2015-07-04

Stelle - Frasi su Cielo stellato, Astri e Comete

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più belle sul cielo stellato, le stelle cadenti e gli astri in genere. Secondo la definizione classica, una stella è un corpo celeste che brilla di luce propria, caratteristica che la distingue dai pianeti, i quali, invece, riflettono la luce che ricevono dalle stelle (come accade, per esempio, con la Terra che riflette la luce del Sole). Quelle che comunemente vengono chiamate "stelle cadenti" sono in realtà delle meteore, cioè frammenti di corpi celesti che, quando attraversano l'atmosfera terrestre, si incendiano a causa dell'attrito, creando un effetto luminoso di breve durata ma molto suggestivo per chi osserva il cielo stellato di notte. Su Aforismario trovi altre raccolte di frasi correlate a questa dedicate al Sole e alla Luna.
Siamo tutti nel fango, ma alcuni di noi guardano verso le stelle. (Oscar Wilde)
1. Stelle
© Aforismario

I sogni sono come le stelle, basta alzare gli occhi e sono sempre là.
Anonimo

Le stelle sono piccole fessure attraverso le quali fuoriesce la luce dell'infinito.
Anonimo (attribuito a Confucio)

Non è nelle stelle che è conservato il nostro destino, ma in noi stessi.
Anonimo (attribuito a William Shakespeare - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Tre cose ci sono rimaste del Paradiso: le stelle, i fiori e i bambini.
Anonimo (attribuito a Dante Alighieri - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Al mondo non vi sono felicità né dolore assoluti, la vita di un uomo felice è un quadro dal fondale d'argento con delle stelle nere: la vita di un uomo infelice è un fondo nero con delle stelle d'argento.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838 

Bisogna, ogni tanto, volgere gli occhi al cielo con tutte le sue stelle per rendersi conto che la vita è una cosa sublime e che va vissuta nella maniera migliore in ogni attimo perché è una occasione unica, irripetibile.
Romano Battaglia, Notte infinita, 1989

Il significato della vita è ovunque lo cerchiamo. Sotto un cielo di stelle, tra i pini del bosco, in un volo di uccelli. 
Romano Battaglia, Il silenzio del cielo, 1999

Dobbiamo imparare a determinare la rotta guardando le stelle e non lasciarci ingannare dalle luci incerte di navi lontane che passano.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Ci sono persone al mondo che si accontentano del pranzo, della cena e di un letto per dormire. Sono gli esseri semplici che sanno ammirare le stelle del cielo e le piccole cose.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

Ammiriamo il firmamento e non ci accorgiamo di calpestare le stelle sulla terra.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Se tutti gli enigmi sono risolti, le stelle si spengono. Se tutto il segreto è restituito al visibile, e più che al visibile, all'evidenza oscena, se ogni illusione è restituita alla trasparenza, allora il cielo diventa indifferente alla terra. 
Jean Baudrillard, Le strategie fatali, 1983

Ami tu le stelle? Nessun poeta ha potuto infilzarle per farne una collana.
Ambrogio Bazzero, Storia di un'anima, 1885 (postumo)

L'uomo è la propria stella; e l'anima che può foggiare un onesto e perfetto uomo comanda ogni luce, ogni influsso, ogni fato; nulla per lui accade o presto o troppo tardi. I nostri atti sono i nostri angeli, buoni o cattivi, le fatali ombre che ci camminano accanto in silenzio.
Francis Beaumont e John Fletcher, La fortuna dell'uomo onesto, 1646

La notte non è meno meravigliosa del giorno, non è meno divina; di notte risplendono luminose le stelle, e si hanno rivelazioni che il giorno ignora. 
Nikolaj Berdjaev, Nuovo Medioevo, 1923

Chi non ha luce in viso, non diventerà mai una stella. 
William Blake, Proverbi infernali, in Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno, 1790/93 

La scoperta di un piatto nuovo è più preziosa per il genere umano che la scoperta di una nuova stella.
Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825

Punta alla luna. Anche se la manchi finirai tra le stelle.
Les Brown (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Le stelle sono varianti rifiutate della terra.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Le stelle, una delle cose riuscite di più.
Carter Chambers (Morgan Freeman), in Non è mai troppo tardi, 2007

Non aver mai paura di uno scontro. Anche quando i pianeti collidono, dal caos nasce una stella. 
Charlie Chaplin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Possiamo scalare il cielo e trovare miriadi di nuove stelle, ma ne mancherà sempre una che ancora non abbiamo scoperto: quella su cui siamo nati.
Gilbert Keith Chesterton, L'imputato, 1901

Nessun giorno è uguale all'altro, ogni mattina porta con sé un particolare miracolo, il proprio momento magico, nel quale i vecchi universi vengono distrutti e si creano nuove stelle. 
Paulo Coelho, Sulla sponda del fiume Piedra mi sono seduta e ho pianto, 1994

Tutto è determinato da forze sulle quali non abbiamo alcun controllo. Lo è per l'insetto come per le stelle. Esseri umani, vegetali, o polvere cosmica, tutti danziamo al ritmo di una musica misteriosa, suonata in lontananza da un pifferaio invisibile.
Albert Einstein, su Saturday Evening Post, 1929

Il sole, la luna e le stelle sarebbero già scomparse da un bel po' di tempo... se fossero state alla portata delle mani predatorie degli uomini.
Havelock Ellis, la danza della vita, 1923

Se le stelle apparissero una sola notte ogni mille anni, come gli uomini potrebbero credere e adorare, e serbare per molte generazioni la rimembranza della città di Dio?
Ralph Waldo Emerson, Natura, 1836

Aggancia il tuo carro a una stella.
Ralph Waldo Emerson, Società e solitudine, 1870

Tutto il cielo è popolato di stelle. Sono le stelle piccolissime e immense. Sono punti d'un ricamo luminoso che scintillano su un velluto cupo, che tramano su un velo diafano, che impallidiscono su una seta cilestrina. Sono lucciole erranti per prati infinitamente vasti, con un palpito continuo, mai stanco.
Giuseppe Fanciulli, Creature, 1918

Perché noi occidentali crediamo nelle stelle e negli oroscopi che cadono dalle stelle e abbiamo dimenticato che i nostri gesti lenti, agili o violenti modificano le stelle, il loro equilibrio, la loro luce, il loro giro?
Umberto Galimberti, Il gioco delle opinioni, 1989

Chi è nel fango tende a guardare le stelle. 
Ava Gardner, in La contessa scalza, 1954 (cfr. citazione di Oscar Wilde)

Le stelle stanno a guardare gli uomini che le guardano.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La notte, le stelle non riescono a chiudere occhio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La luna inciampa nel buio e vede le stelle.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Miliardi di stelle scintillano lassù per sigillare ogni notte il nostro desiderio di infinito.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Si perde la testa a voler saper troppo delle stelle. Se ci misuriamo con i loro numeri siamo sbalorditi, e oltretutto i loro numeri, desunti dai nostri studi, rischiano di essere imprecisi, mentre alla fine si risale a nient'altro che al caos. Accontentiamoci di ammirarle, e forse è questo il loro scopo, essere ammirate.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Che cos'è l’uomo, se non un essere inquieto che vorrebbe sollevarsi da terra? Cosa, se non un anelito che si protende verso le stelle?
Kahlil Gibran, Gesù figlio dell'Uomo, 1928

Non si bramano le stelle, / ma del loro splendor ci si rallegra, / e con incanto si guarda in alto, / in ogni notte serena.
Johann Wolfgang Goethe, Conforto nelle lacrime, 1801

Nessuno è tanto derelitto da non avere la propria stella; e se è sventurato, ciò accade perché non ha saputo riconoscerla.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

Nella nostra galassia ci sono quattrocento miliardi di stelle, e nell'universo ci sono più di cento miliardi di galassie. Pensare di essere unici è molto improbabile. 
Margherita Hack, Intervista dell'Istituto Italiano per gli Studi Filosofici, 2001

Tutta la materia di cui siamo fatti noi l’hanno costruita le stelle, tutti gli elementi dall’idrogeno all’uranio sono stati fatti nelle reazioni nucleari che avvengono nelle supernove, cioè queste stelle molto più grosse del Sole che alla fine della loro vita esplodono e sparpagliano nello spazio il risultano di tutte le reazioni nucleari avvenute al loro interno. Per cui noi siamo veramente figli delle stelle.
Margherita Hack, Intervista di Cortocircuito 

Per quanto difficile possa essere la vita, c'è sempre qualcosa che è possibile fare. Guardate le stelle invece dei vostri piedi.
Stephen Hawking, Videomessaggio all'università di Cambridge, 2012

Se ti seduce un lumicino, seguilo. Ti conduce nella palude? certo tu ne esci; ma se non lo segui, per tutta la vita ti martoria il pensiero che esso forse poteva essere la tua stella.
Christian Friedrich Hebbel, Diario, 1835/63

La maggior parte degli uomini sono come una foglia secca, che si libra nell'aria e scende ondeggiando al suolo. Ma altri, pochi, sono come le stelle fisse, che vanno per un loro corso preciso, e non c'è vento che li tocchi, hanno in sé stessi la loro legge e il loro cammino. 
Hermann Hesse, Siddharta, 1922

Due cose riempiono l'animo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto più spesso e più a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale dentro di me.
Immanuel Kant, Critica della ragion pratica, 1788

Quando il ricco va in carrozza, circondato dalle fiaccole nella notte scura, vede un tratto più avanti del povero che cammina al buio pesto: ma non vede le stelle, poiché glielo impediscono appunto le sue fiaccole.
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 (postumo 1909/49)

Ogni atomo nel tuo corpo viene da una stella che è esplosa. E gli atomi nella tua mano sinistra vengono probabilmente da una stella differente da quella corrispondente alla tua mano destra. È la cosa più poetica che conosco della fisica: tu sei polvere di stelle.
Lawrence Maxwell Krauss, A Universe From Nothing, 2012

Anche in un cielo oscuro che non lascia intravedere nulla, si nasconde inevitabilmente una stella che brilla
Minori Kushieda, Toradora!, 2008/09

Poveretto è chi non vede le stelle senza una botta in testa.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Non si volta chi a stella è fisso.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Il suo divertimento era di passeggiare contando le stelle
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Tendi alle stelle anche se devi stare su un cactus.
Susan Longacre (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I segni esteriori, quelli visibili, tangibili, della fortuna e dell'ascesa si manifestano soltanto quando in realtà è cominciata la parabola discendente. Quei segni esteriori hanno bisogno di tempo per arrivare a noi, come la luce di una delle stelle lassù, di cui non sappiamo se sia in procinto di spegnersi o se sia già spenta quando brilla più chiara.
Thomas Mann, I Buddenbrook, 1901

Forse che la terra sa cosa accade in quelle stelle lassù, gettate come granelli di fuoco attraverso lo spazio, così lontane che scorgiamo soltanto la luce di alcune, mentre l'innumerevole schiera delle altre é perduta nell'infinito, così vicine da formare forse un tutto, come le molecole di un corpo? Ebbene, anche l'uomo non sa ciò che accade in un altro uomo. Siamo lontani l'uno dall'altro più di quegli astri, e soprattutto siamo isolati perché il pensiero é insondabile.
Guy de Maupassant, Solitudine, 1884

Veniamo dalle stelle e alle stelle andiamo, la vita è solo un viaggio all'estero. 
Walter Moers, La città dei libri sognanti, 2004

Ognuno è una stella e merita una possibilità di brillare.
Marilyn Monroe (attribuito - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) 

Ad astra per aspera.
(Alle stelle attraverso le asperità)
NASA, targa commemorativa dell'Apollo 1, 1967 (cfr. detto latino)

Bisogna avere ancora un caos dentro di sé per partorire una stella danzante.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Fintantoché continuerai a sentire le stelle come un "di sopra a te", ti mancherà sempre lo sguardo dell'uomo della conoscenza.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Verso la mattina tutte le stelle sparse per il cielo si coagulano insieme, lasciando l'argento per l'oro allo scopo di formare l'unico sole. La notte è individualista e il giorno è monarchico.
Giovanni Papini, Spunti e spuntature, su Il Frontespizio, 1932

Tutti i corpi, il firmamento, le stelle, la terra con i suoi regni, non valgono il più piccolo degl'intelletti; perché conosce tutto ciò è se stesso; e i corpi nulla.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

E tu, Cielo, dall'alto dei mondi / sereni, infinito, immortale, / oh! d'un pianto di stelle lo inondi / quest'atomo opaco del Male!
Giovanni Pascoli, X Agosto, 1891

Le angosce della nostra anima sono sempre cataclismi del cosmo. Quando ci arrivano, intorno a noi si perde il sole e si sconvolgono le stelle.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

A quanti uomini, presi nel gorgo d'una passione, oppure oppressi, schiacciati dalla tristezza, dalla miseria, farebbe bene pensare che c'è sopra il soffitto il cielo, e che nel cielo ci sono le stelle. Anche se l'esserci delle stelle non ispirasse a loro un conforto religioso, contemplandole, s'inabissa la nostra inferma piccolezza, sparisce nella vacuità degli spazii, e non può non sembrarci misera e vana ogni ragione di tormento.
Luigi Pirandello, I Quaderni di Serafino Gubbio, 1916/25

Tu guardi le stelle, stella mia, e io vorrei essere il cielo per guardare te con mille occhi.
Platone (attribuito in Antologia Palatina, X sec.)

L'estate non si caratterizza meno per le sue mosche e zanzare che per le sue rose e le sue notti stellate.
Marcel Proust, Jean Santeuil, 1952 (postumo e incompiuto)

Quando si guardano troppo le stelle, anche le stelle finiscono per essere insignificanti.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Le stelle come piccoli occhi che non si adattano all'oscurità.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Noi siamo l'incarnazione locale di un Cosmo cresciuto fino all'autocoscienza. Abbiamo incominciato a comprendere la nostra origine: siamo materia stellare che medita sulle stelle.
Carl Sagan, Cosmo, 1980

Mi domando se le stelle sono illuminate perché ognuno possa un giorno trovare la sua. 
Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe, 1943

Non c’è differenza da dove lo sguardo si levi al cielo: dovunque è uguale la distanza fra il divino e l’umano. E dunque, purché i miei occhi non siano distolti da quello spettacolo di cui sono insaziabili, purché mi sia concesso di contemplare il sole e la luna, di fissarmi sugli altri pianeti, di indagarne il sorgere e il calare e le reciproche distanze e le cause della loro maggiore o minore velocità, di guardare il luccichio notturno delle stelle di cui alcune non si muovono, altre non si perdono nello spazio ma ruotano su se stesse, certune sprizzano inattese, certune abbagliano l’occhio con una scia di fuoco come se cadessero, o passano a volo con una lunga coda luminosa, pur di essere in questa compagnia e di inserirmi, nei limiti concessi all'uomo, tra i corpi celesti, pur di tenere sempre lassù l’animo anelante alla vista di esseri a lui affini, che importa quale suolo calpesto?
Lucio Anneo Seneca, Consolazione alla madre Elvia, I sec.

Gli uomini, in certi momenti, sono padroni del loro destino. La colpa non è delle nostre stelle, ma di noi stessi, che siamo degli schiavi.
William Shakespeare, Giulio Cesare, ca. 1599

Il cielo stellato dentro di me e la legge morale sotto di me.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Noi siamo figli delle stelle / figli della notte che ci gira intorno / noi siamo figli delle stelle / non ci fermeremo mai per niente al mondo / noi siamo figli delle stelle / senza storia senza età eroi di un sogno / noi stanotte figli delle stelle / ci incontriamo per poi perderci nel tempo. 
Alan Sorrenti, Figli delle stelle, 1977

Le cose migliori sono le più vicine: il respiro che sale lungo le narici, la luce nei tuoi occhi, i fiori al tatto, i compiti affidati alle tue mani. Non cercare
di afferrare le stelle, ma svolgi con semplicità i compiti assegnati dalla vita, nella certezza che gli incarichi di ogni giorno e il pane quotidiano sono le cose più dolci della vita.
Robert Louis Stevenson, cit. su The Labor Digest, 1910

Hanno scoperto una nuova stella, / ma non vuol dire che vi sia più luce / e qualcosa che prima mancava.
Wisława Szymborska, Eccesso, Poesie, 1945-2009

Non dobbiamo pretendere la Luna: abbiamo già le stelle.
Charlotte Vale (Bette Davis), in Perdutamente tua, 1942

I nostri pensieri costellano l'ignoranza della nostra mente, come le stelle l'oscuro blu della notte.
Mario Vassalle, L'enigma della mente, 1996

Tieni i piedi a terra, il cuore intensamente fisso alle stelle; e la mente tra i due.
Mario Vassalle, Foglie d'Autunno, 2006

Se Dio ha fatto le stelle e i pianeti, l'uomo ha fatto la palla da cannone, criterio delle velocità terrestri, immagine in piccolo degli astri erranti nello spazio, i quali in realtà non sono altro che dei proiettili.
Jules Verne, Dalla Terra alla Luna, 1865

Sic itur ad astra.
(Così si sale alle stelle)
Virgilio, Eneide, I sec. a.e.c.

Le lodi mi rendono umile, ma quando mi insultano so di aver toccato le stelle. 
Oscar Wilde (da interviste e conversazioni)

Siamo tutti nel fango, ma alcuni di noi guardano verso le stelle.
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

Fabbrica troppo in basso chi fabbrica al di sotto delle stelle.
Edward Young, Pensieri notturni, 1742/45

I nostri antenati si erano illusi che sarebbe stato possibile capire cosa erano le Stelle osservandone la luce. E invece no. Per capire cosa sono queste affascinanti compagne della notte è necessario studiare, qui sulla Terra, nei laboratori subnucleari, i mattoni di cui ogni cosa e noi stessi siamo fatti.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

Per aspera sic itur ad astra.
(Attraverso le asperità alle stelle)
Detto latino

Bisogna avere ancora un caos dentro di sé
per partorire una stella danzante. (Friedrich Nietzsche)
2. Stelle cadenti
© Aforismario

Per la notte di San Lorenzo, la notte delle stelle cadenti, io metto la macchina in garage.
Rocco Barbaro (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Passare su questa terra come una stella cadente passa nel cielo e poi scomparire: la nostra vita sembra essere solo questo attimo. Eppure parrebbe un'eternità a una cicala che vive una sola estate, a un'effimera che non vive più di un giorno.
Donatella Bisutti, L'albero delle parole, 1996

Effimere come le scie delle stelle cadenti sembrano anche le nostre vite: come le molte che si sono già spente, come quelle che non riusciamo a vedere, fra cui forse anche la nostra.
Claudio Comandini, Basso impero, 2006

Chissà in testa a chi cadono le stelle!
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Le stelle cadono in silenzio per non svegliare la notte.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Le stelle cadono inciampando nel buio.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'anima è piena di stelle cadenti.
Victor Hugo, L'uomo che ride, 1869
Tre cose ci sono rimaste del Paradiso: le stelle, i fiori e i bambini. (Anonimo)
Proverbi sulle Stelle
  • Al chiarore delle stelle tutte le donne diventano belle (al chiarore della luna se ne trova brutta qualcuna).
  • Basta una stella per far sera.
  • La stella conduce il marinaio e Dio la stella.
  • Meglio contar le stelle che i travicelli.
  • Ognuno ha la sua stella.
  • Stellato fitto tempo diritto; stellato rado tempo contrario.
  • Stelle lucenti, notte di vento.
Il cielo stellato sopra di me, e la legge morale dentro di me. (Immanuel Kant)
3. Comete
© Aforismario

Cometa. Ottima scusa per rimanere fuori la notte fino a tardi e per ritornarsene a casa ubriachi al mattino.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il pianeta ha superato cose molto peggiori di noi. Ha superato terremoti, vulcani, tettonica a placche, deriva dei continenti, venti solari, macchie solari, tempeste magnetiche, inversione magnetica dei poli, centinaia di migliaia di anni di bombardamento da parte di comete e asteroidi e meteoriti, inondazioni mondiali, onde anomale, incendi planetari, erosione, raggi cosmici, ere glaciali ricorrenti, e pensiamo che qualche busta di plastica e qualche barattolo di alluminio faranno qualche differenza?
George Carlin, You are all diseased!, 1999

La specie umana ha sentito il bisogno respiratorio di allargare i bronchi e sconfinare oltre i bordi dell'esistenza assegnata. Questo bisogno fu più importante dell'organizzarsi in comunità sociali. I numeri che permettono i calcoli del cielo precedono le legislature, Pitagora viene prima di Pericle e Platone. La scoperta del ciclo di apparizione delle comete e delle eclissi precede la polis. Le regole del triangolo spuntano prima della politica. 
Erri De Luca, Sulla traccia di Nives, 2005

E se la terra avesse solo una vaga idea della paura che ha la cometa di toccarla!
Karl Kraus, Pro domo et mundo, 1912

Le scuole dei filosofi sono come le comete: una testa brillante seguita da una coda di detriti.
Piergiorgio Odifreddi, al TEDxPordenone, 2010

Un esempio grandioso della miserabile soggettività degli uomini − onde essi riferiscono tutto quanto a se stessi, e da ogni pensiero ripiegano senz'altro e immediatamente su di sé − è fornito dall'astrologia, la quale riporta al meschino individuo il corso dei grandi corpi celesti, e così pure mette in collegamento le comete del cielo con gli affari e le sciocchezze terrene.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Non si vedono comete quando muoiono poveri mendichi; i cieli stessi annunciano col fuoco la morte dei potenti.
William Shakespeare, Giulio Cesare, ca. 1599

La Curiosità, proprietà connaturale dell'uomo, figliuola dell'ignoranza, che partorisce la Scienza, all'aprire che fa della nostra mente la Maraviglia, porta questo costume: ch'ove osserva straordinario effetto in natura, come cometa, parelio, o stella di mezzodì, subito domanda, che tal cosa voglia dire o significare. 
Giambattista Vico, Degnità della Scienza nuova, 1725/44

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Luna

Nessun commento: