2015-09-09

Maschera - Frasi e proverbi sul Travestimento

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più ambigue sulle maschere e il mascherare, i travestimenti e i camuffamenti. Da notare che il termine "maschera" è qui inteso per lo più in senso figurato per indicare simulazione, finzione, ipocrisia, in altre parole, l'atteggiamento esteriore dietro il quale spesso si nascondono le proprie vere intenzioni e i propri reali sentimenti. A questo proposito, su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni sull'ipocrisia, la falsità, la finzione, la simulazione e la dissimulazione.
Imparerai a tue spese che nel tragitto della vita incontrerai
tante maschere e pochissimi volti. (Anonimo - attribuito a Luigi Pirandello)
1. Maschera
© Aforismario

Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.
Anonimo (attribuita a Luigi Pirandello - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Le persone dolci non sono ingenue. Né stupide. Né tantomeno indifese. Anzi, sono così forti da potersi permettere di non indossare alcuna maschera. Libere di essere vulnerabili, di provare emozioni, di correre il rischio di essere felici.
Anonimo (attribuito a Marilyn Monroe)

Ogni essere umano è dotato della capacità di intuire immediatamente l'animo dell'altro. Noi vediamo l'interno degli altri esseri umani con la stessa chiarezza con cui vediamo i colori, con cui sentiamo i suoni. Quando non ci facciamo trarre in inganno dalla maschera, non possiamo sbagliare.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Tutti portiamo una maschera.
Batman (Val Kilmer), in Batman Forever, 1995

Non dal volto si conosce l'uomo, ma dalla maschera.
Karen Blixen, Sette storie gotiche, 1934

Se la vita è una commedia, perché non a tutti gli attori fu data la maschera? 
Ambrogio Bazzero, Lacrime e sorrisi, 1873

Tutti noi indossiamo una maschera, ma arriva un momento in cui non possiamo più  rimuoverla senza strapparci la pelle.
André Berthiaume, Contretemps: nouvelles, 1971

Quello che nel mio caso può essere riprovevole è l'aver mascherato la paura da coraggio, la superbia da umiltà, il disprezzo da rispetto.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Per quanti minuti della giornata io sono io? Per quanti altri replico una maschera, un gesto imposto da un regista che non si vede e che ignoro? Come sul set, quando l'uomo del ciak batte le mani e dice un titolo, aggiungendo: dodicesima, tredicesima ...
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Uno dei trucchi dell'assurdo è di vestirsi da verosimile... Non c'è ora della nostra giornata in cui non ci sfilino davanti siffatte maschere di carnevale.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

È secondario che il pazzo sia simulatore. È secondario che l’artista sia pazzo. Chiunque viva sotto una maschera, è la maschera quella con cui abbiamo a che fare e che va giudicata.
Francesco Burdin, Nuovi frammenti di un mondo in bilico, 2013

Il romanzo meraviglioso nasce dalla capacità del romanziere di interpretare le maschere degli uomini attraverso la sua maschera-psiche per farne i volti dei suoi personaggi. 
Aldo Busi, Manuale del perfetto Papà, 2001

Il volto è servile e servizievole, la maschera è dispotica e intransigente. Il volto ti viene dato, e si esprime su un unico piano orizzontale; la maschera si impone, ed è verticistica anche quando sempre piana. 
Aldo Busi, Manuale del perfetto Papà, 2001

Dopo tutto, una bugia cos'è? Nient'altro che la verità in maschera.
George Gordon Byron, Don Giovanni, 1819/24 (incompiuto)

La tensione tra la rigidità della visione della maschera e il segreto che vi si cela dietro può divenire enorme: essa propriamente determina il carattere "minaccioso" della maschera. «Io sono proprio ciò che vedi,» dice la maschera, «e, dietro, ciò che temi».
Elias Canetti, Massa e potere, 1960

Ci sono tanti che hanno sempre la stessa maschera, e quando gliela si vuole strappare ci si accorge che è il loro volto.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Parecchi individui sono talmente meschini che non possiamo dir loro quello che pensiamo, non trovando in essi neppure una maschera che li renda idonei a essere apostrofati.
Elias Canetti, La tortura delle mosche, 1992

Vi sono stupidaggini ben mascherate, al pari di sciocchi molto ben vestiti.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Via via che liquidiamo le nostre ignominie, gettiamo anche le nostre maschere. Viene il giorno in cui il gioco finisce: niente più ignominie, niente più maschere. E niente più pubblico. − Abbiamo presunto troppo dei nostri segreti, della vitalità delle nostre miserie.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Noi ci trinceriamo dietro il nostro volto; il pazzo con il suo si tradisce. Egli si offre, si denuncia agli altri. Persa la maschera, rende pubblica la sua angoscia, la impone al primo venuto, propala i suoi enigmi. Tanta indiscrezione irrita. È normale che lo si leghi e lo si isoli.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

È maschera tutto ciò che non è la morte.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

Non è tanto per reazione di difesa quanto per pudore, per desiderio di nascondere la loro irrealtà, che i vivi portano tutti una maschera.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

Devo fabbricarmi un sorriso, munirmene, mettermi sotto la sua protezione, frapporre qualcosa tra il mondo e me, camuffare le mie ferite, imparare, insomma, a usare la maschera.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Dietro la maschera di ghiaccio che usano gli uomini c'è un cuore di fuoco.
Paulo Coelho, Manuale del guerriero della luce, 1997

Essere cristiani è trovarsi di fronte a colui cui non possiamo nasconderci, di fronte a cui non possiamo mascherarci. È assumersi il peso di dire la verità anche quando offende. 
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Tutta la vita umana non è se non una commedia, in cui ognuno recita con una maschera diversa, e continua nella parte, finché il gran direttore di scena gli fa lasciare il palcoscenico. 
Erasmo da Rotterdam, Elogio della follia, 1509

Ogni falsità è una maschera, e per quanto la maschera sia ben fatta, si arriva sempre, con un po' di attenzione, a distinguerla dal volto. 
Alexandre Dumas (padre), I tre moschettieri, 1844

Se potessero levarsi la maschera tutti ad un tratto, udreste che risata!
Antonio Fogazzaro, Malombra, 1881

Durante il Carnevale, l'uomo mette sulla propria maschera un volto di cartone.
Xavier Forneret, Senza titolo, 1838

La faccia della persona matura è un atto di verità, mentre la maschera dietro cui si nasconde un volto trattato con la chirurgia è una falsificazione che lascia trasparire l'insicurezza di chi non ha il coraggio di esporsi alla vista con la propria faccia. 
Umberto Galimberti, su L'espresso, 2007

Umiltà: mite e ipocrita maschera dell'orgoglio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La bontà è una virtù eroica; ma Satana cambia le carte in tavola, e la bontà diventa la maschera degli animi vili.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Anche le maschere della vita sono maschere di un mistero più profondo.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Un tempo di vita ho perduto / a travestirmi a scherzare / sicuro che dietro ogni maschera / l'altro che ero restasse / paziente ad aspettare.
Giovanni Giudici, Mimesi, La vita in versi, 1965

Quanta stoltezza, quanta vigliaccheria, quanta tristizia si nascondono talora sotto la maschera del buon senso.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Il volto dell'uomo è troppo spesso una maschera; ma non ornai una maschera che assicuri l'incognito.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Gli ipocriti più miti sono anche i più temibili. Le maschere di velluto sono sempre nere.
Victor Hugo, Oceano, XIX sec. (postumo 1989)

Il volto è il teatro dell’uomo. Lì è più nudo e più mascherato.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Quando analizziamo la persona, le strappiamo la maschera e scopriamo che quello che sembrava individuale, alla base è collettivo. 
Carl Gustav Jung, La struttura dell'inconscio, 1916

Il più delle volte le nostre virtù sono soltanto vizi mascherati.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

In ogni situazione ciascuno assume un contegno e un atteggiamento esterno per sembrare come vuole che lo si creda. Perciò si può dire che il mondo è composto soltanto da maschere.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Siamo talmente abituati a mascherarci dinanzi agli altri che finiamo col mascherarci anche dinanzi a noi stessi.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Puoi indossare una maschera e dipingerti la faccia / Puoi persino dire di appartenere al genere umano / puoi indossare un colletto e una cravatta / ma c’è una cosa che non puoi nascondere / è quando tu sei marcio dentro.
John Lennon, Crippled Inside, 1971

Come vernice d'argento sopra un coccio di creta sono le labbra lusinghiere con un cuore maligno. Chi odia si maschera con le labbra, ma nel suo intimo cova il tradimento; anche se usa espressioni melliflue, non ti fidare, perché egli ha sette abomini nel cuore.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

L'ideologia è la maschera dell'impotenza.
Davide Lopez, Il mondo della persona, 1991

Conviene provare l'uomo nei dubbiosi cimenti, e nelle avversità conoscere quale sia; giacché allora al fine parole veraci gli si cavan dal profondo del petto e caduta la maschera, il vero s'affaccia.
Tito Lucrezio Caro, De rerum natura (Sulla natura delle cose), I sec. a.e.c.

A volte le persone portano con tale perfezione la maschera che si sono imposte, da finire col diventare davvero ciò che volevano apparire.
William Somerset Maugham, La luna e sei soldi, 1919

La moda è la maschera innumerevole della vita.
Francis de Miomandre, La moda, 1926

La maggior parte delle nostre occupazioni sono da commedia. Mundus universus exercet histrioniam. [1] Bisogna recitare a dovere la nostra parte, ma come parte d’un personaggio preso a prestito. Della maschera e dell’apparenza non bisogna farne un’essenza reale.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Ci sono donne che, per quanto la si cerchi in loro, non hanno interiorità, sono pure maschere. È da compiangere l’uomo che ha a che fare con tali esseri quasi spettrali, necessariamente insoddisfacenti; ma proprio esse possono eccitare al massimo il desiderio dell’uomo: egli cerca la loro anima – e continua a cercare.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Ogni filosofia nasconde anche una filosofia; ogni opinione è anche un nascondiglio, ogni parola anche una maschera.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Tutto ciò che è profondo ama la maschera, e le cose più profonde nutrono addirittura odio per quel che è immagine e somiglianza. 
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Esistono spiriti liberi, audaci, che vorrebbero nascondere e negare di essere cuori infranti, superbi, immedicabili; e talvolta la follia stessa è la maschera per un sapere infelice troppo certo.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Il mondo è un vasto teatro in cui ognuno interpreta la sua parte con la maschera sul naso. 
Axel Oxenstierna, Riflessioni e massime, 1645

Anche satana si maschera da angelo di luce. Non è perciò gran cosa se anche i suoi ministri si mascherano da ministri di giustizia; ma la loro fine sarà secondo le loro opere.
Paolo di Tarso, Seconda lettera ai Corinzi, ca. 50-60

La vita, qua, schiaccia il piede a uno; cava là un occhio a un altro... Gamba di legno, occhio di vetro, e avanti! Ciascuno si racconcia la maschera come può – la maschera esteriore. Perché dentro poi c'è l'altra, che spesso non s'accorda con quella di fuori. E niente è vero!
Luigi Pirandello, L'umorismo, 1908/20

Ma perché si dev'essere così? Mascherati! Mascherati! Mascherati! [...] Perché, appena insieme, l'uno di fronte all'altro, diventiamo tutti tanti pagliacci?
Luigi Pirandello, I Quaderni di Serafino Gubbio, 1916/25

Anch'io; mi ci metto anch'io; tutti! Mascherati! Questo, un'aria così; quello, un'aria cosà... E dentro siamo diversi! Abbiamo il cuore, dentro, come... come un bambino rincantucciato, offeso, che piange e si vergogna!
Luigi Pirandello, I Quaderni di Serafino Gubbio, 1916/25

Assediati dalle miserie, dalle bassezze umane, non ci resta piú addosso neppur una di quelle finzioni con cui la società ci mascherava e scopriamo allora che l'uomo è porco, per diritto di natura.
Luigi Pirandello, La veglia, in Novelle per un anno, 1922/37

Queste donne che si guastan la faccia per farsene una maschera! Se domandi a qualcuna: «A che pensi?» non pensano a nulla; ma basta che tu gliel'abbia domandato, perché subito s'affacci loro alla mente qualcosa che non ti possono dire.
Luigi Pirandello, Un'idea, in Novelle per un anno, 1922/37

Guai a chi non sa portare la sua maschera.
Luigi Pirandello, Enrico IV, 1922

Quando si entra al ballo in maschera, tutto sembra nuovo; ma arriva il momento in cui si può dire a tutta questa varietà: Ti conosco, mascherina!
Charles Augustin de Sainte-Beuve, I miei veleni, 1926 (postumo)

L'uso, comune a tutte le lingue europee, della parola persona per indicare l'individuo umano è, senza saperlo, pertinente: persona significa, infatti, la maschera di un attore, e in verità nessuno si fa vedere com'è; ognuno, invece, porta una maschera e recita una parte.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Ci guardiamo in volto e abbiamo rapporti reciproci come maschere con maschere, giacché non sappiamo chi siamo; - ma come maschere che non conoscono neppure se stesse.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Verso la fine della vita interviene una situazione, analoga a quanto si verifica verso la fine di un ballo mascherato, quando vengono tolte le maschere. Si giunge ora a vedere chi siano stati veramente coloro con cui si è venuti a contatto durante la propria vita. I caratteri infatti si sono manifestati, le azioni hanno portato i loro frutti, le creazioni hanno ricevuto il loro giusto apprezzamento, e tutte le immagini ingannevoli sono scomparse.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Vi sono certi individui. sul viso dei quali è impressa una tale ingenua volgarità e una tale bassezza del modo di pensare, nonché una tale limitatezza bestiale dell'intelletto, che ci stupisce come mai simili individui abbiano il coraggio di uscire con un simile viso e non preferiscano portare una maschera.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La maschera che indossi rivela ciò che sei.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

L’ipocrisia sovrana consiste nel portare la propria vera maschera.
Jude Stéfan, Gnomiche, 1985

La prudenza è la maschera dell'astuzia. − O nessuna delle due è virtù, o entrambe.
Iginio Ugo Tarchetti, Pensieri, 1869

Gli uomini portano una maschera – le donne due.
ibidem

L'uomo è meno sé stesso quando parla in prima persona. Dategli una maschera, e vi dirà la verità. 
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Spesso una maschera ci dice più di un volto.
Oscar Wilde, Penna, matita e veleno, 1889

Se si comincia a chiacchierare, gli adulti – e anche i bambini – mettono su una maschera sorridente e socievole. Per questo, se si vuole conoscere la verità, si deve evitare di parlare.
Banana Yoshimoto, Un viaggio chiamato vita, 2006

Ciascuno si racconcia la maschera come può – la maschera esteriore.
Perché dentro poi c'è l'altra, che spesso non s'accorda con quella di fuori.
E niente è vero! (Luigi Pirandello)
Proverbi sulla Maschera
  • Arlecchino dice la verità burlando.
  • Bella maschera non ha cervello.
  • Con la maschera è un altro ballare.
  • Il silenzio è la maschera dello stolto.
  • L’immodestia è la maschera dello sciocco.
  • Ognuno sceglie la sua maschera.
  • Passata la festa il pazzo in maschera resta.
  • Ti conosco, mascherina!
Il più delle volte, le nostre virtù sono soltanto vizi mascherati. (La Rochefoucauld)
2. Travestimento
© Aforismario

La vera eleganza morale consiste nell'arte di travestire le proprie vittorie da sconfitte.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La più grande astuzia del male è travestirsi da dio domestico e discreto, familiare e rassicurante.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

A furia di sentirci ripetere che il giusto va in giro travestito da peccatore, ci siamo abituati a dimenticare che a volte si veste da giusto.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Mettersi il rossetto o truccarsi è una colpa più lieve, lo riconosco, che esprimere ciò che non si pensa; inoltre è qualcosa di meno innocente del travestimento e della mascherata, in cui non ci si presenta per quel che si sembra essere, ma si pensa solo a celarsi e a farsi ignorare; è un tentativo d’illudere gli occhi e un desiderio di parere, secondo l’aspetto, a dispetto della verità; è una specie di bugia.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Tutte le passioni sono insincere: si travestono quanto più possono agli occhi altrui; si nascondono a se stesse. Non c’è vizio che non abbia una falsa somiglianza con qualche virtù, e che non se ne serva.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non c’è travestimento che possa celare a lungo l’amore dov'è, né fingerlo ove non è.
François de La Rochefoucauld, Riflessioni varie, XVII sec. (postumo 1863)

Ciò che appare generosità spesso è solo ambizione travestita che disprezza ì piccoli interessi per mirare ai più grandi.
François de La Rochefoucauld, Riflessioni varie, XVII sec. (postumo 1863)

Il Nulla ama assumere le apparenze più svariate ma il suo travestimento preferito è l'uomo.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Siamo esseri inutili e imperfetti, travestiti da arroganti e da saggi. Ci raccontiamo balle tutto il giorno.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Nessuno spettro ci assale in travestimenti più svariati di quelli con cui si camuffa la solitudine, e una delle sue maschere più impenetrabili è l'amore.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Quando il demonio si traveste gli spuntano la coda, gli zoccoli o le corna.
Proverbio

Tutti portiamo una maschera. (Val Kilmer, Batman Forever © Joel Schumacher, 1995)
3. Camuffamento
© Aforismario

La civiltà è la pelle d'agnello con cui la barbarie si camuffa.
Thomas Bailey Aldrich, Ponkapog Papers, 1903

Si incontra la Sottigliezza: [...] nelle donne. Condannate al pudore, devono camuffare i loro desideri e mentire
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Obiettività: camuffamento della soggettività.  
Georges Elgozy, Lo spirito delle parole o l'Antidizionario, 1981

La prudenza è paura ben calcolata e meglio camuffata.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Lo snobismo è l'enfasi ben camuffata della propria insicurezza.
ibidem

I falsi onesti sono quelli che camuffano i loro difetti dinanzi agli altri e a sé stessi. I veri onesti sono quelli che li conoscono perfettamente e li confessano.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

L'umiltà spesso non è che una finta sottomissione, di cui ci si serve per sottomettere gli altri; è un artificio dell'orgoglio che si abbassa per esaltarsi; e benché si trasformi sotto mille spoglie, non è mai meglio camuffato e più ingannevole di quando si nasconde sotto la maschera dell'umiltà.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

La maggior parte di quella che chiamano umiltà è un'arroganza abilmente camuffata.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti. Questa citazione, molto diffusa su internet, è, senza eccezioni, attribuita a Luigi Pirandello, e secondo alcuni si troverebbe in Uno, nessuno e centomila (1925). Ma esaminando il celebre romanzo di Pirandello, la frase non risulta esserci, anzi, già soltanto la parola "maschera" non compare mai. Ma non solo! La frase non si trova in nessun'altra opera di Pirandello. L'autore della frase, fino a prova contraria, rimane sconosciuto. (per approfondimenti, vedi "Citazioni errate").

Note
  1. Mundus universus exercet histrioniam: Il mondo intero recita la commedia; Petronio (cfr. citazione di Montaigne)
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ipocrisia e Persone false - Fingere e Finzione - Simulazione e Dissimulazione

Nessun commento: