2015-12-23

Umore - Le migliori frasi sul Buonumore e il Malumore

Raccolta di aforismi e frasi celebri sull'umore, con due paragrafi che prendono in considerazione il buon umore [o buonumore, si può scrivere in entrambi i modi] e il cattivo umore.
L'etimologia del termine "umore" (dal latino "humor", "umido"), ci riporta all'antica concezione medica della scuola ippocratica (IV sec. a.e.c.) e alla sua successiva sistematizzazione da parte di Galeno (I-II sec.), secondo la quale l'organismo umano è retto da quattro "fluidi" organici: sangue, flemma, bile gialla e bile nera. Dall'equilibrio di questi quattro umori deriva la salute psico-fisica dell'individuo, e dal modo in cui questi umori si distribuiscono nell'organismo, deriva il tipo di temperamento: sanguigno, flemmatico, collerico o malinconico. La rottura di questo delicato equilibrio, cioè l'eccessiva predominanza di un umore rispetto agli altri, dà origine a stati morbosi. Oggi col termine "umore" si indica lo stato d'animo di una persona, si potrebbe dire le sue "condizione metereologiche interiori", per cui come in natura si ha continua alternanza di buono e cattivo tempo, nella nostra psiche si alternano continuamente buono e cattivo umore, che costituiscono i due estremi delle infinite sfumature che, dal punto di vista emozionale, può assumere la nostra psiche. Sul sito Aforismario trovi anche una raccolta di frasi correlata a questa dedicata ai sentimenti e agli stati d'animo.
Il cattivo umore è l'evadere dalla realtà; il buon umore è l'accettarla. (M. Muggeridge)
1. Umore
© Aforismario

Umore instabile e incoerenza sono le maggiori debolezze della natura umana. 
Joseph Addison, su The Spectator, 1711/12

Si può paragonare l'umore a un ammortizzatore che, oscillando continuamente tra gioia e tristezza, slancio e insicurezza, svolge una funzione adattiva fondamentale. Come una molla complessa, ci permette di mantenere una buona aderenza alla strada che percorriamo, di restare in sintonia con gli avvenimenti, capaci di adattarci alle situazioni piacevoli e spiacevoli.
Giovanni B. Cassano, E liberaci dal male oscuro, 1993

Quando [l'ammortizzatore] perde in flessibilità e s'irrigidisce, l'umore si fissa su un solo tono. Quando invece si allenta, salta dall'uno all'altro tono meccanicamente, senza più «accompagnarsi» ai fatti della vita, così da risultare dissonante con gli avvenimenti. Si parla allora di disturbo dell'umore: depressione, se il pendolo si blocca su rallentamento-tristezza, e il suo inverso, la mania, se si fissa su euforia-eccitamento; psicosi maniaco-depressiva, oggi detta disturbo bipolare, se l'umore oscilla in maniera autonoma, senza giustificati stimoli esterni o interni, dall'uno all'altro polo della sfera affettiva.
Giovanni B. Cassano, E liberaci dal male oscuro, 1993

Il fondo affettivo ha un ruolo primario nei processi di comunicazione e in ogni momento dà uno speciale colorito emotivo al nostro linguaggio e alle nostre azioni. Il tono dell'umore influenza il nostro modo di pensare, di percepire, di esprimerci e traspare dalla mimica, dai gesti, dal comportamento. Ogni sua variazione riflette il nostro stato di benessere e malessere interiore, i piccoli e i grandi turbamenti dell'equilibrio funzionale del nostro organismo.
Giovanni B. Cassano, E liberaci dal male oscuro, 1993

Senza sbalzi d'umore la vita sarebbe noiosissima.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'umore è un fatto inconscio e riposa sulla sensibilità. È la contraddizione della sensibilità con sé stessa.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Lo shopping è terapeutico e per questo direttamente ricollegabile al nostro umore. Andiamo a far compere quando abbiamo bisogno di riflettere, passeggiamo fra i negozi con sguardo famelico, guardiamo le vetrine e fra una presa di coscienza e un nuovo paio di scarpe ritroviamo la serenità.
Sonia T. Grispo, Come vivere alla moda, 2012

L'unica saggezza è fare in modo che la nostra felicità e il nostro umore dipendano solamente da noi stessi. 
Marcel Jouhandeau,  La virtù disorientata, 1968

Qual è l’età dell’anima umana? Come essa ha la virtù del camaleonte di mutar colore a ogni nuovo vicinato, e d’esser gaia con chi gioisce e triste con chi è afflitto, così anche la sua età è mutevole come lo è il suo umore.
James Joyce, Ulisse, 1922

I capricci del nostro umore sono ancora più bizzarri di quelli della fortuna.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Il nostro umore mette un prezzo a tutto ciò che ci proviene dal caso.
ibidem

La felicità e l'infelicità degli uomini dipendono tanto dalla loro buona sorte quanto dal loro umore.
ibidem

La calma o l'agitazione del nostro umore non dipende tanto dalle cose più importanti che ci accadono nella vita, quanto da una sistemazione comoda o sgradevole delle piccole cose che capitano tutti i giorni.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Una volta scomparsi la madre e il padre, che forse ti sopporterebbero in qualsiasi modo, basta un cambiamento di umore per farti diventare insopportabile a tutti. Con tanto poco si ritorna soli al mondo.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Il cattivo umore è l'evadere dalla realtà; il buon umore è l'accettarla.
Malcolm Muggeridge, alla BBC, 1970

Uniformità di umore, mitezza e naturale serenità fanno la felicità della vita privata.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Il rapporto tra creatività e disturbi dell’umore è complesso ed ancora non del tutto chiaro tanto che recenti studi sistematici hanno confutato l’ipotesi romantica di un legame diretto tra “follia” e processo creativo. L’elemento fondamentale per la produzione artistica sarebbe comunque il talento individuale che verrebbe tuttavia amplificato dalle oscillazioni dell’umore le quali, attraverso la fase depressiva, consentirebbero il raggiungimento di una profonda consapevolezza della condizione umana e, attraverso l’attivazione caratteristica della fase espansiva, ne faciliterebbero
un’adeguata espressione.
Paolo Pancheri e Giovanni B. Cassano (a cura di), Trattato italiano di psichiatria, 1992/ 2003

Certo, ci sono buoni e cattivi momenti, ma il nostro umore cambia più spesso della nostra fortuna. 
Jules Renard, Diario, 1887-1910 (postumo 1925-27)

L'umorista è un uomo di buon cattivo umore.
ibidem

Il multiforme mutare del nostro umore e stato d'animo, per il quale vediamo quotidianamente le cose sotto una luce diversa, diminuisce la monotonia della nostra coscienza e del nostro pensiero, ottenendo lo stesso effetto di un'illuminazione sempre mutevole su di un bel paesaggio; questa infatti, con i suoi effetti di luce inesauribilmente uniformi, fa sì che il panorama visto centinaia di volte ci affascini sempre di nuovo. Così quello che è conosciuto appare nuovo a uno stato d'animo modificato, e risveglia nuovi pensieri e opinioni nuove.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Macché ottimismo e pessimismo! Ciò che conta è l’umore del momento.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Dal piglio col quale si affronta la giornata, è possibile distinguere due categorie di persone distribuibili lungo un continuo, ai cui estremi si pongono, da un lato, quelli che si svegliano di buonumore, carichi di energia e di rinnovato entusiasmo; per essi, ogni nuovo giorno è un giorno nuovo; dall'altro, quelli che non vorrebbero alzarsi mai, e che di solito lo fanno imprecando; per essi, uscire dal letto è come venir fuori dal grembo materno: ogni volta è un piccolo trauma. Nel primo caso, si tratta di illusi contenti per i quali la vita ha un senso; nel secondo, di forzati alla
vita per i quali ogni giorno è una specie di condanna.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Tutto si ordina in rapporto a te. L'umore sulla tua fronte è una meteora che trasfigura ogni cosa, oscura o illumina il giorno.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

La decisione più coraggiosa
che tu possa prendere ogni giorno è di essere di buon umore.
2. Buonumore
© Aforismario

La decisione più coraggiosa che tu possa prendere ogni giorno è di essere di buon umore.
Anonimo (attribuito a Voltaire)

Se sei di buon umore, non ti preoccupare. Ti passerà.
Arthur Bloch, Postulato di Boling, La legge di Murphy, 1977

Il genio è una salute, uno stile superiore, un buon umore, ma al culmine di una lacerazione.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Vorrei perdere la ragione a un unico patto: essere sicuro di diventare un pazzo allegro, brioso ed eternamente di buon umore, senza problemi né ossessioni, che ride senza motivo dalla mattina alla sera.
Emil Cioran, Al culmine della disperazione, 1934

Soltanto i sorci han l'aria d'essere di buon umore senza sforzo.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Con buon umore e pessimismo non ci si può né sbagliare, né annoiare.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Chiunque è capace di essere di buono e benevolo umore quando è ben vestito. Non c'è gran merito.
Charles Dickens, Martin Chuzzlewit, 1843/44

A cinquantadue anni non c'è, in genere, che la felicità e il buon umore che possa rendere un uomo attraente.
Jean Dutourd, Gli orrori dell'amore, 1963

Sono contento dei miei ultimi anni. Ho conservato il buon umore e non prendo sul serio né me stesso né il mio prossimo.
Albert Einstein, Lettera a Paul Moos, 1950

La propensione alla felicità, e quindi il buonumore, non è una faccenda di "umori", ma oserei dire un vero e proprio dovere etico, non solo perché nutre il gruppo che ci circonda di positività, ma perché presuppone una buona conoscenza di sé, che automaticamente limita l'ampiezza smodata dei nostri desideri, accogliendo solo quelli compatibili con le proprie possibilità.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Il buon umore è sempre allegria da impiccati.
Hermann Hesse, Il lupo della steppa, 1927

Il buon umore è un tonico per il corpo e per la mente. È il miglior antidoto per l'ansia e la depressione. Fa bene agli affari. Attrae e mantiene gli amici. Alleggerisce le difficoltà. È la via diretta alla serenità e all'appagamento.
Grenville Kleiser, Inspiration and Ideals, 1917

Se tutti lo facessero anche solo una volta al giorno, regalare un sorriso, immagini che incredibile contagio di buon umore si espanderebbe sulla terra? 
Marc Levy, Sette giorni per l'eternità, 2003

L’amabile bestia uomo perde ogni volta, a quanto sembra, il buonumore, quando pensa bene; diventa «seria»! E «dove si ride e c’è allegria, lì il pensiero non serve»: – così suona il pregiudizio di questa bestia seria contro ogni «gaia scienza». – Orsù, facciamole vedere che è un pregiudizio!
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

L'avete mai provato? Si fa uno sforzo estremo per superare sé stessi e ci si alza mezzo cadaveri ma trionfanti dalla propria tomba - e i buoni amici opinano che siamo di umore davvero allegro e singolare; non notano nulla, ma ritengono di avere il diritto di scherzare con noi. Io credo che i discepoli nel Getsemani non dormissero, e invece se ne stessero sdraiati sull'erba a giocare a carte e a ridere.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

In questa vita, per quanto dannata, ci si può imbattere in spettacoli di rara bellezza capaci di far tornare il buonumore anche al piú cupo dei pessimisti. Si pensi a un inguaribile ottimista steso in una bara, per esempio.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il buon umore è uno dei migliori articoli di vestiario da indossare in società. Il coraggio non va mai giù di moda. 
William Makepeace Thackeray, Sketches and Travels in London, 1856

Non strizzare il malumore, lascialo in pace. Si secca come un foruncolo. (Dino Basili)
3. Malumore
© Aforismario

Gli uomini celebri sono sempre di cattivo umore. Si trasformano in articoli di mercato, diventano estranei e incomprensibili a sé stessi e - immagini viventi di sé - tali e quali come morti.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

Non strizzare il malumore, lascialo in pace. Si secca come un foruncolo.
Dino Basili, I violini di Chagall, 1991

Quando niente più ci stuzzica, c’è il «malumore», ultimo stimolante. Non sapendo più disfarcene, lo perseguiamo nei divertimenti come nella preghiera. E tale è il timore di esserne privati che «Dacci oggi il nostro malumore quotidiano» diventa il ritornello delle nostre attese e delle nostre implorazioni.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Col Diavolo ho in comune l'umore basso; sono, come lui, un melanconico per decreto divino.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Di tutto quello che si ritiene appartenere allo «psichico», niente rientra tanto nella fisiologia quanto il malumore, attivo nei tessuti, nel sangue, nelle ossa, in qualunque organo preso isolatamente. Se lo si lasciasse fare, distruggerebbe perfino le unghie.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

I giudizi ingiusti dell'uomo intelligente sono in genere verità avvolte nel malumore.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il malumore è il padre della critica letteraria; l'ammirazione è solo la sua madrina.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Quanti mariti e mogli vediamo che, fin dal secondo anno della loro unione, non hanno più nulla in comune se non il nome, la condizione sociale, il cattivo umore e l’infelicità?
Charles Dufresny, Divertimenti seri e faceti, 1698/1707

Distratti da noi, fino a diventare perfetti sconosciuti a noi stessi, ci arrampichiamo ogni giorno su pareti lisce per raggiungere modelli di felicità che abbiamo assunto dall'esterno e, naufragando ogni giorno, perché quei modelli probabilmente sono quanto di più incompatibile possa esserci con la nostra personalità, ci incupiamo e distribuiamo malumore, che è una forza negativa che disgrega famiglia, associazione, impresa, in cui ciascuno di noi è inserito, perché spezza la coesione e l'armonia e costringe gli altri a spendere parole di comprensione e compassione per una sorte che noi e non altri hanno reso infelice.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Sappiamo parecchio degli astri, della fisica, delle cellule, ma ignoriamo da che Cosa deriva precisamente il malumore.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Quando ero ragazzo, talvolta si diceva gravemente per giustificare il malumore di una persona adulta: "ha tanti pensieri ... ". I pensieri sinonimi di calamità!
ibidem

Sei di cattivo umore? Vuoi dire che non hai ancora aperto le finestre dell'anima.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Il cattivo umore ha fatti più filosofi misantropi, che la filosofia abbia fatti scrittori stimabili.
Giambattista Giovio, Pensieri varii, 1780

Quando vedo gli uomini comportarsi tra loro così come fanno, mi sento prendere dal più tetro e profondo malumore. Dappertutto non scorgo che bassa adulazione, ingiustizia, interesse, tradimento, intrigo.
Molière, Il misantropo, 1666

Quando noi, come così spesso accade, sfoghiamo il nostro malumore sugli altri, mentre lo sentiamo propriamente contro noi stessi, cerchiamo in fondo di annebbiare e di ingannare il nostro giudizio: vogliamo motivare questo malumore a posteriori, con gli errori e le manchevolezze degli altri, e così perdere di vista noi stessi.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

L'energia sperperata per il malumore e le preoccupazioni, quando se ne prende coscienza: l'immeschinimento che ne deriva.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Alcune ore della giornata debbono necessariamente essere sottratte alla riflessione. Bisogna scaricare tutto il malumore: subito un lavoro manuale! Oppure camminare, saltare, cavalcare. Un pensatore potrebbe anche scozzonare benissimo dei cavalli.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

Ogni volta che ti senti di cattivo umore e senza amore per il tuo lavoro, prima di metterti a lavorare, esala profondamente per cinque minuti. Con l’esalazione, immagina di espellere il tuo malumore e rimarrai sorpreso: nel giro di cinque minuti sarai di nuovo normale e il malumore sarà scomparso. La depressione svanita.
Osho, Discorsi, 1953/90

Non andate in vacanza durante l'estate: troverete soltanto gente di cattivo umore.
Dino Risi, I miei mostri, 2004

Un carattere molto nobile ce lo immaginiamo sempre con una certa apparenza di muta tristezza; la quale è tutt'altro che un permanente cattivo umore per le contrarietà quotidiane (che questo non sarebbe un tratto nobile, e darebbe a temere malvagità d'animo); bensì è coscienza, nata da cognizione, della vanità di tutti i beni e del dolore d'ogni vita, non della propria soltanto.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Il malumore e la melanconia distano parecchio l'uno dall'altra: dall'ilarità alla melanconia la via è assai più breve che dal malumore. La melanconia riesce attraente; il malumore, invece, è urtante.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Perché mostrarci di cattivo umore dal momento che lo siamo?
Louis Scutenaire, Le mie iscrizioni, 1945/80

Quello che ci frega non è il pessimismo, non la depressione, non il malumore. Quello che ci frega, e ci fa alzare al mattino, e non ci fa disertare, è l'ottimismo. Se il nostro sguardo sul mondo fosse un poco più lucido avremmo già dato, da tempo, le dimissioni.
Michele Serra, Tutti i santi giorni, 2006

Le donne che sono abitualmente di cattivo umore potrebbero chiedersi se seguono il sistema di condotta che esse credono sinceramente la via della felicità. Non c'è un po' di mancanza di coraggio accompagnato da un po' di bassa vendetta in fondo al cuore di una puritana?
Stendhal, Sull'amore, 1822

Nascondere il malumore, o altro sentimento qualsiasi, senza vincerlo, talvolta è peggio che sfogarlo.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Per legge di natura, nessuno è attratto dalle persone di cattivo umore, tanto bisognose di gentilezza e di coccole, riservate invece, e senza nessuna cattiva intenzione, a creature positive, cui non sarebbero così necessarie. 
Cesarina Vighy, Scendo. Buon proseguimento, 2010

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Felicità - Tristezza - Sentimenti e Stati d'Animo

Nessun commento: