2015-10-16

Creatività e Creazione artistica - 230 Frasi creative

Grande raccolta di aforismi, frasi e citazioni sulla creatività, il creare in genere e la creazione artistica in particolare. Secondo la definizione dello psicologo Umberto Galimberti la creatività è un "carattere saliente del comportamento umano, particolarmente evidente in alcuni individui capaci di riconoscere, tra pensieri e oggetti, nuove connessioni che portano a innovazioni e a cambiamenti". (Dizionario di psicologia, UTET, 1992). Galimberti riporta anche un'interessante rassegna dei tratti della personalità creativa desunti da svariate ricerche sperimentali: "a) il creativo è motivato da curiosità, bisogno d'ordine e dal successo; b) è autoritario, aggressivo, autosufficiente, scarsamente inibito, non formale, non convenzionale, indipendente e autonomo; c) ha grosse capacità di lavoro, autodisciplina, versatilità; d) è costruttivamente critico, non facilmente soddisfatto; e) ha una larga gamma di interessi in cui non rientrano quelli economici; f) ha interessi di tipo femminile, scarsa aggressività maschile, non desidera molti rapporti sociali, è introverso, emozionalmente instabile ma capace di usare efficientemente la sua instabilità, non adattato in senso psicologico, ma socialmente adattato, è intuitivo ed empatico; g) si considera creativo e si descrive come tale, è poco critico nei propri confronti, esercita un notevole impatto sugli altri" (ibidem). Nella sezione "Pensiero" del sito Aforismario, trovi diverse raccolte di citazioni correlate a questa dedicate alla fantasia e all'immaginazione, al genio e all'intelligenza, ecc.
La creatività è insoddisfazione tradotta in arte. (Eric Hoffer)
Foto: Jackson Pollock, Convergence (part.) 1952
© 2009 The Pollock-Krasner Foundation / Artists Rights Society, New York
1. Creatività
© Aforismario

La creatività è sempre distruzione di un ordine preesistente e costruzione di un ordine nuovo.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

La creatività richiede anche coraggio perché è legata al rischio. Rischio vuoi dire pericolo reale. Pericolo di sbagliare, di non trovare la strada. Vuoi dire che il risultato è veramente incerto, che può finir male.
ibidem

La chiave della creatività è la contemporanea presenza di una fortissima tendenza all'ordine e la capacità di affrontare il disordine per dominarlo, per ricostruire un ordine più alto.
ibidem

La persona disordinata è una parodia della creatività. La creatività fa emergere l'ordine dal disordine. Tende all'insieme, all'armonia, alla sintesi. La persona disordinata sogna la sintesi, ma si perde nei dettagli, smarrisce continuamente la strada.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

La persona profondamente creativa non è quasi mai un dubbioso, uno scettico, un critico, un dogmatico. E attento, disponibile, addirittura ingenuo. Poi, dentro di sé, scopre le dissonanze, le contraddizioni. Ha l'impressione di non capire, ha dei dubbi. Allora ritorna sull'argomento, ci ripensa, gli vengono in mente altre possibilità. In questa fase sembra apatico, assorto, ottuso. Poi,
improvvisamente, trova la soluzione.
ibidem

L'intelligenza è la capacità di vedere i problemi, di affrontarli, di risolverli. La creatività è soltanto un modo più audace, più rischioso, più nuovo di fare la stessa cosa.
ibidem

La creatività cessa quando rallenta la tensione collettiva, la spinta verso l'eccellenza. Quando la gente non guarda più lontano ma vicino, quando non esplora più il futuro ma si accontenta del presente.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Nelle epoche creative, e in quei luoghi in cui si concentra, miracolosamente, la creatività di un'epoca, tutti chiedono a se stessi, e agli altri, di superare i propri limiti. Di fare quanto, in base al noto e all'accertato, è straordinario, o addirittura impossibile.
ibidem

Nelle epoche creative e nelle aree in cui si concentra la creatività, gli uomini si pongono problemi che superano le loro attuali capacità. Risolvendoli, ne escono arricchiti.
ibidem

Ci sono dei periodi fortunati nella storia dei popoli in cui la creatività è così grande che riesce a dare un contributo decisivo al progresso dell'umanità. E successo nelle città-Stato greche e italiane, in particolare ad Atene e a Firenze. Entrambe allora erano piccolissime in confronto a quelle di oggi, ma mille volte più ricche di intelligenza e di genio.
ibidem

Quando la creatività abbandona un'epoca, un popolo, un'impresa, ce ne accorgiamo subito vedendo che diminuisce la fiducia che gli esseri umani hanno in loro stessi e negli altri. La fiducia che hanno nei loro sogni e nelle loro possibilità.
Francesco Alberoni, L'ottimismo, 1994

Qualsiasi cosa sia la creatività, è una parte nella soluzione di un problema.
Brian Aldiss, Bury My Heart at W.H. Smith's, 1990

Non so quello che cerco, non metto limiti né frontiere alla mia creatività.
Laurie Anderson, cit. su Corriere della sera, 2005

Creatività, significa poter fare o dire o immaginare ciò che nessuno ha ancora espresso.
Vittorino Andreoli, Le nostre paure, 2010

Il creativo è un'eccezione e si situa tra la diversità. E forse la sua rarità è una caratteristica necessaria a farne un exemplum, un uomo di particolare attrazione o interesse.
ibidem

La creatività diventa una curiosità e attrae l'interesse di molti, come sempre la diversità. Attrae anche se non facilita la vita, non la rende più semplice. A questo scopo non servono né la creatività, né l'intelligenza, ma semmai la loro mancanza perché è segno di appartenere a quell'ambito in cui uno è identico all'altro, e in cui si seguono pedissequamente le regole che inseriscono e non separano. A facilitare il processo di adattamento sono invece importanti, e certo più utili, altre due caratteristiche: la banalità e la stupidità.
Vittorino Andreoli, Le nostre paure, 2010

La creatività si può esprimere in qualsiasi situazione o lavoro, ed è certamente la vera ricchezza dell'uomo: un bambino può essere allenato fin dalla prima età a sviluppare questo atteggiamento creativo nei confronti della vita. Occorre però che l'educazione non lasci atrofizzare e rinsecchire l'artista che c'è in ogni individuo alla nascita.
Piero Angela, Da zero a tre anni, 1973

La creatività è un modo di essere: è curiosità senza conformismo, è il non accontentarsi mai della prima risposta o di una sola risposta. È soprattutto la capacità di porsi continuamente domande...
Piero Angela, cit. in Di Geppi De Liso, Creatività e pubblicità, 1997

L'intelligenza consente di rispondere alle domande, ma la creatività permette di rispondere a domande che non sono state ancora poste, domande che scaturiscono dai bisogni profondi della gente.
ibidem

Il peggior nemico della cultura è la noia, la mancanza di chiarezza, o l'assenza di creatività. 
Piero Angela, A cosa serve la politica?, 2011

Il creativo sicuro è un cretino.  
Giorgio Armani (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Vedo la mente di un bambino di cinque anni come un vulcano con due sfoghi: distruttività e creatività; e noto che nella misura in cui allarghiamo il canale creativo  ostruiamo quello distruttivo.
Sylvia Ashton-Warner, Teacher, 1963

Il processo creativo è un cocktail di istinto, abilità, cultura e inventiva febbrile. Non è come una droga; è quel particolare stato in cui tutto accade velocemente, un miscuglio di coscienza e incoscienza, di paura e piacere; è un po’ come amare, l’atto fisico dell’amare.
Francis Bacon, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La passione per la distruzione è anche una passione creativa.
Michail Bakunin, La reazione in Germania, 1842

La creatività è lo stato in cui potete usare la vostra immaginazione per inventare idee che ancora non esistono. Esiste allo scopo di metterci in grado di dare il nostro contributo al mondo e di influenzarlo positivamente. Potete usarla per rendere le cose che fanno parte della vostra vita più facili e, più in generale, migliori. La creatività si migliora esercitandosi a combinare tra loro le diverse idee e a vedere che cosa risulta da tale combinazione.
Richard Bandler e Owen Fitzpatrick, PNL è Libertà, 2005

È la nostra difficoltà a vedere le cose in maniera diversa, originale, creativa che ci fa pensare non ci sia più nulla di nuovo da dire o da scoprire.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci, 2012

L'ebbrezza della creatività; la gioia della scoperta; la freschezza della novità; l'orgoglio della propria unicità; pensare un pensiero che nessuno ha mai pensato.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci, 2012

L'entusiasmo è il più grande patrimonio che l'uomo possieda, è l'energia vitale che stimola le idee, è il sentiero che conduce al successo. Rappresenta la colonna portante attorno alla quale possiamo muoverci con libertà e creatività.
Romano Battaglia, Sulla riva dei nostri pensieri, 2000

Dovremmo dedicare ogni giorno il nostro tempo libero a cercare di capire quanto siamo disposti a investire per cambiare un modo di vivere sbagliato. Ciò significa domandarsi mille volte al giorno in quale direzione si volge la nostra attenzione, perché proprio là dove la indirizziamo si trova la nostra forza e la nostra creatività.
Romano Battaglia, Com’è dolce sapere che esisti, 2006

Cambiare le cose è l'essenza del comando; cambiarle prima di chiunque altro è creatività.
Arthur Bloch, Prima legge di Jay sul comando, La legge di Murphy, 1977

Gli uomini comuni guardano le cose nuove con occhio vecchio. L'uomo creativo osserva le cose vecchie con occhio nuovo.
Gian Piero Bona (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La creatività ci serve quando ogni altro sforzo è risultato inutile. La creatività ci serve quando avvertiamo la necessità di un metodo più semplice e migliore per far funzionare le cose.
Edward de Bono, Sei cappelli per pensare, 1981

Il nostro cervello è progettato per essere brillantemente non creativo, cioè per costruire schemi e per servirsene in ogni possibile occasione futura.
ibidem

Molte persone trovano difficile la nozione di pensiero creativo, in quanto non corrisponde alle operazioni abituali di identificazione, giudizio e critica. Il cervello è una "macchina per il riconoscimento", fatta per istituire degli schemi, servirsene e rifiutare tutto ciò che non "rientra" in questi schemi.
ibidem

Molto spesso le persone creative sono solo persone che dedicano molto tempo a cercare di esserlo, in quanto sono più motivate di altre.
Edward de Bono, Sei cappelli per pensare, 1981

Riconoscere l’esistenza di alternative, e la loro ricerca, so no componenti essenziali del pensiero creativo. Di fatto, le diverse tecniche del pensiero laterale sono tutte dirette al la ricerca di alternative.
ibidem

A molti pensatori piace andare sul sicuro avere sempre ragione. Per essere creativi occorre affrontare l’ignoto, le provocazioni, i rischi. La creatività richiede "esperimenti mentali". Non è possibile conoscere in anticipo l’esito di un esperimento. Ma occorre avere la volontà di portarlo a termine.
ibidem

La gente ha una tendenza eccessiva a considerare la creatività una questione di talento e di personalità, e ritiene che se non si possiedono questi requisiti è meglio che a essere creativi ci pensino gli altri. Per questo metto l’accento sullo sviluppo deliberato della capacità creativa (ad esempio mediante le tecniche del pensiero laterale). Dopodiché faccio osservare che alcuni sa ranno sempre più bravi di altri, come accade per il tennis o per lo sci, ma tutti possono raggiungere un buon livello.
Edward de Bono, Sei cappelli per pensare, 1981

Non mi piace l’idea della creatività come dono divino. Preferisco considerarla una funzione normale e necessaria del pensiero di ognuno. Non saremo tutti geni, ma neanche i tennisti pensano di poter vincere tutti a Wimbledon.
Edward de Bono, Sei cappelli per pensare, 1981

La creatività è senza dubbio la risorsa umana più importante. Senza creatività non ci sarebbe progresso e ripeteremmo sempre gli stessi schemi.
Edward de Bono, cit. in Jack Ricchiuto, Collaborative Creativity, 1996

Io non credo al tormento creativo. Il fine dell'arte è creare la gioia. Si crea artisticamente solo nell'equilibrio e nella pace interiore.
Constantin Brâncuşi, Aforismi, 1994 (postumo)

La caratteristica del pensiero moderno è l'aspirazione alla creatività.
Angelo Broccoli, Ideologia ed educazione, 1974

La paura degli uomini di fronte all'energia creativa delle donne non ha mai trovato un'espressione più chiara e completa di questa: "per la donna, bambini, cucina, chiesa".
Pearl Sydenstricker Buck, Alle mie figlie con amore, 1967

Qualsiasi attività creativa complessa (dipingere, scrivere poesie, svaligiare banche, fare il dittatore e così via) ti conduce al punto in cui pericolo e miracolo sono come fratelli siamesi. Raramente arrivi al traguardo, ma durante il tragitto hai modo di trovare la vita interessante.
Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972

Ogni fenomeno che concerne l'universo umano - la crescita, l'amore, la creatività - si deve confrontare col suo lato oscuro, con la sua morte, per scoprire che, forse, ciò che ci limita e ci tradisce è anche ciò che ci determina e ci svela.
Aldo Carotenuto, Amare Tradire, 1991 

Da un punto di vista psicologico, essere creativi significa anzitutto non farsi schiacciare dal peso delle regole e delle norme collettive, significa cercare di aderire il più possibile a noi stessi, sconfiggendo la paura di essere considerati "diversi".
Aldo Carotenuto, Breve storia della psicoanalisi, 1999

Creatività è inventare, sperimentare, crescere, rischiare, infrangere regole, fare errori e divertirsi.
Mary Lou Cook, cit. su New Woman, 1993

Ci sono tre cose che non puoi simulare, e sono le erezioni, la competenza e la creatività.
Douglas Coupland, JPod, 2006

La creatività è eccitante.
Stephen Covey, Le sette regole per avere successo, 1989

Il cattivo gusto è creativo. È il dominio della biologia sull'intelligenza.
Salvador Dalí (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il sistema nutre "antipatia" per i creativi, e preferisce coltivare greggi di conformisti, disposti sia a seguire regole eterne e mutabili solo per qualche nuova esigenza del potere, che a cambiarle, quando altre mode vengono imposte.
L. Di Nola [4]

Creatività è l’abilità di vedere relazioni là dove non ne esistono ancora.
Thomas Disch, cit. in Marci Segal, Creatività e tipo di personalità, 2001

La creatività è come guidare una macchina di notte: non puoi vedere altro che i fari, ma puoi viaggiare liberamente sulla strada.
Edgar Lawrence Doctorow [1]

La creatività non si trasmette. Ma ognuno, incontrando l'occasione di poterla sperimentare, può accendersene.
Danilo Dolci, in Giuseppe Barone (a cura di), Una rivoluzione nonviolenta, 2007

La creatività è più importante della conoscenza. La conoscenza è limitata, mentre la creatività abbraccia il mondo stimolando il progresso e dando impulso al futuro.
Albert Einstein, intervista con George Sylvester Viereck, su The Saturday Evening Post, 1929

La crisi può essere una vera benedizione per ogni persona e per ogni nazione, perché è proprio la crisi a portare progresso. La creatività nasce dall'angoscia, come il giorno nasce dalla notte oscura. È nella crisi che nasce l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. 
Albert Einstein, Come io vedo il mondo, 1934

L'uso della parola "scoperta" in sé va deprecato. Infatti, scoprire significa diventare consapevole di una cosa che già esiste; è collegato alla verifica, la quale non ha più il carattere della "scoperta" ma, in ultima analisi, riguarda i mezzi che portano a essa... La scoperta, insomma, non è un atto creativo.
Albert Einstein, in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

Pochissime donne sono creative.
ibidem

La creatività ha sempre una radice nel sapere dell'altro, è il miglioramento di qualcosa che c'è già.
Elio Fiorucci, intervista di Giovanni Orso, su Eco di Biella, 2012

I soggetti creativi presentano una spiccata autonomia di giudizio, una tendenza all'anticonformismo, un accentuato senso di umorismo, una grande varietà di interessi in campo artistico e scientifico, mentre sono privi di motivazioni "standard" verso il successo scolastico e professionale che è appunto ciò che gli altri si aspettano da loro.
M. Fattori [4]

Una mente creativa sopravvive a qualunque genere e tipo di cattiva educazione.
Anna Freud, Conferenza alla Società Psicoanalitica di New York, 1968

Nell'atto creativo l’uomo trascende se stesso come creatura, eleva se stesso al di sopra della passività e accidentalità della sua esistenza, entro il regno della volontà creativa e della libertà.
Erich Fromm, Psicoanalisi della società contemporanea, 1955

Il fine della vita è lo svolgimento dei poteri creativi dell’uomo
ibidem

Molte persone muoiono prima di essere veramente nate. Creatività significa nascere prima di morire.
Erich Fromm, La creatività e la sua coltivazione, 1959

Esistono parecchie prove psicologiche che la tensione verso la creatività e l'originalità è un impulso profondamente radicato nell'uomo, e alcune prove neurofisiologiche ci consentono di affermare che la tensione verso la creatività e l'originalità è «insita» nel sistema cerebrale.
Erich Fromm, Anatomia della distruttività umana, 1973

Niente stimola la creatività quanto l'amore, a condizione che sia sincero.
Erich Fromm, I cosiddetti sani, 1991 (postumo)

Non c’è molta differenza tra la creazione artistica e la ricerca scientifica. Entrambe sono espressione della trasposizione immaginativa come tentativo di soddisfare un’attesa e quindi di inoltrarsi nel futuro senza uno scopo funzionale
Umberto Galimberti, Psiche e techne, 1999

L'intelligenza creativa non è in contrasto con l'intelligenza disciplinata, perché, senza disciplina, non si perviene alla creatività, ma si resta a quello stadio infantile che è la spontaneità.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Essere creativi significa in primo luogo fare qualcosa di insolito. D’altra parte, per quanto insolita, l’idea deve anche essere abbastanza logica perché la gente possa prenderla sul serio.
Howard Gardner, XXI sec. [1]

L'evoluzionismo non si adatta alla creatività umana. Sarebbe come dire che Debussy è un'evoluzione e quindi un miglioramento di Bach.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Per sentirsi vivi bisogna dare un contributo creativo, anche minimo, alla Creazione.
ibidem

Il pensiero che nessuno ha colto, è l'epicentro della creatività.
Santy Giuliano (Aforismi inediti su Aforismario)

La responsabilità è ciò che ci attende fuori dell'Eden della creatività.
Nadine Gordimer, Vivere nell'interregno, 1988

Di ciò che è propriamente creativo, nessuno è padrone, e tutti non possono far altro che lasciarlo agire così.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Non ognuno a cui si tramandano idee pregnanti diventa creativo: esse gli fanno venire in mente cose del tutto risapute.
ibidem

Tra gli uomini ce ne sono tanti che vogliono dire anche loro qualcosa di importante, senza però essere creativi, e allora vengono in luce le cose più strampalate.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Quando adottiamo un nuovo approccio per affrontare ciò che stiamo facendo – e se quel nuovo approccio funziona – allora stiamo usando la nostra creatività. Quando per risolvere un problema ci spingiamo al di là delle soluzioni tradizionali, riscuotendo un successo destinato a influenzare anche gli altri, la nostra creatività assume una fondamentale dimensione sociale.
Daniel Goleman, Michael Ray e Paul Kaufman, Lo spirito creativo, 1992 (prefazione)

Non è che io sia asociale, ma credo che se un artista vuole utilizzare il cervello per un lavoro creativo, ciò che si chiama autodisciplina – che non è altro che un modo per sottrarsi alla società – sia assolutamente indispensabile. 
Glenn Gould, No, non sono un eccentrico, 1989

Un "critico" è un uomo che non crea nulla e proprio perciò si ritiene qualificato a giudicare il lavoro degli uomini creativi. Vi è logica, in questo: lui non ha preconcetti... odia allo stesso modo tutti gli individui creativi. 
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973 

Se per caso appartieni a quella minoranza agitata che sa fare un lavoro creativo, non imporre mai un'idea a forza: la farai abortire, se ci provi. Abbi pazienza, e la metterai al mondo quando verrà il momento giusto. Impara ad aspettare. 
ibidem 

È possibile costruire una diga su un fiume e arrestarne le acque, almeno temporaneamente, ma alla lunga esso troverà il modo di passare. Lo stesso vale per il sesso: lo si può tenere sotto controllo per un po', ma la sua natura lo costringerà a trovare un modo di espressione. Se non lo sublimiamo in un'attività creativa, esso si perderà in sfoghi meno degni.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

L'energia del sesso sta alla base della creatività di ogni individuo geniale. Non c'è mai stato, né mai ci sarà, un grande leader, un artista o un innovatore a cui manchi la forza stimolante della sessualità.
ibidem

L'immaginazione creativa funziona in modo automatico [...] Essa agisce solo quando la coscienza lavora a ritmo serrato, per esempio, allorché la stimoliamo con l'emozione del desiderio ardente.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

L'immaginazione non ha un prezzo stabilito: i creativi impongono le idee e fanno il mercato; se sono bravi, vengono pagati come meritano.
ibidem

La creatività si acuisce nella misura in cui la sviluppiamo con l'uso.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

Sono le emozioni umane a guidare il mondo e il corso della civiltà. Le nostre azioni sono determinate dai sentimenti, non dalla ragione. La creatività viene innescata dalle emozioni che proviamo, non dalla fredda razionalità.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

La creatività è insoddisfazione tradotta in arte.
Eric Hoffer, cit. in James Thomas Baker, Eric Hoffer, 1982

Non già conoscere molte cose, ma mettere molte cose in contatto, questo è uno dei primi gradini dello spirito creativo.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

Nei tempi storici a noi noti, la produttività culturale è stata senz'altro incomparabilmente più elevata negli uomini che nelle donne. Ma la forza tremenda dell'impulso maschile al lavoro creativo in ogni campo non è forse dovuta proprio al senso di avere un ruolo relativamente modesto nella creazione degli esseri viventi, cosa che li costringe costantemente a una supercompensazione delle realizzazioni?
Karen Horney [4]

Lo spirito creativo dell'artista, pur condizionato dall'evolversi di una malattia, è al di là dell'opposizione tra normale e anormale e può essere metaforicamente rappresentato come la perla che nasce dalla malattia della conchiglia: come non si pensa alla malattia della conchiglia ammirandone la perla, così di fronte alla forza vitale dell'opera non pensiamo alla schizofrenia che forse era la condizione della sua nascita.
Karl Jaspers, Genio e follia, 1922

Come «nessuno spirito creato può penetrare nell'intimo della natura», non aspettiamoci che la nostra psicologia realizzi l'impossibile e dia una spiegazione soddisfacente del gran segreto della vita che percepiamo in modo diretto nella forza creativa.
Carl Gustav Jung, Psicologia analitica e arte poetica, 1922

Il mistero della creatività è, come quello del libero arbitrio, un problema trascendentale che la psicologia non può risolvere, ma soltanto descrivere.
ibidem

Tutti i processi psichici che si svolgono all'interno della coscienza possono essere spiegati causalmente; ma la creatività, che ha le sue radici nell'indeterminatezza dell'inconscio, è chiusa in eterno alla conoscenza umana. Sarà sempre soltanto possibile descriverla nelle sue manifestazioni, intuirla, ma mai coglierla interamente.
Carl Gustav Jung, Psicologia analitica e arte poetica, 1922

La psicologia della creatività è propriamente femminile, poiché l'opera creativa erompe da profondità inconsce, cioè proprio dal regno delle Madri.
ibidem

Se la creatività predomina, predomina anche l'inconscio come forza formatrice della vita e del destino, contro la volontà conscia; e la coscienza, spesso impotente testimone degli eventi è trascinata dalla potenza di una corrente sotterranea.
Carl Gustav Jung, Psicologia analitica e arte poetica, 1922

Creatività è la capacità di vedere nuovi rapporti, di produrre idee e intuizioni insolite, di allontanarsi da schemi di pensiero tradizionali.
G. Kaulfush [4]

La lettura è il centro creativo della vita di uno scrittore.
Stephen King, On Writing, 2000

Senza libertà di scelta non c'è creatività, e senza creatività non c'è vita.
James Tiberius Kirk (William Shatner), in Star Trek, 1966/69

Sembra essere uno dei paradossi della creatività che, al fine di pensare in maniera originale, dobbiamo familiarizzare con le idee degli altri.
George Kneller [1]

La vera creatività comincia spesso dove termina il linguaggio.
Arthur Koestler, L'atto della creazione, 1964

La creatività scientifica potrebbe essere descritta come l'atto di sommare due più due per ottenere cinque.
Arthur Koestler, Il principio di Giano, 1978

Creatività è la percezione di una situazione o di un'idea su due piani [...] che normalmente sono incompatibili. [...] Galileo ha stupito il mondo utilizzando in astronomia i giocattoli telescopici inventati dagli ottici olandesi.
Arthur Koestler [4]

L'educazione alla creatività esige innanzi tutto l'ammissione che non vi sono certezze o almeno che esse sono sempre temporanee, efficaci a un dato istante dell'evoluzione, ma che si devono continuamente riscoprire col solo scopo di abbandonarle appena si sia potuto dimostrare il loro valore operativo.
Henri Laborit, Elogio della fuga, 1976

La creatività è l'improvvisa cessazione della stupidità.
Edwin H. Land [1]

Il lavoro di Dio è la creazione. Ogni professione che non sia creativa è dunque infame o inferiore.
Jacques Le Goff, Tempo della Chiesa e tempo del mercante, 1982

La produzione creativa dei bambini è paragonabile ad un aquilone, leggero, capace di far sognare, di volare verso la perfezione, ma delicato e facilmente distruggibile. 
Gerardo Leo, Gianni Rodari, maestro di creatività, 2003

La creatività è pensare nuove cose. L’innovazione è fare nuove cose.
Theodore Levitt [1]

Il mondo è diventato una stanza rumorosa, e il silenzio è il luogo magico in cui si realizza il processo creativo.
David Lynch, cit. su la Repubblica, 2011

C'è una fonte della giovinezza: è nella tua mente, nei tuoi talenti, nella creatività che porti nella vita. Quando impari ad attingere a questa sorgente, avrai davvero sconfitto l'età.
Sophia Loren (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È mia opinione che, storicamente, l'attore possa aver preceduto il fuoco, la ruota, l'ascia, la mazza − ogni importante manifestazione della creatività umana, davvero − tranne forse l'omicidio e il far baccano. 
Joseph Leo Mankiewicz (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nell'autorealizzazione la creatività è “emessa” in modo analogo alla radioattività e pervade tutta la vita, indipendentemente dai problemi, così come una persona allegra “emette” allegria senza proposito o intenzione, e persino senza esserne consapevole. È emessa come la luce del sole; si diffonde ovunque; fa crescere le cose (che sono suscettibili di crescere).
Abraham Maslow, Creatività nella persone autorealizzate, 1959

La creatività dell'uomo che si autorealizza sembra essere vicina alla creatività ingenua e universale dei bambini non viziati. Sembra essere più che altro una caratteristica fondamentale della natura umana presente in tutti, cioè una potenzialità data alla nascita a tutti gli esseri umani. Ma la maggioranza degli uomini la perdono man mano che s'inseriscono nella cultura.
Abraham Maslow, Motivazione e personalità, 1954/70

Lo studio dei fanciulli ci permette di ritenere che tutte le persone sono in origine spontanee e forse lo sono ancora nelle loro radici più profonde, ma a questa spontaneità hanno sovrapposto un insieme di inibizioni piuttosto potente, con la conseguenza che la spontaneità stessa non riesce a mostrarsi che raramente. Se non esistessero le forze repressive, possiamo ritenere che ogni essere umano metterebbe in luce questo tipo speciale di creatività
Abraham Maslow, Motivazione e personalità, 1954/70

In generale, cucinare, fare i genitori, o curare la casa, possono essere cose creative, mentre la poesia non necessariamente deve esserlo; la poesia può essere anche niente affatto creativa.
Abraham Maslow, Verso una psicologia dell'essere, 1962

Una minestra di prima categoria è più creativa di un quadro di seconda categoria.
ibidem

Frequentemente si scopre che un aspetto essenziale della creatività, è un tipo speciale di percettività, esemplificata dal bambino della favola, che vedeva che il re non aveva abiti.
ibidem

La capacità di esprimere idee e impulsi senza soffocarli, e senza temere di essere ridicoli, si rivela un aspetto essenziale della creatività.
Abraham Maslow, Verso una psicologia dell'essere, 1962

La creatività [delle persone autorealizzate], sotto numerosi rispetti, è simile alla creatività di tutti i bambini felici e sicuri. È spontanea, priva di sforzo, innocente, facile; è un certo tipo di libertà rispetto agli stereotipi e ai cliché.
ibidem

Nella misura in cui la creatività è costruttiva, sintetizzatrice, unificatrice ed integrativa, in quella medesima misura essa dipende in parte dall'integrazione interiore della persona.
ibidem

La creatività [delle persone autorealizzate] viene 'emessa', si irradia, e investe l'intera vita, indipendentemente dai problemi, esattamente come una persona amabile 'emette' amabilità, senza volerlo fare, senza progettarlo, senza esserne consapevole. La emette come la luce del sole, ed essa si diffonde in tutto lo spazio; fa si che alcune cose crescano (cose che sono in grado di crescere), e va invece perduta sui sassi e su altre cose che crescere non possono.
Abraham Maslow, Verso una psicologia dell'essere, 1962

L'artista ha bisogno di pace e di quiete. Come volete che conservi quel distacco di spirito che è indispensabile all'attività creativa, se non è possibile ottenere l'assoluta tranquillità?
William Somerset Maugham, Ashenden l'inglese, 1928

La creatività nasce dalla tensione tra spontaneità e limitazioni. Queste ultime, come le sponde di un fiume, costringono la spontaneità nelle varie forme che sono essenziali all'opera d’arte o alla poesia.
Rollo May, Il coraggio di creare, 1975

Disprezzo per la retorica della creatività, le lodi al creative work che produce le insipide favole di stagione. Ma la creatività esiste. Si crea, e come, intorno a noi. È tutto un generare continuo di forme nuove, perfino nelle cose più umili, nello sfaccendare in casa, nello sbattere di tacchi operosi, nei gridi dei giochi, nei ritmi dei motori a scoppio - e nel cogliere queste cose, e dirle. 
Luigi Meneghello, Le carte, 1999

Lo spostamento delle attività creatrici è uno dei più strani viaggi in sé stessi che sia dato compiere.
Henri Michaux, Brecce, 1984

Il potere creativo si misura dalla sua capacità di vincere l'indifferenza.
Marianne Moore, Le fatiche di Ercole, Tutte le poesie, 1967

Affinché la creatività si rinnovi è necessario cederne, comunicandola.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Non è compito dei genitori capire chi sono e qual’è il progetto cui sono destinati i figli. Sta a loro diventare ciò che sono. L'importante è non ostacolarli troppo, non paralizzare la loro creatività, non uccidere il loro entusiasmo, non fargli perdere la fiducia in se stessi e nelle proprie possibilità. Insomma, non disturbare la loro crescita.
Raffaele Morelli, Cosa dire o non dire ai nostri figli, 2003

La creatività è una "bella addormentata" che, per diventare efficace, ha bisogno di un catalizzatore: il catalizzatore numero uno è la spontaneità.
Jacob Levi Moreno [4]

Creatività: tutto ciò che prima non c’era ma realizzabile in modo essenziale e globale.
Bruno Munari, Fantasia, 1977 [2]

La creatività è un uso finalizzato della fantasia
Bruno Munari, Fantasia, 1977

La creatività, come uso finalizzato della fantasia e dell'invenzione, si forma e si trasforma continuamente. Essa esige una intelligenza pronta ed elastica, una mente libera da preconcetti di alcun genere, pronta a imparare ciò che gli serve in ogni occasione e a modificare le proprie opinioni quando se ne presenta una più giusta.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

L'individuo creativo è quindi in continua evoluzione e le sue possibilità creative nascono dal continuo aggiornamento e dall'allargamento della conoscenza in ogni campo.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

Una persona creativa prende e dà continuamente cultura alla comunità, cresce con la comunità. Una persona non creativa è spesso un individualista ostinato nell'opporre le proprie idee a quelle degli altri individualisti.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

Una persona senza creatività è una persona incompleta, il suo pensiero non riesce ad affrontare i problemi che gli si presentano, egli dovrà sempre farsi aiutare da qualche altra persona di tipo creativo.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

Nei primi anni della sua vita, l'individuo si forma e resterà tale per tutta la sua vita. Dipende dagli educatori se questa persona sarà poi una persona creativa o se sarà un semplice ripetitore di codici. Dipende da questi primissimi anni, dall'esperienza e dalla memorizzazione dei dati, se l'individuo sarà libero o condizionato. Gli adulti dovrebbero rendersi conto di questa grandissima responsabilità dalla quale dipende il futuro della società umana.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

Da come crescono e si formano i bambini possiamo pensare a una società futura più o meno libera
e creativa. Dobbiamo quindi liberare i bambini da tutti i condizionamenti e aiutarli a formarsi.
ibidem

Se vogliamo che il bambino diventi una persona creativa, dotata di fantasia sviluppata e non soffocata (come in molti adulti) noi dobbiamo fare in modo che il bambino memorizzi più dati possibili, nei limiti delle sue possibilità, per permettergli di fare più relazioni possibili, per permettergli di risolvere i propri problemi ogni volta che si presentano.
Bruno Munari, Fantasia, 1977

Chi ha capacità creative impara quel che vuole imparare per fornirsi quegli strumenti che la sua originalità e il suo genio richiedono. Non si può sapere quali capacità creative vengono distrutte nella scuola dando tutta l’importanza all'istruzione.
Alexander Neill, Summerhill, 1960

L'uomo creativo è quello che ha recuperato e integrato il suo aspetto femminile.
Erich Neumann [4]

La creatività è la naturale estensione del nostro entusiasmo.
Florence Nightingale, XIX-XX sec. [1]

La creatività [...] è un tentativo di risolvere un conflitto generato da pulsioni istintive biologiche non scaricate, perciò i desideri insoddisfatti sono la forza motrice della fantasia ed alimentano i sogni notturni e quelli a occhi aperti.
Alberto Oliverio, La vita nascosta del cervello, 2009 (attribuito a Sigmund Freud)

L'energia dev'essere creativa. Se non la usi per essere felice, la stessa energia verrà utilizzata per l'infelicità.
Osho, Discorsi, 1953/90

Il sesso è la sorgente della creatività; il divino l'ha usato per la creazione.
ibidem

La mente della gente comune prende il via intorno ai tre o quattro anni e poi non si arresta più per settanta o ottant'anni, non ha un solo attimo di riposo. E naturale che quelle persone non possano essere molto creative. Sono stanche, tante sciocchezze le appesantiscono.
ibidem

Nel mondo, milioni di persone vivono senza un solo lampo di creatività. E la creatività è una delle esperienze estatiche più grandi che si possano provare. Ma le loro menti sono così stanche... essi non vivono una vita di abbondanza, le loro energie sono spente.
Osho, Discorsi, 1953/90

Il peggior nemico della creatività è il buon gusto.
Pablo Picasso (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per vivere una vita creativa, dobbiamo perdere la nostra paura di sbagliare.
Joseph Chilton Pierce [1]

La storia dell'evoluzione insegna che l'universo non ha mai smesso di essere creativo o "inventivo".
Karl Popper e John Eccles, L'io e il suo cervello, 1977

L'atto creativo stesso costituisce la salute psichica.
Otto Rank, XX sec. [4]

Se una società basata sul mito della produttività (e sulla realtà del profitto) ha bisogno di uomini a metà - fedeli esecutori, diligenti riproduttori, docili strumenti senza volontà - vuol dire che è fatta male e che bisogna cambiarla. Per cambiarla, occorrono uomini creativi, che sappiano usare la loro immaginazione.
Gianni Rodari, Grammatica della fantasia, 1973

Il pensiero ci consente d’immaginare cose mai fatte; la creatività, di realizzare cose soltanto immaginate.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Non c'è nulla che stimoli il processo creativo di un matematico quanto il pensiero dell'immortalità che conferisce il fatto di avere il proprio nome associato a un teorema.
Marcus du Sautoy, L'enigma dei numeri primi, 2003  

La necessità è la madre dell'invenzione, è vero, ma la creatività ne è il padre, e la conoscenza la levatrice.
Jonathan Schattke [1]

Ad alcuni recensori procura un particolare piacere constatare il decisivo regresso di un autore, là dove si tratta soltanto di un'oscillazione verso il basso, come naturalmente succede nell'arco della produzione di ogni personalità creativa. Di fronte a questi oratori funebri un po' troppo precipitosi si è tentati di pensare a quelle effimere destinate a svolazzare lungo la riva nel tempo tra un'alta e una bassa marea e che si illudono, non vivendo tanto da poter assistere all'alta marea successiva, di aver visto prosciugarsi il mare.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Così il genio dell'arte si vendica del dilettante: se costui tenta di diventare creativo, finisce sotto il livello reale non solo della sua intelligenza, ma anche del suo carattere, cosicché il lavoro di una persona di solito passabilmente assennata, alla quale fa difetto appunto solo il talento, ci sembra il balbettio di un demente, e quella stessa persona, che forse nella vita è un uomo rispettabilissimo, ci appare, tramite la sua opera malriuscita, un soggetto altamente ambiguo.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Nei momenti migliori della loro creatività gli artisti di secondo piano sono difficilmente distinguibili da quelli davvero grandi. Ma ciò che in ogni caso fa loro difetto è la capacità di mantenere abbastanza a lungo il livello necessario; e la loro sventura è che proprio nei momenti in cui sarebbe richiesto l'impegno estremo ed eccezionale di tutte le forze essi cadono nell'insufficiente, nel corrivo o nell'assurdo.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Ogni genere di produzione artistica sfida necessariamente la critica. Perché è nella natura del prodotto artistico arrogarsi volontà creativa e forza creativa, e quindi in un certo senso divinità. E poiché il divino è qualcosa di assoluto mentre qualsiasi genere di produzione artistica, anche il più alto, rappresenta sempre qualcosa di relativo, in linea di principio la critica ha sempre ragione; ma in pratica spesso in modo piuttosto banale, e quasi sempre nel punto sbagliato.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Nella gioventù vi una maggiore creatività, e dal poco che si conosce si è in grado di ricavare qualcosa di più: nella vecchiaia per contro vi è maggior giudizio, penetrazione e fondatezza. Il materiale di conoscenze originarie, di spontanee visioni fondamentali, ossia ciò che uno spirito privilegiato ha il destino di donare al mondo, è da costui raccolto già in gioventù: egli tuttavia diventa padrone della sua materia soltanto nell'età tarda. Di conseguenza si troverà per lo più che i grandi scrittori hanno prodotto i loro capolavori intorno ai cinquant'anni. La gioventù rimane tuttavia la radice dell'albero della conoscenza, anche se soltanto la corolla potrà portare i frutti.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Il creativo di successo è uno che offre agli altri una prospettiva diversa per guardare il mondo. In ogni caso, comunque, la creatività non è interamente limitata all'individuo, ma implica il raggiungimento di altre persone. In altre parole, è un fatto sociale, non solo psicologico. La creatività non è qualcosa da tener chiusa nell'armadio: si realizza nel processo di interazione con gli altri.
Dean Simonton [1]

Creatività: una puttana d’alto bordo che si concede solo quando lo decide lei.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

L’unica forma di creatività di cui è capace la maggior parte della gente è quella che tiene ben concentrata all'interno dei propri genitali.
ibidem

Soltanto gli autori aridi non possono fare a meno di sempre nuove esperienze di vita per accumulare “materiale” sul quale scrivere. Il terreno della loro creatività è brullo, e per dare frutto richiede d’essere abbondantemente concimato. Una distinzione del genio sta proprio in questo: nel poter fare a meno delle molteplici sollecitazioni esterne cui sono obbligati gli altri; egli vive di esperienze interiori, il resto è in sovrappiù.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Infelicità e insoddisfazione sono le principali fonti alle quali attinge la creatività artistica, e non c’è nulla di piú sterile per l’ispirazione della serenità e della spensieratezza. Ciò è generalmente noto, ma nessuno, forse, è stato in grado di dirlo con maggior efficacia e concisione di quanto abbia fatto quel saggio il quale, a chi gli chiedeva come mai scrivesse soltanto cose tristi, ebbe a rispondere: «Perché quando sono felice esco».
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Se ogni autore avesse l’onestà intellettuale di non pubblicare piú nulla nel momento in cui vedesse esaurita la propria creatività, avremmo sicuramente qualche buon artista in piú e un cumulo di cattive opere in meno.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La creatività è il biglietto d’ingresso per il futuro.
Norbert Stoffel [1]

Lo sviluppo progressivo dell'uomo è direttamente legato all'invenzione. Essa è il prodotto più importante della sua mente creativa. Il suo scopo ultimo è il dominio completo della mente sul mondo materiale, l'imbrigliamento delle forze della natura per le necessità umane.
Nikola Tesla, Le mie invenzioni, 1919

Esagerare è una forma di creatività che appartiene all'arte.
Oliviero Toscani, Non sono obiettivo, 2001

La vita ha senso solo se si vive "contro". Il conformismo uccide la creatività e finisce per annientare l'uomo.
ibidem

È erroneo operare una distinzione tra creatività scientifica e creatività artistica, giacché per quanto riguarda la creatività il modo di accostarsi al problema ha importanza maggiore degli eventuali attributi dell'una o dell'altra preparazione professionale.
Irving Taylor, cit. in Mario Costa, L'estetica dei media, 1999

La personalità creativa implica qualità come indipendenza, originalità, apertura, intuitività, temperamento gaio e un particolare senso del destino.
M. Tyson [4]

Creatività è soltanto un altro nome della normale attività. Qualsiasi attività diventa creativa quando chi la svolge ha cura di farla bene, o meglio.
John Updike (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dove comincia la critica cessa la creatività, così come quando si fanno troppi inventari vuol dire che la produzione ristagna. 
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

La creatività necessita del supporto della conoscenza per potesi esprimere al meglio.
Massimo Vignelli, Il canone Vignelli, 2012

Come vampiri, i creativi succhiano il sangue da qualsiasi forma di vita. Sentono per caso una parola, una frase o un concetto e, come una lampadina che si accende, si accorgono che era proprio quello che stavano cercando. E non pensano che stanno rubando, pensano che sia semplicemente lì per loro.
Fabio Volo, Il tempo che vorrei, 2009

Rubare è un po' alla base di qualsiasi lavoro creativo.
ibidem

Non puoi aprire la creatività come un rubinetto. Devi essere nel giusto stato d'animo.
Bill Watterson, Calvin and Hobbes, 1985/95

Gli impiegati stanno al sicuro, i creativi su qualche ciglio di burrone – che è proprio il posto loro, naturalmente.
Orson Welles, in Peter Bogdanovich, Io, Orson Welles, 1992

La creatività consiste nel mantenere nel corso della vita qualcosa che appartiene all’esperienza infantile: la capacità di creare e ricreare il mondo. È l’onnipotenza del pensiero propria dell’età infantile.
Donald Winnicott, Vivere creativamente, in Saggi di uno psicoanalista, 1986

L'obiettivo non è vivere per sempre.
L'obiettivo è creare qualcosa che vivrà per sempre. (Chuck Palahniuk)
2. Creare / Creazione artistica
© Aforismario

La nostra forza intellettuale più alta e tuttavia più trascurata nell'educazione o anche più minacciata è la facoltà di trovare. Viene troppo spesso schiacciata nei giovani a profitto dell’assimilazione. Fabbrichiamo così degli scolari, non modelliamo degli uomini. Ripetiamoci spesso due cose: anzitutto, che l’atto di creare è il punto culminante della vita intellettuale; poi, che vale la pena di vivere per portare qualcosa di nuovo. Inventiamo per essere e per meritare di essere: ornando l’esistenza, l’originalità la giustifica.
Henri-Frédéric Amiel, Grani di miglio, 1854

Nessuno ha mai scritto, dipinto, scolpito, modellato, costruito o inventato se non, di fatto, per uscire dall'inferno.
Antonin Artaud, in Paule Thévenin (a cura di), Van Gogh. Il suicidato della società, 1974

Ciò che è creato dallo spirito ha più vita della materia.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887/1908)

Creare un luogo comune è genio. Devo creare un luogo comune.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887/1908) 

La critica striscia e la creazione vola.
Gian Piero Bona, Passeggiata con il diavolo, 1983

Gli esseri umani sono accumuli di energia, masse di acetone in forma di carne, ed è più facile concentrare questa energia per distruggere, dato che creare è così difficile visto che richiede cervello e immaginazione.
Anthony Burgess, L'antica lama, 1988

Creare è vivere due volte. 
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

Non si crea mai niente che non esista già. La “creazione”, in senso poetico come in chimica, è trasformazione. L’opera non è tanto un atto di creatività ma di trasformazione.
Vinicio Capossela, intervista, su Il Sole 24 ORE, 2009

Tutta la differenza fra costruzione e creazione è esattamente questa: una cosa costruita si può amare solo dopo che è stata costruita; ma una cosa creata si ama prima che esista.
Gilbert Keith Chesterton, prefazione a Charles Dickens, Il Circolo Pickwick, 1836

Potete immaginare, creare e costruire il luogo più meraviglioso della terra ma occorreranno sempre le persone perché il sogno diventi realtà.
Walt Disney (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'entusiasmo artistico degli autori, corrisponde alla gioia della concezione - la susseguente stanchezza, alla febbretta della gestazione - la fatica dell'esecuzione, al dolore del parto - E dopo tutto ciò, il parto è spesso infelice.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Per lavorare, per creare serenamente un'opera, una grande opera, bisognerebbe non vedere nessuno, non interessarsi a nessuno, non amare nessuno, ma allora per quale ragione fare un'opera?
Georges Duhamel, Cronaca dei Pasquier, 1933/45

La monotonia di una vita tranquilla stimola la mente a creare.
Albert Einstein, discorso al Royal Albert Hall, 1933

Creazione e distruzione, amore e odio non sono due istinti indipendenti l’uno dall'altro. Entrambi sono risposte allo stesso bisogno di trascendenza e la volontà di distruzione deve sorgere quando non si sia potuto soddisfare la volontà di creazione. Tuttavia la soddisfazione del bisogno di creare conduce alla felicità, e la distruzione alla sofferenza, soprattutto per colui che distrugge.
Erich Fromm, Psicoanalisi della società contemporanea, 1955

In ogni tipo di attività creativa, colui che crea si fonde con la propria materia, che rappresenta il mondo che lo circonda. Sia che un falegname costruisca un tavolo, o un orefice un gioiello, sia che il contadino coltivi il grano o il pittore dipinga un quadro, in ogni tipo di lavoro creativo, l'artefice e il suo oggetto diventano un’unica cosa: l'uomo si unisce col mondo nel processo di creazione.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Poiché l'azione è dappertutto decisiva, da un errore attivo può nascere qualcosa di eccellente, dal momento che gli effetti di tutto ciò che si fa si ripercuotono all'infinito. Così il creare rimane sempre, certo, la cosa migliore, ma anche il distruggere non è senza felici conseguenze.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Creare è resistere. Resistere è creare.
Stéphane Hessel, Indignatevi!, 2010

Oh la disperazione di Pigmalione, che avrebbe voluto creare una statua e fece soltanto una donna!
Alfred Jarry, L'amore assoluto, 1899

La creazione è una vera e propria fuga dalla vita quotidiana, una fuga dalle realtà sociali, dalle scale gerarchiche, una fuga nell'immaginazione.
Henri Laborit, Elogio della fuga, 1976

Nulla si crea, né nelle operazioni dell'arte né in quelle della natura, e si può porre come principio che in ogni operazione vi è una quantità uguale di materia prima e dopo l'operazione, che la qualità e la quantità degli elementi è la medesima, e che si verificano solo cambiamenti e modificazioni.
Antoine-Laurent de Lavoisier, Trattato di chimica elementare, 1789

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma.
Antoine-Laurent de Lavoisier, XVIII sec. (attribuito)

Non si può creare un'arte che parli all'uomo se non si ha niente da dire.
André Malraux, La speranza, 1937

È questo l'unico terreno sul quale l'uomo può misurarsi con Dio, ed essere in qualche modo alla sua altezza: quando crea dal nulla, come Lui.
Sándor Márai, La sorella, 1946

Bisogna semplicemente creare, perché creare è inutile, senza ricompensa, ignorato, disprezzato, eroico in una parola. 
Filippo Tommaso Marinetti, Guerra sola igiene del mondo, 1915

La storia verace di ogni creazione è soltanto interna e come tale destinata a restare segreta in eterno.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Imitare è più faticoso che creare. 
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Gli aristocratici nati dello spirito non sono troppo zelanti; le loro creazioni appaiono e cadono dall'albero in una calma sera d’autunno, senza essere impazientemente desiderate, senza essere aiutate, senza essere sostituite da novità. La volontà incessante di creare è volgare e rivela gelosia, invidia, ambizione. Se si è qualcosa non si ha veramente bisogno di fare qualcosa – e si fa tuttavia moltissimo. Al di sopra dell’uomo «produttivo» esiste ancora una categoria superiore.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Quelli che creano sono duri di cuore.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

L'uomo è nato per creare. La vocazione umana è di immaginare, inventare, osare nuove imprese.
Michael Novak, Dove va il capitalismo italiano?, su Qualeimpresa, 1989

L'obiettivo non è vivere per sempre. L'obiettivo è creare qualcosa che vivrà per sempre.
Chuck Palahniuk, Diary, 2003

Chissà se il romanzo non sarà una realtà più perfetta e una vita che Dio crea attraverso noi, e se noi – chissà – esistiamo soltanto per creare?
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Ogni atto di creazione è, prima di tutto, un atto di distruzione.
Pablo Picasso [1]

Saper criticare è bene, saper creare è meglio.
Henri Poincaré, Scienza e metodo, 1908

Prendi il meglio che esiste e rendilo migliore. Se non esiste, crealo.
Henry Royce (Slogan per la Rolls-Royce, XX sec.)

Ci meravigliamo sempre quando un poeta che ha creato per noi un mondo di fasto, di splendore, di raffinati piaceri, ci si presenta come un bohémien sciatto e scalcinato; quando l'autore di un libro di profonda severità morale ha l'aria di una persona superficialmente frivola; quando l'artefice di un'opera grondante nobiltà d'animo e amore del prossimo ci sembra un tipo arido o addirittura spietato: e nella nostra delusione siamo subito propensi a ritenerli dei personaggi disonesti o almeno bugiardi. Però facciamo loro torto. Non sono assolutamente degli impostori, sono per l'appunto dei letterati il cui metodo creativo si sviluppa per così dire in due fasi; iniziano - e non certo con intenzioni poco oneste, ma seguendo una legge interna - col creare anzitutto la figura di un autore idoneo a comporre, grazie al temperamento che gli hanno inventato, un'opera che essi, per loro indole, non sarebbero in grado di scrivere. La verità però è un elemento così irresistibile che anche le opere più ragguardevoli venute alla luce in questo modo tradiscono in qualche punto, talvolta anche nell'organizzazione complessiva, il mistero della loro origine, fosse pure soltanto con uno strano fastidio che riescono a suscitare e che può accrescersi fino alla repulsione e addirittura al disgusto. E in ogni caso un'opera del genere cadrà vittima dell'oblio più rapidamente delle creazioni prodotte da un genio in maniera diretta, senza prima ricorrere a una figura intermedia che l'opera del letterato ha dovuto corredare di grandi forze spirituali a lui stesso negate.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

È un vezzo della critica rinfacciare a un talento, specie al grande talento, di essere appunto solo un talento e non un genio. Molto più di rado se la prende con un genio che - cosa più frequente di quanto si pensi non possiede il talento sufficiente per creare un'opera veramente significativa.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Uno spirito che di suo dona e crea, e precisamente ciò che nessun altro può dare e creare in tal modo, e che proprio per questo permarrà e durerà - voler costringere un siffatto spirito a cose diverse, imporgli in generale servizi coatti, e distoglierlo così dalle sue donazioni spontanee, sarebbe crudele e insieme stolto.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Ogni vero artista, per creare efficacemente, ha bisogno di credersi più grande di tutti i suoi compagni viventi. Ma non deve dirlo. Neanche a se stesso.
Ardengo Soffici, Taccuino di Arno Borghi, 1933

La vita è un puzzle. Ogni pezzo si collega a un altro per creare quello che siamo, quello che facciamo, quello che sentiamo... ogni esperienza ci trasforma in quello che poi diventeremo. 
Kyle Trager (Matt Dallas), in Kyle XY, 2006/09

Come la creazione artistica implica il lavoro della facoltà critica, tanto che senza di essa non si può dire neppure che esista, così la critica è creativa nel più alto senso della parola.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Il significato di ogni bella creazione risiede tanto nell'anima di chi la osserva quanto nell'anima di chi l’ha realizzata.
ibidem

Non si è mai data un’epoca creativa che non sia stata anche critica. Poiché è la facoltà critica che inventa forme nuove. La tendenza della creazione è quella di ripetersi.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Bisogna avere ancora un caos dentro di sé
per partorire una stella danzante. (Friedrich Nietzsche)
Autori sconosciuti o dubbi
  • C'è sempre una strada migliore; il tuo scopo è trovarla.
  • Il segreto della creatività è saper nascondere le proprie fonti. (attribuito erroneamente ad Albert Einstein) [3]
  • La creatività è contagiosa. Trasmettila! (attribuito ad Albert Einstein)
  • La creatività è l'arte di nascondere le proprie fonti.
  • La creatività è l'intelligenza che gioca.
  • La creatività è l'intelligenza che si diverte. (attribuito ad Albert Einstein)
  • La creatività richiede il coraggio di abbandonare le certezze. (attribuito a Erich Fromm)
  • La funzione dell’artista creativo consiste nel creare delle leggi, non nel seguire quelle già formulate. (attribuito a Ferruccio Busoni)
  • La più alta forma di coraggio è il coraggio di creare. (attribuito a Rollo May)
  • Le condizioni per la creatività sono l'essere incuriositi, concentrati, accettare conflitti e tensioni, rinascere ogni giorno, provare un senso di sé. (attribuito a Erich Fromm)
Rubare è un po' alla base di qualsiasi lavoro creativo. (Fabio Volo)
Note
  • ibidem: parola latina che significa "nello stesso luogo". Si usa in sostituzione del nome di un autore e di un'opera già citati in precedenza, per non doverli ripetere.
  • 1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  • 2. Bruno Munari, Fantasia © Laterza 1977
  • 3. La citazione attribuita ad Albert Einstein è probabilmente una variazione dal seguente aforisma di Edwin Mitchinson Joad: "Il culmine dell'originalità è saper celare le fonti originali" (The Babbitt Warren, 1926).
  • 4. Cit. in Mario Lettieri, Il libro delle citazioni. Dizionario delle idee, dei pensieri e delle opinioni, De Agostini, 1998
  • Per leggere altre citazioni su argomenti correlati a questo, clicca sul link "Pensiero" riportato qui in basso.

Nessun commento: