Cattolicesimo e Cattolici - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi e frasi celebri sul Cattolicesimo e sui Cattolici. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul Papa, la Chiesa e il Cristianesimo.
Non è un mestiere facile far l'uomo libero e il cattolico fedele.
(Primo Mazzolari)
1. Cattolicesimo
© Aforismario

Il cattolicesimo per me è muori subito e paghi dopo.
Woody Allen, in Hannah e le sue sorelle, 1986

Se avessi intenzione di convertirmi a qualche religione probabilmente sceglierei il cattolicesimo perché ha, in definitiva, sante e la Vergine Maria.
Margaret Atwood, cit. su Ontario Review Press, 1990

La confessione cattolica, che del cristianesimo eterno è una manifestazione storica transitoria, si rivela senza dubbio in contrasto insanabile con i postulati della mentalità contemporanea.
Ernesto Bonaiuti, Religio, 1934

Il cattolicesimo insegna quel che un uomo vorrebbe credere e non osa.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il cattolicesimo non risolve tutti i problemi ma è l'unica dottrina che li pone tutti.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Sono convinto che alcune attività politiche e sociali delle organizzazioni cattoliche siano pregiudizievoli e perfino pericolose per la comunità nel suo insieme, qui e ovunque. Citerò soltanto la lotta contro il controllo delle nascite in un'epoca in cui la sovrappopolazione è diventata in vari paesi una seria minaccia alla salute della gente e un grave ostacolo a ogni tentativo di organizzare la pace sul pianeta.
Albert Einstein, a un lettore del Brooklyn Tablet, 1954

Qualunque cosa si dica, il cattolicesimo è ancora la forma più accettabile di indifferenza religiosa.
Anatole France, Storia comica, 1903

Molti italiani, pur modestamente credenti, ritengono il cattolicesimo un patrimonio nazionale irrinunciabile. La Chiesa, da parte sua ha assorbito virtù e vizi degli italiani, in un condizionamento reciproco che ha fatto della religione una caratteristica subculturale, più che un'adesione di fede.
Giordano Bruno Guerri, Gli italiani sotto la Chiesa, 1992

Uno dei punti qualificanti del cattolicesimo è che la fede si riceve solo attraverso la testimonianza di altri, e che dunque l'uomo ha sempre bisogno della Chiesa come intermediaria.
Stanley Hauerwas, intervista di Carlo Dignola, su Tracce, 2007

Grande idea quella della religione cattolica che gli uomini importanti siano qualcosa agli occhi della divinità, e possano influirvi con la mediazione.
Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63

La religione Cattolica non si mantiene meglio delle altre, dopo tanti secoli, se non per la somma cura dell’antichità, e del conservare lo stato primitivo, e bandire la novità.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Noia e scetticismo ingrassano la fede cattolica.
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

La fede cattolica non può orientarsi come obbedienza all'autorità del Magistero pontificio, perché tale autorità è in continua e talora incoerente evoluzione, mentre la fede, se veramente è un sentiero spirituale e non politico, ha necessariamente a che fare con l'eternità della dimensione divina.
Vito Mancuso, Io e Dio, 2011

La religione cattolica è fra tutte le religioni (della maomettana non so nulla) la più pericolosa dal punto di vista morale, perché pretende di essere la sola vera e, quindi, coltiva nei suoi adepti quella coscienza di un privilegio: l'idea, cioè, che non tutti hanno la fortuna di essere cattolici.
Mary McCarthy, Ricordi di un'educazione cattolica, 1957

Il cattolicesimo è stato il capolavoro dell'Italia, perché ha conservato il germe cristiano, che è negazione dello Stato, in una forma adatta alla realtà del mondo. Il cristianesimo, del resto, neanche i protestanti han potuto applicarlo in modo integrale. Il cristianesimo predica il perdono dei delitti, l'amore del nemico, la fraternità, l'eguaglianza, la pace universale, il possesso comune dei beni: questi sono i concetti di Cristo e con essi non si governa uno Stato.
Giuseppe Prezzolini, Il Cattolicismo rosso, 1908

Il Cattolicismo, la religione più positiva che ci possa essere, tutto sforzo di accomodare col mondo e con le sue forze reali l'idealismo cristiano, il profetismo ebraico, la negazione orientale, è stata sviluppata principalmente dal popolo italiano. Noi ci dimentichiamo sempre che da secoli il Cattolicismo è una religione dotata di una idea universale, ma servita da uno stato maggiore sempre in maggioranza italiano. È il più grande sforzo e il più grande risultato storico cui sia giunto il popolo italiano. Questo sembra essersi religiosamente esaurito nello sforzo di foggiare una religione sociale piena di compromessi, d'equilibri, di abitudini, di tradizioni e di contemperamenti, nella quale l'umanità e il genio creativo della religiosità, il senso mistico e il miracolo, sono con ogni cautela sottomessi ad una preveggente burocrazia. Il Cattolicismo ha negato il libero esame, ha tenuto lontano dal popolo il Vangelo e la Bibbia senza annotazioni, ha cercato sempre di dare una verità «fatta» di cui gli uomini potessero accontentarsi.
Giuseppe Prezzolini, Ideario, 1967

La letteratura cattolica contemporanea è immensa, ma di scarso valore e di poca efficacia sugli spiriti.
Giuseppe Prezzolini, Ideario, 1967

Sotto molti aspetti il Cattolicismo contemporaneo, per vivere, ha dovuto in Italia imitare gli avversari; imitazione del giornalismo liberale furono per molto tempo i giornali del trust cattolico; imitazione del Partito Socialista fu il Partito Popolare; imitazione della dottrina storica, positivista o idealista, secondo i movimenti, è stato il Neotomismo.
Giuseppe Prezzolini, Ideario, 1967

Ad ogni mutamento della situazione politica cambiano, a quanto pare, tutti i principi, meno uno: la potenza del cattolicesimo.
Carl Schmitt, Cattolicesimo romano e forma politica, 1923

Errare è umano, pentirsi è divino, perseverare nel pentirsi è cattolico.
Mirco Stefanon, Niente di nuovo sotto l'ombelico, 1993

2. Cattolici
© Aforismario

Non credo nei rapporti extra-coniugali. Credo che le persone dovrebbero accoppiarsi a vita, come i piccioni e i cattolici.
Woody Allen, in Manhattan, 1979

Era bellissimo essere cattolico e andare a confessarsi: ogni settimana, incominciavi tutto da capo.
Calogero "C" Aniello (Francis Capra), in Bronx, 1993

Il cattolico autentico non sta al di qua ma al di là della bestemmia. Il miscredente si stupisce che i suoi argomenti non allarmino il cattolico, dimenticando che il cattolico è un miscredente sconfitto. Le sue obiezioni sono i fondamenti della nostra fede.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Che cos'è la filosofia per il cattolico se non il modo in cui l'intelligenza vive la fede?
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

È un perfetto cattolico solo chi edifica la cattedrale della sua anima su cripte pagane.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Il cattolico deve semplificare la sua vita e complicare il suo pensiero.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Il cattolico di sinistra ha ragione quando individua nel borghese il ricco della parabola, ma ha torto quando identifica il proletariato militante con i poveri del Vangelo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il vero cattolico dissimula la propria fede. Non perché se ne vergogni, ma perché non sia la fede a vergognarsi di lui.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

I cattolici hanno perso finanche la simpatica capacità di peccare senza argomentare che il peccato non esiste.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'assillo del cattolico progressista non è la città celeste dell'Apocalisse, ma la città-giardino.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

L'obbedienza del cattolico si è tramutata in un'infinita docilità a tutti i venti del mondo.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Per il cattolico progressista la preghiera è un'autoesortazione.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Progressisti atei e progressisti cattolici hanno rinunciato gli uni alla bestemmia, gli altri alla preghiera, per condividere, gli uni e gli altri, lo stesso culto delle fognature suburbane.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Certo i cattolici hanno un vizio maledetto: pensare alla forza della modernità e ignorare come questa modernità, nei limiti in cui pensa di voler negare la trascendenza religiosa, attraversi oggi la sua massima crisi, riconosciuta anche da certi scrittori laici.
Augusto Del Noce, su Il Sabato, 1985

Gli italiani sono cattolici e laici, ma anche ai più laici piace la benedizione del papa. Non si sa mai.
Giorgio Gaber, Un’idiozia conquistata a fatica, 1998-2000

Gli italiani saranno "cattivi"; fino a quando, fingendo di essere cristiani, saranno cattolici senza via di scampo e senza Stato.
Giordano Bruno Guerri, Gli italiani sotto la Chiesa, 1992

Tutti coloro che passano dal protestantesimo al cattolicesimo tendono ad essere piuttosto fanatici. Il loro protestantesimo non è stato ripudiato integralmente, ma si è solamente inabissato nell'inconscio ove è costantemente al lavoro come controstimolo al cattolicesimo di nuova acquisizione. Quindi, il neofita sente il dovere di difendere fanaticamente la fede che ha abbracciato. Nel paranoico abbiamo esattamente la stessa condizione: egli si sente costretto a difendersi contro ogni critica esterna perché il suo sistema delirante è fortemente attaccato all'interno.
Carl Gustav Jung, Importanza dell'inconscio in psicopatologia, 1914

Le persone troppo cattoliche arrivano facilmente a essere un po' pagane e nient'affatto cristiane.
Alphonse Karr, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I modernisti sono gli unici cattolici ortodossi rimasti. Infatti essi credono che la Chiesa creda alle dottrine che proclama, e credono anche che sia importante la fede di coloro che devono diffondere la fede.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Credete voi che il buon Dio sia cattolico?
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Il male di moltissimi cattolici è che somigliano maledettamente ai protestanti.
Mino Maccari, Punture, in Il Selvaggio, 1928

Non è un mestiere facile far l'uomo libero e il cattolico fedele.
Primo Mazzolari, Lettere, 1917/59

Come protestante, la mia religione mi sembrava misera, non però la mia vita. E ora, da cattolico, la mia vita è misera, non però la mia religione.
John Henry Newman, Diari, XIX sec.

Il cattolico è un ragazzo che arriva sulla strada e che trova ottimo il paletto segnaletico che c'è per tutti.
Charles Péguy (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ho l'impressione, dopo esser stato con preti, frati e cattolici, che molto più facilmente essi ignorino il pensiero moderno, che non i pensatori moderni ignorino ciò che è il Cattolicismo.
Giuseppe Prezzolini, Ideario, 1967

In questo paese "spezzettato" i cattolici sono ormai l'unica realtà popolare, dinamica, pacifica, creativa, di forti radici culturali e tradizionali. Hanno un pensiero solido, ideali grandi, facce pulite e nel loro Dna l'eredità del più importante movimento politico della storia italiana: la Democrazia Cristiana.
Antonio Socci, su Libero, 2006

I cattolici si dividono in due categorie: quelli che non lo sono e quelli che pensano di esserlo.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Un "cattolico progressista”: un ossimoro vivente.
Giovanni Soriano, ibidem

Sicuro di un perdono dall'alto – umano o divino che sia –, il cattolico, piuttosto che esimersi dal commettere i peccati cui ama di piú indulgere, preferisce autoproclamarsi “peccatore”, e ciò, a volte, persino con malcelato compiacimento. Forse unico caso tra i fedeli delle varie confessioni religiose, il cattolico è un peccatore con la coscienza tranquilla.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Per un vero cattolico l'universalità della Chiesa è la prospettiva normale della sua vita e la sua azione missionaria non è che la risposta spontanea della sua gratitudine per il dono della fede ricevuta.
Paolo Tanzella, su Messis, 1959

Quei cattolici osservanti non si chiedevano se il lusso delle chiese non insultasse la miseria de poveri.
Marguerite Yourcenar, Archivi del nord, 1977

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Cristianesimo - Religione - Papa - Contro il Cattolicesimo

Nessun commento: