2015-04-29

Cantare - Frasi su Canzoni e Cantanti

Raccolta di aforismi, frasi, proverbi e battute divertenti sul canto, la canzone e i cantanti. Su Aforismario trovi anche una grande raccolta di citazioni correlata a questa dedicata alla musica.
Là dove senti cantare fermati, i malvagi non hanno canzoni.
1. Canto / Cantare
© Aforismario

Chi non ama le donne il vino e il canto, è solo un matto non un santo.
Anonimo (attribuito ad Arthur Schopenhauer - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Ci sono giorni in cui non c'è una canzone nel tuo cuore. Canta lo stesso.
Emory Austin, cit. in Kay Allenbraugh, Chocolate for a Woman's Heart and Soul, 1998

In fondo mi chiedo se il vero movimento del mondo non sia proprio il canto.
Muriel Barbery, L'eleganza del riccio, 2006

Se al mattino, non appena ti alzi, hai voglia di cantare a squarciagola è segno che sei veramente felice, oppure completamente stupido.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Oggi, quel che non vale più la pena di dire, lo si canta.
Pierre-Augustin Caron de Beaumarchais, Il barbiere di Siviglia, 1775

Quando si è nella merda fino al collo non resta che cantare.
Samuel Beckett (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Canterò le mie canzoni per la strada / ed affronterò la vita a muso duro / un guerriero senza patria e senza spada / con un piede nel passato / e lo sguardo dritto e aperto nel futuro / e non so se avrò gli amici a farmi il coro / o se avrò soltanto volti sconosciuti / canterò le mie canzoni a tutti loro / e alla fine della strada / potrò dire che i miei giorni li ho vissuti.
Pierangelo Bertoli, A muso duro, 1979

Chi canta scaccia la pena.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Non c’è nulla di peggio che cantare tra le pene.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Ovunque, se dobbiamo credere alla storia, / ovunque possiamo ridere e cantare, / ovunque si può amare e bere. A noi la libertà!
René Clair, A noi la libertà, 1931

Per questo e quello che verrà / io canto / le mani in tasca canto / la voce in festa canto / la banda in testa canto / corro nel vento e canto / la vita intera canto / la primavera canto / la mia preghiera canto / per chi mi ascolterà / voglio cantare sempre cantare.
Riccardo Cocciante, Io canto, 1979

I cigni cantano prima di morire; non sarebbe un brutto affare se certa gente morisse prima di cantare.
Samuel Taylor Coleridge (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ho visto in un teatro di Palermo il recital di un cantante d’opera penoso. Eppure il pubblico si è alzato in piedi e ha gridato: «Bis! Bis!» E lui ha cantato di nuovo. Peggio di prima. Ma alla fine il pubblico di nuovo in piedi a gridare: «Bravo! Cantala di nuovo!»E il cantante: «Siete un pubblico meraviglioso, mi piacerebbe cantare ancora per voi, ma non posso cantare la stessa aria tre volte...» Un vecchietto in loggione si è alzato e ha urlato: «E no! Adesso tu la canti finché non la impari!»
Monica Corbett [1]

Se Luciano Pavarotti mi montasse su un piede, anch'io canterei come lui.
Fabio Di Iorio [1]

Melomane è un tizio che sentendo cantare una bella ragazza in bagno, avvicina al buco della serratura l’orecchio.
Pierre Doris [1]

Gli ci sono voluti sei mesi per cantare Night and Day. Era un eschimese.
Leopold Fechtner [1]

Mia moglie ha cantato in chiesa domenica, e almeno duecento persone hanno cambiato religione.
Leopold Fechtner [1]

Un'opera è un posto dove un uomo viene pugnalato e, invece di morire, canta.
Leopold Fechtner [1]

Con l'entusiasmo non si costruisce una casa, né si scrive un libro, né si ara un campo, né si gioca al foot-ball. Al massimo si può cantare più o meno malamente.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Come è nobile chi, col cuore triste, vuol cantare ugualmente un canto felice, tra cuori felici.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta e il battito del cuore di chi ascolta.
Khalil Gibran, Il Profeta, 1923

L'unione tra le parole e il canto deve essere talmente stretta che la poesia deve sembrare essere scritta sulla musica, non meno che la musica sulla poesia.
Christoph Willibald Gluck (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Sempre dolce è ascoltare come un suono si arrotonda in canto.
Johann Wolfgang Goethe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Fa' silenzio intorno a te, se vuoi udir cantare l'anima tua.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Non c'è via di mezzo quando si canta sotto la doccia, o sei una rock star o sei una diva dell'opera.
Josh Groban (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un'assurdità che una creatura ragionevole si vergognerebbe di scrivere, di dire, persino d'ascoltare, si può invece ascoltare cantata, o cantare con piacere, addirittura con una certa convinzione intellettuale.
Aldous Huxley, Ritorno al mondo nuovo, 1958

Non si canta perché si è felici; si è felici perché si canta.
William James (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La percentuale di incidenza della dote naturale è molto bassa. Per cantare ci vuole anche la voce, ma è l'uso che se ne fa quello che conta.
Alfredo Kraus (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La tecnica vocale è una e una soltanto. Le altre non sono tecniche, sono metodi di canto sbagliati.
ibidem

Dice banalità tali che basterebbe musicarle - e diventerebbero una canzone di successo.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

− Perché canti?
− Tanto per ammazzare il tempo.
− Certo possiedi un’arma micidiale!
Fratelli Marx [1]

Cantare è la cosa più facile del mondo, si sa. Fa bene al cuore e all'equilibrio psichico. Urlare ancora di più, in alcuni casi.
Mina, su Vanity Fair, 2009

Tutti cantiamo. Perché no? Ma per farlo come professione bisogna avere qualcosa in più che, purtroppo, non si impara.
ibidem

Dio non canta. Forse non ha mai cantato. Si vede che non gli serviva. Ha dato il canto a tutti gli elementi che popolano questo mondo e che si danno da fare per tenerlo vivo. Il rumore dell’esistenza è canto. Canta l’acqua, il vento, cantano le fronde degli alberi, le pietre, cantano gli animali, canta l’uomo. Il canto è un grido, un ululato a gola aperta. Sfiora e urta e sfonda e spacca e libera e imprigiona. E non gli serve di essere ascoltato per avere valore. È una liberazione. Una manifestazione della verità. E non ha bisogno di spettatori.
Mina, cit. in Enzo Gentile e Alberto Tonti, Dizionario del Pop-Rock, 2014

Il canto che non emoziona è un esercizio acrobatico delle corde vocali.
Mogol, Le ciliegie di Mogol, 2006

Non solo nel canto cultuale, ma anche nel canto profano dei tempi più antichi, vige il presupposto che l'elemento ritmico eserciti una forza magica, per esempio nell'attingere acqua o nella voga : il canto è l'incantagione dei demoni, che si pensano in queste circostanze operanti, li rende condiscendenti, servi e strumento dell'uomo. E ogniqualvolta si compie un'azione, si ha un motivo per cantare - ogni azione è connessa all'assistenza di spiriti : canto magico ed esorcismo sembra siano stati la forma originaria della poesia.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Liberarsi di tutti i vincoli umani, sociali, morali, finché possiamo danzare e cantare come i bambini.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Il vino mi spinge, / il vino folle, che fa cantare anche l'uomo più saggio, / e lo fa ridere mollemente e lo costringe a danzare, / e gli tira fuori parole che sarebbe meglio tacere.
Omero, Odissea, ca. IX sec. a.e.c.

Mi piace che le persone prendano le canzoni e se le cantino, che siano intonati o stonati. Le canzoni sono di tutti. Poi è chiaro, se diventano famosi quelli che non sanno cantare c'è un problema in corso, ma la gente è giusto che canti, anche se non è intonata, la musica è fatta per essere felici.
Laura Pausini, intervista di Alessio Vinci a Matrix, 2009

La partitura è una cosa, il canto è un'altra. Ciò che serve, è avere la musica in testa e cantare con il corpo.
Luciano Pavarotti, su Le Figaro, 1997

Pe fa' la vita meno amara / me so comprato 'sta chitara / e quanno er sole scenne e more / me sento un core cantatore / la voce è poca ma intonata nun serve a fa na serenata / ma solamente a fa'n maniera / de famme un sogno a prima sera / tanto pe canta' / perche me sento un friccico ner core tanto pe sogna' / perche ner petto me ce naschi un fiore.
Ettore Petrolini e Alberto Simeoni, Tanto pe' cantà, 1932

Buia è la sala / devi ancora cominciare / tu provi smetti e provi / la canzone che dovrai cantare / e non ti fermi / convinto che ti si può ricordare / hai davanti una canzone nuova / e una città per cantare.
Ron, Una città per cantare, 1980

Un artista non deve avere pudore. Altrimenti non è un artista. Devi essere veramente spudorato per cantare le tue emozioni.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Un cantante country è un tizio che usa un equipaggiamento da due milioni di dollari per cantarti della vita semplice.
Jeff Rovin [1]

Io ho sempre cantato, fin da piccolo: quando mi mettevo a cantare, mio papà e mia mamma uscivano subito sul balcone, per far vedere ai vicini che non mi stavano torturando.
Francesco Salvi [1]

La libertà esiste solo nel regno dei sogni e la bellezza fiorisce solo nel canto.
Friedrich Schiller, L'inizio del nuovo secolo, ca. 1801

Dove si canta, nessuno viene derubato; / i malvagi non hanno canti.
Johann Gottfried Seume, Le canzoni, 1804 [2]

Dio mi rispetta quando lavoro, mi ama quando canto.
Rabindranath Tagore (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli uomini cantano quando le parole non bastano, quando non riescono a dirle, forse perché da sole sarebbero persino ridicole.
Roberto Vecchioni, Scacco a Dio, 2009

Canta e passa la malinconia / se si canta in due / passa meglio.
Zucchero, da Hey man, 1987

Le canzoni son come i fiori / nascon da sole / sono come i sogni / e a noi non resta
che scriverle in fretta / perché poi svaniscono / e non si ricordano più. (Vasco Rossi)
2. Canzone
© Aforismario

È il migliore dei mestieri, fare canzoni; e subito dopo viene cantarle.
Hilaire Belloc, On Everything, 1910

Oggi, chi si cura più dell'anima? Se la si menziona, è solo per distrazione; il suo posto è nelle canzoni: soltanto la melodia riesce a renderla sopportabile, a farne dimenticare la vetustà.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

La canzone è una vecchia fidanzata con cui passerei ancora molto volentieri buona parte della mia vita, sempre e soltanto nel caso di essere ben accetto.
Fabrizio De André (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I bei ricordi non scompaiono mai. Nel peggiore dei casi si addormentano nei sotterranei dell'anima, salvo, poi, risvegliarsi all'improvviso quando sentono il motivo di una vecchia canzone.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Canzoni. Poetiche a volte, ma mai poesie.
Francesco De Gregori (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ho visto alla televisione una delle serate di Sanremo. Ero a cena in casa di amici e non ho potuto sottrarmi. Questi amici intendevano vedere la trasmissione per ragioni di studio, essendo psicologhi e interessati ai fenomeni della cultura di massa. Alla fine mi sono accorto che a loro quella roba piaceva. Il fatto che a cantare fossero dei giovani, serviva a garantirli che la loro approvazione rientrava nell'aspetto giovanile del fenomeno. La verità è che a me lo spettacolo, non so più se ridicolo o penoso, di quella gente che urla canzoni molto stupide e quasi tutte uguali, lo spettacolo mi è parso di vecchi. Comunque, se la gioventù è questa, tenetevela. Non ho mai visto niente di più anchilosato, rabberciato, futile, vanitoso, lercio e interessato. Nessuna idea, nelle parole e nei motivi. Nessuna idea nelle interpretazioni. E alcune mi venivano segnalate come particolarmente buone. [...] So bene che è inutile lamentarsi sui risultati di una politica produzione-consumo. Interessi economici molto forti possono modificare non soltanto il gusto, ma la biologia di un popolo che cade in questa impasse. La trasmissione era ascoltata, dicono, da 22 milioni di telespettatori, che è a dire tutta l’Italia – il paese dei mandolini.
Ennio Flaiano, Diario degli errori, 1968 (postumo 1976)

Le canzonette sono una parodia del mondo contemporaneo: eros e tecnologia.
Franco Fortini (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se si parte dall'ideologia per scrivere una canzone si sbaglia: bisogna partire da se stessi.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Rifiuto le cosiddette canzoni ideologiche, perché sono quasi sempre brutte. Credo che le vere canzoni debbano parlare delle piccole cose. Che poi, messe insieme, fanno le cose importanti. Se uno non capisce come sia difficile vivere la propria vita con tutte le sue meschinità personali, è inutile che si illuda di capire le grandi questioni.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Si dovrebbe, almeno una volta al giorno, ascoltare una canzonetta, leggere una bella poesia, vedere un bel quadro e, se possibile, dire qualche parola ragionevole.
Johann Wolfgang Goethe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutti, una volta nella vita, abbiamo diritto di credere che le canzoni dell'estate siano state scritte apposta per noi.
Massimo Gramellini, Fai bei sogni, 2012

La canzone può aprirti il cuore / con la ragione o col sentimento / fatta di pane, vino, sudore / lunga una vita, lunga un momento. / Si può cantare a voce sguaiata / quando sei in branco, per allegria / o la sussurri appena accennata / se ti circonda la malinconia / e ti ricorda quel canto muto / la donna che ha fatto innamorare / le vite che tu non hai vissuto / e quella che tu vuoi dimenticare.
Francesco Guccini, Una canzone, 2004

La canzone è una scatola magica | spesso riempita di cose futili | ma se la intessi d'ironia tragica | ti spazza via i ritornelli inutili.
Francesco Guccini, Una canzone, 2004

Ogni opera – sia una canzone, sia una poesia, sia un libro, un romanzo etc. – va per il mondo... e ognuno ha il diritto di interpretarla come vuole. Non è che il pensiero dell'autore sia necessariamente il pensiero giusto; non c'è un pensiero giusto: ci sono vari modi di interpretare una cosa.
Francesco Guccini, a Che tempo che fa, Rai 3, 2006

Nulla apre gli occhi della memoria come una canzone.
Stephen King, La canzone di Susannah, 2004

Quando sei stato usato come strumento, non aspettare che finisca la canzone.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

I testi delle canzonette stanno alla musica leggera come i libretti al melodramma: in genere, penosi gli uni e gli altri, riscattati per fortuna dal magistero della musica.
Cesare Marchi, Impariamo l'italiano, 1984

Hanno detto di noi: «Ma i Beatles non erano materialisti». Balle. Io e John dicevamo sempre, mentre ci sedevamo a tavolino a comporre una nuova canzone: «Scriviamo i soldi per un’altra piscina, ok?»
Paul McCartney [1]

La canzone è una piccolo, modesto, breve mistero che ti prende per il collo proprio quando hai bisogno di essere strapazzato.
Mina, su Vanity Fair, 2013

Se bastasse una bella canzone / a far piovere amore / si potrebbe cantarla un milione / un milione di volte / bastasse già / bastasse già / non ci vorrebbe poi tanto a imparare ad amare di più.
Eros Ramazzotti, Se bastasse una canzone, 1990

Se bastasse una grande canzone / per parlare di pace / si potrebbe chiamarla per nome / aggiungendo una voce / e un’altra poi, e un’altra poi / fin che diventa di un solo colore / più vivo che mai...
Eros Ramazzotti, Se bastasse una canzone, 1990

Le canzoni son come i fiori / nascon da sole / sono come i sogni / e a noi non resta / che scriverle in fretta / perché poi svaniscono / e non si ricordano più.
Vasco Rossi, Una canzone per te, 1983

Vedere una persona bella è come sentire una bella canzone, ti cambia l’umore della giornata.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Come scrivo le canzoni? Estraggo le parole dai sogni, come si cattura una farfalla mentre vola, prendendola dolcemente per le ali.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

L’unica cosa che so è come si fa a scrivere una canzone. Bisogna scriverla col cuore, mettendoci dentro dei pezzi di fegato.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

La bellezza delle canzoni è che parli da cuore a cuore, senza bisogno di usare il cervello, e quando arriva questa vibrazione, insieme, è una libidine pazzesca, sia per chi ascolta [...] sia per chi canta.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Le mie canzoni sono un po’ come quando canti al buio per farti coraggio.
Vasco Rossi, ibidem

La canzone d’autore è uno strumento artistico talmente coinvolgente e potente che spesso, provocatoriamente, chiedo se sia possibile provare emozioni così forti davanti a un quadro. Provare un’emozione in centomila contemporaneamente è un’esperienza da brividi.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Mi piacciono quelli che scrivono canzoni con lo stomaco, il cuore, l’inconscio. Mi deprime chi scrive canzoni con la testa.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Ho scritto una canzone ma siccome non so leggere la musica non so di cosa parla. Ogni tanto accendo la radio e penso, «Magari l’ho scritta io!»
Steven Wright [1]

Ho stato accusato di avere copiato questa canzone, ma come dicevano i jazzisti di New Orleans: le note sono sette, chi vuole se le fotte.
Checco Zalone, su Il Foglio.it, 2009

La vita è una canzone. L'amore è la musica.
Anonimo

Il segreto del canto risiede tra la vibrazione della voce di chi canta
e il battito del cuore di chi ascolta. (Khalil Gibran - foto: Luciano Pavarotti)
3. Cantante / Cantautore
© Aforismario

I cantanti che prolungano arbitrariamente gli acuti per guadagnare l'applauso, i maschi che protraggono per vanità l'acme sessuale, tolgono alla musica e al sesso la qualità essenziale: la misura.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Il vasaio odia il vasaio, il costruttore il costruttore, l'accattone evita l'accattone e il cantante il cantante.
Esiodo, VIII-VII sec. a.e.c.

Il cantore non può dilettarci, se egli stesso non trova delizia nel proprio canto.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Io sono un cantante che ha spaccato a metà la critica: quelli che mi volevano bene dicevano che ero il Ray Charles bianco, mentre quelli che mi volevano male dicevano che ero il Toto Cutugno nero.
Gene Gnocchi [1]

Quando un cantante è famoso lo si deve ai suoi pregi ma anche ai suoi difetti, quei difetti che agli occhi del pubblico sono divenuti qualità peculiari, un tratto distintivo di una personalità artistica ormai ben definita.
Alfredo Kraus (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Circonlocuzione: «Con la sua voce mi riempie tutto l'orecchio!» ella disse del cantante.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

«Perché canta questo mendicante?». - Egli probabilmente non sa lamentarsi. - «Allora fa bene: ma i nostri cantanti drammatici, che si lamentano perché non sanno cantare - fanno anch'essi bene?».
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Supponiamo di essere gli innamorati di una cantante: con quanta preoccupazione la ascolteremo cantare davanti a spettatori qualsiasi! Il giudizio che ne daremo sarà più che sottilmente attento, non sarà affatto prevenuto o reso cieco dall'amore: piuttosto nessuno dei suoi errori anche minimi, nessuno scivolo o mancamento, ci sfuggirà. Noi sappiamo, anche se gli spettatori tripudiano e applaudono, che per la cantante non tutto è andato come, secondo la coscienza artistica, ella avrebbe voluto - e poiché sentiamo che lei è pienamente consapevole dei suoi insuccessi grandi e piccoli, ne soffriamo indescrivibilmente e siamo grati e commossi per ogni suo successo. Lo stesso accade per i maestri di un'arte dei quali siamo amici; per amor loro ci rallegriamo dei loro successi, anzi, se appena abbiamo capito qual è il loro modo di piacere a se stessi, abbandoniamo ogni nostro criterio di giudizio. L'oggetto del nostro amore non deve scorgere in sé macchia alcuna: così vuole l'egoismo del raffinato desiderio di possesso che ha nome amore.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Povera nonna, il suo grande sogno era di diventare una cantante lirica. Per questo da giovane aveva iniziato a studiare da soprano, ma per colpa della guerra dovette interrompere gli studi a metà così diventò mezzo soprano.
Valerio Peretti Cucchi [1]

Questo mestiere ha senso solo se fai diventare la tua musica adulta quanto la vita ha obbligato te a diventarlo.
Ron, su Avvenire, 2009

Il cantante deve convincere delle sue tesi. Contrariamente al filosofo, però, lui può farlo senza argomenti.
Manlio Sgalambro, Teoria della canzone, 1997

I cantanti non sono quasi mai antipatici, perché quasi sempre sono ridicoli.
Mario Soldati, America primo amore, 1935

La beata condizione di tutti quei cantautori monomaniaci per i quali, a giudicare dalle loro canzonette, l’amore sembra sia l’unica preoccupazione della loro vita.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il cantante, dopo un tour, deve decantare.
Zucchero, intervista a Radio Montecarlo, 2008

Proverbi sul Canto
  • Al canto l’uccello e al parlare il cervello.
  • Anche se è bella la canzone non si canta tre volte.
  • Canta che ti passa.
  • Cantando si dimentica la fatica.
  • Cantante che perde la nota si raccomanda alla tosse.
  • Cantare allevia la pena.
  • Canto allegro fa andare il mulino.
  • Canto e chiacchiera fan leggera la fatica.
  • Canto e discorso accorciano la strada.
  • Cantore bastonato canta poco e male.
  • Chi comincia alta una canzone alla fine allunga il collo.
  • Fa più un bel canto che una lunga predica.
  • Il cantore ha nel gozzo la bottega.
  • L’oste non si paga colle canzoni.
  • Non è bella la festa senza canzone.
  • Oggi in canto domani in pianto.
  • Ogni bel canto viene a noia.
  • Ognuno canta la sua canzone.
  • Una bella canzone si canta una stagione.
Note

  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  2. Dove si canta, nessuno viene derubato; / i malvagi non hanno canti. Questi versi, tratti da una poesia del 1804 di Johann Gottfried Seume, è attribuita anche a Léopold Sédar Senghor nella seguente forma: "Là dove senti cantare fermati, i malvagi non hanno canzoni".
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Musica - Radio

Nessun commento: