2015-05-23

Preti e Sacerdoti - Frasi e citazioni sul Clero

Raccolta di aforismi, frasi celebri, proverbi e battute divertenti sugli appartenenti al clero: prelati e ministri del culto cristiano (e cattolico in particolare); dunque non soltanto su preti e sacerdoti, ma anche su parroci, vescovi, cardinali, monaci, ecc. Alle suore e alle monache è stata dedicata una pagina a parte. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa con frasi anticlericali.
Il posto di un prete è fra la gente: in chiesa, per strada,
in fabbrica, a scuola, ovunque ci sia bisogno di lui. (Don Gallo)
1. Clero / Ecclesiastici
© Aforismario

Più conosco certe gentili signore, più comprendo il fascino del celibato ecclesiastico.
Giulio Andreotti, Il potere logora... ma è meglio non perderlo, 1990

Diffido di coloro che sanno così bene che cosa vuole Dio, perché noto che questo coincide sempre con ciò che essi stessi desiderano.
Susan Brownell Anthony, Discorso al National American Woman Suffrage Association, 1896

Il celibato si addice agli ecclesiastici perché la carità difficilmente irriga il suolo nel quale deve prima riempire una pozza.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

I preti, le suore, i frati, quando voglion dedicare la vita a Dio fanno digiuno, cioè non mangiano e non fanno l’amore, contravvenendo agli unici due ordini che ha dato Dio. Ora, quando li rincontrerà nel Giudizio universale, si incazzerà un po’: "Frati, preti, suore, venite qua un secondo. Scusate, io avevo detto: Crescete e moltiplicatevi. E voi digiuno e castità! Ma forse non avete capito! Ma dovevo dire proprio: Mangiate e trombate? Io non volevo scriver parolacce nella Bibbia ma… levati codesta tonaca e dagli sotto, imbecille!". 
Roberto Benigni, E l'alluce fu, 1996

Tutti questi qua contravvengono all'unico ordine di Dio. Eppure preti, suore, frati, il papa... lo dovrebbero sapere che per mancata copula la cupola si spopola!
Roberto Benigni, E l'alluce fu, 1996

È difficile simpatizzare con il clero moderno da quando è diventato anticlericale.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Molte persone religiose sono sospettosissime. Sembra che − per motivi puramente religiosi, s’intende − sull'iniquità la sappiano molto più lunga dei reprobi.
Rudyard Kipling, Racconti semplici dalle colline, 1888

È assai sorprendente che le ricchezze degli uomini di Chiesa si siano originate da princìpi di povertà.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55  (postumo 1899-01)

Gli ecclesiastici sono sempre gli adulatori dei prìncipi, quando non possono essere i loro tiranni.
ibidem

Niente religiosi negli affari! Se sono buoni religiosi, non s’intendono di cose secolari. Se invece s’intendono di cose secolari, non sono buoni religiosi.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55  (postumo 1899-01)

I preti ci hanno insegnato tutto, la socializzazione, l'equilibrio tra il bene e il male, il piacere del perdono dopo uno strappo alle regole.
Alberto Sordi, intervista di Roberto Rotondo, su 30Giorni, 2000

Dio, se esistesse, sarebbe meno ingombrante e invadente di quanto riescano a rendercelo i clericali.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Per quanto possano essere in contrasto fra loro, i politici italiani – tranne qualche rara eccezione – dinanzi all'autorità ecclesiastica assumono tutti la medesima posizione: in ginocchio.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il potere ecclesiastico, la sua enorme influenza sulla società e la sua incredibile capacità di far proseliti, si fondano non soltanto sul bisogno di aggregazione e di sicurezza delle masse (il richiamo dell’ovile), ma anche sulla loro scarsa capacità di giudizio e sulla loro inettitudine a elaborare autonomamente una propria visione del mondo, che necessitano, pertanto, gli sia inculcata dall’alto. «Chi sono io per criticare la parola di Dio? Chi sono io per contraddire un prete o giudicare una Chiesa che dura da millenni e che ha cosí tanti seguaci in tutto il mondo?». Cosí ragiona il filisteo, la pecora che teme di smarrirsi – il credente.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non ho mai notato né sentito né letto che il clero sia amato in nessun paese dove il cristianesimo è la religione di stato. Niente può rendere popolari i preti tranne una certa persecuzione.
Jonathan Swift, Pensieri su vari argomenti, 1706/26

L'intelletto è di per se stesso una forma di esagerazione e distrugge l'armonia di qualunque volto. Appena uno si mette a pensare, diventa tutto naso o tutta fronte, o qualche cosa di orrendo. Guarda gli uomini che hanno avuto successo in una qualsiasi delle professioni dotte. Non sono perfettamente schifosi? Tranne che nella Chiesa, naturalmente; ma nella Chiesa non pensano. A ottant'anni un Vescovo continua a dire quello che gli hanno insegnato a dire quando ne aveva diciotto, e naturalmente ne consegue che conserva un aspetto assolutamente delizioso.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

La maggior parte dei maestri religiosi trascorrono il loro tempo nel tentativo di dimostrare l'indimostrato con l'indimostrabile.
Oscar Wilde (da una conversazione)

2. Preti / Sacerdoti
© Aforismario

Il popolino giudica la potenza di Dio dalla potenza dei preti.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838

Non esistono che tre esseri rispettabili: il prete, il guerriero, il poeta. Sapere, uccidere e creare. Gli altri uomini sono soggetti a taglia e a corvè, fatti per la scuderia, cioè per esercitare quelle che si chiamano professioni.
Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859/66 (postumo 1887/1908)

Il prete è immenso perché fa credere a una folla delle cose sorprendenti.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

I preti sono i serventi e i settari dell’immaginazione.
ibidem

Se ci fossero più preti profondi e aperti alla vita, la Chiesa non sarebbe poi una cattiva cosa.
Gottfried Benn, Lettera a Oelze, 1930
  
Arcivescovo. Dignitario ecclesiastico che batte in santità di un punto il semplice vescovo. 
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Prete. Gentiluomo che sostiene di conoscere la giusta direzione per raggiungere il Paradiso, e pretende di estorcerci un pedaggio per quel tratto di strada.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Sacerdote. Personaggio che si assume la gestione dei nostri affari spirituali come sistema per migliorare i suoi affari temporali.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Datario. Alto funzionario ecclesiastico della Chiesa Cattolica Romana, che ha l'importante funzione di porre sulle bolle pontificie il sigillo con le parole «Datum Romae». Ne ricava una rendita principesca e l'amicizia del Signore.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il più grande dono che Dio possa fare ad una famiglia è un figlio sacerdote.
Giovanni Bosco, cit. in Teresio Bosco, I più bei pensieri di don Bosco, 1999

Alle persone consacrate, sacerdoti e suore, la purezza permette di essere fratelli e sorelle di tutti senza voler possedere nessuno in esclusiva per noi stessi. Permette di essere messi a parte di ogni segreto e di accostarci a ogni miseria, senza rimanere personalmente invischiati; permette, come diceva il grande Lacordaire, di avere «un cuore di acciaio per la castità e un cuore di carne per la carità».
Raniero Cantalamessa, Gettate le reti, 2001

Chissà perché quando un prete è un buon prete, si dice che non somiglia per niente a un prete.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

La Morale è roba troppo seria per lasciarla nelle mani dei preti.
ibidem

Se i religiosi si potessero sposare, i preti nascerebbero bell'e fatti.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

È ingiusto proibire ai preti di sposarsi. Per che cosa hanno meritato un simile privilegio?
Ramón Cerda (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il pulpito nelle chiese non è più utilizzato, perché il prete non deve più - è un uguale - soprastare ai fedeli. Ma scendendo dal pergamo il prete è salito in stupidità, non è diventato uguale ai fedeli.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Pare che, conformemente alle norma universali e ai principi di convenienza sociale, sia necessario per un prete o un curato credere solo un poco per non essere ipocrita e non sentirsi sicuro del fatto suo per non risultare intollerante. Il Vicario Generale può sorridere a un discorso contro la Religione, il Vescovo riderne a pieno, il Cardinale aggiungervi la sua facezia.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Che cos'è un cardinale? È un prete vestito di rosso, che riceve centomila scudi dal re per burlarsi di lui in nome del papa.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Psicologo come nessun altro, il prete è l'esemplare umano più disingannato, incapace per mestiere di accordare il minimo credito al suo prossimo; da qui la sua aria smaliziata, la sua astuzia, la sua finta dolcezza e il suo profondo cinismo. Quelli tra loro, pochissimi a dire il vero, che presero la strada della santità, non avrebbero potuto raggiungerla se avessero osservato più da vicino le loro pecorelle: stavano fuori del gregge, erano dei "cattivi" preti, inadatti a vivere da curiosi - e da parassiti - del peccato originale.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Durante la mia adolescenza, mia madre voleva che io mi facessi prete. Un lavoro durissimo. Pensate di lasciar perdere la vostra vita sessuale e poi, una volta alla settimana, ascoltare le persone che vengono a raccontarvi tutti i dettagli della loro? 
Tom Dreesen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nella loro lotta per il bene etico, i dottori della fede devono trovare il coraggio di rinunciare alla dottrina di un Dio personale, vale a dire, di rinunciare a quella fonte di paura e di speranza che nel passato consegnò tanto potere nelle mani dei preti.
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Il posto di un prete è fra la gente: in chiesa, per strada, in fabbrica, a scuola, ovunque ci sia bisogno di lui, ovunque la gente soffra, lavori, si organizzi, lotti per i propri diritti e la propria dignità.
Andrea Gallo, Sono venuto per servire, 2010

La prima prova della carità, nel prete, è la povertà.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Un prete è un agnello in un salotto e un leone in sagrestia.
John Keats, Lettere, 1817/20

Durante la predica, se il sacerdote sembra credere alla "purezza delle fanciulle cristiane", non sbellicatevi dalle risa.
Pierre Louÿs, Piccolo galateo erotico per fanciulle, 1926

La religione non è fatta dal sacerdote; ma è il culto di Dio, e quando il prete è degno del suo ministero, è l'uomo più santo che si conosca.
Paolo Mantegazza, Il bene e il male, 1861

Oggi vanno di moda i preti elastici. Concilianti con i protestanti. Commossi con gli ortodossi. Disinvolti con i capovolti. Felici con le peccatrici. Le sposerebbero!
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Arcivescovo. Un ecclesiastico cristiano di un rango superiore a quello conseguito da Cristo.
Henry Louis Mencken, Un libro burlesco, 1916

Naturalmente è l’inferno, non il paradiso, che rende potenti i sacerdoti, perché - dopo migliaia di anni di cosiddetta civiltà - la paura rimane l’unico comune denominatore dell’umanità.
Henry Louis Mencken, Trattato sugli dèi, 1930

È stupefacente come, nella Chiesa cattolica, in cui è stato proibito il matrimonio ai preti, perché non s’occupassero di faccende secolari, essi se ne occupino invece più che in Inghilterra e in altri paesi protestanti, ove è loro permesso sposarsi.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Nemmeno i preti, i teologi, i vescovi e i cardinali sono riusciti a sradicare la religione dal cuore degli uomini.
Michaíl Christodulu Mùskos (Arcivescovo Makarios III), in Oriana Fallaci, Intervista con la Storia, 1974

Nel nostro secolo i preti vogliono esser filosofi, e i filosofi esser preti: malafede da tutte le parti, confusione d'idee e di termini, rovina della religione e della filosofia.
Giovanni Battista Niccolini, in Atto Vannucci, Ricordi della vita e delle opera di G. B. Niccolini, 1866

Se lo stile e l'espressione complessiva del prete che parla e che scrive non annunziano già l'uomo religioso, non si ha più bisogno di prendere sul serio le sue opinioni sulla religione e a favore di questa. Esse sono state, per il loro stesso possessore, prive di forza, se egli, come il suo stile rivela, possiede ironia, presunzione, malvagità, odio e tutte le bizze e i mutamenti di umore, proprio come l'uomo più irreligioso; - quanto più esse saranno prive di forza poi per i suoi ascoltatori e lettori! Insomma, egli servirà a renderli più irreligiosi.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Nessuno mai è stato meno prete di Gesù, o più ostile alle forme, che mentre sembrano proteggere la religione, la soffocano. 
Ernest Renan, Vita di Gesù, 1863

Ascoltando le donne in confessione i preti sono contenti di non essere sposati.
Armand Salacrou (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non sono mai mancate persone, che si siano affaticate a fondare il loro mantenimento sul bisogno metafisico dell'uomo e a sfruttarlo il più che possibile: perciò in tutti i popoli vi sono i monopolizzatori e appaltatori generali di esso: i sacerdoti.
Arthur Schopenhauer, Supplementi al mondo come volontà, 1844

Problema della sincerità dei preti − quale probabilità che un uomo intelligente creda non tanto l'incredibile quanto l'impensabile?
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi 1957/61) 

Ci sono, fra i preti, persone in buona fede? Sì, certo, così come ci sono stati di quelli che si credevano stregoni.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Se i preti si fossero accontentati di dire: "Adorate Dio e siate giusti", non ci sarebbero mai stati né increduli né guerre di religione.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Cent'anni senza prete e la gente finirà per adorare gli animali.
Jean-Marie Vianney, XIX sec., in Pensieri scelti e fioretti, a cura di Alessandra Ruzzon, 1999

Noi preti non possiamo andare a donne: facciamo una telefonata e vengono loro da noi.
Mario Zucca (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I preti parlano spesso della croce, è bene che ne vivano anche.
Maurice Zundel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Proverbi sui Preti
  • A donne e preti non confidar segreti.
  • Al prete non convengono salti e balli.
  • Chi fa quello che il prete dice va in paradiso, chi fa quello che il prete fa all’inferno dritto va.
  • Chi fa un figlio prete fa ricca la famiglia.
  • Chi ha un figlio prete si leva il sonno, la fame e la sete.
  • Chi nasce il prete pasce, chi si marita il prete invita e chi crepa il prete disseta.
  • Dove son preti non son frati.
  • E` più facile levare un chiodo da un legno di pioppo che un soldo di tasca a un prete.
  • Fai quel che il prete predica e non quello che fa.
  • Fatti prete che Dio t’aiuta.
  • I morti sentono cantar le voci e i preti si mangiano le noci.
  • I preti cantano il requiem in chiesa e il gaudeamus a tavola.
  • I " " e le donne danno la penitenza ma non la fanno.
  • I " " fan bollire la pentola con le fiamme del purgatorio.
  • I " " hanno la coscienza come hanno la tonaca.
  • I " " hanno sette mani per prendere e una per dare.
  • I " " non voglion donne, ma non ci sarebbero preti senza le donne.
  • I " " son mercanti: vendono Iddio con tutti i santi.
  • I soldi in tasca ai preti son come i chiodi piantati nel leccio.
  • Il boccone migliore è quello del prete.
  • Il cappello del prete ha tre punte: una dice: io so i tuoi fatti e tu non sai i miei; la seconda dice: io vivo senza lavorare e tu no; la terza dice: io vado con la moglie tua e tu non vai con la mia.
  • Il posto migliore è quello del prete.
  • Il prete dove canta mangia.
  • Il prete ora e il villan labora.
  • Il " " prende l’anima, il medico la vita e l’avvocato la sostanza.
  • Il " " toglie dal vivo e dal morto.
  • In casa dove son buon dottore o ricco prete non si sente né la fame né la sete.
  • La casa dov'è il prete non sente né fame né sete.
  • La nebbia e i preti non vengono mai per niente.
  • Odio pretino non s’estingue mai.
  • Ogni prete loda le sue reliquie.
  • Prete che non canta e diavolo che non tenta non sanno il loro mestiere.
  • Prete, medico e avvocato si trovan da ogni lato.
  • Preti e donne non perdonano.
  • " " , frati e suore: dagliene, ma non gliene prendere.
  • " " , frati, monache e polli non si trovan mai satolli.
  • Quando il prete entra nel pollaio invece d’una gallina ne piglia un paio.
  • Roba di stola presto arriva e presto vola
  • Scherzo di prete, scherzo del diavolo.
  • Se il prete fosse buono ci presterebbe la serva.
  • Si vive bene all’ombra del campanile.
  • Tre sono le parole dei preti: dammi, vammi e fammi.
3. Monaci
© Aforismario

L'abito non fa il monaco, anche se ai monaci, di solito, si mette un abito per distinguerli meglio.
Camilo José Cela, Undici racconti sul calcio, 1963

Trenta monaci e il loro abate non possono far ragliare un asino contro la sua volontà.
Miguel de Cervantes, Novelle esemplari, 1613

All'interno di ogni desiderio lottano un monaco e un macellaio.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Non si potrà mai valutare il numero di orrori che il monachesimo primitivo ha risparmiato all'umanità. Quanti eccessi avrebbero commesso tutti questi eremiti se fossero restati nel secolo! Per il sommo bene del loro tempo ebbero l'ispirazione di esercitare su se stessi la loro crudeltà. Se i nostri costumi devono addolcirsi, bisognerà imparare a rivolgere contro di noi i nostri artigli, a valorizzare la tecnica del deserto...
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

L'esistenza di una carmelitana scalza ammonisce il miscredente più seriamente dell'attività sindacale di un prete.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Donde la salute delle bestie? dal pensare ancor meno di chi dà lor da mangiare. Donde quella dei selvaggi? dal vivere in uno stato di mezza-innocenza ossia di perfetta ignoranza. Donde quella dei monaci? Dal non legger cosa più grave dei loro messali.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870-1907 (postumo, 1912/64)

Tutto in eccesso. Per godere il sapore della vita, dacci dentro a grandi morsi. La moderazione va bene per i monaci. 
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

L'intimo spirito e significato dell'autentica vita monacale, come in generale dell'ascetismo, è che ci si è riconosciuti degni e capaci di un'esistenza migliore della nostra, e si vuole convalidare e conservare questa convinzione disprezzando tutto quanto è offerto da questo mondo, respingendo come futili tutti i suoi piaceri, e attendendo, con pace e fiducia. la fine di questa vita, ormai spoglia delle sue vane esche, per salutare l'ora della morte, quando verrà, come l'ora della liberazione.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La sofferenza dei monaci e della monache, dei solitari d'ambo i sessi, non è una sofferenza della sessualità ma di maternità e di paternità, cioè di finalità. 
Miguel de Unamuno, L'agonia del cristianesimo, 1925

L'abito che costa poco fa il monaco che vale poco. 
Thorstein Veblen, La teoria della classe agiata, 1899

Ora et labora.
(Prega e lavora).
Detto latino (motto dei monaci benedettini)

Proverbi sui Monaci
  • A chierico che si fa frate non gli fidar la tua comare.
  • Abito non fa frate e tonaca non fa monaca.
  • Chi ha portato la tonaca puzza sempre di frate.
  • Come intona l'abate, i frati rispondono.
  • Fanno meno male i calci di un frate, che le carezze di un cortigiano.
  • Frà Modesto non fu mai priore.
  • Frate sfratato e cavolo riscaldato, non fu mai buono.
  • I frati si uniscono senza conoscersi, stanno uniti senza amarsi e muoiono senza piangersi.
  • L’abito fa il monaco.
  • L’abito non fa il monaco.
  • L'abito non fa il monaco, né croce il cavalier; barba non fa il filosofo, né quel che pare è ver.
  • Né tonaca fa monaco, né chierica fa prete.
  • Ogni frate loda la sua cella.
  • Per un cattivo monaco non si chiude il convento.
  • Trenta monaci e un abate non possono far bere un asino per forza.
Note
  1. Dabo tibi dorsum et non faciem: Io ti darò la schiena, e non la faccia! (cfr. cit. Di Carlo Dossi)
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Suore e Monache - Frasi Anticlericali

Nessun commento: