Male - Aforismi, frasi e proverbi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sul male. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul confronto tra bene e male, sulla cattiveria, la malvagità e la perfidia.
Non fate il male, e il male non esisterà. (Lev Tolstoj)
Male
© Aforismario

Chi si rallegra del male altrui, non troverà chi compianga il suo.
Riccardo Bacchelli, Il mulino del Po, 1938/40

Quando il nostro cuore ha fatto la sua vendemmia, vivere non è che male.
Charles Baudelaire, Semper eadem, I fiori del male, 1857/61

La voluttà unica e suprema dell'amore sta nella certezza di fare il male. − E l'uomo e la donna sanno fin dalla nascita che nel male si trova ogni voluttà.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887/1908)

Se qualcosa può andar male, lo farà.
Arthur Bloch, La legge di Murphy, 1977

Se c'è una possibilità che varie cose vadano male, quella che causa il danno maggiore sarà la prima a farlo.
Arthur Bloch, Corollario alla legge di Murphy, 1977

Se si prevedono quattro possibili modi in cui qualcosa può andar male, e si prevengono, immediatamente se ne rivelerà un quinto.
Arthur Bloch, Corollario alla legge di Murphy, 1977

L'ammontare totale del male in ogni sistema è costante. Quindi, ogni diminuzione in una direzione - per esempio una riduzione della povertà o della disoccupazione - è sempre accompagnata da un aumento nell'altra - per esempio delinquenza o inquinamento.
Arthur Bloch, Legge di Issawi sulla conservazione del male, La legge di Murphy, 1977

Se una serie di eventi può andar male, lo farà nel peggior ordine possibile.
Arthur Bloch, Estensione della legge di Murphy, La legge di Murphy II, 1980

Se qualcosa non può andar male, lo farà lo stesso.
Arthur Bloch, Osservazione di Schnatterly, La legge di Murphy II, 1980

Dopo che le cose sono andate di male in peggio, il ciclo si ripeterà.
Arthur Bloch, Corollario di Farnsdick al quinto corollario della legge di Murphy, La legge di Murphy II, 1980

Niente va così male che non possa andare peggio.
Arthur Bloch, Estensione di Gattuso al quinto corollario, La legge di Murphy II, 1980

Qualunque cosa vada male, c'è sempre qualcuno che l'aveva detto.
Arthur Bloch, Legge di Evans e Bjorn, La legge di Murphy II, 1980

Se varie cose che sarebbero potute andar male non l'hanno fatto, alla fine scoprirai che sarebbe stato meglio se l'avessero fatto.
Arthur Bloch, L'ultima legge, La legge di Murphy II, 1980

Rimuginare il male senza osare mai compierlo ... È così che si formano le vocazioni poetiche.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Facile perdonare al prossimo il male che ha fatto a noi. Il difficile è perdonargli il male che gli
facciamo.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione.
[All that is necessary for the triumph of evil is that good men do nothing].
Edmund Burke (attribuzione incerta - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Invincibilità del male: Hitler per morire si è dovuto suicidare.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Il Male non è effetto di nessuna causa ma causa esso stesso di molti nefasti effetti.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Una conoscenza priva di un'idea imponente del Male, del Male come universo e principio, che
non tenga conto del male che l'uomo è e fu, e che è costretto a espiare, è una conoscenza in
vista del Male, in favore del Male, suggerita, probabilmente, dal Male.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Godi e fa' godere, senza far male né a te né ad alcuno: ecco, io credo, tutta la morale.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Non è necessario credere in una fonte sovrannaturale del male: gli uomini da soli sono perfettamente capaci di qualsiasi malvagità.
Joseph Conrad, Sotto gli occhi dell'occidente, 1911

Ognuno guarda i mali altrui con altro occhio che non guardi i suoi.
Pierre Corneille, Orazio, 1640

La vita è un male incurabile.
Abraham Cowley, Al dr. Scarborough, 1656

Il male, come gli occhi, non vede sé stesso. Tremi colui che si vede innocente.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il male non vince come seduzione ma come vertigine.
Nicolás Gómez Dávila, ibidem

Il problema classico dell'esistenza del male è meno inquietante del problema romantico della sua
seduzione. La tesi semplicistica di un principio antagonista passa in secondo piano rispetto agli indizi terribili di una fluorescenza arcangelica.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Parlare dei propri mali è già una consolazione.
Alexandre Dumas (padre), Il conte di Montecristo, 1844/46

A ogni male ci sono due rimedi: il tempo e il silenzio.
Alexandre Dumas (padre), ibidem

La divinità o vuol togliere i mali e non può, oppure può e non vuole o anche non vuole né può o infine vuole e può. Se vuole e non può, è impotente; se può e non vuole, è invidiosa; se non vuole e non può, è invidiosa e impotente; se vuole e può, donde viene l’esistenza dei mali e perché non li toglie?
Epicuro, Frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Se gli uomini potessero operare impunemente, non esiterebbero a compiere il male. Né dopo si sentirebbero peggiori.
Carlo Maria Franzero, Il fanciullo meraviglioso, 1920

Non conoscerò mai Dio se non lotto con e contro il male anche a costo della vita.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Sono troppo consapevole delle imperfezioni della specie alla quale appartengo per irritarmi con un suo membro. Il mio rimedio è di affrontare il male ovunque lo vedo. non di perseguitare colui che lo commette, cosí come non vorrei essere perseguitato per il male che faccio continuamente.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

C'è chi non ha mai fatto del male perché mai glien'è capitata l'occasione.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Quando le cose vanno male, ci lamentiamo. Quando vanno peggio, vorremmo che fossero andate male.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Dio non ha certamente creato il male a caso, ma perché l'abbia creato resta il più grande dei misteri.
Roberto Gervaso, ibidem

I falsi scrupoli impediscono di far bene il male.
Roberto Gervaso, ibidem

Il male che facciamo, dal momento che lo facciamo, non è più involontario. È la nostra coscienza, e un po' anche la nostra volubilità, a farei poi condannare le cattive azioni, di cui il rimorso è l'ineludibile, fatale castigo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il male degli altri ci fa paura solo se temiamo che possa colpire anche noi.
Roberto Gervaso, ibidem

Il male che facciamo non può restare impunito perché la nostra coscienza è un detective, un giudice, un carnefice implacabile.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il male è una creatura debole, tarda nell'obbedire alla legge della continuità della forza.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Non bisogna mai lasciare la porta aperta al più piccolo dei mali, perché dietro di esso ne verranno molti altri, e maggiori, che stanno in agguato.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Per i mali che ci vengono dal Cielo, il rimedio è la pazienza; per quelli che ci vengono dalla terra, è la prudenza.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

I mali si vedono facilmente da tutti; le cagioni da pochissimi; i rimedi quasi da nessuno.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Non di rado i grandi mali hanno sui meno grandi almeno questo vantaggio, che persuadono la rassegnazione.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Vinci il male che puoi vincere: il male che non puoi vincere, sopporta.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Ributtare da sé i mali non necessari è degno dell'uomo; ma anche più degno sopportare con animo forte i necessari.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Umanità significa identità: tutti gli uomini sono fatti della stessa argilla; nessuna differenza, almeno quaggiù, nella predestinazione; la medesima ombra prima, la medesima carne durante, la medesima cenere dopo. Ma l'ignoranza mescolata all'impasto umano lo rende nero incurabile penetrando nell'interno dell'uomo vi diventa il male.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Il male è ciò che non ci si può perdonare.
Marcel Jouhandeau,  Elementi per un'etica, 1955

Una verità su un male, se detta senza arte, è un male. Deve essere preziosa in sé. Allora concilia col male e col dolore per l'esistenza dei mali.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Certuni trascorrono una lunga vita a difendersi dagli uni e a nuocere agli altri, e muoiono consunti di vecchiaia, dopo aver causato tanti mali quanti ne hanno sofferti.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Tutti siamo abbastanza forti da sopportare i mali altrui.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Scusare il male significa moltiplicarlo.
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

Il male genera il male; la nostra prima sofferenza crea l'idea del piacere di tormentare un altro. L'idea del male non può entrare nella testa dell'uomo senza che egli desideri tradurlo in pratica.
Michail Lermontov, Un eroe del nostro tempo, 1840

Ritenere che il male non sia capace d'amore è sempre stato un modo pericoloso di sottovalutarlo.
Walter Moers, Rumo e i prodigi nell'oscurità, 2003

Non sospettare il male. Prendilo per garantito.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Chi compie il male una volta si presume sia sempre un malfattore.
Dino del Mugello, Regole del diritto, 1298 (attribuito)

Le grandi epoche della nostra vita si hanno quando noi abbiamo il coraggio di ribattezzare il nostro male come quel che abbiamo di meglio.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Non è senza ragione che l'esperienza religiosa punta soprattutto sul Dio sofferente e redentore, il che conferma che sul problema del male l'ultimo ricorso è alla religione, non certo alla morale.
Luigi Pareyson, Ontologia della libertà, 1995 (postumo)

Mai si fa il male così a fondo e così allegramente quando lo si fa per obbligo di coscienza.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Siccome Dio poteva creare una libertà che non consentisse il male ne viene che il male l'ha voluto lui. Ma il male lo offende. È quindi un banale caso di masochismo.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Il male ha una fantasia illimitata.
Luigi Pintor, Il nespolo, 2001

Non è il male che corre sulla terra, ma la mediocrità. Il crimine non è Nerone che suonava la lira mentre Roma bruciava, ma il fatto che suonava male.
Ned Rorem (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Basta attendere, e le cose, inevitabilmente, si metteranno male.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Anche quando tutto sembra non andare per il verso giusto, non bisogna scoraggiarsi piú di tanto, né smettere di pensare a una possibile svolta del destino capace di tramutare tutto il nostro male in peggio. Mai abbandonare, cioè, il proprio pessimistico ottimismo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non sono le donne – come ha detto qualcuno – a essere un male necessario, ma gli altri, tutti gli altri.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Le cose nel mondo continueranno ad andar male, malissimo, fin quando ci sarà sempre uno smidollato pronto a sparare, sgozzare, torturare, decapitare, bombardare, corrompere, rubare, manganellare, incendiare, vivisezionare, impalare, impiccare, ecc., per obbedire a un ordine – per dovere.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

«…ma liberaci dal male. Amen». Mai preghiera fu piú inascoltata.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Ogni male di questo mondo ha sempre due responsabili principali: coloro che hanno generato l’individuo che quel male l’ha compiuto o ha dovuto subirlo.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Le patetiche arrampicate sugli specchi compiute nel corso dei secoli dai teologi nel campo della teodicea, derivano dal fatto che essi hanno sempre trovato molto piú semplice – oltre che piú conveniente – tentare di conciliare l’esistenza di un dio “buono e giusto” con la presenza del male nel mondo, piuttosto che provare a conciliare la loro stessa esistenza con l’assenza di un dio.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non fate il male, e il male non esisterà.
Lev Tolstoj, In che consiste la mia fede, 1884

Chi scava una fossa vi cadrà dentro, chi tende un laccio vi resterà preso. Il male si riverserà su chi lo fa, egli non saprà neppure da dove gli venga.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.
Se qualcosa può andar male, lo farà. (Arthur Bloch, Legge di Murphy)
Proverbi sul Male
  • A chi vuol far male non manca occasione.
  • A fare il male s’impara presto.
  • A mali estremi, estremi rimedi.
  • Chi augura il male agli altri lo chiama per sé.
  • Chi è causa del suo mal pianga se stesso.
  • Chi ha fatto il male, sconti la pena.
  • Chi non ha il male all’uscio ce l’ha alla finestra.
  • Chi ride del male altrui avrà da piangere del suo.
  • Chi ride del male altrui ha il suo dietro la porta.
  • Chi ride e canta spaventa il male.
  • Chi vuole il proprio male si tenga il danno.
  • Di due mali bisogna scegliere il minore.
  • È farsi un maggior male, il lasciarsi vincere dal male.
  • I mali altrui si sopportano meglio dei propri.
  • Il male degli altri dà poco dolore.
  • Il male è male a farlo, ma peggio a pubblicarlo.
  • Il male è per chi va: chi campa si rifà.
  • Il male è una triste compagnia.
  • Il male non domanda mai permesso.
  • Il male non si augura a nessuno.
  • Il male non si augura nemmeno alle bestie.
  • Il male viene a chili e se ne va via a grammi.
  • Mal comune mezzo gaudio.
  • Male non fare, paura non avere.
  • Male per chi va e peggio per chi resta.
  • Male voluto non è mai troppo.
  • Non c’è male di cui qualcun non goda.
  • Non tutto il male vien per nuocere.
  • Un male caccia l’altro.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Bene e Male - Cattiveria - Malvagità - Perfidia

Nessun commento: