2015-03-06

Vizi e Virtù - 200 Frasi su Viziosi e Virtuosi

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi famosi sul vizio e la virtù, sulle persone viziose e quelle virtuose. La raccolta è suddivisa in tre paragrafi: nel primo, vizio e virtù sono considerati nella loro interrelazione, nel secondo paragrafo, in maniera a sé stante. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa su buoni e cattivi e su bene e male.
Certi vizi sono più noiosi della stessa virtù.
Soltanto per questo la virtù spesso trionfa. (Ennio Flaiano)
1. Vizi e Virtù
© Aforismario

Oh, quanto è sottile, e invisibile quasi la differenza che passa fra il seme delle nostre virtù e dei nostri vizi.
Vittorio Alfieri, Vita di Vittorio Alfieri scritta da esso, 1804 (postumo)

Chi pratica la virtù solo nella speranza di acquisire una gran reputazione è prossimo al vizio.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838

Una donna è spesso punita più per le sue virtù che per i suoi vizi.
Paul Brulat, Pensieri, 1919

Della vita di cent'anni di colui che vive nel vizio e nell'eccesso, la vita di un solo giorno è migliore se un uomo coltiva le virtù e la riflessione.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

Ci vogliono virtù a iosa per fare un vizio.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Per praticare una virtù ho bisogno di farla diventare un vizio. Fu così che ho preso il vizio di non fumare.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Il vizio non sarebbe completamente vizio se non odiasse la virtù.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Pochi vizi impediscono a un uomo di avere tanti amici quanto l'avere troppe virtù.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Il vizio e la virtù sono fratello e sorella; sono stati generati dall'uomo: Abele e Caino erano figli dello stesso padre.
François-René de Chateaubriand, in Adriano Marchetti (a cura di), Moralisti francesi, 2008

È indispensabile essere virtuosi perché non si può essere viziosi e felici.
Émilie du Châtelet, Discorso sulla felicità, 1779

Se tanto sono gli uomini e allettati dalla bellezza, e disgustati dalla deformità, onde avvien poi, che una gran parte di loro volga le spalle alla virtù, ch'è sì bella; e la faccia al vizio, ch'è sì deforme?
Michele Colombo, Trattatelli, 1820/24

Dopo aver screditato la virtù, questo secolo è riuscito a screditare anche i vizi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Certi vizi sono più noiosi della stessa virtù. Soltanto per questo la virtù spesso trionfa.
Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

La nostra borghesia si vergogna più delle proprie virtù che dei propri vizi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Chi ci dice che certe virtù non siano vizi e certi vizi virtù?
ibidem

Ci sono vizi che ci aiutano a vivere più di tante virtù.
ibidem

Ci sono vizi che non vorremmo mai perdere così come ci sono virtù che non vorremmo mai avere.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

I piaceri ci vengono più dai vizi che dalle virtù.
ibidem

Il vizio nasce dalla virtù pentita.
ibidem

La virtù si perfeziona cercando il meglio; il vizio, il peggio.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Le virtù che nascono dai pregiudizi sono peggiori dei vizi che vorrebbero estirpare.
ibidem

Perfezionare il vizio non è meno difficile che perfezionare la virtù.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Non esercitata, la virtù può diventare un peccato. Come il peccato una virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Ammiriamo più facilmente un uomo per i suoi vizi che per le sue virtù, condividendo più facilmente quelli che queste.
ibidem

Ci aiutano più i vizi a vivere che le virtù a morire.
ibidem

Ci sono vizi che l'uomo teme di perdere più di tante virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Coltiviamo più il vizio che la virtù perché quello, più di questa, ci rende amabili.
ibidem

Il piacere che ci dà il peccato ci consola delle sofferenze che ci procura la virtù.
ibidem

Il vizio è la virtù che ha perso la pazienza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il vizio ha più seguaci della virtù perché dispensa più piaceri.
ibidem

Le virtù ci rendono migliori; i vizi, soddisfatti.
ibidem

Non esercitata, la virtù può diventare un peccato. Come il peccato una virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Per quanto si ami la virtù, non la si amerà mai quanto il vizio.
ibidem

Possiamo amare una persona viziosa, ma siamo veramente amici solo di chi ha le nostre virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Se all'uomo la virtù pesa più del vizio, vuol dire che gli è meno connaturale.
ibidem

Talvolta è più facile conoscere gli altri che noi stessi, e ciò perché l'uomo ha vizi, virtù, eroismi, viltà che si vedono meglio dal di fuori. Questo vale soprattutto per gli eccessi: l'avarizia, ad esempio, e il suo opposto, la prodigalità.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il vizio non può credere alla virtù per quella ragion medesima per cui la vigliaccheria non può credere all'eroismo.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Alcuni considerano il vizio una virtù come se il vizio ben fatto fosse esso stesso virtù, mentre una virtù mal fatta fosse l'essenza del vizio.
Erica Jong, Fanny, 1980

Una virtù che sia tale per calcolo è una virtù viziosa.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Ogni vizio a un certo grado in un’anima nobile genera virtù. Un’anima mediocre non è esposta né a
simili pericoli né a simile gloria.
Marcel Jouhandeau, Algebra dei valori morali, 1935

L'uomo va giudicato soprattutto dai suoi vizi; le virtù si possono fingere; i vizi invece sono sempre genuini.
Klaus Kinski (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Spirito di moderazione e una certa saggezza nel modo di agire lasciano gli uomini nell'oscurità: per essere conosciuti e ammirati, occorrono loro grandi virtù, o forse grandi vizi.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Il più delle volte le nostre virtù sono soltanto vizi mascherati.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

L'ipocrisia è un omaggio che il vizio rende alla virtù.
ibidem

Non tutti quelli che hanno dei vizi vengono disprezzati; ma si disprezzano tutti quelli che non hanno alcuna virtù.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Una virtù non è altro che un vizio che s'innalza in luogo di abbassarsi; e una qualità è un difetto che ha saputo rendersi utile.
Maurice Maeterlinck, Il duplice giardino, 1904

Que' prudenti che s'adombrano delle virtù come de' vizi, predicano sempre che la perfezione sta nel mezzo; e il mezzo lo fissan giusto in quel punto dov'essi sono arrivati, e ci stanno comodi.
Alessandro Manzoni, I promessi sposi, 1827/42

Tutti i vizi, quando sono di moda, passano per virtù.
Molière, Don Giovanni, 1665

Quando il vizio non ti basta più, non resta che cercare la virtù.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

I vizi tra di loro s’aiutano. Le virtù, invece, vanno ciascuna per conto suo.
ibidem

Le virtù annoiano, le qualità lasciano indifferenti, i vizi rendono interessanti.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Uno dei vizi più fastidiosi è la mania di vantare i pregi della virtù.
ibidem

Tra i vizi regna complice connivenza; le virtù si snobbano tra loro.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Noi non ci sosteniamo nella virtù con le nostre forze, ma per il contrappeso dei due vizi opposti, così come restiamo in piedi tra due venti contrari. Togliete uno di questi vizi, cadiamo nell'altro.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Quando si vogliono inseguire le virtù fino all'estremo, compaiono i vizi.
ibidem

La virtù non conduce ad altro che all'inazione più stupida e più monotona, il vizio a tutto ciò che l'uomo può sperare di più delizioso sulla terra.
Donatien Alphonse François de Sade, Justine o le disavventure della virtù, 1791

Imparare la virtù significa disimparare i vizi.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, ca. 62/65

La virtù consiste non nell'astenersi dal vizio, ma nel non desiderarlo.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Ogni vizio può diventar virtù e ogni virtù può diventar vizio.
Proverbio

Il più delle volte, le nostre virtù sono soltanto vizi mascherati. (La Rochefoucauld)
2. Vizio
© Aforismario

Quei vasti sentimenti concentrati che gli ingenui chiamano vizi.
Honoré de Balzac, Papà Goriot, 1834

Vi sono difetti che preservano da alcuni vizi più gravi, così come, in tempo di peste, i malati di febbre quartana si salvano dal contagio.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Un vizio è come un amore, non c'è niente che non gli si sacrifichi.
Rémy de Gourmont, Pensieri inediti, 1920/24 (postumo)

Un grosso vizio ne tiene lontani molti piccoli.
Bret Harte, Two man of Sandy Bar, 1876

A nulla l'uomo rinuncia con più fatica che a un vizio, e pochi vizi sono così ostinati come quello di cui è vittima il ladro.
Hermann Hesse (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'indietreggiare nel senso inverso dei nostri vizi, ci conduce ai vizi opposti.
Victor Hugo, L'uomo che ride, 1869

Non si può avere una civiltà durevole senza una buona quantità di vizi amabili.
Aldous Huxley, Il mondo nuovo, 1932

Un vecchio non ha più vizi, sono i vizi che hanno lui.
Max Jacob, Le cornet à dés, 1917

Meglio avere tutti i vizi che non averne nessuno; meglio vivere che far finta.
Marcel Jouhandeau, Algebra dei valori morali, 1935

Meglio avere tutti i vizi che averne uno solo: si divorano tra loro. Un vizio, dal momento che è solo,
invade l’essere e rischia di divorarlo tutto intero.
Marcel Jouhandeau, Algebra dei valori morali, 1935

Si comincia col vergognarsi di un vizio, e si finisce per farne pompa.
Raoul de La Grasserie

Ciò che c'impedisce di abbandonarci a un solo vizio, è che ne abbiamo parecchi.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Quando i vizi ci abbandonano, ci lusinghiamo credendo di averli abbandonati noi.
ibidem

Non sappiamo sopportare né i nostri vizi né i loro rimedi.
Tito Livio, Ab urbe condita, I sec. a.e.c.

C'è spesso un vizio strozzato, dominato alle radici di esistenze ammirevoli.
François Mauriac, Dio e Mammona, 1929

Se gli togli bacco, tabacco e venere, cosa gli resta, a un uomo, prima di ridursi in cenere?
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

II vizio è un piacere che si è logorato.
ibidem

In sé i vizi sono veniali. Il vero vizio sta nel trovarci gusto.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

I vizi hanno la virtù di rendere contenti chi li pratica e arricchire chi li favorisce.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Se un vizio t'abbandona, non dire: "l'ho abbandonato".
Wilhelm Müller (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni piacere è un vizio, perché cercare il piacere è quello che fanno tutti nella vita, e l’unico vizio orrendo è fare quello che fanno tutti.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Come se già non bastassero i numerosi mali che ci affliggono, passiamo da un vizio all'altro, e questo è il guaio peggiore: restassimo almeno attaccati a un vizio solo, quello che ci è più familiare e che abbiamo ormai sperimentato! Così a questo inconveniente si aggiunge pure il tormento che ci rode nel constatare come le nostre scelte, oltre che cattive, siano anche incostanti.
Lucio Anneo Seneca, L'ozio, ca. 62

I vizi: è più facile sradicarli che tenerli a freno.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, ca. 62/65

I vizi di molta gente rimangono nascosti perché sono deboli; quando avranno forze sufficienti, la loro audacia sarà pari a quella dei vizi che la prosperità ha reso già manifesti.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, ca. 62/65

Non c'è vizio che non possa trovar difesa.
ibidem

Perché nessuno ammette i propri difetti? Perché vi è ancora immerso: i sogni li racconta chi è sveglio e così i propri vizi li ammette solo chi è guarito.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, ca. 62/65

Il vizio è spreco di vita.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

Non si biasimi sempre il vizio: c’è chi soltanto grazie a esso ha potuto raschiare un po’ di vita dal fondo della propria magra esistenza.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Proverbi sul Vizio
  • Adulare il vizio è cospirare contro la virtù.
  • Bacco, tabacco e Venere, riducon l'uomo in cenere.
  • Chi d'un vizio si vuol astenere, preghi Dio di non l'avere.
  • Chi da giovane ha un vizio, in vecchiaia fa quell'uffizio.
  • Chi ha un vizio ne fa un uffizio.
  • Chi non biasima il vizio, lo semina.
  • Chi serve al vizio, attende al supplizio.
  • Costa più un viziolo, di un figliolo.
  • Dagli altrui vizi impara quanto i tuoi detestabili siano.
  • Dei vizi è regina l'avarizia.
  • Finché ci saranno uomini ci saranno vizi.
  • I vizi hanno un dolce principio e un fine amaro.
  • I vizi si imparano anche senza maestri.
  • I vizi si leggono in volto.
  • Il gioco, il letto, la donna e il fuoco non si contentano mai di poco.
  • Il grano si netta al vento, e i vizi si nettano al tormento.
  • Il lupo perde il pelo, ma non il vizio.
  • Il vizio che si ha è la virtù che più si elogia.
  • Il vizio di moda diviene virtù.
  • Il vizio è come il puzzo: chi ce l’ha addosso non lo sente.
  • La via del vizio conduce al precipizio.
  • Ogni vizio ha un benefizio.
  • Ogni vizio ha la sua scusa.
  • Ognuno si crede senza vizi perché non ha quelli degli altri.
  • Quando il diavolo trova un vizioso, presto gli dà da fare.
  • Tutti i vizi sono veleni.
  • Tutti i vizi corrompono la ragione.
  • Un vizio chiama l'altro.
  • Un vizio costa più di sette figli.
  • Un vizio da togliere è una montagna da spianare.
  • Un vizio solo può oscurare molte virtù.
  • Vizio di natura, fino alla fossa dura.
  • Vizio non punito, cresce all'infinito.
  • Vizio rinato, vizio peggiorato.
La virtù è la salute dell'anima. (Joseph Joubert)
3. Virtù
© Aforismario

Non sono le profonde dissertazioni che fanno santo e giusto l'uomo; ma è la vita virtuosa che lo rende caro a Dio.
Anonimo, Imitazione di Cristo (attribuito a Tommaso da Kempis e altri), XV sec.

Temere, ardire, desiderare, adirarsi, aver pietà, e in generale provar piacere e dolore è possibile in maggiore o minore misura, e in entrambi i casi non bene. Al contrario, provare queste passioni quando è il momento, per motivi convenienti, verso le persone giuste, per il fine e nel modo che si deve, questo è il mezzo e perciò l’ottimo, il che è proprio della virtù.
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

La virtù è simile a una pietra preziosa, bellissima se montata semplicemente.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Niente è più spiacevole di una persona virtuosa con una mente meschina.
Walter Bagehot, Studi letterari, 1879

Tutte le virtù si riconducono ad una: - dominio di sé.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

La virtù è la punizione di sé stessa.
Arthur Bloch, Legge di Denniston, La legge di Murphy II, 1980

Legno di sandalo, Tagara o Loto, o un Vassiki , tra tutti questi tipi di profumi, il profumo della virtù è insuperabile.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

Non essere pigro! Segui la legge della virtù! Il virtuoso è felice in questo mondo e nel prossimo.
ibidem

Piacevole è la virtù che duri fino alla vecchiaia, piacevole la fede fermamente radicata; piacevole è il conseguimento dell'intelligenza, piacevole evitare le cattive azioni.
Siddhārtha Gautama Buddha, Dhammapada (Versi della Legge), V sec. a.e.c.

La virtù è più perseguitata dai tristi che amata dai buoni.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Ove in eminente grado virtù risiede, ivi piomba la persecuzione; e pochi o niuno dei celebri personaggi delle andate età si sottrassero all'acuto morso della calunnia o della più fina malizia.
ibidem

Se della virtù ti farai un modello e ti pregierai delle azioni eccellenti, non avrai invidia dei principi e dei signori: perché il sangue si eredita e la virtù si acquista: e questa basta da per sé sola, ciò che non può dirsi della nobiltà.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Ci sono uomini per i quali la virtù non è la virtù riconosciuta dagli altri uomini; essi non danno questo nome a tutte le cose regolari, ma inferiori, dell’esistenza, quell’onestà comune che compie esattamente i propri doveri. Per essi la virtù è uno slancio dell’anima che ci porta al bene a scapito della nostra felicità e della nostra vita, oppure una forza che ci fa domare persino le passioni più infuocate. Quegli uomini s’elevano al di sopra degli altri, ma a che servono nella società? Come montagne in natura, come giganteschi monumenti in arte, essi superano le normali proporzioni, e se ne ha paura.
François-René de Chateaubriand, Pensieri, riflessioni e massime, XIX sec.

Eccessiva virtù conduce allo snobismo morale – la peggior forma d’orgoglio.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Quante virtù, per i loro eccessi, oltrepassano ogni giorno la meta dell’utile!…
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Niente è più amabile della virtù, niente spinge di più a voler bene, se è vero che proprio per la loro virtù e moralità ci sono care, in un certo senso, anche persone che non abbiamo mai visto.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

Bisogna tendere non ai discorsi sulla virtù, bensì alle opere e alle azioni virtuose.
Democrito, Frammenti, V-IV sec. a.e.c.

L'unico premio della virtù è la virtù.
Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841/44

Bello e virtù e le altre cose del genere vanno onorate se valgono a procurare piacere, se no, si mandino in pace.
Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Chiamiamo pomposamente virtù tutte quelle azioni che giovano alla sicurezza di chi comanda e alla paura di chi serve.
Ugo Foscolo, Ultime lettere di Jacopo Ortis, 1801/17

Le nostre virtù, negli altri, ci fanno sempre un po' invidia.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Ben poche virtù, messe alle strette, restano tali.
ibidem

Crediamo di possedere nuove virtù solo perché l'adulazione ce le ha appena attribuite.
ibidem

Le virtù che fanno grande un santo possono rovinare un politico.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La virtù riscuote più stima che amore.
ibidem

La virtù, spesso, non è che inesperienza.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Non c'è dispotismo più crudele di quello della virtù.
ibidem

Quando sento dire che qualcuno è "profondamente onesto" mi viene il sospetto che non abbia altre virtù.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La virtù è noiosa perché è sempre un po' ipocrita.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Anche la virtù ha i suoi limiti, oltre i quali chi la possiede diventa insopportabile.
ibidem

Ci sono virtù (l'altruismo, per esempio) che tanto più ammiriamo quanto meno rischiamo di doverle esercitare.
ibidem

Ha nascosto così bene le proprie virtù che non riesce più a trovarle.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La virtù di una donna non si misura sul numero degli uomini ai quali ha detto di no, ma su quello cui con grazia ha detto di sì.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La virtù è il galateo della coscienza.
ibidem

La virtù ha questo di buono: è rara.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La virtù non scossa dall'immaginazione è insopportabile.
ibidem

La virtù, più che una scelta, è non di rado una necessità.
ibidem

Le donne virtuose, quando s'innamorano, sono le più corruttibili, forse perché inconsciamente vogliono vendicarsi di quella virtù che troppo a lungo ha frenato gli slanci del loro cuore, inibito le estasi del loro sentimento.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La virtù preferiamo ammirarla che imitarla.
ibidem

Non c'è virtù senza moderazione. Ecco perché è così rara.
ibidem

Più che dai nostri meriti e dalle nostre virtù, la nostra reputazione dipende dal timore che incutiamo in chi deve stabilirla.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Più che scomode, le virtù sono noiose.
ibidem

Virtù è fare al meglio le cose che dobbiamo fare.
ibidem

Quanti pregiudizi nella virtù di tante donne.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Dalla virtù e non dalla malvagità vengono gli onori.
Gorgia, Apologia di Palamede, V sec. a.e.c.

La perseveranza è la virtù per cui tutte l'altre virtù fanno frutto.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Per una donna la bruttezza è già metà della strada verso la virtù.
Heinrich Heine, Letzte Gedichte und Gedanken, 1869 (postumo)

La virtù è la salute dell'anima.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Ciò che noi scambiamo per virtù spesso non è altro che un insieme di azioni e di interessi diversi che la fortuna oppure la nostra abilità sanno conciliare; non è sempre per valore e per castità che gli uomini sono valorosi e le donne caste.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

La virtù non andrebbe lontano se la vanità non le tenesse compagnia.
ibidem

Le virtù si perdono nell'interesse come i fiumi nel mare.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Le persone virtuose si vendicano spesso delle costrizioni che si impongono con la noia che ispirano.
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

Oggi non può scegliere il cammino della virtù se non il pazzo, o il timido e vile, o il debole e misero.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La virtù è il trionfo della generosità sull'interesse.
Pierre-Marc-Gaston de Lévis, Massime e riflessioni, 1808

Se gli uomini diventassero improvvisamente virtuosi, molte migliaia di persone morirebbero di fame.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

La virtù affascina, ma c'è sempre in noi la speranza di corromperla.
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

Bisogna dire che la terra sia un soggiorno ben straniero per la virtù, visto che la virtù ci soffre tanto.
Pierre de Marivaux, La vita di Marianna, 1731/42

Non c'è uomo così virtuoso che, se dovesse sottoporre tutti i suoi pensieri e tutte le sue azioni al giudizio della legge, non meriterebbe di essere impiccato dieci volte nella vita.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Se qualcuno da virtù e qualità ritrae, oltre a fama, anche benefici materiali, la gente sospetta che si tratti di difetti abilmente mascherati.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Una virtù, praticata da tutti, è degradata a prodotto di consumo e finisce al supermarket.
ibidem

Un malvagio o malizioso destino fornisce di virtù coloro cui manca l'occasione di esplicarle.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Quando la virtù ha dormito, si alza più fresca.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Noi non attribuiamo particolare valore al possesso di una virtù, finché non ne notiamo la totale mancanza nel nostro avversario.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Se vuoi assaporare la tua virtù, pecca qualche volta.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

È molto meno raro trovare uomini senza virtù che uomini senza difetti.
Axel Oxenstierna, Riflessioni e massime, 1645

Non si deve misurare la virtù di un uomo dalla sua eccezionalità ma nel quotidiano.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

La virtù che apprezziamo maggiormente è quella che ha in sé dei motivi per non essere virtù.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Meglio una goccia d’irriverente vitalità da parte di un “Socrate impazzito”, che tutta la smorta virtù di un “Socrate savio”.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La porta, il premio, il segnale della virtù, è la sventura.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Giudicare delle virtù, gli è come giudicar dell'ingegno. Pochi i giudici competenti: ma molti prendono la via più sicura; condannano sempre.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

I virtuosi sono coloro a cui manca, per così dire, il coraggio dei propri difetti.
S. S. Van Dine, La strana morte del signor Benson, 1926

Il sole, quando riappare dopo giorni di maltempo, risplende meno della virtù che trionfi su una lunga e invidiosa persecuzione.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

L’utilità della virtù è talmente manifesta che i malvagi la praticano per interesse.
ibidem

La virtù non può fare la felicità dei malvagi.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Pensiamo di essere generosi perché attribuiamo al nostro prossimo il possesso di quelle virtù che possono tornarci utili.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

Quanto ai poveri virtuosi, uno può averne compassione, ma è escluso che possa ammirarli.
Oscar Wilde, L'anima dell'uomo sotto il socialismo, 1891

Proverbi sulla Virtù
  • Chi di virtù non ha lo scudo, mancatagli la roba resta nudo.
  • Chi ha per stemma la virtù è un vero nobile.
  • Chi semina virtù, fama raccoglie.
  • Chi si arma di virtù vince ogni affetto.
  • Felice quella città, dove ha virtù sua dignità.
  • In mezzo sta la virtù.
  • L’oro luce e la virtù risplende.
  • L'oro luce, la virtù riluce, il vizio traluce.
  • La lode della virtù, incita alla virtù.
  • La patria della virtù è il mondo intiero.
  • La strada della virtù non è chiusa a nessuno.
  • La virtù che bisogna pagare, non vale un bacio di Giuda.
  • La " " è il più bel gioiello della donna.
  • La " " è premio a se stessa.
  • La " " è sempre bella.
  • La " " fa tutte strade in salita.
  • La " " ha molti predicatori e pochi martiri.
  • La " " ha radici amare e frutti dolci.
  • La " " sta in mezzo a due vizi.
  • La " " va a piedi e il vizio a cavallo.
  • La " " non è mai tanto bella come quando combatte il vizio.
  • La " " è più perseguitata dai tristi che incoraggiata dai buoni.
  • La " " stessa, male applicata, diventa vizio.
  • La " " poco luogo ingombra.
  • La " " vince l'astuzia e la forza.
  • La " " sta nel difficile.
  • La " " sta di casa dove meno si crede.
  • Le piante della virtù non nascono dai semi del vizio.
  • Le radici della virtù sono amare, ma i frutti dolci.
  • Mente intera, virtù vera.
  • Nessuno è tanto povero che non possa arricchirsi di qualche virtù.
  • Non v'è grandezza senza virtù.
  • Senno e virtù sono il più bell'ornamento della gioventù.
  • Tutte le virtù non si possono avere.
  • Una virtù chiama l'altra.
  • Virtù e fortuna non stanno a casa insieme.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Buoni e Cattivi - Bene e Male

Nessun commento: