2015-05-10

Crudeltà e Disumanità - Frasi su Spietatezza e Ferocia

Raccolta di frasi e aforismi sulla crudeltà, la disumanità, le persone spietate e la ferocia umana. Su Aforismario trovi un'altra raccolta strettamente correlata a questa dedicata alla cattiveria e alla malvagità.
Disumanità. Una delle qualità caratteristiche dell'essere umano. (A. Bierce)
1. Crudeltà
© Aforismario

La crudeltà è la virtù per eccellenza dei mediocri, hanno bisogno di esercitare la crudeltà, esercizio per cui non è necessaria la minima intelligenza.
Alessandro Baricco, City, 1999

La sventura non già unisce, ma divide gli uomini, e perfino là dove sembrerebbe che gli uomini dovessero essere legati dall'affinità del dolore si commettono molte più ingiustizie e crudeltà che tra gente relativamente soddisfatta.
Anton Čechov, Nemici, 1888

L'uomo osa permettersi ancora delle crudeltà, quando già commette tranquillamente e ripetutamente l'atto più crudele di tutti: generare, dare agli orrori della vita esseri che non sono e non patiscono dolore.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Solo i popoli crudeli hanno la fortuna di riavvicinarsi alle sorgenti stesse della vita, alle sue
palpitazioni, ai suoi arcani che riscaldano: la vita non svela la sua essenza che a occhi iniettati di sangue.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

La crudeltà - nostra più antica caratteristica - raramente la si dice posticcia, simulata, apparente,
termini appropriati invece alla bontà che, recente e acquisita, non ha radici profonde: invenzione
tardiva, non trasmissibile, che ciascuno si sforza di reinventare riuscendovi solo a tratti, nei momenti in cui la sua natura si eclissa e si trionfa dei propri antenati e di sé.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Un film sugli animali selvaggi: crudeltà senza tregua sotto tutte le latitudini. La "natura", carnefice geniale, compresa di sé e della propria opera, esulta non senza ragione: a ogni secondo, tutto quello che vive trema e fa tremare. La pietà è un lusso bizzarro, che solo il più perfido e feroce degli esseri poteva inventare, per bisogno di castigarsi e di torturarsi, e ancora per ferocia.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La gente spesso parla di crudeltà "bestiale" dell'uomo, ma questo è terribilmente ingiusto e offensivo per le bestie: un animale non potrebbe mai essere crudele quanto un uomo, crudele in maniera così
artistica e creativa. La tigre azzanna e dilania, ma sa fare solo quello. Non le verrebbe mai in mente di prendere le persone e farle restare inchiodate per le orecchie per un'intera nottata, nemmeno se fosse in grado di fare una cosa simile.
Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1878/80

Siamo tutti crudeli, siamo tutti dei mostri, tutti noi costringiamo a piangere la gente
ibidem

Il bambino è crudele per istinto. L'adulto anche per calcolo.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La crudeltà non esclude la grandezza, ma la infama.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La crudeltà è il principale attributo di Dio.
André Gide, I falsari, 1925

In natura non esiste nulla di così perfido, selvaggio e crudele come la gente normale.
Hermann Hesse, Lettere 1895-1962 (postumo 1973-1986)

Noi non abbiamo due cuori − uno per gli animali, l'altro per gli umani. Nella crudeltà verso gli uni e gli altri, l'unica differenza è la vittima.
Alphonse de Lamartine (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non siate crudeli: non raddolcite la vita ai masochisti.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Un'azione estremamente crudele è definita inumana. È un sistema usato comunemente dall'uomo per scagionare e assolvere se stesso.
Yves Lecomte, Aforismi, 2004

La crudeltà è l'amore senza meta. L'odio è l'amore frustrato.
Thomas Merton, Presentazione a Ernesto Cardenal, Canto all'amore, 1982

Le condizioni più sfortunate sono anche le più disprezzate. Non bastano le loro effettive miserie, ma vi s'aggiungono anche la vergogna e il disprezzo. In verità, gli uomini sono assai crudeli.
Damien Mitton, Pensieri sull'onestà, 1694 (postumo)

Odio crudelmente la crudeltà.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Che significa vivere? Vivere - ecco quel che significa: respingere senza tregua da sé qualcosa che vuole morire; vivere - vuoi dire esser crudeli e spietati contro tutto ciò che sta diventando debole e vecchio in noi e non soltanto in noi. Vivere - vuoi dire: essere senza pietà per i moribondi, i miserabili e i vecchi? essere sempre di nuovo assassini? Eppure il vecchio Mosè ha detto: «Non uccidere!».
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Crudeltà santa. Un uomo che teneva in braccio un neonato si avvicinò a un santo e gli chiese: «Che devo fare del piccolo? È miserello, malfatto e non ha vita abbastanza per morire». «Uccidilo - gridò il santo con voce tremenda - uccidilo e tienilo poi per tre giorni e tre notti nelle tue braccia, fintanto che non te lo sia impresso nella memoria: così non metterai mai più un bambino al mondo se non sarà giunto per te il momento di generare». Udite queste parole, l'uomo se ne andò deluso: e molti biasimarono il santo perché aveva consigliato una cosa crudele, suggerendo di uccidere il bambino:
«Ma non è più crudele !asciarlo in vita?» disse il santo.
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Gli uomini che ora sono crudeli devono essere da noi considerati come gradi residui di civiltà precedenti’, la giogaia dell’umanità mostra qui per una volta apertamente le formazioni più profonde, che rimangono di solito celate. Sono uomini arretrati il cui cervello, per tutti i possibili casi nel decorso del processo ereditario, non ha continuato a svilupparsi così delicatamente e molteplicemente. Essi ci mostrano ciò che eravamo tutti, e ci fanno spaventare: ma essi stessi sono tanto poco responsabili, quanto un pezzo di granito lo è per il fatto di essere granito. Nel nostro cervello devono trovarsi anche solchi e piegature che corrispondono a quel modo di sentire, così come si dice che nella forma di alcuni organi umani si trovano ricordi del nostro stato di pesci. Ma questi solchi e piegature non sono più il letto in cui scorre attualmente il fiume del nostro sentimento.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Gli uomini passano per essere crudeli, le donne invece lo sono. Le donne sembrano sentimentali, gli
uomini invece lo sono.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

La crudeltà verso gli animali è tirocinio della crudeltà contro gli uomini.
Publio Ovidio Nasone (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le crudeltà che si commettono contro il codice, sono una povera banale cosa, rispetto alle inaudite, acutissime, strazianti crudeltà che si esercitano per il solo fatto di esser vivo e tirare avanti alla peggio.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Il saggio avrebbe buon gioco se, dalla sofferenza universale, potesse trarre una conclusione; ma le
cose, forse non sono tanto semplici quanto crudeli.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Raccontare crudeltà solleva di più che fame: agire ha meno efficacia che parlare.
ibidem

Non esser crudele col cuore degli altri. Non tollerare la gente che è crudele col tuo.
Mary Schmich, Consigli, come la giovinezza, probabilmente solo sprecati per i giovani, 1997

Il destino è crudele e gli uomini sono miserabili.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La crudeltà sarebbe deliziosa se si potesse trovare qualche tipo di crudeltà che non facesse veramente male.
George Bernard Shaw, Heartbreak House, 1919

I peggiori tiranni e i piú grandi criminali che abbiano mai messo piede su questa terra (da Hitler a Stalin, da Torquemada a Pol Pot, da Manson a Chikatilo, e via dicendo – l’elenco sarebbe davvero troppo lungo –, non sono che semplici dilettanti di fronte alla madre di ogni crudeltà e spietatezza: la vita stessa.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Chi è pietoso contro i crudeli finisce con l'essere crudele contro i pietosi.
Talmud, II-V sec.

La storia umana di ogni epoca è rossa di sangue, avvelenata di odio e macchiata di crudeltà, ma è solo dai tempi della Bibbia che queste caratteristiche non hanno avuto limiti.
Mark Twain, Lettere dalla terra, 1962 (postumo)

Tutte le persone crudeli si definiscono campioni di sincerità.
Tennessee Williams, Il treno del latte non ferma più qui, 1962

La crudeltà è un lusso da oziosi, come le droghe e le camicie di seta.
Marguerite Yourcenar, Il colpo di grazia, 1939

Proverbi sulla Crudeltà
  • Bene per male è carità, male per bene è crudeltà.
  • Chi chiama gli altri crudeli, dev'essere pio.
  • Crudele per frode è peggio che per ira.
  • Crudeltà privata porta odio comune.
  • La crudeltà è il primo attributo del diavolo.
  • La crudeltà è la forza dei vili.
  • La crudeltà è un tiranno accompagnato sempre dalla paura.
Non esser crudele col cuore degli altri. Non tollerare la gente che è crudele col tuo. (Mary Schmich)
2. Disumanità
© Aforismario

Nella misura in cui l'Olocausto è giunto a definire la disumanità nel nostro tempo, esso ha dunque svolto una funzione fondamentalmente morale.
Jeffrey Alexander, La costruzione del male, 2006

Parte della disumanità del computer sta nel fatto che, una volta programmato e messo in funzione, si comporta in maniera perfettamente onesta.
Isaac Asimov, Il vento è cambiato, 1983

Disumanità. Una delle qualità caratteristiche dell'essere umano.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il disumano è tipico dell'uomo e sconosciuto alle bestie.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

La disumanità del futuro consente di prevederne l'impossibilità. A partire da un certo grado di disumanità, al quale siamo abbastanza vicini, niente potrà più accadere, che riguardi l'uomo,
perché non ci sarà più l'uomo. Il non-uomo che potrebbe, forse, resistere a quegli eccessi di disumano, non interessa l'uomo che ancora siamo.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Sterile d'anima è oggi chi coscientemente procrea, arido chi dà creature a un deserto ben più crudele di quello dei nomadi semiti, che poteva ancora miracolosamente fiorire. E disumano e colpevole chi consegna i suoi figli alla violenza che è la Scuola, col pretesto veramente ignobile che, in caso contrario, non saprebbe dove metterli e in che cosa occuparli.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Credo che l'orribile deterioramento nel comportamento etico della gente oggi derivi dalla meccanizzazione e disumanizzazione della nostra vita, un disastroso sottoprodotto della mentalità
scientifica e tecnica. "Nostra culpa"!... L'uomo si raffredda più velocemente del pianeta su cui vive.
Albert Einstein, Lettera a Otto Juliusburger, 1946

È così stupido chiudere gli occhi al mistero, così disumano, un atteggiamento da bestie.
Federico Fellini, in Oriana Fallaci, Gli antipatici, 1963

Con il crocifisso di Gesù, unico mediatore tra Dio e gli uomini, unico sacerdote, i cristiani con i loro pastori devono smascherare le disumanità, con la capacità di destare il salutare "scandalo" dell'Evangelo; devono avere il coraggio della denuncia profetica contro tutte le ingiustizie, con vigilanza e istanza critica, contro i rischi dell'assurgere del potere politico ed economico a idolo.
Andrea Gallo, Il vangelo di un utopista, 2011

Il potere assoluto e la fede assoluta sono strumenti di disumanizzazione. Dunque la fede assoluta corrompe in modo altrettanto assoluto quanto il potere assoluto.
Eric Hoffer, Riflessioni sulla condizione umana, 1973

Una importante, e ben conosciuta tecnica, per ridurre al silenzio la potenziale indignazione morale, consiste nella disumanizzazione della vittima. Facendo in questo modo, gli atti moralmente ripugnanti non sono negati ma diventano irrilevanti, non contano, perché le vittime non abitano, per cosí dire, in un universo morale; di conseguenza, ad essi le considerazioni o i criteri morali semplicemente non vengono applicati, e coloro che commettono le violenze morali sono liberati dal fardello delle responsabilità e della pietà attraverso la redifinizione delle loro vittime come persone non-umane, o umane in una misura assolutamente insignificante.
Paul Hollander, Pellegrini politici, 1981

È disumano benedire là dove qualcuno viene maledetto.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Amiamo la perfezione, perché non la possiamo avere; la rifiuteremmo, se ce l’avessimo. Il perfetto è il disumano, perché l’umano è imperfetto.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Siamo veramente spietati solo verso le persone
che sappiamo di non poter mai perdere. (Arthur Schnitzler)
3. Spietatezza
© Aforismario

L'amore vero, come si sa, è spietato.
Honoré de Balzac, Splendori e miserie delle cortigiane, 1838/47

Siamo in un mondo spietato e bisogna essere spietati per difendersi.
Charlie Chaplin, in Monsieur Verdoux, 1947

Il Dio dell'Antico Testamento è forse il personaggio più sgradevole di tutta la letteratura: geloso e fiero di esserlo, è un castigamatti, meschino, iniquo e spietato; sanguinario istigatore della pulizia etnica; un bullo misogino, omofobo, razzista, infanticida, genocida, figlicida, pestilenziale, megalomane, sadomasochista e maligno secondo il suo capriccio. Quelli di noi che si sono familiarizzati con i suoi metodi fin dall'infanzia hanno finito per non accorgersi più di quanto siano orrendi.
Richard Dawkins, L'illusione di dio, 2006

È tutt'altro che facile dire se la natura si sia dimostrata per l'uomo una madre generosa o una spietata matrigna.
Plinio il Vecchio, Storia naturale, 77

Dio crudele e spietato, gli uomini ti hanno fatto proprio a loro immagine.
Charles Régismanset, Nuove contraddizioni, 1939

La spietatezza è la più pratica delle emozioni
Brandon Sanderson, Mistborn. L'Ultimo Impero, 2006

Siamo veramente spietati solo verso le persone che sappiamo di non poter mai perdere.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Meglio essere in balia di uno spietato aguzzino che di una donna, anche se pochi potrebbero accorgersi della differenza.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

4. Ferocia
© Aforismario

− Gli umani sono tutti feroci e sanguinari?
− No: per fortuna ci sono anche quelli svogliati.
Altan

È azione indegna lusingare con le parole e uccidere con l'intenzione: è azione da belva feroce, madre d'inganno e di tradimento.
Pedro Calderón de la Barca, La vita è sogno, 1635

− Lei è un dipendente del Comune?
− Sì, come le bestie feroci dello zoo.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Chi trema sogna di far tremare gli altri, chi vive nello spavento finisce nella ferocia.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Questo mondo quasi senza più guerre ma con una pace feroce, più tremenda di tutte le guerre del passato.
Diego Cugia, Jack Folla Alcatraz, 2000

Spesso chi vuole consolare, essere affettuoso ecc. è in realtà il più feroce dei tormentatori. Anche nell'«affetto» bisogna essere soprattutto «intelligenti».
Antonio Gramsci, Lettere dal carcere, 1926/37  (postumo, 1947/65)

Le credenze religiose degli uomini di ogni paese sono antichi e durevoli relitti dell’ignoranza, della crudeltà, dei terrori e della ferocia dei loro antenati.
Paul-Henri Thiry d’Holbach, Il buon senso, 1772

Le città al pari delle foreste, hanno antri in cui si nasconde tutto ciò che esse hanno di più cattivo e di più terribile. Solo che, nella città, ciò che si nasconde così è feroce, immondo e misero, cioè brutto; nelle foreste, ciò che si nasconde è feroce, selvaggio e grande, cioè bello.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Un io feroce: ecco l'invidioso.
Victor Hugo, L'uomo che ride, 1869

La ferocia naturale genera meno crudeli dell'amor proprio.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Bestie feroci − L'uomo come viene intravisto dall'aragosta, immersa viva nell'acqua bollente, perché sia più buona.
Giuseppe Pontiggia, Prima persona, 2002

Un uomo si consola della propria dolcezza affermando di essere feroce quando ci si mette.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Ci sono atei di un'asprezza così feroce che tutto sommato si interessano di Dio molto di più di certi credenti frivoli e leggeri.
Pierre Reverdy, En vrac, 1929

Per staccarsi dagli altri animali, per sovrastarli e dominarli, l'uomo doveva creare in sé un'altra belva, più segreta, più raffinata e più feroce, della quale tuttavia sarebbe stato non meno vittima che padrone: così è nata la psiche.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

La vita c'insegna la ferocia, ma senza darci il modo di servircene.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Le idee umane, non meno feroci della natura...
ibidem

Quali sono gli atti realmente dannosi ai quali è spinto l'uomo medio? Mancanza di scrupoli negli affari, restando però sempre nei limiti della legge; durezza verso i propri dipendenti, crudeltà verso la moglie e i figli, astio verso i rivali, ferocia nei conflitti politici: sono queste le colpe veramente dannose, comuni a cittadini rispettabili e rispettati.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

Gli individui feroci si divorano a vicenda e quelli mansueti a vicenda si ingannano, questo è ciò che si chiama il corso del mondo.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Quando un uomo vuole uccidere una tigre, lo chiama sport; quando una tigre vuole uccidere lui, la chiama ferocia.
George Bernard Shaw, Uomo e superuomo, 1903

La ferocia dei moralisti [...] è superata soltanto dalla loro profonda stupidità.
Filippo Turati, Discorso parlamentare, 1907

5. Barbarie
© Aforismario

La civiltà è la pelle d'agnello con cui la barbarie si camuffa.
Thomas Bailey Aldrich, Ponkapog Papers, 1903

L'antichità non ci ha trasmesso che sangue. Quelle prime società presso cui la guerra era condizione abituale, che avevano turbe di schiavi considerati come cose, e tenevano l'immolazione degli esseri viventi come il miglior mezzo di placare e supplicare la divinità, non potevano nei loro più celebrati eroismi gran fatto scostarsi dalla barbarie.
Giuseppe Arnaud, La crudeltà ne' giuochi, 1864

Per noi, i civilizzati siamo noi stessi, e tutto il resto, ciò che dà la misura della nostra universale ignoranza, s'identifica con la barbarie.
Antonin Artaud, Eliogabalo o l'anarchico incoronato, 1934

I delitti dell'estrema civiltà sono certamente più atroci che quelli dell'estrema barbarie.
Jules-Amédée Barbey d'Aurevilly, Le diaboliche, 1874

II barbaro o deride senza riserve o venera senza riserve. La civiltà è un sorriso che mescola con discrezione ironia e rispetto.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Dal fanatismo alla barbarie c'è solo un passo.
Denis Diderot, Saggio sul merito e la virtù, 1745

L'uomo nasce barbaro, e si redime dalla bestialità coltivandosi. La cultura è quella che fa gli uomini, e tanto meglio quanto più è grande. Grazie ad essa la Grecia poté definire barbaro tutto il resto dell'universo.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Tre cose desidero vedere innanzi alla mia morte, ma dubito, ancora che io vivessi molto, non ne vedere alcuna: uno vivere di republica bene ordinata nella città nostra, Italia liberata da tutti e’ barbari e liberato el mondo dalla tirannide di questi scelerati preti.
Francesco Guicciardini, Ricordi, 1512/30

Il vero barbaro è colui che pensa che ogni cosa sia barbara tranne i propri gusti e i propri pregiudizi.
William Hazlitt, Caratteristiche, 1823

Il cieco sviluppo della tecnica rafforza l'oppressione sociale, e a ogni passo lo sfruttamento minaccia di trasformare il progresso nel suo contrario, la barbarie completa.
Max Horkheimer, Eclisse della ragione, 1947

Altro è primitivo altro è barbaro. Il barbaro è già guasto, il primitivo ancora non è maturo.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La barbarie de' tempi bassi non era una rozzezza primitiva, ma una corruzione del buono.
ibidem

L'esistenza del militarismo è la dimostrazione migliore del grado di ignoranza, di servile sottomissione, di crudeltà, di barbarie a cui è arrivata la società umana. Quando della gente può fare l'apoteosi del militarismo e della guerra senza che la collera popolare si rovesci su di essa, si può affermare con certezza assoluta che la società è sull'orlo della decadenza e perciò sulla soglia della barbarie, o è una accolita di belve in veste umana.
Bruno Misefari, in Pia Zanolli-Misefari, Utopia? No!, 1976

Nella vendetta e in amore la donna è più barbara dell'uomo.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

L'amore verso un solo essere è una barbarie: esso infatti si esercita a detrimento di tutti gli altri. Anche l'amore verso Dio.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Tutti gli animali diffidano dell'uomo, e non hanno tutti i torti, ma quando sono sicuri che non vuol fargli del male, la loro fiducia diventa così grande che bisogna essere più che barbari per abusarne.
Jean-Jacques Rousseau, Le confessioni, 1782/89 (postumo)

Il modo perfettamente "razionale" in cui noi uomini alleviamo gli animali per ucciderli, tagliando la coda ai maiali perché quelli dietro non la mordano a quelli davanti, e il becco ai polli perché, impazzendo nella loro impossibilità di muoversi, non attacchino il vicino, è un ottimo esempio della barbarie della ragione.
Tiziano Terzani, Un altro giro di giostra, 2004

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: CattiveriaMalvagità

Nessun commento: