2015-08-25

Nuvole - 110 Frasi e proverbi sul cielo Nuvoloso

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sulle nuvole (o nubi) e sul cielo nuvoloso. Nella sezione "Natura" del menu a destra trovi anche una raccolta di citazioni strettamente correlata a questa dedicata al cielo.
A volte il mondo sembra un paradiso visto da una nuvola.
Poi ci si sveglia. (G. Soriano)
Nuvole / Nubi
© Aforismario

La giusta e retta ragione è una luce dell’anima che le fa vedere le cose com’esse sono. Ma in questo mondo ci sono mille nubi che la circondano e l’oscurano.
Nicolas d’Ailly, Pensieri diversi, 1678

La nube ci educa alla bellezza.
Antonino Anile, cit. in Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008

Sorgiamo, perenni Nuvole, / la parvenza svelando agile e rorida,, / dall'echeggiante Oceano, / padre, ai sublimi vertici dei monti / incoronati d'alberi; / e contempliamo gli ultimi orizzonti, / la sacra terra che nutre i frutti, il fragorío dei santissimi fiumi, / il fremer cupo dei marini flutti.
Aristofane, Le nuvole, 423 a.e.c.

Il pomeriggio fu tranquillo... un passeggero occasionale di quando in quando. Impiegai il tempo intermedio esercitandomi a far evaporare le nuvole.
Richard Bach, Illusioni, 1977

Le nuvole non temono di cadere nel mare perché non possono né cadere né affogare. Ma sono libere di pensare il contrario e, se lo desiderano, persino di avere paura.
Richard Bach, Il libro ritrovato, 2004

La nuvola non sa cosa la spinge in una certa direzione a tutta velocità. È una sorta di impulso… Devo andare là! Invece il cielo conosce tutte le cause e i disegni che stanno al di là delle nuvole, e li conoscerai anche tu quando salirai abbastanza in alto per guardare oltre gli orizzonti.
Richard Bach, Il libro ritrovato, 2004

Essere come il fiume che scorre / silenzioso nel cuore della notte. / Non temere le tenebre della notte. / se nel cielo ci sono le stelle, rifletterle. / E se i Cieli si coprono di nuvole, / come il fiume, le nuvole sono acqua; / rifletterle anch'esse senza pena / nelle profondità tranquille.
Manoel Bandeira [1]

Quando l'acqua dei ruscelli scorre veloce dopo le grandi piogge ci indica il sentiero della vita e le nuvole bianche nel cielo sono le nostre speranze che si muovono verso il futuro.
Romano Battaglia, Cielochiaro, 1993

È proprio vero che le grandi forze della vita sono la fede, la pazienza, la speranza. Chi possiede questi doni può camminare sicuro anche in mezzo ai temporali perché dietro alle nuvole spunterà sempre il sole e il suo desiderio con il vento contrario volerà sempre più in alto.
Romano Battaglia, Sabbia, 2007

L’imprevedibile ci dà la forza dell’attesa e ci fa immaginare un mondo lontano dalla normalità di ogni giorno. Dietro alle nuvole possono esserci sempre mille soli, oppure altre nuvole più scure e impenetrabili delle prime. Vivere il mistero è un’emozione insolita.
Romano Battaglia, Oltre l'amore, 2010

Chi semina nuvole raccoglie pioggia.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Il cielo sopra casa mia. Vedo passare una nuvola a forma di nave. Poi la segue una a forma di cammello. Gli do appena un’occhiata. Le ho già viste tutte e due, da qualche parte. Come sempre. Mai una nuvola nuova, qui. Questo, sopra casa mia, è un cielo di terza visione.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

Fuori s'estende la terra vuota fino all'orizzonte, s'apre il cielo dove corrono le nuvole. Nella forma che il caso e il vento dànno alle nuvole l'uomo è già intento a riconoscere figure: un veliero, una mano, un elefante...
Italo Calvino, Le città invisibili, 1972

Nuvole invece di pensieri, si formano vicino alle teste dei pensatori, il vento le porta via e versano la loro acqua su terre povere di pensieri.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Vacche del cielo, grigie e bianche nuvole, / versate il latte da le mamme tumide / al piano e al colle che sorride e verzica, / a la selva che mette i primi palpiti.
Giosuè Carducci, Canto di marzo, Odi barbare, 1877

Non ci sono regole architettoniche per un castello fra le nuvole.
Gilbert Keith Chesterton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se diventassi cieco, quello che mi dispiacerebbe di più sarebbe di non poter più guardare fino all'idiozia la sfilata delle nuvole.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Che ora è? / questa è l’ora di lasciarci ormai / abbracciami e dopo vai / è passata una nuvola.
Riccardo Cocciante, È passata una nuvola, 1982

La nuvola e la duna del deserto. La nuvola disse: "Se vuoi, posso inondarti di pioggia. Benché ti conosca appena, sono innamorata di te e vorrei restare qui per sempre." "Anch'io mi sono innamorata di te fin da quando ti ho visto per la prima volta in cielo," replicò la duna. "Ma se tramuterai in pioggia la tua bella chioma bianca, finirai per morire." "L'amore non muore mai," disse la nuvola. "Si trasforma. E io voglio mostrarti il Paradiso." Poi incominciò ad accarezzare la duna con piccole gocce. Rimasero unite per lungo tempo, finché apparve un arcobaleno. L'indomani, la piccola duna era ricoperta di fiori. Le nuvole dirette verso il centro dell'Africa pensarono che quello fosse un piccolo lembo della foresta di cui erano in cerca e riversarono altra pioggia. Vent'anni dopo, la duna si era trasformata in un'oasi che ristorava i viaggiatori con l'ombra dei suoi alberi. E questo perché, un giorno, una nuvola innamorata non aveva esitato a dare la propria vita per amore.
Paulo Coelho, Sono come il fiume che scorre, 2006

Quando arriverà l'ora più importante, l'ultima, / e mi chiederanno cosa ho fatto di bello, / io risponderò che ho guardato le nuvole: / le nuvole che vanno... per il cielo.
Nino Costa, Nuvole, 1938 [2]

Vanno / vengono / per una vera / mille sono finte / e si mettono li tra noi e il cielo / per lasciarci soltanto una voglia di pioggia.
Fabrizio De André, Le nuvole, 1990

Il sole è spesso oscurato dalle nuvole come la ragione dalle passioni.
Demofilo, V sec. a.e.c. [4]

Al di sopra delle nuvole c'è sempre il sole.
Pierre Dudan, Les cent pas dans ma tête, 1969

Chi bada al vento non semina mai e chi osserva le nuvole non miete.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c. 

Una nuvola sta arrivando, inconsapevole della sua forma, e mi chiedo se è quello il cuore della sua bellezza.
Elisa, Creature, 2000

Corre in maniera stupenda il cielo, a giudicare dalle nuvole.
Odisseas Elitis, in (Paola Maria Minucci (a cura di), È presto ancora, 2000

Gli uomini sono piccole nuvole che si formano, passano e si sciolgono senza alterare minimamente le condizioni meteorologiche. 
Franz Fischer, Aforismi, 1979

Vorrei poter prendere una di quelle nuvole rosa, metterti dentro e fartici rotolare.
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

Colui che crede in se stesso vive coi piedi fortemente poggiati sulle nuvole.
Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 1974 (postumo)

Ieri ho visto una nuvola che mi ricordava il tuo volto. Sono rimasto su un prato a vedere il vento giocare coi tuoi capelli... i tuoi occhi aprirsi e lasciar passare il sole... poi un 747 ti è volato in mezzo al naso.
Garfield, in Jim Davis, Garfield, 1978/...

Le nuvole: scendiletto del cielo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non sono le nuvole a ingrigire il cielo, ma il nostro stato d'animo.
ibidem

Le acque del mare si fanno vapore, si levano, si radunano e formano una nuvola. E la nuvola si libra sopra le colline e le valli finché non incontra la mite brezza, poi scende piangendo sui campi e si unisce ai ruscelli e ai fiumi per far ritorno al mare, la sua casa. La vita delle nuvole è un commiato e un incontro. Una lacrima e un sorriso.
Kahlil Gibran, Una lacrima e un sorriso, 1914

Se ti sedessi su una nuvola non vedresti la linea di confine tra una nazione e l’altra, né la linea di divisione tra una fattoria e l’altra. Peccato che tu non possa sedere su una nuvola.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Io sono una nuvola, una nuvola che si confonde con gli oggetti, ma non diventa mai tutt'uno con essi. Io sono una nuvola, e nella nuvola è la mia solitudine.
Kahlil Gibran, lettera a May Ziadeh, 1926

Se desideri vedere le valli, sali sulla cima della montagna; se vuoi vedere la cima della montagna, sollevati fin sopra la nuvola; ma se cerchi di capire la nuvola, chiudi gli occhi e pensa.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Se non ci fossero le nuvole, non saremmo così felici di vedere il sole.
Gaétan Giguère [4]

Le nuvole dell'anima, come le nuvole dell'aria, non possono salire oltre certa altezza.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Un cielo azzurro senza nuvole è come un giardino senza fiori.
Terri Guillemets, su Quote Garden, 1998/...

Le nuvole sono le fantasie del cielo.
ibidem

Perché amo le nuvole? Perché non è possibile conservare una nuvola come è possibile conservare una foglia o un fiore o un minerale − le nuvole sono adesso.
Terri Guillemets, su Quote Garden, 1998/...

Le nuvole che il vento sospinge e congiunge le una alle altre / i soli uccelli che non dormono mai.
Victor Hugo, La città scomparsa, La leggenda dei secoli, 1859/83

Un pessimista vede soltanto il lato scuro delle nuvole, e si deprime; un filosofo ne vede entrambi i lati, e scrolla le spalle; un ottimista le nuvole neppure le vede − ci cammina sopra.
Leonard Louis Levinson, Dizionario della mano sinistra, 1963

Ogni tanto sdraiarsi sull'erba sotto gli alberi in un giorno d'estate, ascoltando il mormorio dell'acqua o guardando le nuvole che galleggiano nel cielo azzurro, non è affatto una perdita di tempo.
John Lubbock, Ricreazione, 1894

Il bacio colpisce come la folgore, l'amore passa come un temporale, poi la vita torna a calmarsi come il cielo e ricomincia come prima. Si può ricordare una nuvola?
Guy de Maupassant, Pierre e Jean, 1889

Talora alle nuvole si associano sentimenti di fugacità, di malinconia, di cattivo auspicio... una nube ha offuscato la vita, la gioia, la luce..., la vita passa come una nuvola..., nubi nere all'orizzonte..., ma il più delle volte, e in tutti i tempi, le nubi simboleggiano e hanno simboleggiato l'immagine del sogno, del viaggio spirituale, della natura divina, del mistero, del sacro, della fecondità, della libertà, della contemplazione, del cambiamento, della meditazione e della leggerezza.
Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008

Le nuvole sospese nell'aria hanno una loro meravigliosa bellezza, una loro vita silenziosa: ogni giorno nascono, si addensano, corrono per mari e terre lontane, si dissolvono e muoiono sopra di noi.
Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008

Le nubi passano eppure sono eterne, ciò che cambia continuamente in fondo è ciò che dura, mentre ciò che sembra solido e definitivo, in realtà è condannato a deteriorarsi.
Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008

Siamo fatti al 70 per cento di acqua e, quando una persona scompare, l'acqua che la costituisce evapora nell'atmosfera e forse poco dopo formerà una nuvola. Nelle nuvole che ammiriamo nel cielo, dunque, si trovano anche le anime delle persone che non ci sono più.
Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008

Noi viviamo una situazione di eterno confine, con i piedi per terra e la testa tra le nuvole.
ibidem

Sono candide e splendenti, grigie e opache, nere e violacee, soffici o pesanti, sottili o grevi, le nuvole: per questo riflettono anche una nostra meteorologia interiore.
Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008

La disperante esperienza umana è che nessuna divinità fa capolino da dietro le nuvole. Il cielo e la terra tacciono.
Vittorio Messori, Ipotesi su Gesù, 1976

Nuvoloni gonfi tronfi panciuti, commendatori dell'Ordine dell'Aria.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

A me i nuvoloni grigi piacciono tantissimo! Sono molto più complicati e interessanti dei cieli azzurri senza nuvole. Se i nuvoloni grigi fossero persone, sarebbero quelle di cui mi piacerebbe conoscere la storia. È molto più interessante capire che cosa potrebbe nascondersi dietro uno strato di nuvole che avere sempre di fronte una tavola azzurra.
Kate Morton, Una lontana follia, 2010

Spesse nuvole sono arrivate dal mare e mi sono passate sopra la testa, lasciando cadere una spruzzata leggera, come se volessero dirmi: «Abbiamo un impegno urgente...» Poi, senza nemmeno voltarsi, se ne sono andate via, verso altri lidi.
Haruki Murakami, L'arte di correre, 2007

Chissà se volgendo gli occhi al cielo posso vedervi un barlume di benevolenza? No, non vedo niente. Soltanto le nuvole estive che si spostano lentamente, senza un pensiero al mondo, al di sopra del Pacifico. Non mi comunicano nulla. Sono sempre silenziose, le nuvole. Ma io non dovrei alzare lo sguardo verso il cielo. È verso di me, all'interno di me, che devo rivolgerlo.
Haruki Murakami, L'arte di correre, 2007

Vorrei essere una nuvola bianca / in un cielo infinito / per seguirti ovunque e amarti ogni istante.
Pablo Neruda, Il bacio, XX sec.

Come le nuvole ci rivelano in che direzione soffiano i venti in alto sopra di noi, così gli spiriti più leggeri e più liberi preannunciano con le loro tendenze il tempo che farà. Il vento nella valle e le opinioni del mercato di oggi non significano nulla per ciò che sarà, ma solo per ciò che fu.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Non lasciate che una nuvola annulli il cielo intero.
Anaïs Nin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I pensatori della politica si dividono generalmente in due categorie: gli utopisti con la testa fra le nuvole, e i realisti con i piedi nel fango.
George Orwell, Gli anni dell'Observer, 1942/49

L'uomo libero è come una nuvola bianca. Una nuvola bianca è un mistero; si lascia trasportare dal vento, non resiste, non lotta, e si libra al di sopra di ogni cosa. Tutte le dimensioni e tutte le direzioni le appartengono. Le nuvole bianche non hanno una provenienza precisa e non hanno una meta; il loro semplice essere in questo momento è perfezione. 
Osho, Discorsi, 1953/90

Ciò che desidero davvero, nel più profondo della mia anima, è che finiscano le nuvole atone che insaponano di grigio il cielo; quello che voglio è vedere l’azzurro che inizia a sorgere fra esse.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Nuvole… Oggi esse sono la principale realtà e mi preoccupano come se il cielo che si copre fosse uno dei grandi pericoli del mio destino.
ibidem

Nuvole… Passano sempre. Alcune, che sembrano molto grandi, perché le case non fanno vedere se siano meno grandi di quanto sembra, occuperanno tutto il cielo; altre, di grandezza incerta, potendo essere due unite o una che si divide in due, senza verso, in alto contro un cielo stanco; altre ancora, piccole, che sembrano giocattoli di grande effetto, palle irregolari di un gioco assurdo, solo da una parte, in un grande isolamento, fredde.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Nuvole… Sono tutto, contorsioni dall'alto, le uniche cose oggi reali fra la terra nulla e il cielo che non esiste; brandelli indescrivibili del tedio che ad esse impongo; nebbia condensata in minacce di un colore assente; cotone grezzo sporco di un ospedale senza pareti.
ibidem

Nuvole… Sono come me, un passaggio cancellato fra il cielo e la terra, che segue un impulso invisibile, tuonando o non tuonando, che si rallegrano bianche o si scuriscono nere, finzioni dell’intervallo e dello sviamento, lontano dal rumore della terra e senza il silenzio del cielo.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Nuvole… Continuano a passare, continuano sempre a passare, passeranno sempre di continuo, in un avvolgimento discontinuo di matasse opache, in un diffuso prolungamento di falso cielo
disfatto.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Non leggo i poeti, questi imbottigliatori di nuvole.
Pitigrilli (Dino Segre), L'esperimento di Pott, 1929

Quando non cammino tra le nuvole, cammino come se mi fossi perso.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Il mio paese è là dove passano le nuvole più belle.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Tanto la grazia quanto lo splendore del cielo consistono nell'effetto complessivo di ciascuna delle nuvole contenute nel suo cerchio.
John Ruskin, Gli elementi del disegno, 1857

Le nuvole si muovono e risplendono con armonia tutte insieme; ogni nuvola è al posto giusto, nessuna stona con le altre, e se non riesci a registrare con precisione (ma certi cieli sono così complicati che è impossibile) la forma e la posizione d'ogni nuvola in un dato momento, non arriverai mai a rendere la visione del cielo. [3]
John Ruskin, Gli elementi del disegno, 1857

Le nuvole, senz'essere solide come sacchi di farina, non sono nemmeno spugnose né piatte. Sono forme ben definite e di gran bellezza scolpite nel vapor acqueo; scolpite è proprio la parola giusta; sono non tanto ammucchiate in quella forma quanto scavate; l'aria calda intorno ad esse le incide, cioè segna i confini oltre i quali il vapore si rarefà e diventa invisibile; da ciò derivano i loro angolosi e fantasiosi contorni, che non hanno nulla né del globo gonfiato né della pellicola piatta né della nebbietta informe.
John Ruskin, Gli elementi del disegno, 1857

Non dobbiamo guardare troppo lontano nel futuro, fidando sulle nostre precauzioni, ed è opportuno fare anche assegnamento sul caso, attendendo coraggiosamente molti pericoli, con la speranza che essi, come tante altre nuvole nere, passeranno oltre.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Quel che per un bel paesaggio è un raggio di sole che all'improvviso irrompe dalle nuvole, per un bel volto è l'apparire del riso.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La legge con cui la natura governa questo regno che tu vedi è il cambiamento: alle nuvole tien dietro il sereno; il mare si agita dopo la bonaccia; i venti ora spirano in un senso, ora in quello opposto; il giorno segue alla notte; una parte della volta celeste sorge, mentre l’altra tramonta: tutto deriva da questo continuo avvicendarsi.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Non ogni nube porta tempesta.
William Shakespeare, Enrico VI, 1592

Quando non ci sono nubi all'orizzonte, c'è sempre qualcuno pronto a dichiarare che non può durare.
John Smith, XVII sec. [4]

Riesco a toccare una nuvola con un dito anche se so che è lontana chilometri. Mi piace essere all'altezza della mia fantasia.
Snoopy, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950-2000

Cosa sono tutti quei sistemi metafisici sparsi per la storia della filosofia se non grandi castelli con fondamenta ben scavate tra le nuvole?
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

A volte il mondo sembra un paradiso visto da una nuvola. Poi ci si sveglia.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Qualcosa di magnifico sta dietro un'oscura nube minacciosa; è come se il margine della nube fosse d'oro, promettendo ciò che sta dietro; io so tuttavia che la strada va attraverso la nube, e là dentro non ci sarà più niente da vedere dell'orlo dorato.
Adrienne von Speyr, Lettere, XX sec.

Io sarò la nube e tu la luna. / Ti coprirò con entrambe le mani, /  il nostro tetto sarà il cielo.
Rabindranath Tagore, Nuvole e onde, La luna crescente, 1913

Le nuvole scure diventano fiori in cielo quando sono baciate dalla luce.
Rabindranath Tagore, Stray Birds, 1916

Due amanti in bicicletta non attraversano la città, la trapassano come una nuvola, su pedali di vento.
Didier Tronchet, Piccolo trattato di ciclosofia, 2000

Le nuvole sono il parasole della natura.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Partirono all'alba per evitare gli ingorghi. Appena Fantozzi uscì, la sua nuvola da dietro le montagne gli piombò sopra la testa come un aereo da caccia. Era la famosa “nuvola da impiegati”. Ogni “impiegato” ne ha una. Sono nuvole maligne che stanno celate dietro le montagne anche 12 mesi, ma quando s'avvedono che il loro uomo sta per andare in ferie gli piombano sulla testa scaricandogli in nuca un quadrato di grandine in un metro per un metro e lo accompagnano implacabili.
Paolo Villaggio, Fantozzi, 1971

Una giornata nuvolosa non può competere con un carattere solare.
William Arthur Ward, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non ci sono regole architettoniche per un castello fra le nuvole. (G. K. Chesterton)
Proverbi sulle Nuvole
  • Basta una nuvola per guastare il sereno.
  • Chi guarda le nuvole fa poca strada.
  • Chi guarda ogni nuvola non fa mai viaggio.
  • Chi scruta tutte le nuvole non parte mai.
  • Cielo a finestrelle acqua a fontanelle.
  • Cielo a pecorelle, acqua a catinelle.
  • Di quattro cose mai non vi fidate: seren d’inverno, nuvolo d’estate, amor di donna e discrezion di frate.
  • Dietro il nuvolo c’è il sereno.
  • Il riso vien sul pianto e il sole sulle nuvole.
  • Le nuvole nere portano afa e quelle chiare pioggia.
  • Marzo nuvoloso, estate piovoso.
  • Non c’è mattino chiaro che non abbia la sua nuvola.
  • Non c’è rosa senza spina, né cielo senza nuvole, né amore senza lacrime.
  • Non tutte le nuvole portano pioggia.
  • Nuvola di montagna non bagna la campagna; nuvola di ponente non si leva per niente.
  • Nuvola vagante acqua non mena.
  • Nuvole basse, acqua vicina.
  • Nuvole verdi e scurette son tempesta e saette.
  • Nuvolo o sereno la vacca vuole il fieno.
  • Quando il gallo canta dopo cena se è nuvolo si rasserena.
  • Quando le nuvole son fatte di lana piove da qui a una settimana.
  • Quando le nuvole vanno verso la montagna, prendi la zappa e va in campagna.
  • Se i disonesti fossero nuvole, ci sarebbe sempre il diluvio.
  • Se la collina mette il cappello, vendi la capra e compra il mantello.
  • Se rannuvola sulla brina piove la sera o la mattina.
  • Sereno d’inverno e nuvolo d’estate duran quanto le serve ritornate.
  • Sereno d'inverno, nuvole d'estate, amor di donna, di prete, di frate: son tutti guai.
  • Una piccola nuvola guasta un cielo sereno.
Non c'è felicità senza nuvole. 
Proverbio francese

Libro consigliato da Aforismario
Cloudspotting
Una guida per i contemplatori di nuvole
Autore: Gavin Pretor-Pinney
Traduzione: F. Oddera
Editore: Guanda, 2011

Cosa c'è di più bello di un cielo azzurro? Un cielo pieno di nuvole. Perché le nuvole sono movimento e teatralità, universo cangiante di forme e colori in continua evoluzione, scenografia sempre diversa, minaccia all'orizzonte ma anche rifugio e oggetto di fantasie infantili. E l'autore, maestro dei contemplatori di nuvole, ce le descrive con leggerezza e competenza, in tutto il loro fascino e la loro bellezza: spiegandone la genesi e la formazione, descrivendone le caratteristiche e le tipologie (dai cumuli agli strati, dai cumulonembi ai cirri), ma anche raccontando storie e aneddoti di uomini che le hanno amate o studiate o temute. Alternando fotografie e disegni a una scrittura ricca e divertente, dal passo narrativo, l'autore ci conduce nel mondo dei contemplatori di nuvole, un mondo che ha già un sito web tra i più popolari di tutta la rete e che è fatto da chi, come lui, non si è accontentato della "tirannia del cielo azzurro".

Note
  1. Manoel Bandeira: cit. in Paulo Coelho, Sono come il fiume che scorre, 2006
  2. Nino Costa, Nuvole: cit. in Luca Mercalli, Filosofia delle nuvole, 2008
  3. La riflessione sulle nuvole di John Ruskin si trova in diversi siti di aforismi attribuita a Luca Mercalli, ma si tratta di un madornale errore. L'equivoco nasce dal fatto che Mercalli nel suo libro Filosofia delle nuvole (2008) cita un brano di Ruskin tradotto da Italo Calvino, da cui è tratta la frase.
  4. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  5. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Tempo meteorologicoPioggia - Nebbia - Cielo

Nessun commento: