2015-04-05

Tecnica e Tecnologia - Frasi tecnologiche

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più interessanti sulla tecnica e la tecnologia. Vedi anche la raccolta di riflessioni correlata a questa dedicata alle macchine e ai robot (usa la casella di ricerca qui a fianco).
Con la tecnica gli uomini possono ottenere da sé
quello che un tempo chiedevano agli dèi. (Umberto Galimberti)
1. Tecnica
© Aforismario

Col progresso tecnico in continuo sviluppo, siamo regrediti al punto che è sempre più difficile riuscire a spostarsi da un capo all'altro della città.
Antonio Amurri, Piccolissimo, 1973

Datemi un punto d'appoggio e solleverò il mondo.
Archimede (attribuito), III sec. a.e.c.

La grande disgrazia, l'unica disgrazia di questa società moderna, la sua maledizione, è che essa si organizza visibilmente per fare a meno della speranza come dell'amore; immagina di supplirvi con la tecnica, aspetta che i propri economisti e i propri legislatori le forniscano la doppia formula di una giustizia senza amore, di una sicurezza senza speranza.
Georges Bernanos, La Francia contro i robots, 1944/47

Il Web è più un'innovazione sociale che un'innovazione tecnica.
Tim Berners-Lee, L'architettura del nuovo Web, 1999

Ogni problema tecnico può essere risolto se ci sono abbastanza tempo e denaro. Corollario: Non c'è mai abbastanza tempo e denaro.
Arthur Bloch, Legge di Lerman sulla tecnologia, La legge di Murphy II, 1980

La connessione tra fisica e politica è la tecnica. La politica si basa sulla potenza, la potenza si basa sulle armi, e le armi sulla tecnica.
Max Born, Fisica e politica, 1960

La cosa più pericolosa della tecnica è che essa distoglie da ciò che costituisce realmente l’uomo.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

È necessario che gli uomini tentino di meditare su tutto quello che esiste a prescindere dalla tecnica. Come si devono altrimenti trovare le forze che permettano di liberarci dallo strapotere della tecnica?
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Cercano disperatamente nel medico lo sciamano o il sacerdote; il medico, ottuso, impaurito, si barrica dietro la Tecnica, la Chimica, la Fisica, l'Esperimento, l'Analisi.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Nel secolo scorso la scienza ha avuto ripercussioni sulla religione. Nel nostro secolo, invece, è
la tecnica a ripercuotersi sull'immaginazione degli imbecilli.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La tecnica mutila ogni desiderio che soddisfa.
ibidem

L'uomo moderno teme il potenziale distruttivo della tecnica, mentre è il suo potenziale costruttivo la vera minaccia.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'invenzione di tecniche precede di solito l'arrivo dell'artista capace di utilizzarle.
ibidem

Se esigiamo che l'oggetto abbia solo la forma con cui assolve meglio la sua funzione, tutti gli oggetti di una stessa specie convergono idealmente verso un'unica forma. Quando le soluzioni tecniche saranno perfette l'uomo morirà di noia.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La tecnica non è applicazione della scienza. La scienza è teoria della tecnica.
ibidem

L'attività umana ha un settore tecnico e un settore prodigioso. Nel primo, un'azione determinata genera un risultato prevedibile; nel secondo, l'effetto non è commisurabile alla sua causa. Il procedimento tecnico ha un'efficacia costante, mentre non ci sono regole per scrivere un nobile verso.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Per non morire per mano della tecnica, la natura si rifugia nell'immaginazione di alcuni uomini.
ibidem

Per non pensare al mondo descritto dalla scienza l'uomo si ubriaca di tecnica.
ibidem

Vivendo in un universo che la scienza rende ogni giorno più astratto, tra tecniche che lo sottomettono a comportamenti sempre più astratti, in mezzo a un ammasso umano che impone relazioni via via più astratte, l'uomo di oggi cerca di sfuggire all'astrazione che gli fa sparire il mondo e gli incartapecorisce l'anima sognando il futuro - questo astratto tra gli astratti.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Raggiunto un alto livello di competenza tecnica, la scienza e l'arte tendono a fondersi nell'estetica,
nella plasticità e nella forma. I più grandi scienziati sono sempre anche degli artisti.
Albert Einstein, Archivio Einstein, 1923

La preoccupazione per l'uomo e per la sua sorte deve rimanere l'interesse prevalente della tecnica...
perché le creazioni della nostra mente siano una benedizione e non una maledizione per l'umanità.
Albert Einstein, discorso al California Institute of Technology, Pasadena, 1931

Credo che l'orribile deterioramento nel comportamento etico della gente oggi derivi dalla meccanizzazione e disumanizzazione della nostra vita, un disastroso sottoprodotto della mentalità scientifica e tecnica. "Nostra culpa"!
Albert Einstein, lettera a Otto Juliusburger, 1946

Abitiamo la tecnica irrimediabilmente e senza scelta. Questo è il nostro destino di occidentali avanzati, e coloro che, pur abitandolo, pensano ancora di rintracciare un’essenza dell’uomo al di là del condizionamento tecnico, come capita di sentire, sono semplicemente degli inconsapevoli.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

Portiamo ancora in noi i tratti dell’uomo pre-tecnologico che agiva in vista di scopi iscritti in un orizzonte di senso, con un bagaglio di idee proprie e un corredo di sentimenti in cui si riconosceva. L’età della tecnica ha abolito questo scenario “umanistico”, e le domande di senso che sorgono restano inevase, non perché la tecnica non sia ancora abbastanza perfezionata, ma perché non rientra nel suo programma trovar risposte a simili domande.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

Con la tecnica gli uomini possono ottenere da sé quello che un tempo chiedevano agli dèi.
ibidem

L'etica, di fronte alla tecnica, diventa pat-etica: non si è mai visto che un'impotenza sia in grado di arrestare una potenza. Il problema è: non cosa possiamo fare noi con gli strumenti tecnici che abbiamo ideato, ma che cosa la tecnica può fare di noi.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

Il carattere afinalistico della tecnica, che non si muove in vista di fini ma solo di risultati che scaturiscono dalle sue procedure, abolisce qualsiasi orizzonte di senso, determinando così la fine della storia come tempo fornito di senso.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

La tecnica non tende a uno scopo, non promuove un senso, non apre scenari di salvezza, non redime, non svela la verità: la tecnica funziona.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

La tecnica, sorta per liberare l’uomo dalla necessità della natura, è diventata una sorta di seconda natura dal vincolo non meno necessitante.
ibidem

la tecnica è nata non come espressione dello “spirito” umano, ma come “rimedio” alla sua insufficienza biologica.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

Occorre farla finita con le false innocenze, con la favola della tecnica neutrale che offre solo i mezzi che poi gli uomini decidono di impiegare nel bene o nel male. La tecnica non è neutra, perché crea un mondo con determinate caratteristiche che non possiamo evitare di abitare e, abitando, contrarre abitudini che ci trasformano ineluttabilmente.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

Non siamo esseri immacolati ed estranei, gente che talvolta si serve della tecnica e talvolta ne prescinde. Per il fatto che abitiamo un mondo in ogni sua parte tecnicamente organizzato, la tecnica non è più oggetto di una nostra scelta, ma è il nostro ambiente, dove fini e mezzi, scopi e ideazioni, condotte, azioni e passioni, persino sogni e desideri sono tecnicamente articolati e hanno bisogno della tecnica per esprimersi.
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

Siamo nell'età della tecnica, dove non è possibile vivere se non al prezzo di una completa omologazione al mondo dei prodotti che ci circonda, e da cui dipendiamo come produttori e consumatori.
Umberto Galimberti, su D la Repubblica delle Donne, 2007

Ciò che è veramente inquietante non è che il mondo si trasformi in un completo dominio della tecnica. Di gran lunga più inquietante è che l’uomo non è affatto preparato a questo radicale mutamento del mondo.
Martin Heidegger, L’abbandono, 1959

Il cieco sviluppo della tecnica rafforza l'oppressione sociale, e a ogni passo lo sfruttamento minaccia di trasformare il progresso nel suo contrario, la barbarie completa.
Max Horkheimer, Eclisse della ragione, 1947

Ci si guarda bene dal dire che l'ambiente in cui la tecnica acquista il suo potere sulla società è il potere di coloro che sono economicamente più forti sulla società stessa. La razionalità tecnica di oggi non è altro che la razionalità del dominio. È il carattere coatto, se cosi si può dire, della società estraniata a se stessa.
Max Horkheimer e Theodor Adorno, Dialettica dell'illuminismo, 1947

Nelle condizioni attuali il semplice svolgimento della vita, pur conservando determinate capacità tecniche o intellettuali, porta già nella maturità al cretinismo.
Max Horkheimer e Theodor Adorno, Dialettica dell'illuminismo, 1947

L’inevitabile assedio dell’essere umano è pronto da tempo, e a disporlo sono teorie che tendono a una spiegazione logica e completa del mondo, e avanzano di pari passo con il progredire della tecnica.
Ernst Jünger, Trattato del Ribelle, 1951

La tecnica è la magica danza che il mondo contemporaneo balla. Possiamo partecipare alle vibrazioni e alle oscillazioni di quest'ultimo soltanto se capiamo la tecnica. Altrimenti restiamo esclusi dal gioco.
Ernst Jünger, I prossimi titani, 1997

La tecnica, in quanto fenomeno universale, cosmopolitico, che spinge inesorabilmente alla globalizzazione, prepara lo Stato mondiale e, anzi, in una certa misura lo ha già realizzato. Lo Stato mondiale ne è il corrispettivo politico.
Ernst Jünger, I prossimi titani, 1997

L'evoluzione della tecnica è arrivata al punto di produrre l'inermità di fronte alla tecnica.
Karl Kraus, Di notte, 1918

La fantasia ha trovato nella tecnica un surrogato; la tecnica è un surrogato di cui non esistono surrogati.
Karl Kraus, Di notte, 1918

La tecnica è un servitore che fa un tale chiasso mettendo in ordine la stanza accanto che i signori non possono far musica.
Karl Kraus, Di notte, 1918

La tecnica arriverà a tale perfezione che l'uomo potrà fare a meno di se stesso.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Una civiltà tecnocratica priva dell'apporto sapienziale della religione non sarà mai in grado di produrre e sostenere quell'etica basata sul principio-responsabilità in grado di unire gli uomini tra loro, di cui il nostro tempo ha urgente bisogno.
Vito Mancuso, Io e Dio, 2011

L'itinerario spirituale delle scienze e tecniche prende avvio da premesse e promesse umanitarie per sfociare in esiti demoniaci.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Più progredisce la tecnica, più tempo e spazio tendono a coincidere.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Dalla tecnica non giunge la salvezza ma almeno è garantito l'aiuto.
Salvatore Natoli, L'esperienza del dolore, 1986

Occorre tanta tecnica per sapersene sbarazzare. Antico luogo comune.
Robert Pinget, Aratro, 1985

Uno dei mali della nostra epoca consiste nel fatto che l'evoluzione del pensiero non riesce a stare al passo con la tecnica, con la conseguenza che le capacità aumentano, ma la saggezza svanisce.
Bertrand Russell, La visione scientifica del mondo, 1931

La tecnica, giunta nei nostri tempi a livelli senza precedenti, in quanto moltiplica e aumenta gli oggetti di lusso, dà a coloro che sono favoriti dalla fortuna la scelta tra più ozio e formazione spirituale da un lato, e più lusso e agi con un'attività intensa dall'altro lato: le persone [volgari] scelgono, caratteristicamente, di solito la seconda cosa, e all'ozio preferiscono lo champagne.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Il gelo della macchina è il gelo rappreso della vita. L'assenza non rimpianta dell'anima. La tecnica è la regressione progressiva all'inorganico. Essa è ritorno all'inorganico come progresso verso l'inorganico. L'uomo residuo è una fase attardata.
Manlio Sgalambro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È curioso notare come in centinaia di milioni di anni tutte le specie animali apparse sulla terra – benché prive di razionalità – non abbiano mai causato al proprio ambiente naturale i medesimi danni e sfaceli di cui si è reso capace, invece, l’homo sapiens in questi ultimi secoli, da quando, cioè, ha preso in gestione il pianeta Terra con tutta la sua eccelsa abilità tecnica e tutta la sua straordinaria intelligenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La natura è neutrale. L'uomo ha strappato il potere di fare un deserto del mondo o di far fiorire i deserti. Non v'è male nell'atomo, solo nelle anime degli uomini.
Adlai Stevenson, Discorso, 1945

Un uomo la cui reputazione si basa sulla sua abilità in una tecnica è uno stupido. Concentrando tutta la sua energia in un solo campo, certamente vi eccelle, ma non è interessato ad altro. Un uomo simile è inutile.
Yamamoto Tsunetomo, Hagakure, 1709-1716 (postumo 1906)

Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. (A. C. Clarke)
2. Tecnologia
© Aforismario

Temo il giorno in cui la tecnologia andrà oltre la nostra umanità: il mondo sarà popolato allora da una generazione di idioti.
Anonimo (attribuito ad Albert Einstein - vedi "Citazioni errate" su Aforismario).

In questo secolo e mezzo il terziario avanzato ha potuto crescere moltissimo solo grazie al fatto che nel primario (agricoltura) e nel secondario (industria e affini) vi è stato un tale aumento di efficienza che oggi bastano poche persone per produrre cibo e oggetti per tutti. C'è stata, cioè, una straordinaria moltiplicazione dei pani e dei prodotti di ogni tipo che hanno permesso per esempio a 10 milioni di studenti di studiare e a un milione di insegnanti di insegnare, senza dover produrre cibo, oggetti o servizi perché l'efficienza dell'ecosistema tecnologico ha reso possibile questa evoluzione.
Piero Angela, A cosa serve la politica?, 2011

È difficile che la scienza e la tecnologia, nelle loro linee generali, superino la fantascienza. Ma in molti, piccoli e inattesi particolari vi saranno sempre delle sorprese assolute a cui, gli scrittori di fantascienza, non hanno mai pensato.
Isaac Asimov (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tecniche e tempo. Le tecnologie hanno allungato i tempi della vita e ne hanno accorciato la durata. Al dunque, si vive meno oggi che in passato.
Alberto Asor Rosa, L'ultimo paradosso, 1985

L'alimentazione europea può diventare sicura e salubre solo grazie a un'agricoltura non contaminata, riconoscendo alla natura le sue autonome capacità produttive – messe in ombra da un distruttivo titanismo tecnologico – e bandendo progressivamente, ma rapidamente, i veleni chimici dalle campagne.
Piero Bevilacqua, La mucca è savia, 2002

La tecnologia è dominata da due tipi di persone: quelli che capiscono ciò che non dirigono; quelli che dirigono ciò che non capiscono.
Arthur Bloch, Legge di Putt, La legge di Murphy, 1977

La tecnologia costituita tende a persistere nonostante la tecnologia più avanzata.
Arthur Bloch, Legge di Blaauw, La legge di Murphy, 1977

Riportare il sole, il vento, la terra, il mondo della vita nella tecnologia, tra i mezzi necessari all'uomo per la sua sopravvivenza, significa restaurare, in senso rivoluzionario, il legame tra l'uomo e la natura.
Murray Bookchin, Verso una tecnologia liberatoria, 1965

Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia.
Arthur Charles Clarke, Profiles of the Future, 1973

La moderna violenza ipertecnologica – ottenuta facilmente grazie agli effetti speciali realizzati col computer – è indirizzata ad un pubblico giovanile smaliziato che si aspetta una velocità d'azione sempre maggiore. Di conseguenza, una delle maggiori fonti di preoccupazione sono le continue scene di percosse nei cartoni animati per bambini.
Charles S. Clark, La violenza in tv, 1993

In caso di conflitto tra l'umanità e la tecnologia, vincerà l'umanità.
Albert Einstein (attribuito)

L’evoluzione tecnologica non ha comportato la scomparsa della scrittura e il trionfo dell’oralità ma, proprio al contrario, si è caratterizzata per una esplosione della scrittura. Tanto è vero che se per un po’ di tempo i telefonini avevano fatto a gara per rimpicciolirsi, poi hanno ricominciato a ingrandirsi, per avere uno schermo e una tastiera. Per scrivere, non per parlare.
Maurizio Ferraris, Anima e iPad, 2011

C'è vero progresso solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti.
Henry Ford (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tecnologia. L'abilità di organizzare il mondo in modo tale che non siamo costretti a farne l'esperienza.
Max Frisch, Homo Faber, 1957

La coscienza non è data da una quantità di conoscenze in senso orizzontale, ma dalla ricerca del sapere e della sua profondità, la ricerca del senso della vita. La tecnologia può aprirci gli orizzonti, ma non per questo ci dà maggiore consapevolezza.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

La tecnologia è il buco del culo della scienza.
Romain Gary, La testa colpevole, 1968

Sono ridicole le lagne contro il consumismo, l'industrializzazione, la tecnologia. Chi se non gli uomini, compresi i lagno si, hanno dato una piega consumistica, industriale, tecnologica all'esistenza? Forse si lagnano perché ignorano le loro responsabilità, mentre gli spiriti svegli lo sanno, ne accettano con distacco trascendente i vantaggi, restando forti e indipendenti a causa della loro consapevolezza.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

La civiltà tecnologica sopprime, annienta ciò che esiste, per sostituirlo continuamente con qualcos'altro. I prodotti sempre nuovi dell'invenzione umana — città, fabbriche, macchine, autostrade, frigoriferi, gadget elettronici —, quel che chiamiamo la tecnosfera, hanno rimpiazzato sistematicamente il mondo vivo: il mondo della stabilità, della biosfera, il mondo che ha impiegato tre miliardi di anni per svilupparsi.
Edward Goldsmith, su L'Express, 1977

Baratterei tutta la mia tecnologia per una serata con Socrate.
Steve Jobs, su Newsweek, 2001

La velocità è la forma di estasi che la rivoluzione tecnologica ha regalato all'uomo.
Milan Kundera, La lentezza, 1995

La creatività e l'innata facilità nell'utilizzo delle nuove tecnologie informatiche possono innescare meccanismi di trasformazione sociale a livello globale. Possibilità, queste, non attuabili nelle società statiche e patriarcali delle epoche precedenti.
Rita Levi Montalcini e Giuseppina Tripodi, I nuovi magellani nell'er@ digitale, 2006

La tecnologia è un invisibile tiranno che porta i suoi effetti distruttivi nei più profondi recessi della psiche, più di quanto possano fare i denti a sciabola della tigre o dell'orso.
Marshall McLuhan, La sposa meccanica, 1951

Ogni tecnologia ha il potere di ottundere la consapevolezza umana.
Marshall McLuhan, La galassia Gutenberg, 1962

Ogni tecnologia è un prodotto di base per una comunità, come una materia prima naturale.
Marshall McLuhan, La galassia Gutenberg, 1962

Le nuove tecnologie esaltano l’intelligenza degli intelligenti e la stupidità degli stupidi.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Per l'incalzante progresso tecnologico l'uomo ha perduto la rigenerante capacità di stupirsi.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

C'è un ritmo al quale l'uomo rimarrà eternamente inchiodato nonostante il frenetico incalzare delle tecnologie: l'invariabile ritmo delle pulsazioni.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

In un mondo tecnologico e in un’era scientifica, in cui una comunità transnazionale di ricercatori seri e colti si danna l’anima per cercare risposte concrete e precise a domande sensate e profonde sull’universo, sulla vita e sull’uomo, la Chiesa non trova di meglio che riproporre in maniera immutata e immutabile le sue favole mediorientali e le sue formule scolastiche
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

Se i sottoproletari si sono imborghesiti, i borghesi si sono sottoproletarizzati. La cultura che essi producono, essendo di carattere tecnologico e strettamente pragmatico, impedisce al vecchio «uomo» che è ancora in loro di svilupparsi. Da ciò deriva in essi una specie di rattrappimento delle facoltà intellettuali e morali.
Pier Paolo Pasolini, Scritti corsari, 1975

In una società impregnata di tecnologia come la nostra, ma sempre più assediata da nuovi profeti, impeti di irrazionalità e falsa ricerca del meraviglioso, allontanarsi dalla scienza o permettere che venga demonizzata, significa in realtà consegnarci ai veri demoni: l'irrazionalità, la superstizione, il pregiudizio, ed entrare in un'epoca di nuovo oscurantismo.
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni, 1996

La tecnologia evolve, la coglionaggine umana rimane sempre la stessa.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La tecnologia è al suo meglio quando è invisibile.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

Il connubio di odio e di tecnologia è il massimo pericolo che sovrasti l’umanità. E non mi riferisco alla sola grande tecnologia della bomba atomica, mi riferisco anche alla piccola tecnologia della vita di ogni giorno: conosco persone che stanno per ore davanti al televisore perché hanno disimparato a comunicare tra di loro.
Simon Wiesenthal (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi studia le applicazioni tecnologiche delle scoperte scientifiche a scopi bellici e di distruzione planetaria è come colui che invece di leggere il libro della Natura cerca di bruciarne le pagine.
Antonino Zichichi, Scienza ed emergenze planetarie, 1993

L'osservatore disattento potrebbe pensare che lo sviluppo tecnologico a scopi di pace sia stato voluto tanto quanto quello di guerra. Non è così. Le tecnologie di pace sono le briciole di un lauto pasto servito al tavolo della distruzione planetaria.
Antonino Zichichi, Scienza ed emergenze planetarie, 1993

Le industrie che producono ordigni di guerra e i laboratori che studiano e progettano strumenti portatori di stragi non sono frutto del progresso scientifico. Essi nascono dal connubio tra potere politico, cultura dell’odio e tecnologia di morte.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Macchine e Robot

Nessun commento: