2015-03-08

Contadini e Agricoltura - Frasi su Semina e Raccolto

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sui contadini e il mondo dell'agricoltura, con le diverse fasi che caratterizzano la coltivazione: la semina, il piantare, l'annaffiare e il raccolto. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sull'orto e sul grano.
Non soltanto col suo lavoro, ma spesso
anche col proprio sangue il contadino feconda la terra. (Léon Mirman)
1. Contadino
© Aforismario

Progresso − dalla idiozia contadina alla banalità cittadina.
Roberto Bazlen, Note senza testo, 1945/65 (postumo, 1970)

Hanno detto che la caccia è immagine della guerra; e in effetti i contadini, i cui campi vengono devastati, devono senz'altro convenire sull'adeguatezza del confronto.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Impara dall'agricoltore ad avere pazienza, a lavorare duramente a rispettare le stagioni, e a non bestemmiare contro i temporali, perché sarebbe soltanto una perdita di tempo.
Paulo Coelho, Il Cammino dell’Arco, 2003

Il marxismo avrà pace solo quando sarà riuscito a trasformare contadini e operai in impiegati piccoloborghesi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Un contadino tra due avvocati è come un pesce tra due gatti.
Benjamin Franklin, Almanacco del povero Riccardo, 1732/58

Lo Stato italiano è stato una dittatura feroce che ha messo a ferro e fuoco l'Italia meridionale e le isole, squartando, fucilando, seppellendo vivi i contadini poveri che scrittori salariati tentarono d'infamare col marchio di briganti.
Antonio Gramsci, su L'Ordine Nuovo, 1920

Per i contadini l'ora legale è un problema, perché non riescono a mettere avanti il gallo.
Beppe Grillo

Nello spazio in cui vive un cacciatore possono vivere dieci pastori, cento contadini e mille giardinieri.
Alexander von Humboldt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Col brigantaggio, la civiltà contadina difendeva la propria natura, contro quell'altra civiltà che le sta contro e che, senza comprenderla, eternamente la assoggetta: perciò, istintivamente, i contadini vedono nei briganti i loro eroi.
Carlo Levi, Cristo si è fermato a Eboli, 1945

Per i contadini, lo Stato è più lontano del cielo, e più maligno, perché sta sempre dall'altra parte. Non importa quali siano le sue formule politiche, la sua struttura, i suoi programmi. I contadini non li capiscono, perché è un altro linguaggio dal loro, e non c'è davvero nessuna ragione perché li vogliano capire. La sola possibile difesa, contro lo Stato e contro la propaganda, è la rassegnazione, la stessa cupa rassegnazione, senza speranza di paradiso, che curva le loro schiene sotto i mali della natura.
Carlo Levi, Cristo si è fermato a Eboli, 1945

Questa fraternità passiva, questo patire insieme, questa rassegnata, solidale, secolare pazienza è il profondo sentimento comune dei contadini, legame non religioso, ma naturale. Essi non hanno, né possono avere, quella che si usa chiamare coscienza politica, perché sono, in tutti i sensi del termine, pagani, non cittadini.
Carlo Levi, Cristo si è fermato a Eboli, 1945

L'istruzione è il grande motore dello sviluppo personale. È attraverso l'istruzione che la figlia di un contadino può diventare medico, che il figlio di un minatore può diventare dirigente della miniera, che il figlio di un bracciante può diventare presidente di una grande nazione.
Nelson Mandela, Lungo cammino verso la libertà, 1995

Vagheggiano come una età di Saturno l'antica civiltà contadina. Chi la rimpiange, non l'ha mai conosciuta.
Cesare Marchi, Quando l'Italia ci fa arrabbiare, 1991

Non soltanto col suo lavoro, ma spesso anche col proprio sangue il contadino feconda la terra.
Léon Mirman, discorso, 1900

Fienile. Garçonnière del villico.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Il contadino deve rimanere fedele alla terra, dev'essere orgoglioso di essere contadino, fiero di lavorare il suo campo, né cercare altrove una vita più facile perché una vita più facile non esiste.
Benito Mussolini, Scritti e discorsi, 1914/39

C’è veramente tutto su Internet. Si tratta del rapporto tra quantità da una parte, e cultura e identità, dall’altra. Le informazioni sul mondo che poteva ricevere un contadino 700 anni fa, nell’arco della sua vita, sono meno di quelle che possiamo avere noi in un giorno.
Aldo Nove, su Italialibri.net, 2002

Scrivere aforismi è da grande signore, come è da grande signore regalare bottiglie di vino; sarebbe da contadino regalare una botte.
Giuseppe Prezzolini, Il Centivio, 1906

I contadini portano le loro pesanti mani come se portassero dei vecchi utensili.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

I contadini non invidiano il padrone del castello: ma invidiano il vicino che ha fatto fortuna.
ibidem

Le contadine sono come i fiori dei campi che, se li fiuti, o non sanno di niente o puzzano.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

La saggezza del contadino è solamente ignoranza che non osa esprimersi.
ibidem

Un contadino è un tronco d'albero che può spostarsi.
ibidem

«Romanzare» un contadino è quasi un insulto alla sua miseria. Il contadino non ha storia, o almeno non ha storia da romanzo.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Gli imbecilli, i contadini e i selvaggi si credono assai più lontani dalle bestie che non creda il filosofo.
Antoine Rivarol, Massime e pensieri, 1808 (postumo, 1941)

Chiunque riesca a far crescere due spighe di grano o due fili d'erba dove ne cresceva uno solo, rende un servizio al suo Paese e all'umanità, tanto più grande dell'intera progenie dei politicanti messi insieme.
Jonathan Swift, I viaggi di Gulliver, 1726

Chi semina un campo, chi fa crescere un fiore, / o pianta un albero ha maggior merito di tutti.
John Greenleaf Whittier, Versi per una fiera agricola, 1853

Se ogni giorno beviamo un bicchiere di vino o spezziamo il pane lo dobbiamo ai milioni di contadini che da sempre hanno adottato la terra e che ci insegnano il metodo della vita. Che poi è la pazienza del tempo. Ma anche lo stupore di un semplice grazie.
Luca Zaia, Adottare la terra, 2010 (introduzione)

Proverbi sul Contadino
  • Al contadino non far sapere quanto è buono il formaggio con le pere.
  • Al contadino trascurato i topi mangiano il seminato.
  • Buon contadino d’un podere ne fa due, cattivo d’uno ne fa mezzo.
  • Chi vuol far quattrini vada a scuola da preti e contadini.
  • Contadini e montanini, scarpe grosse e cervelli fini.
  • Contadino, scarpe grosse e cervello fino.
  • Gennaio asciutto contadino ricco.
  • Il contadino che non vuol fatiche mieterà soltanto ortiche.
  • Il contadino che vende letame compra pidocchi.
  • Il contadino sa solo quello che vuole, ma lo sa bene.
  • L’aglio è la farmacia dei contadini.
  • L’occhio del contadino ingrassa il maiale.
  • La ricchezza del contadino sta nelle braccia e chi ne vuole se ne faccia.
  • Nel paiolo del contadino bolle sempre qualcosa.
  • Pane e vino son la salute del contadino.
  • Quando i ladri s'accapigliano, il contadino recupera la vacca.
  • Sa più il papa e un contadino che il papa solo.
  • Un contadino in piedi è più grande di un nobile in ginocchio.
Proverbi sulla Zappa
  • A cattivo zappatore ogni zappa dà dolore.
  • Al piano o alla montagna senza zappa non si magna.
  • Chi zappa crepa e chi commercia campa.
  • Chi zappa la terra si sazia di pane.
  • La vanga e la zappa non voglion digiuno.
  • La zappatura è come la guerra: ammazza gli uomini e li sotterra.
  • Ogni nobiltà viene dalla zappa.
  • Riscalda più la zappa che la cappa.
  • Senza zappatura non viene verdura.
  • Solo chi zappa sa quant'è bassa la terra.
2. Agricoltura
© Aforismario

Quando considero che non c'è al mondo un'attività più antica dell'agricoltura e nello stesso tempo indispensabile perché ci fornisce da mangiare e da vestire, mi stupisco che oggigiorno gli uomini l'apprezzino tanto poco. Eppure questo è un lavoro che permette di stare lontani dalle ambizioni e dalla cupidigia e di evitare le tentazioni, perché non c'è diletto maggiore di quello di occuparsi attentamente alla cura quotidiana dei propri giardini, degli orti, dei broli e dei campi.
Giacomo Agostinetti, Cento e dieci ricordi che formano il buon fattor di villa, 1679

L'agricoltura è l'arte di sapere aspettare.
Riccardo Bacchelli, Il diavolo al Pontelungo, 1927

L'alimentazione europea può diventare sicura e salubre solo grazie a un'agricoltura non contaminata, riconoscendo alla natura le sue autonome capacità produttive – messe in ombra da un distruttivo titanismo tecnologico – e bandendo progressivamente, ma rapidamente, i veleni chimici dalle campagne.
Piero Bevilacqua, La mucca è savia, 2002

Dall'agricoltura consegue il profitto più onesto, più stabile, meno sospetto: chi è occupato in quell'attività non nutre pensieri malevoli.
Marco Porcio Catone, De agri cultura, 160 a.e.c.

Solo l'arte dell'agricoltura, che senza dubbio è vicinissima alla sapienza e, per così dire, sua consanguinea, non ha né discepoli né maestri.
Lucio Giunio Moderato Columella, De re rustica, I sec.

Possiamo parlare come vogliamo di gigli e leoni rampanti, e spargere aquile in campi d'oro e d'argento; ma se l'araldica fosse guidata dalla ragione, un aratro in un campo da coltivare sarebbe lo stemma più nobile e antico.
Abraham Cowley, Sull'agricoltura, 1650

Il primo uomo fu un agricoltore, e ogni nobiltà storica riposa sull'agricoltura.
Ralph Waldo Emerson, Società e solitudine, 1870

In agricoltura si dovrebbe fare un uso assai più limitato di prodotti chimici ed entrare quanto più possibile in armonia con i processi naturali. Nell’immediato forse questo farebbe calare i profitti, ma nel lungo periodo sarebbe benefico.
Tenzin Gyatso (Dalai Lama), I consigli del cuore, 2001

Solo col lavoro agricolo può aversi una vita razionale, morale. L’agricoltura indica cos'è più e cos'è meno necessario. Essa guida razionalmente la vita. Bisogna toccare la terra.
Lev Tolstoj, Diari, 1847-1910 (postumo, 1928/58)

Chi coltiva la sua terra si sazia di pane, chi insegue chimere è privo di senno.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V secolo a.e.c.

Proverbi sull'Agricoltura
  • A chi non vuol far fatiche il terreno produce ortiche.
  • Avaro agricoltore non fu mai ricco.
  • Buon seme dà buoni frutti.
  • Cento fiorini in commercio danno pane e carne, e cento fiorini nell'agricoltura appena erbaggi e sale.
  • Chi ara terra bagnata, per tre anni l'ha dissipata.
  • Chi ben semina, ben raccoglie.
  • Chi fa le fave senza concio, le raccoglie senza baccelli.
  • Chi getta un seme l'ha da coltivare se vuol vederlo a tempo vegetare.
  • Chi ha carro e buoi fa bene i fatti suoi.
  • Chi ha tutto il suo in un loco, l'ha nel fuoco.
  • Chi ha un buon orto, ha un buon porco.
  • Chi non semina non raccoglie.
  • Chi semina buon grano, ha poi buon pane.
  • Chi semina con l'acqua, raccoglie col paniere.
  • Chi tiene il letame nel suo letamaio, fa triste il suo pagliaio.
  • Chi vuol di avena un granaio la semini di febbraio.
  • Chi vuol aver del mosto, zappi le viti d'Agosto.
  • Chi vuol pane meni letame.
  • Chi vuol un bel pagliaio lo pianti di febbraio.
  • Chi vuol un pero ne ponga cento, e chi cento susini ne ponga uno solo.
  • Dov'è abbondanza di legna, vi è carestia di biade.
  • Dove non va acqua ci vuol la zappa.
  • Il buon lavoratore rompe la cattiva annata.
  • Il concime fa il foraggio, e il foraggio fa il concime.
  • Il contadino che vende letame compra pidocchi.
  • Il grano rado non fa vergogna all'aia.
  • L'acqua fa l'orto.
  • La ricchezza del contadino sta nelle braccia e chi ne vuole se ne faccia.
  • La vanga ha la punta d'oro, la zappa d'argento, l'aratro di ferro.
  • Lavoratore buono, d'un podere ne fa due; lavoratore cattivo ne fa un mezzo.
  • Le vacche nella stalla arricchiscono la borsa.
  • Loda il monte e tieniti al piano.
  • Loda il gran campo e il piccolo coltiva.
  • Se ari male, peggio mieterai.
  • Se ogni uccello conoscesse il miglior grano, poco da mietere resterebbe al villano.
  • Tanto vale l'uomo, tanto vale la sua terra.
  • Terra bianca tosto stanca.
  • Terra coltivata, raccolta sperata.
  • Terra negra buon grano mena.
  • Tre cose vuole il campo: buon lavoratore, buon seme, buon tempo.
  • Vanga e zappa non vuol digiuno.
3. Semina
© Aforismario

Nel tempo della semina impara, in quello del raccolto insegna, d'inverno spassatela.
William Blake, Proverbi infernali, in Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno, 1790-93

Seminare non è faticoso come raccogliere.
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809

Chi guarda ai venti non semina.
Isacco di Ninive, Discorsi ascetici, VII sec.

Gli esseri umani seminano il proprio terreno con guai e inciampano nei macigni della loro stessa falsa erronea immaginazione, e la vita è dura.
Jack Kerouac, Tristessa, 1956

Una generazione che semina senza avere il tempo di raccogliere vale assai più di una generazione che raccoglie senza aver seminato.
Mattia Limoncelli, Un mondo in frantumi, 1936

Non vi fate illusioni; non ci si può prendere gioco di Dio. Ciascuno raccoglierà quello che avrà seminato. Chi semina nella sua carne, dalla carne raccoglierà corruzione; chi semina nello Spirito, dallo Spirito raccoglierà vita eterna.
Paolo di Tarso, Lettera ai Galati, ca. 50-60 e.c.

Non seminare nei solchi dell'ingiustizia per non raccoglierne sette volte tanto.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Proverbi sulla Semina
  • Chi ben semina, ben raccoglie.
  • Chi non semina non raccoglie.
  • Chi semina in rompone raccoglie in brontolone.
  • Chi semina nella sabbia fa magri raccolti.
  • Chi semina odio, raccoglie pentimenti.
  • Chi semina zucche, non raccoglierà meloni.
  • Chi semina virtù, fama raccoglie.
4. Piantare
© Aforismario

Dio onnipotente fu il primo a piantare un giardino; ed è, veramente, il più puro fra i piaceri dell'uomo.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

La correttezza è un bel vaso sul quale starebbe bene piantato il fiore dell'intelligenza.
Bruno Barilli, Capricci di vegliardo e taccuini inediti, 1901-1952

Ognuno deve lasciarsi qualche cosa dietro quando muore [...]: un bimbo o un libro o un quadro o una casa o un muro eretto con le proprie mani o un paio di scarpe cucite da noi. O un giardino piantato col nostro sudore. Qualche cosa insomma che la nostra mano abbia toccato in modo che la nostra anima abbia dove andare quando moriamo.
Ray Bradbury, Fahrenheit 451, 1953

C'è qualcuno seduto all'ombra oggi perché qualcun altro ha piantato un albero molto tempo fa.
Warren Buffett, in James O'Loughlin, The Real Warren Buffett, 2002

Quando si sente la fine bisogna piantare un inizio
Alberto Casiraghy, L'anima e la foglia, 2003

Nel corso della propria esistenza, ogni essere umano può adottare due atteggiamenti: Costruire o Piantare. I costruttori possono dilungarsi per anni nei loro compiti, ma arriva un giorno in cui terminano la propria opera. A quel punto si fermano, e il loro spazio risulta limitato dalle pareti che hanno eretto. Quando la costruzione è finita, la vita perde di significato. Poi ci sono quelli che piantano: talvolta soffrono per le tempeste e le stagioni, e raramente riposano. Ma al contrario di un edificio, il giardino non smette mai di svilupparsi. Esso richiede l'attenzione continua del giardiniere ma, nello stesso tempo, gli permette di vivere una grande avventura.
Paulo Coelho, Brida, 1990

Chi pianta un albero non sa se ci finirà impiccato.
José Saramago, La caverna, 2001

Un medico può sempre seppellire i suoi errori, ma un architetto può soltanto consigliare ai suoi clienti di piantare una vite americana.
Frank Lloyd Wright (attribuito)

5. Annaffiare
© Aforismario

La psiche è come una pianta. Ha bisogno di acqua, ma anche di aria per respirare. Dare subito a un uomo troppe rassicurazioni è come annaffiare una pianta in modo eccessivo. Muore.
Sherry Argov, Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze, 2002

Bisogna non solo coltivare i propri amici, ma coltivare in sé le proprie amicizie. Bisogna conservarle con cura, curarle, innaffiarle.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

O anima mia, io ti ho innaffiata con ogni sole e ogni notte e ogni silenzio e ogni anelito: e tu sei cresciuta per me come una vite.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

− L'amore è come un fiore, va innaffiato.
− Vabbè amore, l'innaffiamo domani. Tanto pe' 'na notte, mica si secca!
Ana Cristina de Oliveira e Biagio Izzo, in Amore con la "S" maiuscola, 2002

Proverbi sull'Annaffiare
  • Innaffia l’orto la mattina quando è caldo e la sera quando è freddo.
  • La pianta dell’amicizia va annaffiata spesso.
  • La zizzania cresce senza annaffiature.
6. Raccolto
© Aforismario

Chi non rischia niente non ottiene niente, chi non fa niente è assolutamente un niente. Nelle loro madie il grano non si moltiplica perché hanno paura a seminarlo: i temporali potrebbero rovinare i raccolti.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

«Non mangiare niente che tu non abbia seminato e raccolto con le tue mani» - questa raccomandazione della saggezza vedica è così legittima, così persuasiva, che dalla rabbia di non potervisi conformare ci si lascerebbe morire di fame.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Quando si rimanda il raccolto, i frutti marciscono; ma quando si rimandano i problemi, essi non cessano di crescere.
Paulo Coelho, Monte Cinque, 1996

La campagna di un uomo ricco aveva dato un buon raccolto. Egli ragionava tra sé: Che farò, poiché non ho dove riporre i miei raccolti? E disse: Farò così: demolirò i miei magazzini e ne costruirò di più grandi e vi raccoglierò tutto il grano e i miei beni. Poi dirò a me stesso: Anima mia, hai a disposizione molti beni, per molti anni; riposati, mangia, bevi e datti alla gioia. Ma Dio gli disse: Stolto, questa notte stessa ti sarà richiesta la tua vita. E quello che hai preparato di chi sarà? Così è di chi accumula tesori per sé, e non arricchisce davanti a Dio.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Luca, I sec.

Chi raccoglie d'estate è previdente; chi dorme al tempo della mietitura si disonora.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V secolo a.e.c.

Proverbi sul Raccolto
  • La prima raccolta è d’oro, la seconda d’argento e la terza non vale niente
  • La raccolta del saggio dura tutto l’anno.
  • Poca terra, buon raccolto.
  • Raccolto sotto il tetto, raccolto benedetto.
  • Se di giugno saetta la raccolta è benedetta.
  • Tale semente tale raccolta.
  • Terra coltivata raccolta sperata.
La vita è un campo di promesse il cui raccolto supererà ogni aspettativa se sei a posto con la coscienza.
Proverbio senegalese

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Grano

Nessun commento: