2016-01-29

Avvocati - 130 Frasi e battute divertenti sull'Avvocatura

Selezione di frasi e aforismi sull'avvocato, professionista forense con laurea in legge, che assiste la parte nel giudizio. Il termine "avvocato" deriva dal latino advocatus, participio passato di advocare, "chiamare presso", cioè "chiamare a propria difesa". La raccolta sottostante comprende anche molte battute ironiche sulla figura dell'avvocato, da secoli oggetto di giudizi poco lusinghieri, non soltanto nella cultura popolare, ma anche tra gli intellettuali (basti ricordare l'Azzeccagarbugli del Manzoni), giudizi che a volte tendono a rappresentarlo come un avido opportunista, pronto a qualunque sotterfugio pur di raggiungere i propri obiettivi. In difesa dell'avvocatura, citiamo un brano di Piero Calamandrei tratto da quel pregevole libro che è Elogio dei giudici del 1935: "Ogni avvocato vive nel suo patrocinio certi momenti, in cui, dimenticando le sottigliezze dei codici, gli artificî della eloquenza, le accortezze del dibattimento, non sente più la toga che ha indosso, non vede più le toghe di cui sono ammantati i giudici: e si rivolge a loro, guardandoli negli occhi da pari a pari, con quelle parole semplici con cui la coscienza dell'uomo si rivolge fraternamente alla coscienza del suo simile per convincerlo della verità. In questi momenti la parola « giustizia » torna ad essere fresca e nuova, come se si dicesse allora per la prima volta: e chi la pronuncia si sente passar nella voce un tremito discreto e supplichevole, come quello che passa nelle parole del credente che prega. Bastano questi momenti di umile e solenne sincerità umana a riscattare l'avvocatura da tutte le sue miserie". [Salani Editore 2008]. Un piccolo paragrafo finale riporta citazioni e proverbi sui notai. Nella sezione "Diritto e Legalità" del sito Aforismario trovi altre raccolte correlate a questa, con massime e detti giuridici.
All'avvocato bisogna raccontar le cose chiare: a noi tocca poi a imbrogliarle. (Alessandro Manzoni)
Foto: L'avvocato Azzeccagarbugli (Franco Parenti) e Renzo (Nino Castelnuovo)
I promessi sposi - RAI 1967
1. Avvocato
© Aforismario

Ci sono uomini eterosessuali... e uomini bisessuali e... uomini che non pensano affatto al sesso e allora fanno l'avvocato.
Woody Allen, in Amore e guerra, 1975

Domattina alle sei sarò giustiziato per un crimine che non ho commesso. Dovevo essere giustiziato alle cinque, ma ho un avvocato in gamba.
Woody Allen, in Amore e guerra, 1975

− Addio, il mio avvocato chiamerà il tuo!
− Io non ho avvocati, fagli chiamare il mio dottore!
Susan Anspach e Woody Allen, in Provaci ancora, Sam, 1972

Le donne, quando non amano, hanno tutto il sangue freddo di un vecchio avvocato.
Honoré de Balzac, Onorina, 1844

Un avvocato è professionalmente al servizio della canaglia.
Élisabeth Barbier, Les Gens de Mogador, 1972

Ogni avvocato, almeno una volta in ogni causa, sente di superare una linea che non intende veramente superare, capita; se lo fai parecchie volte la linea sparisce per sempre e poi sei solo un'altra barzelletta sugli avvocati, un altro pescecane nell'acqua sporca.
Rudy Baylor (Matt Damon), in Francis Ford Coppola, L'uomo della pioggia, 1997

Incaricato da un idiota con la garanzia di un mascalzone, finalmente sono avvocato.
ibidem

Come si fa a sapere quando un avvocato mente? Semplice: gli si muovono le labbra.
Rudy Baylor (Matt Damon), in Francis Ford Coppola, L'uomo della pioggia, 1997

Che differenza c'è tra un avvocato ed una prostituta? Quando sei morto la prostituta smette di fotterti.
Rudy Baylor (Matt Damon), in Francis Ford Coppola, L'uomo della pioggia, 1997

Cosa sono cento avvocati incatenati al fondo dell'oceano? Un buon inizio...
Andrew Beckett (Tom Hanks), in Philadelphia, 1993

Gli avvocati sono le uniche persone la cui ignoranza della legge non venga punita.
Jeremy Bentham (attribuito)

Avvocato: specialista nel rasentare il codice.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Complice. Persona che si associa a un'altra in un atto criminoso, avendone piena coscienza e corresponsabilità, come ad esempio l'avvocato che difende un delinquente sapendolo colpevole. Questa definizione non riscuote l'approvazione degli avvocati anche perché nessuno ha finora offerto loro un congruo onorario per ottenere tale approvazione.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Imputato. Termine giuridico per designare quella persona così gentile che dedica tutto il suo tempo e le sue energie per mantenere prospere le condizioni del suo avvocato.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Innocenza. Stato o condizione di un criminale il cui avvocato sia riuscito a comprare la giuria.
ibidem

Procuratore legale. Termine che designa chi è particolarmente esperto nell'aggirare le leggi.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

− Sei umano...
− Non esattamente: sono un avvocato.
Blade II, 2002

Alcuni avvocati sono così pigri che preferiscono difendere gli innocenti piuttosto che i colpevoli.
Philippe Bouvard, I pensieri, 1999

Avete mai sentito della figlia dell’avvocato che ha detto al suo fidanzato: «Fermati e/o ti do un ceffone!»?
Jacob M. Braud [3]

Un avvocato è un galantuomo istruito che salva la vostra proprietà dai vostri nemici, e la tiene per sé.
Henry Peter Brougham, cit. in Albert Gorton Greene, The Literary Journal, 1834 [cfr. citazione di Heinrich Heine]

Il mestiere degli avvocati è di vendere speranza. Niente più che aria fritta. 
Edward Bunker, Animal Factory, 1977

Avvocato sommo è colui che riesce a parlare in udienza colla stessa semplicità e la stessa schiettezza con cui parlerebbe al giudice incontrato per via: colui che, quando veste la toga, riesce a dare al giudice l’impressione che può fidarsene come se fosse fuori di udienza.
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935 [2]

Che vuol dire «grande avvocato»? Vuol dire avvocato utile ai giudici per aiutarli a decidere secondo giustizia, utile al cliente per aiutarlo a far valere le proprie ragioni.
ibidem

Utile è quell'avvocato che parla lo stretto necessario, che scrive chiaro e conciso, che non ingombra l'udienza colla sua invadente personalità, che non annoia i giudici colla sua prolissità e non li mette in sospetto colla sua sottigliezza: proprio il contrario, dunque, di quello che certo pubblico intende per «grande avvocato».
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935

All'avvocato, quando tratta col giudice, non disdice l’umiltà: che non è né viltà né piaggeria di fronte all'uomo, ma reverenza civica all'altezza della funzione.
ibidem

L'avvocato deve sapere in modo così discreto suggerire al giudice gli argomenti per dargli ragione, da lasciarlo nella convinzione di averli trovati da sé. 
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935

L’avvocato, il quale fino dal primo colloquio garantisce al cliente l’esito vittorioso della causa, piò darsi che sia un abile mestierante, ma non certo un grande scienziato. Somiglia piuttosto al giocoliere che garantisce di saper indovinare la carta che uscirà dal mazzo; qui la scienza non c’entra: è solo destrezza di mano.
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935

L'avvocato che si lagna di non essere capito dal giudice, biasima non il giudice, ma sé stesso. Il giudice non ha il dovere di capire: è l'avvocato che ha il dovere di farsi capire.
ibidem

La nobile passione dell’avvocato dev'essere in ogni caso consapevole e ragionante: avere i nervi così solidi da saper rispondere alla offesa con un sorriso amabile, e da ringraziare con un garbato inchino il presidente burbanzoso che ti toglie la parola.
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935 [2]

L’avvocato che nel difendere una causa entra in aperta polemica col giudice, commette la stessa imperdonabile imprudenza dell’esaminando che durante la prova si prende a parole coll'esaminatore.
ibidem

Oggi, quando ormai tutti sanno che in ogni processo, anche in quelli civili, si esplica non un giuoco atletico, ma la più gelosa ed alta funzione dello Stato, le schermaglie non si addicono più alle aule giudiziarie. Gli avvocati non sono né giocolieri da circo, né conferenzieri da salotto: la giustizia è una cosa seria.
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935 [2]

Inutile la chiarezza, se il giudice, vinto dalla prolissità, si addormenta. Più accetta la brevità, anche se oscura: quando un avvocato parla poco, il giudice, anche se non capisce quello che dice, capisce che ha ragione.
ibidem

Certi clienti vanno dall'avvocato a confidargli i loro mali, nell'illusione che, col contagiarne lui, essi ne rimarranno subito guariti: e ne escono sorridenti e leggeri, convinti di aver riconquistato il diritto di dormire tranquilli dal momento che hanno trovato che si è assunto l’obbligo professionale di passare le sue notti agitate per conto loro.
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935 [2]

Bisognerebbe che ogni avvocato per due mesi all'anno facesse il giudice; e che ogni giudice, per due mesi all'anno, facesse l'avvocato. Imparerebbero così a comprendersi e a compatirsi: e reciprocamente si stimerebbero di più
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935

Solo là dove gli avvocati sono indipendenti, i giudici possono essere imparziali; solo là dove gli avvocati sono rispettati, sono onorati i giudici; e dove si scredita l’avvocatura, colpita per prima è la dignità dei magistrati, e resa assai più difficile ed angosciosa la loro missione di giustizia.
Piero Calamandrei, Elogio dei giudici scritto da un avvocato, 1935 [2]

I dottori sono simili agli avvocati; la sola differenza è che gli avvocati ti derubano soltanto, mentre i medici ti derubano e per di più ti uccidono. 
Anton Čechov, Ivanov, 1887

Lasciate che coloro cui spetta il compito di applicare la legge facciano il loro sporco lavoro. Lasciate che ci pensino gli avvocati. Formulano leggi affinché altri avvocati le dissezionino dinanzi ad altri avvocati detti giudici, in modo che altri giudici possano affermare che i primi giudici si erano sbagliati e in modo che la Corte di Cassazione possa dire che si erano sbagliati anche i secondi. Naturale che esiste la legge. Ci siamo dentro fino al collo. Ma in pratica serve soltanto a dare lavoro agli avvocati.
Raymond Chandler, Il lungo addio, 1953

Quanto credete che resisterebbero i delinquenti in grande stile se gli avvocati non insegnassero loro il modo di agire?
Raymond Chandler, Il lungo addio, 1953

Un buon giaccone è come un buon avvocato: ti copre il culo.
Lee Child, A prova di killer, 2002

Esistono due tipi di giustizia: gli avvocati che conoscono bene la legge e gli avvocati che conoscono bene il giudice.
Coluche, Le Chômeur, 1986

Se non ci fosse gente cattiva, non ci sarebbero buoni avvocati.
Charles Dickens, La bottega dell'antiquario, 1840

Nel futuro il sistema giudiziario funziona velocemente, hanno abolito gli avvocati!
"Doc" Emmett Brown (Christopher Lloyd), in Ritorno al futuro - Parte II, 1989

L’eloquenza dell’avvocato sta nel far conoscere la giustizia mediante la verità.
Jean Domat, Pensieri, XVII sec.

Gli animali non sono stupidi come si crede: non hanno né dottori, né avvocati.
L. Doquier [3]

Un contadino tra due avvocati è come un pesce tra due gatti.
Benjamin Franklin, Almanacco del povero Riccardo, 1732/58

Una giuria è un gruppo di dodici persone d'ignoranza media, riunite attraverso sorteggio per decidere chi, dell'accusato o della vittima, abbia il migliore avvocato.
Robert Frost (attribuita anche a Herbert Spencer e altri - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Di solito tutti pagano per quello che fanno, tranne gli avvocati.
Robert Garrett (Joe Mantegna), in Body of Evidence - Il corpo del reato, 1993

Non esiste modo migliore di esercitare l'immaginazione che lo studio della legge. Nessun poeta interpreterà mai la natura così liberamente come un avvocato la verità. 
Jean Giraudoux, La guerra di Troia non si farà, 1935

Un avvocato energico in una causa giusta, un matematico profondo davanti al cielo stellato appaiono entrambi simili a Dio.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

− Perché vogliamo diventare avvocati?»
− Per servire la gente, combattere le ingiustizie, trasformare la società. Le solite cose.
John Grisham, L'uomo della pioggia, 1995

La vita di un avvocato importante è imperniata su un'unica realtà: l'agenda delle cause.
ibidem

Ogni avvocato ha un mucchio di pratiche che sono come i pesci marci. Le tengono in un angolo, e più stanno lì e più puzzano. Sono i casi che vorrebbero non aver mai accettato.
John Grisham, L'uomo della pioggia, 1995

Un avvocato difensore non può fare a meno di contestare tutto. Cavillare è per lui una seconda natura. Ed è anche redditizio.
John Grisham, L'uomo della pioggia, 1995

Un avvocato ha il dovere di dare al cliente il consiglio migliore senza te-ner conto del proprio interesse finanziario.
ibidem

Un avvocato passa gran parte del suo tempo in colloqui e riunioni. Colloqui con i clienti, colloqui telefonici, riunioni con gli avvocati di parte avversa, con i giudici, i soci, i liquidatori delle assicurazioni, gli impiegati e i paralegali, riunioni a pranzo e in tribunale, telefonate per fissare le riunioni, riunioni per le transazioni, colloqui prima dell'udienza e dopo l'udienza. Basta nominare una qualsiasi attività perché gli avvocati ci costruiscano sopra una riunione o un colloquio.
John Grisham, L'uomo della pioggia, 1995

La verità era sovrana, ma, come ogni avvocato sapeva bene, c'erano diversi modi di esprimerla.
John Grisham, L'ombra del sicomoro, 2013

Gli avvocati portano la toga (che somiglia a un vestito da donna) per saper mentire come le donne.
Sacha Guitry [1]

Gli avvocati, questi girarrosti delle leggi che, a forza di girarle e rigirarle, finiscono per cavarne un arrosto per loro.
Heinrich Heine, Impressioni di viaggio, 1826/31 [1]

Per vivere contenti nella professione di avvocato, non è necessario avere un cuore.
André Hallée, A la taille des hommes, 1976

Non è un avvocato chi non sa prendere due posizioni diverse.
Charles Lamb, lettera a Samuel Rogers, 1833

In più d'un processo all'eloquenza delle prove si contrappone solo l'eloquenza degli avvocati.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Vi sono avvocati che da un trentennio difendono un solo cliente: la propria reputazione.
Mattia Limoncelli, Un mondo in frantumi, 1936

Di solito tutti pagano per quello che fanno, tranne gli avvocati.
Joe Mantegna, in Body of evidence, 1993

All'avvocato bisogna raccontar le cose chiare: a noi tocca poi a imbrogliarle.
Alessandro Manzoni, I promessi sposi, 1827/42

Queste due malattie italiane: l'avvocato e il professore.
Filippo Tommaso Marinetti, Futurismo e fascismo, 1924 

− Un amico mi ha detto che lei è un ottimo avvocato.
− Lo pensa lei che quello sia suo amico.
Groucho Marx [1]

Un avvocato di vaglia dev'essere pure un po' canaglia.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Un avvocato farebbe qualsiasi cosa per vincere una causa, a volte perfino dire la verità.
Patrick Murray [1]

Di rado gli avvocati di un delinquente sono tanto artisti da volgere l'orribile bellezza dell'azione commessa a profitto del suo autore.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Ho letto di recente che adesso per gli esperimenti scientifici si usano gli avvocati al posto dei topi. Lo si fa per un paio di ragioni: la prima che gli scienziati si affezionano molto meno agli avvocati; la seconda è che ci sono certe cose che nemmeno un topo di fogna farebbe mai.
Peter Pan (Robin Williams), in Hook - Capitan Uncino, 1991

La simpatia o l'odio cambiano volto alla giustizia, e un avvocato ben pagato in anticipo trova certo più giusta la causa che difende.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Temete, litiganti sventurati, / più delle liti stesse gli Avvocati.
Lorenzo Pignotti, La pecora e lo spino, in Favole e novelle, 1807

L'uomo politico è in Italia uomo avvocato. Il dire niente in molte parole è stata sempre la prima qualità degli uomini politici; che se hanno sommato il dire niente al parlare fiorito, hanno raggiunto la perfezione.
Giuseppe Prezzolini, Codice della vita italiana, 1921

Non è vero, in modo assoluto, che in Italia non esiste giustizia. E' invece vero che non bisogna mai chiederla al giudice, bensì al deputato, al ministro, al giornalista, all'avvocato influente, eccetera. La cosa si può trovare: l'indirizzo è sbagliato.
Giuseppe Prezzolini, Codice della vita italiana, 1921

Un avvocato con la sua valigetta può rubare più di mille uomini armati di pistole.
Mario Puzo, Il padrino, 1969

Che differenza c’è tra una puzzola arrotata da un’auto sulla strada e un avvocato
che ha fatto la stessa fine? Per la puzzola c’è una traccia di frenata.
Michael Rafferty [3]

Come mai dei pesci piranha hanno rinunciato ad aggredire un avvocato caduto in acqua? Si è trattato di un gesto di cortesia tra colleghi.
Michael Rafferty [3]

Di che cosa avete bisogno quando vedete tre avvocati immersi fino al collo in
una colata di cemento? Di altro cemento.
Michael Rafferty [3]

− Scusi, avvocato, a quanto ammonta la sua parcella per una consultazione?
− Cinquanta dollari ogni tre domande...
− Non le sembra una tariffa molto cara?
− Sì. Ora mi faccia pure l’ultima domanda.
Michael Rafferty [3]

Feci uno sbaglio, quand'ero ragazzo. I ragazzi non capiscono niente. Avrei dovuto fare il medico, l'avvocato, il commercialista, e rapinare la gente col cervello, non con la pistola.
Bert Remsen, in Gang, 1974

Che bello sarebbe, un avvocato che per onestà chiede la condanna del proprio cliente.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Quattro cose dee osservare l'avvocato: udir con pazienza l'avversario, considerar bene le cose udite, apparecchiar la debita risposta alle considerate, e conchiuder allegando le cose aggiunte.
Orazio Rinaldi, Dottrina delle virtù e fuga de' vizii, 1585

Il crimine non paga? E gli avvocati allora?
Will Rogers [1]

Nel preciso momento in cui leggi qualcosa che non capisci, puoi essere quasi certo che è stata scritta da un avvocato.
Will Rogers [1]

Niente fa più felice la gente che vedere un avvocato finire in galera. In fondo è una reazione comprensibile: gli avvocati rappresentano la vittoria della logica sul senso di giustizia. È facile non avere più fiducia in un sistema in cui i più forti calpestano i più deboli.
Lawson Russell (Cuba Gooding Jr.), in Analisi di un delitto, 1999

Per prima cosa, ammazziamo tutti gli avvocati.
William Shakespeare, Enrico IV, 1598

Quando vuoi fare qualcosa contro la legge, prima consulta sempre un bravo avvocato.
George Bernard Shaw, La conversione del capitano Brassbound, 1900

Il matrimonio, da sempre tomba dell’amore, oggi è anche greppia degli avvocati.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La legge è uguale per tutti, ma è sempre meglio procurarsi un buon avvocato – come sa bene soprattutto chi non può permettersene uno.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Gli avvocati difendono i ladri. Sa com'è, tra colleghi...
Totò (Antonio De Curtis) [1]

Se è così difficile studiare legge, come si spiega che ci sono così tanti avvocati?
Calvin Trillin [1]

Avvocato. Pianista della parola.
Pierre Véron, Il carnevale del dizionario, 1874

Gli stambecchi risolvono a cornate le loro contese, mentre noi ci rivolgiamo agli avvocati e ai tribunali. Deleghiamo ad altri la nostra difesa. Questo modo di procedere sarà certamente più civile, però non è naturale. Una querela al posto di una sberla: qui comincia la decadenza.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Un buon avvocato può gabbare la legge quanto gli pare, senza che nessuno trovi niente a ridire.
Oscar Wilde, Vera, o i Nichilisti, 1880

Se uno conosce la legge, non c’è cosa illegale che egli non possa fare quando gli garba: ecco perché ci sono gli avvocati.
Oscar Wilde, Vera, o i Nichilisti, 1880

Forse, si potrebbe dire qualcosa per quanto riguarda l’Ordine degli avvocati. Il manto del Sofista è caduto sui suoi componenti. Sono deliziosi i loro finti fervori e la loro retorica irreale. Sono capaci di far apparire la peggiore, come la migliore delle cause, quasi fossero appena usciti dalla scuola leontina e sono noti per le lotte che intraprendono al fine di strappare a riluttanti giurie eclatanti verdetti di assoluzione per i loro clienti, anche quando quegli stessi clienti sono palesemente e indubitabilmente innocenti. Ma è la prosaicità che impartisce loro istruzioni, e non hanno vergogna di far ricorso a precedenti. Nonostante i loro sforzi la verità viene fuori.
Oscar Wilde, La decadenza della menzogna, 1889

E Dio disse: "Che sia Satana, così la gente non darà la colpa di tutto a me. E che siano gli avvocati, così la gente non darà la colpa di tutto a Satana".
John Wing Junior (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un avvocato incompetente può far rimandare un processo per mesi o anni. Uno bravo può farlo rimandare in eterno.
Evelle Jansen Younger, su Los Angeles Times, 1971

Un avvocato incompetente può far rimandare un processo per mesi o anni.
Uno bravo può farlo rimandare in eterno. (Evelle Jansen Younger)
Autori sconosciuti
  • Avvocato: una persona che scrive un documento di diecimila parole e lo intitola "Sommario [attribuito a Franz Kafka].
  • Chi ride per ultimo ha il miglior avvocato.
  • Il 99% degli avvocati fornisce al restante 1% una cattiva fama.
  • Il mestiere di avvocato non si deve fare disonestamente, ma onestamente non si può. [attribuito a Francesco Petrarca - vedi nota 5]
  • Qual è il maggior merito degli avvocati? Fanno sembrare persone per bene i rivenditori di auto usate.
  • Un avvocato è qualcuno che è disposto a spendere fino al vostro ultimo centesimo per dimostrare che ha ragione davanti a un giudice.
  • Un buon avvocato conosce la legge. Un avvocato in gamba conosce il giudice. 
  • Un bravo avvocato conosce la legge. Un avvocato in gamba conosce il giudice. Un grande avvocato conosce l'amante del giudice.
Proverbi sugli Avvocati
  • Agli avvocati piacciono i ducati.
  • All'avvocato bisogna raccontare le cose chiare: spetta poi a lui ingarbugliarle.
  • Avvocato, cattivo vicino.
  • Buon avvocato non si fece mai portare davanti a un giudice.
  • Con gli avvocati sono necessari tre sacchi: uno di quattrini, uno di ragione e uno di pazienza.
  • Con le mani vuote non si va davanti agli avvocati.
  • Degli avvocati è più facile dirne male che farne a meno.
  • Dall'avvocato non si va mai a mani vuote.
  • Di tre cose il diavolo si fa insalata, di lingua d'avvocati, di dita di notai, e la terza è riservata.
  • Dov'è danaro arrivano gli avvocati.
  • È meglio una mano del giudice che un braccio d'avvocato.
  • Finché i litiganti tirano la vacca, uno per le corna e l'altro per la coda, l'avvocato munge.
  • Gli avvocati non litigano mai.
  • Gli stolti e gli ostinati fanno ricchi gli avvocati.
  • Grande avvocato, cattivo cristiano.
  • Il prete prende l’anima, il medico la vita e l’avvocato la sostanza.
  • L'avvocato che nega è il migliore che ci sia.
  • L'avvocato d'ogni stagione miete e d'ogni tempo vendemmia.
  • L'avvocato non ha l'occhio alla borsa dei clienti, ma alla sua.
  • L'ignorante e l'ostinato sono il pane dell'avvocato.
  • La penna dell'avvocato è un coltello da vendemmia.
  • La porta dell'avvocato non ha bisogno di campanelli.
  • La verità sta nel mezzo, diceva il diavolo seduto tra due avvocati.
  • Le mani dell’avvocato sono sempre nelle tasche degli altri.
  • Né medico, né avvocato sanno regolare il fatto proprio.
  • Non c’è anima d’avvocato che giri per il paradiso.
  • Non c’è cattiva causa che non trovi il suo avvocato.
  • Non ci sono cause che non trovino un avvocato.
  • Prete, medico e avvocato si trovano in ogni lato.
  • Sinché pende, rende; dice l'avvocato.
2. Notaio
© Aforismario

Contratto. Due diffidenze e un notaio.
Anonimo

Ogni borghese, nell'ardore della giovinezza, fosse pure per un giorno, per un attimo, s'è creduto capace di immense passioni e di straordinarie gesta. Il più incapace dei libertini ha sognato delle sultane, ogni notaio porta in sé i ruderi d'un poeta.
Gustave Flaubert, Madame Bovary, 1856

Pare che i notai guadagnino molto perché hanno dovuto studiare parecchio. Sembra che quel parecchio sia a spese nostre. Forse pensano che, quando loro stavano studiando, noi eravamo in giro a non fare un cazzo.
Fabio Volo, È una vita che ti aspetto, 2003

Proverbi sui Notai
  • Chi non lascia niente risparmia anche il notaio.
  • D’avvocati e di notai è pieno l’inferno.
  • Di tre cose il diavolo si fa insalata, di lingua d'avvocati, di dita di notai, e la terza è riservata.
  • È più facile che prenda fuoco un pozzo che un notaio entri in paradiso.
  • Guardati da oro d’alchimisti, da recipe di medici, da eccetera di notai, e dalla culata del prete.
  • Tra amici due testimoni e un notaio.
Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Piero Calamandrei, Elogio dei giudici © 2008 Salani Editore.
  3. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  4. Per leggere altre frasi su argomenti correlati a questo, clicca sul link "Diritto e Legalità" riportato qui in basso.
  5. La frase attribuita al Petrarca: "Il mestiere di avvocato non si deve fare disonestamente, ma onestamente non si può", è una sintesi un po' arbitraria del seguente brano tratto dall'Epistola ai Posteri (XIV sec.): "Per altri quattro anni dimorai in Mompellieri, a studiarvi la legge; quindi in Bologna, nella quale indugiatomi un triennio, appresi tutto il corpo del gius civile, dando di me, come dissero, giovane ancora, grande speranza, se avessi durato nell’intrapreso cammino. Ma io, tosto che fui signor di me stesso, volsi le spalle alle leggi: nè già perchè mi spiacesse la loro autorità, che fuor di dubbio è grande e piena di romana antichità, che tanto ammiro; ma sì perchè gli uomini iniquamente ne abusano. Onde m’increbbe addottrinarmi in ciò di cui mal voleva inonestamente valermi; e secondo coscienza mi pareva impossibile il farlo, perchè allora si sarebbe ascritta a dabbenaggine la mia purezza".
  6. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Diritto e Giurisprudenza

Nessun commento: