2015-07-03

Sole - Frasi e proverbi su Sistema solare ed Eclissi

Una "splendida" raccolta di aforismi e proverbi sul sole, sul sistema solare, sull'eclissi di Sole e di Luna, e sulla Divinità solare. Il Sole è la stella attorno alla quale gravitano i corpi del sistema planetario, di cui fa parte anche la Terra, senza la quale non sarebbe possibile la vita così come la conosciamo. L'eclissi (o anche "eclisse") consiste nell'oscuramento totale o parziale di un astro dovuto all'interposizione di un altro corpo celeste tra esso e il punto di osservazione. In particolare, si verifica un eclissi solare quando la Luna si interpone tra la Terra e il Sole, mentre si verifica un'eclissi lunare quando la Terra, trovandosi tra il Sole e la Luna, investe quest'ultima col suo cono d'ombra. In una pagina di citazioni dedicata al Sole, non poteva mancare, inoltre, il testo di una delle più celebri canzoni di sempre: 'O sole mio di Giovanni Capurro e Eduardo Di Capua, resa celebre da Enrico Caruso, che è riportato in fondo alla pagina in lingua originale napoletana e traduzione in italiano. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa dedicata al sorgere del sole e al tramonto.
Un uomo sulla luna non sarà mai interessante
quanto una donna sotto il sole. (Leopold Fechtner)
1. Sole
© Aforismario

Stare al mondo può essere caro, ma c'è incluso nel prezzo un viaggio attorno al sole gratis ogni anno.
Anonimo (attribuito ad Ashleigh Brilliant)

A l'alta fantasia qui mancò possa; / ma già volgeva il mio disio e 'l velle / sì come rota ch'igualmente è mossa / l'amor che move il sole e l'altre stelle.
Dante Alighieri, Paradiso, Divina Commedia, 1304/21

La gloria è il sole dei morti.
Honoré de Balzac, La ricerca dell'assoluto, 1834

Il sole splende, non ha alternativa, niente di nuovo.
Samuel Beckett, Murphy, 1938

Dentro un raggio di sole che entra dalla finestra, talvolta vediamo la vita nell'aria. E la chiamiamo polvere.
Stefano Benni, Margherita dolcevita, 2005

Se il sole e la luna dovessero dubitare, subito si spegnerebbero.
William Blake, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche il sole ha le sue macchie.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

I fiori e il sole sono la sola bellezza che renda tollerabile la vita.
Virgilio Brocchi, Le aquile, 1949

Il medesimo sole fa conoscere ed onora le gesta di uno, espone al biasimo le azioni di un altro. Si contristano per la sua presenza le notturne strige, il rospo, il basilisco, il gufo: esseri solitari, notturni e sacri a Plutone. Esultano invece gallo, fenice, cigno reale, cigno, aquila, lince, ariete e leone.
Giordano Bruno, Le ombre delle idee, 1582 

"Il sole splende per tutti, buoni e cattivi". Bella ingiustizia! Sui cattivi, almeno, ci dovrebbe piovere
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Quando tutti i giorni diventano uguali è perché non ci si accorge più delle cose belle che accadono nella vita ogni qualvolta il sole attraversa il cielo.
Paulo Coelho, L'alchimista, 1988

È facile per chi sta al sole predicare a chi rimane nell'ombra.
Arthur Conan Doyle, La compagnia bianca, 1891

Il sole è buono per chi lo piglia da fermo, sdraiato. Per chi lo porta sulla schiena da prima luce fino a sera, il sole è un sacco di carbone.
Erri De Luca, Montedidio, 2002

Il sol, che chiaro a tutti gli altri splende, / a me d'oscurità velato appare.
Angelo Di Costanzo, Rime amorose, XVI sec.

Non avessi visto il Sole / Avrei sopportato l'oscurità / Ma la Luce un rinnovato Deserto / Del mio Deserto ha fatto −
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Anche il sole penetra nelle latrine, ma non ne è contaminato. 
Diogene di Sinope, in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Il falso amico è come l'ombra che ci segue fin che dura il sole.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

C’è la ragionevole certezza che questo nostro sole debba un giorno andare verso l’estinzione delle sue radiazioni; che per lo meno debba accadere, un certo giorno, che questa nostra terra, con il diminuire delle maree e il rallentamento del suo moto, sarà morta e fredda, e tutto ciò che è vissuto su di essa diventerà freddo e morto. Sicuramente l’uomo deve finire. Questo è fra tutti gli incubi quello più insistente e convincente.
Freeman Dyson, Infinito in ogni direzione, 1988

Ciò che è stato sarà e ciò che si è fatto si rifarà; non c'è niente di nuovo sotto il sole.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.

Il sole è nuovo ogni giorno. 
Eraclito, Frammenti, VI-V sec. a.e.c.

A mezzogiorno il sole è rimasto a guardare fissamente dall'alto deserto la terra, che gira sotto il suo sguardo. Un campo di grano, che muta la veste verde nella veste d'oro, crede d'averlo per sé solo e ne gode.
Giuseppe Fanciulli, Creature, 1918

Un uomo sulla luna non sarà mai interessante quanto una donna sotto il sole.
Leopold Fechtner, in Gino & Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, 1995

I sogni cedono il posto alle impressioni di un nuovo giorno come lo splendore delle stelle cede alla luce del sole.
Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, 1900

Quando si adora il sole [...] è duro andare dove il sole non brilla mai.
John Galsworthy, Ancella, 1931

Il sole vorrebbe andar a letto con la luna, ma non riesce a fissarle un appuntamento.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il sole e la luna: i due grandi occhi di Dio.
ibidem

Si crede un sole, ma non è che un fuoco fatuo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La religione ebbe inizio quando l’uomo capì che il sole aveva pietà per quei semi che egli aveva piantato nella terra.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

L’arte ebbe inizio quando l’uomo cominciò a glorificare il sole con l’inno della gratitudine.
ibidem

L’albero che cerca di ingannare la vita vivendo nell'ombra, avvizzisce quando lo si trapianta al sole.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Volgi la faccia al sole e le ombre cadranno dietro di te.
Jan Goldstein (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La luna, finché è sola nel cielo, campeggia su tutte le stelle, ma quando poi spunta il sole, o scompare o non si vede più. Non v'accostate mai a chi vi può eclissare, ma a chi vi può mettere in evidenza.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Il sole ha cinque miliardi di anni, e si valuta che resterà invariato - cioè irraggerà la stessa quantità di energia - per circa altri cinque miliardi di anni, e quindi la terra potrà ospitare la vita,  se non ci distruggiamo prima, per altri cinque miliari di anni.
Margherita Hack, Intervista dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2001

Il sole stesso fu un tempo una novità, e fu una novità la terra, e una novità l'uomo.
Jean Jaurès, Lo spirito del socialismo, 1964 (postumo)

Non posso nascondere il sole con un pugno di polvere.
Omar Khayyam, Quartine, XII sec.

È ben nota la pretesa di avere un posto al sole. Meno noto è che il sole tramonta appena il posto è raggiunto.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Né il sole né la morte si possono guardare fissamente.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Il sole dei vivi non scalda più i morti.
Alphonse de Lamartine, L'isolamento, 1820

Sole. Considerato un dio nell'antichità, signore del mondo, per la sua importanza nel creato conserva sempre una dimensione, se non semidivina, magica, soprannaturale, ed è il simbolo più frequente della divinità. Una miriade di connessioni lo legano alle cose, come fonte della luce e della vita, formalizzate in ogni lingua in locuzioni, modi di dire e proverbi. Nell’immaginario condivide con la Luna la sovranità dei cieli e degli astri, con elementi (piante, fenomeni, cicli) che obbediscono a lui oppure al nostro pianeta. Regolatore del tempo determina col suo corso apparente l’anno, detto appunto solare, e le feste fisse (vedi Natale), mentre quelle mobili si regolano sulla sua sposa o sorella (vedi Pasqua, Quaresima, Sabato Santo). Governa quindi il ciclo della vegetazione, i lavori agricoli, la navigazione con i suoi punti fondamentali: i solstizi e gli equinozi. Contrapposto alla notte, alla pioggia, rimedio al freddo, è desiderato o temuto, onorato e invocato con preghiere, formule, scongiuri che sono ancora nella memoria collettiva, molti retaggio di tempi antichissimi.
Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani, 2007

Cos'è più utile, il sole o la luna? La luna, naturalmente, essa risplende quando è buio, mentre il sole splende solo quando c'è luce.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Talvolta il Sol, poiché di Giove / Tacquero i lampi procellosi e i tuoni, / Delle nuvole straccia il fosco velo, / E più bella che pria mostra la fronte / Che tutto allegra di suo riso il mondo.
Vincenzo Monti, Prometéo, 1797 (incompiuto)

Astro possente! Che sarebbe la tua felicità, se non avessi coloro ai quali risplendi!
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Chi vede un gigante esamini prima la posizione del sole e faccia attenzione che non sia l'ombra di un pigmeo.
Novalis, Frammenti, 1795/1800

Se oggi i popoli civili più non credono che il sole, ogni sera, si tuffi nell'oceano, hanno altre credenze che non più di questa si accostano alla verità.
Vilfredo Pareto, Trasformazioni della democrazia, 1921 

C'è qualcosa di nuovo oggi nel sole / anzi d'antico: io vivo altrove e sento / che sono intorno nate le viole
Giovanni Pascoli, L’Aquilone, Primi poemetti, 1904/07

Non c'è niente che sappia di morte più del sole in estate, della gran luce, della natura esuberante. Tu fiuti l'aria e senti il bosco e ti accorgi che piante e bestie se ne infischiano di te. Tutto vive e si macera in se stesso. La natura è la morte.
Cesare Pavese, Il diavolo sulle colline, 1949

Ci sono pittori che dipingono il sole come una macchia gialla, ma ce ne sono altri che, grazie alla loro arte e intelligenza, trasformano una macchia gialla nel sole.
Pablo Picasso, cit. su Ogoniok, 1926

Amare il prossimo, certo; ma anche il sole, come lo si ama? − là dov'è. Immaginate se si mettesse ad avvicinarsi.
Pierre Reverdy, En vrac, 1929

Una splendida giornata / sempre con il sole in faccia fino a sera, / finché la sera di nuovo sarà.
Vasco Rossi, Splendida giornata, 1982

Solo un cuore fedele è sole e luna, o meglio, sole e niente luna, perché splende radioso e immutabile fedele a mantener sempre il suo corso.
William Shakespeare, Enrico V, ca. 1599

Orgoglio dei cieli è il limpido firmamento, spettacolo celeste in una visione di gloria! Il sole mentre appare nel suo sorgere proclama: "Che meraviglia è l'opera dell'Altissimo!". A mezzogiorno dissecca la terra, e di fronte al suo calore chi può resistere? Si soffia nella fornace per ottenere calore, il sole brucia i monti tre volte tanto; emettendo vampe di fuoco, facendo brillare i suoi raggi, abbaglia gli occhi. Grande è il Signore che l'ha creato e con la parola ne affretta il rapido corso.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Che c'è di più luminoso del sole? Anch'esso scompare.
ibidem

Nella notte una candela è più luminosa del sole. 
Sting, Englishman In New York, 1987 

In una bella mattina di primavera, tutti i peccati umani sono perdonati. Un tal giorno è tregua per il vizio. Mentre questo sole si offre per cauterizzare le ferite del peccato, il peccatore più vile può ritornare innocente.
Henry David Thoreau, Walden, 1854

Anche quando il cielo è coperto, il sole non è scomparso. È ancora lì dall'altra parte delle nuvole.
Eckhart Tolle, Il potere di adesso, 1999

Io songo nato addò sta 'e casa 'o sole. / 'O sole me cunosce 'a piccerilio; / 'o primmo vaso 'nfronte - ero tantillo - / m'ha dato quanno stevo int' 'o spurtone. / E m'ha crisciuto dint' 'e braccia soje, / scanzanname 'a malanne e malatie. / 'O sole! 'O sole... è tutt' 'a vita mia... io senza 'o sole nun pozzo campa'. [2]
Totò (Antonio De Curtis), 'O sole, Poesie, 1953/64

L'ammore è na jurnata 'e sole / ca schioppa all'intrasatta dint' 'o core. / E 'o sole mio si tu!... [3]
Totò (Antonio De Curtis), All'intrasatta..., Poesie, 1953/64

Un banchiere è un tizio che vi presta l'ombrello quando c'è il sole e lo rivuole indietro un minuto prima che cominci a piovere. 
Mark Twain (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La verità è il sole delle intelligenze.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

L'astro delle notti, per la sua relativa vicinanza alla Terra, per lo spettacolo sempre rinnovantesi delle sue fasi, fin dai tempi più remoti ha condiviso con il Sole l'attenzione degli abitanti della Terra; ma il Sole abbacina la vista e lo splendore della sua luce obbliga i suoi ammiratori ad abbassare lo sguardo. La bionda Diana invece, più umana, si offre compiacentemente alla vista nella sua grazia modesta.
Jules Verne, Dalla Terra alla Luna, 1865

Autunno. Il post-scriptum del sole.
Pierre Véron, Il carnevale del dizionario, 1874

Le donne sono come fiori: se cerchi di aprirli con la forza, i petali ti restano in mano e il fiore muore. Perché solamente con il calore si schiudono. E l’amore e la tenerezza insieme sono il sole per una donna.
Fabio Volo, È una vita che ti aspetto, 2003

Datemi il fulgido sole silente, con tutti i raggi in pieno splendore.
Walt Whitman, Foglie d'erba, 1855/92

Fingi di credere che il mondo giri attorno al sole; ma in fondo in fondo sei persuaso che gira intorno a te.
Miguel Zamacoïs, Almanacco delle lettere francesi e straniere, 1924

Proverbi sul Sole
  • A volte si crede di trovare il sole d'agosto e si trova la luna di marzo.
  • Casa dove non batte il sole entra il medico a tutte l’ore.
  • Chi ha il capo di cera, non s'esponga al sole.
  • Dove non va il sole, va il dottore.
  • Il " " di marzo lascia il segno. [4]
  • Il " " di marzo muove ma non risolve.
  • Il " " di marzo prendilo passeggiando.
  • Il " " di marzo scortica.
  • Il " " è di tutti.
  • Il " " è la fascina dei poveri.
  • Il " " fa lume anche dietro i nuvoli.
  • Il " " oscura le candele.
  • Il " " splende per tutti.
  • Non c'è sabato senza sole, non c'è donna senza amore.
  • Quando c’è il sole non ti curare della luna.
  • Quando il sole fa capolino l’acqua o c’è o sta vicino.
  • Quando il " " lascia la nebbia la nebbia lascia il sole.
  • Quando il " " si offusca la mattina, la pioggia è vicina.
  • Quando il " " splende, splende per tutti e quando non c’e` non c’e` per nessuno.
  • Quando piove e c’e` il sole tutte le vecchie vanno in amore.
  • Quando viene il sole viene per tutti.
  • Quel che al sole molto dura o secca o si matura.
  • Sole a finestrelle acqua a catinelle.
  • " " bianco scirocco in campo.
  • " " d’inverno e amore di maliarda tardi viene e poco tarda.
  • " " di marzo o ti tingo o t’ammazzo.
  • " " di marzo prendilo un po’ alla volta.
  • " " di vetro e aria di fessura portano l'uomo alla sepoltura.
  • " " settembrino prendilo in cammino.
  • Sotto il sole c’è posto per tutti.
  • Un’ora di bel sole asciuga cento bucati.
Proverbi Africani
  • Il sole brucia la schiena, la fame il ventre.
  • Il sole e la luna sono le migliori lampade.
  • Il sole non dimentica alcun villaggio.
  • Non esiste un unico giorno, anche domani il sole risplenderà.
Stare al mondo può essere caro,
ma c'è incluso nel prezzo un viaggio attorno al sole gratis ogni anno.
2. Sistema solare
© Aforismario

In mezzo a tutti sta il Sole. Chi infatti, in tale bellissimo tempio, metterebbe codesta lampada in un luogo diverso o migliore di quello, donde possa tutto insieme illuminare? Perciò non a torto alcuni lo chiamano lucerna del mondo, altri mente, altri reggitore. Trismegisto lo chiama Dio visibile, Elettra, nella tragedia di Sofocle, colui che tutto vede. Così, per certo, come assiso su un trono regale, il Sole governa la famiglia degli astri che gli fa da corona. 
Niccolò Copernico (Mikołaj Kopernik), De revoutionibus orbium coelestium, 1543

Le orbite descritte dai pianeti attorno al Sole sono ellissi di cui il Sole occupa uno dei fuochi.
Johannes Kepler (Keplero), Astronomia nova, 1609 (Prima legge o legge delle ellissi)

Il raggio vettore che va dal Sole a un pianeta spazza aree uguali in intervalli di tempo uguali.
ibidem (Seconda legge o legge delle aree)

I quadrati dei periodi di rivoluzione dei pianeti sono proporzionali ai cubi dei semiassi maggiori delle loro orbite. 
Johannes Kepler (Keplero), Harmonices mundi, 1619 (Terza legge o legge dei tempi)

Questa elegantissima compagine del Sole, dei pianeti e delle comete non poté nascere senza il disegno e la potenza di un ente intelligente e potente.
Isaac Newton, Principi matematici della filosofia naturale, 1687

L'uomo è un sole, i suoi sensi sono i suoi pianeti.
Novalis, Frammenti, 1795-1800

La materia in sé non esiste. Ogni materia nasce e consiste solo mediante una forza, quella che porta le particelle atomiche a vibrare e che le tiene insieme come il più minuscolo sistema solare.
Max Planck, L'essenza della materia, 1944 (conferenza)

Il mondo degli esseri viventi è un solo organismo. La stessa vita generale di questo organismo non è Dio, ma è solo una delle Sue manifestazioni, come il nostro pianeta è una parte del sistema solare che a sua volta fa parte di un altro sistema più grande e così via. 
Lev Tolstoj, Diari, 1847-1910 (postumo, 1928/58)

Nessuno può fissare il sole mentre risplende,
ma tutti lo guardano durante l'eclissi. (Baltasar Gracián)
3. Eclissi di Sole e di Luna
© Aforismario

È durante l'eclissi che il sole e la luna possono stare insieme. Non sapremo mai le parole che si sono sussurrati l'un l'altra. Non dobbiamo mai scordare che questi rari momenti accadono soltanto poche volte nell'arco di una vita e sono unici.
Sergio Bambarén, Il Sole e la Cometa, 2003

Il sole e la luna si abbracciano, e anche se il loro legame non durerà che pochi istanti, sarà abbastanza perché il loro amore continui a crescere almeno fino a che potranno stare di nuovo insieme ancora una volta, probabilmente più vecchi di venti o trent'anni.
Sergio Bambarén, Il Sole e la Cometa, 2003

Il desiderio di individuare uno scopo in ogni dove è naturale in un animale che vive circondato da macchine, da opere d'arte, da strumenti e da manufatti aventi una precisa destinazione; un animale, per di più, i cui pensieri sono costantemente dominati dai propri obiettivi personali. Un'automobile, un apriscatole, un cacciavite o un forcone giustificano tutti la domanda: "A che cosa serve?". È probabile che i nostri predecessori pagani si siano posti il medesimo interrogativo sul tuono, sulle eclissi, sulle rocce e sui corsi d'acqua. 
Richard Dawkins, Il Fiume della Vita, 1995

La specie umana ha sentito il bisogno respiratorio di allargare i bronchi e sconfinare oltre i bordi dell'esistenza assegnata. Questo bisogno fu più importante dell'organizzarsi in comunità sociali. I numeri che permettono i calcoli del cielo precedono le legislature, Pitagora viene prima di Pericle e Platone. La scoperta del ciclo di apparizione delle comete e delle eclissi precede la polis. Le regole del triangolo spuntano prima della politica. 
Erri De Luca, Sulla traccia di Nives, 2005

Il Tramonto di Sera - è naturale - / ma un Tramonto all'Alba / capovolge la Natura - Signore - / Così Mezzanotte - diventa - Mezzogiorno - / le Eclissi sono - previste - / e la Scienza a loro s'inchina - / ma fa che una si affacci all'improvviso - / l'Orologio di Geova - è guasto -.
Emily Dickinson, Poesie, 1850/86

Nessuno può fissare il sole mentre risplende, ma tutti lo guardano durante l'eclissi.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Basta una nube a eclissare perfino il sole.
ibidem

Spiegare al popolo le eclissi, perché non le consideri come miracoli. Una cosa che si sa prima che avvenga non può esser ritenuta miracolosa. 
Dmitrij Merežkovskij, Pietro il Grande, 1905

Il mondo non va né a destra né a sinistra. Il mondo continua a girare attorno a se stesso, con regolari eclissi di luna e di sole.
Emilio Lussu, Marcia su Roma e dintorni, 1933

Gl’ingegni meschini esultano per gli errori dei grandi geni, come i gufi si rallegrano per un’eclissi di sole.
Antoine Rivarol, Massime, pensieri e paradossi, 1852 (postumo)

Narra una leggenda cinese di due amanti che non riescono mai a unirsi. Si chiamano Notte e Giorno. Nelle magiche ore del tramonto e dell’alba gli amanti si sfiorano e sono sul punto di incontrarsi, ma non succede mai. Dicono che se fai attenzione, puoi ascoltare i lamenti e vedere il cielo tingersi del rosso della loro rabbia. La leggenda afferma che gli dèi hanno voluto concedere loro qualche attimo di felicità; per questo hanno creato le eclissi, nel corso delle quali gli amanti riescono a unirsi e fanno l’amore.
David Trueba, Quattro amici, 1999

Eclisse di sole e di luna non portano mai fortuna.
Proverbio

Segno in cielo, disgrazia in terra.
Proverbio

Tonatiuh - Dio Sole Atzeco - Museo nazionale di antropologia di Città del Messico
4. Divinità solare
© Aforismario

Il culto dell’umanità ha per origine e obbiettivo principale il Sole. Il Sole è la sorgente della vita nell'universo; la sua luce è la sorgente d’ogni bellezza; il moto ch’esso produce è la fonte d’ogni bene. Egli è quindi il Vero, il Bello, il Buono: esso è uno e trino.
Emilio Bossi, Gesù Cristo non è mai esistito, 1904 [1]

La prima adorazione dell’umanità va al ministro maggiore della natura, al datore di ogni bene, alla luce increata ed eterna, alla forza fecondante dell’universo. Dal Sole deriva l’idea prima di Dio.
ibidem

I lavori degli orientalisti hanno oramai stabilito che l’etimologia stessa del nome Dio viene da un attributo del sole, da Devv e dalla radice divv che nel sanscrito, lingua primitiva dei popoli ariani, significa appunto il luminoso.
ibidem

La vita degli Dei Redentori è la descrizione della vita del Sole. Essi nascono tutti al solstizio d'inverno, e precisamente il 25 dicembre, quando il Sole, che sembrava vicino a spegnersi, torna a rinascere. È il bambino. Ed essi muoiono tutti per tosto risuscitare all'equinozio di primavera, allorché il sole riprende tutta la sua celeste potenza e trionfa delle tenebre dell'inverno, del male, di Tifone, di Siva, di Arimane, di Satana.
Emilio Bossi, Gesù Cristo non è mai esistito, 1904 [1]

L’idea di Dio risale dunque in origine al semplice concetto del Sole, di questo corpo luminoso che esercita tanta influenza così sulla vita dell’uomo come di tutta la natura.
ibidem

In Egitto il Sole era il generatore dell’universo, il creatore degli esseri e delle cose, e, come nell'India, vi era chiamato il Padre Celeste. Egli era il principio attivo e luminoso, che l’antica inscrizione d’uno degli obelischi egizi trasportato a Roma nel Circo Massimo così definiva: «Il grande Dio, il giusto Dio, il tutto splendente». Egli era il principio universale; il fluido luminoso, igneo, sottilissimo, il quale riempie l’universo.
Emilio Bossi, Gesù Cristo non è mai esistito, 1904 [1]

Il primo giorno del calendario è ancor oggi consacrato al Sole, come lo dimostra anche il nome. Domenica viene da Dominus, il Signore; così era chiamato il Sole all'epoca in cui nacque il cristianesimo.
ibidem

Tutte le nostre cerimonie del sabato santo e sopra tutte quelle del fuoco nuovo, del famoso cero pasquale non hanno altro significato né altra origine che il trionfo del Sole sulle Tenebre, che ha luogo all'equinozio di primavera, a Pasqua. Un certo numero di orazioni di questo offizio non sono che la riproduzione quasi letterale degli inni vedici, in cui le parole Aryas e Dasyous furono sostituite con quelle di Ebrei ed Egiziani. La parola Alleluia (all, elevato e oulia, brillante) era il grido di gioia che pronunciavano gli antichi Persi adoratori del Sole quando celebravano, a Pasqua, il ritorno del Sole.
Emilio Bossi, Gesù Cristo non è mai esistito, 1904 [1]

Dal momento che gli uomini avevano bisogno d'un Dio, perché non attenersi al Sole, a questo Dio visibile adorato da tanti popoli? Quale essere aveva più diritti agli omaggi dei mortali che l'astro del giorno, che illumina, riscalda, vivifica tutti gli esseri, l'astro la cui presenza rianima e ringiovanisce la natura, la cui assenza sembra immergerla nella tristezza e nel languore? Se qualche essere era adatto a promettere al genere umano potere, attività, felicità, durata, era senza dubbio il Sole: esso avrebbe potuto esser considerato dall'umanità come il padre della natura, come l'anima del mondo, come la Divinità. Almeno, non si sarebbe potuto negarne l'esistenza senza essere pazzi, né rifiutarsi di riconoscere il suo influsso e i suoi benefìci.
Paul Henri Thiry d'Holbach, Il buon senso, 1772

La religione Cristiana è una parodia della venerazione solare, nella quale hanno messo un uomo di nome Cristo al posto del Sole, e gli hanno reso l'adorazione originariamente resa al Sole.
Thomas Paine, Saggio sull'origine della Libera Massoneria, 1803/1805

Enrico Caruso
'O sole mio
Giovanni Capurro e Eduardo Di Capua, 1898 
(cantata da Enrico Caruso e altri)

Che bella cosa na jurnata 'e sole, / l'aria serena doppo na tempesta! / Pe' ll'aria fresca pare gia' na festa... / Che bella cosa na jurnata 'e sole. / Ma n'atu sole / cchiu' bello, oi ne' / 'o sole mio / sta 'nfronte a te! / 'O sole, 'o sole mio / sta 'nfronte a te / sta 'nfronte a te. / Quanno fa notte e 'o sole se ne scenne, / me vene quase 'na malincunia; / sotto 'a fenesta toia restarria / quanno fa notte e 'o sole se ne scenne. / Ma n'atu sole / cchiu' bello, oi ne' / 'o sole mio / sta 'nfronte a te! / 'O sole, 'o sole mio / sta 'nfronte a te / sta 'nfronte a te!

Il mio Sole
Traduzione in italiano a cura di Aforismario

Che bella cosa una giornata di sole, / l'aria serena dopo una tempesta! / Per l'aria fresca sembra già una festa... / Che bella cosa una giornata di sole. / Ma un altro sole / più bello, o bimba, / il sole mio
sta sulla tua fronte! / Il sole, il sole mio / sta sulla tua fronte / sta sulla tua fronte. / Quando fa sera e il sole se ne scende, / mi viene quasi una malinconia, / rimarrei sotto la tua finestra / quando fa sera e il sole se ne scende. / Ma un altro sole / più bello, o bimba, / il sole mio / sta sulla tua fronte!

Note
  1. Emilio Bossi (pseudonimo Milesbo), Gesù Cristo non è mai esistito, 1904 © Società Editoriale Milanese e © 1976 La Fiaccola di Ragusa.
  2. Io sono nato dove sta di casa il sole. / Il sole mi conosce da piccolo; / il primo bacio in fronte - ero un mocciosetto - me l'ha dato quando stavo nel cestone. / E m'ha cresciuto tra le sue braccia, / evitandomi malanni e malattie. Il sole! Il sole... è tutta la vita mia... io senza il sole non posso vivere (Totò, Il sole - traduzione dal napoletano a cura di Aforismario).
  3. L'amore è una giornata di sole / che scoppia all'improvviso dentro al cuore. / E il mio sole sei tu... (Totò, All'intrasatta)
  4. È credenza comune che faccia male stare al sole in nel mese di Marzo, non solo per lo squilibrio che si determina tra le zone assolate e quelle in ombra, cosa che facilmente può provocare malanni. Infatti la tradizione attribuisce al sole di marzo delle qualità straordinarie, come quelle di guarire malattie, risvegliare dal sonno le piante, ridare vigore a organismi malati. Al tempo stesso occorreva far attenzione a esporsi troppo al sole marzolino perché poteva far male: dare capogiri, alterare la mente e perfino il carattere. Per questo verso questo sole c’era diffidenza e attenzione, più di tipo magico che fisico. Il fenomeno si può ricollegare al fatto che le solate di marzo risvegliano la natura, le gemme delle piante, i fiori dei prati, gli animali dal letargo. Inoltre il sole in questo periodo arriva passando attraverso nebbie o zone umide dell’atmosfera che possono agire come lenti e provocare concentrazioni con alterazioni di ciò che colpiscono. Per eliminare le influenze negative del sole di marzo era in uso un curioso scongiuro: andare sul tetto della casa il primo del mese e mostrare il sedere scoperto al sole dicendo: Sole di marzo, cuocimi il culo e non cuocermi altro! (Carlo Lapucci, Dizionario dei proverbi italiani © 2007 Arnoldo Mondadori Editore).
  5. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Stelle

Nessun commento: