2015-04-28

Pittura, Pittori, Quadri e Disegno - 150 frasi sul Dipingere

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più belle sulla pittura e il dipingere, i pittori, i quadri il disegno e gli schizzi (o abbozzi). Un paragrafo è dedicato interamente alla Gioconda di Leonardo da Vinci, tra i dipinti più famosi del mondo. Su Aforismario trovi anche una grande raccolta di citazioni correlata a questa dedicata all'arte e agli artisti.
La pittura è una poesia muta, e la poesia è una pittura cieca.
(Leonardo da Vinci, Gioconda, Museo del Louvre, Parigi)
1. Pittura
© Aforismario

La cattiva pittura s'immagina che la dignità di un'opera e la gloria che le spetta dipendano dalla dignità degli oggetti, e che una rappresentazione della battaglia di Lipsia valga di più di una seggiola vista di sbieco.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

Siccome la pittura è un’arte di argomentare profonda e tale da richiedere il concorso immediato di un vasto complesso di qualità, importa che la mano, quando si mette all’opera, incontri il minor numero possibile di ostacoli, ed esegua con una docile rapidità gli ordini divini del cervello: altrimenti l’ideale dilegua.
Charles Baudelaire, Ai borghesi, Salon, 1846

La poesia non è il fine immediato del pittore; e quando essa viene a mescolarsi con la pittura, l’opera, certo, acquista maggior valore, ma non può celarne le debolezze. Cercare la poesia preordinata nella concezione di un quadro è il mezzo piú sicuro per non trovarla. Essa deve emergere all’insaputa dell’artista, come risultato della pittura stessa, in quanto risiede nell’anima dello spettatore, e il genio consiste nel risvegliarla. La pittura interessa solo per il colore e la forma, e non somiglia alla poesia se non in quanto la poesia suscita nel lettore idee di pittura.
ibidem

Pittura. L'arte di proteggere superfici piane dalle intemperie esponendole ai rischi della critica. Anticamente, pittura e scultura apparivano combinate nel medesimo lavoro, in quanto gli antichi dipingevano le loro statue. Al giorno d'oggi, la sola alleanza fra le arti sta nel fatto che il pittore lavora di intaglio sulle tasche del cliente..
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

La copia morta del vero non basta a raggiungere il fine dell'arte; perché, anche dove il fine dell'arte sta semplicemente nel rappresentare il naturale, bisogna, copiandolo, interpretarlo e animarlo.
Camillo Boito, Scultura e pittura d'oggi, 1877

Tutto può essere fatto bene o male. Persino la mia pittura.
Salvador Dalí, Diario di un genio, 1964

La pittura moderna non è capriccio, come pensa l'ignorante, è tragedia.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La pittura non figurativa è il realismo del nostro tempo.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La vita è soggetto da natura morta, interessante solo in pittura.
ibidem

La pittura odierna ha più cultori dell'odierna letteratura, perché il quadro si lascia vedere in due secondi di noia, mentre il libro non si lascia leggere in meno di due ore di tedio.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Scultura e Pittura appartengono, forse, più al mestiere che all'arte - o almeno ne sono l'anello di unione.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

La pittura è la più permissiva e comoda di tutte le arti. La più permissiva poiché, a causa della materia e dell'oggetto, le si abbonano molte cose e si gode di essa anche là dove essa è solo mestiere o arriva appena all'arte: in parte perché un'esecuzione tecnica anche priva di ispirazione mette in ammirazione la persona colta come l'incolta, sicché essa non deve, dunque, far altro che salire di un pochino verso l'arte per rendersi in più alto grado beneaccetta. La verità nei colori, nelle superfici, nei rapporti degli oggetti visibili tra loro fa già piacere, e giacché l'occhio è comunque abituato a vedere tutto, una figura deforme e quindi un'immagine deforme non lo offende tanto quanto una stonatura l'orecchio. Si accettano le raffigurazioni più brutte perché si è abituati a vedere oggetti ancora più brutti. Il pittore deve dunque essere solo un tantino artista per trovare un pubblico già più grande di un musicista che stia al medesimo livello; almeno il pittore non grande può sempre operare da solo, mentre il musicista non grande deve associarsi ad altri per produrre un qualche effetto grazie a un lavoro di gruppo.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La pittura è una lunga fatica di imitazione di ciò che si ama.
Renato Guttuso, in Enrico Crispolti, Leggere Guttuso, 1987

La pittura trasforma lo spazio in tempo, la musica il tempo in spazio.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

La pittura rappresenta al senso con piú verità e certezza le opere di natura, che non fanno le parole o le lettere, ma le lettere rappresentano con piú verità le parole al senso, che non fa la pittura.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

Chi biasima la pittura, biasima la natura, perché le opere del pittore rappresentano le opere di essa natura, e per questo il detto biasimatore ha carestia di sentimento.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

La pittura è una poesia che si vede e non si sente, e la poesia è una pittura che si sente e non si vede.
ibidem

La pittura è una poesia muta, e la poesia è una pittura cieca.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

La pittura [...] non s’insegna a chi natura nol concede, come fan le matematiche, delle quali tanto ne piglia il discepolo, quanto il maestro gliene legge.
ibidem

Tra la pittura e la scultura non trovo altra differenza, senonché lo scultore conduce le sue opere con maggior fatica di corpo che il pittore, ed il pittore conduce le opere sue con maggior fatica di mente.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

Ci piace e par bella una pittura di paese, perché ci richiama una veduta reale; un paese reale, perché ci par da dipingerci, perché ci richiama le pitture. Il simile di tutte le imitazioni (pensiero notabile). Così sempre nel presente ci piace e par bello solamente il lontano, e tutti i piaceri che chiamerò poetici, consistono in percezion di somiglianze e di rapporti, e in rimembranze.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Con lo spegnersi degli aurei riflessi del mito, l'impressionismo ha iniziato a sbriciolare le grandi macchine della pittura e della scultura. I grandi quadri i grandi monumenti, quando non sono birbonate, oggi sono briciole ingrandite.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Resto più colpito se vedo un bel dipinto di Raffaello che mi rappresenta una donna nuda nel bagno che se vedessi Venere uscire dalle onde. Il fatto è che la pittura ci rappresenta soltanto le
bellezze delle donne, senza alcun difetto. Vi si può vedere tutto ciò che piace e nulla di quanto può risultare sgradito. D’altra parte, nella pittura, l’immaginazione gioca sempre un certo ruolo, e si tratta in questo caso di un pittore che tende sempre ad abbellire.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Il verismo vede l'oggetto così come è. L'impressionismo lo vede incompleto, lasciando allo spettatore il compito di completarlo. Il futurismo ne vede il movimento. Il surrealismo lo vede in combinazioni strane. Il cubismo lo seziona e lo vede da tutte le parti ma disposte su di un unico piano.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

Che cosa vana la pittura, ammirata perché assomiglia a cose di cui non ammiriamo affatto gli originali!
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo), 1670 (postumo)

Non riesco a capire l'importanza data alla parola ricerca nella pittura moderna. A mio avviso cercare non significa niente in pittura. Quello che conta è trovare..
Pablo Picasso, su The Arts, 1923

La pittura non è fatta per decorare gli appartamenti. È uno strumento di guerra offensiva e difensiva contro il nemico.
ibidem

Parlano di naturalismo in opposizione alla pittura moderna. Mi piacerebbe sapere se qualcuno ha mai visto un’opera d’arte naturale. Natura e arte, essendo due cose distinte, non possono essere la medesima cosa. Con l’arte esprimiamo la nostra concezione di ciò che non è natura.
Pablo Picasso, su The Arts, 1923

Nulla die sine linea. [2]
[Nessun giorno senza una linea].
Plinio il Vecchio, Storia Naturale, I sec., I sec.

Le teste più dotate dell'intero sesso femminile non sono mai riuscite a creare un'unica opera effettivamente grande, genuina e originale nelle belle arti e, in generale, non sono mai state capaci di produrre una qualche opera di valore permanente: questo più di tutto sorprendente per la pittura, poiché il lato tecnico di questa arte si adatta almeno altrettanto alle donne che agli uomini, perciò le donne la esercitano con zelo, e tuttavia non hanno prodotto sia pure un solo grande dipinto, appunto perché manca a esse ogni oggettività dello spirito, che, proprio in pittura, è richiesta nel modo più diretto: esse dovunque affogano nell'elemento soggettivo. A ciò corrisponde, appunto, il fatto che le donne comuni non posseggono nemmeno una vera e propria sensibilità per la pittura: poiché natura non facit saltus.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

L'arte della Pittura, è e sarà sempre lo spirito della materia, e non mai la materia dello spirito
Giovanni Segantini, Lettera a Vittore Grubicy de Dragon, 1881

La pittura è poesia silenziosa, e la poesia è pittura che parla.
Simonide, in Plutarco, Della gloria degli ateniesi, II sec., II sec.

Ciò che ai miei occhi rende particolarmente attraente gran parte della pittura moderna rispetto a quella classica, è la scomparsa – dopo secoli di eccessiva invadenza – di ogni riferimento esplicito alla figura umana. Sparizione che può essere interpretata come una beneaugurante anticipazione artistica della futura estinzione dell’umanità nel mondo reale.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Proverbi sulla Pittura
  • Dove non vedi metti nero.
  • In pittura i brutti cristi han molto sangue.
  • Pittura è poesia che tace, poesia è pittura loquace.
  • Pitture e battaglie son belle da lontano.
Ho impiegato quattro anni per dipingere come Raffaello,
ma una vita intera per dipingere come un bambino. (attribuito)
2. Dipingere
© Aforismario

Voi non dovete dipingere ciò che vi sta davanti − ma ciò che vi sta dentro. Il modello che vi sta dinanzi agli occhi non deve servire che a suscitare un fantasma nella mente. Voi dovete dipingere quello. Artista è colui che dà alla sua immagine interna sempre la prevalenza sulla realtà esteriore.
Ugo Bernasconi, Pensieri ai pittori, 1910/24

Quando avete perduto la virtù di tentare − avrete perduto anche la virtù di fare. Bisogna ritrovarsi ogni volta dinanzi alla tela bianca con l'anima nuova come la tela.
ibidem

Si dipinge col cervello e non con le mani.
Michelangelo Buonarroti, Lettere, XVI sec., XVI sec.

Onestamente... Non dipingete mai disonestamente.
Salvador Dalí, Diario di un genio, 1964

Il dipingere è meraviglioso, rende più allegri e più pazienti. Dopo non si hanno le dita nere come quando si scrive, ma rosse e blu.
Hermann Hesse, L'infanzia dell'incantatore, 1923

Non c'è niente di più difficile per un pittore veramente creativo del dipingere una rosa, perché prima di tutto deve dimenticare tutte le altre rose che sono state dipinte.
Henri Matisse (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’uomo che dipinge non si annoia. Perché tutto è da dipingere.
Georges Perros, Papiers collés, 1960-1978

Dipingere non è un'operazione estetica: è una forma di magia intesa a compiere un'opera di mediazione fra questo mondo estraneo ed ostile e noi.
Pablo Picasso, in Françoise Gilot e Carlton Lake, Vita con Picasso, 1964

Ho impiegato quattro anni per dipingere come Raffaello, ma una vita intera per dipingere come un bambino.
Pablo Picasso (attribuito - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

La pittura è più forte di me; mi costringe a dipingere come vuole lei.
Pablo Picasso (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quando non ho più blu, metto del rosso.
ibidem

Se dipingete, chiudete gli occhi e cantate.
ibidem

Dipingere è azione di autoscoperta. Ogni buon artista dipinge ciò che è.
Jackson Pollock (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quel che aborriscon vivo, amano dipinto.
Salvator Rosa, Satire, ca. 1695, ca. 1695

Se non si rischiasse mai nella vita, Michelangelo avrebbe dipinto il pavimento della cappella Sistina.
Neil Simon (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È più facile mangiare le corna d’un bove che dipingere la mano d’una donna.
Proverbio

La gelosia degli altri pittori è stata sempre il termometro del mio successo. (Salvador Dalí)
3. Pittore / Pittrice
© Aforismario

Pittore moderno è chi scaglia i colori sulla tela, li asciuga con un panno e poi vende il panno.
Anonimo

È davvero ovvio quello che Picasso cerca di dirci: ho bisogno di soldi.
Joey Adams (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il dolore fa il poeta; ma la gioia fa il pittore.
Camillo Boito, Storielle vane, 1876

Se il pittore non disprezza la pittura, paventi di fare una tela che valga più di lui.
Georges Braque, Quaderni 1917-1947, 1948

Autoritratti. Quel pittore non è poi così brutto come si dipinge.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

La gelosia degli altri pittori è stata sempre il termometro del mio successo.
Salvador Dalí, Diario di un genio, 1964

Pittori, siate ricchi piuttosto che poveri.
ibidem

A un buon pittore occorrono quattro cose: un cuore tenero, un occhio fino, mano facile e
un pennello lavato sempre di recente.
Anselm Feuerbach (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un pittore senza scrupoli, il quale, col pretesto di voler possedere una donna, la adesca nel suo studio e lì la dipinge.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Il pittore che ritrae per pratica e giudizio d'occhio senza ragione è come lo specchio, che in sé imita tutte le a sé contrapposte cose, senza cognizione d'esse.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

Non è laudabile quel pittore che non fa bene se non una cosa sola, come un nudo, testa, panni, o animali, o paesi, o simili particolari, imperocché non è sí grosso ingegno, che voltatosi ad una cosa sola, e quella sempre messa in opera, non la faccia bene.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

Tristo è quel maestro del quale l’opera avanza il giudizio suo. E quello si drizza alla perfezione dell’arte, del quale l’opera è superata dal giudizio.
ibidem

Quel pittore che non dubita poco acquista. Quando l’opera supera il giudizio dell’operatore, esso operante poco acquista. E quando il giudizio supera l’opera, essa opera mai finisce di migliorare, se l’avarizia non l’impedisce.
Leonardo da Vinci, Trattato della pittura, XVI sec.

Li omini e le parole son fatti. E tu, pittore, non sapendo operare le tue figure, tu se' come l'oratore che non sa adoperare le parole sue.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Il dipintore disputa e gareggia colla natura.
ibidem

Il gran pittore, come un grande autore, incarna, è vero, ciò che è possibile all'uomo, ma ciò che non è comune all'umanità.
Edward Bulwer Lytton, Zanoni, 1842

Penso che nulla sia più difficile per un vero pittore che dipingere una rosa, perché per dipingerla deve dimenticare tutte le rose che ha dipinto prima.
Henri Matisse (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

C’è una cosa da dire sui grandi maestri della pittura del XX secolo, cioè su Mondrian, Pollock, Matisse, Rothko, Vasarely, Fontana, Man Ray, Bacon, Matta, Dubuffet, Duchamp, Stella, Kandinskij, Morandi, Picasso, Mirò, De Kooning, Chagall, Manzù, Ernst, Klee, Picabia, Giacometti, Moore, Dalì ecc... ed è che forse ci sono troppi grandi maestri della pittura nel XX secolo.
Pericoli e Pirella [1]

Il pittore degno di questo bel nome lavori prelevando frammenti di sogno invischiati, inghiottiti nel corpo appiccicoso del reale
Georges Perros, Papiers collés, 1960-1978

Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole.
Pablo Picasso, cit. su Ogoniok, 1926

Una vera pittrice non riesce a vivere senza dipingere, dipinge fino alla morte.
Diego Rivera (Alfred Molina), in Frida, 2002

Il musicista compone un’aria mettendo insieme delle note in certe date relazioni; il poeta compone una poesia mettendo insieme in bell'ordine pensieri e parole; e il pittore in un quadro mettendo in bell'ordine pensieri, forme e colori.
John Ruskin, Gli elementi del disegno, 1857

In Italia i pittori sono personaggi al di sopra della mischia, unti dal Signore come i cardinali e i carabinieri, cui ogni dono è dovuto.
Nantas Salvalaggio, Malpaga, 1972

Il pittore non deve dipingere quello che vede, ma quello che si vedrà.
Paul Valéry, Cattivi pensieri, 1942

Quando ci si dice "io non sono pittore" è allora che bisogna dipingere.
Vincent Van Gogh (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il pittore è un poeta che dipinge.
Amadeus Voldben (Amedeo Rotondi), Pensieri per una vita serena, 2008 (postumo)

Dire al pittore che la natura va presa com'è è come dire al pianista che può sedersi sul pianoforte.
James Abbott McNeill Whistler, La lettura delle dieci, 1885

Al mondo esistono tre tipi di persone: quelli che non sopportano Picasso, quelli che detestano Raffaello e quelli che non hanno mai sentito parlare né dell'uno né dell'altro.
John White (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Proverbi sui Pittori
  • Dalle mani si conosce la mano.
  • I pittori lavorano un’ora al giorno.
  • I pittori non guastano mai: quando non possono fare un angelo, fanno un diavolo.
  • Non v'è pittor, per quanto sia meschino che non si senta un Raffael Urbino.
  • Pittore e pescatore vanno a giorni o vanno a ore.
  • Pittori e pellegrini a trovar osterie son indovini.
La cosa che sente più stupidaggini al mondo è probabilmente un quadro di museo. (Goncourt)
4. Quadro / Dipinto
© Aforismario

Data l'esistenza della fotografia e della cinematografia, la riproduzione pittorica del vero non interessa né può interessare più nessuno.
Giacomo Balla, Manifesto del colore, 1918

Ogni quadro è in definitiva una promessa non mantenuta, e ogni museo una intollerabile via crucis di promesse non mantenute. E davanti a un quadro è uno dei posti migliori in cui esperire il sentimento dell'impotenza.
Alessandro Baricco, Barnum, 1995

Guardare i quadri è un'attività che conviene centellinare, per non farsi travolgere da quell'impasto di goduria e frustrazione a cui solo anime sottilmente perverse possono sopravvivere.
Alessandro Baricco, Barnum, 1995

Chi non ha temperamento non è degno di fare dei quadri,
Charles Baudelaire, Salone del 1846, 1846

Certi quadri si ribellano, dicono ad alta voce parolacce all'autore.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Qualunque stupido è in grado di dipingere un quadro, ma ci vuole pur sempre una persona avveduta per riuscire a venderlo.
Samuel Butler (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La cosa che sente più stupidaggini al mondo è probabilmente un quadro di museo.
Edmond e Jules de Goncourt, Diario, 1851-96 (postumo, 1956)

Vorremmo che certi dipinti ci invitassero dentro il quadro per partecipare al loro modo di essere.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La pittura odierna ha più cultori dell'odierna letteratura, perché il quadro si lascia vedere in due secondi di noia, mentre il libro non si lascia leggere in meno di due ore di tedio.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Se i megafoni culturali tacessero un attimo, il pubblico ritornerebbe alla pittura ufficiale del secolo scorso. Con un sospiro di sollievo l'ascetico ammiratore di quadri astratti tornerebbe ad appendere alle pareti di casa quadri aneddotici, sentimentali o blandamente pornografici.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La prima virtù di un dipinto è essere una festa per gli occhi.
Eugène Delacroix, Diario 1822-1863, 1893 (postumo)

Bisogna sempre guastare un po' un quadro per finirlo.
Eugène Delacroix, Diario 1822-1863, 1893 (postumo)

La modestia sta al merito come le ombre stanno alle figure in un quadro: gli dà forza e risalto.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non comprate quadri moderni: fateveli in casa.
Leo Longanesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La parte più essenziale del quadro è la cornice.
Roberto Longhi, Mattia Preti, 1913

Che mai si può vedere, in un vecchio quadro, se non la faticosa contorsione dell’artista, che si sforzò di infrangere le insuperabili barriere opposte al desiderio di esprimere interamente il suo sogno?
Filippo Tommaso Marinetti, Manifesto del Futurismo, 1909

Ammirare un quadro antico equivale a versare la nostra sensibilità in un’urna funeraria, invece di proiettarla lontano, in violenti getti di creazione e di azione.
Filippo Tommaso Marinetti, Manifesto del Futurismo, 1909

Un tempo i produttori di automobili le costruivano per potersi comperare dei quadri; oggigiorno i pittori fanno dei quadri per potersi comperare delle automobili.
Vladimir Majakovskij (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Aveva la mania di raddrizzare i quadri alle pareti, era più forte di lui. Grazie allo psichiatra ora è guarito. I quadri, non li tocca più: raddrizza direttamente le pareti.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Dire di un dipinto, come spesso si dice in sua lode, che rivela un lungo e serio lavoro, equivale a dire che è incompleto e non avrebbe dovuto essere esposto alla vista.
James Abbott McNeill Whistler, La nobile arte di farsi dei nemici, 1890

Lei, signore, mi chiede a quale istituzione potrebbe donare i suoi dipinti. Le posso suggerire un istituto per ciechi?
James Abbott McNeill Whistler (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un grande quadro non è comunicativo. Piuttosto complice. C’insegna a vedere meglio, a comprendere meglio ciò di cui esso non è che lo zero perfetto. Guardarlo altrimenti se non in funzione di tale invito significa vessarlo.
Georges Perros, Papiers collés II, 1973

Il quadro dice all'uomo: «Quello che pensi non mi riguarda».
ibidem

Un quadro è un pensiero sotto sigilli. È questa miniera di nulla che il minimo sguardo anima, inquieta, fa arrossire o infastidisce. Il pittore incornicia il proprio segreto, per meglio spaziarlo; in un quadro c’è qualcosa di provocante, di tranquillamente aggressivo, di follemente solitario, irriducibile.
Georges Perros, Papiers collés II, 1973

Quale dipinto salverei dal fuoco se scoppiasse un incendio alla National Gallery? Quello più vicino alla porta.
George Bernard Shaw (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se un quadro piace a più del dieci per cento della popolazione, dovrebbe essere bruciato, perché non può non essere brutto.
George Bernard Shaw (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Questo è un falso oppure un originale maledettamente ben fatto.
Frank Sullivan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La Gioconda, ca.1505, Museo del Louvre di Parigi
"La pittura è una poesia muta". (Leonardo da Vinci)
6. Gioconda
© Aforismario

Le donne se non sorridono più, in compenso ridono. E il riso è rumoroso, diretto, esplicito, quasi brutale, laddove il sorriso è silenzioso, sfumato, ambiguo, indefinibile, profondo, misterioso e quindi stuzzicante, quanto l'altro è dichiarato, sguaiato, superficiale e pertanto poco interessante. È curioso come le donne, da sempre maestre in queste cose, abbiano dimenticato il fascino del sorriso (il "desiato riso" di Dante e il "dolce riso" di Petrarca sono in realtà dei sorrisi). Il fatto che generazioni di uomini si siano affaticati sul sorriso della Gioconda, il sorriso per eccellenza appunto perché indefinibile, dovrebbe farle riflettere.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Detesto chi fa i baffi alla Gioconda, ma non ho niente da dire a chi la prende a pugnalate.
Ennio Flaiano, Salomè di Carmelo Bene, 1964

Lasciamo irrisolto l’enigma fisionomico di Monna Lisa e notiamo il fatto indubitabile che il suo sorriso affascinò l’artista non meno intensamente di tutti gli ammiratori da quattrocento anni in qua. Questo seducente sorriso ritorna da allora in tutti i suoi quadri e in quelli dei suoi allievi. Dato che la Monna Lisa di Leonardo è un ritratto, non possiamo supporre che egli abbia di propria iniziativa imprestato al suo viso un tratto, così difficile da rendere, ch’essa stessa non possedeva. Sembra proprio necessario credere che egli scoprì questo sorriso nel suo modello e soggiacque a tal punto al suo incanto da dotarne d’allora in poi le libere creazioni della sua fantasia.
Sigmund Freud, Un ricordo d’infanzia di Leonardo da Vinci, 1910

Si possono scrivere pagine e pagine di descrizione del sorriso della Gioconda, ma il sorriso stesso quale è stato dipinto da Leonardo non potrà mai essere tradotto in parole, e ciò non perché il sorriso della Gioconda sia così « misterioso ». In realtà, il sorriso di chiunque è misterioso (a meno che non si tratti del sorriso frutto di apprendimento, per così dire sintetico, che serve agli scambi commerciali).
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Come mai la tua serenità / è indecifrabile come la verità / ma chi c'è? / dietro quel sorriso enigmatico / capir di più vorrei.
Mango, Come Monna Lisa, 1990

Con me le donne sorridono come la Gioconda.
Milton (Al Pacino), in L'avvocato del diavolo, 1997

Tutti sanno quale enigma indecifrabile e appassionante Monna Lisa del Giocondo abbia proposto ininterrottamente per quasi quattro secoli agli ammiratori che si affollano dinanzi a lei. Nessun artista (e mi rifaccio alle parole del delicato scrittore che si cela sotto lo pseudonimo di Pierre de Corlay) "ha mai espresso in tal modo l’essenza stessa della femminilità: tenerezza e civetteria, pudore e dissimulata voluttà, tutto il mistero di un cuore che si riserba, di un cervello che riflette, di una personalità che sfugge e non concede, di sé stessa, che il suo splendore".
Eugène Müntz, Leonardo Da Vinci, 1899

Ciò che soprattutto avvince l’osservatore è il demonico incanto di questo sorriso. Centinaia di poeti e scrittori hanno scritto su questa donna, che ora pare sorriderci seducentemente, ora pare fissare il vuoto fredda e senz'anima, e nessuno ha risolto il suo sorriso, nessuno ha chiarito i suoi pensieri. Tutto, anche il paesaggio, è misteriosamente irreale, come vibrante di una tempestosa sensualità.
Richard Muther, Storia della pittura, 1893/94

Quanto più bella la Gioconda se non la potessimo vedere! E se chi la rubasse la bruciasse, che grande artista sarebbe, più grande di colui che l’ha dipinta!
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

La Gioconda è ormai mitizzata. Opera pittorica insuperabile è sottoposta agli assalti di curiosità e interessi morbosi, è un vero e proprio idolo di consumo.
Antonio Spinosa, La Gioconda sono io, su La Fiera letteraria, 1971

Prese Leonardo a fare per Francesco del Giocondo il ritratto di Monna Lisa sua moglie, e quattro anni penatovi lo lasciò imperfetto, la quale opera oggi è appresso il re Francesco di Francia in Fontanableò; nella qual testa chi voleva veder quanto l'arte potesse imitar la natura, agevolmente si poteva comprendere, perché quivi erano contraffatte tutte le minuzie che si possono con sottigliezza dipingere. Avvenga che gli occhi avevano que' lustri e quelle acquitrine, che di continuo si veggono nel vivo; et intorno a essi erano tutti que' rossigni lividi e i peli, che non senza grandissima sottigliezza si possono fare. Le ciglia per avervi fatto il modo del nascere i peli nella carne, dove più folti e dove più radi, e girare secondo i pori della carne, non potevano essere più naturali. Il naso, con tutte quelle belle aperture rossette e tenere, si vedeva essere vivo. La bocca, con quella sua sfenditura con le sue fini unite dal rosso della bocca con l'incarnazione del viso, che non colori, ma carne pareva veramente. Nella fontanella della gola, chi intentissimamente la guardava, vedeva battere i polsi: e nel vero si può dire che questa fussi dipinta d'una maniera da far tremare e temere ogni gagliardo artefice e sia qual si vuole. Usovvi ancora questa arte, che essendo Monna Lisa bellissima, teneva mentre che la ritraeva, chi sonasse o cantasse, e di continuo buffoni che cessino stare allegra, per levar via quel malinconico, che suol dar spesso la pittura a' ritratti che si fanno. E in questo di Leonardo vi era un ghigno tanto piacevole che era cosa più divina che umana a vederlo, ed era tenuta cosa meravigliosa, per non essere il vivo altrimenti.
Giorgio Vasari, Le vite de' più eccellenti pittori, scultori e architettori, 1550/68 [3]

Studio per l’Angelo della Vergine delle Rocce
Leonardo da Vinci, ca. 1483 Biblioteca Reale di Torino
7. Disegno
© Aforismario

La qualità prima di un disegnatore è lo studio assiduo e sincero del proprio modello. Occorre non solo che l’artista abbia un’intuizione penetrante del carattere del modello, ma anche che v’infonda un qualche senso piú generale, e esageri volutamente alcuni particolari per accentuare la fisionomia e renderne più chiara l’espressione.
Charles Baudelaire, Salone del 1846, 1846

Il disegno è un conflitto tra la natura e l’artista, in cui l’artista può trionfare tanto piú agevolmente quanto sa intendere meglio le intenzioni della natura. Il problema non è quello di copiare, ma di interpretare in una lingua piú semplice e luminosa.
Charles Baudelaire, Salone del 1846, 1846

Dio, dicono, ha i suoi disegni. E allora, perché non fa una mostra?
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Non c'è da stupirsi se i disegni di Dio ci sono inaccessibili; molti non capiscono ancora quelli di Picasso.
ibidem

Se vi rifiutate di studiare l'anatomia, l'arte del disegno e della prospettiva, la matematica dell'estetica e la scienza del colore, lasciatevi dire che questo è un segno più di poltroneria che di genio.
Salvador Dalì, Diario di un genio, 1964

Cominciate a disegnare e a dipingere come gli antichi maestri, poi fate come volete − sarete sempre rispettati.
ibidem

Il disegno è l'onestà dell'arte. Non vi è alcuna possibilità di barare. O è buono o è cattivo.
Salvador Dalí (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche la scimmia più perfetta non saprebbe disegnare una scimmia. Questo lo sa fare soltanto l'uomo, il quale è anche l'unico che consideri un pregio il saperlo fare.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Si critica più aspramente un uomo, un libro, quando se ne disegna l'ideale.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano II, 1879/80

Io non sono cattiva, è che mi disegnano così.
Jessica Rabbit, in Chi ha incastrato Roger Rabbit, 1988

I mortali credono che gli dèi siano nati e che abbiano vesti, lingua e figura come loro. Ma se i buoi e i cavalli e i leoni avessero le mani, e con le mani potessero disegnare e compiere opere come quelle degli uomini, simili ai cavalli il cavallo raffigurerebbe gli dèi, e i buoi simili a buoi, e plasmerebbero i corpi degli dèi tali e quali essi stessi hanno, ciascuno secondo il proprio aspetto.
Senofane, Silli, VI-V sec. a.e.c.

Più bello di averti / è quando di disegno / niente ha più realtà del sogno.
Roberto Vecchioni, Per Amore Mio (Ultimi Giorni Di Sancho P.), 1991

Ricorda che tutto accade / a caso e che niente dura, / il che non ti vieta di fare / un disegno sul vetro appannato.
Juan Rodolfo Wilcock, A mio figlio, in Luoghi comuni, 1961

Non bisogna giudicare il buon Dio da questo mondo, perché è uno schizzo che gli è venuto male.
(Vincent Van Gogh - Autoritratto, 1886, Van Gogh Museum, Amsterdam)
8. Schizzo
© Aforismario

Il presente è un foglio troppo piccolo per ospitare anche un solo schizzo di eternità.
Claudio Baglioni, Q.P.G.A., 2009

In uno schizzo non c'è nient'altro che uno stato mentale – di come si era in quel tempo.
John Constable, Lettera a John Fisher, 1823

L'uomo vive ogni cosa subito, per la prima volta, senza preparazioni. Come un attore che entra in scena senza avere mai provato. Ma che valore può avere la vita se la prima prova è già la vita stessa? Per questo la vita somiglia sempre a uno schizzo. Ma nemmeno "schizzo" è la parola giusta, perché uno schizzo è sempre un abbozzo di qualcosa, la preparazione di un quadro, mentre lo schizzo che è la nostra vita è uno schizzo di nulla, un abbozzo senza quadro.
Milan Kundera, L'insostenibile leggerezza dell'essere, 1984

Lo schizzo mette l'anima dell'artista molto più a nudo che l'opera d'arte.
Carlo Michelstaedter, Taccuini e appunti, 1905/10 (postumo)

Allo stesso modo che un lavoratore che collabori alla costruzione di un edificio non conosce il progetto dell'insieme, o non l'ha sempre presente, così anche si comporta l'uomo - mentre consuma uno per uno i giorni e le ore della sua vita - rispetto alla totalità della sua esistenza e al carattere complessivo di tale vita. Quanto più degna, più significativa, più conforme a un piano e più individuale è quest'ultima, tanto più tuttavia è cosa necessaria e benefica, che uno schizzo in piccolo, cioè il progetto gli si presenti talvolta dinanzi agli occhi.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Non bisogna giudicare il buon Dio da questo mondo, perché è uno schizzo che gli è venuto male.
Vincent Van Gogh, Lettere a Theo, 1872/90

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  2. Nulla die sine linea: la frase fa riferimento al celebre pittore Apelle, che non lasciava passar giorno senza tratteggiare col pennello qualche linea.
  3. Giorgio Vasari, Le vite: alcuni vocaboli del brano citato sono stati resi in italiano moderno.
  4. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Arte e Artisti

Nessun commento: