2015-06-10

Amicizia - 400 Frasi, proverbi e battute sugli Amici

Grande raccolta di aforismi, frasi celebri, proverbi e battute umoristiche sull'amicizia e sugli amici. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni sui nemici, con un paragrafo dedicato al confronto tra l'amico e il nemico. sul confronto tra amore e amicizia, e contro l'amicizia e i falsi amici.
L’amicizia è l’unico cemento capace di tenere assieme il mondo. (T. W. Wilson)
1. Amicizia
© Aforismario

Non è apprezzabile chi è troppo facile all'amicizia né chi troppo vi esita; per amore dell'amicizia bisogna anche rischiare il proprio amore.
Anonimo

L'amicizia degli uomini è dolce nel suo caro nodo che stringe molte anime in una.
Agostino d'Ippona, Confessioni, 397-400

L'amicizia è la specifica forma di amore che ha, come suo oggetto, una persona che apprezziamo e che si comporta in modo eticamente corretto, perlomeno con noi.
Francesco Alberoni, L'amicizia, 1984

L'amicizia ama ciò che apprezza e apprezza ciò che ama.
ibidem

L'amicizia è, nella sua essenza, un rapporto fra due individui isolati, padroni di se stessi. Ed è un incontro fra uguali. Anche se le loro condizioni economiche e sociali sono diverse, essi possono essere amici solo se si incontrano come due sovrani indipendenti, di uguale potere e di pari dignità.
Francesco Alberoni, L'amicizia, 1984

Non c'è dubbio che una elevata disuguaglianza rende impossibile l'amicizia. Però molte disuguaglianze sono superabili se gli amici le mettono fra parentesi.
Francesco Alberoni, L'amicizia, 1984

Nell'amicizia avviene come per la purezza. Basta un inquinamento infinitesimo e la sostanza non è più pura. 
ibidem

Quando l'amicizia si è incrinata noi possiamo cercare di salvarla, conservare un atteggiamento amichevole, far finta che non sia successo nulla, ma è inutile. L'amicizia ha una sostanza morale. Una volta persa la fiducia, è persa per sempre.
Francesco Alberoni, L'amicizia, 1984

L’amicizia perfetta è l’amicizia degli uomini buoni e simili per virtù: costoro, infatti, vogliono il bene l’uno dell’altro
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

L’amicizia è desiderabile per se stessa.
ibidem

L’amicizia tra gli uomini buoni non può essere incrinata dalla calunnia, giacché non è facile prestar fede ad alcuno a proposito di un uomo che si è da se stessi per lungo tempo messo alla prova; è in questi uomini che si trova la fiducia, la disposizione a non farsi mai reciprocamente ingiustizia, e tutto quello che è considerato un valore nell'amicizia autentica.
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

L’amicizia sia più nell'amare che nell'essere amati.
ibidem

La distanza non fa cessare l’amicizia in senso assoluto, ma soltanto il suo effettivo esercizio. Ma se l’assenza dura nel tempo, essa, si ammette, fa dimenticare anche l’amicizia. Di qui il detto: "Molte amicizie ha fatto cessare l’impossibilità di parlarsi".
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

L’amicizia è una comunione, e il sentimento che si ha per sé stessi, si ha anche per l’amico.
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

Si decide in fretta di essere amici, ma l'amicizia è un frutto che matura lentamente.
Aristotele (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La peggior solitudine è essere privi di un'amicizia sincera.
Francis Bacon, Sulla dignità e sul progresso delle scienze, 1623

Il frutto principale dell'amicizia è il sollievo e lo sfogo di un cuore colmo del dolore che ogni genere di passione causa e procura.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

L'amicizia muta in sereno le bufere e le tempeste degli affetti, non di meno crea completa chiarezza nell'intelletto, liberandolo dall' oscurità e dalla confusione dei pensieri.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Nulla fortifica un’amicizia come la credenza da parte di un amico d’essere superiore all'altro.
Honoré De Balzac (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’amicizia è un rapporto che si basa sulla simpatia e si costruisce su un sottinteso accordo di reciproco rispetto e di reciproca utilità. Nel momento in cui tale reciprocità si spezza, si spezza anche l’amicizia.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Se dovessimo costruire l'amicizia su solide fondamenta, dovremmo voler bene agli amici per amor loro e non per amor nostro.
Charlotte Brontë (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È questo il senso dell'amicizia: condividere i pregiudizi nati dall'esperienza.
Charles Bukowski, Taccuino di un vecchio sporcaccione, 1969

Vi sono amicizie morganatiche. O forse tute le amicizie sono tali.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

L'amicizia può spianare la fronte della rude disperazione.
Richard Owen Cambridge, The Scribleriad, 1751

L'amicizia conduce normalmente a una idealizzazione dell'altro, ed è per questo che può prendere forma il tradimento, addirittura più doloroso di quello che subiamo dall'amante. Una delusione legata a un'amicizia vera può spezzare la vita di una persona, e del resto un'amicizia è più difficile da ricostituire di una relazione sentimentale.
Aldo Carotenuto, Amare tradire, 1991

Solo l'uomo solitario conosce appieno la gioia dell'amicizia. Gli altri hanno la loro famiglia − ma per un solitario e un esiliato gli amici sono tutto.
Willa Cather, Ombre sulla rocca, 1931

L’amicizia delicata e vera non sopporta la mescolanza di alcun altro sentimento.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

L’amicizia estrema e delicata è spesso oltraggiata dalla piega di una rosa.
ibidem

Colui che maschera la tirannia, la protezione, o anche i favori, sotto l’aspetto e il nome dell’amicizia mi ricorda quel prete scellerato che avvelenava con l’ostia.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Ho rinunciato all'amicizia di due uomini: il primo, perché non mi aveva mai parlato di sé; il secondo, perché non mi aveva mai parlato di me.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Non sono l'acqua e il fuoco, come dicono, a esser utili in tante situazioni, è l'amicizia.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

La prima legge dell’amicizia è di chiedere agli amici cose oneste, e di fare per gli amici cose oneste.
ibidem

L'amicizia comporta moltissimi e grandissimi vantaggi, ma ne presenta uno nettamente superiore agli altri: alimenta buone speranze che rischiarano il futuro e non permette all'animo di deprimersi e di abbattersi.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

L'amicizia conferisce più vivo splendore al successo e allevia il peso delle avversità, condividendole e partecipandovi.
ibidem

L'amicizia può sussistere solo tra persone virtuose.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

Priva l'amicizia del suo più bell'ornamento chi la priva del rispetto.
ibidem

Se alcuni pensano che l'amicizia derivi dalla debolezza e dalla necessità di cercare qualcuno in grado di procurarci quel che ci manca, è perché attribuiscono all'amicizia, se così posso esprimermi, un'origine davvero bassa e ignobile, volendola figlia del bisogno e dell'indigenza. Se così fosse, quanto più uno si sentisse insicuro, tanto più sarebbe adatto all'amicizia. Ma la verità è un'altra! Infatti quanto più uno ha fiducia in sé, quanto più è armato di virtù e di saggezza, in modo da non avere bisogno di nessuno e da considerare ogni suo bene un fatto interiore, tanto più eccelle nel cercare e nel coltivare le amicizie.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

Si deve ricercare l'amicizia non nella speranza di un contraccambio, ma nella convinzione che il suo intero guadagno consista unicamente nell'amore.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

L'amicizia è un patto, una convenzione. Due esseri si impegnano tacitamente a non strombazzare quello che in realtà ciascuno pensa dell'altro. Una specie di alleanza a base di riguardi. Quando uno dei due manifesta pubblicamente i difetti dell'altro, il patto è denunciato, l'alleanza rotta. Nessuna amicizia dura se uno dei partner cessa di stare al gioco. In altri termini, nessuna amicizia tollera una dose esagerata di franchezza.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

È saggio applicare l'olio di una raffinata gentilezza ai meccanismi dell'amicizia.
Colette, Il puro e l'impuro, 1941

Quante persone ci vengono a trovare senza annunciarsi? Questo è un buon criterio per giudicare l'amicizia. E quante ci direbbero quali sono i nostri difetti? A quante facciamo regali inaspettati? Con chi possiamo rimanere in silenzio? 
Cyril Connolly, La tomba inquieta, 1944

Bastano un pizzico di buon senso e una buona amicizia per non avere bisogno di un analista.
Joan Crawford (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'amicizia, in sé stessa un santo legame, è resa più sacra dall'avversità.
John Dryden, La cerva e la pantera, 1687

I veri amici sono rari perché la domanda è minima.
Marie von Ebner-Eschenbach, Aforismi, 1880

Di tutte le cose che la sapienza procura in vista della vita felice, il bene più grande è l'acquisto dell'amicizia. 
Epicuro, Massime capitali, IV-III sec. a.e.c.

La medesima persuasione che ci incoraggiò a credere che nessun male è eterno o lungamente duraturo ci fa anche ritenere che la sicurezza più grande che si attui nelle cose finite è quella dell'amicizia.
Epicuro, Massime capitali, IV-III sec. a.e.c.

Ogni amicizia è desiderabile di per sé, anche se ha avuto il suo inizio dall'utilità.
Epicuro, Sentenze vaticane, IV-III sec. a.e.c.

Niente – non una conversazione, non una stretta di mano e neppure un abbraccio – fonda un'amicizia con tanta forza come mangiare insieme.
Jonathan Safran Foer, Se niente importa, 2009

La vera amicizia è un'identità di anime quale raramente si trova in questo mondo. Solo tra nature simili l'amicizia può essere assolutamente degna e durevole.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

L'amicizia è rara perché scomoda.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'amicizia è scomoda perché l'uomo è amico solo di se stesso.
ibidem

L'eccessiva confidenza rischia di trasformare l'amicizia in complicità.
ibidem

L'amicizia esige confidenza non meno che discrezione.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'amicizia passa. Lasciando pochi vuoti.
ibidem

L'amicizia, innanzitutto. Ma fino a un certo punto.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'amicizia, più che intimità, è rispetto.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il maggior piacere che ci procura l'amicizia è quello di farci sentire indefettibilmente leali.
ibidem

È raro che la donna non cerchi di trasformare un'amicizia in relazione. Se non ci riesce, cercherà di farvi sentire colpevoli.
ibidem

L'amicizia fra uomo e donna ha questo di bello: non dura.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Una vera amicizia presuppone una certa lontananza.
ibidem

Nell'amicizia per chi sta sopra di noi c'è sempre un po' d'invidia; in quella per chi sta sotto, sempre un po' di distacco.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Dall'amicizia non si deve mai eliminare la fiducia né per scherzo né seriamente, perché non è facile mantenere ancora salda un'eventuale amicizia, una volta che sia subentrata la menzogna nei comportamenti di coloro che pretendono di essere amici. Non si deve misconoscere un'amicizia per un infortunio o altra difficoltà che può capitare nella vita, al contrario può essere giustificato motivo di rinunzia a un amico e a un'amicizia unicamente la malvagità grande e incorreggibile.
Giamblico, Vita di Pitagora, IV sec.

L’amicizia è sempre una soave responsabilità, non è mai senso d’opportunità.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

L'amicizia con l'ignorante è cosa non meno sciocca che il ragionare con un ubriaco.
Khalil Gibran, La voce del maestro, 1963 (postumo)

I doveri dell'amicizia ammettono una sola eccezione: quella di non confidare all'amico i propri difetti, che, se fosse possibile, non dovrebbero esser confidati neppure a se stessi.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

In ogni amicizia c'è un segreto comune ignorato.
Carlo Gragnani, A conti (quasi) fatti, 1989

L'amicizia non ha bisogno di parole: è una solitudine liberata dall'angoscia della solitudine.
Dag Hammarskjöld, Tracce di cammino, 1963 (postumo)

A un uomo si domanda l'amicizia per ottenere un po' di meno; a una donna per ottenere un po' di più.
César François Adolphe d'Houdetot, Dieci spine per un fiore, 1853

C'è chi scambia l'amicizia per compassione e non vuole accettare aiuto per paura di passare per debole.
Erica Jong, Fanny, 1980

L'amicizia è un tacito accordo di portare i mali in due perché siano meno pesanti.
Alphonse Karr, Sotto i tigli, 1832

L'amicizia tra due persone di sesso diverso non è niente, o è amore.
Alphonse Karr (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In amicizia non si può andare lontano se non si è disposti a perdonarsi reciprocamente i piccoli difetti.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

L’amicizia può sussistere fra persone di sesso diverso, preservandosi anche da ogni grossolanità. Una donna tuttavia considera sempre un uomo come uomo; e reciprocamente un uomo considera una donna come donna. Questa relazione non è né passione, né pura amicizia: costituisce una categoria a parte.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Nella pura amicizia c’è un piacere irraggiungibile per coloro che sono nati mediocri.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Il massimo sforzo dell’amicizia non è quello di mostrare i nostri difetti a un amico, ma di fargli vedere i suoi.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

È prova di scarsa amicizia non accorgersi del raffreddarsi di quella dei nostri amici.
ibidem

Dopo che l’eroismo è sparito dal mondo, e in vece v’è entrato l’universale egoismo, amicizia vera e capace di far sacrificare l’uno amico all'altro, in persone che ancora abbiano interessi e desideri, è ben difficilissimo. E perciò quantunque si sia sempre detto che l’uguaglianza è l’una delle più certe fautrici dell’amicizia, io trovo oggidì meno verisimile l’amicizia fra due giovani che fra un giovane, e un uomo di sentimento già disingannato del mondo, e disperato della sua propria felicità. Questo non avendo più desideri forti è capace assai più di un giovane d’unirsi ad uno che ancora ne abbia, e concepire vivo ed efficace interesse per lui, formando così un’amicizia reale e solida quando l’altro abbia anima da corrispondergli.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Chi ha disperato di se stesso, o per qualunque ragione, si ama meno vivamente, è meno invidioso, odia meno i suoi simili, ed è quindi più suscettibile di amicizia per questa parte, o almeno in minor contraddizione con lei. Chi più si ama meno può amare.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Eccetto l’esaltamento delle illusioni che favorisce assai l’amicizia de’ giovani, è certo, massime oggi che le grandi e belle illusioni non si trovano, che l’amicizia è più facile tra un vecchio o maturo, e un giovane, che tra giovane e giovane; tra due vecchi che tra due giovani; perché oggi, sparite le illusioni, e non trovandosi più la virtù ne’ giovani, i vecchi sono più a portata di amarsi meno, di essere stanchi dell’egoismo perché disingannati del mondo, e quindi di amare gli altri. Perciò è vero che la virtù, come predica Cicerone, de amicitia, è il fondamento dell’amicizia, né può essere amicizia senza virtù, perché la virtù non è altro che il contrario dell’egoismo, principale ostacolo all’amicizia
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Il marchio della perfetta amicizia non è il fatto di essere pronti a prestare aiuto nel momento del bisogno, ma il fatto che, una volta dato questo aiuto, nulla cambia.
Clive Staples Lewis, I quattro amori, 1960

Ho sempre ritenuto che il più grande privilegio, sollievo e conforto dell’amicizia fosse quello di non dover mai spiegare nulla.
Katherine Mansfield (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Una delle più gran consolazioni di questa vita è l'amicizia; e una delle consolazioni dell'amicizia è quell'avere a cui confidare un segreto.
Alessandro Manzoni, I promessi sposi, 182/42

Un rapporto d'amicizia che sia fra uomini o fra donne, è sempre un rapporto d'amore. E in una carezza, in un abbraccio, in una stretta di mano a volte c'è più sensualità che nel vero e proprio atto d'amore.
Dacia Maraini, Dentro le parole (a cura di Gioconda Marinelli), 2006

L'amicizia è un contratto col quale ci impegniamo a rendere a qualcuno piccoli servigi perché ce li ricambi con dei grandi.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55 (postumo 1899-01)

Le donne possono stringere benissimo amicizia con un uomo; ma per poterla conservare – a tal fine deve ben aiutare una piccola antipatia fisica.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Spesso nei rapporti tra noi e un’altra persona il giusto equilibrio dell’amicizia ritorna, se poniamo qualche granello di torto nel nostro piatto della bilancia.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

La buona amicizia nasce quando si stima molto l'altro, cioè più di se stessi, quando del pari lo si ama, ma non tanto quanto sé, e quando infine, per facilitare i rapporti, si sa aggiungere la delicata sfumatura e lanugine dell'intimità, ma nello stesso tempo si evita saggiamente l'intimità vera e propria e la confusione fra il tu e l'io.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Chi trascura di educare il proprio figlio all'amicizia, lo perderà non appena avrà finito di essere bambino.
Charles Péguy (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'amicizia è come la musica: due corde parimenti intonate vibreranno insieme anche se ne toccate una sola.
Francis Quarles, XVII sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le migliori amicizie hanno dei terreni inesplorati che non si dissodano mai.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Prima di contrarre amicizia, bisogna osservare; dopo averla contratta, bisogna fidarsi.
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

L'amicizia è più utile al mondo che non le ricchezze. Non c'è nessuno che ami le ricchezze solo per le ricchezze, ma c'è chi ama l'amico solo per l'amico.
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

L'amicizia prevale sulla parentela solo per questo: i parenti possono non amarsi reciprocamente, gli amici no. Infatti le relazioni di parentela restano anche senza amore tra i parenti; ma, se togliete l'amore reciproco tra gli amici, come potrebbe sussistere l'essenza dell'amicizia?
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

L'amicizia è un ponte tra le differenze.
Dugpa Rimpoce, 500 precetti per una vita felice, 1997

I rovi coprono la strada dell’amicizia quando non ci si passa di frequente.
Antoine Rivarol, Massime, pensieri e paradossi, 1852 (postumo)

L'amicizia verso sé stessi è di fondamentale importanza, perché senza di essa non si può essere amici di nessun altro.
Eleanor Roosevelt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se ci fosse dato per magia il potere di leggere nel pensiero altrui,
suppongo che la prima conseguenza sarebbe la fine di tutte le amicizie; la seconda, però, potrebbe essere eccellente, poiché un mondo senza amicizie apparirebbe a tutti intollerabile ed impareremmo così ad avere simpatia l'uno per l'altro, senza bisogno di celare a noi stessi, sotto il velo dell'illusione, che non ci giudicavamo reciprocamente assolutamente perfetti.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

Volere e non volere le stesse cose, questa è la vera amicizia.
Gaio Sallustio Crispo, La congiura di Catilina, I sec. a.e.c.

Anche la genuina amicizia è sempre mescolanza di egoismo e compassione: il primo consiste nel piacere che si prova per la presenza dell'amico, la cui individualità corrisponde alla nostra, e costituisce quasi sempre la maggior parte dell'amicizia; la compassione appare nella sincera partecipazione che si prende al suo bene e male e nei sacrifici disinteressati che si fanno per lui.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

La superiorità nei rapporti con gli uomini nasce soltanto dal non aver bisogno degli altri in alcuna maniera, e nel farlo vedere. Per questo motivo è consigliabile di far sentire di tanto in tanto a chiunque, sia uomo o donna, che si può fare a meno benissimo di lui: ciò rafforza l'amicizia, e nella maggior parte dei casi non costituirà un danno inserire ogni tanto un grano di disprezzo. Queste persone riporranno un valore tanto più grande nella nostra amicizia: "chi non stima vien stimato", dice un fine proverbio italiano.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

L'amicizia vera e autentica presuppone una partecipazione sentita, puramente oggettiva e pienamente disinteressata, alle gioie e ai dolori di un'altra persona, partecipazione che a sua volta si basa su di un vero identificarsi con l'amico. A tutto ciò l'egoismo della natura umana è tanto contrario, che la vera amicizia appartiene alle cose, di cui, come dei colossali serpenti marini, non si sa se siano leggendarie, oppure esistano da qualche parte. Tuttavia vi sono dei legami tra gli uomini, certo basati sostanzialmente su nascosti motivi egoistici della più disparata natura, che sotto varie forme posseggono tuttavia un grano di quella vera e autentica amicizia; essi vengono in tal modo cosi nobilitati, da poter ricevere con qualche giustificazione, in questo mondo di imperfezioni, il nome di amicizia.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La lontananza e l'assenza prolungata danneggiano ogni amicizia, per quanto lo si ammetta così malvolentieri. Gli uomini che non vediamo più, anche nel caso fossero i nostri più cari amici. si disseccano, con il passare degli anni, poco per volta sino a diventare dei concetti, tanto che il nostro interesse per loro diventa sempre più semplicemente razionale, anzi tradizionale: la partecipazione viva e profondamente sentita rimane riservata a coloro che abbiamo dinanzi agli occhi, anche se sono semplicemente degli animali prediletti.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

L’amicizia vale più degli amici.
Jude Stéfan, Gnomiche, 1985

L'amicizia che finisce non è mai stata una vera amicizia; in essa almeno uno dei due è un credulone.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

L'amicizia è una presenza che non ti evita di sentirti solo, ma rende il viaggio più leggero.
David Trueba (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’amicizia è giustificazione di un caso passato. “Ci si è incontrati”. Tale fatto diventa a poco a poco provvidenziale. Quel che, nato da un caso, riesce felicemente, beatifica tale caso, lo divinizza.
Paul Valéry, Mélange, 1939

L’amicizia è il matrimonio dell’anima, e per questo matrimonio vale il divorzio. È un contratto tacito tra due persone sensibili e virtuose. Dico sensibili, perché un monaco, un solitario può non essere malvagio e vivere senza conoscere l’amicizia. Dico virtuose, perché i malvagi hanno soltanto complici; i voluttuosi solo compagni di bagordi; gli avidi, soci; i politici riuniscono i faziosi; le persone sfaccendate hanno conoscenti; i principi, cortigiani; gli uomini virtuosi sono gli unici ad avere degli amici.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

La vera amicizia è una pianta che cresce lentamente e deve passare attraverso i traumi delle avversità perché la si possa chiamare tale.
George Washington (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L’amicizia che valore avrebbe se non ci si dicesse esattamente ciò che si pensa? Tutti san dire cose graziose e lusinghiere, ma un vero amico dice sempre cose sgradevoli, e non gli importa affatto di recare, in tal modo, dispiacere. Sicuro, se è un vero amico preferisce così, perché sa di far del bene.
Oscar Wilde, Il Principe Felice, 1888

Tra uomini e donne l'amicizia è impossibile. Ci può essere passione, ostilità, riverenza, amore, ma non amicizia.
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

L’amicizia è l’unico cemento capace di tenere assieme il mondo.
Thomas Woodrow Wilson, Discorso, New York, 1918

Nella vera amicizia si coglie un barlume dell'Amico Supremo.
Paramahansa Yogananda (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'amicizia è il vino della vita.
Edward Young, Pensieri notturni, 1742/45

Chi copre la colpa si concilia l'amicizia, ma chi la divulga divide gli amici.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.  

Ascoltare le lamentele con pazienza, anche quando sono vane,
è uno dei doveri dell’amicizia. (Samuel Johnson)
Proverbi sull'Amicizia
  • Amicizia e maccheroni se non son caldi non son buoni.
  • Amicizia riconciliata è una piaga mal sanata.
  • Amicizia rinnovata e minestra riscaldata non valgon niente.
  • Conti spessi e amicizia lunga.
  • Denari e amicizia spezzano il collo alla giustizia.
  • Dove comincia la diffidenza, là cessa l'amicizia.
  • Generoso in cortesia e avaro in amicizia.
  • I piccoli doni tengono viva l'amicizia.
  • Il mio e il tuo sono i confini dell’amicizia.
  • Il rispetto è il legame dell'amicizia.
  • Il sospetto è il veleno dell'amicizia.
  • L'amicizia oltraggiata è perduta per sempre.
  • La pianta dell’amicizia va annaffiata spesso.
  • La riconoscenza conserva l’amicizia.
  • La sincerità è il sacramento dell'amicizia.
  • Le visite rare accrescono l'amicizia.
  • Nessuna amicizia dura cent’anni.
  • Patti chiari e amicizia lunga.
  • Quando la superbia sale, l'amicizia scende.
  • Se si vuol che l'amicizia si mantenga, bisogna che una borsa vada e l'altra venga.
  • Vale più un’oncia d’amicizia che una libbra di parentela
  • Vecchia amicizia presto rinverdisce.
Un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci. (Elbert Hubbard)
2. Amici
© Aforismario

Gli amici dei miei amici sono amici loro.
Alfredo Accatino, Giuro che dico il falso, 1997

Amici si nasce, non si diventa.
Henry Adams, L'educazione di Henry Adams, 1907 (postumo, 1918)

Un amico al potere è un amico perduto.
ibidem

C'è un criterio quasi infallibile per stabilire se un altro ti è veramente amico: il modo in cui riporta giudizi ostili o scortesi sulla tua persona. Questi ragguagli sono, per lo più, superflui, pretesti per lasciar trapelare la malevolenza senza assumere la responsabilità, anzi in nome del bene.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

Noi teniamo moltissimo al giudizio dell'amico. L'amico è colui che ci comprende, è colui che sa apprezzare alcune nostre virtù poco appariscenti. Amico è colui che ci rende giustizia. Ma non è un giudice di gara, non ci dà né trofei né premi, non ci dà ricchezza, non sanziona la nostra superiorità sociale. La preferenza di cui parliamo è un riconoscimento dell'individuazione, della nostra persona e del suo valore. Riguarda la natura stessa dell'io.
Francesco Alberoni, L'amicizia, 1984

Mai si può veramente ben conoscere il pregio e l'utilità d'un amico verace, quanto nel dolore.
Vittorio Alfieri, Vita di Vittorio Alfieri scritta da esso, 1804 (postumo)

Non dee l'uomo, per maggiore amico, dimenticare li servigi ricevuti dal minore.
Dante Alighieri, Convivio, ca. 1308

Senza amici, nessuno sceglierebbe di vivere, anche se possedesse tutti gli altri beni.
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

Un amico è un'anima sola che dimora in due corpo.
Aristotele, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Come comportarsi con gli amici? Come vorremmo che loro si comportassero con noi.
ibidem

Tre sono le caratteristiche di un amico: impedire ciò che è dannoso, incitare al bene, non abbandonare nella mala sorte.
Aśvaghosa, Le gesta del Buddha, II sec.

Può forse una distanza materiale separarci davvero dagli amici? Se tu desideri essere da [loro] non ci sei forse già?
Richard Bach, Nessun luogo è lontano, 1976 [1]

Gli amici ti conosceranno meglio nel primo minuto dell'incontro di quanto gli estranei possano conoscerti in mille anni.
Richard Bach, Illusioni, 1977

Il rendere partecipe dei propri sentimenti l'amico opera due effetti contrari, poiché raddoppia le gioie e dimezza i dolori. Infatti non c'è nessuno che partecipi le sue gioie all'amico, senza gioirne di più, e nessuno che lo faccia partecipe dei propri dolori, senza soffrirne di meno. [2]
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

La mancanza di veri amici, senza i quali il mondo non è che un deserto, comporta una assoluta, miserevole solitudine. [3]
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Per dare una reale rappresentazione della molteplice utilità dell'amicizia, è opportuno calcolare e vedere quante cose ci sono che non si possono fare da soli. Così apparirà chiaro come l'affermare che «un amico è un altro sé stesso» fu un detto restrittivo da parte degli antichi, poiché un amico è di gran lunga più di sé stesso.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Nessuna pozione riesce a liberare il cuore, tranne un vero amico al quale, in una specie di confessione o assoluzione civile, si possono rivelare dolori, gioie, timori, speranze, sospetti, intenzioni e qualunque cosa giaccia sul cuore a opprimerlo.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Incontrare un vero amico è il più grande dono che possiamo ricevere in questa vita spesso attraversata da incertezze. E il conforto di sentirci al sicuro con una persona con cui poterci aprire, non dover misurare le parole e andare oltre la superficialità quotidiana. Non importa se sia povera o ricca, la vera amicizia non arriva da un'eredità di famiglia, non è un obbligo, ma un legame indescrivibile che comporta una devozione molto più profonda di ogni altra. Purtroppo ci sono tanti falsi amici disposti a prestarci l'ombrello soltanto quando il tempo è bello.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Per farsi un vero amico occorre, a volte, una vita intera. Bisogna aver sofferto e gioito assieme, litigato e condiviso i segni del destino.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Un amico serve quando hai torto. Quando hai ragione non ti serve a niente.
Bear (Sam Melville), in Un mercoledì da leoni, 1978

Non è vero che un amico si vede nel momento del bisogno, un amico si vede sempre.
Roberto Benigni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quello che ci piace negli amici è la considerazione che hanno di noi.
Tristan Bernard, Deux amateurs de femmes, 1908

Il vero amico è quello al quale non si ha niente da dire. Soddisfa nello stesso tempo la nostra selvatichezza e la nostra socievolezza.
Tristan Bernard, La Faune des plateaux, 1923

Senza amici. Chi non ha favori da accordare ed è abbandonato dalla fortuna. Ha il difetto di dire la verità e di essere dotato di buon senso.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

L'uomo non ha amici, ne ha soltanto la sua buona fortuna.
Napoleone Bonaparte (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I veri amici sono i solitari insieme.
Abel Bonnard, L'amicizia, 1928

I veri amici sono quelli che si scambiano reciprocamente fiducia, sogni e pensieri, virtù, gioie e dolori; sempre liberi di separarsi, senza separarsi mai.
Alfred Bougeard (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un amico è uno che ti nuoce del tutto disinteressatamente.
Wiesław Brudziński (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

− Che cosa apprezza di più nei suoi amici? − L’assenza.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Spesso in un amico cerchiamo niente di più che un orecchio.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Nessuno è così privo di amici da non avere un amico abbastanza sincero da dirgli delle verità spiacevoli.
Edward Bulwer-Lytton, What Will He Do With It?, 1858

Gli amici sono coloro coi quali parli schietto e osceno, ti vesti come tutti i giorni, e che non ti impongono dei seccatori supplementari.
Arrigo Cajumi, Pensieri di un libertino, 1947/50

Quello che conta tra amici non è ciò che si dice, ma quello che non occorre dire.
Albert Camus (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il miglior motivo per telefonare a un amico è di non averne nessuno.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Illudere un amico con un complimento immeritato è una cattiva azione.
ibidem

I nuovi amici che ci facciamo dopo una certa età, e con i quali cerchiamo di sostituire quelli che abbiamo perduto, stanno ai nostri vecchi amici come gli occhi di vetro, i denti posticci e le gambe di legno stanno ai veri occhi, ai denti naturali e alle gambe di carne e ossa.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Pochi i vizi che impediscono a un uomo di avere tanti amici quanto il possesso di troppe straordinarie qualità.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Hai provato a chiamarlo? E non lo hai trovato? Perché non provi a chiamarlo alle tre di notte? Almeno sei sicura di trovarlo in casa... Io faccio sempre così con i miei amici e li trovo sempre. È anche vero che non ho più amici.
Walter Chiari (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi guarda un vero amico, in realtà, è come se si guardasse in uno specchio.
Marco Tullio Cicerone, Sull'amicizia, 44 a.e.c.

Il vero amico è come un altro te stesso.
ibidem

Quando incontri un amico, dimentica le tue disgrazie.
Appio Claudio Cieco, III sec. a.e.c., cit. in Prisciano, Institutiones grammaticae, VI sec.

Nessuno è un santo. Ma l’amicizia ha il dovere di essere feconda, perché i nostri amici sono gli unici esseri umani che conosciamo intimamente. L’esempio dei nostri amici deve servire alla nostra educazione.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Gli amici delle nostre amiche sono i nostri amanti.
Natalie Clifford Barney (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tifosi avversari senza tregua ormai / nemici magari per una sera e poi / sicuri che quando emergenza verrà un aiuto ognuno di noi due darà / gli ostacoli sono vivificanti follie / e le discussioni senza mai bugie ti manderò all'inferno / e così farai tu / ma saremo poi amici ancora di più / un po' più alti, una spanna in su / Tu sei il mio amico carissimo / non tradirmi mai / né soldi, né donne, né politica / potranno dividerci / tu sei il mio amico carissimo / non tradirmi mai...
Riccardo Cocciante e Mogol, Tu sei il mio amico carissimo, 1980

Chi si vanta di aver conquistato una moltitudine di amici, non ne hai mai avuto uno.
Samuel Taylor Coleridge, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Chi trova un amico... ha una sorella carina.
Paco D’Alcatraz (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli amici bisogna saperseli coltivare. Un po' come si fa con le piantine che stanno sui balconi: con una telefonata oggi, un film domani e una cenetta dopodomani.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Come nel biliardo ci sono colpi di dritta e colpi di seconda, così nella vita ci sono amici di prima e amici di seconda. Si dicono amici di prima quelli che ti chiamano per sapere come stai. Si dicono amici di seconda quelli che ti chiamano solo se sei stato tu per primo a chiamarli. Per capire se un amico è di prima o di seconda basta non chiamarlo per un paio di mesi e vedere se lui ti chiama.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Se vai a pranzo con un amico, stai bene anche se nessuno dei due parla.
ibidem

Non farti più amici di quanti non possa tenerne il cuore.
Julien De Valckenaere (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'unico modo per avere un amico è essere un amico.
Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841/44

Un amico è una persona con la quale posso essere sincero e di fronte a cui posso pensare a voce alta.
Ralph Waldo Emerson, Saggi, 1841/44

Il vero amico si riconosce nell'avversa fortuna.
Quinto Ennio, in Cicerone, L'amicizia, 44 a.e.c.

Non è tanto dell'aiuto degli amici che noi abbiamo bisogno, quanto della fiducia che al bisogno ce ne potremo servire. 
Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

Non chi cerca sempre l'assistenza degli amici dev'essere considerato un amico, né chi non se ne approfitta mai. L'uno fa mercato del bene per averne il contraccambio, l'altro recide la speranza del bene per l'avvenire. 
Epicuro, Sentenze e frammenti, IV-III sec. a.e.c.

È nel carattere di pochi uomini onorare senza invidia un amico che ha fatto fortuna.
Eschilo, V sec. a.e.c. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La cosa peggiore per i potenti è che non possono fidarsi degli amici.
ibidem

Non c'è nulla di migliore di un amico vero, non la ricchezza, non il potere: perché la folla è un contraccambio che non vale un amico nobile.
Euripide, Oreste, 408

È nei momenti difficili che gli amici devono essere utili ai loro amici; quando la sorte è favorevole, che bisogno c'è di amici?
Euripide, Oreste, 408

Il mio migliore amico è fuggito con mia moglie e, lasciamelo dire, mi manca tanto. Lui.
Leopold Fechtner (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Amico è parola usuale, ma raro è un amico fedele.
Fedro, Favole, I sec.

Fra i trent'anni e i quaranta sentiamo il bisogno di amici. Dopo i quaranta sappiamo che non ci salveranno più di quanto ci abbia salvati l'amore.
Francis Scott Fitzgerald, Tenera è la notte, 1934

Gli amici sono veicoli al piacere e vanno frequentati in quanto tali e abbandonati quando vogliono erigersi a consiglieri.
Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 1960 (postumo, 1974)

Se dovessi scegliere fra il tradire il mio paese e tradire il mio amico, spero di avere il fegato di tradire il mio paese.
Edward Morgan Forster, Ciò in cui credo, su The Nation, 1938

Ci sono tre grandi amici: una vecchia moglie, un vecchio cane e il denaro contante.
Benjamin Franklin, Almanacco del Povero Riccardo, 1732/58

Un uomo benevolo dovrebbe permettersi qualche difetto, per non far fare brutta figura ai propri amici.
Benjamin Franklin, Autobiografia, 1791

Se vuoi avere amici, devi ricordarti che nessuno è perfetto.
Jonathan Franzen, Libertà, 2010

Il vero amico dell'uomo è se stesso.
Giovanni Gaggino, Tesoro, 1900/17

Sai cos'è l'amico? Un uomo che ti conosce a fondo e nonostante ciò ti vuole bene.
Vittorio Gassman, in Profumo di donna, 1974 (cfr. citazione di Elbert Hubbard).

Chi trova un amico, prima o poi lo perde.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Ci sono momenti in cui due amici devono sapersi dare del "lei".
ibidem

È difficile essere amici di chi è migliore di noi. Chi è migliore di noi, infatti, suscita invidia. Sentimento che esclude la vera amicizia.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Gli amici non dovrebbero mai chiederei quei sacrifici che loro mai farebbero per noi.
ibidem

Gli amici se ne vanno, e noi aspettiamo che il funerale sia finito per dimenticarli.
ibidem

Gli amici si provano nelle avversità. Purché non durino troppo.
ibidem

Il piacere di soccorrere i nostri amici ci fa quasi desiderare le loro disgrazie.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

C'è sempre un sottile, perfido, inconfessato piacere nel dare agli amici brutte notizie e nel riferir loro cattivi giudizi.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Ci è difficile esser amici di chi non pensa di noi tutto il bene che ne pensiamo noi stessi.
ibidem

Come ci si dimentica facilmente di quegli amici di cui non abbiamo più bisogno, ma che ancora hanno bisogno di noi.
ibidem

Dal momento che gli amici si provano nelle avversità, io preferisco non aver amici.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il più amico di due amici è di solito anche il più stupido.
ibidem

Quanti uomini sono giusti solo per i loro amici e per i loro complici.
ibidem

Se potessimo leggere nel pensiero di tanti amici, non avremmo più amici.
ibidem

Si è amici soprattutto di chi non ha bisogno di noi.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici.
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Giovanni, I sec.

Il vostro amico è la vostra esigenza soddisfatta. È il campo che seminate con più amore e che mietete con riconoscenza. È la vostra mensa e il vostro focolare. Poiché da lui vi recate per la vostra fame, è lui che ricercate per la vostra pace. Quando l’amico vi apre la sua mente, non abbiate timore di dire «no» nella vostra propria mente, né trattenete il vostro sì. E quando egli tace, il vostro cuore non smette di ascoltare il suo cuore; Poiché, nell'amicizia, pensieri, desideri, attese, tutto nasce ed è condiviso senza parole, con una gioia priva di plauso. Se vi separate dall’amico, non rattristatevi; poiché ciò che maggiormente amate in lui può meglio risplendere nell'assenza, così come una vetta appare allo scalatore più chiara dalla pianura. E non vi sia nell'amicizia altro proposito che l’approfondimento dell’animo. Poiché l’amore che cerca qualcosa che non sia lo schiudersi del suo proprio mistero non è amore ma una rete lanciata a caso: nella quale si afferra solo ciò che è vano. E sia per l’amico la parte migliore di voi. Se egli dovrà conoscere il riflusso della vostra marea, fate che ne conosca anche il flusso. Poiché quale amico è questo vostro che dobbiate cercarlo nelle ore in cui si uccide? Cercatelo sempre in ore in cui si vive. Poiché a lui tocca colmare ogni vostro bisogno, ma non il vostro vuoto. E nella dolcezza dell’amicizia fate che vi siano il riso e la compartecipazione ai piaceri. Poiché nella rugiada delle piccole cose il cuore scopre il suo mattino e ne è ristorato.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Se non comprendi il tuo amico in ogni e in qualsiasi circostanza, non potrai mai comprenderlo.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Difficilmente si sta in una compagnia numerosa, senza pensare che il caso che ha raccolto tante persone, non debba ricondurci anche i nostri amici.
Johann Wolfgang Goethe, Le affinità elettive, 1809 

È meglio ingannarsi sul conto dei propri amici che ingannare i propri amici.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Saper usare degli amici. In questo deve esercitare le sue capacità la saggezza: gli uni vanno bene purché stiano lontani, mentre altri è opportuno che ci stiano vicini; e chi talvolta non ci giovò nella conversazione, può esserci utile con la corrispondenza. La distanza giova a purificare certi difetti che di presenza risultavano intollerabili. Non solo bisogna cercare di ricavar piacere dall'amicizia, ma anche utilità, perché il vero amico deve possedere tutt'e tre le qualità del bene, che altri chiamano «qualità dell'ente». Prima di tutto, ha da essere buono e poi sincero e poi unico, perché l'amico è tutto. Son pochi quelli che possono diventare buoni amici, e meno ancora saranno se non li sapremo scegliere. Saperseli poi conservare val più che acquistarseli. S'hanno da ricercare quelli che dureranno, e, se anche da principio risulteranno nuovi, basterà pensare, per accontentarsene, che potranno diventar vecchi. In assoluto, i migliori son quelli con i quali s'è diviso a lungo il sale, anche se se ne dovrà consumare un quintale nel metterli alla prova. 
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Avere amici è una seconda vita. 
ibidem

Pochi sono gli amici di un uomo in sé, e molti quelli della sua buona sorte.
ibidem

Non c'è deserto peggiore che una vita senza amici: l'amicizia moltiplica i beni e ripartisce i mali. È rimedio unico contro l'avversa fortuna, e il migliore sfogo dell'anima.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Ciascuno mostra quello che è dagli amici che ha.
Baltasar Gracián y Morales, Il criticone, 1651/57

Chi ha un vero amico può dire di avere due anime.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Non bisogna mai andare a letto con la donna di un amico. Sì, ma allora con chi?
Sacha Guitry (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I nostri amici sono generalmente pronti a fare tutto per noi, tranne ciò che vogliamo davvero che facciano.
William Hazlitt, Caratteristiche, 1823

«Dio si scisse in una miriade di parti, per poter avere amici». Forse non è vero, ma suona bene... e non è più sciocco di ogni altra teologia.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Si hanno un po' meno amici di quanto si supponga, ma un po' di più di quanto si sappia.
Hugo Von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Gli amici non sono né molti né pochi ma in numero sufficiente.
ibidem

Un amico è uno che sa tutto di te e nonostante questo gli piaci.
Elbert Hubbard (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le amicizie non sono spiegabili e non bisogna spiegarle se non si vuole ucciderle. 
Max Jacob (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La vera felicità non consiste in una moltitudine di amici, ma nel valore e nella scelta.
Ben Jonson, Festeggiamenti in onore di Cinzia, 1600

Un amico che dice la verità, non dice sempre quello che pensa.
Jean Josipovici, Pensieri in rotta, 1989

Bisogna non solo coltivare i propri amici, ma coltivare in sé le proprie amicizie. Bisogna conservarle con cura, curarle, innaffiarle.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Tutti vogliono avere un amico, ma nessuno si preoccupa di esserlo. 
Alphonse Karr, Una verità a settimana, 1852

Forse non esistono nemmeno amici buoni o cattivi, forse ci sono solo amici, persone che prendono le tue parti quando stai male e che ti aiutano a non sentirti solo. 
Stephen King, It, 1986

Negli amici occorre guardare soltanto la virtù che a essi ci lega, senza minimamente accertarsi della loro buona o cattiva fortuna; e quando ci si sente capaci di seguirli nella sventura, occorre coltivarli con ardimento e fiducia anche al culmine della loro prosperità.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

È più vergognoso diffidare dei propri amici che essere ingannati.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Ci consoliamo facilmente delle disgrazie degli amici quando esse servono a mettere in luce la nostra sollecitudine per loro.
ibidem

Il primo moto di gioia che ci viene comunicato dalla fortuna dei nostri amici non proviene né dalla bontà del nostro carattere, né dall'amicizia che nutriamo per loro; è un effetto dell'amor proprio che ci illude con la speranza di essere fortunati a nostra volta, o di ri¬cavare qualche utilità dalla loro buona sorte.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Nella sventura dei nostri migliori amici, troviamo sempre qualcosa che non ci spiace affatto.
ibidem

L'amor proprio accresce o riduce ai nostri occhi le qualità dei nostri amici in proporzione alla soddisfazione che riceviamo da essi; giudichiamo i loro meriti dal loro comportamento nei nostri confronti.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Non sempre rimpiangiamo la perdita dei nostri amici in considerazione del loro merito, ma dei nostri bisogni e della buona opinione che avevano di noi.
ibidem

Non possiamo amare nulla se non in rapporto a noi stessi, e non facciamo che seguire il nostro gusto e il nostro piacere quando preferiamo i nostri amici a noi stessi; nondimeno, è solo in virtù di questa preferenza che l'amicizia può essere vera e perfetta.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Perdoniamo facilmente ai nostri amici i difetti che non ci riguardano.
ibidem

Quando esageriamo l’affetto che gli amici nutrono per noi, spesso non è tanto per riconoscenza quanto per il desiderio di mettere in luce il nostro merito.
ibidem

Quel che di solito ci impedisce di rivelare ai nostri amici il fondo del nostro cuore non è tanto la diffidenza verso di loro quanto quella verso noi stessi.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Un vero amico è il maggiore di tutti i beni e fra tutti quello che meno si pensa di acquistare.
ibidem

Talvolta ci lamentiamo con leggerezza dei nostri amici per giustificare in anticipo la nostra leggerezza.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Non bisogna essere restii a scusare i nostri amici, quando i loro difetti sono innati e sono meno rilevanti delle loro buone qualità; spesso bisogna evitare di far vedere loro che li abbiamo notati e ne siamo stati urtati, e tentare di fare in modo che possano accorgersene da soli, per lasciar loro il merito di correggersi.
François de La Rochefoucauld, Riflessioni varie, XVII sec. (postumo 1863)

Il carattere e l'intelligenza si trovano raramente uniti, bisogna rassegnarsi a scegliere gli amici per il loro carattere e le relazioni per la loro intelligenza. 
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

Meno amici ci servono più ne abbiamo.
Robert Lembke (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Riprendi l'amico in segreto e lodalo in palese.
Leonardo da Vinci, Codice H, 1492-1516

Ho i miei amici nella mia solitudine; quando sto con essi, quanto sono lontani!
Antonio Machado, Poesie, 1962

Chi trova un'amica gli costa un tesoro.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

Chi trova un amico chiede un prestito.
Marcello Marchesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È sbagliato giudicare un uomo dalle persone che frequenta. Giuda, per esempio, aveva degli amici irreprensibili.
Marcello Marchesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nessuno è completamente infelice del fallimento del suo migliore amico.
Groucho Marx (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un amico vero ha il potere di penetrare la scorza del nostro cuore e permanere con la definitività di una conquista che non ci verrà più tolta. Non occorrono accorgimenti astuti o strategie particolari. Il legame si costruisce poco alla volta, come un puzzle che, tassello dopo tassello, viene completato con la costanza di chi agisce senza la frenesia di ottenere un risultato immediato.
Mina, su Vanity Fair, 2004

Un’amica è semplicemente una donna che la dà a qualcun altro.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e Pregiudizio, 1997

Gli egoisti sono i soli fra i nostri amici per i quali nutriamo un'amicizia disinteressata. 
Henry de Montherlant, Taccuini, 1924/72

Ci sono quelli a cui perdoniamo e quelli a cui non perdoniamo. Quelli a cui non perdoniamo sono nostri amici.
Henry de Montherlant, Taccuini, 1924/72

Il vero amico lo riconosci da come ti mente. 
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Nessuno che abbia degli amici sa cosa sia la vera solitudine, avesse pure attorno a sé come suo avversario il mondo intero.
Friedrich Nietzsche, Schopenhauer come educatore, 1874

Il prendere parte alla gioia, non il prender parte al dolore, fa l'amico.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

La mancanza di amici fa desumere invidia o superbia. Più d'uno deve i suoi amici solo alla felice circostanza di non avere alcun motivo di invidia.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

La mancanza di confidenza fra amici è un errore che non può essere biasimato senza diventare irrimediabile.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Tra gli uomini che hanno un particolare talento dell’amicizia si distinguono due tipi. L’uno è in una costante ascesa e per ogni fase del suo sviluppo trova un amico esattamente appropriato. Egli in tal modo si acquista una serie di amici che sono raramente in connessione fra loro, talvolta anzi in discordanza e in contraddizione. Ciò corrisponde pienamente al fatto che le fasi posteriori del suo sviluppo annullano o pregiudicano le fasi anteriori. Un uomo simile può essere detto scherzosamente una scala. L’altro tipo è rappresentato da colui che esercita un’attrazione su caratteri e ingegni molto diversi, sicché si acquista tutta una cerchia di amici; questi però vengono in tal modo essi stessi in amichevoli contatti fra loro, nonostante ogni diversità. Si dica un uomo simile un cerchio: perché in lui quella congenialità di disposizioni e nature così diverse doveva essere in qualche modo preformata. Del resto il dono di avere buoni amici è in parecchi uomini molto più grande del dono di essere un buon amico.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

L'ozioso è pericoloso per i suoi amici : poiché, dato che non ha abbastanza da fare, parla di ciò che i suoi amici fanno e non fanno, finisce con l'immischiarsi e si rende fastidioso; per cui si deve saggiamente stringere amicizia solo con persone laboriose.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Non si deve parlare dei propri amici, altrimenti si finisce per guastare il proprio sentimento dell'amicizia.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Erano amici, ma hanno cessato di esserlo e da ambo le parti hanno sciolto insieme il nodo della loro amicizia, il primo, perché si credeva troppo disconosciuto, il secondo, perché si credeva troppo riconosciuto - e in questo tutti e due si sono ingannati, poiché nessuno di loro conosceva abbastanza bene se stesso.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Si desidera che ci diventi piuttosto nemico l'amico di cui non si possono appagare le speranze.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Un amico t'ha rubato l'amante? Gli perdonerai. Tu hai rubato l'amante a un tuo amico? Non gli perdonerai mai.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Niente è più amichevole di un amico in difficoltà.
Tito Maccio Plauto, Epidico, II sec. a.e.c.

Molti amici sono come i parenti, finiscono per essere inutili. 
Georgia Randall (Jane Fonda), in Donne, regole... e tanti guai!, 2007

Il mio miglior amico ha sposato mia sorella. Adesso mi odia come un fratello!
Tony Randall (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per conservare un amico, è ancora più necessaria l'ostinazione che l'amicizia.
Charles Régismanset, Nuove contraddizioni, 1939

Amici. Ci si vede troppo, ci si vede meno, non ci si vede più.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Non ci sono amici: ci sono momenti d'amicizia.
ibidem

Il mio amico non è altro che la metà di me stesso; anzi, un altro me stesso. Perciò devo considerare l'amico come me stesso.
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

Chi non aiuta l'amico nel bisogno, quando si troverà nel bisogno non avrà chi l'aiuti.
ibidem

Dopo aver contratto un amico, in ogni cosa potrò consultarmi con lui; ma, prima, devo decidere chi sia vero amico.
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

Gli amici volgari stanno insieme più nel divertimento che nella gioia dell'animo; così, quando si separano, restano tristi. Gli amici virtuosi stanno insieme più nella gioia dell'animo che nel divertimento; così, quando si separano, non hanno di che pentirsi.
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

Possono prosperare solo le imprese di chi ha degli amici.
ibidem

Se gli amici sono pochi, avrò poca gioia; ma avrò in tal modo anche poca tristezza.
ibidem

Sebbene l'amico e io abbiamo due corpi, nei due corpi c'è un cuore solo.
ibidem

Un vecchio amico è un buon amico: non dobbiamo abbandonarlo. Chi senza motivo lascia un vecchio amico per uno nuovo, dopo poco se ne pentirà.
Matteo Ricci, Dell'amicizia, 1595 [4]

Un fratello può non essere un amico, ma un amico sarà sempre un fratello.
Samuel Richardson, Clarissa, 1748

Un amico è uno che sta dalla tua parte quando hai torto, non quando hai ragione. Perché quando hai ragione sono capaci tutti.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Aver molti amici è variare la propria noia.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Anche se non dobbiamo amare i nostri amici per il bene che ci fanno, è segno che non ci amano granché, se non ci fanno del bene quando possono.
Madeleine de Souvré de Sablé, Massime, 1678 (postumo)

Amico è con chi puoi stare in silenzio.
Camillo Sbarbaro, Fuochi fatui, 1956/67

Se ti capita una disgrazia, il primo impulso del tuo amico non sarà il compatimento e neppure il desiderio di aiutarti, bensì la soddisfazione di aver previsto da tempo la sventura che ti sovrastava e, in secondo luogo, la convinzione che tu stesso ne sia la causa.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

I vecchi amici sono i migliori. Re Giacomo era solito chiedere le sue scarpe vecchie: erano le più comode per i suoi piedi.
John Selden, Table Talk, 1689 (postumo)

Quando un'amica diventa troppo costosa non resta che sposarla. 
Peter Sellers (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Con un amico decidi tranquillamente di tutto, ma prima decidi se è un amico: una volta che hai fatto amicizia, ti devi fidare; prima, però, devi decidere se è vera amicizia. 
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Rifletti a lungo se è il caso di accogliere qualcuno come amico, ma, una volta deciso, accoglilo con tutto il cuore e parla con lui apertamente come con te stesso. 
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Il saggio è autosufficiente non nel senso che vuole essere senza amici, ma che può stare senza amici; e questo "può" significa che, se perde un amico, sopporta con animo sereno. 
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Spesso nella tua vita tu troverai che un libro è migliore amico di un uomo. 
Luigi Settembrini, Scritti inediti, 1909 (postumo)

Se hai aperto la bocca contro un amico, non temere, può esserci riconciliazione, tranne il caso di insulto e di arroganza, di segreti svelati e di un colpo a tradimento; in questi casi ogni amico scomparirà.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c. 

Se il ricco vacilla, è sostenuto dagli amici; se il povero cade, anche dagli amici è respinto.
ibidem

Un amico fedele è una protezione potente, chi lo trova, trova un tesoro.
ibidem

Se intendi farti un amico, mettilo alla prova; e non fidarti subito di lui. C'è infatti chi è amico quando gli fa comodo, ma non resiste nel giorno della tua sventura.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c. 

Se tu abbia un amico, o solo uno che tale si dice, te lo chiarirà la sventura.
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Ottimo servizio da rendere a un amico: − Allontanare da lui con tutti i mezzi possibili ogni occasione di fare il miserabile con noi.
Ardengo Soffici, Giornale di bordo, 1915

Gli amici non si scelgono, si fanno.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Gli amici veri sono quelli che rimangono tali anche dopo averci dimostrato più volte di non esserlo.
ibidem

Andare al matrimonio di un amico non sarà mai tanto piacevole quanto assistere al funerale di un avversario.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

I vinti non hanno amici.
Robert Southey (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dal momento in cui, fra amici, si teme il ridicolo, l’amicizia non esiste più.
Stendhal, Filosofia nova, 1803/05 (postumo 1931)

Fintanto che siamo amati, oserei dire che siamo indispensabili; e nessuno è inutile se ha un amico.
Robert Louis Stevenson, Morali laiche, 1879

Un amico è un regalo che si fa a sé stessi.
Robert Louis Stevenson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un amico è più raro di un innamorato, e comunque meno egoista.
Bram Stoker, Dracula, 1897

Mi piace avere amici rispettabili; mi piace essere il peggiore della compagnia.
Jonathan Swift, Lettere a Stella, 1710/13  (postumo 1766)

Il massimo che posso fare per un amico è semplicemente essergli amico.
Henry David Thoreau (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Volete voi liberarvi da certi importuni che vi chiamano amico? Chiedete un servigio che non appaghi la loro vanità.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Il modo più sicuro per perdere un amico è lasciargli sempre l’iniziativa di riprendere contatto. Prima o poi non si muoverà più.
Michel Tournier, Diario estimo, 1993-2000

Quando hai successo i tuoi amici sono contenti, ma soltanto quando hai un insuccesso sono veramente felici.
Harry Truman (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un solo problema è più difficile di trovare degli amici: come disfarsene.
Mark Twain (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni volta che un amico ha successo, un piccolo qualcosa muore dentro di me.
Gore Vidal, cit. su The Sunday Times Magazine, 1973

Non siamo più grati ai nostri amici della stima che hanno delle nostre buone qualità, appena osano accorgersi dei nostri difetti.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

La prosperità procura poche amicizie.
ibidem

Quando riceviamo qualche favore dai nostri amici, subito pensiamo che in virtù dell'amicizia essi son pur tenuti a ciò, ma non pensiamo affatto che non sono punto tenuti ad esserci amici.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Chiunque può simpatizzare con le sofferenze di un amico, ma ci vuole una natura molto più raffinata – ci vuole, in effetti, la natura di un vero individualista – per simpatizzare col successo di un amico.
Oscar Wilde, L'anima dell'uomo sotto il socialismo, 1891

Non ci sono estranei, solo amici che non hai ancora incontrato.
William Butler Yeats (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Sono pochissimi gli amici con cui si possa stare in silenzio. Una volta che si smette di parlare inutilmente, il corpo scandisce con naturalezza i ritmi impressi in noi nel corso di lunghi anni. La conversazione diventa lenta e pacata.
Banana Yoshimoto, Il corpo sa tutto, 2000

I veri amici afferrano quasi tutto in un istante. Fanno a gara a capirsi e vivono in un mondo senza menzogne.
Banana Yoshimoto, Il coperchio del mare, 2004

Chi è un amico? Un altro me stesso.
Zenone di Elea, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Il povero è odioso anche al suo amico, numerosi sono gli amici del ricco.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.  

Le ricchezze moltiplicano gli amici, ma il povero è abbandonato anche dall'amico che ha.
ibidem

Ci sono compagni che conducono alla rovina, ma anche amici più affezionati di un fratello.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c. 

Autori sconosciuti
  • Chi smette di esserti amico non lo è mai stato. (attribuito a Esiodo)
  • Chi trova un amico trova un tesoro. Chi trova un tesoro trova molti amici!
  • La miglior specie d'amico è quel tipo con cui puoi stare seduto in un portico e camminarci insieme, senza dire una parola, e quando vai via senti come se sia stata la miglior conversazione mai avuta.
  • Un amico è qualcuno che ti conosce molto bene e, nonostante questo, continua a frequentarti. (attribuito a Oscar Wilde - cfr. citazione di Elbert Hubbard)
  • Un vero amico è chi ti prende per mano e ti tocca il cuore. (attribuito a Gabriel García Márquez - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)
Proverbi sugli Amici
  • A chi sorride la fortuna non mancano mai amici.
  • Amico di tutti e di nessuno è tutt'uno.
  • Amico perduto lascialo andare.
  • Chi è amico di tutti è amico di nessuno. (attribuito ad Arthur Schopenhauer - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)
  • Chi manca a un sol amico, molti ne perde.
  • Chi trova un amico trova un tesoro.
  • Chi vuol conservare un amico, osservi queste tre cose: l'onori in presenza, lo lodi in assenza, e l'aiuti nel bisogno.
  • Con l'amico mangia e bevi ma non far contratti.
  • Esempi e benefici fanno gli amici.
  • Fatti amici in tempo di pace che ti servano in tempo di guerra.
  • Gli amici certi si vedono nelle cose incerte.
  • Gli " " dei miei amici sono miei amici.
  • Gli " " fanno comodo anche a casa del Diavolo.
  • Gli " " non son mai troppi.
  • Gli " " si conoscono nei bisogni.
  • Gli " " si scelgono e i parenti sono come sono.
  • Gli " " sono come le corde dei violini, non bisogna tirarli troppo.
  • I nemici dei miei nemici sono miei amici.
  • I veri amici sono come le mosche bianche.
  • Il vero amico entra quando tutti sono usciti.
  • In tempi felici non mancano amici.
  • L'amico certo si conosce nell'incerto.
  • L’amico è come il vino: se è buono migliora col tempo.
  • L’amico non è conosciuto fino a quando non è perduto.
  • L'amico si vede nel bisogno.
  • L’oro si prova nel fuoco e l’amico nella sventura.
  • Meglio sono le ferite dell'amico, che non i fraudolenti baci del nemico.
  • Né amici riconciliati, né cavoli ricucinati.
  • Prima di scegliere l'amico bisogna averci mangiato il sale sette anni.
  • Quando un amico chiede non v'è domani.
  • Se dai mal volentieri all'amico, perdi l'amico e il dono.
  • Tra amici due testimoni e un notaio.
  • Uomo senza amici è castello senza mura.
  • Val più un buon amico che cento parenti.
  • Vale più un amico che cento parenti.
Proverbi Cinesi sugli Amici
  • Chi fa del male a un mio amico fa del male anche a me.
  • Dividere il proprio riso e il proprio vino con un amico sincero sazia e disseta il doppio.
  • È difficile diventare amici in un anno, ma è molto facile offendere un amico in un'ora.
  • I vestiti migliori sono quelli nuovi, ma fra gli amici i migliori sono i più vecchi.
  • Incontrare un amico dopo tanti anni è come godersi una pioggia rinfrescante dopo un periodo di siccità.
  • Non c'è gioia più grande che trovare nuovi amici, non c'è dolore più grande che separarsi dai vecchi amici.
  • Per chi ha amici in ogni luogo, ogni luogo è piacevole.
  • Può importarci poco degli uomini, ma abbiamo bisogno di un amico.
  • Puoi accompagnare un amico sulla sua strada per migliaia di miglia, ma è inevitabile che un giorno le vostre strade si separino.
  • Quando gli uomini sono amici, anche l'acqua è dolce.
  • Senza un buono specchio una donna non può conoscere il suo vero aspetto, così come senza un vero amico un uomo non può conoscere i propri errori.
  • Un amico gentile è meglio di un fratello scortese.
Note
  1. La citazione originale (in italiano) di Richard Bach è la seguente: "Può forse | una distanza materiale separarci | davvero dagli amici? Se tu desideri essere | da Rae, non ci sei forse già?". La medesima frase si trova spesso tradotta in maniera un po' troppo "elastica" così: "Una distanza materiale non potrà mai separarci davvero dagli amici. Se anche solo desideri essere accanto a qualcuno che ami, ci sei già".
  2. La citazione di Francis Bacon si trova spesso tradotta in maniera sintetica così: "L'amicizia raddoppia le gioie e divide le angosce a metà".
  3. Anche quest'altra citazione di Bacon (come la precedente) si trova spesso tradotta in maniera poco fedele all'originale: "La peggior solitudine è essere privi di un'amicizia sincera".
  4. Le citazioni di Matteo Ricci sull'amicizia sono per lo più riformulazioni di pensieri di autori antichi (Aristotele, Seneca, ecc.).
  5. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Nemici e Inimicizia - Amore e AmiciziaContro l'Amicizia e i Falsi amici

Nessun commento: