2015-03-15

Citazioni errate - Frasi dubbie e autentiche "bufale"

Creare un sito di citazioni è facile, crearne uno affidabile è tutt'altra cosa. Basta già osservare quanto siano numerose le citazioni errate che circolano sul web raccolte da Aforismario, per rendersi conto di quanto poco affidabili siano tutti quei siti di aforismi − italiani e no − i quali, copiandosi meccanicamente l'un l'altro, contribuiscono a diffonderle. Pertanto, chiunque voglia aggiungere una citazione più o meno celebre a un libro, a una tesi di laurea, a un articolo di giornale, o anche sul proprio sito web o pagina social, senza incorrere in qualche madornale errore, farà bene a controllare prima se essa è presente in questa sezione, in cui sono raccolte (in ordine alfabetico) citazioni riportate in maniera errata o con falsa - o perlomeno dubbia - attribuzione.
Qualunque frase priva di fonti bibliografiche certe, su internet la potrete trovare
attribuita nel 99% dei casi a: Oscar Wilde, Jim Morrison o Albert Einstein
e per il restante 1% a un altro autore sbagliato. (Aforismario)
Frasi dubbie e autentiche "bufale"
Su internet esistono centinaia di siti di aforismi e citazioni, ma quanti pongono la dovuta attenzione alle fonti bibliografiche e alla verifica degli autori? Dal numero delle citazioni errate che circolano sul web e rilevate da Aforismario, si direbbe assai pochi. Molte di queste frasi, infatti, sono attribuite ad autori sbagliati o sono riportate in modo infedele, cioè con aggiunte o tagli arbitrari al pensiero originale dell'autore. In molti casi si tratta di vere e proprie "citazioni-bufala", cioè frasi di autori anonimi attribuite a qualche grande personaggio per dargli maggiore autorevolezza e credibilità, e messe in circolazione sul web, dove si diffondono in maniera spesso virale, ovviamente con il contributo di tutti quei siti di aforismi che, essendo specialisti in questo determinato campo, dovrebbero perlomeno vagliare le citazioni autentiche da quelle false. Accade invece che una frase di questo tipo pubblicata sui social network, venga poi copiata meccanicamente di sito in sito, e si leggono così frasi insulse o banali – raramente decenti – attribuite ad Albert Einstein, William Shakespeare o Dante Alighieri.
Il bello, per modo di dire, è che tali "citazioni-bufala" si stanno diffondendo sempre più anche nei libri, in quanto molti autori, ingenuamente, attingono dal web le citazioni di cui hanno bisogno per impreziosire i loro scritti. È divertente notare come in certi casi l'autore, con malcelato orgoglio, a un certo punto delle sue argomentazioni inserisca una di queste presunte citazioni d'autore con la tipica frase: "Come disse il grande scrittore Tal dei Tali...", e magari si tratta di un giovane sconosciuto a cui, chissà come, un giorno venne un bel pensiero, e consapevole del fatto che a nessuno sarebbe interessato né leggerlo né tantomeno condividerlo, l'attribuì a un personaggio famoso per dargli la spinta giusta prima di gettarlo nel mare del web. Tutto ciò rientra in un fenomeno abbastanza tipico che possiamo chiamare "aura dell'autore famoso": un pensiero che riporti la firma di uno sconosciuto sarà apprezzato e condiviso da un numero di persone assai minore rispetto al medesimo pensiero attribuito a un autore noto o presunto tale. Quest'ultima precisazione non è di poco conto, in quanto non è necessario che l'autore esista davvero, basta affibbiare alla frase un nome straniero qualunque e la maggior parte delle persone, che non si cura certo di andare a verificare, lo riterrà già per questo presumibilmente noto e dunque degno di fiducia. Così va il mondo della citazione.
Gli esempi, come si è detto all'inizio, sono molti e sono tutti raccolti nell'apposita sezione di citazioni errate di Aforismario. Qui se ne riportano soltanto due tra i più eclatanti che sono stati approfonditi. Il primo esempio si riferisce a una citazione diffusissima su internet e attribuita al "povero" Dante Alighieri: "Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini"; ora, pur sorvolando sulla banalità della frase e sullo stile moderno con la quale è esposta, basterebbe verificare tra le opere di Dante se la frase esiste davvero, o perlomeno aprire la Divina Commedia (chi non ne possiede una copia?) nella quale, secondo alcuni, si troverebbe questo verso, per rendersi conto che non si trova da nessuna parte. Ma vuoi mettere una bella citazione di Dante sul proprio profilo facebook? Si passa, a buon mercato, per persone colte e animi sensibili alla poesia.
Il secondo esempio è ancora più divertente perché, probabilmente, è frutto di un equivoco: "Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: colpisce i bianchi, ma fa fuori i neri". Questa frase è attribuita, ma solo in Italia, ad Albert Einstein (tra gli autori cui vengono attribuite il maggior numero di frasi "orfane" insieme a Jim Morrison e Oscar Wilde). Ebbene, in realtà si tratta di una battuta del semisconosciuto disegnatore satirico Alberto Cottin, che firma le sue opere col nome d'arte "Albert". Già capito vero? Da "Albert" ad "Albert Einstein" il passo è breve, molto breve, e per effetto dell'aura dell'autore famoso di cui sopra, ecco che la frase viene condivisa da migliaia di persone che possono fregiarsi di una geniale citazione dell'amato Albert... Albert Einstein, ovviamente.
Il problema delle citazioni su internet è che non sai mai se sono autentiche.
(Andy Warhol?)
Elenco di citazioni errate dalla A alla Z
Qui di seguito, per agevolarne la ricerca, sono raccolte tutte le citazioni di attribuzione erronea o incerta individuate e discusse da Aforismario. Per eventuali segnalazioni che possano migliorare questa sezione, contatta Aforismario attraverso il form nel menu a destra. Per leggere il commento dedicato alle varie citazioni e scoprirne i veri autori, clicca sul rispettivo collegamento a seconda della lettera con cui inizia la frase da cercare.

Citazioni errate o dubbie 
rilevate da Aforismario fino a oggi: 362

  1. A che serve avere le mani pulite se si tengono in tasca.
  2. A pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca.
  3. A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino.
  4. A volte un sigaro è solo un sigaro.
  5. A volte un vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato.
  6. Agisci in modo che ogni tuo atto sia degno di diventare un ricordo.
  7. Ah, io non chiederei d'essere un gabbiano, né un delfino; mi accontenterei d'essere uno scòrfano, ch'è il pesce più brutto del mare, pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell'acqua.
  8. Ah, signora! Quella che lei crede una gobba è l’astuccio delle mie ali.
  9. Ahi ahi ahi, signora Longari: mi è caduta sull'uccello. 
  10. Al mondo di sicuro ci sono soltanto la morte e le tasse.
  11. Alcuni non diventano mai folli. I loro vini devono essere proprio noiosi. 
  12. Alcuni portano felicità ovunque vadano; altri quando se ne vanno.
  13. Alla pazzia è affine il grande genio / solo una sottile parete li divide.
  14. Ama, ama follemente, ama più che puoi, e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente.
  15. Ama chi ti ama, non amare chi ti sfugge. Ama quel cuore che per te si strugge. Non t'ama chi amor ti dice ma t'ama chi guarda e tace.
  16. Amami quando lo merito meno, perché sarà quando ne avrò più bisogno.
  17. Amare significa comunicare con l'altro e scoprire in lui una particella di Dio.
  18. Amavo il tuo sorriso, ma ho preferito il mio.
  19. Ambasciatore: un onest'uomo mandato a mentire all'estero per il bene del suo Paese.
  20. Amo è la parola più pericolosa per il pesce e per l'uomo!
  21. Amore è il fatto che tu sei per me il coltello col quale frugo dentro me stesso.
  22. Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano.
  23. Arrendersi non significa sempre essere deboli; a volte significa essere forti abbastanza da lasciar perdere.
  24. Auschwitz inizia ogni volta che qualcuno guarda a un mattatoio e pensa: sono soltanto animali.
  25. Beati i cuori che sanno piegarsi, perché non saranno mai spezzati.
  26. Bisogna avere sempre una mente aperta, ma non così aperta che il cervello caschi per terra.
  27. Bisogna prendere il denaro dove si trova: presso i poveri. Hanno poco, ma sono in tanti.
  28. Bisognerebbe fare un lungo esame di coscienza prima di pensare a criticare gli altri.
  29. Buoni confini fanno buoni vicini.
  30. C'è chi guarda alle cose come sono e si chiede "Perché?". Io penso a come potrebbero essere e mi chiedo "Perché no?".
  31. C’è solo un modo per evitare le critiche: non fare nulla, non dire nulla e non essere nulla.
  32. C'è un solo tipo di successo: quello di fare della propria vita ciò che si desidera.
  33. C’è una verità elementare, la cui ignoranza uccide innumerevoli idee e splendidi piani: nel momento in cui ci si impegna a fondo, anche la provvidenza allora si muove...
  34. Calunniate, calunniate, qualcosa resterà. 
  35. Caso è forse lo pseudonimo di Dio quando non vuole firmare.
  36. Che Dio ci perdoni. E ci perdonerà. È il suo mestiere.
  37. Che mangino della brioche!
  38. Chi dice che è impossibile, non dovrebbe interrompere chi lo sta facendo. 
  39. Chi dice di combattere la dittatura dall'interno è già complice. 
  40. Chi dimentica il passato è condannato a riviverlo.
  41. Chi è amico di tutti non è amico di nessuno.
  42. Chi è Dio, se non colui che ci fa porre la domanda?
  43. Chi ha da fare non ha tempo per le lacrime.
  44. Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola. 
  45. Chi lotta può perdere, chi non lotta ha già perso.
  46. Chi non ha tenuto con sé un cane, non sa cosa sia amare ed essere amato.
  47. Chi non sa mentire, crede che tutti dicano il vero.
  48. Chi non sa perdonare spezza il ponte sul quale egli stesso dovrà passare.
  49. Chi segue gli altri non arriva mai primo.
  50. Chi si ferma è perduto
  51. Ci sono due cose che mi hanno sempre sorpreso: l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.
  52. Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale.
  53. Ciò che tu puoi fare è solo una goccia dell'oceano, ma è questa goccia che dà significato alla tua vita.
  54. Cogli la rosa quando è il momento, che il tempo, lo sai, vola e lo stesso fiore che sboccia oggi, domani appassirà.
  55. Come ogni idiota vorrebbe essere saggio, così ogni donna vorrebbe essere uomo.
  56. Comincerete a prendere in seria considerazione la follia quando per la prima volta essa vi tornerà utile per risolvere i vostri problemi da persona normale.
  57. Conosci te stesso. 
  58. Creatività è unire elementi esistenti con connessioni nuove, che siano utili.
  59. Credere che l'amicizia esista è come credere che i mobili abbiano un'anima.
  60. Credo perché è assurdo. 
  61. Cultura è ciò che resta quando si è dimenticato tutto.
  62. Cultura significa anzitutto creare una coscienza civile, fare in modo che chi studia sia consapevole della dignità. L’uomo di cultura deve reagire a tutto ciò che è offesa alla sua dignità, alla sua coscienza. Altrimenti la cultura non serve a nulla.
  63. Di tutto restano tre cose: la certezza che stiamo sempre iniziando, la certezza che abbiamo bisogno di continuare, la certezza che saremo interrotti prima di finire. Pertanto, dobbiamo fare: dell’interruzione, un nuovo cammino, della caduta un passo di danza, della paura una scala, del sogno un ponte, del bisogno un incontro.
  64. Dietro ogni problema c'è un'opportunità.
  65. Dietro quel seno, quelle labbra da baciare al sapore di pesca, si chiudeva a chiave e si portava dentro una piccola dispettosa bambina di cinque anni, lei che non voleva crescere, che non aspettava altro che le rimboccassero le coperte calde. Lei era magia incompresa, ma io l'avevo capita.
  66. Dio è morto, Marx è morto, e anch'io non mi sento tanto bene.
  67. Disapprovo ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto a dirlo. 
  68. Dobbiamo abituarci all'idea: ai più importanti bivi della vita, non c'è segnaletica.
  69. Dove c'è una grande volontà non possono esserci grandi difficoltà.
  70. Dubium sapientiae initium.
  71. Due cose che mi hanno sempre sorpreso: l'intelligenza degli animali e la bestialità degli uomini.
  72. Due mani che si cercano sono l'essenza di tutto il domani.
  73. E con le budella dell'ultimo prete/ stringeremo il collo all'ultimo re. 
  74. E l’Amore guardò il Tempo e rise, perché sapeva di non averne bisogno...
  75. È meglio aver amato e perso che non aver mai amato.
  76. È meglio bruciare in fretta che spegnersi lentamente.
  77. È meglio essere ottimisti e avere torto piuttosto che pessimisti e avere ragione.
  78. È meglio rimanere in silenzio ed essere considerati imbecilli, piuttosto che aprire bocca e togliere ogni dubbio.
  79. È nel momento in cui dubiti di volare che perdi per sempre la facoltà di farlo.
  80. È più facile spezzare un atomo che un pregiudizio.
  81. È una pistola quella che hai in tasca o sei solo felice di vedermi?
  82. Elementare, Watson!
  83. Eppur si muove!
  84. Era così cretino che cercava nella Bibbia l'indirizzo di un buon albergo in Palestina.
Citazioni Errate F-L
  1. Fare previsioni è una cosa molto difficile, specialmente se riguardano il futuro.
  2. Folle è l'uomo che parla alla luna. Stolto chi non le presta ascolto.
  3. Forse c'e' qualcosa di peggio dei sogni svaniti: perdere la voglia di sognare ancora. 
  4. Forse per il mondo sei solo una persona, ma per qualche persona sei tutto il mondo.
  5. Fra 30 anni l'Italia sarà non come l'avranno fatta i governi, ma come l'avrà fatta la televisione.
  6. Gli italiani corrono sempre in soccorso del vincitore.
  7. Gli scout sono dei bambini vestiti da cretini, guidati da cretini vestiti da bambini.
  8. Gli uomini discutono, la natura agisce.
  9. Gli uomini fanno progetti e gli dèi sorridono.
  10. Giustizia ritardata è giustizia negata.
  11. Governare gli italiani non è difficile, è inutile.
  12. Gran brutta malattia il razzismo. Più che altro strana: colpisce i bianchi, ma fa fuori i neri.
  13. Grazie a Dio sono ateo.
  14. Ho perdonato errori quasi imperdonabili, ho provato a sostituire persone insostituibili e dimenticato persone indimenticabili.
  15. Ho poche idee, ma confuse.
  16. I bravi artisti copiano, i grandi artisti rubano.
  17. I buoni propositi per l’anno nuovo sono solo assegni che gli uomini versano in una banca dove non hanno nemmeno un conto.
  18. I cimiteri sono pieni di persone indispensabili. 
  19. I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio.
  20. I due nemici della felicità umana sono il dolore e la noia.
  21. I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Il resto fa volume.
  22. I medici sono fortunati: i loro successi brillano al sole e la terra copre gli errori.
  23. I migliori afrodisiaci per le donne sono le parole: il punto G si trova nelle orecchie. 
  24. I politici usano le statistiche come un ubriaco usa i lampioni: non per la luce ma per il sostegno.
  25. I quarant'anni sono quell'età in cui ci si sente finalmente giovani. Ma è troppo tardi.
  26. Il bambino non è un vaso da riempire, ma un fuoco da accendere.
  27. Il capodanno è il compleanno di ogni uomo.
  28. Il dubbio è il principio della sapienza (vedi: Dubium sapientiae initium).
  29. Il fatto che mi basti poco per essere felice non significa che mi accontenti delle briciole. Altrimenti sarei un criceto.
  30. Il forse è la parola più bella del vocabolario italiano, perché apre delle possibilità, non certezze. Perché non cerca la fine, ma va verso l'infinito.
  31. Il futuro non è più quello di una volta. 
  32. Il futuro si costruisce un giorno per volta.
  33. Il governo migliore è quello che governa meno.
  34. Il marito ideale rimane celibe.
  35. Il mezzo più efficace di ottener fama è quello di far credere al mondo di esser già famoso.
  36. Il miglior medico è la natura: guarisce tre quarti delle malattie e non sparla dei suoi colleghi.
  37. Il modo migliore per far abrogare una pessima legge consiste nel farla applicare rigorosamente.
  38. Il mondo è pieno di cose magiche pazientemente in attesa che i nostri sensi si acuiscano.
  39. Il mondo è un libro, e quelli che non viaggiano ne leggono solo una pagina.
  40. Il mondo senza Dio sarebbe una favola raccontata da un idiota in un accesso di furore.
  41. Il pazzo è un sognatore sveglio.
  42. Il periodo critico del matrimonio è l'ora di colazione.
  43. Il più bel chilometro d'Italia.
  44. Il potere logora chi non ce l'ha.
  45. Il problema non è quanto aspetti, ma chi aspetti.
  46. Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché esse vengano da te.
  47. Il segreto per andare avanti è iniziare.
  48. Il segreto per andare d'accordo con le donne è avere torto.
  49. Il successo è cadere nove volte e rialzarsi dieci.
  50. Il successo è ottenere ciò che si vuole. La felicità è volere ciò che si ottiene.
  51. Il tempo è il mezzo di cui la natura dispone per impedire che le cose avvengano tutte in una volta. 
  52. Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.
  53. Impossibile è solo una parola pronunciata da piccoli uomini che trovano più facile vivere nel mondo che gli è stato dato, piuttosto che cercare di cambiarlo. Impossibile non è un dato di fatto, è un'opinione. Impossibile non è una regola, è una sfida. Impossibile non è uguale per tutti. Impossibile non è per sempre. Niente è impossibile.
  54. In Italia pensavo ci fosse più passione per il calcio, invece si pensa di più alle polemiche.
  55. Ingiuriare i mascalzoni con la satira è cosa nobile: a ben vedere, significa onorare gli onesti.
  56. Io amo la notte perché di notte tutti i colori sono uguali e io sono uguale agli altri.
  57. Io ho quel che ho donato.
  58. Io so' io, e voi non siete un cazzo!
  59. Io vorrei che l'ultimo dei re fosse strangolato con gli intestini dell'ultimo dei preti.
  60. L'amore è eterno finché dura.
  61. L’amore è l’ala che Dio ha dato all'anima per salire sino a lui.
  62. L'amore è quella cosa che tu sei da una parte, lui dall'altra, e gli sconosciuti si accorgono che vi amate. Chest'è.
  63. L'amore non esiste per renderci felici, ma per dimostrarci quanto sia forte la nostra capacità di sopportare il dolore.
  64. L'attesa attenua le passioni mediocri e aumenta le grandi.
  65. L'equilibrio tranquillizza, ma la follia è molto più interessante.
  66. L'immaginazione è la pazza di casa.
  67. L'immaginazione è una qualità che è stata concessa all'uomo per compensarlo di ciò che egli non è, mentre il senso dell'umorismo gli è stato dato per consolarlo di quel che egli è. 
  68. L'importante non è vincere, ma partecipare.
  69. L'Inferno non è mai tanto scatenato quanto una donna offesa.
  70. L'invidia è quel sentimento che nasce nell'istante in cui ci si assume la consapevolezza di essere dei falliti.
  71. L'occhio vede solo ciò che la mente è preparata a comprendere.
  72. L'ora più buia è sempre quella che precede il sorgere del sole.
  73. L'ottimista è un uomo che, senza una lira in tasca, ordina delle ostriche nella speranza di poterle pagare con la perla trovata. 
  74. L'ottimista pensa che questo sia il migliore dei mondi possibili. Il pessimista sa che è vero.
  75. L'umanità deve porre fine alla guerra – o la guerra porrà fine all'umanità.
  76. L'unica maniera per realizzare i propri sogni è svegliarsi. 
  77. L'uomo è infelice perché incontentabile.
  78. L'uomo non smette di giocare perché invecchia, ma invecchia perché smette di giocare.
  79. La banca è un posto dove ti prestano l'ombrello quando c'è bel tempo e te lo chiedono indietro quando inizia a piovere.
  80. La bellezza ci può trafiggere come un dolore.
  81. La bellezza di una donna si vede nei suoi occhi, perché sono la via d'accesso al cuore, il luogo dove l'amore risiede.
  82. La Bibbia ci dice di amare i nostri vicini di casa, ed anche di amare i nostri nemici. Probabilmente perché spesso sono la stessa cosa.
  83. La Bibbia insegna ad amare i nemici come gli amici, probabilmente perché sono gli stessi.
  84. La birra è la prova che Dio ci ama e vuole che siamo felici.
  85. La caccia sarebbe uno sport più interessante se anche gli animali avessero il fucile.
  86. La cosa più ingiusta della vita è il modo in cui finisce...
  87. La differenza tra sogno e obiettivo è una data.
  88. La diplomazia è l'arte di permettere a qualcuno di fare a modo tuo. 
  89. La felicità non consiste nel fare ciò che si vuole, ma volere ciò che si fa.
  90. La felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha.
  91. La fortuna aiuta gli audaci, il pigro si ostacola da solo.
  92. La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.
  93. La gente ci tiene tanto a sapere perché scrivo roba così truculenta. Mi piace dire che è perché ho il cuore di un ragazzino... e lo tengo in un barattolo sulla mia scrivania.
  94. La luce che brilla il doppio dura la metà.
  95. La maturità non si vede nel voler morire per una nobile causa, ma nel voler vivere umilmente per essa.
  96. La medicina, in questo secolo, ha fatto enormi progressi: pensate a quante malattie ha saputo inventare.
  97. La mente è come un paracadute, funziona solo quando è aperta.
  98. La migliore pubblicità è sempre un cliente soddisfatto.
  99. La misura dell'amore è amare senza misura.
  100. La natura è grande nelle grandi cose, ma è grandissima nelle più piccole.
  101. La nostra ansia non viene dal pensare al futuro, ma dal volerlo controllare. 
  102. La novità ha per noi un fascino al quale difficilmente possiamo resistere.
  103. La parola è stata data all'uomo per nascondere il pensiero.
  104. La pazzia è l'orgasmo cerebrale più bello che ci sia.
  105. La religione ci rende inadatti a ignorare la nullità e ci butta nel lavoro della vita. 
  106. La religione è considerata vera dalla gente comune, falsa dai saggi, e utile da chi governa.
  107. La religione è un narcotico con cui l'uomo controlla la sua angoscia, ma ottunde la sua mente.
  108. La religione è l'oppio dei popoli.
  109. La ricerca della verità è più preziosa del suo possesso.
  110. La sfiga è un'amante fedele e non ti abbandona neanche quando sei nella merda.
  111. La sola funzione delle previsioni in campo economico è quella di rendere persino l'astrologia un po' più rispettabile. 
  112. La speranza ha due bellissimi figli: lo sdegno e il coraggio. Lo sdegno per la realtà delle cose, il coraggio per cambiarle.
  113. La storia ha insegnato quanto quella favola riguardo a Cristo ci abbia giovato. 
  114. La stupidità deriva dall'avere una risposta per ogni cosa. La saggezza deriva dall'avere, per ogni cosa, una domanda.
  115. La strada per l'inferno è lastricata di buone intenzioni.
  116. La superstizione porta sfortuna.
  117. La Terra è un paradiso. L’inferno è non accorgersene.
  118. La vendetta è volgare come il rancore.
  119. La vera misura di un uomo si vede da come tratta qualcuno da cui non può ricevere assolutamente nulla in cambio.
  120. La vita e i sogni sono fogli di uno stesso libro: leggerli in ordine è vivere, sfogliarli a caso è sognare.
  121. La vita è una tempesta, ma prenderlo nel culo è un lampo.
  122. La vita ha quattro sensi: amare, soffrire, lottare e vincere. Chi ama soffre, chi soffre lotta, chi lotta vince. Ama molto, soffri poco, lotta tanto e vinci sempre.
  123. La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta, ma di come danzare nella pioggia!
  124. La vita non si misura dal numero di respiri che fate, ma dai momenti che il respiro ve lo tolgono. 
  125. La vita può essere capita solo all'indietro, ma va vissuta in avanti.
  126. Le brave ragazze vanno in paradiso. Le cattive ragazze vanno dappertutto.
  127. Le città dovrebbero essere costruite in campagna. L’aria lì è più pura.
  128. Le domande non sono mai indiscrete. Le risposte lo sono, a volte.
  129. Le mani che aiutano sono più sacre delle bocche che pregano.
  130. Leggo per legittima difesa.
  131. Lei è un cretino, s'informi!
  132. Lentamente muore/ chi diventa schiavo dell'abitudine...
  133. Libero fischio in libero Stato!
Quello che mi preoccupa di più, ora che sono vecchio,
sono le frasi banali che mi saranno attribuite dopo la mia morte (Albert Einstein?)
  1. Mantenersi, il mio verbo preferito, tenersi per mano. Ti può bastare per la vita intera, un attimo, un incontro. Rinunciarvi è folle sempre e comunque.
  2. Mai imputare alla malizia ciò che si spiega adeguatamente con l'incompetenza.
  3. Mai tornare indietro, neanche per prendere la rincorsa.
  4. Mangiate merda, milioni di mosche non possono sbagliare.
  5. Mantieni sempre la tua innocenza infantile qualunque cosa succeda. È la cosa più importante.
  6. Meglio essere vigliacchi per un minuto che morti per il resto della vita!
  7. Mettere incinta una donna e poi sposarla, è come pisciare in un cappello e poi metterselo in testa.
  8. Mi odino purché purché mi temano.
  9. Ne’ guai non ci vuol pianto ma consiglio.
  10. Nei sogni cominciano le responsabilità.
  11. Nei tempi antichi, barbari e feroci, i ladri s'appendevano alle croci: ma nei presenti tempi più leggiadri, s'appendono le croci in petto ai ladri.
  12. Nel paese dei ciechi, l'uomo con un occhio solo è re.
  13. Nel tempo dell'inganno universale, dire la verità è un atto rivoluzionario.
  14. Nel vero amore è l'anima che abbraccia il corpo.
  15. Nell'amore di gruppo c'è almeno il vantaggio che uno può dormire.
  16. Nella vita e nella morte ci sono le cose vere e le cose supposte. Le cose vere, mettiamole da parte, ma le supposte? le supposte dove le mettiamo?
  17. Nessuna donna si sposa per denaro: sono tutte così astute, prima di sposare un milionario, da innamorarsene.
  18. Nessuno è ateo in trincea.
  19. Nevrotico: colui che costruisce castelli in aria. Psicotico: colui che vi abita. Psichiatra: colui che riscuote l'affitto.
  20. Niente è più necessario del superfluo.
  21. Non c'è cuscino più morbido di una coscienza tranquilla.
  22. Non c'è mai una seconda occasione per fare una buona prima  impressione.
  23. Non c'è niente di più profondo di ciò che appare in superficie.
  24. Non c'è nulla che calmi lo spirito come un rum e la vera religione.
  25. Non c'è nulla di nobile nell'essere superiore a un altro uomo. La vera nobiltà sta nell'essere superiore alla persona che eravamo fino a ieri. 
  26. Non condivido la tua idea, ma darei la vita perché tu la possa esprimere.
  27. Non conviene fare sesso. Dura poco, si fa una gran fatica e la posizione è ridicola.
  28. Non deve essere cara la felicità. Se è cara non è di buona qualità.
  29. Non dite: "Ho trovato la felicità" ma piuttosto: "Ho trovato una felicità".
  30. Non discutere mai con un idiota: ti trascina al suo livello e ti batte con l'esperienza.
  31. Non è la specie più forte a sopravvivere, e nemmeno quella più intelligente, ma la specie più predisposta al cambiamento.
  32. Non è la voce che comanda la storia: sono le orecchie.
  33. Non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi.
  34. Non importa quante volte cadi, quello che conta è la velocità con cui ti rimetti in piedi.
  35. Non l'amore bisogna dipingere cieco, ma l'amor proprio.
  36. Non possiamo non essere cristiani, anche se non seguiamo più le pratiche del culto, perché il cristianesimo ha modellato il nostro modo di sentire e di pensare in guisa incancellabile...
  37. Non resta altro mezzo per rimettere in onore la politica, si devono come prima cosa impiccare i moralisti.
  38. Non seguire il sentiero già segnato; va', invece, dove non vi è alcun sentiero, e lascia una traccia.
  39. Non siamo mai così poco liberi come quando tentiamo di recitare.
  40. Non ti curar di loro, ma guarda e passa.
  41. Non tutti possono essere Batman, ma Batman può nascondersi dentro ognuno di noi.
  42. Non tutto ciò che conta può essere contato, e non tutto ciò che può essere contato conta.
  43. O si pensa o si crede. 
  44. Occhi. Quei maledetti occhi mi fottevano sempre. Ci facevo l'amore solo a guardarli.
  45. Odio la parola omofobia. Non è una fobia. Tu non sei spaventato. Sei stronzo.
  46. Oggi ho telefonato all’Agnelli e gli ho detto: "Il mio posto di lavoro non si tocca!" Lui m’ha risposto: "E chi lo tocca? Anzi mi fa schifo solo a guardarlo". 
  47. Ogni felicità è una forma d'innocenza.
  48. Ogni minuto che passi arrabbiato perdi sessanta secondi di felicità.
  49. Ogni muro è una porta.
  50. Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto.
  51. Ogni uomo è un abisso e dà le vertigini a guardarci dentro.
  52. Ogni verità passa attraverso tre fasi: prima viene ridicolizzata; poi è violentemente contestata; infine viene accettata come ovvia.
  53. Ogni vero uomo deve sentire sulla propria guancia lo schiaffo dato sulla guancia di un altro uomo. 
  54. Ogni volta che lo riterrai opportuno, accendi un sogno e lascialo bruciare in te.
  55. Ognuno è un genio. Ma se si giudica un pesce dalla sua abilità di arrampicarsi sugli alberi, lui passerà tutta la sua vita a credersi stupido.
  56. Peccare di silenzio, quando bisognerebbe protestare, fa di un uomo un codardo. 
  57. "Perché scrivi solo cose tristi?". "Perché quando sono felice esco".
  58. Perdonare è liberare un prigioniero e scoprire che quel prigioniero eri tu.
  59. Perfino Dio ha un inferno, è il suo amore per gli uomini.
  60. Piantare un albero, fare un figlio e scrivere un libro.
  61. Più conosco gli uomini, più amo gli animali.
  62. Politici e pannolini dovrebbero essere cambiati spesso, e per lo stesso motivo.
  63. Preoccupati più della tua coscienza che della tua reputazione. Perché la tua coscienza è quello che tu sei, la tua reputazione è ciò che gli altri pensano di te.
  64. Prima di diagnosticarti una depressione o una scarsa autostima, accertati di non essere, in realtà, circondato da stronzi.
  65. Prima tu prendi un drink, poi il drink ne prende un altro, e infine il drink prende te.
  66. Quando decisi di lasciare Claudia Schiffer non le dissi niente, non una parola, non una lettera. Io sono fatto così, anche quando ci fidanzammo non glielo feci sapere.
  67. Quando il potere dell'amore supererà l'amore per il potere, solo allora il mondo conoscerà la pace.
  68. Quando la gente smette di credere in Dio, non è vero che non crede in niente, perché crede in tutto. 
  69. Quando la merda varrà oro, il culo dei poveri non apparterrà più a loro.
  70. Quando non sai qual è la via del dovere, scegli la più difficile.
  71. Quando non si riesce a dimenticare, si prova a perdonare. 
  72. Quando pensi di avere tutte le risposte la vita ti cambia tutte le domande.
  73. Quando sei nato stavi piangendo e tutti intorno a te sorridevano. Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l'unico che sorride e e ognuno intorno a te piange. 
  74. Quando sento la parola cultura, la mano mi corre al revolver.
  75. Quando un diplomatico dice "sì" vuol dire "forse", quando dice "forse", significa "no"; e quando dice "no", non è un diplomatico.
  76. Quando un governo non fa ciò che vuole il popolo, va cacciato via anche con mazze e pietre.
  77. Quelli che ballavano erano visti come pazzi da quelli che non sentivano la musica.
  78. Quello che ci lasciamo dietro e quello che ci aspetta sono niente in confronto a quello che è dentro di noi.
  79. Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.
Citazioni Errate R-Z
  1. Ricordare il passato serve per il futuro, così non ripeterai gli stessi errori: ne inventerai di nuovi!
  2. Ridere spesso e di gusto; ottenere il rispetto di persone intelligenti e l'affetto dei bambini; prestare orecchio alle lodi di critici sinceri e sopportare i tradimenti di falsi amici; apprezzare la bellezza; scorgere negli altri gli aspetti positivi; lasciare il mondo un pochino migliore, si tratti di un bambino guarito, di un'aiuola o del riscatto da una condizione sociale; sapere che anche una sola esistenza è stata più lieta per il fatto che tu sei esistito. Ecco, questo è avere successo.
  3. Rifiutare di avere delle opinioni è il modo di averle.
  4. Sai qual è il vero fascino del matrimonio? È che rende inevitabile la necessità dell’inganno da entrambe le parti.
  5. Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità.
  6. Scrivere è necessario. Vivere non è necessario. 
  7. Se ami qualcuno lascialo libero. Se torna da te, sarà per sempre tuo, altrimenti non lo è mai stato.
  8. Se avanzo seguitemi, se indietreggio uccidetemi, se mi uccidono vendicatemi. 
  9. Se c'è una soluzione perché ti preoccupi? Se non c'è una soluzione perché ti preoccupi?
  10. Se Dio esiste spero che abbia una buona scusa.
  11. Se gli oroscopi dei giornali fossero veri ci sarebbero soltanto 12 categorie di persone sulla Terra.
  12. Se guarderai a lungo nell'abisso, anche l'abisso vorrà guardare in te. 
  13. Se le api scomparissero dalla faccia della terra, all'uomo non resterebbero che quattro anni di vita.
  14. Se per baciarti dovessi poi andare all'inferno, lo farei. Così potrò poi vantarmi con i diavoli di aver visto il paradiso senza mai entrarci.
  15. Se per un istante Dio si dimenticasse che sono una marionetta di stoffa e mi facesse dono di un pezzo di vita, probabilmente non direi tutto ciò che penso, ma penserei a tutto ciò che dico.
  16. Se qualche volta la felicità si scorda di voi, voi non vi scordate della felicità. 
  17. Se riesci a mantenere la calma quando tutti intorno a te la stanno perdendo, può darsi che tu non abbia afferrato la situazione.
  18. Se te la prendi con chi fugge dalle guerre e non con chi le guerre le fa, allora vuol dire che hai la merda nel cervello.
  19. Se tu hai una mela e io ho una mela, e ce le scambiamo, tu e io abbiamo sempre una mela per uno. Ma se tu hai un'idea e io ho un'idea, e ce le scambiamo, allora ognuno di noi avrà due idee.
  20. Se uno smette di bere, fumare e fare l'amore non è che vive più a lungo, ma è la vita che gli sembra più lunga. 
  21. Se votare servisse a qualcosa non ce lo farebbero fare.
  22. Se vuoi capire una persona, non ascoltare le sue parole, osserva il suo comportamento.
  23. Se vuoi far ridere Dio, raccontagli i tuoi progetti.
  24. Semina un pensiero e raccoglierai un'azione, semina un'azione e raccoglierai un'abitudine, semina un'abitudine e raccoglierai un carattere, semina un carattere e raccoglierai un destino.
  25. Si inoltrò nella giungla, dove la mano dell'uomo non aveva mai messo piede.
  26. Si narra che l'usignolo amasse la rosa da abbracciarla così tanto che le spine gli trafissero il cuore.
  27. Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco che in un anno di conversazione.
  28. Si rovina un ragazzino nel modo più sicuro, se gli si insegna a considerare il "pensare allo stesso modo" più alto del "pensare in un altro modo".
  29. Siamo buoni a nulla, ma capaci di tutto.
  30. Siate affamati, siate folli.
  31. Sii gentile, perché ogni persona che incontri sta combattendo una dura battaglia.
  32. Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.
  33. Sii te stesso; tutti gli altri sono già occupati.
  34. Solo il cambiamento è eterno, perpetuo, immortale.
  35. Sono contrario ai rapporti prima del matrimonio perché fanno arrivare tardi alla cerimonia.
  36. Sono pessimista con l’intelligenza, ma ottimista per la volontà.
  37. Sono sempre felice, sai perché? Perché io non mi aspetto niente da nessuno, l’attesa fa sempre male.
  38. Sposarsi è come mettere la mano in un sacco pieno di serpenti, nella speranza di tirar fuori un'anguilla.
  39. Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti.
  40. Tra vent'anni sarete più delusi per le cose che non avete fatto che per quelle che avete fatto...
  41. Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini.
  42. Tu sarai amato, il giorno in cui potrai mostrare la tua debolezza, senza che l'altro se ne serva per affermare la sua forza.
  43. Tutte le cose sono difficili prima di diventare facili.
  44. Tutto ciò che è necessario per il trionfo del male, è che gli uomini di bene non facciano nulla.
  45. Tutto è energia e questo è tutto quello che esiste. Sintonizzati alla frequenza della realtà che desideri e non potrai fare a meno di ottenere quella realtà. Non c'è altra via. Questa non è filosofia. Questa è fisica.
  46. Tutto scorre.
  47. Un cretino è un cretino. Due cretini sono due cretini. Diecimila cretini sono un partito politico.
  48. Un diplomatico è un uomo che si ricorda sempre del compleanno di una donna ma non si ricorda mai della sua età.
  49. Un filosofo è un uomo cieco, in una stanza buia, che cerca un gatto nero che non c’è. Un teologo è l’uomo che riesce a trovare quel gatto.
  50. Un giorno senza sorriso è un giorno perso.
  51. Un intellettuale è una persona che ha scoperto qualcosa di più interessante del sesso.
  52. Un matrimonio felice è l'unione di un uomo sordo con una donna cieca.
  53. Un piede avanti l'altro, un passo alla volta, non ha importanza quante volte cadi, quello che è importante e che ti rialzi una volta in più (...) Se non credi in te stesso non pensare che gli altri lo facciano per te. Le prove a cui sopravviviamo ci rendono più forti.
  54. Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione. 
  55. Una buona madre vale cento maestri.
  56. Una donna ha bisogno di quattro animali nella sua vita: una Jaguar in garage, una tigre nel letto, un visone sulla pelle e un asino che paghi.
  57. Una giuria consiste di dodici persone scelte per decidere chi ha l'avvocato migliore.
  58. Una madre impiega vent'anni per fare del proprio figlio un uomo, e un'altra donna in venti minuti ne fa un idiota. 
  59. Una nave nel porto è al sicuro, ma non è per questo che le navi sono state costruite.
  60. Una scrivania ordinata è sintomo di una mente malata.
  61. Una spugna per cancellare il passato, una rosa per addolcire il presente e un bacio per salutare il futuro.
  62. Una stanza senza libri è come un corpo senz'anima.
  63. Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo, perché là siete stati e là desidererete tornare.
  64. Verrà il tempo in cui giudicheremo il mangiare gli animali nello stesso modo in cui oggi giudichiamo il mangiare i nostri simili, cannibalismo.
  65. Vincere non è tutto; è l'unica cosa che conta.
  66. Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi morire mai. 
  67. Vivi la tua vita in modo che quando morirai, tu sia l'unico che sorride e ognuno intorno a te pianga.
Non ho mai scritto tanti aforismi quanto quelli che mi si attribuiscono.
(Oscar Wilde?)
Rassegna stampa
Ringraziamenti
Aforismario ringrazia Vania Avelluto per la segnalazione di molte citazioni dubbie rintracciate su internet, alcune delle quali si sono poi rivelate errate.

Sito consigliato
Tra i pochi siti web che hanno cura di verificare le fonti bibliografiche delle citazioni, va segnalato sicuramente l'ottimo Quote Investigator (sito in lingua inglese).

Note
Se desideri condividere questa pagina sui tuoi social network preferiti (facebook, twitter, Google+, ecc.), clicca sulle rispettive icone riportate qui in basso.

Nessun commento: