2015-08-18

Farfalle e Bruchi - Le frasi più belle e colorate

Raccolta dei migliori aforismi, delle frasi più belle e dei proverbi più noti sulle farfalle e i bruchi. La farfalla è un insetto appartenente all'ordine dei lepidotteri, caratterizzato da quattro ali membranose variamente colorate, che lo rendono uno degli insetti più belli esistenti in natura. Il bruco è lo stadio larvale delle farfalle e dei lepidotteri in genere.
Un piccolo paragrafo è dedicato al cosiddetto "effetto farfalla", idea secondo la quale piccole variazioni di condizioni iniziali, produrrebbero grandi variazioni a lungo termine in un determinato sistema, per cui, paradossalmente, il battito d’ali di una farfalla in India potrebbe, per esempio, causare un uragano nel Mar dei Caraibi!
Un altro piccolo paragrafo è dedicato, invece, alla locuzione "avere le farfalle nello stomaco", modo di dire che è stato ripreso dall'inglese "to have butterflies in one's stomach", espressione che risale ai primi anni del Novecento. In genere si dice di sentire le farfalle nello stomaco quando si prova una strana sensazione nello stomaco (una specie di formicolio) a causa un forte stato di tensione emotiva o di grande eccitazione, spesso con riferimento all'innamoramento e all'amore a prima vista. In appendice è riportata la poesia La farfalletta di Luigi Sailer (più nota col titolo di La vispa Teresa).
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate agli insetti considerati in generale e alle specie d'insetti più diffuse in natura.
Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché esse vengano da te.
1. Farfalle
© Aforismario

L'amore è come una farfalla: va dove gli piace e piace ovunque vada.
Anonimo

O superbi cristian, [...] non v'accorgete voi che noi siam vermi / nati a formar l'angelica farfalla, / che vola a la giustizia sanza schermi?
Dante Alighieri, Purgatorio, Divina Commedia, 1304/21

Noi farfalle si vive un giorno solo e quando son le sei di sera si han già le palle piene.
Altan [2]

Vivere non è abbastanza, disse la farfalla, uno deve avere il sole, la libertà, e un piccolo fiore.
Hans Christian Andersen, La farfalla, Fiabe, XIX sec.

Nella vita basta un attimo per, essere felice, ma spesso quell'attimo lo lasciamo fuggire dalle nostre mani come una farfalla colorata.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Siamo più vicini alle formiche che alle farfalle. Pochissime persone possono sopportare molto tempo libero.
Gerald Brenan, Thoughts in a Dry Season, 1978

Ho conosciuto parecchia gente rovinata da Internet e non ancora una sola persona da una rete per farfalle. 
Aldo Busi, Manuale del perfetto Single, 2002

Molte donne si fanno tatuare. Non farlo. È una roba folle. Le farfalle stanno benissimo sul tuo seno quando hai venti o trent'anni, ma quando ne hai settanta, ottanta si dilatano fino a trasformarsi in condor.
Billy Elmer [2]

La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla, ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te.
Nathaniel Hawthorne (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Che cosa può essere un fatuo senza la sua presunzione? Se togliete le ali a una farfalla, non resta che un verme.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Anche per il semplice volo di una farfalla è necessario il cielo intero.
Paul Claudel, Religione e poesia (conferenza a baltimora), 1927

Quando si scrive delle donne, bisogna intingere la penna nell'arcobaleno e asciugare la pagina con la polvere delle ali delle farfalle.
Denis Diderot, Sulle donne, 1772

Davvero la farfalla è venuta alla luce per caso? Come fa il caso a spiegarne la bellezza, lo sfarzo cromatico, la tenera leggerezza?
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

La farfalla che volteggia intorno alla lampada finché non muore è più ammirevole della talpa che vive in un buio cunicolo.
Khalil Gibran, Le ali spezzate, 1912

Belle e aggraziate, affascinanti e multiformi, piccole ma raggiungibili, le farfalle ci conducono nella parte soleggiata della vita. E tutti meritiamo un po' di sole.
Jeffrey Glassberg, Butterflies through binoculars, 1999

La Cavolaia predilige gli orti, l'attira il bianco delle case umane; se scorge un muro, subito s'innalza, lo valica, discende alla ricerca di compagne festevoli ed ortaglie. E l'istinto sovente la sospinge nel cuor della città. Da primavera a tardo autunno, giunge nelle vie. E nulla è strano, come l'apparire, dell'inviata candida degli orti tra il rombo turbinoso cittadino. Allora s'interrompe il ragionare dell'amico loquace: - Una farfalla!
Guido Gozzano, Della cavolaia, Poesie 1907/16

Le farfalle non sono insetti [...] sono fiori semoventi.
Robert Anson Heinlein, Il gatto che attraversa i muri, 1985

Non c'è nulla che risvegli in me con tanta forza i ricordi d'infanzia quanto una farfalla.
Hermann Hesse, L'arte dell'ozio, 1928

L'oro nell'occhio d'un carpione [4] e la delicata, sottile peluria argentea sull'orlo di un'ala di farfalla sono infinitamente più belli, più vivi, più deliziosi di tutta una sala piena di opere d'arte.
Hermann Hesse, Narciso e Boccadoro, 1930

Le farfalle [...] sono al pari dei fiori, per molti, uno dei frammenti piú amati del creato, un oggetto particolarmente apprezzato e valido di quel famoso stupore, un'occasione particolarmente leggiadra per l'esperienza, il presentimento del grande miracolo, la venerazione della vita.
Hermann Hesse, Farfalle, 1935 [5]

Al pari dei fiori, le farfalle sembrano esser state inventate da gentili, leggiadri e arguti geni; immaginate, con delicata voluttà creatrice, espressamente come decorazione, come ornamento, come gioielli; come piccole, scintillanti opere d'arte e canti di giubilo.
Hermann Hesse, Farfalle, 1935 [5]

La farfalla è un qualcosa di particolare, non è un animale come gli altri, in fondo non è propriamente un animale ma solamente l'ultima, piú elevata, piú festosa e insieme vitalmente importante essenza di un animale. È la forma festosa, nuziale, insieme creativa e caduca di quell'animale che prima era giacente crisalide e, ancor prima che crisalide, affamato bruco.
Hermann Hesse, Farfalle, 1935 [5]

Bisogna essere ciechi o estremamente aridi se alla vista delle farfalle non si prova una gioia, un frammento di fanciullesco incanto, un brivido dello stupore goethiano. [6]
ibidem

La farfalla non vive per cibarsi e invecchiare, vive solamente per amare e concepire, e per questo è avvolta in un abito mirabile, con ali che sono molte volte piú grandi del suo corpo ed esprimono, nel taglio come nei colori, nelle scaglie e nella peluria, in un linguaggio estremamente vario e raffinato, il mistero del suo esistere, solo per vivere piú intensamente, per attirare con piú magia e seduzione l'altro sesso, per incamminarsi piú splendente verso la festa della procreazione.
Hermann Hesse, Farfalle, 1935 [5]

La farfalla è divenuta [...] un emblema sia dell'effimero come di ciò che dura in eterno, e già in tempi antichi fu per l'uomo paragone e simbolo dell'anima.
Hermann Hesse, Farfalle, 1935 [5]

Le farfalle sono troppo simili ai fiori per serbarne la memoria.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Ahimè, il solo fiore con le ali è la farfalla; tutti gli altri sono inermi, immobili davanti al loro carnefice umano.
Okakura Kakuzō, Il libro del tè, 1906

Vorrei che fossimo farfalle e che vivessimo tre soli giorni d’estate – tre giorni così, con te, sarebbero più colmi di delizie di quante ne potrebbero contenere cinquanta anni di vita ordinaria.
John Keats, lettera a Fanny Brawne, 1819

Una volta ho letto di una farfalla in metropolitana e oggi... ne ho vista una! È salita alla 42ma ed è scesa alla 59ma, dove, credo, sarà andata a Bloomingdale a comprare un cappello, che si rivelerà uno sbaglio. Quasi tutti i cappelli lo sono!
Kathleen Kelly (Meg Ryan), in C'è posta per te, 1998 [7]

Ho osservato che le farfalle sono in via di estinzione. O forse le vedono soltanto i bambini?
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

La farfalla è un fiore che vola, il fiore una farfalla che non può volare.
Ponce Denis Écouchard Lebrun, Epigrammi, XIX sec.

Il sentimento che si prova alla vista di una campagna o di qualunque altra cosa v’ispiri idee e pensieri vaghi e indefiniti quantunque dilettosissimo, è pur come un diletto che non si può afferrare, e può paragonarsi a quello di chi corra dietro a una farfalla bella e dipinta senza poterla cogliere: e perciò lascia sempre nell'anima un gran desiderio: pur questo è il sommo de’ nostri diletti, e tutto quello ch'è determinato e certo è molto più lungi dall'appagarci, di questo che per la sua incertezza non ci può mai appagare.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Perché sono belle le farfalle? Non certo per il piacere dell'uomo, come pretendevano gli avversari di Darwin: esistevano farfalle almeno cento milioni di anni prima del primo uomo. Io penso che il nostro stesso concetto della bellezza, necessariamente relativo e culturale, si sia modellato nei secoli su di loro, come sulle stelle, sulle montagne e sul mare.
Primo Levi, Le farfalle, 1985 [3]

La farfalla è una vera fabbrica di colori.
ibidem

La suggestione delle farfalle non nasce solo dai colori e dalla simmetria: vi concorrono motivi più profondi. Non le definiremmo altrettanto belle se non volassero, o se volassero diritte e alacri come le api, o se pungessero, o soprattutto se non attraversassero il mistero conturbante della metamorfosi: quest'ultima assume ai nostri occhi il valore di un messaggio mal decifrato, di un simbolo e di un segno.
Primo Levi, Le farfalle, 1985 [3]

Negli strati profondi della nostra coscienza la farfalla dal volo inquieto è animula, fata, talvolta anche strega.
ibidem

Nella nostra civiltà (ma non in tutte) sono «belli» i colori vivaci e la simmetria, e cosi sono belle le farfalle.
Primo Levi, Le farfalle, 1985 [3]

La farfalla, si dice, non sa cos'è il dolore. Vive un giorno felice e poi per sempre muore. 
Medoro (Mino Bellei), in Pinocchio, 2002

La provvidenza non trascura proprio nessuna delle sue creature. Leggo (in un articolo sul «Corriere» del 10 settembre '62) che anche le libere, graziose, festose (e innocenti) farfalle sono colpite dalla malattia che quando visita noi, chiamiamo: cancro. E il cancro delle farfalle è prodotto da un apposito virus il quale gli scienziati hanno denominato tupula iridescens. (L’aggettivo può far pensare che questo virus sia, nel suo genere, vago e scintillante come le ali degli esseri che la legge della sua natura lo obbliga a uccidere di una morte straziante). Non c’è nemmeno un angolo del creato in cui non si mostri la grandezza e bontà del creatore.
Guido Morselli, Diario, 1988 (postumo)

Per fare amicizia [con una farfalla], per prima cosa bisogna diventare parte della natura. Nascondere le proprie caratteristiche umane, restare qui immobili e pensare intensamente di essere un albero, un'erba, un fiore. Ci vuole tempo, ma una volta guadagnata la loro fiducia, si fa amicizia con grande naturalezza.
Haruki Murakami, 1Q84, 2009

Le farfalle hanno una grazia incantevole, ma sono anche le creature più effimere che esistano. Nate chissà dove, cercano dolcemente solo poche cose limitate, e poi scompaiono silenziosamente da qualche parte. Forse in un mondo diverso da questo.
Haruki Murakami, 1Q84, 2009

Osservo con un nuovo sguardo lo svolazzare tranquillo e solitario di una farfalla, sull'alto delle scogliere marine, dove crescono molte belle piante: vola qua e là incurante di vivere la sola vita di un unico giorno, senza badare alla notte che sarà troppo fredda per la sua alata fragilità. Si potrebbe trovare una filosofia anche per lei: sebbene non possa essere la mia.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Le bolle di sapone e le farfalle e tutto quanto loro somiglia tra gli uomini mi sembrano sapere più di tutti che cosa sia la felicità: veder vagolare queste animule lievi, scioccherelle, leggiadre, volubili, è qualcosa che mi commuove fino alle lacrime e ai versi.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Il segreto è non correre dietro alle farfalle. È curare il giardino perché esse vengano da te.
Mário Quintana (attribuzione incerta - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

La farfalla, questo biglietto d'amore piegato in due che cerca l'indirizzo di un fiore
Jules Renard, Storie naturali, 1896

Noi siamo come farfalle che svolazzano per un giorno pensando che sia per l'eternità.
Carl Sagan, Cosmos, 1980

La vispa Teresa / avea tra l'erbetta / al volo sorpresa / gentil farfalletta / e tutta giuliva / stringendola viva / gridava distesa: / “L’ho presa! Lho presa!”.
Luigi Sailer, La farfalletta, 1870

Le farfalle le fanno gli angeli nelle ore d’ufficio.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Le api suggono il nettare dai fiori e ronzano il loro ringraziamento quando li lasciano. La fastosa farfalla è sicura che i fiori debbano ringraziare lei.
Rabindranath Tagore [2]

La farfalla non conta i mesi ma i momenti, e ha tempo a sufficienza. 
Rabindranath Tagore [2]

Siamo tutti farfalle. La Terra è la nostra crisalide.
LeeAnn Taylor [1]

Le farfalle posate sui fiori sembrano esse stesse dei fiori.
Henry David Thoreau, Diario, 1837/61

Una volta Chuang Tzu sognò che era una farfalla svolazzante e soddisfatta della sua sorte, e ignara di essere Chuang Tzu. Bruscamente si risvegliò, e si accorse con stupore di essere Chuang Tzu. Non seppe più allora se era Tzu che sognava di essere una farfalla, o una farfalla che sognava di essere Tzu.
Chuang Tzu, III sec. a.e.c.

Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla.
2. Bruco e Farfalla
© Aforismario

La più bella delle farfalle non che è un bruco ben vestito.
Anonimo

Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla. 
Anonimo (attribuita a Lao Tzu e Richard Bach - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Se non cambiasse nulla, non ci sarebbero farfalle.
Anonimo

Non v'è nulla in un bruco che vi dica che sta per trasformarsi in farfalla.
Richard Buckminster Fuller e Kiyoshi Kuromiya, Cosmography, 1992

Schiacciamo le larve ma amiamo le farfalle: una farfalla questo non lo dimentica.
Aldo Busi, Grazie del pensiero, 1995

Il bruco fa tutto il lavoro, ma è la farfalla che si prende tutta la pubblicità. 
George Carlin (attribuito - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In natura un bruco ripugnante si trasforma in una bella farfalla. Ma con gli esseri umani è il contrario: una bella farfalla si trasforma in un bruco ripugnante.
Anton Čechov (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario - cfr. citazione di Henry de Montherlant)

Le larve vivono delle foglie, le farfalle del fiore. Forse la foglia sente dolore di essere divorata, ma è dolce per il fiore; e quindi questo dolore è ripagato.
Gustav Theodor Fechner, Nanna, 1848

Conosci te stesso. massima tanto perniciosa quanto brutta. Chiunque si osservi arresta il proprio sviluppo. Il bruco che cercasse di "conoscersi bene" non diventerebbe mai farfalla.
André Gide, I nuovi nutrimenti, 1935

Che cosa è una farfalla? Nella migliore delle ipotesi, è un bruco in pensione.
John Grey, cit. in Belinda Simpson, When Butterflies Speak, 2012

Se un essere umano aiuta la farfalla a uscire dal bozzolo, la farfalla non volerà mai. Solo trovando la forza di liberarsi dall'ultimo legame, questo delicato essere, con un corpo talmente leggero e fragile che il respiro sembra spezzarlo, può volare bello e libero.
Julia Butterfly Hill, La ragazza sull'albero, 2000

Amore: la metamorfosi della farfalla al contrario. Nasce farfalla e muore bruco.
André Langevin [1]

Quello che il bruco chiama morte, la farfalla chiama rinascita.
Violette Lebon [1]

Come le farfalle sono belle per definizione, sono il nostro metro della bellezza, cosí i bruchi («entòmata in difetto», li diceva Dante) sono brutti per definizione: goffi, lenti, urticanti, voraci, pelosi, ottusi, sono a loro volta simbolici, il simbolo del rozzo, dell'incompiuto, della perfezione non raggiunta.
Primo Levi, Le farfalle, 1985 [3]

Il bruco che si sospende nella tomba aerea e temporanea del bozzolo, si muta in crisalide inerte, ed esce poi alla luce nella forma perfetta della farfalla; le ali sono ancora inette, deboli, come carta velina stropicciata, ma in pochi istanti si rafforzano, si tendono, e la neonata prende il volo. È una seconda nascita, ma insieme è una morte: chi si è involato è una psiche, un'anima, e il bozzolo squarciato che resta a terra è la spoglia mortale.
Primo Levi, Le farfalle, 1985 [3]

Anima mia che metti le ali / e sei un bruco possente / ti fa meno male l'oblio / che questo cerchio di velo. / E se diventi farfalla / nessuno pensa più / a ciò che è stato / quando strisciavi per terra / e non volevi le ali.
Alda Merini, Anima mia, Il maglio del poeta, 2002

Si dice sempre che è da un verme che nasce la farfalla; nell'essere umano, è la farfalla che diventa un verme.
Henry de Montherlant, La regina morta, 1942 

In un attimo, dalla polvere alle stelle, un verme diventa farfalla.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Devo pur sopportare qualche bruco se voglio conoscere le farfalle.
Antoine de Saint-Exupéry, Il piccolo principe, 1943

La felicità è come una farfalla: se l'insegui non riesci mai a prenderla,
ma se ti metti tranquillo può anche posarsi su di te.
3. Effetto Farfalla
© Aforismario

Ogni particella dell'universo [...] influisce su ogni altra particella, per quanto debolmente o indirettamente. Ogni cosa è interconnessa con ogni altra cosa. Il battito delle ali di una farfalla in Cina può influire sul percorso di un uragano nell'Atlantico.
Douglas Adams, La lunga oscura pausa caffè dell'anima, 1988

Ogni giorno il mondo compie un piccolo passo verso quel terribile momento in cui il battito d'ali di una farfalla scatenerà un uragano che Dio in persona non potrà fermare.
Richard Dressler (Alan Bates), in Al vertice della tensione, 2002

Il battito d'ali di una farfalla può provocare cambiamenti climatici dall'altra parte del pianeta.
Paul Erlich (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se, per una bizzarra ipotesi che è stata azzardata, il battito delle ali di una farfalla a New York può provocare un terremoto in Giappone, perché non credere che la mia mania di ordine e concordia delle cose intorno a me possa contribuire all'equilibrio del mondo?
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Fenomeni modesti che si generano su piccola scala, come il battito d'ali di una farfalla, possono indurre trasformazioni di immensa portata e notevole intensità su larga scala, come lo sviluppo di un tornado. Turbolenze microscopiche, infatti, possono determinare mutamenti macroscopici, mentre semplici eventi dinamici circoscritti possono originare processi straordinariamente complessi e imponenti. 
Edward Norton Lorenz (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

4. Farfalle nello stomaco
© Aforismario
  • Chissà se le farfalle nel mio stomaco s'innamorano tra di loro...
  • Dopo tutte le fitte che mi hai provocato, le farfalle che avevo nello stomaco le ho vomitate.
  • Le mie farfalle nello stomaco sono al ragù.
  • Le uniche farfalle che conosco sono quelle di grano duro.
  • Ma le farfalle nello stomaco volano via oppure muoiono dentro di noi e si trasformano in malinconia?
  • Mi dispiace, ma le farfalle che avevo nello stomaco sono state mangiate dai rospi che ho dovuto ingoiare.
  • Pensavo fossero farfalle nello stomaco, invece era solo lo stimolo della fame.
Proverbi sulla Farfalla
  • Anche la più bella farfalla è stata un bruco.
  • Chi nasce bruco diventa farfalla.
  • Chi tosto crede, ha l'ali di farfalla.
  • Chi uccide una farfalla ha un anno di disgrazie.
  • Farfalla bianca di sera buona ventura mena.
  • Farfalla nera ventura ne mena; farfalla bianca sventura non manca.
  • Farfalla sulla persona mena fortuna buona.
  • La farfalla che vola intorno alla candela alla fine si brucia le ali.
  • Meglio viver pecchia** che morir farfalla.
  • Non c’è farfalla senza larva.
  • Non c’è farfalla che non trovi un fiore.
  • Non ti vantar farfalla, tuo padre era un bruco.
  • Ogni farfalla è un’anima.
  • Tanto va la farfalla al fuoco che si brucia le ali.
La farfalletta
Luigi Sailer (Milano 1824 - Modena 1885)
da L'arpa della fanciullezza, 1870

La vispa Teresa / avea tra l'erbetta / A volo sorpresa / gentil farfalletta / E tutta giuliva / stringendola viva / gridava distesa: / "L'ho presa! L'ho presa!". / A lei supplicando / l'afflitta gridò: / "Vivendo, volando / che male ti fò? / Tu sì mi fai male / stringendomi l'ale! / Deh, lasciami! Anch'io / son figlia di Dio!". / Teresa pentita / allenta le dita: / "Va', torna all'erbetta, / gentil farfalletta". / Confusa, pentita, / Teresa arrossì, / dischiuse le dita / e quella fuggì.

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  3. Primo Levi, Le farfalle, in L’altrui mestiere © Einaudi, 1985
  4. Il Carpione è un pesce d'acqua dolce (cfr. cit. di Hermann Hesse).
  5. Hermann Hesse, Farfalle. Traduzione di Cristina Scassellati © Nuovi Equilibri, 1997
  6. "Sono qui per stupirmi!" afferma un verso di Goethe (cfr. cit. di Hermann Hesse).
  7. Nella traduzione italiana del film, la battuta è: "Una volta ho letto di una farfalla in metropolitana... e oggi l’ho vista. Molto di ciò che vedo mi ricorda qualcosa che ho letto in un libro. Ma non dovrebbe essere il contrario?".
  8. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Insetti - Grilli e Cicale

Nessun commento: