2015-05-06

Imbroglio e Truffa - Frasi sulla Frode e il Raggiro

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sull'imbrogliare, il truffare, il frodare, il raggirare e i ciarlatani. In appendice è riportato anche il testo di Giorgio Gaber Gli imbroglioni, che risale agli anni '60 ma sembra sia stato scritto ieri.
Totò intento a vendere la Fontana di Trevi a un ricco turista italo-americano
1. Imbroglio
© Aforismario

La carità, come se non fosse già abbastanza complicata nei tempi in cui ci troviamo, desterà sempre il sospetto di essere qualcosa di morboso, sadomasochistico o chi sa che perversione. Le tendenze elevate o morali destano sempre il sospetto di essere imbrogli.
Saul Bellow, Herzog, 1964

Non rubare. Per avere successo negli affari è meglio imbrogliare.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Se si può cogliere un vantaggio da una situazione è dovere di buon cittadino coglierlo. Perché la corsa deve essere solo dei più veloci e i rebus solo dei più astuti? Vincono soltanto perché Dio ha dato loro questo dono, ma imbrogliare è un dono che ogni uomo fa a sé stesso.
Montgomery Burns, in Matt Groening, I Simpson, 1989/...

Si scrive per essere diversi. Chi imbroglia scrivendo rimane ciò che comunque è.
Elias Canetti, Un regno di matite 1992-1993, 1996

La gente manipola e viene manipolata, imbroglia e viene imbrogliata in continuazione, senza rendersene conto. Fanno del male e ne ricevono senza rendersene conto. Rifiutano di rendersene conto perché non potrebbero sopportarlo. Il gioco di prestigio è una cosa onesta perché è chiaro in anticipo che la realtà è diversa da quella che appare.
Gianrico Carofiglio, Il passato è una terra straniera, 2004

Talvolta, vedendo le furfanterie della povera gente e tutti gli imbrogli degli uomini che occupano cariche importanti, si è tentati di considerare la società come una foresta piena di ladri, fra i quali i più pericolosi sono proprio gli sbirri incaricati di dare la caccia agli altri.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Un guerriero della luce non imbroglia mai, ma sa distrarre il suo avversario.
Paulo Coelho, Manuale del guerriero della luce, 1997

Non ti fidare, ragazzo mio, di quelli che promettono di farti ricco dalla mattina alla sera. Per il solito, o sono matti o imbroglioni!
Carlo Collodi, Le avventure di Pinocchio, 1881

Non vi ha niente di più sciocco e noioso dei discorsi che si fanno, si son sempre fatti e sempre si faranno col censurare l'andamento delle pubbliche amministrazioni e notare negligenze, oziosità, falsità, imbrogli, ruberie, viltà, per conchiudere che le cose vanno male, e anzi che il mondo peggiora e corre alla rovina.
Benedetto Croce, Etica e politica, 1931

Richiamiamoci a tutte le istituzioni politiche, civili e religiose: esaminatele profondamente - e, se non mi inganno, vi vedrete la specie umana piegata di secolo in secolo sotto il giogo che un ristretto numero di imbroglioni si proponeva di imporle. Diffidate di colui che vuol mettere ordine.
Denis Diderot, Supplemento al viaggio di Bougainville, 1772

Regola di onestà − essere buoni tanto da non imbrogliare alcuno, non però tanto buoni da essere da alcuno imbrogliato − Non imbrogliare alcuno né essere imbrogliato.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Nessuno può dire: «L'altro è me». Ogni intesa cela un imbroglio, ogni accordo un abbaglio
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Come s'inchinano presto agli imbrogli quegli elettori che sogliono scandalizzarsene. Basta che l'imbroglio sia riuscito.
Raffaello Franchini, 99 aforismi, 1976

Chi disse vox populi vox dei, o mirava a imbrogliare le carte adulando il volgo, o aveva di Dio un'idea molto infelice.
Aristide Gabelli, Pensieri, 1886

Un imbroglio ne rende necessari molti altri, ma proprio per questo tutto l'edificio è una chimera sola che, siccome non ha altre fondamenta che l'aria, dovrà per forza precipitare
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Chi non può mai seguire la linea rotta, non esce mai dagl'imbrogli.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Quando si arriva al punto di imbrogliare per la bellezza, si è diventati artisti.
Max Jacob (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Questo vecchio imbroglione calvo, il tempo.
Ben Jonson, Il poetastro, 1601

Ciò ch'è immediato, rozzo, spontaneo, ecc. non è mai così corrotto come la prudenza calcolata. [...] Un imbroglione che, come si dice, pela un altro, non è forse tanto corrotto come chi conosce con precisione fino a che punto si può imbrogliare, quando si voglia mantenere la stima ed essere considerati per uomini rispettabili!
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 (postumo 1909/49)

Nell'uomo i valori estetici sembrano avere semplicemente la funzione di accattivare prima di una villania. Su di me hanno l'effetto di avvertirmi del pericolo. E io mi farei imbrogliare volentieri da un vetturino viennese, se non lo facesse proprio con quel tono del sentimento genuino
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Nell'arte è difficile distinguere l'autenticità dall'imbroglio. L'imbroglio si riconosce, al massimo, dal fatto che esagera l'autenticità. L'autenticità, al massimo, dal fatto che il pubblico non ci casca.
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Non si deve mai dire piccolo nobile, mezzo gentiluomo, borghese di provincia, campagnolo:
tutti questi nomi sono offensivi e non privi di disprezzo, occorre cercar di abolirli, perché non fanno
altro che mantenere l’odio fra gli uomini. Bisogna invece conservare i nomi d’imbroglione, traditore,
ingrato e gli altri di questo genere per poter sempre svergognare quelli che li meritano.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Il matrimonio, che dovrebbe essere fonte di ogni bene, spesso è, per le condizioni della sua fortuna, un pesante fardello sotto cui l’uomo soccombe: allora succede che la moglie e i figli costituiscano una violenta tentazione alla frode, alla menzogna e ai guadagni illeciti; si trova fra la l’imbroglio e l’indigenza: bizzarra situazione!
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Il più modesto impiegato avrebbe potuto, in affari, imbrogliare Corneille e Newton: e i politici hanno
il coraggio di credersi dei grandi geni!
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Se a corte non ci si cautela dalle trappole che ci sono continuamente tese per farci cadere nel
ridicolo, ci si stupisce, con tutto il proprio acume, di ritrovarsi imbrogliati da gente più stolta di noi.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

I ragazzi si imbrogliano coi dadi, gli uomini coi giuramenti.
Lisandro, in Plutarco, Apophthegmata Laconica, II sec.

La scomparsa del senso critico costituisce una seria minaccia per la preservazione della nostra società. Rende facile ai ciarlatani imbrogliare la gente.
Ludwig von Mises, Burocrazia, 1944

Non esiste delitto, inganno, trucco, imbroglio e vizio che non vivano della loro segretezza. Portate alla luce del giorno questi segreti, descriveteli, rendeteli ridicoli agli occhi di tutti e prima o poi la pubblica opinione li getterà via. La sola divulgazione di per sé non è forse sufficiente, ma è l'unico mezzo senza il quale falliscono tutti gli altri.
Joseph Pulitzer, in Alleyne Ireland, An Adventure With A Genius, 1937

Ci si lascia imbrogliare più spesso per troppa diffidenza che per troppa fiducia.
Cardinale di Retz, Memorie, 1675/77 (postumo, 1717)

La gente che si lascia infinocchiare è più pericolosa di quella che imbroglia; e la gente che si lascia corrompere più vituperabile di quanto non siano i corruttori. Perché è una legge psicologica che gli sciocchi e i deboli, non certo inconsciamente, sono sempre alla ricerca di coloro dai quali si aspettano menzogna e corruzione, e non si danno pace fin quando non li hanno trovati.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Sarebbe veramente ridicolo chi si scandalizzasse per la presenza di un baro in una partita nei cui criteri leciti, anzi nelle cui regole è compreso anche l'imbroglio, e nella quale anche il giocatore corretto a volte si comporta in modo da essere considerato un baro per poter ingannare più
facilmente i compagni di gioco. Eppure... non somigliamo tutti a questo ingenuo osservatore della partita quando, incuriositi ed eccitati, ci stringiamo attorno ai tavoli verdi della politica e stiamo a guardare i giocatori mentre si imbrogliano a vicenda o fanno finta di imbrogliarsi - senza che la cosa torni più di tanto a loro danno, visto che poi sono i curiosi, i disturbatori del gioco a dover pagare gli ammanchi e, in sovrappiù, il conto dell'intera serata?
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

I selvaggi si divorano l'un l'altro, gli uomini civili si imbrogliano l'un l'altro, e questo si chiama l'andamento del mondo.
Arthur Schopenhauer, Parerga e Paralipomena, 1851

Alzate un totem e restategli fedeli. Non mentite, non imbrogliate, non rubate. Se dite una cosa, ricordatevene. Se fate una promessa, mantenetela. È una prova di serietà, rassicurante per
le persone intorno a voi. E un modo di risparmiare energie. Non vi stancherete percorrendo scorciatoie scomode e indecorose. Andrete diritti per la vostra strada, e sarete sorpresi di trovarla sgombra.
Beppe Severgnini, Italiani di domani, 2012

Lo so, dovrei lavorare invece di cercare dei fessi da imbrogliare, ma non posso, perché nella vita ci sono più fessi che datori di lavoro.
Totò (Antonio De Curtis), in Totòtruffa 62, 1961

Se per vincere a tutti i costi si ricorre all'imbroglio, si è peggio che perdenti, si è al tempo stesso sconfitti e indegni.
Yamamoto Tsunetomo, Hagakure, 1709/16 (postumo 1906)

Proverbi sull'Imbrogliare
  • Bolli, scartoffie e fogli: il mondo è tutto imbrogli.
  • Chi fa imbrogli se li sbrogli.
  • Chi vuole un buon imbroglio vada a comprare dagli amici.
  • Donne e imbroglioni trovano sempre i minchioni.
  • È meglio un soldo di buon acquisto che mille d'imbroglio.
  • È peccato imbrogliare, ma anche farsi imbrogliare.
  • Ognuno imbroglia l’altro e Cristo perdona a tutti.
  • Il primo imbrogliato è sempre il coglione.
  • Imbrogliandoci uno con l’altro si campa tutti quanti.
Il Gatto e la Volpe di Pinocchio non sono soltanto nelle favole
2. Truffa
© Aforismario

Affari. Il successo negli affari ottiene a colui che ne è l'artefice la qualifica di affarista. L'insuccesso, quella di truffatore.
Sergio Angeli, Aforismi, indivia e aceto balsamico, 2005

L’uomo vive nella menzogna. È una truffa continua.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Chi potrebbe enumerare le truffe? È più facile dire - il mondo è un'unica truffa.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

In ogni partita, in ogni truffa, ci sono sempre un avversario e una vittima. Il trucco è di sapere quando sei la vittima per poter diventare tu l'avversario.
Jake Green (Jason Statham), in Revolver, 2005

Il segreto di una buona truffa è far sempre sentire la vittima come se avesse il controllo. Un uomo può essere condotto ovunque finché pensa di essere lui a guidare.
Patrick Jane (Simon Baker), in The Mentalist, 2008

Spie e truffatori hanno sempre il passaporto in regola.
Paul Morand, Il viaggio, 1927

La birbanteria con buona coscienza. I n talune regioni, come per esempio nel Tirolo, essere abbindolati nel commercio al minuto è così spiacevole, poiché per soprammercato al cattivo acquisto ci tocca la brutta faccia, e la grossolana ingordigia con essa, che s'accompagnano alla cattiva coscienza e alla sguaiata ostilità insorta contro di noi nel venditore truffaldino. A Venezia, invece, chi ci mette nel sacco gode di cuore della riuscita bricconata e non nutre alcuna ostilità per il gabbato, anzi è propenso e usargli una gentilezza e specialmente a fare quattro risate con lui, nel caso che quest'ultimo dovesse averne voglia. Insomma, anche per la birbanteria bisogna aver spirito e buona coscienza: è quasi una conciliazione del truffato con la truffa subita.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Il truffatore intelligente si camuffa da stupido.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Anche colui al quale le cose sulla terra vanno in modo sopportabile, si accorge, tanto più chiaramente quanto più a lungo vive, che complessivamente essa è a disappointment, nay, a cheat, vale a dire, nella nostra lingua, che ha il carattere di una grandiosa mistificazione, per non dire truffa.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Molta gente è ammaestrata a un'onestà incrollabile in cose di un certo genere, mentre in altri casi ne rivela ben poca. Cosi v'è chi non ruba denaro, ma ruba tutto ciò che si possa godere direttamente. Più d'un commerciante truffa senza farsi scrupoli, tuttavia non ruberebbe mai.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Ci sono truffe così evidenti e così mal architettate, che nel momento stesso in cui vengono sventate andrebbero subito denunciati coloro che ci sono caduti dentro.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

[Nella truffa] l'importante è che nessuno si faccia male: peccato che succeda sempre.
Jake Vig (Edward Burns), in Confidence - La truffa perfetta, 2003

Il mondo fu sempre composto di truffatori e di gente cui piace farsi truffare.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Proverbi Italiani sulla Truffa
  • Chi ha paura del diavolo non truffa.
  • Chi ne fa una te ne fa cento.
  • Crudele per truffa è peggio che per ira.
  • Dodici mesi ha un anno: sei di truffa e sei d’inganno.
  • Dove c'è truffa, non si fa l'uffizio di Dio.
  • Fatti un nome e vendi aceto per vino
  • Il truffare non fa fruttare.
Proverbi Cinesi sulla Truffa
  • Chi non è stato truffato almeno una volta non può diventare un mercante.
  • Il commerciante è responsabile della prima truffa, della seconda, tuttavia, lo è il cliente.
  • La truffa è necessaria al buon mercante quanto la lucidatura al vasellame di scarsa qualità.
  • Un uomo non diventa ricco senza truffare; un cavallo non diventa grasso senza rubare il fieno agli altri.
3. Frode
© Aforismario

Frode. La vita del commercio, l'anima della religione, la lusinga del corteggiamento e la base del potere politico.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

In definitiva, così nella storia come nella vita privata, la violenza non chiama che violenza, la frode non chiama che frode. L'uomo, entrato nel movimento del circolo, non ne esce più se non per qualche preveduto e perciò immorale incidente.
Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987 (postumo)

L'arte, come la teologia, è una frode ben confezionata.
Philip K. Dick, La trasmigrazione di Timothy Archer, 1981

Colui che di turpe frode una volta si macchiò, anche se dice il vero non è più creduto.
Fedro, Favole, I sec.

Dove non c'è un potere comune, non c'è legge, dove non c'è legge, non c'è nessuna ingiustizia. Forza e frode, in guerra, sono le virtù cardinali.
Thomas Hobbes, Leviatano, 1651

Ciò che gli osservatori politici interpretano come indifferenza dell'elettorato può rappresentare, al contrario, un salutare scetticismo nei confronti di un sistema politico in cui la menzogna e la frode sono diventate una prassi abituale ed endemica.
Christopher Lasch, La cultura del narcisismo, 1979

Il mondo è una lega di birbanti contro gli uomini da bene, e di vili contro i generosi. Quando due o più birbanti si trovano insieme la prima volta, facilmente e come per segni si conoscono tra loro per quello che sono; e subito si accordano; o se i loro interessi non patiscono questo, certamente provano inclinazione l’uno per l’altro, e si hanno gran rispetto. Se un birbante ha contrattazioni e negozi con altri birbanti, spessissimo accade che si porta con lealtà e che non gl’inganna; se con genti onorate, è impossibile che non manchi loro di fede, e dovunque gli torna comodo, non cerchi di rovinarle; ancorché sieno persone animose, e capaci di vendicarsi; perché ha speranza, come quasi sempre gli riesce, di vincere colle sue frodi la loro bravura.
Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

È piacevole all'uomo il pane procurato con frode, ma poi la sua bocca sarà piena di granelli di sabbia.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V secolo a.e.c.

Lavoro minorile in miniere e fabbriche. Schiavitù. Droga. Frodi finanziarie. Scempi ecologici, disboscamenti, inquinamento, coltivazioni estreme che portano all'estinzione. Monopoli. Malattie. Guerra. I patrimoni nascono tutti da cose sgradevoli.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003

La verità certamente non fu mai ladra: la frode a noi venne sempre dal troppo immaginare.
Luigi Pirandello, Arte e coscienza d'oggi, 1893

Non v'è che frode in uno scellerato; ma un codardo è peggio cento volte di un bicchier di vino adulterato; uno scellerato codardo.
William Shakespeare, Enrico IV, 1598

Il commercio è la scuola della frode.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

4. Raggiro
© Aforismario

Quanta fretta, dove corri; dove vai / se ci ascolti per un momento, capirai, / lui è il gatto, e io la volpe, stiamo in società / di noi ti puoi fidare... / Puoi parlarci dei tuoi problemi, dei tuoi guai
i migliori in questo campo, siamo noi / è una ditta specializzata, fa un contratto e vedrai
che non ti pentirai....
Edoardo Bennato, Il gatto e la volpe, 1977

Cordialità. La capacità invidiabile di assumere un atteggiamento gentile nei riguardi di chi sta per godere del privilegio di essere raggirato.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Ai raggiri del molinaro nemmeno il contadino trova riparo.
Proverbio

5. Ciarlatani
© Aforismario

Ciarlatano. Assassino sprovvisto di licenza di uccidere.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Certi uomini hanno bisogno di primeggiare, di spiccare sugli altri ad ogni costo. Tutto vale, pur di mettersi in mostra sul loro palco da ciarlatani. Ribalta, trono, patibolo: si trovano a loro agio in qualsiasi posto, pur di dare nell'occhio.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

La speranza non è che un ciarlatano che c'inganna senza posa.
ibidem

I legislatori o rivoluzionari che promettono insieme uguaglianza e libertà sono o esaltati o ciarlatani.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Il popolo non ama né il vero né il semplice: ama il romanzo e il ciarlatano.
Edmond e Jules de Goncourt, Diario, 1851-96 (postumo, 1956)

L’avventatezza dei ciarlatani e i tristi risultati che ne conseguono valorizzano la medicina e i medici: se questi ultimi lasciano morire, gli altri uccidono.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Nello psicoanalista c'è una strana mescolanza del fool e del prete, direi del vescovo e del ciarlatano.
Giorgio Manganelli, Antologia privata, 1989

La scomparsa del senso critico costituisce una seria minaccia per la preservazione della nostra società. Rende facile ai ciarlatani imbrogliare la gente.
Ludwig von Mises, Burocrazia, 1944

Al popolo piacciono i ciarlatani, perché al popolo piace il meraviglioso, e le guarigioni rapide hanno del meraviglioso. Se il guaritore empirico e il medico hanno curato entrambi un malato, della sua morte il popolo assolverà l’empirico, che ama, e accuserà il medico.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

I venditori di felicità sono dei ciarlatani: pretendono di dispensare coloro che li arricchiscono, per debolezza o per ignoranza, dallo sforzo di pensare.
Henri Pena-Ruiz, Filosofia della felicità, 2004

Coloro che possiedono il dono della parola e sono oratori, hanno in mano un grande strumento di ciarlataneria. Beati se non ne abusano.
Charles Augustin de Sainte-Beuve, Colloqui del lunedì, 1851/81

Non v'è nulla di più spregevole d'un oratore di professione che usa le sue parole come un ciarlatano usa i suoi rimedi.
François de Salignac de La Mothe-Fénelon, Lettera a M. Dacier, 1716

A quei politicastri corrotti e arraffoni che, con incalcolabile danno per la comunità, sono dediti all’abuso di potere, al ladrocinio e allo sfruttamento di pubblici incarichi per interessi privati, la prospettiva – peraltro assai lontana – di finire in carcere, poco li turba, e il timore di essere sottoposti a un’eventuale “gogna mediatica” – nonostante vivano di pubblico consenso – neppure li sfiora. Simili individui, infatti, sono protetti da una scorza talmente coriacea che per essi sarebbe meglio adottare, riesumandola dal passato, una pena ad hoc (tra l’altro già ben collaudata dalla nostra amata Chiesa cattolica nei suoi tempi migliori): mi riferisco all’antico e pulito taglio della lingua. Quale pena peggiore – e quale miglior deterrente –, infatti, per questi ciarlatani e professionisti della chiacchera di perdere il loro preziosissimo strumento di raggiro e sostentamento?
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Ho sempre il sospetto che quelli che si riempiono la bocca di cultura siano dei ciarlatani. Le Muse sono discrete e non amano il proscenio.
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

L’unguento del ciarlatano cura le emorroidi e il mal di gola.
Proverbio


Giorgio Gaber
Gli Imbroglioni 
Giorgio Gaber, 1963

Conosci quel paese / dove fioriscono aranci e limoni / e vivono tranquilli gli imbroglioni. / Si incomincia presto / da bambini imbrogli piccolini / per renderla un poco più bella / si cambiano i voti alla pagella. / A sedici anni il cuore poi si infiamma / di nascosto a babbo e mamma / e si sfogano gli istinti della razza / imbrogliando la prima ragazza. / Gli imbroglioni / Conosci quel paese / dove c’è il sole il mare ci son tanti suoni / e vivono tranquilli gli imbroglioni. / A vent'anni ci si dà da fare / per saltare il militare / con l’imbroglio da un buon fornitore / ti fai dar la laurea da dottore. / A trentanni c’è la famiglia / e si imbroglia anche la moglie / per tenere in piedi la baracca / c’è il solito sistema della patacca. / Gli imbroglioni / Conosci quel paese / amori ardenti e folli passioni / e vivono tranquilli gli imbroglioni. / A quarantanni esperti del mestiere / si è fatti cavaliere / se non scivoli su bucce di banane / imbrogli il fisco e le dogane. / A cent’anni infine si riposa / dopo una vita laboriosa / e si muore con l’ultimo rimpianto / di non poter imbrogliare il tempo. / Conosci quel paese / dove fioriscono aranci e limoni / e vivono tranquilli gli imbroglioni.

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ipocrisia e Falsità

Nessun commento: