Woody Allen - Frasi geniali e battute divertenti

Finalmente la raccolta di frasi e battute divertenti di Woody Allen che avete sempre sognato e che non avete mai avuto la possibilità di leggere. In due pagine, sono state raccolte tutte le migliori battute di Woody Allen (pseudonimo di Allan Stewart Königsberg - New York, 1935), regista, scrittore, attore e comico statunitense.
Le citazioni di Woody Allen riportate qui di seguito sono tratte dai suoi libri e dai suoi poco conosciuti monologhi risalenti agli anni '60, quando Woody Allen si trovava ancora agli inizi della sua strepitosa carriera, che lo ha portato a diventare uno dei più affermati registi del mondo. In fondo alla pagina, trovi il link alla raccolta di battute cinematografiche di Woody Allen tratte dai suoi numerosi film.
Questa raccolta, tra le più complete in lingua italiana, non è costituita, dunque, da frasi messe insieme un po' a caso, ma selezionate e collocate nelle loro opere originali, contribuendo a fare un po' di chiarezza tra le tante battute di Allen sparse su internet senza alcun criterio. Tutte le battute di cui Aforismario non è riuscito a rintracciare la fonte, sono state inserite in due distinti paragrafi finali.
Come si legge nelle introduzioni ai suoi libri pubblicati in Italia da Bompiani:
"Nessun comico moderno può eguagliare l'ampiezza e la qualità dell'umorismo di Woody Allen. Le sue parodie, pubblicate da The New Yorker, Playboy, Esquire e raccolte in tre volumi, comprendono alcuni fra gli scritti comici più divertenti del periodo post-bellico". (Saperla lunga, 1971)
"Woody Allen ha dato alla parodia, che per sua natura tende alla mancanza di una forma, la struttura rigorosa di uno sketch comico. Uno dopo l'altro, tutti i classici del modernismo sono passati attraverso il prisma del suo talento e ne sono usciti trasformati". (Citarsi addosso, 1975)
"Le sconfitte di Woody Allen nella lotta con la sua psiche sostituiscono le cadute sulla buccia di banana dei comici del muto. Le sue battute trasformano la morte in un'offerta commerciale; affrontano temi seri, ma rifiutano ogni seria conclusione. Quello che ottengono è un sentimento di declino. Per la vecchia guardia, la parodia era una tecnica; per Allen, è un giudizio sull'esistenza". (Effetti collaterali, 1980).
Woody Allen
Monologhi
Standup Comic, 1964-1968 (pubblicato nel 1999)

Due settimane fa sono stato coinvolto in un buon esempio di contraccezione orale. Ho chiesto a una ragazza di venire a letto con me e lei mi ha detto di no.

Ero molto depresso, in quel periodo. Intendevo uccidermi ma ero in analisi, e i freudiani sono molto severi al riguardo, ti fanno pagare le sedute che perdi.

La mia vita coniugale è stata un inferno. Fatto sta che mia moglie era una donna molto immatura, non aggiungo altro. Basti questo episodio, a riprova della sua immaturità. Io sto facendo il bagno, nella vasca, e lei entra quando le pare, senza neanche chiedere permesso, e mi affonda le barchette.

In parte però è colpa mia, se abbiamo divorziato. Ho sempre avuto, nei suoi confronti, un atteggiamento schifoso. Durante il primo anno di matrimonio, tendevo a porre mia moglie sotto un piedistallo.

Ci tengo a sfoggiare quest'orologio. Lo tiro fuori in continuazione. È un orologio da taschino, antico, e mi dà un'aria da gentleman inglese. Eppoi mi torna utile, in analisi. È un superbo orologio d'oro. Ne sono fiero. Era di mio nonno. Me lo ha venduto lui in punto di morte.

Il sesso è una cosa molto bella tra due persone; in cinque è fantastica!

In verità mio nonno era un uomo del tutto insignificante. Al suo funerale, il carro funebre seguiva le altre macchine.

Ero una matricola quando mi innamorai di una collega di lettere, il mio primo amore. Ma non la sposai perché c'era, fra noi, un tremendo conflitto religioso. Lei era atea, io agnostico. Non sì era d'accordo su quali insegnamenti religiosi non impartire ai nostri figli.

Non sono un atleta. Ho cattivi riflessi. Una volta sono stato investito da un'automobile con una gomma a terra spinta da due tizi.

Anni fa, mia madre mi regalò una pallottola di fucile. Me la misi nel taschino della giacca. Due anni dopo, camminavo tranquillo per strada quando un predicatore, impazzito, scagliò una Bibbia rilegata in pelle dalla finestra d'un albergo e mi colpì in pieno petto. Quella Bibbia mi avrebbe trapassato il cuore, se non fosse stato per la pallottola.
Non solo Dio non esiste, ma provate a trovare un idraulico
durante i weekend. (Woody Allen)
I miei sono gente all'antica. Vengono da Brooklyn, ch'è come dire Piccolo Mondo Antico. Gente solida, terra-terra, contraria al divorzio. I loro supremi valori sono Dio e la Moquette.

L'anno scorso, ebbi difficoltà col fisico. Volevo dedurre dal reddito imponibile la spesa per lo psicanalista, in quanto "cure mediche", ma all'Ufficio Imposte Dirette mi dissero che rientrava sotto la voce "divertimenti". Si arrivò a un compromesso, rubricandola come "contributi religiosi".

Quando fui rapito i miei genitori si diedero subito da fare. Affittarono la mia stanza.

Vinsi [...] un premio consistente in due settimane di campeggio multirazziale. Fui picchiato sadicamente, ogni giorno, da ragazzi di ogni razza e religione.

Mi sono iscritto all'università, per laurearmi in filosofia. Frequentavo corsi di filosofia teoretica, come "Verità e Bellezza" e "Introduzione a Dio", nonché "Propedeutica alla Morte". Fui espulso, alla fine del primo anno, perché sorpreso a copiare all'esame scritto di metafisica. Sbirciavo dentro l'anima del mio compagno di banco.

Non ho mai avuto, in vita mia, un buon rapporto con gli oggetti meccanici, di alcuna sorta. Tutto ciò con cui non posso ragionare, che non posso vezzeggiare e coccolare, mi mette in crisi. [...] Ho una lampada solare, a raggi ultravioletti, che quando mi stendo per prendere la tintarella, si annuvola e mi piove addosso.

Non potevo prendere un cane perché era troppo caro. E finalmente hanno aperto al mio quartiere un negozio di animali difettosi. Potevi prendere un micio omosessuale, un cammello piatto. Io avevo preso un cane che balbettava: i gatti lo facevano impazzire e lui ab-b-b-aiava.

Sono stato a lungo in analisi. Una terapia rigorosamente freudiana. Il mio analista è morto due anni fa e io non me ne sono mai reso conto.

Me ne sto tranquillo a casa, quando squilla il telefono. Una voce gentile all'altro capo mi dice: "Le piacerebbe essere l'uomo-vodka di quest'anno?". Dico: "No. Sono un artista. Non faccio spot. Non reclamizzo. Non bevo vodka e, se anche la bevessi, non berrei la vostra". "Che peccato. Era un'offerta da cinquantamila dollari." "Un momento", gli dissi. "Le passo Woody Allen".

Io non bevo, il mio organismo non tollera alcolici. Avevo bevuto due martini a Capodanno, e poi avevo cercato di dirottare un ascensore su Cuba.

In conclusione, vorrei avere un qualche messaggio positivo da trasmettervi. Non ce l'ho. Vi accontentate di due messaggi negativi?

Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio,
ma a quanto pare i cattivi da svegli si divertono di più. (Woody Allen)
Saperla lunga (Rivincite)
Getting even, 1971 - Selezione Aforismario

A scuola mi esclusero dalla squadra di scacchi a causa della mia statura.

Accanto a me c'era una bionda conturbante che aumentava e diminuiva sotto la camicetta nera con un'aria talmente provocante da far venire la licantropia a un boy scout.

Cosa conosciamo? Cioè cosa siamo sicuri di conoscere, o sicuri che conosciamo di aver conosciuto, se pure è conoscibile? Possiamo conoscere l'universo? Mio Dio, è già così difficile non perdersi a Chinatown...

È impossibile sperimentare la propria morte oggettivamente e continuare a cantare una melodia.

Esiste qualcosa al di fuori della nostra coscienza? E perché? E perché devono fare tutto quel chiasso?

Il motivo per cui la carne di maiale sia proibita dalla legge ebraica è tuttora poco chiaro e alcuni studiosi ritengono che la Torah suggerisca semplicemente di non mangiarla in taluni ristoranti.

L'Eterno Nulla va perfettamente bene se sei disponibile ad affrontarlo con un abito adatto.

L'intera storia della letteratura altro non è che una nota a piè di pagina sul Faust. In ogni caso, non ho idea di che cosa io stia parlando.

L'universo è solo un'idea fugace nella mente di Dio − pensiero piuttosto scomodo, specie se hai già versato la caparra per l'acquisto di una casa.

Non solo Dio non esiste, ma provate a cercare un idraulico durante i weekend.

Non credo in una vita ultraterrena; comunque porto sempre con me la biancheria di ricambio.

Se l'uomo fosse immortale, riuscireste a immaginare a quanto ammonterebbe il conto del macellaio?

Non sono un ipocondriaco, ma un genere di pazzoide
completamente diverso. Sono un allarmista. (Woody Allen)
Citarsi addosso (Senza piume)
Without Feathers, 1975 - Selezione Aforismario

Chi è malvagio nel profondo del cuore probabilmente la sa lunga.

Chiunque ami la saggezza è virtuoso ma colui il quale corteggia un pollo è bizzarro.

Come faccio a credere in Dio quando proprio la settimana scorsa la mia lingua si è infilata nel carrello della macchina per scrivere elettrica?

Cos'è meglio, amare o essere amati? Nessuno dei due se il vostro tasso di colesterolo è più di seicento.

Sono afflitto dai dubbi. E se tutto fosse un’illusione, se nulla esistesse? Ma allora avrei pagato uno sproposito per quella moquette!

È vero che certe persone possono predire il futuro o comunicare coi defunti? E dopo la morte, è ancora possibile fare la doccia?

Ero sopraffatto dal disgusto di me stesso e ho considerato di nuovo l’idea di uccidermi, questa volta aspirando forte col naso in prossimità di un agente di assicurazioni.

I sogni premonitori sono troppo frequenti per essere sottovalutati come pure coincidenze. Un uomo ha sognato la morte di un parente e quello muore. Non tutti sono così fortunati.

Il leone e il vitello giaceranno insieme, ma il vitello dormirà ben poco.

La cosa migliore è di comportarsi in modo consono alla propria età. Se siete sedicenni, evitate di diventare calvi.

La maturità di una persona non si misura dall'età ma dal modo in cui reagisce svegliandosi in pieno centro in mutande.

La ricchezza è meglio della povertà, se non altro per ragioni finanziarie.

La ricchezza non è tutto ma è molto meglio della salute. Dopo tutto, non è che si possa andare dal macellaio e dire: “Guardi che bell'abbronzatura che ho, e non solo, ma non prendo mai un raffreddore,” e aspettarsi che vi incarti del filetto (a meno che il macellaio non sia completamente idiota).

Morire è una delle poche cose che si possono fare facilmente stando sdraiati.

Non c'è dubbio che ci sia un mondo invisibile. Il problema è, quanto dista dal centro storico e qual è l'orario di chiusura?

Non è che io abbia paura di morire, è solo che non vorrei esserci quando succederà.

Per l’amante, l’amata è sempre la cosa più bella del mondo, anche se un estraneo non la distinguerebbe da un bidone di spazzatura.

Perché l’uomo uccide? Uccide per mangiare. E non solo. Anche per bere.

Se Dio potesse solo darmi un segno! Per esempio intestandomi un conto in qualche banca svizzera.

Sono sempre ossessionato dal pensiero della morte: c’è una vita nell’aldilà? E se c’è, mi potranno cambiare un biglietto da cinquanta?

Tutti dobbiamo portare in spalla il nostro fardello ma è meglio farlo quando non indossiamo il vestito della domenica.

In conclusione, vorrei avere un qualche messaggio positivo da trasmettervi.
Ma non ce l'ho. Vi accontentate di due messaggi negativi? (Woody Allen)
Effetti collaterali
Side effects, 1980 - Selezione Aforismario

Dio non esiste. La vita è senza scopo. Nulla dura, tutto passa. Perfino le opere del grande Shakespeare scompariranno quando l’universo andrà a fuoco... Non che sia un grosso guaio, se si pensa al Tito Andronico, ma come la mettiamo con le altre?

Dio tace. Ah, se adesso si riuscisse a far chiudere il becco all'uomo!

I miei genitori restarono insieme quarant’anni, ma per dispetto.

Il computer più perfezionato del mondo ha un cervello meno sofisticato di quello d’una formica. D’accordo, si potrebbe dir lo stesso di molti nostri parenti, ma costoro ci tocca sopportarli solo alle feste di nozze o altre rare occasioni. La scienza è invece qualcosa da cui siamo dipendenti tutto il tempo.

Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio, ma a quanto pare i cattivi da svegli si divertono di più.

La cosa più importante, riguardo all’universo, è che esso si espande sempre più e, un giorno o l’altro, si sfascerà e scomparirà. Ecco perché se la ragazza dell’ufficio di fianco ha qualche numero ma non tutte le qualità che tu vorresti, beh, conviene che t’adatti.

La morte è come il sonno, ma con questa differenza: se sei morto e qualcuno grida “Tutti in piedi, è giorno fatto!” ti riesce difficile trovare le pantofole.

La scienza ci ha delusi. È vero, ha debellato molte malattie, decifrato il codice genetico e persino mandato esseri umani sulla luna; e tuttavia, quando un uomo di ottant’anni viene affidato alle cure di due massaggiatrici diciottenni, non succede niente. Perché? Ma perché i problemi reali non cambiano mai.

Oggi, più che mai in qualsiasi altra epoca storica, l’umanità si trova a un bivio. Una strada conduce alla disperazione più assoluta; l’altra, alla totale estinzione. Preghiamo il cielo che ci dia la saggezza di fare la scelta giusta.

Preferisco di gran lunga la cremazione alla sepoltura, e tutte due a un weekend con mia moglie.

Può l’anima umana venir osservata al microscopio? Be’, può darsi, ma ne occorre in tal caso uno molto potente, e con due oculari.

Purtroppo, i nostri politici sono o incompetenti o corrotti. Talvolta tutt’e due le cose nello stesso giorno.

Secondo gli astronomi moderni, lo spazio è finito. È un pensiero confortante, specie per chi non ricorda mai dove ha lasciato gli occhiali.

Sono dolorosamente convinto che l’esistenza stessa è, non solo priva di senso, ma piena di terrore. Tale mio atteggiamento potrebbe facilmente scambiarsi per pessimismo. Non lo è. E semplicemente una sana e salutare preoccupazione per l’angoscia dell’uomo moderno.

Viviamo in una società troppo permissiva. Mai in passato la pornografia aveva avuto tanta diffusione. E quei film sono così male illuminati!

È chiaro che il futuro offre grandi opportunità. È anche disseminato di trabocchetti. Il trucco consiste nell’evitare i trabocchetti, prendere al balzo le opportunità e rientrare a casa per l’ora di cena.

by Aforismario
Citazioni da interviste e articoli
Se un mio film riesce a far sentire infelice una persona in più, allora sento di aver fatto il mio dovere. (Intervista con Woody di Frank Rich, 1979)

Non voglio raggiungere l'immortalità attraverso le mie opere; voglio raggiungerla vivendo per sempre. Non mi interessa vivere nel cuore degli americani; preferisco vivere nel mio appartamento. (Observer 2001)

Ciò che vedi è tutto ciò che hai. (New York Times, 2010)

Sono decisamente contrario alla vecchiaia. Penso che non la si debba raccomandare a nessuno. Non si acquisisce maggiore saggezza con il passare degli anni. L'unica cosa che accade davvero è che il tuo corpo se ne va in pezzi. (Ibidem)

Sono ignorante. Leggo perché devo leggere. Per me divertimento è guardare una partita di football e bere una birra. (Ibidem)

Contrariamente a quel che crede la gente, non sono un ipocondriaco, ma un genere di pazzoide completamente diverso. Sono un allarmista. [...] Esistono due gruppi distinti: gli ipocondriaci e gli allarmisti. Entrambi soffrono a modo loro, e le caratteristiche di un gruppo possono sovrapporsi a quelle dell'altro, ma che si sia ipocondriaci o allarmisti, oggi come oggi, è sempre meglio che essere repubblicani. (New York Times, 2013)

Dio è morto, Marx è morto, e anch'io non mi sento tanto bene.
God is dead, Marx is dead, and I'm not feeling that good myself.
Dieu est mort, Marx est mort, et moi-même je ne me sens pas très bien.
Battute senza fonte o attribuite 
Qui di seguito alcune battute attribuite erroneamente a Woody Allen o delle quali è dubbio che sia lui l'autore. Per eventuali segnalazioni, contatta Aforismario attraverso il form nel menu qui a destra.
  • Ci sono stati momenti in cui ho pensato al suicidio, ma con la fortuna che ho probabilmente sarebbe stato una soluzione temporanea. (cit. su New York Times, 1975)
  • L'amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande (ibidem)
  • La bisessualità raddoppia immediatamente le tue possibilità di un appuntamento il sabato sera (ibidem)
  • Di solito mi sento abbastanza giù. Le altre volte, mi sento giù del tutto.
  • Dio non è morto. Sta solo cercando un posteggio.
  • Dio non esiste. Però noi siamo il suo popolo eletto.
  • È assolutamente evidente che l'arte del cinema si ispira alla vita mentre la vita si ispira alla TV.
  • E se nel 2315 ci svegliassimo per sentirci raccontare che il fumo non aveva mai fatto male a nessuno?
  • Fino all'anno scorso avevo un solo difetto. Ero presuntuoso.
  • Ho fatto un corso di lettura veloce, ho imparato a leggere a piombo, trasversalmente la pagina, e sono riuscito a leggere Guerra e pace in venti minuti. Parla della Russia.
  • Ho incontrato la mia ex moglie in un ristorante e siccome sono un libertino mi sono avvicinato a lei fluttuando e le ho chiesto esitando: «Che ne dici di tornare a casa e fare l'amore ancora una volta?» E lei mi ha risposto: «Sul mio cadavere!» Io allora ho replicato: «Perché no, è come lo abbiamo sempre fatto».
  • Ho smesso di fumare. Vivrò una settimana di più e in quella settimana pioverà a dirotto.
  • Ho sognato di essere il collant di Ursula Andress.
  • Ho un rapporto catastrofico con la tecnologia: se passo sotto ad un lampadario a gocce, si mette a piovere.
  • Ho un solo rimpianto nella vita: non essere qualcun altro.
  • I guai sono come i fogli di carta igienica: ne prendi uno e ne vengono dieci.
  • Io non so se Dio esiste. Ma se esiste, spero che abbia una buona scusa.
  • I miei problemi sono iniziati con la prima educazione. Andavo in una scuola per insegnanti disagiati.
  • Il giorno del Giudizio Universale, quando una voce ordinerà «Tutti in piedi», riuscirò a trovare le mie pantofole?
  • Il mio dottore dice che facendo le scale a piedi si guadagnano minuti di vita. Rampa dopo rampa ho guadagnato due settimane, durante le quali pioverà sempre.
  • Il mio primo film era così brutto che in sette Stati Americani aveva sostituito la pena di morte.
  • La psicoanalisi è un mito tenuto vivo dall'industria dei divani.
  • La punizione capitale sarebbe più efficace come misura preventiva se fosse amministrata prima del crimine.
  • Le maggiori differenze fra i vari canali televisivi riguardano tuttora le previsioni del tempo.
  • Leggo per legittima difesa.
  • Meglio essere vigliacchi per un minuto che morti per il resto della vita!
  • Non investite mai dei soldi in nessuna impresa in cui uno dei soci è soprannominato «Il marsigliese».
  • Non si conosce una donna fino in fondo finché non la si incontra in tribunale.
  • Oggi sono più conosciuto: faccio cilecca con le donne più belle.
  • Ogni volta, quando un mio film ha successo, mi chiedo: come ho fatto a fregarli ancora?
  • Perché la carne di maiale sia proibita dalla legge ebraica è tuttora poco chiaro e alcuni studiosi ritengono che la Torah suggerisca semplicemente di non mangiarla in certi ristoranti.
  • Provo un intenso desiderio di tornare nell'utero – di chiunque.
  • Quand'ero piccolo i miei genitori hanno cambiato casa una decina di volte. Ma io sono sempre riuscito a trovarli.
  • Quando ero piccolo i miei genitori mi volevano così bene che misero nella culla un orsacchiotto. Vivo.
  • Quando ero piccolo, mia madre mi diceva sempre: "Se uno sconosciuto ti avvicina, ti offre caramelle e ti invita a salire in macchina con lui, vacci!".
  • Quel ballerino aveva una calzamaglia così stretta che non solo si distingueva il sesso, ma anche la religione.
  • Ringrazio Dio di non avermi fatto nascere donna. Avrei passato tutto il giorno a toccarmi le tette!
  • Si vive una sola volta. E qualcuno neanche una.
  • So aver cura di me stesso. In caso di pericolo io ho questo serramanico che mi porto sempre dietro. In caso di vero pericolo schiaccio il pulsante e si trasforma in un bastone da tip tap, così posso fare simpatia.
  • Sono l'unico giocatore di scacchi che si è infortunato durante la preparazione atletica.
  • Sono timidissimo, le ho prese anche dai Quaccheri.
  • Un automobilista pericoloso è quello che vi sorpassa malgrado tutti i vostri sforzi per impedirglielo.
  • Un vantaggio di essere poveri è che quando hai settant'anni i tuoi figli non cercano di dichiararti legalmente incapace d'intendere per prendere il controllo delle tue proprietà.
  • Dio è morto, Marx è morto e anche io non mi sento tanto bene... (attribuita anche a Eugène Ionesco - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)
  • Grazie a Dio, sono ateo. (frase di Luis Buñuel - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)
  • Se vuoi far ridere Dio, raccontagli i tuoi progetti. (Proverbio yiddish)
  • Sono contrario ai rapporti prima del matrimonio; fanno arrivare tardi alla cerimonia (Antonio Ricci - vedi "Citazioni errate" su Aforismario).
  • La cosa più ingiusta della vita è il modo in cui finisce. Voglio dire: la vita è dura,  occupa un sacco del nostro tempo. E cosa ottieni alla fine? La morte. Che significa? Che cos'è la morte? Una specie di bonus per aver vissuto? Penso che il ciclo vitale dovrebbe essere del tutto rovesciato. Bisognerebbe iniziare morendo, così ci si leva subito il pensiero. Poi si vive in un ospizio dal quale si viene buttati fuori perché troppo giovani. Ti danno una gratifica e quindi cominci a lavorare per quarant'anni, fino a che sarai sufficientemente giovane per goderti la pensione. Seguono, feste, alcool, erba ed il liceo. Finalmente cominciano le elementari, diventi bambino, giochi e non hai responsabilità, diventi un neonato, ritorni nel ventre di tua madre, passi i tuoi ultimi nove mesi galleggiando, e finisci il tutto con un bell'orgasmo! [Questo pezzo, in lingua italiana, è di solito attribuito a Woody Allen, mentre in lingua inglese a George Carlin. In realtà si tratta di un testo del comico americano Sean Morey. Vedi "Citazioni errate" su Aforismario].
Videobattute di Woody Allen
AforismarioTube

Note
  1. “Dicono che Woody Allen abbia preso qualcosa dai fratelli Marx. Non l’ha fatto. È originale. Il migliore. Il più spiritoso.” (Groucho Marx)
  2. Vedi anche: Frasi e battute dai Film di Woody Allen

Nessun commento: