2015-09-26

Scienza e Scienziati - 200 Aforismi, frasi e citazioni

Grande raccolta di aforismi, riflessioni e battute divertenti sulla scienza e sugli scienziati. Su Aforismario trovi anche una pagina di citazioni dedicata ai rapporti tra scienza e religione e fede e ragione. Per il confronto tra scienza e filosofia, trovi un apposito paragrafo nella raccolta di citazioni sulla filosofia.
Rispetto alla realtà, tutta la nostra scienza è primitiva e infantile,
eppure è la cosa più preziosa che abbiamo. (Albert Einstein)
1. Scienza
© Aforismario

La scienza è ricerca della verità. Ma la verità non è verità certa.
Anonimo (attribuito a Karl Popper)

La scienza è un po' come lo sport: non può negare certi risultati, a condizione, ovviamente, che siano controllati da giudici indipendenti.
Piero Angela, Viaggio nel mondo del paranormale, 1978

La scienza ha questo di bello: che unisce le generazioni, perché le regole non cambiano, come le mode, da una generazione all'altra, ed è un percorso di conoscenza lungo il quale tutti possono inoltrarsi.
Piero Angela, in Viaggio nella Scienza, Rai Trade, 2009

Nella scienza nulla vi è di certo: né le asserzioni generali né le asserzioni di osservazione. Ogni teoria scientifica resta sempre sotto assedio. Tutto il nostro sapere scientifico è e resta ipotetico, congetturale.
Dario Antiseri, Cristiano perché relativista, relativista perché cristiano, 2003

Gli antichi credevano, che la scienza dovesse condurre a conoscere le cose fino nella essenza e nelle cause loro. Lo insegnava espressamente anche il grande filosofo, che Dante ha chiamato "il maestro di color che sanno" A noi non è più possibile una tale illusione; poiché sappiamo, che lo sforzo di risalire oltre i fenomeni è vano affatto; e che il compito della scienza non può essere altro, che di rilevarne la consistenza, la successione e le somiglianze.
Roberto Ardigò, La psicologia come scienza positiva, 1870

La scienza moderna va convertendo in cognizioni accertate i concepimenti problematici dell’antichità. Ma queste cognizioni, accertandosi, fanno già concepire dei problemi nuovi, pei quali rivive la ricerca filosofica propriamente detta: che non verrà meno, sciolti anche questi, perché le soluzioni stesse faranno sorgere altri problemi.
Roberto Ardigò, Il compito della filosofia e la sua perennità, 1884

L'aspetto più triste della vita di oggi è che la scienza accumula conoscenza più velocemente di quanto la società accumuli saggezza.
Isaac Asimov, XX sec. (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Vi è un solo mezzo per far progredire la scienza: dar torto alla scienza già costituita.
Gaston Bachelard, La filosofia del non, 1940

Private generalmente e sistematicamente di ogni educazione scientifica, grazie alle paterne cure di tutti i governi e delle classi privilegiate le quali traggono utilità nel mantenerle il più a lungo possibile nell'ignoranza nella devozione e nella fede − tre sostantivi che esprimono all'incirca la stessa cosa − le masse non conoscono neppure l’esistenza e l’uso di quello strumento di emancipazione intellettuale che si chiama critica, senza la quale è impossibile una completa rivoluzione morale e sociale.
Michail Bakunin, Dio e lo Stato, 1871 (postumo, 1882)

1. Se è verde o si muove, è biologia. 2. Se puzza, è chimica. 3. Se non funziona, è fisica.
Arthur Bloch, Guida pratica alla scienza moderna, La legge di Murphy II, 1980

La scienza è la capacità di esplorare il mondo fisico, e riconoscere le regole secondo cui esso si comporta e si regge, e sfruttarle per il benessere quotidiano degli uomini.
Massimo Bontempelli, Panorama delle attività umane, su La Nuova Europa, 1945

Scopo della scienza non è tanto quello di aprire la porta all'infinito sapere, quanto quello di porre una barriera all'infinita ignoranza.
Bertolt Brecht, Vita di Galileo, 1938/39

Questa è l'essenza della scienza: fate una domanda impertinente e preparatevi a ricevere una risposta pertinente.
Jacob Bronowski, The Ascent of Man, 1973

La scienza ha fornito una risposta a quasi tutte le domande dell'uomo. Sono pochi gli interrogativi ancora irrisolti, e sono quelli a cui è più difficile trovare una risposta. Da dove veniamo? Cosa ci facciamo qui? Qual è il significato della vita e dell'universo?
Dan Brown, Angeli e demoni, 2000

La scienza ha questo in comune con la religione: induce l'uomo a credere che essa lavori in suo favore.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Scienza, la frontiera senza fine.
Vannevar Bush, (Titolo di una relazione per il presidente Truman su scienza e tecnologia nel dopoguerra negli Stati Uniti).

Obiezione contro la scienza: questo mondo non merita di essere conosciuto.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

[La scienza] non è che una luce fioca e tremolante nel buio che ci circonda, ma è la sola che abbiamo.
Marvin Cohen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scienza ha una grande bellezza. Uno studioso nel suo laboratorio non è solo un tecnico, è anche un bambino messo di fronte a fenomeni naturali che lo impressionano come una fiaba.
Marie Curie, Diario, 1934

Scienza è quel che interessa tutti in generale e nessuno in particolare. Letteratura è quel che interessa solo in particolare.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La scienza sostituisce i pregiudizi personali con prove verificabili pubblicamente.
Richard Dawkins, in I nemici della ragione, 2007

La scienza è come una donna; se rimane, pudica, presso suo marito, è onorata; se diventa pubblica, si avvilisce.
René Descartes (Cartesio), Meditazioni metafisiche, 1641

La scienza senza la filosofia, i fatti senza la prospettiva e la valutazione non possono salvarsi dalla rovina e dalla disperazione. La scienza ci dà conoscenza, ma soltanto la filosofia ci dà la saggezza.
Will Durant, Storia della filosofia, 1921

Non esiste una visione scientifica unica come non esiste una visione poetica unica. La scienza è un mosaico di visioni parziali e conflittuali. In tutte queste visioni c'è però un elemento comune: la ribellione contro le restrizioni imposte dalla cultura localmente dominante.
Freeman Dyson, Lo scienziato come ribelle, 2006

La scienza è la somma totale di una grande moltitudine di misteri.
Freeman Dyson, How We Know, su The New York Review of Books, 2011

Abbiamo scoperto che là dove la scienza si è spinta più innanzi e più lontano, la mente ha soltanto recuperato dalla natura ciò che la mente stessa vi aveva messo. Abbiamo trovato una strana orma sulle rive dell'ignoto. Per spiegarne l'origine abbiamo escogitato, l'una dopo l'altra, profonde teorie. Infine, siamo riusciti a ricostruire la creatura che aveva lasciato quell'orma. E, guarda, quell'orma è la nostra.
Arthur Stanley Eddington, Spazio, tempo e gravitazione, 1920

Perché questa stupenda scienza applicata che risparmia lavoro e rende la vita più facile ci porta così
poca felicità? La risposta è semplice: perché non abbiamo ancora imparato a farne un uso assennato.
Albert Einstein, discorso al California Institute of Technology, Pasadena, 1931

Sollevare nuove domande, nuove possibilità, riguardo a vecchi problemi da un nuovo punto di vista, richiede immaginazione creativa e segna un reale avanzamento della scienza.
Albert Einstein e Leopold Infeld, L'evoluzione della fisica, 1938

La maggior parte delle idee fondamentali della scienza sono essenzialmente semplici, e possono, di regola, essere espresse in un linguaggio comprensibile a tutti.
Albert Einstein e Leopold Infeld, L'evoluzione della fisica, 1938

La scienza senza le religione è zoppa; la religione senza la scienza è cieca.
Albert Einstein, Scienza e religione, 1940

Dobbiamo guardarci dal sopravvalutare la scienza e i metodi scientifici quando si tratta di problemi umani; e non dobbiamo pretendere che solo gli esperti abbiano il diritto di pronunciarsi sulle questioni che mettono in gioco l'organizzazione sociale.
Albert Einstein, Why Socialism?, su Montly Review, 1949.

Il grandioso scopo di tutta la scienza è di abbracciare la massima quantità di fatti empirici attraverso
deduzioni logiche fatte a partire dalla minima quantità di ipotesi o di assiomi.
Albert Einstein, cit. su Life, 1950

Vi sono due modi secondo cui la scienza influisce sulla vita dell'uomo. Il primo è familiare a tutti: direttamente ancor più indirettamente la scienza produce strumenti che hanno completamente trasformato l'esistenza umana. Il secondo è per sua natura educativo, agendo sullo spirito. Per quanto possa apparire meno evidente a un esame frettoloso, questa seconda modalità non è meno efficiente della prima.
Albert Einstein, Pensieri degli anni difficili, 1950

Lo sviluppo della scienza occidentale si fonda su due grandi conquiste: l'invenzione di un sistema logico formale (nella geometria euclidea) da parte dei filosofi greci, e la scoperta della possibilità di stabilire delle relazioni causali con esperimenti sistematici (durante il Rinascimento).
Albert Einstein, lettera a J. S. Switzer, 1953

Strano come la scienza che ai vecchi tempi sembrava inoffensiva si sia trasformata in un incubo che
fa tremare tutti.
Albert Einstein, lettera alla regina Elisabetta del Belgio, 1954

Rispetto alla realtà, tutta la nostra scienza è primitiva e infantile, eppure è la cosa più preziosa che abbiamo.
Albert Einstein, cit. in Banesh Hoffmann, Albert Einstein, Creator and Rebel, 1972

Senza un contatto con la scienza l'epistemologia diventa uno schema vuoto. La scienza senza epistemologia, se pure la si può concepire, è primitiva e confusa
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

La scienza mira, da un lato, a una comprensione più completa possibile del rapporto tra i fenomeni osservati nel loro insieme e, dall'altro, a raggiungere questo scopo a partire da un minimo di concetti
e di relazioni fondamentali
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Nella scienza, il lavoro individuale è talmente legato a quello dei predecessori e dei contemporanei che sembra quasi il prodotto anonimo di un'intera generazione.
Albert Einstein, attribuito e cit. in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

La scienza ristagnerà se la si farà servire a obiettivi pratici.
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Data una regola, per quanto "fondamentale" o "necessaria" per la scienza, ci sono sempre circostanze in cui è opportuno non solo ignorare la regola, ma di adottarne una opposta.
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Gli uomini amano meravigliarsi, e questo è il seme della scienza.
Ralph Waldo Emerson, Società e solitudine, 1870

Scienza è credere nell'ignoranza degli esperti.
Richard Feynman, cit. in Jeffery Robbins, The Pleasure of Finding Things Out, 1983

Se una cosa non è una scienza, non necessariamente è un male. Per esempio, l'amore non è una scienza. Quindi, se diciamo che qualcosa non è una scienza, non vuoi dire che, in essa, c 'è qualcosa che non va: vuoi dire solo che non è una scienza.
Richard Feynman, Sei pezzi facili, 1994

I filosofi dicono un sacco di cose su cosa sia assolutamente necessario per la scienza, ed è sempre (per quello che si può vedere) piuttosto ingenuo, e probabilmente sbagliato.
Richard Feynman, Sei pezzi facili, 1994

«Scienza» a volte significa un metodo speciale di scoprire le cose; a volte significa l’insieme delle conoscenze che si originano dalle cose scoperte, ma può anche significare tutte le cose nuove che si possono fare usando la conoscenza acquisita, o il fare effettivamente queste cose.
Richard Feynman, Il senso delle cose, 1998

L'onnipotenza dell'uomo non trova più posto nella visione scientifica del mondo, giacché egli ammette la propria piccolezza, è rassegnato alla morte ed è sottomesso a tutte le necessità della natura. Tuttavia una parte dell'originaria credenza nella propria onnipotenza sopravvive con la fiducia nella potenza dell'intelletto umano, che impugna le leggi della realtà. 
Sigmund Freud, Totem e tabù, 1913

La scienza non è rivelazione, e difetta, a tanto tempo dalle sue origini, di quei caratteri di certezza, immutabilità e infallibilità, di cui pure il pensiero umano è tanto avido. Ma, così come è, essa è tutto ciò di cui disponiamo.
Sigmund Freud, Il problema dell’analisi condotta da non medici, 1926

Gli enigmi dell’universo si svelano soltanto lentamente alla nostra ricerca e molti sono gli interrogativi ai quali la scienza moderna non è ancora in grado di dare una risposta. Il lavoro scientifico è tuttavia per noi l’unica via che crediamo possa condurci alla conoscenza della realtà esterna.
Sigmund Freud, L'avvenire di un'illusione, 1927

Grazie a numerosi e importanti successi, la scienza ci ha dato la prova di non essere un’illusione.
Sigmund Freud, L'avvenire di un'illusione, 1927

La scienza non è un'illusione. Ma sarebbe illusione credere di poter trovare altrove quello che essa non può darci.
Sigmund Freud, L'avvenire di un'illusione, 1927

Nelle cose della scienza non dovrebbe esserci spazio per il timore del nuovo. Nella sua perenne incompiutezza e inadeguatezza la scienza sa di poter sperare di salvarsi soltanto mediante nuove scoperte e nuove prospettive.
Sigmund Freud, Le resistenze alla psicoanalisi, 1927

Per non correre il rischio di troppo facili inganni [la scienza] fa bene a portare avanti la sua battaglia avvalendosi dello scetticismo, e fa bene a non accettare niente di nuovo che prima non sia stato sottoposto a severa verifica. Tuttavia questo scetticismo rivela talvolta due caratteristiche insospettate. Si dirige con asprezza contro ciò che è nuovo, e risparmia invece rispettosamente le cose note e accettate da tempo.
Sigmund Freud, Le resistenze alla psicoanalisi, 1927

Sarebbe un errore credere che una scienza sia costituita esclusivamente da un certo numero di tesi rigorosamente dimostrate, e ingiusto pretenderlo. Solo uno spirito smanioso di autorità, che ha il bisogno di sostituire il suo catechismo religioso con un altro catechismo, sia pure scientifico, solleva questa esigenza.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

La scienza ha nel suo catechismo solo poche proposizioni apodittiche; per il resto, essa è costituita di affermazioni che ha spinto fino a certi gradi di probabilità. Indizio di mentalità scientifica è proprio il sapersi accontentare di queste approssimazioni alla certezza e l’essere capaci di proseguire il lavoro costruttivo nonostante la mancanza di conferme assolute.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

L'autorità dell'opinione di mille nelle scienze non val per una scintilla di ragione di un solo.
Galileo Galilei, lettera a Marco Velseri, 1612
L'autorità dell'opinione di mille nelle scienze non val per una scintilla di ragione di un solo.
(Galileo Galilei - immagine: Galileo Galilei, Justus Sustermans, 1636)
La Scienza è una sublime astrazione. L'Universo si espande? Ma io, seduto al tavolino di un caffè, non me ne accorgo.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Nella scienza si viene giudicati per la propria creatività e per i propri contributi, indipendentemente dall'età, dalle convinzioni religiose, dal sesso o dall'origine etnica. La ricerca scientifica insegna a pensare senza pregiudizi, a confrontarsi sulla base del ragionamento, a rispettare e ad accettare le evidenze della realtà.
Gian Francesco Giudice, Odissea nello zeptospazio, 2010

La scienza indirizza il talento e la creatività dell'uomo verso problemi complessi, le cui soluzioni conducono invariabilmente ad applicazioni inattese. Anche se solo raramente possiamo prevedere quali saranno, queste applicazioni arrivano immancabilmente.
Gian Francesco Giudice, Odissea nello zeptospazio, 2010

Sebbene non guarisca le debolezze e le cattiverie umane, la scienza ha una naturale tendenza a sviluppare certi principi nelle menti delle donne e degli uomini che la praticano, portandoli a coltivare determinati valori: è una fortunata coincidenza che questi principi e questi valori siano proprio quelli che rendono una società più tollerante, più onesta e più giusta.
Gian Francesco Giudice, Odissea nello zeptospazio, 2010

La natura si è riservata tanta libertà che noi, con tutto il nostro sapere e la nostra scienza, non riusciamo in genere a tenerle testa o a metterla alle strette.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Tutto quel che si esige (nelle scienze) è talmente immenso, che si capisce molto bene che non si combini niente.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

L'ignoranza essendo assai volte altezzosa e caparbia, bisogna che la scienza sappia essere mansueta e modesta. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Il fine ultimo della scienza è quello di fornire una singola teoria in grado di descrivere l'intero universo. 
Stephen Hawking, Dal big bang ai buchi neri, 1988

L'intera storia della scienza è stata una graduale presa di coscienza del fatto che gli eventi non accadono in un modo arbitrario, ma che riflettono un certo ordine sottostante, che potrebbe essere o non essere divinamente ispirato.
Stephen Hawking, Dal big bang ai buchi neri, 1988

La filosofia è morta, non avendo tenuto il passo degli sviluppi più recenti della scienza, e in particolare della fisica. Così sono stati gli scienziati a raccogliere la fiaccola nella nostra ricerca della conoscenza.
Stephen Hawking e Leonard Mlodinow, Il grande disegno, 2010 

La scienza è un cerchio chiuso su se stesso, un cerchio di cerchi.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel, La scienza della logica, 1812

La differenza tra la scienza e le discipline confuse è che la scienza richiede il ragionamento, mentre le altre discipline richiedono soltanto erudizione.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973 

Se qualcosa non può essere espresso in numeri non è scienza: è opinione. 
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

La scienza non è altro che buon senso addestrato e organizzato.
Thomas Henry Huxley, Saggi, 1893/94

La grande tragedia della scienza: il massacro di una bella ipotesi da parte di un brutto dato di fatto.
Thomas Henry Huxley, Saggi, 1893/94

Ragione, Osservazione ed Esperienza − la Santissima Trinità della Scienza.
Robert Ingersoll, Gli dèi, 1876

Se c'è amore per l'uomo, ci sarà anche amore per la scienza.
Ippocrate, V-IV sec. [1]

Esistono soltanto due cose: scienza e opinione; la prima genera conoscenza, la seconda ignoranza.
Ippocrate, V-IV sec. [1]

La scienza è l’arte di creare delle illusioni adattate, che l’insensato crede o contesta; ma il saggio gode della loro bellezza, della loro ricchezza semantica, senza ignorare che si tratta di velami e cortinaggi umani per dissimulare l’oscurità d’abisso dell’inconoscibile.
Carl Gustav Jung, lettera ad Allen Gilbert, 1929

La scienza non è riuscita ad afferrare l’enigma della vita né nella sostanza organica, né nella misteriosa successione di immagini dell’anima, e perciò noi siamo ancor sempre in cerca dell’essere vivente, di cui dobbiamo postulare, al di là dello sperimentabile, l’esistenza. Chi conosce gli abissi della fisiologia ne ha le vertigini, e chi sappia qualcosa dell’anima dispererà che questo ente speculare possa mai conoscere, anche solo approssimativamente, qualche cosa.
Carl Gustav Jung, Il problema dell’inconscio nella psicologia moderna, 1931

Il nostro potere scientifico ha superato il nostro potere spirituale. Abbiamo missili guidati e uomini senza guida.
Martin Luther King, Strength to Love, 1963

La scienza crea il proprio universo.
Imre Lakatos, Dimostrazioni e confutazioni, 1976

La scienza serve più che altro a darci un'idea dell'entità della nostra ignoranza.
Félicité Robert de Lamennais, Pensieri diversi, 1839

La scienza è il capitano e la pratica sono i soldati.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Nessuna certezza è dove non si può applicare una delle scienze matematiche, ovver che non sono unite con esse matematiche.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Quelli che s'innamoran di pratica senza scienza, son come il nocchiere ch'entra in navilio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada.
Leonardo da Vinci, Codici, XV-XVI sec. (postumo)

Ciò che è tipico ci lascia freddi, soltanto l'individuale ci fa rabbrividire. In ciò consiste la tranquillità della scienza.
Thomas Mann, Doktor Faustus, 1947

Sulla soglia della scienza, come sulla porta dell'inferno, si deve porre questo ammonimento: Qui si convien lasciare ogni sospetto / ogni viltà convien che qui sia morta.
Karl Marx, Per la critica dell'economia politica, 1859 (prefazione)

Il candore di uno sguardo nuovo (quello della scienza lo è sempre) può talvolta illuminare di luce nuova antichi problemi.
Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970

L'ambizione ultima della scienza consiste nel chiarire la relazione tra l'uomo e l'universo.
Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970

L'essenza della scienza sta tutta, a mio avviso, nel rifiuto di credere sulla base della sola speranza.
Barrington Moore Jr., A critique of pure tolerance, 1956

Finalità della scienza è dubitare dei suoi risultati.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La scienza consiste nel sostituire un sapere che sembrava ormai certo, con una teoria, ovvero con qualcosa di problematico.
José Ortega y Gasset (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Si è promossa la scienza negli ultimi secoli, sia perché si sperava con essa e per essa di poter comprendere nel miglior modo la bontà e la sapienza divina: tema principale, questo, nei grandi Inglesi (come Newton); sia perché si credeva all'assoluta utilità della conoscenza - specialmente all'intima colleganza di morale, sapere e felicità - tema principale nell'anima dei grandi Francesi (come Voltaire); sia perché si riteneva di possedere e di amare nella scienza qualcosa di disinteressato, di pacifico, di autosufficiente, di veramente innocente cui in generale i cattivi istinti degli uomini sarebbero estranei: tema principale nell'anima di Spinoza, che si sentiva divino, in quanto uomo della conoscenza. Dunque sulla premessa di tre errori!
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Per tutte le vere donne la scienza va contro il pudore. Hanno la sensazione come se si volesse sbirciar loro sotto la pelle – peggio ancora! Sotto le vesti e l'acconciatura.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886 

Quando ti poni tante domande è filosofia, quando cerchi tante soluzioni è scienza, quando hai una risposta per tutto è religione.
Flavio Oreglio, Non è stato facile cadere così in basso, 2007

Quando saremo afflitti, la scienza della realtà fuori di noi non ci consolerà dell'ignoranza morale, ma la scienza morale mi consolerà sempre dell'ignoranza delle scienze oggettive.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

La scienza non ha patria.
Louis Pasteur, Discorsi, 1888

Se si dimena interessa la biologia; se puzza, la chimica; se non funziona riguarda la fisica; e se non ci si capisce niente, la matematica. 
Magnus Pike (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scienza non può svelare il mistero fondamentale della natura. E questo perché, in ultima analisi, noi stessi siamo parte dell'enigma che stiamo cercando di risolvere.
Max Planck, cit. in K. Wilber, Quantum questions, 1985

La scienza è solo il progressivo accostamento al mondo reale.
Max Planck (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La scienza è fatta di dati, come una casa di pietre. Ma un ammasso di dati non è scienza più di quanto un mucchio di pietre sia una casa.
Henri Poincaré, La scienza e l'ipotesi, 1902

Si dice spesso che bisogna sperimentare senza idee preconcette. Questo non è possibile; non solamente ciò equivale a rendere sterile ogni esperienza, ma anche se lo si volesse, non si potrebbe. Ciascuno porta con sé la propria concezione del mondo.
Henri Poincaré, La scienza e l'ipotesi, 1902

È soltanto nelle relazioni che l'obiettività dev'essere cercata: sarebbe vano cercarla negli enti considerati isolatamente gli uni dagli altri. Dire che la scienza non può aver valore obbiettivo perché essa ci fa conoscere solo rapporti, è ragionare alla rovescia, perché precisamente solo i rapporti possono essere considerati obiettivi.
Henri Poincaré, Il valore della scienza, 1905

Non ci può essere morale scientifica, ma non ci può nemmeno essere scienza immorale. 
Henri Poincaré, Ultimi pensieri, 1913

La libertà è per la scienza ciò che l'aria è per l'animale.
Henri Poincaré, Ultimi pensieri, 1913

La scienza non è un sistema di asserzioni certe, o stabilite una volta per tutte, e non è neppure un sistema che avanzi costantemente verso uno stato definitivo. La nostra scienza non è conoscenza (episteme): non può mai pretendere di aver raggiunto la verità, e neppure un sostituto della verità, come la probabilità.
Karl Popper, Logica della scoperta scientifica, 1934

Il gioco della scienza è, in linea di principio, senza fine.
Karl Popper, Logica della scoperta scientifica, 1934

Ai nostri giorni nessun uomo dovrebbe essere considerato colto se non ha interesse per la scienza.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

La scienza non è soltanto una raccolta di fatti intorno all'elettricità, ecc.; essa è uno dei più importanti movimenti spirituali dei nostri tempi. Chi non si sforza di acquisire una comprensione di questo movimento si taglia fuori dal più rilevante sviluppo che si è registrato nella storia degli affari umani.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Lo spirito della scienza è quello di Socrate.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Un argomento spesso ripetuto contro la moralità della scienza è che molti dei suoi frutti sono stati usati per fini cattivi, per esempio in guerra. Ma questo argomento non merita neppure di essere preso in seria considerazione. Non c'è nulla sotto il sole di cui non si possa abusare e di cui non si sia abusato. Anche l'amore può diventare strumento di assassinio; e del pacifismo si può fare una delle armi di una guerra aggressiva. D'altra parte, è anche troppo evidente che l'irrazionalismo e non il razionalismo ha la responsabilità di tutte le ostilità e aggressioni nazionali. Ci sono state anche troppe guerre aggressive di religione sia prima che dopo le crociate, ma non mi risulta che si sia combattuta una sola guerra per scopi "scientifici" e ispirata da scienziati.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Più che un sistema di credenze, la scienza può essere considerata un sistema di problemi.
Karl Popper, Problemi scopi e responsabilità della scienza, 1963

Una teoria che non può venire confutata da nessun evento concepibile non è scientifica. L'inconfutabilità di una teoria non è (come spesso si ritiene) una virtù, bensì un vizio. 
Karl Popper, Congetture e confutazioni, 1963

La scienza è un fenomeno biologico. La scienza è sorta dalla conoscenza prescientifica, essa è uno strabiliante sviluppo del modo di conoscere del buon senso comune, che a sua volta può venir visto come uno sviluppo della conoscenza animale.
Karl Popper, Tutta la vita è risolvere problemi, 1994

La scienza [...] è nella sua sostanza un fenomeno in crescita; essa è essenzialmente dinamica, mai qualcosa di compiuto: non esiste nessun punto nel quale essa trovi in maniera definitiva la sua meta.
Karl Popper, Tutta la vita è risolvere problemi, 1994

La scienza comincia con problemi. Tenta di risolverli attraverso ingegnose teorie. Il più delle volte la maggior parte delle teorie sono false e/o incontrollabili. Le preziose teorie controllabili vengono esaminate per trovare in esse eventuali errori. Cerchiamo di trovare errori e di eliminarli. Questa è, appunto, la scienza: essa consiste di idee selvagge, arrischiate, che vengono poste sotto il rigido controllo della correzione degli errori.
Karl Popper, Tutta la vita è risolvere problemi, 1994

Tutta la conoscenza prescientifica, sia essa animale o umana, è dogmatica; e con la scoperta del metodo non dogmatico, cioè del metodo critico, comincia la scienza. 
Karl Popper, Tutta la vita è risolvere problemi, 1994

La scienza senza coscienza non è che rovina dell'anima.
François Rabelais, Pantagruel, 1532

La Natura compone alcune delle sue più belle poesie per il microscopio e il telescopio.
Theodore Roszak, Where the Wasteland Ends, 1972

Scienza: il solo modo di servire gli uomini senza rendersi complici delle loro passioni.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

A mano a mano che la scienza espande il suo potere, si scopre meno sicura del suo sapere. Come una persona colpita da «nevrosi da insuccesso», essa trova nei suoi più grandi trionfi il motivo dei suoi più grandi dubbi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Anche se nessun problema resistesse alla scienza, quale soluzione resisterebbe alla mania d'interrogare dello spirito umano?
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Ignoro ciò che vale la scienza, ma so bene che quelli che la disprezzano s'illudono di poter dare, in tal modo, più credito alle illusioni umane.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

La scienza è più grande di ogni sistema, e la natura è più grande di ogni scienza.
Jean Rostand, ibidem

Opera dell'uomo, la scienza è sicuramente incerta, relativa, soggettiva, frammentaria, provvisoria. Ma, constatandolo, che cosa guadagna l'anti-scienza?
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

La scienza ci ha trasformati in dèi prima ancora che meritassimo d'essere uomini.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Temo che la scienza sarà utilizzata per promuovere il potere di gruppi dominanti piuttosto che per rendere gli esseri umani più felici.
Bertrand Russell, Icaro, o il futuro della scienza, 1924

Anche se può sembrare un paradosso, tutte le scienze esatte sono dominate dall'idea di approssimazione.
Bertrand Russell, La visione scientifica del mondo, 1931

La scienza ci dice ciò che possiamo sapere, ma ciò che possiamo sapere è poco, e se dimentichiamo quanto non possiamo sapere diventiamo insensibili a molte cose di grandissima importanza.
Bertrand Russell, Storia della filosofia occidentale, 1945

La scienza può porre limiti alla conoscenza, ma non dovrebbe porre limiti all'immaginazione.
Bertrand Russell, Storia della filosofia occidentale, 1945

La scienza è quel che sappiamo e la filosofia è quel che non sappiamo. È una definizione semplice e per questa ragione le domande si trasferiscono dalla filosofia alla scienza, man mano che il sapere progredisce.
Bertrand Russell, Bertrand Russell dice la sua, 1960

Uno dei grandi comandamenti della scienza è: «Diffida dei ragionamenti fondati sull'autorità»,
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni, 1996

A causa della nostra ben dimostrata fallibilità, la scienza esclude da ogni discussione seria una vasta gamma di immagini edificanti, di nozioni giocose, di misticismo serio e di meraviglie sorprendenti. In assenza di prove fisiche, la scienza non ammette spiriti, anime, angeli, diavoli o corpi di dharma del Buddha. O visitatori provenienti da altri mondi.
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni, 1996

Se tutti capissero che l’affermazione di una verità scientifica o storica richiede la presentazione di prove adeguate prima di poter essere accettata, non ci sarebbe spazio per la pseudoscienza. Ma nella cultura popolare prevale una sorta di Legge di Gresham, in virtù della quale la cattiva scienza scaccia la buona.
Carl Sagan, Il mondo infestato dai demoni, 1996

[La scienza] per gli uni è la grande celeste deità; per gli altri una brava mucca che li provvede di burro.
Friedrich Schiller, Xenia, 1796

Le scienze sono degli occhiali per ingrandire i problemi.
Louis Scutenaire, Le mie iscrizioni 1943-1944, 1945

Fondare le scienze sul desiderio, non più sulla memoria.
Louis Scutenaire, Le mie iscrizioni 1945-1963, 1976

La scienza è divenuta la sorgente primaria del potere, ma la ricerca scientifica è opera di una élite ristrettissima che lavora alle dipendenze delle grandi macchine private e statali.
Emanuele Severino, La bilancia, 1992

Il potere della scienza sta sotto gli occhi ed è riconosciuto da tutti, ma le chiavi del potere – la competenza scientifica e la sua utilizzazione – rimangono lontanissime dalle masse e dagli individui per i quali resta un mistero come la scienza e la tecnica raggiungano i risultati che fanno sbalordire e rabbrividire il mondo.
Emanuele Severino, La bilancia, 1992

La scienza è sempre imperfetta. Non risolve mai un problema senza crearne altri dieci.
George Bernard Shaw, cit. su Science Review, 1960

La scienza è il grande antidoto al veleno dell'entusiasmo e della superstizione.
Adam Smith, La ricchezza delle nazioni, 1776

La scienza fornisce risultati sensazionali per mezzo di un processo orribilmente noioso; la filosofia offre risultati noiosi per mezzo di un processo sensazionale; la letteratura produce risultati sensazionali per mezzo di un processo sensazionale; e l'economia genera risultati noiosi per mezzo di un processo noioso.
Nassim Nicholas Taleb, Il letto di Procuste, 2010

La scienza non è nient'altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell'umanità.
Nikola Tesla (attribuzione incerta), cit. in Peter Belohlavek e John Wagner, Innovation: The Lessons of Nikola Tesla, 2008

La scienza è un cimitero di idee morte, anche se ne può uscire la vita.
Miguel de Unamuno, Del sentimento tragico della vita, 1913

Bisogna chiamare scienza soltanto l'insieme delle ricette che riescono sempre. Tutto il resto è letteratura.
Paul Valéry, Tal quale, 1941/43 

Tutta la scienza racchiude dentro di sé il dubbio, come una madre incinta abbraccia un bambino morto.
Émile Verhaeren, Les moines, 1886

La scienza [...] è fatta di errori, ma di errori che è bene commettere perché a poco a poco conducono alla verità.
Jules Verne, Viaggio al centro della terra, 1864

L'ignoranza afferma o nega; la scienza dubita.
Voltaire, cit. in Pierre Claude e Victoire Boiste, Dictionnaire universel de la langue française, 1828

Viviamo − si dice − l’era della Scienza. Purtroppo non è vero. Imperversa la cultura del linguaggio e la società civile si guarda bene dall'aprire le sue porte alla Logica e alla Scienza.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

La scienza ha promesso la felicità? Non credo. Ha promesso la verità, e la questione è sapere se con la verità si farà mai la felicità.
Émile Zola, discorso all'Assemblea generale degli studenti di Parigi, 1893

Il grande oceano della verità giace del tutto inesplorato davanti a me. (Isaac Newton)
2. Scienziati
© Aforismario

Fanno più disastri gli scienziati di quanti ne abbiano combinati gli ignoranti.
Giovanni Arpino (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La necessità di isolarsi per dedicarsi al proprio lavoro scientifico è la prima di tutte le necessità di un uomo di scienza.
Thomas Bernhard, Ja, 1978

Quando un illustre ma anziano scienziato sostiene che qualcosa è possibile ha quasi certamente ragione. Quando sostiene che qualcosa è impossibile, molto probabilmente ha torto.
Arthur Bloch, Prima legge di Clarke, La legge di Murphy, 1977

Se uno scienziato scopre un qualsiasi fatto pubblicabile, quel fatto diventerà centrale alla sua teoria. Corollario: quella teoria, a sua volta, diventerà centrale a tutto il pensiero scientifico.
Arthur Bloch, Legge di Mann, La legge di Murphy II, 1980

L’immaginazione e l’intuizione, considerate nei loro giusti limiti, costituiscono un aiuto indispensabile per lo scienziato che avanza lungo la via dei progresso.
Louis de Broglie, Sui sentieri della Scienza, 1960

La differenza tra l'uomo della strada e lo scienziato è dunque questa, che se l'uno riprova lo fa per una immediata necessità, curiosità accidentale, diletto, mentre l'altro lo fa di mestiere.
Silvio Ceccato, Ingegneria della felicità, 1985

Fino a quando l'uomo non sarà in grado di riprodurre un filo d'erba, la natura potrà ridere della sua cosiddetta conoscenza scientifica.
Thomas Edison, cit. in Walter David Walters, Wonderful herbal remedies, 1973

Io credo, con Schopenhauer, che ciò che spinge gli uomini, nell'arte come nella scienza, sia essenzialmente il desiderio di sfuggire alla vita quotidiana, alla sua volgarità insopportabile e alla sua disperante monotonia, e di liberarsi dai ceppi di desideri più banali.
Albert Einstein, discorso per il sessantesimo compleanno di Max Planck, 1918

Lo scienziato trova la sua ricompensa in ciò che Henri Poincaré chiama la gioia della comprensione,
e non nelle possibilità applicative delle sue scoperte.
Albert Einstein, Epilogo a Planck, Where Is Science Going?, 1932

Tra gli scienziati dalla mente più profonda, difficilmente ne troverete uno che sia privo di una sua religiosità, diversa però da quella dell'uomo semplice: per quest'ultimo, Dio è un essere da cui spera protezione e di cui teme il castigo.
Albert Einstein, The Religious Spirit of Science, su Mein Weltbild, 1934

Tutta la scienza non è altro che un raffinamento del pensiero comune.
Albert Einstein, Physics and Reality, su Franklin Institute Journal, 1936

Uno scienziato non capirà mai perché dovrebbe credere in certe opinioni per il semplice motivo che
sono contenute in un determinato libro.
Albert Einstein, lettera a J. Lee, 1945

Uno scienziato [...] non crederà mai che i risultati dei suoi tentativi siano definitivi.
Albert Einstein, lettera a J. Lee, 1945

La non cooperazione con l'industria militare dovrebbe essere un principio morale assoluto per tutti i veri scienziati.
Albert Einstein, cit. su Nathan e Norden, 1947

Ho poca pazienza con gli scienziati che prendono un'asse di legno, cercano il punto più sottile e fanno una gran quantità di buchi laddove è più facile farne.
Albert Einstein, cit. in Philipp Frank, Einstein's Philosophy of Science, su Review of Modern Physics, 1949

Troverai la vanità in tanti scienziati. Mi ha sempre addolorato che Galileo non riconoscesse il lavoro di Keplero.
Albert Einstein, lettera a I. Bernard Cohen, 1955

Come in ogni altro campo, nella scienza occorre spianare la strada alle donne. Eppure non lo si prenda male se considero i possibili risultati con un certo scetticismo. Mi riferisco a certi ostacoli nel sistema femminile che dobbiamo considerare dei dati di natura e che ci impediscono di applicare alle donne gli stessi criteri di aspettativa.
Albert Einstein, in Alexander Moszkowski, Conversazioni con Einstein, 1970

Uno scienziato è una mammola quando ha sbagliato lui e un leone ruggente quando scopre l'errore di un altro.
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Gli scienziati lavorano meglio se sono al di fuori di ogni autorità, compresa l'autorità della ragione.
Paul Feyerabend (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Stanco dell'infinitamente piccolo e dell'infinitamente grande, lo scienziato si dedicò all'infinitamente medio.
Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

Mi sono sempre chiesto di che cosa parlino i grandi scienziati quando si ritrovano assieme. Si può immaginare il dottor Fahrenheit e il dottor Celsius parlare tra loro. Il dottor Fahrenheit direbbe: «Uh, che caldo che fa qui dentro». E il dottor Celsius: «Non fa poi così caldo».
Dan French (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) [2]

La storia biografica, quale viene insegnata nelle nostre scuole, è ancora in buona parte una storia di zucche vuote: re e regine ridicoli, leader politici paranoici, viaggiatori per mania, generali ignoranti – relitti galleggianti nelle correnti del tempo. Gli uomini che hanno cambiato radicalmente la storia, i grandi scienziati e matematici, sono menzionati raramente o per nulla.
Martin Gardner, su The New York Times, 1976

Quelli di noi che si occupano di scienza, anche i più illuminati, hanno una forte e discutibile tendenza all'arroganza. L’arroganza degli scienziati deriva da una conoscenza e da una valutazione insufficienti del passato. In tal modo, si realizzano e rivendicano scoperte che sono in effetti delle riscoperte, non avanzamenti, ma solo lezioni di storia.
Michael D. Gerhson, Il secondo cervello, 1998

Solo lo scienziato è vero poeta ci dà la luna / ci promette le stelle ci farà un nuovo universo se sarà il caso.
Allen Ginsberg, Kaddish e altre poesie, 1961

Ogni scienziato deve sempre considerarsi come uno che sia chiamato a far parte di una giuria. Egli deve badare soltanto a verificare fino a che punto l'esposizione sia compiuta e confortata da chiare prove. Dopo di che riassume la sua convinzione e dà il suo voto, sia che la sua opinione concordi con quella del relatore, sia che non concordi con essa.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Come possiamo comprendere il mondo in cui ci troviamo? Come si comporta l’universo? Qual è la natura della realtà? Che origine ha tutto ciò? L’universo ha avuto bisogno di un creatore? La maggior parte di noi non dedica troppo tempo a preoccuparsi di simili questioni, ma quasi tutti di tanto in tanto ci pensiamo. Per secoli questi interrogativi sono stati di pertinenza della filosofia, ma la filosofia è morta, non avendo tenuto il passo degli sviluppi più recenti della scienza, e in particolare della fisica. Così sono stati gli scienziati a raccogliere la fiaccola nella nostra ricerca della
conoscenza.
Stephen Hawking e Léonard Mlodinow, Il grande disegno, 2010

Lo scienziato è l'uomo superficiale per eccellenza. Il più delle volte è anzi essenzialmente ottuso.
Hermann von Keyserling, Lo spettro dell'Europa, 1928

Gli scienziati prima inventano le loro teorie e poi vanno a caccia, in modo altamente selettivo, di fatti nuovi che si adattino a queste fantasie.
Imre Lakatos, Dimostrazioni e confutazioni, 1976

Lo scienziato non è l'uomo che fornisce le vere risposte; è quello che pone le vere domande.
Claude Lévi-Strauss, Il crudo e il cotto, 1964

I più accaniti difensori di una scienza, che non possono sopportare il minimo sguardo critico o denigratore di essa, sono di solito quelle persone che non sono mai andate molto avanti in quella scienza e intimamente sono consapevoli di questa deficienza.
Georg Lichtenberg, Scritti postumi, 1800/06

La modestia si addice allo scienziato, ma non alle idee che sono in lui e che egli ha il dovere di difendere. 
Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970

Non so come io appaia al mondo, ma per quel che mi riguarda, mi sembra d'essere stato soltanto come un fanciullo sulla spiaggia che si diverte nel trovare qua e là una pietra più liscia delle altre o una conchiglia più graziosa, mentre il grande oceano della verità giace del tutto inesplorato davanti a me.
Isaac Newton, Principi matematici della filosofia naturale, 1687

Se gli scienziati spaziali sono così intelligenti, perché contano sempre all'indietro?
Robert Orben (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Preferisco una scimmia che mi diverte a uno scienziato che mi annoia.
Axel Oxenstierna, Riflessioni e massime, 1645

Un vero scienziato, uno che lavora nel suo laboratorio, non scrive scienza con la "S" maiuscola.
Charles Péguy, Quaderni della quindicina, 1900/14

Non il possesso della verità, ma la lotta vittoriosa per conquistarla fa la felicità dello scienziato.
Max Planck, La conoscenza del mondo fisico, 1942

Lo scienziato non studia la natura perché sia utile farlo. La studia perché ne ricava piacere; e ne ricava piacere perché è bella. Se la natura non fosse bella, non varrebbe la pena conoscerla, e la vita non sarebbe degna di essere vissuta. 
Henri Poincaré, Scienza e metodo, 1908

Il genio scientifico è la capacità di restare sorpresi.
Henri Poincaré [1]

Non il possesso della conoscenza, della verità irrefutabile, fa l'uomo di scienza, ma la ricerca critica, persistente e inquieta, della verità.
Karl Popper, Logica della scoperta scientifica, 1934

Se dovessimo contare sull'imparzialità degli scienziati, la scienza, perfino la scienza naturale, sarebbe impossibile.
Karl Popper, Miseria dello storicismo, 1944/45

Guardate le mucche e ricordate che i più grandi scienziati del mondo non hanno mai scoperto come trasformare l'erba in latte.
Michele Pupin, cit. su The Chemurgic Digest, 1955

Mia madre ha fatto di me uno scienziato senza nemmeno volerlo. Ogni altra madre ebrea a Brooklyn avrebbe chiesto al proprio figlio dopo la scuola: "Hai imparato qualcosa oggi?". Ma non mia madre. "Izzy", diceva, "hai fatto una buona domanda oggi?". Questa differenza − fare buone domande − mi ha fatto diventare uno scienziato.
Isidor Isaac Rabi [Premio Nobel per la fisica nel 1944], cit. in Parents Magazine, 1993

È una fortuna, per uno scienziato, non scorgere i fatti che gli impedirebbero di aver ragione.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Il vero piacere dello scienziato è di respirare, di quando in quando, l'aroma impareggiabile della verità allo stato nascente.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Nella storia della scienza, non è un fatto eccezionale che si renda onore ad uno spirito per quello che non avrebbe certamente pensato se avesse pensato più giustamente.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Nulla fa tanto divagare gli scienziati quanto una verità prematura.
Jean Rostand, ibidem

L'essenziale, per uno scienziato, è di veder giusto nel suo campo, e poco importa che Pasteur non abbia creduto all'evoluzione, che Lamarck abbia creduto alla generazione spontanea.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Spesso, quando uno scienziato precorre la propria epoca, lo fa più per ignoranza della verità attuale che per intuizione della verità futura.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Un vero scienziato non crea caste. Sono gli scienziati falliti che, arrivati per vie traverse in qualche stanza dove si esercita il potere, non scientifico ma politico, lo usano a fini di nepotismo. Accade per esempio in strutture accademiche che di scientifico hanno poco o niente.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

Un giorno tutti gli uomini saranno scienziati. Non in quanto tutti faranno esperimenti alle frontiere delle nostre conoscenze bensì in quanto tutti saranno in grado di leggere e di capire i lavori scientifici, così come oggi leggono e capiscono un giornale o un romanzo.
Antonino Zichichi, Perché io credo in Colui che ha fatto il mondo, 1999

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Il grado Fahrenheit è 5/9 di un grado Celsius (cfr. cit. di Dan French).
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Ricerca e Progresso scientifici - Scienza, Arte e Filosofia

Nessun commento: