2015-03-16

Adulazione, Lusinga e Lecchini - Frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi e citazioni sull'adulare e il lusingare, cioè ricoprire qualcuno di lodi o attenzioni esagerate per compiacenza o interesse, con l'intento di ottenerne la stima o la benevolenza. Tali atteggiamenti sono tipici dei cosiddetti lecchini o leccapiedi (volgarmente chiamati leccaculo), cui è dedicato un piccolo paragrafo. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul servilismo e l'ipocrisia.
Lecchini nati: ansia da prostrazione. (Giovanni Soriano)
1. Adulazione
© Aforismario

Il pettegolezzo è dire alle spalle ciò che non diresti in faccia. L'adulazione è dire in faccia ciò che non diresti alle spalle.
Anonimo

L'adulazione è l'arte di dire a una persona ciò che essa pensa di sé stessa.
Anonimo

Come gli amici adulando pervertono, così i nemici con i rimproveri molte volte correggono.
Agostino d'Ippona (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'adulazione batte l'intelligenza.
Eric Ambler, Topkapi, 1962

È meglio capitare tra i corvi che tra gli adulatori: gli uni divorano i cadaveri, gli altri i vivi.
Antistene, Frammenti, V-IV sec. a.e.c.

L'adulazione non viene mai dalle anime grandi, è appannaggio degli spiriti piccini, che riescono a rimpicciolirsi ancor più per meglio entrare nella sfera vitale delle persone intorno a cui gravitano.
Honoré de Balzac, Eugenia Grandet, 1833

Chi sa adulare sa anche calunniare.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838

È molto difficile stabilire dove finisce la cortesia e dove comincia l'adulazione.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838

La menzogna cortese e l'adulazione possono certamente riuscire utili in determinate occasioni, ma, nella maggior parte dei casi, debbono essere onestamente classificate tra gli espedienti escogitati per rendere la convivenza umana decorosa e piacevole. Sono lubrificanti che fanno scorrere con minori attriti i rapporti tra uomini. L'adulazione, in qualche modo, fa sì che anche l'uomo più diffidente si senta importante, più fiducioso, e di conseguenza più indulgente, generoso e quasi magnanimo. È così comune in Italia da passare praticamente inosservata.
Luigi Barzini, Gli italiani, 1965

L'adulazione è come l'acqua di Colonia: è da annusare, non da bere.
Josh Billings, Uncle Sam's Uncle Josh, 1953

Gli adulatori sono in gran numero, ma pochi sanno lodare in maniera nobile e decente.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

La tua indifferenza mi adula.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

L'adulazione corrompe sia chi la compie sia chi la riceve.
Edmund Burke, Riflessioni sulla Rivoluzione francese, 1790

La ragione per cui l'adulazione non è spiacevole è che sebbene menzognera, dimostra come si sia abbastanza importanti, in un modo o nell'altro, da indurre le persone a mentire per conquistarsi la nostra amicizia: un problema loro.
George Gordon Byron, Diari, 1798/1824

Gli adulatori appassionati sono i più infelici degli uomini. Di tanto in tanto li coglie un odio selvaggio e imprevedibile per la creatura che hanno a lungo adulato. Quest’odio, non possono padroneggiarlo; a nessun prezzo riescono a domarlo; vi cedono come la tigre alla sete di sangue. È uno spettacolo sconcertante: l’uomo che prima aveva per la sua vittima solo parole della più cieca adorazione, revoca ciascuna di esse con altrettanto esagerate ingiurie. Non dimentica nulla di quanto potrebbe aver fatto piacere all'altro. Nella sua collera frenetica ripercorre l’elenco delle sue precedenti dolcezze e le traduce con precisione nella lingua dell’odio.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Gli adulatori somigliano agli amici come i lupi ai cani.
George Chapman, Byron's conspiracy, 1608

Una donna si conquista infallibilmente con qualunque tipo di adulazione, e un uomo con un tipo di adulazione o con l'altro.
Philip Dormer Stanhope Chesterfield, Lettere al figlio, 1737/68 (postumo 1774-1890)

L’adulazione fa di un carattere una marionetta e, per un attimo, sotto la sua carezza, gli occhi più vivi assumono un'espressione bovina. Poiché va molto più lontano della malattia e altera in egual misura le ghiandole, le viscere e lo spirito, essa è la sola arma di cui disponiamo per asservire i nostri simili, scoraggiarli e corromperli.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Nulla, né la diffidenza né il disprezzo, immunizza contro gli effetti dell'adulazione: pur avendo nei confronti di qualcuno diffidenza o disistima, saremo tuttavia attenti ai giudizi favorevoli che vorrà esprimere su di noi, e magari muteremo opinione su di lui, se essi saranno abbastanza lirici, abbastanza esagerati da sembrarci spontanei, involontari.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Se l'uom fosse meno accecato dall'amor proprio, avrebbe in aborrimento, più che la satira, l'adulazione. Quella di sua natura tende a sanare, questa a corrompere la mente ed il cuore.
Michele Colombo, Trattatelli, 1820/24

L'uomo ama solo chi lo adula, ma rispetta solo chi lo insulta.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il popolo sopporta di essere derubato, purché non si smetta di adularlo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

A tutti piace l'adulazione, e quando si ha a che fare con i re bisognerebbe stenderla con la cazzuola.
Benjamin Disraeli, in George William Erskine Russell, Collections and Recollections, 1898

Niente al mondo è più difficile della franchezza e niente è più facile dell'adulazione.
Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo 1866

Per quanto infantilmente grossolana possa essere l’adulazione, almeno per metà essa sembra senz'altro vera. E questo vale per gente di ogni livello e di ogni ceto sociale.
Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo 1866

Se nella schiettezza c’è solo il centesimo di nota falsa, subito ne nasce una dissonanza, poi uno scandalo. Se nell'adulazione, invece, è tutto falso, tutto fino all'ultima nota, allora essa riesce gradita e si ascolta con un certo piacere; sarà un piacere grossolano, ma è pur sempre un piacere.
Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo 1866

Con l’adulazione si può sedurre perfino una vestale. Senza parlare, poi, delle persone comuni.
Fëdor Dostoevskij, Delitto e castigo 1866

La società va trattata tenendo conto che è composta di persone sensibili alla corruzione, al disprezzo, all'adulazione. Usando queste tre leve non dovrebbe essere difficile dominarla.
Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 1960 (postumo, 1974).

L'adulatore è un essere che non ha stima né degli altri, né di sé stesso. Egli aspira soltanto ad accecare l'intelligenza dell'uomo, per poi fare di lui quello che vuole. È un ladro notturno che prima spegne la luce e poi comincia a rubare.
Denis Fonvizin, Il minorenne, 1782

Adulazione. Acqua di Colonia da fiutare, ma non da inghiottire.
John Garland Pollard, A Connotary, 1932

Ci si finge modesti per farsi ancor più adulare.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Checché se ne dica, l'adulazione, nella vita, è una gran scorciatoia.
ibidem

Crediamo di possedere nuove virtù solo perché l'adulazione ce le ha appena attribuite.
ibidem

L'adulazione è il più socievole dei vizi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'adulazione è un'arte che, ben esercitata, merita sempre un premio.
ibidem

Non basta adulare. Bisogna che 1'adulato se n'accorga.
ibidem

Solo chi ci adula può contraddirci.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'adulatore è un insicuro che dà sicurezza all'adulato.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Adulare: attribuire agli altri tutto il bene che pensiamo di noi stessi.
ibidem

Adulare è un'arte. Ma è un'arte anche sapersi far adulare.
ibidem

Chi adula in pubblico, spesso calunnia in privato.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il merito, da solo, non basta. Bisogna - con l'adulazione, il servilismo, il conformismo - trovare qualcuno disposto a riconoscerlo e premiarlo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

L'adulatore è un insicuro che dà sicurezza all'adulato.
ibidem

Nell'adulazione c'è sempre calcolo, condito, nel migliore dei casi, d'ipocrisia; nel peggiore, di disprezzo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non c'è adulazione, anche la più spudorata, che l'uomo non scambi per ammirazione.
ibidem

Non c'è bisogno che chi aduliamo creda sincere le nostre adulazioni. Basta che non dubiti di meritarle.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Chi non sente amore deve imparare ad adulare, altrimenti non può cavarsela nel mondo.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Uomo su cui possa l'adulazione, è uomo senza difesa.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Il danaro è la più sincera delle adulazioni. Le donne amano essere adulate. Anche gli uomini.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

L’uomo è un animale che si rimpinza di adulazioni.
William Hazlitt, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se la vanità è il motore dell'umanità, l'adulazione ne è il lubrificante.
Jerome Klapka Jerome, Pensieri oziosi di un ozioso, 1886

Come si è indifesi di fronte alle adulazioni!
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

Quando sedete di fronte a qualcuno che si mostra amabile, deferente, cortese, è molto difficile tenere sempre a mente che nulla di ciò che dice è vero, che nulla è sincero. Diffidare (continuamente e sistematicamente, senza vacillare nemmeno per un attimo) richiede uno sforzo enorme e anche un suo allenamento.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

L’adulatore non ha un’opinione abbastanza buona di sé, né degli altri.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non c’è nulla di più basso, e che meglio si addica al volgo, d’incensare con magniloquenza quegli stessi individui che si ritenevano mediocri prima della loro ascesa.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non dev'essere troppo adulatore, né troppo schietto deve mai parere chi desidera ai Grandi di piacere. È meglio che tu impari a dir né sì, né no, forse... magari!
Jean de La Fontaine, Favole, 1668/79

Tutti gli adulatori vivono a spese di chi li ascolta.
Jean de La Fontaine, Favole, 1668/79

L'adulazione è una moneta falsa, che ha corso soltanto a cagione della nostra vanità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

A volte crediamo di odiare l'adulazione, ma in realtà odiamo solo il modo di adulare.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Se non fossimo i primi ad adularci, l'adulazione degli altri non ci potrebbe nuocere.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Chi dunque si fa attorno ai potenti? I ricchi, o gli adulatori che vogliono diventare ricchi, le donne perdute, i ministri infami dei piaceri segreti, i pazzi e i buffoni che distraggono la loro coscienza e i falsi profeti che l’ingannano.
Félicité Robert de Lamennais, Parole di un credente, 1834

L'adulazione ha tanto fascino solo perché ci sembra confermare il giudizio del nostro amor proprio.
Pierre-Marc-Gaston de Lévis, Massime e riflessioni, 1808

C'erano veramente due sole persone al mondo che egli amava con passione: l'una era il suo più grande adulatore, l'altra se stesso.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

È possibile essere al di sotto dell'adulazione, oltre che al di sopra.
Thomas Babington Macaulay, Storia d'Inghilterra dal regno di Giacomo II, 1849/61

L'adulatore è uno schiavo che non è buono per nessun padrone.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55  (postumo 1899-01)

L'adulazione è il grimaldello universale che consente di entrare nelle grazie dei vanitosi (quindi di tutti).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Se qualcuno ti avviluppa in discorsi elogiativi e adula tori vien voglia di interromperlo per chiedere brutalmente: quanto?
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Le persone che vogliono stordire con adulazioni la nostra prudenza nei nostri rapporti con loro, impiegano un mezzo pericoloso, per così dire un sonnifero, che, quando non addormenta, tiene ancora più svegli.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Oggi gli spregevoli adulatori non devono più essere cercati vicino ai principi - costoro hanno tutti gusto militaresco, e l'adulatore ne è la negazione. Ma accanto ai banchieri e agli artisti crescono simili fiori ancor oggi.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Un adulatore è l'ombra di uno sciocco.
Thomas Overbury, Caratteri, 1614

La più sincera forma di adulazione è l'erezione maschile.
Chuck Palahniuk, Senza veli, 2010

L'adulatore è colui che dice – senza pensarle – le cose medesime che l'adulato pensa di sé – senza avere il coraggio di dirle.
Giovanni Papini, La spia del mondo, Vallecchi Editore Firenze, 1955

Se qualcuno ha qualche interesse a essere amato da noi, si guarda dal renderci un servizio che sa esserci sgradevole; ci tratta come vogliamo essere trattati: noi odiamo la verità, ce la nasconde; vogliamo essere adulati, ci adula; ci piace essere ingannati, ci inganna. Questo fa sì che ogni gradino di quel successo che ci fa avanzare nella società ci allontana maggiormente dalla verità, perché temiamo in modo particolare di ferire quelli la cui amicizia ci è più utile e l'ostilità più dannosa.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

I cacciatori prendono le lepri coi cani; molti uomini prendono gli ignoranti con l'adulazione.
Plutarco, Frammenti, I-II sec.

L'adulazione è un commercio di menzogne, fondato da una parte sull'interesse, dall'altra sulla vanità.
Charles Rollin, Storia antica, 1730/38

L'adulatore è come l'ombra la quale non ti ama e pur ti segue.
Salvator Rosa, Il teatro della politica, ca. 1669

A volte è difficile distinguere l'adulazione dal consenso. Siamo presuntuosi, scambiamo manifestazioni di adulazione per manifestazioni di stima sincera.
Mario Segni, su Sette, 2002

[L'adulazione]. Un grande sport nel quale gli italiani sono particolarmente bravi.
Mario Segni, su Sette, 2002

Gli unicorni possono essere indotti in inganno per mezzo degli alberi; gli orsi per mezzo degli specchi; gli elefanti per mezzo delle buche; i leoni per mezzo delle reti, e gli uomini, infine, per mezzo dell'adulazione.
William Shakespeare, Giulio Cesare, ca. 1599

Il mondo non è stato mai felice da quando la bassa adulazione fu chiamata complimento.
William Shakespeare, La dodicesima notte, ca. 1600

Chi si compiace d'essere adulato è degno dell'adulatore.
William Shakespeare, Timone d'Atene, ca. 1605/08

Qual è quell'animale viscido che lascia una nauseabonda scia di bava ovunque passa? L’adulatore, ovviamente.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

L'adulazione è il cibo degli sciocchi; tuttavia di tanto in tanto gli uomini d'ingegno condiscendono ad assaggiarne un po'.
Jonathan Swift, Cadeno e Vanessa, 1713

Obsequium amicos, veritas odium parit.
[L'adulazione procura amici, la verità attira l'odio].
Publio Terenzio Afro, Andria, I sec.

Nei rapporti migliori, anche i più amichevoli, i più semplici, l'adulazione e la lode sono altrettanto necessari del grasso alle ruote perché girino.
Lev Tolstoj, Guerra e pace, 1865/69

Le anime generose ricevono più offesa dall'essere adulate, che dall'essere ingiuriate.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Se gli uomini non si adulassero reciprocamente non vi sarebbe alcuna società.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Per un uomo di gusto, l'ostacolo più grave consiste nel fatto di occupare una posizione preminente, che implica ineluttabilmente il rischio dell'adulazione e della menzogna.
Marguerite Yourcenar, Memorie di Adriano, 1951

Proverbi sugli Adulatori
  • Adulatori e parassiti sono come i pidocchi.
  • Chi ti adula ti tradisce.
  • Gola degli adulatori, sepolcro aperto.
  • L'adulatore è il nemico più pericoloso.
  • La vita dell'adulatore, poco tempo sta in fiore.
  • Le parole melate sono veleno.
  • Ogni adulatore vive alle spalle di chi gli dà retta.
  • Quando il diavolo ti accarezza, vuole l'anima.
Se la vanità è il motore dell'umanità, l'adulazione ne è il lubrificante. (Jerome K. Jerome)
2. Lusinga
© Aforismario

È azione indegna lusingare con le parole e uccidere con l'intenzione: è azione da belva feroce, madre d'inganno e di tradimento.
Pedro Calderón de la Barca, La vita è sogno, 1635

Poco importa per chi è morto avere suntuosi funerali: sono vane pompe che lusingano solo la vanità dei superstiti.
Euripide, Le Troiane, 414 a.e.c.

Ci lusinga di più il cieco favore della fortuna che il riconoscimento dei nostri meriti.
Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 1974 (postumo)

Si lusingava di essere un uomo privo di pregiudizi; e questa pretesa è di per sé un grande pregiudizio.
Anatole France, Il delitto di Sylvestre Bonnard, 1881

Amo la verità. Credo che l'umanità ne abbia bisogno. Ma ha un bisogno ancora più grande della menzogna che la lusinga, la consola, le dà speranze senza limite. Senza la menzogna, morirebbe di disperazione e di noia.
Anatole France, La vita in fiore, 1922

Gli avversari non si devono lusingare ma schiacciare.
Charles de Gaulle (attribuito)

Gentiluomo per una donna è chi la lusinga senz'aver l'aria di desiderarla.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La folla segue chi, disdegnandola, la lusinga.
ibidem

La differenza tra le buone e le belle azioni è che le prime accrescono la nostra virtù, le seconde lusingano il nostro orgoglio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Quali difetti è lecito conservare, anzi, coltivare in noi? Quelli che lusingano il nostro prossimo, piuttosto che ferirlo.
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809

Ci s’insinua presso tutti gli uomini, o lusingandoli nelle passioni che ne invadono l’anima, o compatendo le infermità che ne affliggono il corpo; solo in ciò consistono le premure che si possono loro rivolgere; da qui accade che chi sta bene e desidera poche cose è meno facile da manovrare.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La lusinga è una moneta falsa che ha corso solo grazie alla nostra vanità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Amabile non pare e non è se non quegli che lusinga o giova l'amor proprio altrui.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La vera letteratura non è quella che lusinga il lettore, confermandolo nei suoi pregiudizi e nelle sue insicurezze, bensì quella che lo incalza e lo pone in difficoltà, che lo costringe a rifare i conti col suo mondo e con le sue certezze.
Claudio Magris, Danubio, 1986

Un cane ti lusinga, ma sei tu a dover lusingare un gatto.
Gorge Mikes (fonte sconosciuta)

Riscontro dovunque solo vili lusinghe, ingiustizia, interesse, scaltrezza, tradimento; non posso contenermi, mi adiro, e mi propongo di mandare all'inferno tutto il genere umano.
Molière, Il misantropo, 1666

Più si ama qualcuno, meno lo si lusinga.
Molière, Il misantropo, 1666

Fa in modo che si veda che stai adulando un uomo, perché ciò che lo lusinga realmente è il fatto che tu pensi che valga la pena lusingarlo.
George Bernard Shaw, L'altra isola di John Bull, 1904

Quando la fortuna lusinga, lo fa per tradire.
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.
Io non guardo in faccia a nessuno: sono un leccaculi a 360 gradi.
Sono un leccaculi ma non si trova più un culo che valga la pena.  © Altan
3. Lecchini
© Aforismario

Più di una bestiolina sarebbe fin troppo felice se riuscisse a leccare il culo a una tigre. Lì, sotto la coda, starebbe relativamente al sicuro; ma è difficile arrivarci.
Bertolt Brecht, Schweyk nella seconda guerra mondiale, 1943/47

Il cane che lecca una mano non vede il coltello nascosto nell'altra.
Cavallo Pazzo, XIX sec.

A furia di leccare, qualcosa sulla lingua rimane sempre.
Ennio Flaiano [1]

La lingua dei leccapiedi e liscia.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Mostrava la lingua al nemico? Sì, leccandolo.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Per andare avanti ci sono due sistemi. Uno è buono, ma l'altro è migliore. Il primo è leccare i furbi. Ma riesce meglio il secondo che consiste nel far loro paura: 1) perché non c'è furbo che non abbia qualche marachella da nascondere; 2) perché non c'è furbo che non preferisca il quieto vivere alla lotta, e la associazione con altri briganti alla guerra contro questi.
Giuseppe Prezzolini, Codice della vita italiana, 1921

Far presente a tutti che se non si è fatta la carriera che ci si meritava è perché non si è stati sufficientemente leccaculi.
Umberto Simonetta e Maurizio Costanzo, Dizionario delle idee correnti, 1975

Lecchini nati: ansia da prostrazione.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Proverbio per i potenti: se qualcuno ti lecca le scarpe, mettigli il piede addosso prima che cominci a morderti.
Paul Valéry, Cattivi pensieri, 1942

Com'è che si diventa politici in Italia? Uno tenta all'inizio di far l'aviatore, poi il calciatore di successo, poi il poeta, poi il fante, poi l'attore, poi l'avvocato, poi l'ingegnere e infine, quando capisce che è un incapace, si mette a fare il leccaculo a un maledetto politicante e diventa un politico di mestiere.
Paolo Villaggio, Caro Direttore, ci scrivo, 1993

Chi davanti ti lecca dietro ti graffia.
Proverbio

La vacca a forza di leccarlo si mangiò il vitello.
Proverbio

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Elogi e Complimenti - Ipocrisia e Persone false - Servilismo

Nessun commento: