2015-03-14

Alba, Aurora e Mattino - Frasi sul Sorgere del Sole

Raccolta dei migliori aforismi, delle frasi più "luminose" e dei proverbi più noti sull'alba, l'aurora, il sorgere del sole e il mattino. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul giorno e la notte, sulla sveglia e sull'alzarsi dal letto.
Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni più belli e li conduca alla realtà.
1. Alba
© Aforismario

In ogni alba c'è un momento in cui la luce appare come sospesa, un momento magico, irripetibile, durante il quale tutto il Creato trattiene il fiato.
Douglas Adams, La vita, l'universo e tutto quanto, 1982

La notte non è mai così nera come prima dell'alba ma poi l'alba sorge sempre a cancellare il buio della notte.
Romano Battaglia, Notte infinita, 1989

I sogni muoiono all'alba, specialmente il giorno in cui dobbiamo pagare le tasse.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Il mio maestro mi insegnò com'è difficile trovare l'alba dentro l'imbrunire.
Franco Battiato, Prospettiva Nevsky, 1980

Alba. L'ora di andare a letto per gli uomini ragionevoli. Certi vecchi invece preferiscono alzarsi a quell'ora, fare un bagno freddo e una lunga passeggiata a stomaco vuoto e mortificare la carne in altro modo. Essi attribuiscono con orgoglio a queste sane abitudini il loro vigore e l'età raggiunta. In realtà sono ancora vivi e vegeti non in virtù, ma a dispetto delle loro abitudini. La ragione per cui si trovano soltanto persone molto robuste che abbiano adottato tale linea di condotta è che tutti gli altri che ci hanno provato sono morti.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

− È l'alba, tra poco...
− Perché la luce è strana e bianca?
− Perché qui siamo a Broadway, dove l'alba l'accende un elettricista.
Marlon Brando e Jean Simmons, in Bulli e pupe, 1955

Per chi ha vegliato la notte, anche l'aria purissima dell'alba è avvelenata.
Anselmo Bucci, Il pittore volante, 1930

L'alba è il momento in cui nulla respira, l'ora del silenzio. Tutto è paralizzato, solo la luce si muove.
Leonora Carrington (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

«A che è dovuta la sua aria di sufficienza?». «Sono riuscito a sopravvivere a molte notti durante le quali mi chiedevo: mi ucciderò all'alba?».
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

A mano a mano che si allontana dall'alba e avanza nella giornata, la luce si prostituisce, e si riscatta - etica del crepuscolo - solo al momento di scomparire.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

È sempre più buio appena prima dell'alba
Thomas Fuller, Pisgah Sight, 1650

Quando un'alba o un tramonto non ci danno più emozioni, significa che l'anima è malata.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

La vita ci bacia su tutt’e due le guance giorno e mattina, ma ride delle nostre opere la sera e all’alba.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Alba. Pochissimi sanno ancora che esiste, perché moltissimi vanno a letto lodevolmente poco prima che spunti. Essa era cantata una volta, da quegli antichi poeti oleografici che la chiamavano «Aurora dalle rosee dita»; ma i terribili poeti attuali delle parole in libertà, abbandonate simili fregnacce, cantan fra l'altro i vari voltaggi delle lampade ad arco adibite a surrogare il sole durante la notte, la quale è il giorno veramente adatto ai bipedi implumi dei nostri felicissimi giorni. Esiste, però ancora «l'alba della gloria»; ma anch'essa, uniformandosi ai tempi essenzialmente rapidi e dinamici, è in uno stesso istante alba e tramonto; e ciò è giusto, perché tutte l'albe della gloria non restino oscurate dalla gloria che oltrepassa l'alba.
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

Il tempo appena prima dell'alba contiene più energia di tutte le ore del giorno. Questo mi ha aiutato a diventare un tipo mattiniero e un uomo d'azione precoce. [...] Quando mi sveglio e vedo che fuori c'è già luce, sento che il mondo è partito senza di me.
Terri Guillemets (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Vivere ogni giorno come se dovessi morire all'alba del giorno dopo. E poi affrontare ogni nuova alba come se fosse una creazione nuova, e vivere per essa gioiosamente.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

L'alba ha una sua misteriosa grandezza che si compone d'un residuo di sogno e d'un principio di pensiero.
Victor Hugo, I lavoratori del mare, 1866

Le albe non sono che l'illusione della bellezza del mondo. Quando il mondo apre gli occhi, la realtà riprende i suoi diritti. E riappare il merdaio.
Jean-Claude Izzo, Casino Totale, 1995

Ogni alba ha i suoi dubbi.
Alda Merini, Se gli angeli sono inquieti, 1993

Non c'è cosa più amara che l'alba di un giorno in cui nulla accadrà.
Cesare Pavese, Lo steddazzu, 1936

La lentezza dell’ora / è spietata, per chi non aspetta più nulla. / Val la pena che il sole si levi dal mare / e la lunga giornata cominci? Domani / tornerà l’alba tiepida con la diafana luce / e sarà come ieri e mai nulla accadrà.
Cesare Pavese, Lo steddazzu, 1936

I lavori cominciano all'alba. Ma noi cominciamo / un po’ prima dell’alba a incontrare noi stessi / nella gente che va per la strada. Ciascuno ricorda / di esser solo e aver sonno, scoprendo i passanti / radi – ognuno trasogna fra sé, / tanto sa che nell'alba spalancherà gli occhi.
Cesare Pavese, Disciplina, Lavorare stanca, 1936

Respiri piano per non far rumore, / ti addormenti di sera e ti risvegli col sole / sei chiara come l'alba, / sei fresca come l'aria.
Vasco Rossi, Albachiara, 1979

Che impostori siamo, che pretendiamo di vivere per la bellezza, e non vediamo l'alba!
Logan Pearsall Smith, Ripensamenti, 1931

In India si dice che l'ora più bella è quella dell'alba, quando la notte aleggia ancora nell'aria e il giorno non è ancora pieno, quando la distinzione fra tenebra e luce non è ancora netta e per qualche momento l'uomo, se vuole, se sa fare attenzione, può intuire che tutto ciò che nella vita gli appare in contrasto, il buio e la luce, il falso e il vero non sono che due aspetti della stessa cosa. Sono diversi, ma non facilmente separabili, sono distinti, ma «non sono due». Come un uomo e una donna, che sono sì meravigliosamente differenti, ma che nell'amore diventano Uno.
Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra, 2004

Questo è un altro aspetto rasserenante della natura: la sua immensa bellezza è lì per tutti. Nessuno può pensare di portarsi a casa un'alba o un tramonto.
ibidem

Un sognatore è uno che può solo trovare la sua strada al chiaro di luna, e la sua punizione è che scorge l’alba prima del resto del mondo.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Non esiste notte o problema capace di sconfiggere l'alba o la speranza.
Bernard Williams (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Proverbi sull'Alba
  • All'alba comincia il giorno.
  • Chi si alza all'alba dei granchi trova il sole in mezzo ai campi.
  • Un’alba fa un giorno.
Ogni raggio dell'alba prenda per mano i tuoi sogni notturni, i più belli e li conduca alla realtà.
Proverbio tibetano (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non si può toccare l'alba se non si sono percorsi i sentieri della notte. (Kahlil Gibran)
2. Aurora
© Aforismario

Una volta usciti dall'infanzia, occorre soffrire molto a lungo per rientrarvi, così come proprio in fondo alla notte si ritrova un'altra aurora.
Georges Bernanos, Dialoghi delle Carmelitane, 1949

A tutti è dovuto il Mattino, / ad alcuni la Notte. / A solo pochi eletti / la luce dell'Aurora.
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Il suo Cuore era più buio di una notte senza stelle / per quella c'è un mattino / ma in questo nero Ricettacolo / non può esserci Promessa d'Aurora.
ibidem

L'Aurora è il tentativo / del Volto Celeste / di simulare, per Noi / l'Inconsapevolezza della Perfezione.
ibidem

Noi vagabondi, sempre in cerca della via più solitaria, non iniziamo mai un giorno dove abbiamo finito il precedente, e nessuna aurora ci trova dove il tramonto ci ha lasciati.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Salta in piedi [...[ è tardi, non vorrai dormire ancora, / solo i cinici e i codardi non si svegliano all'aurora: / per i primi è indifferenza e disprezzo dei valori / e per gli altri è riluttanza nei confronti dei doveri !
Francesco Guccini, Don Chisciotte, 2000

Se Dio avesse voluto che l'uomo indietreggiasse, gli avrebbe messo un occhio dietro la testa. Noi guardiamo sempre dalla parte dell'aurora.
Victor Hugo, Il Novantatré, 1874

Quand’io veggio dal ciel scender l’Aurora / co la fronte di rose e co’ crin’ d’oro, / Amor m’assale, ond’io mi discoloro, / e dico sospirando: Ivi è Laura ora.
Francesco Petrarca, Quand’io veggio dal ciel scender l’Aurora, Canzoniere, 1336/74

Sarà l'aurora / per me sarà così / come uscire fuori / come respirare un'aria nuova.
Eros Ramazzotti, L'aurora, 1996

La bocca / che prima mise / alle mie labbra il rosa dell'aurora, / ancora / in bei pensieri ne sconto il profumo.
Umberto Saba, Bocca, Ultime cose, 1944

Natura, niente di te mi sommuove, né i campi / generosi, né l'eco vermiglia delle pastorali / siciliane, né gli sfarzi aurorali, / né la dolente solennità dei tramonti.
Paul Verlaine, L'angoscia, Poesie saturnine, 1866

Non c'è notte così scura da non permettere al sole di risorgere.
3. Sorgere del Sole
© Aforismario

Non esiste notte tanto lunga, da impedire al sole di risorgere.
Anonimo

I Navajo insegnano ai loro bambini che ogni mattina il sole che sorge è un sole nuovo. Nasce ogni giorno, vive solo per quel giorno, muore alla sera e non ritornerà più. Dicono ai loro piccoli: Il sole ha solo questo giorno, un giorno. Vivi bene la tua vita in modo che il sole non abbia sprecato il suo tempo prezioso.
Anonimo (attribuito a Paulo Coelho)

Ogni mattina in Africa una gazzella si sveglia. Sa che dovrà correre più veloce del leone o sarà uccisa. Ogni mattina in Africa un leone si sveglia. Sa che dovrà correre più veloce della gazzella o morirà di fame. Quando sorge il sole, non importa che tu sia un leone o una gazzella, ciò che conta è che tu incominci a correre.
Anonimo

In Africa ogni mattina, quando sorge il sole, un leone si sveglia; appena si sveglia comincia a correre, per evitare di fare la fine della gazzella del giorno prima, solo che quando comincia a correre vede la gazzella morta il giorno prima e dice: “Ma che cosa corro a fare stamattina, la gazzella è già qua… e visto che ci sono... ci tira due smozzicate per mangiare...
Aldo, Giovanni e Giacomo, in Tel chi el telùn, 1999

A volte i sentimenti diventano poesie, come quella volta che mi presi la polmonite. Ero rimasto volutamente fuori al balcone tutta la notte per vedere spuntare il sole da dietro il monte Somma. Probabilmente non si trattava di una polmonite ma di una mezza polmonite. Quel sole, però, non me lo sono più dimenticato.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Aspetteremo insieme un nuovo sole sorgere / e sentirai la mia energia far parte anche di te / guarda lontano dove bere ti è impossibile /  poi di colpo il silenzio / e tutto non ha più senso...
Luca Dirisio, Nell'assenzio, 2010

Col favore delle tenebre le persone fanno cose che non farebbero mai alla luce del sole. Le decisioni sembrano più sagge, le persone si sentono più audaci. Ma quando sorge il sole devi prenderti la responsabilità per ciò che hai fatto nelle tenebre e guardarti sotto la luce fredda e spietata del sole.
Meredith Grey (Ellen Pompeo), in Grey's Anatomy, 2005/13

Non sorge il sole perché il gallo canta.
Proverbio

L'ora più buia è sempre quella che precede il sorgere del sole.
Proverbio (attribuito a Paulo Coelho - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

4. Mattino
© Aforismario

Il colmo della distrazione: la mattina, svegliandosi, dimenticare di aprire gli occhi.
Alphonse Allais, Le Tintamarre, 1875-1884

È al mattino che bisogna nascondersi. La gente si sveglia, fresca ed efficiente, assetata d'ordine, di bellezza e di giustizia, ed esige la contropartita.
Samuel Beckett, Molloy, 1951

Mattino. La fine della notte e l'alba dello scoramento.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Al mattino pensa. A mezzogiorno agisci. Alla sera mangia. Quando è notte dormi.
William Blake, Proverbi infernali, in Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno, 1790/93

Una persona che per le dieci del mattino non ha fatto metà del lavoro della giornata, corre il rischio di non fare l'altra metà
Emily Brontë, Cime tempestose, 1847

La solitudine perfetta. Nell'orinatoio di una grande stazione all'una del mattino.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Non si pensa nello stesso modo su una stessa cosa la mattina e la sera. Ma dov'è il vero, nel pensiero della notte o nello spirito del mezzogiorno? Due risposte, due razze di uomini.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Nell'eternità tutto è inizio, mattino profumato.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Quei momenti belli, al mattino, in cui tutto ciò che è personale sembra futile e insignificante
ibidem

Nessun giorno è uguale all'altro, ogni mattina porta con sé un particolare miracolo, il proprio momento magico, nel quale i vecchi universi vengono distrutti e si creano nuove stelle.
Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto, 1994

Nessuna città dovrebbe essere tanto grande che un uomo una mattina non possa uscirne camminando.
Cyril Connolly, La tomba inquieta, 1944

La città era gioiosa della luce mattutina; dei luoghi, che s'erano mostrati lugubri e cupi durante tutta la notte, ora s'abbellivano d'un sorriso e i fulgidi raggi che danzavano sulle finestre delle stanze e scintillavano attraverso persiane e cortine innanzi agli occhi dei dormienti, riempivano di luce anche i loro sogni, fugando le ombre notturne.
Charles Dickens, La bottega dell'antiquario, 1841

Basta alzarsi una mattina alle sette e uscire per capire che abbiamo sbagliato tutto.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1969 (postumo, 1986)

Il cervello è un organo favoloso. Comincia a lavorare dal momento in cui ti svegli la mattina e non smette fino a quando entri in ufficio.
Robert Frost (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le mattine mi piacerebbero di più se cominciassero più tardi.
Garfield, in Jim Davis, Garfield, 1978/... (attribuzione incerta)

La preghiera del mattino dell'uomo moderno è la lettura del giornale.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Scritti e bozze, 1799-1808

Siate affabili fino alle dieci di mattina e il resto della giornata si prenderà cura di sé stessa.
Elbert Hubbard, Mille e uno epigrammi, 1911

È un ottimo sport mattutino per un ricercatore mandare al diavolo ogni mattina prima di colazione un'ipotesi prediletta: mantiene giovani.
Konrad Lorenz, Il cosiddetto male, 1963

La mattina la gente si sveglia e dice "Da oggi cambio vita"... e invece non lo fa mai.
Doug MacRay (Ben Affleck:), in The Town, 2010

Io non credo nelle otto del mattino. Però esistono. Le otto del mattino sono la prova incontrovertibile della presenza del male nel mondo.
Andrew Masterson, Gli ultimi giorni, 1998

La prima cosa che faccio al mattino è lavare i denti e affilare la lingua.
Dorothy Parker, cit. su The Listener, 1984

I mattini trascorrono chiari e deserti / sulle rive del fiume, che all'alba s’annebbia / e incupisce il suo verde, in attesa del sole.
Cesare Pavese, Grappa a settembre, Lavorare stanca, 1936

Le persone starebbero meglio la mattina se ricevessero un bacio sul naso.
Lucy van Pelt, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000

La vecchiaia arriva all'improvviso, come neve. Una mattina, al risveglio, ci si accorge che tutto è bianco.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

È veramente felice e padrone di sé chi aspetta il domani senza preoccupazione; se uno dice: "Ho vissuto," ogni giorno alzarsi al mattino gli appare come un guadagno.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

C’è una forma di schiavitù che forse non finirà mai: quella dei bambini costretti a quattro o cinque ore di scuola ogni mattina appena svegli.
Giovanni Soriano, Maldetti. Pensieri in soluzione acida, 2007

Nessuno può sapere, se non dopo una notte di patimenti, quanto dolce e prezioso al cuore e agli occhi possa essere il mattino.
Bram Stoker, Dracula, 1897

In una bella mattina di primavera, tutti i peccati umani sono perdonati. Un tal giorno è tregua per il vizio. Mentre questo sole si offre per cauterizzare le ferite del peccato, il peccatore più vile può ritornare innocente.
Henry David Thoreau, Walden, 1854

Perdete un'ora al mattino, e starete tutto il giorno a cercarla.
Richard Whately, in William John Fitzpatrick (a cura di), Memorie di Richard Whately, 1864

La gente cerca di far dello spirito sin dalla prima colazione. È tremendo: solo gli stupidi riescono a essere brillanti a quell'ora.
Oscar Wilde, Un marito ideale, 1895

Chissà perché la notte, come la gomma, è di un'infinita elasticità e morbidezza, mentre il mattino è così spietatamente affilato.
Banana Yoshimoto, Sonno profondo, 1989

Proverbi sul Mattino
  • Al mattino c’è da fare e la sera da pensare.
  • Al mattino si conosce il lavoratore e la sera l’ospite.
  • Chi perde la mattina perde il giorno.
  • Chi ride al mattino piange la sera.
  • Chi si alza presto al mattino guadagna pane e vino.
  • Chi s’alza al mattino guadagna un carlino, chi s’alza a giorno non guadagna un corno.
  • Chiara la sera, sereno mattino.
  • Dopo chiaro mattin torbida sera.
  • È la mattinata che fa il giorno.
  • Il buon giorno si vede dal mattino.
  • Il mattino è corto per chi si alza a mezzogiorno.
  • Il mattino è padre dei mestieri e la sera la madre dei pensieri.
  • Il mattino è più saggio della sera.
  • Il mattino ha l’oro in bocca.
  • La mattinata fa la giornata.
  • La collera della sera lasciala alla mattina.
  • La sera leoni, la mattina coglioni.
  • Le ore del mattino hanno l’oro in bocca.
  • Le parole della sera non arrivano al mattino.
  • Malo vicino cattivo mattino.
  • Meglio un triste mattino che un cattivo vicino.
  • Non c’è mattino chiaro che non abbia la sua nuvola.
  • Quando suona mattutino leva il capo dal cuscino.
  • Quando tuona la mattina la giornata va in rovina.
  • Ragazza adorna e bel mattino, non ti fidare.
  • Si corre più a mezzogiorno che a mattutino.
Lo steddazzu
Cesare Pavese, Lavorare stanca, 1936 © Einaudi
"Steddazzu" in dialetto calabrese (più correttamente stiddazzu) indica la cosiddetta "stella di Venere", che brilla in cielo poco prima dell'alba.


L’uomo solo si leva che il mare è ancor buio / e le stelle vacillano. Un tepore di fiato / sale su dalla riva, dov'è il letto del mare, / e addolcisce il respiro. Quest’è l’ora in cui nulla / può accadere. Perfino la pipa tra i denti / pende spenta. Notturno è il sommesso sciacquío. / L’uomo solo ha già acceso un gran fuoco di rami / e lo guarda arrossare il terreno. Anche il mare / tra non molto sarà come il fuoco, avvampante. / Non c’è cosa piú amara che l’alba di un giorno / in cui nulla accadrà. Non c’è cosa piú amara / che l’inutilità. Pende stanca nel cielo / una stella verdognola, sorpresa dall'alba. / Vede il mare ancor buio e la macchia di fuoco / a cui l’uomo, per fare qualcosa, si scalda; / vede, e cade dal sonno tra le fosche montagne / dov’è un letto di neve. La lentezza dell’ora / è spietata, per chi non aspetta piú nulla. / Val la pena che il sole si levi dal mare / e la lunga giornata cominci? Domani / tornerà l’alba tiepida con la diafana luce / e sarà come ieri e mai nulla accadrà. / L’uomo solo vorrebbe soltanto dormire. / Quando l’ultima stella si spegne nel cielo,
l’uomo adagio prepara la pipa e l’accende.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Giorno e Notte - Svegliarsi e Alzarsi dal letto

1 commento:

anna scuro ha detto...

sento che oramai siamo vivi a un passo da noi..
bagnati dal sole...

Noemi_Bagnati dal sole - Made in London 2014