2015-04-11

Cinema e Film - 150 Frasi e battute divertenti

Raccolta di frasi e battute divertenti sul cinema e i film, molte dei quali di attori famosi e grandi registi. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa dedicata al teatro e alla recitazione.
Philippe Noiret e Salvatore Cascio in Nuovo Cinema Paradiso, 1988
1. Cinema
© Aforismario

Se un mio film riesce a far sentire infelice una persona in più, allora sento di aver fatto il mio lavoro.
Woody Allen, Intervista con Woody di Frank Rich, 1979

È assolutamente evidente che l'arte del cinema si ispira alla vita, mentre la vita si ispira alla TV.
Woody Allen [1]

Il cinema, a furia di rendere tutto patetico e sentimentale, rende cinici. Non dà all'uomo che atteggiamenti.
Corrado Alvaro, Quasi una vita, 1950

La pelle umana delle cose, il derma della realtà, ecco con che cosa gioca anzitutto il cinema.
Antonin Artaud, La coquille et le clergyman, 1928

Ogni sera sopra lo schermo / vedevo eroi della mia età / e io di certo ero diverso / ma ci credevo in una vita / come al cinema / ma qui non è così / non c’è il lieto fine e poi / il buono perde.
Articolo 31, Non è un film, 2002

Il cinema è un occhio aperto sul mondo.
Joseph Bédier (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cinema non è come il mare, è come il cocomero. Finché non si apre non si sa se è buono o no.
Roberto Benigni, E l'alluce fu, 1996

Per me il cinema è parola. Dire che è immagine è una scemenza. L'intervento sul cinema Si fa con la parola. Dio come intervenne sul mondo? Col verbo. Mica disse:" Il mondo è immagine". E Michelangelo quando fece Mosè non gli disse: "Perché non vedi?", gli disse: "Perché non parli"? Dire che il cinema è immagine è banale come dire che la radio è un mezzo che si ascolta. Ci sono tante cose da vedere nella radio, come ci sono tante cose da ascoltare nel cinema.
Roberto Benigni, E l'alluce fu, 1996

Gli americani. C'è poco da dire. Gli americani il cinema lo sanno fare, come a Prato sanno fare le tele.
Roberto Benigni, E l'alluce fu, 1996

Ma perché la gente non va piú a vedere il cinema in sala ? Gli autori ci sono, gli attori anche, i film sono buoni: allora perché non va? Sarà perché non trova dove parcheggiare l'automobile. Facciamo i parcheggi e salveremo le sale.
Roberto Benigni, E l'alluce fu, 1996

Il cinema Usa ha successo perché loro fanno bene i film. Noi facciamo bene la pizza.
Roberto Benigni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quando ripenso ai lunghi pomeriggi passati al cine «Tripoli» sento una grande nostalgia per le star di allora! Ma non intendo i pallidi fantasmi sullo schermo: Clark Gable, Lana Turner, Fred Astaire… No. Ora che il tempo è passato, mi accorgo che le vere grandi star furono le altre, quelle sedute al di qua del telone, nella sala scalcinata: la levatrice dai capelli rossi, il piazzista di caramelle con le scarpe consumate, la vecchietta dall’ombrello verde, il ragazzino con le lentiggini che marinava la scuola… Quelle giganteggiano nella memoria… Grandi star di un film bellissimo e un po’ triste, che nessuna televisione, nessun cineclub trasmetterà mai.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

Il cinema non ha dato molti grandi uomini. Abbiamo avuto molti grandi attori e supercantanti cinematografici, ma mai grandi uomini di cinema. Quelli che i publicisti definiscono tanto sovente «grandi», sono in generale creature sofferenti di gigantismo da nani.
Oswell Blakeston (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cinema è una scuola di disattenzione: si guarda senza vedere, si ascolta senza sentire.
Robert Bresson [2]

Il cinema non deve esprimersi per immagini ma per rapporti di immagini. Così come un pittore non si esprime per colori ma attraverso rapporti di colori.
Robert Bresson [2]

Il cinema è lo strumento migliore per esprimere il mondo dei sogni, delle emozioni, dell'istinto, l'incursione attraverso la notte dell'inconscio: le immagini, come nel sogno, compaiono e scompaiono fra dissolvenze e oscuramenti; il tempo e lo spazio si fanno flessibili, si contraggono e si dilatano a volontà, l'ordine cronologico e i valori relativi della durata non corrispondono più alla realtà.
Luis Buñuel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cinema è una malattia, quando entra nel sangue prende il sopravvento. È come avere Jago nel cervello e, come per l'eroina, l'unico antidoto a un film è un altro film.
Frank Capra [2]

Il cinema è uno dei tre linguaggi universali; gli altri due sono la matematica e la musica.
Frank Capra [2]

Il teatro è un modo di vivere, il cinema un modo di lavorare.
Philippe Caubère [2]

Il cinema, questo nuovo piccolo stipendiato dei nostri sogni, te lo puoi comperare quello, procurartelo per un'ora o due, come una prostituta.
Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932

Il cinema è solo una moda passeggera. È il dramma in lattina. Il pubblico vuole vedere storie di carne e di sangue rappresentate in palcoscenico.
Charlie Chaplin (fonte sconosciuta)

La morte non è che un'abolizione dello spazio e del tempo. Questo è anche il fine del cinema.
Jean Cocteau [2]

Del cinema possiamo dire molte cose: che è tecnica, linguaggio, industria, arte, spettacolo, divertimento, cultura. Tutto dipende dai punti di vista da cui lo guardiamo: e ognuno di questi è parimenti motivato e irrinunciabile.
Antonio Costa, Saper vedere il cinema, 2011

Il cinema è ciò che in una società, in un determinato periodo storico, in un certo assetto del suo sviluppo, in una determinata congiuntura politico-culturale o in un certo gruppo sociale si decide che esso sia.
Antonio Costa, Saper vedere il cinema, 2011

Il milite ignoto del cinema italiano è in genere un individuo che ha sacrificato tutta la vita per dar modo alle stelle di luccicare. A lui non va alcun riconoscimento artistico che non sia quello, è ovvio, della paga settimanale. Eppure lui esiste: tant'è vero che il suo nome scorre microscopico e velocissimo, nei titoli di coda, anche se poi nessuno, ma proprio nessuno, a eccezione di lui stesso e di sua madre, riuscirà a leggerlo.
Luciano De Crescenzo, Croce e delizia, 1993

Macchinisti, attrezzisti, elettricisti, segretarie di edizione, ispettori di produzione, aiuti-regista, aiuti degli aiuti, fonici, giraffisti, scenografi, fotografi di scena, gruisti, truccatori, costumiste, operatori, ciacchisti, sarte; e poi ancora: rumoristi, titolisti, doppiatori e montatori. Un esercito di formichine che ha fatto il cinema italiano. A loro va il mio ringraziamento di cinefilo.
Luciano De Crescenzo, Croce e delizia, 1993

Non esiste, infatti, nulla di più sdrammatizzante di un set cinematografico. Innanzi tutto, il dialogo viene continuamente spezzettato dal regista, per poi essere rimontato a film finito, in moviola. Intorno agli attori, inoltre, si trova sempre almeno una decina di persone, ognuna con un proprio compito da portare a termine: operatori, ciacchisti, fonici, attrezzisti, macchinisti, registi, aiuti-regista e aiuti degli aiuti-regista. Poi ci sono le macchine da presa, le luci, i cinquemila, i bruti, i carrelli con i binari, i dolly e decine di altri marchingegni, tutti più o meno indispensabili, come la «giraffa» del fonico che sovrasta la testa degli attori a mo' di forca implacabile. Per non parlare infine degli scenografi, dei costumisti e dei truccatori che, tra un ciac e l'altro, piombano come falchi sugli attori per infliggere loro gli ultimi ritocchi: il capello fuori posto, il vestito che non scende a piombo o le
gocce di glicerina per innescare le lacrime quando proprio non vogliono venire.
Luciano De Crescenzo, Croce e delizia, 1993

Il cinema è la nuova letteratura.
Cecil Blount De Mille [2]

In ogni forma d'arte crei nel pubblico l'illusione di guardare la realtà attraverso i tuoi occhi. La macchina da presa mente in continuazione, mente ventiquattro volte al secondo.
Brian De Palma (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cinema ha anche responsabilità educative: se da adolescente non hai un modello da seguire, un film può aiutare.
Aaron Eckhart [2]

Il cinema è un alto artificio che mira a costruire realtà alternative a spese di quella fattuale, che gli provvede solo il materiale grezzo.
Umberto Eco, La bustina di Minerva, 2000

Chiunque controlli il cinema, controlla il mezzo più potente di penetrazione delle masse!
Thomas Edison, cit. in Bruno Amatucci, Cinema – Il sogno continua, 1989

Cinema. Arte figurativa in movimento.
Federico Fellini [2]

Il cinema è il modo più diretto per entrare in competizione con Dio.
Federico Fellini [2]

Come in un ventre materno, stai al cinema fermo e raccolto, immerso nel buio, aspettando che dallo schermo t'arrivi la vita. Al cinema bisognerebbe andare con l'innocenza del feto.
Federico Fellini [2]

Il cinema è come una vecchia puttana, come il circo e il varietà, e sa come dare molte forme di piacere.
Federico Fellini [2]

Il cinema ha questo di salutare: anche se la voglia originaria si è dileguata, la realizzazione comporta una tale serie di problemi concreti che vai avanti a fare la cosa senza renderti conto di non ricordarla più. Il film lo giri senza sapere esattamente di che si tratta.
Federico Fellini [2]

Non faccio un film per dibattere tesi o sostenere teorie. Faccio un film alla stessa maniera in cui vivo un sogno. Che è affascinante finché rimane misterioso e allusivo ma che rischia di diventare insipido quando viene spiegato.
Federico Fellini [2]

A un giovane che mi chiedeva come fare del cinema ho detto questo: prendi una telecamera video-8 o magari il nuovo super-8 digitale, metti un annuncio sul giornale "Si filmano battesimi, comunioni e matrimoni a prezzi modici" e comincia a girare quelli. Intanto ti guadagnerai da vivere e dopo due anni potremo vedere tutto quel che hai messo insieme e fare un film che potresti intitolare "Il mondo".
Marco Ferreri, su la Repubblica, 1996

Cinema. L'unica forma d'arte nella quale le opere si muovono e lo spettatore resta immobile.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1969 (postumo, 1986)

Il cinema sta prevaricando sulla realtà e dà false informazioni sulla vita. Questo per il cinema corrente. Quello sperimentale dà false informazioni sui sogni.
Ennio Flaiano, Melampus, 1970

Il cinema migliore è quello in cui l'azione è lunga e i dialoghi brevi.
John Ford [2]

Si è spesso definito il cinema "arte delle masse". Non sarebbe più esatto chiamarlo "arte contro le masse"? Tutte le tirannie del nostro tempo - nec nominetur - si sono servite del potere di rimbecillimento proprio del cinema per ottundere la sensibilità dello spettatore. I film di propaganda sono come.l'oppio: con identici effetti soporiferi, ma senza sogni deliziosi.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Come sono vuote le chiese! Solo i cinematografi sono pieni: è lì che la gente oggi va a confessarsi.
Vittorio Gassman, in Anima persa, 1977

Il cinema non è un mestiere. È un'arte.
Jean-Luc Godard [2]

La televisione crea l'oblio, il cinema ha sempre creato dei ricordi.
Jean-Luc Godard [2]

Non è necessario essere folli per fare del cinema. Ma aiuta molto.
Samuel Goldwyn [2]

Il miglior effetto speciale è il cinema stesso.
Jean-Marie Gourio, Brèves de comptoir, 1996

Il cinema muto ha vinto. La maggior parte dei film non ha più niente da dire.
Ulli Hart [2]

Il cinema è l'arte degli illetterati.
Werner Herzog [2]

− Siete Norma Desmond, sì!, la famosa attrice del muto. Eravate grande!
− Io sono sempre grande, è il cinema che è diventato piccolo!
William Holden e Gloria Swanson, in Viale del tramonto, 1950

Il cinema? Sempre meglio che andare a lavorare.
Hollywood, Vermont, 2000

Cinema. Prigione per gli occhi.
Franz Kafka (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le corde della lira dei poeti moderni sono interminabili pellicole di celluloide.
Franz Kafka, Conversazioni con Gustav Janouch, 1953

Neppure l'inconcepibile fa paura a un mondo che sopporterebbe la propria rovina purché gli fosse concesso di vederla presentata al cinema.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Il cinema racchiude in sé molte altre arti; così come ha caratteristiche proprie della letteratura, ugualmente ha connotati propri del teatro, un aspetto filosofico e attributi improntati alla pittura, alla scultura, alla musica.
Akira Kurosawa (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

All'inizio del secolo scorso eravamo tutti convinti che l'arte dei grandi, da Joyce a Proust, a Picasso, ci stesse preparando a una rivoluzione dello spirito. Ma davanti all'attuale produzione cinematografica, si ha l'impressione d'essere riprecipitati a fine Ottocento.
Emir Kusturica, su Corriere della sera, 2010

Quando ero giovane credevo in tre cose. Il Marxismo, il potere redentore del cinema e la dinamite. Oggi credo solo nella dinamite.
Sergio Leone, in Nöel Simsolo, Conversazioni con Sergio Leone, 1987

Lionel Rinocerate è spirato all’età di 75 anni. Il signor Rinocerate era proprietario di una catena di cinema qui a New York. Il funerale avrà luogo giovedì, alle ore 15,17.30, 20.10, 22.30.
David Letterman [1]

La cinematografia è un tipo di scrittura che va coltivata con una certa irruenza: un film commerciale non è un peccato, importante è vivere certi momenti, accorgersi di tutto.
Alberto Lattuada [2]

Vorrei tre vite: col cinema forse ne assecondo l'illusione.
Alberto Lattuada [2]

Certe ragazze, al cinema, devono spostarsi anche tre volte prima che vengano molestate.
Robert Lembke [1]

Mi sembra che oggi il cinema rischi una vera e propria regressione, trasformandosi in un intrattenimento puramente infantile.
Sergio Leone (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La mia invenzione è destinata a non avere alcun successo commerciale.
Louis Lumière (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ero diventato membro di quella che in quei giorni era una specie di massoneria, la massoneria dei cinefili, quelli che chiamavamo malati di cinema. Io ero uno degli insaziabili, uno di quelli che si siedono vicinissimi allo schermo. Perché ci mettevamo così vicini? Forse era perché volevamo ricevere le immagini per primi, quando erano ancora nuove, ancora fresche, prima che sfuggissero verso il fondo, scavalcando fila dopo fila, spettatore dopo spettatore, finché, sfinite, ormai usate, grandi come un francobollo non fossero ritornate nella cabina di proiezione.
Matthew (Michael Pitt), in The dreamers, 2003

Hollywood è un viaggio nella fogna in una barca col fondo trasparente.
Wilson Mizner, in Alva Johnson, The Legendary Mizners, 1953

Il cinema non produce arte, crea al massimo cultura.
Mario Monicelli, in Fabrizio Borghini (a cura di), Mario Monicelli - Cinquant'anni di cinema, 1985

A vita non è come l'hai vista al cinematografo, a vita è cchiu difficili.
Philippe Noiret, in Nuovo Cinema Paradiso, 1988

Il cinema aiuta a sognare. La televisione a dormire.
El Perich (Jaume Perich Escala), Autopista, 1971

Sai qual è la più bella storia d’amore del cinema mondiale? Quella che raccontano Stanlio e Ollio, quando Oliver Hardy guarda Stan Laurel e gli chiede: «Stanlio, ma tu preferisci me o la torta di mele?» E Laurel guarda Hardy, poi il pubblico, poi ancora Hardy e il pubblico... e gli viene da piangere.
Michel Piccoli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Che si faccia del cinema o del giardinaggio, è la stessa cosa. Tutte e due sono arti come lo è una poesia di Verlaine o un quadro di Delacroix. Se i film o il giardinaggio sono ben fatti vuol dire che si sta praticando l'arte del giardinaggio o l'arte del cinema: e chi lo fa è un artista.
Jean Renoir [2]

L'arte del cinema consiste nell'approcciarsi alla verità degli uomini, non di raccontare delle storie sempre più sorprendenti.
Jean Renoir [2]

Il cinema è arte metafisica per eccellenza. Esso offre una finzione completa della vita ma, nel contempo, mostra la vita come completa finzione. Proiettato artificialmente su uno schermo, il mondo scopre la sua essenza più vera: un regno di ombre.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Il cinema: una donna nuda e un uomo con la pistola.
Dino Risi, Vorrei una ragazza, 2001

I cinematografi: supermercati che vendono amore e paura.
Dino Risi, Vorrei una ragazza, 2001

La televisione vive di cinema, e il cinema muore di televisione.
Dino Risi, I miei mostri, 2004

Il cinema è il mestiere più bello del mondo.
Dino Risi, I miei mostri, 2004

I cinematografi: supermercati che vendono amore e paura.
Dino Risi, I miei mostri, 2004

Il cinema: una donna nuda e un uomo con la pistola. Qualcosa a metà tra l'orologeria di precisione e la tratta delle bianche.
Dino Risi, I miei mostri, 2004

La missione del cinema è più quella di dirigere i nostri occhi verso gli aspetti del mondo per i quali ancora non avevamo ancora avuto sguardi, che non porre davanti a essi uno specchio deformante, sia pure di buona qualità.
Erich Rohmer (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cinema è dubitativo, non affermativo. Un film non deve dare soluzioni, ma porre interrogativi.
Ettore Scola (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il cinema non è un dono, ma una vocazione. I registi sono i santi del nostro tempo: danno la loro vita affinché la verità sia detta su pellicola.
Yusuf Shahin, in Gilles Jacob, Lezioni di cinema, 2007

L'artificio, sempre, è alla base del cinematografo. Ma non bisogna prendere questa parola in cattivo senso. Se i risultati sono buoni, l'artificio è, senz'altro, sinonimo di arte.
Mario Soldati, 24 ore in uno studio cinematografico, 1935

Il cinematografo talvolta è arte, ma è sempre industria.
Mario Soldati, ibidem

Il denaro, e il lavoro: nei casi migliori, l'arte: ecco che cosa troverete in fondo alla società cinematografica. Null'altro.
Mario Soldati, 24 ore in uno studio cinematografico, 1935

Se il mondo fosse come lo presenta un certo cinema d'oggi, sarebbe un incredibile bordello.
Alberto Sordi, su Il Monello, 1975

Tre sono i pilastri sui quali si regge gran parte del cinema americano: il poliziotto, la pistola e l’inseguimento; levategli questi, e da vedere vi resterà ben poco.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Una delle gioie che procura il cinema è il fatto che è a buon mercato, e questo non dovremmo dimenticarlo mai.
Oliver Stone (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Al cinema il sesso c’è sempre stato. Solo che adesso è anche sullo schermo.
Danny Thomas [1]

Il cinema non è morto, magari non si sente troppo bene, in questo periodo.
Massimo Troisi, Il mondo intero proprio, (a cura di Marco Giusti), 1998

Io del giornale leggo sempre i necrologi e i cinema. Se è morto qualcuno che conosco vado al funerale. Se no vado al cinema.
Walter Valdi [1]

Oggi tutto è cinema; l’unica cosa che praticamente cambia è dove e come lo si vede.
Gore Vidal (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutto ciò che conta nel cinema è inspiegabile.
Wim Wenders (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche se facessi un film su Cenerentola,
il pubblico cercherebbe qualche cadavere nella carrozza. (Alfred Hitchcock)
2. Film
© Aforismario

Il mio primo film era così brutto che in sette Stati Americani aveva sostituito la pena di morte.
Woody Allen [2]

Non voglio raggiungere l’immortalità coi miei film. Voglio raggiungerla non morendo.
Woody Allen [2]

Ogni volta, quando un mio film ha successo, mi chiedo: come ho fatto a fregarli ancora?
Woody Allen [2]

Il film l’ho finito. Adesso speriamo che prima o poi la critica lo rivaluti.
Altan [2]

Ci sono quattro momenti della costruzione di un film: il primo è la definizione dell'idea di base che è il momento del "corteggiamento"; il secondo la lavorazione e cioè la "nascita del bambino". Vi è poi il montaggio che è proprio identico al momento in cui il bambino si educa. Infine la distribuzione di un film, "l'iniziazione", l'ingresso in società.
Robert Altman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il modo migliore di guardare un film è quello di farlo diventare un'esperienza personale. Nel momento in cui si guarda un film, si evoca inconsciamente ciò che è dentro di noi, la nostra vita, le nostre gioie e i nostri dolori, i nostri pensieri.
Michelangelo Antonioni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Intanto aspetti il colpo di scena / quell’occasione unica / che ti sistema ogni problema / e lei che ti completerà / ma qui non è così / la trama è inconsistente / l’amore non è mai per sempre / lei diceva non lo so / e dopo mi stringeva forte ancora un po’ / e diceva di non prenderla così / nasce e cresce poi finisce / e se tradisce ti sarà chiaro che / la vita non è un film.
Articolo 31, Non è un film, 2002

A volte, portando a Lourdes un film muto, si mette a parlare.
Romano Bertola [1]

Sono pienamente d'accordo che il film meritevole di un giudizio critico non debba essere solamente un «prodotto». Ma affermo che deve essere sempre anche un prodotto.
Alessandro Blasetti [2]

Oggetti di tenerezza: le comparse nei film americani degli anni Trenta, i dischi a 78 giri, i calendari
degli anni passati...
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Scena finale, in quel film di Huston: la polvere d’oro raccolta con tanta pena dai cercatori, una ventata se la porta via. Lo stesso per i ricordi di ciascuno di noi, appena avremo chiuso gli occhi.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Alla mia età, com'è naturale, ogni occasione è buona per cedere a pensieri mortuari. Mi capita, inevitabilmente, coi vecchi film in TV. Mai che non mi chieda quanti degli attori che vedo sgambettare, ridere, bamboleggiare siano ancora in vita; che non cerchi subito di appurare, consultando magari un dizionario biografico, la loro duplice qualità di fantasmi. Così ancora stanotte, nel Congresso si diverte del ’30, davanti a una scena collettiva di ballo, un facile calcolo mi avvisa che quei ventenni son tutti o quasi diventati cadaveri e che quel Der Kongress tanzt dovrebbe, dopo sessantadue anni, più ragionevolmente intitolarsi Der Totentanz.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Come disse Marlon Brando in Via col vento: «Cazzo ci faccio in questo film?»
Paolo Cananzi [1]

Si gira un film, la stessa scena viene ripetuta innumerevoli volte. Un passante, chiaramente un provinciale, non se ne capacita: "Dopo aver visto questo, non andrò mai più al cinema". Si potrebbe reagire allo stesso modo di fronte a qualsiasi cosa di cui si siano intravisti i retroscena e di cui di sia colto il segreto. Eppure, con una onubilazione che ha del portentoso, vi sono ginecologi che si incapricciano delle clienti, becchini che fanno figli, incurabili che abbondano in progetti, scettici che scrivono…
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Io non sono contro la Hollywood dell'intrattenimento e dei film di forte spettacolarità. A patto che ci sia la libertà di produrre, dirigere, interpretare ben altro.
George Clooney (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Soffro d'insonnia e l'unico modo che ho di prendere sonno è di vedere un film porno. I film porno sono così ripetitivi che è impossibile non addormentarsi.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Per me... La Corazzata Kotiomkin... è una cagata pazzesca!... 92 minuti di applausi!
Fantozzi (Paolo Villaggio), in Il secondo tragico Fantozzi, 1976

Credo che un bel film debba avere dei difetti. Devono esserci degli errori, come nella vita, come nella gente. Non credo nella bellezza come cosa perfetta.
Federico Fellini [2]

Per essere considerato un classico un film deve riuscire a far sbadigliare almeno tre generazioni di spettatori.
Marco Ferreri [1]

Per amore si può morire. Specialmente nei brutti film e nei cattivi romanzi.
Roberto Gervaso (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un film vale se dietro c'è buona letteratura.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

I film dovrebbero avere un inizio, una parte centrale e una fine, ma non necessariamente in quest'ordine.
Jean-Luc Godard [2]

Se vuoi mandare un messaggio spedisci un telegramma, non fare un film.
Samuel Goldwin [1]

Per un buon film, c’è bisogno di una buona sceneggiatura, una buona sceneggiatura e una buona sceneggiatura.
Howard Hawks [2]

Anche se facessi un film su Cenerentola, il pubblico cercherebbe qualche cadavere nella carrozza.
Alfred Hitchcock, su Newsweek, 1956

La durata di un film dovrebbe essere direttamente commisurata alla capacità di resistenza della vescica umana.
Alfred Hitchcock [2]

Un buon film è quello che vale il prezzo del biglietto, del ristorante e della baby-sitter.
Alfred Hitchcock [2]

Il film e la radio non hanno più bisogno di spacciarsi per arte. La verità che non sono altro che affari serve loro da ideologia, che dovrebbe legittimare le porcherie che producono deliberatamente.
Max Horkheimer e Theodor Adorno, Dialettica dell'illuminismo, 1947

Un film porno non ti deluderà mai. Non puoi dire: «Però non mi aspettavo che finisse così».
Richard Jeni [1]

I film trattano di emozioni e rispecchiano la frammentarietà dell'esperienza. Quindi è fuorviante cercare di sintetizzare a parole il significato di un film.
Stanley Kubrick [2]

Odio che mi si chieda di spiegare come "funziona" il film, cosa avevo in mente e così via. Dal momento che si muove su un livello "non-verbale" l'ambiguità è inevitabile. Ma è l'ambiguità di ogni arte, di un bel pezzo musicale o di un dipinto. "Spiegarli" non ha senso, ha solo un superficiale significato "culturale" buono per i critici e gli insegnanti che devono guadagnarsi da vivere.
Stanley Kubrick [2]

Un film che ha bisogno di essere commentato non è un buon film.
Akira Kurosawa [2]

In cinquant'anni abbiamo assistito al passaggio dai film muti ai film indicibili.
Doug Larson [2]

Libri: le cose da cui si ricava un film per la televisione.
Leonard L. Levinson [1]

Siamo legati ai film come ai nostri migliori sogni.
Leo Longanesi, su L'Italiano, 1933/42

Il segreto dei film è che sono un'illusione.
George Lucas [2]

Un film non è mai finito, è solo abbandonato.
George Lucas [2]

I film di Hitchcock mi terrorizzano. Psyco, quella scena nella doccia! Avevo dieci anni quando l’ho vista per la prima volta, e ancora oggi mi fa paura, accoltellare una donna nella doccia.
Daniele Luttazzi [1]

Il migliore esempio di buon film sarebbe quello che si comprendesse interamente anche togliendo il sonoro e vedendo solo delle immagini, perché questo è il cinema. Le parole ci sono solo per sottolineare le immagini.
Anthony Mann (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I film si rivedono con le persone che si amano.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Stasera ho proprio voglia di andarmi a veder un bel film di denuncia. Guarda un po’ se ci sono film di denuncia in giro. No? Peccato, dovrò andare a vedere un film per divertirmi e basta. Uffa!
Marcello Marchesi [1]

Ieri ho visto un film così imbarazzante che ho chiesto alla signora che avevo davanti di rimettersi il cappello.
Robert Orben [1]

Ognuno è il film che fa, e ognuno fa il film che è in quel momento.
Leonardo Pieraccioni

Se un film ha successo, è un affare; se non ha successo, è arte.
Carlo Ponti [2]

Tutta la mia vita è un film. Solo che non ci sono le dissolvenze. Sono costretto a vivere ogni singola scena. La mia vita ha bisogno di montaggio.
Mort Sahl [1]

Capita, a volte, che l’industria cinematografica statunitense, e in particolare hollywoodiana, produca qualche buon film, in alcuni casi – forse per errore – persino qualche capolavoro. Ma il piú delle volte – specie dagli ultimi decenni del Novecento in poi – non fa che sfornare pellicole dozzinali, vere e proprie “americanate” infarcite di effetti speciali, sorrette da un mastodontico armamentario promozionale e buone soltanto per un pubblico di dementi; il che le rende, inevitabilmente, film di grande successo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Nel mio mondo ideale i film non dovrebbero più prevedere le trame e dovrebbero semplicemente raccontare a tutto tondo i personaggi; tuttavia la trama nel film c'è, perché c'è ancora chi è appassionato di questa brutta cosa.
Paolo Sorrentino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La cosa difficile nel cinema impegnato non è tanto fare i film, quanto saper ribattere ai critici. Dei film non se ne fotte nessuno, è il dibattito fra intellettuali che conta.
Massimo Troisi, Il mondo intero proprio, (a cura di Marco Giusti), 1998

Fare un film. Significa migliorare la vita, sistemarla a modo proprio, significa prolungare i giochi dell'infanzia.
François Truffaut [2]

Danno ancora uno stupido film di fantascienza inglese. Si capisce che è inglese perché tutti i marziani hanno l’ombrello.
Henny Youngman [1]

"Non andrò mai più al cinema" afferma un maturo signore a un amico. "Ogni volta c'è una vecchia al mio fianco che non fa altro che sgranocchiare noccioline." "Ma perché non cambi posto?" chiede l'amico. "E come posso? E' mia moglie!"
Gino Bramieri, Io Bramieri vi racconto 400 barzellette, 1976

Al cinema un signore ha al suo fianco un cagnolino che segue attentamente il film. Un signore incuriosito domanda: "E' incredibile. Guardi il suo cane come sta attento, come segue la vicenda." "Vero, strano, eppure ha letto il libro e non gli è neanche piaciuto."
Gino Bramieri, ibidem

Al cinema. "Scusi, è a lei che ho pestato un piede uscendo?"
"Sì, signora."
"Sì, grazie! Vieni Peppino, è questa la nostra fila."
Gino Bramieri, ibidem

"'Sti cinema de ogi i xe diventà carissimi: ieri son sta al cinema, go fato el biglieto, dopo un po' ho dovuto farne un altro, poi un altro ancora, poi un altro ancora. Alla sesta volta la cassiera me ga dito: Scusi, ma se siete così in tanti, perchè non li fa tutti in una volta? E mi: Ma no, son solo, è che ogni volta che ce lo do a quel cretino là, me lo strappa."
Gino Bramieri, Io Bramieri vi racconto 400 barzellette, 1976

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  2. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Attori e Attrici - Regia e RegistiRecitazione - Teatro

Nessun commento: