2016-01-03

Romanticismo - Citazioni sulle Persone Romantiche

Raccolta di aforismi e frasi sul romanticismo e le persone romantiche. La raccolta è suddivisa in due paragrafi: nel primo, il termine romanticismo è inteso in senso figurato per indicare l'atteggiamento di chi si abbandona al sentimento o al sentimentalismo, alla fantasticheria, al sogno o alla malinconia; nel secondo paragrafo, il termine romanticismo fa riferimento all'atteggiamento etico e spirituale del movimento artistico e culturale, sorto in Germania e in Gran Bretagna negli ultimi anni del Settecento e diffusosi in Francia e in Europa nel primo Ottocento. Il termine "romantic" (da romance, traducibile in italiano come «romanzesco», nel senso di «non reale»), appare per la prima volta in Inghilterra verso la metà del Seicento, per designare in maniera spregiativa l'elemento irreale e falso dei romanzi cavallereschi e pastorali allora in voga. Il significato negativo fu mantenuto nel Settecento razionalista; ma, nello stesso periodo, il vocabolo penetrò in Francia e venne adottato prima come sinonimo di pittoresco (per indicare gli aspetti bucolici e malinconici di un paesaggio), poi per esprimere l'indefinito stato d'animo che un certo paesaggio suscita. Il termine cominciò ad assumere una valenza positiva in Germania per designare un particolare atteggiamento spirituale ed estetico. Novalis affermò: «In quanto conferisco al volgare un significato, al comune un aspetto enigmatico, al noto la dignità dell'ignoto, al finito un'apparenza infinita, io lo rendo romantico». E ancora: «Tutto in lontananza diventa poesia: monti lontani, uomini lontani, eventi lontani, tutto diventa romantico.» Dopo teorizzazioni dei fratelli Schlegel, che lo diffusero soprattutto in relazione alla polemica contro il classicismo, il termine cominciò a indicare un nuovo movimento artistico e letterario. Preceduto e avviato dallo Sturrn und Drang, il Romanticismo tedesco fu teorizzato, tra il 1798 e il 1804, dal cosiddetto «Gruppo di Jena», che si raccoglieva attorno alla rivista «Athenaum» (fondata nel 1797) e annoverava tra i suoi componenti i poeti Novalis e Tieck, gli esteti fratelli Schlegel, i filosofi Fichte e Schelling, il teologo Schleiermacher. Una seconda scuola romantica sorse tra il 1804 e il 1806 a Heidelberg, con Achim von Amim e Brentano. Con le loro discussioni, con la speculazione filosofica e con l'esercizio della poesia, questi scrittori tracciarono le linee fondamentali del Romanticismo europeo. In filosofia venne opposto l'idealismo al sensismo; il sentimento, l'effusione del cuore, la fantasia alla ragione fredda e astratta degli illuministi. Nel campo letterario ci si volle anzitutto liberare dalla soggezione all'autorità dei classici, dai canoni dell'imitazione, affermando che la poesia vera è sempre nuova, spontanea, aurorale. L'eterna irrequietezza venne contrapposta alla quiete profonda, l'imperturbata serenità dell'anima. Altro motivo dominante del romanticismo è la coscienza della propria infelicità, che distingue l'uomo dai bruti e lo induce alla malinconia, alla noia, alla disperazione. Il dolore nasce dal mistero che ci circonda, di fronte al quale o si è vittime, martiri, vinti, oppure ribelli, eroi, titani: ma si può anche tentare la fuga, rifugiandosi in luoghi sconosciuti, lontani dalla civiltà, cioè nell'esotismo. Vittimismo e titanismo sono i due poli di una medesima tensione esistenziale. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa, dedicate all'amore e al sentimento.
Cosa di meglio di un bacio quando ci si sente romantici e soli. (Isabella Santacroce)
1. Romanticismo (sentimento)
© Aforismario

Solo l'amore inappagato è davvero romantico. 
Javier Bardem, in Vicky Cristina Barcelona, 2008 

Un certo romanticismo giace assopito nel cuore di ogni donna.
Ève Bélisle, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Poeti frustrati, con l'ausilio della 20th Century Fox e della Metro Goldwyn Mayer, hanno dato vita all'Amore Romantico ad uso del mercato mondiale. In genere, la loro concezione dell'amore non va oltre il ragazzo che incontra la ragazza, la ragazza che bisticcia col ragazzo (o viceversa), il ragazzo che rompe con la ragazza, il ragazzo e la ragazza che raggiungono la maturità e la consapevolezza grazie a una provvida svolta del destino, il ragazzo che conquista la ragazza dopo di che «vivono felici e contenti».
Leo Buscaglia, Amore, 1972

Nella nostra cultura abbiamo un concetto pazzesco che si chiama amore romantico. Ecco perché tanti rimangono delusi! Noi crediamo ancora a quello che ci raccontano le commedie musicali: ci guardiamo intorno in una stanza affollata e vediamo degli occhi speciali che ci stavano aspettando da vent'anni. Ci sentiamo attratti, ci abbracciamo e usciamo insieme nel tramonto e non abbiamo altri problemi. Che corteggiamenti meravigliosi! Voi vi comportate nel modo migliore, e lei si comporta nel migliore dei modi. Lei appare sempre splendida ogni volta che vi presentate alla sua porta. Voi siete sempre galante. Le portate fiori e cioccolatini. Le dite che è adorabile e poi vi sposate. Il giorno dopo lei compare con i bigodini in testa. Voi dite: «Mio Dio, ho sposato un'extraterrestre!». Non sarebbe bello, per una volta durante il corteggiamento, andare ad aprire la porta e dire: «Guarda, porto i bigodini. Se non ti va, è cosi lo stesso». Perché no? Se vi aspettate che il rapporto sia una continua luna di miele fatta di perfezione, resterete delusi.
Leo Buscaglia, Vivere, amare, capirsi, 1982

Se Laura fosse stata la moglie del Petrarca, pensate che lui avrebbe scritto sonetti tutta la vita?
George Gordon Byron, Don Giovanni, 1819/24 (incompiuto)

Un simposio che riunisse Platone e i Romantici tedeschi direbbe quasi tutto sull'amore. Ma l’essenziale – dovrebbe aggiungerlo il Diavolo.
Emil Cioran, Il crepuscolo dei pensieri, 1940

Vitalità dell'Amore: non si può, senza essere ingiusti, parlar male di un sentimento che è sopravvissuto al romanticismo e al bidet.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

O tu, che fai il mestier del romantico, pensa che quella aerea fanciulla, dinanzi alla quale tu t'inginocchi come dinanzi una dea, sta maturando anch'essa nel ventre il suo bravo stronzino.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Il romanticismo si fonda sull'illusione, e quando amiamo qualcuno, noi amiamo l'illusione che è stata creata per noi.
Roger Ebert, Roger Ebert's Four Star Reviews,1967-2007, 2009

Basta osservare una donna allo sportello di una banca, vedere come si stirino le sue labbra e divengano sottili, come si induriscano i lineamenti e i gesti, come si muovano avide le mani, con quale puntigliosità controlli le operazioni, per capire le balle che, angelicandola, ci ha raccontato il Romanticismo.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

I sentimentali credono che le cose durino... I romantici hanno una fiducia disperata che non durino. 
Francis Scott Fitzgerald, Di qua dal Paradiso, 1920 

Il romanticismo è quell'incanto che trasforma la polvere della vita di ogni giorno in una bruma dorata.
Elinor Glyn, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La vita è un affare romantico. È dipingere un quadro, non fare una somma − ma il romanticismo devi crearlo, e allora si presenta il problema di quanto ardore hai dentro.
Oliver Wendell Holmes (junior), lettera, 1911

Il romanticismo non esiste senza del buon sesso.
Miranda Hobbes, in Sex and the City, 1998-2004

Sotto il romanticismo, chi non rivolgesse alla propria amante dichiarazioni infiammate, furiose, disperate, era considerato come un signore privo di galateo. La passione faceva parte del saper vivere. Al giorno d’oggi, lo scetticismo, con una punta di villania, non spiace a queste signore, alle quali l’amore sincero, il sentimento appare un po’ una burla.
Francis de Miomandre, La moda, 1927

Il cinismo è l’ultima spiaggia dei romantici, mentre il romanticismo è l’arma segreta dei marpioni.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Gli avvenimenti anche negativi del nostro passato tendono a tingersi di romantico.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'amore ha sempre svolto romanzi, ossia l'arte di amare è sempre stata romantica.
Novalis, Frammenti, 1795-1800

Il romanticismo è credere possibile l'amore duraturo, dunque il matrimonio.
Georges Perros, Papiers collés III, 1978

Il romantico guarda un armadio a specchio e crede che sia il mare.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Oggigiorno ogni uomo, la cui statura morale e il cui valore intellettuale non siano di un pigmeo o di una persona rozza, ama, quando ama, di un amore romantico.
Fernando Pessoa, La divina irrealtà delle cose, 2003 (postumo)

La romantica sogna d’innamorarsi; l’egoista, d’essere amata.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La parola Romantico è usata come sinonimo di sentimentale, sdolcinato, quasi patetico. Invece Romantico (da romanticismo) ha sempre avuto per me un significato quasi eroico. Vivere pericolosamente e spericolatamente (e non intendo uso o abuso di droghe) per tendere a realizzare i propri sogni o ideali a ogni costo. Ed è ciò che ho fatto.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Le bimbe romantiche? Sono rare come i funghetti magici, ma più pericolose.
Gabriele Salvatores, Amnèsia, 2002

Cosa di meglio di un bacio quando ci si sente romantici e soli. 
Isabella Santacroce, Luminal, 1998 

Antiromanticismo alla Maccari: “Fotti, e non parole!”.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Le donne vogliono una storia da favola. Ovviamente non tutte le donne, ma la maggior parte delle donne cresce sognando un tipo di uomo che rischierebbe tutto per loro, ma anche sapendo che loro potrebbero fargli male.
Nicholas Sparks, Il posto che cercavo, 2005

Il romanticismo è ciò che tocca la sensibilità e la invita all'emozione.
Atsuro Tayama, XXI sec.

Ci sono due cose che un uomo dev'essere in grado di fare nella vita: essere romantico e fumarsi l'anima. 
John Turturro, in Quelliche...ilcinema, 2006

L’inconveniente di un romanzo d’amore è che dopo ti lascia così poco romantico.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891

Non c’è nulla di romantico in una domanda di matrimonio. È romanticissimo essere innamorati, ma
non c’è proprio niente di romantico in una proposta precisa. C’è perfino il rischio di essere accettati!
Oscar Wilde, L'importanza di essere Onesto, 1895

L’essenza dell’atmosfera romantica sta nella sua incertezza.
ibidem

Oggi non è di moda flirtare se non si hanno almeno quarant'anni, e per un grande amore romantico ne occorrono a dir poco trentacinque.
Oscar Wilde, Un marito ideale, 1895

2. Romanticismo artistico e letterario
© Aforismario

«Un paesaggio è uno stato d’animo», hanno inventato i romantici. Oggi crediamo che un paesaggio
debba essere l’invenzione di uno stato d’animo.
Joë Bousquet, Note-Book, 1982

Il romanticismo inglese fu una felice mescolanza di laudano di esilio e di tisi; il romanticismo tedesco, di alcol di provincia e di suicidio.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

I romantici furono gli ultimi specialisti del suicidio. Da allora, lo si improvvisa... Per migliorarne la qualità, avremmo bisogno di un nuovo «male del secolo».
ibidem

Di solito ci si dimentica che il contrario di romantico non è classico bensì imbecille.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Dal primo romanticismo in poi, l'artista ha rinunciato a essere voce della società per farsene giudice.
ibidem

Il romanticismo fu una protesta tesa a evitare l'esproprio della cultura da parte della pursuit of happiness. [1]
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Dal romanticismo in poi i grandi scrittori sono prigionieri che scuotono freneticamente le sbarre di quella gabbia che è diventato il mondo senza Dio.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Con la teoria dell'arte per l'arte il romanticismo ha liquidato le ambizioni pedagogiche che lo corrompevano.
ibidem

Il romanticismo ci ha aperto le strade del mondo. Se l'arte classica o la mentalità primitiva ci affascinano è perché non abbiamo ancora dissipato l'eredità romantica.
ibidem

Il romanticismo è il senso delle differenze: di quella tra me e gli altri, di quella degli altri tra loro.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Il romanticismo esprime essenzialmente l'anelito a non essere qui: a non essere in questo luogo, in questo secolo, in questo mondo.
ibidem

Il romanticismo non ha « scoperto » la natura, ma l'incombente divorzio tra la natura e l'uomo.
ibidem

La critica romantica ci ha insegnato a leggere non solo libri, ma autori. È lì che abbiamo imparato ad ascoltare nell'opera la risonanza di un'anima.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Chiamo classico quel che è sano, romantico quel che è malato.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Il romanticismo si è già sprofondato nel suo abisso; quasi non è dato pensare che l'orribilità delle ultime produzioni possa scendere ancora più in basso.
ibidem

Ciò che in un paesaggio vien detto romantico è un tranquillo senso del sublime sotto forma di passato o, il che è lo stesso, di solitudine, assenza, distacco.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Ogni movimento rivoluzionario è romantico, per definizione.
Antonio Gramsci, su L'Ordine Nuovo, 1922

Non leggiamo e scriviamo poesie perché è carino: noi leggiamo e scriviamo poesie perché siamo membri della razza umana, e la razza umana è piena di passione. Medicina, legge, economia, ingegneria sono nobili professioni, necessarie al nostro sostentamento, ma la poesia, la bellezza, il romanticismo, l'amore, sono queste le cose che ci tengono in vita.
John Keating (Robin Williams), in L'attimo fuggente, 1989

Ossequiosi all'autorità e intimamente anarchici, spesso in acre discrepanza col mondo, i romantici oscillano tra la forza fantastica e la sterile fantasticheria, passando dall'ambizione di abbracciare con la parola l'infinito al silenzio, mescolando tutti i generi letterari e spingendosi all'estremo del dicibile. 
Claudio Magris, Corriere della sera, 1995

La personalità romantica è pervasa di sottile sfiducia nell'intellettualismo, e questo sentimento sfocia di frequente in quell'atto immorale che va sotto il nome di sogno a occhi aperti. Contrariamente a quanto si crede, il sognare a occhi aperti non è un processo intellettuale, ma piuttosto un mezzo di evasione dall'intellettualismo. 
Yukio Mishima, Confessioni di una maschera, 1949

La malinconia è la versione romantica della tristezza.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Tanto gli spiriti di sentimenti classici, quanto quelli di sentimenti romantici - due categorie che ci saranno sempre - si ammantano di una visione del futuro: ma i primi la derivano da una forza del loro tempo, i secondi dalla sua debolezza.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Il romantico si sottomette alla vita, il classico la domina.
Anaïs Nin, Il diario, 1966

Il mondo deve essere romanticizzato. Così si ritrova il senso originario... Se attribuisco a ciò che è comune un aspetto misterioso, al noto la dignità dell'ignoto, al finito un'apparenza infinita, io lo romanticizzo... È soltanto per la debolezza dei nostri organi che non ci vediamo in un mondo delle fate.
Novalis, Frammenti, 1795-1800

È curioso come il Romanticismo, che passa per la scoperta e la protesta dell'individuo, dell'originalità, del genio, sia tutto pervaso di una ansia d'unità, di totalità cosmica
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Riconosco l'artista classico dalla sua sincerità, il romantico dalla sua laboriosa insincerità.
Charles Péguy, Prefazione a La Grève di Jean Hugues, 1901/02

Ho orrore dei tramonti di sole, è romantico, fa tanto opera. 
Marcel Proust, Sodoma e Gomorra, 1921/22

Il messaggio del Romanticismo si è, nella coscienza collettiva, talmente affievolito o degradato da sopravvivere soltanto, ormai, come un equivoco lessicale? Oppure, al contrario, la dilagante fortuna di quest'uso confusamente metaforico dell'aggettivo è la prova d'una sotterranea ma tenace vitalità del sostantivo?
Giovanni Raboni, cit. su Corriere della sera, 2001

Il romantico prova nostalgia, come Amleto; egli cerca ciò che non ha, anche al di là delle nuvole; egli sogna, vive nei sogni.
Charles Augustin de Sainte-Beuve, Causeries du lundi, 1851/81

L'avversione del diciannovesimo secolo per il realismo è la rabbia di Calibano che vede il proprio volto riflesso nello specchio. L'avversione del diciannovesimo secolo per il romanticismo è la rabbia di Calibano che non vede il proprio volto riflesso nello specchio.
Oscar Wilde, Il ritratto di Dorian Gray, 1891 (prefazione)

L’ambientazione romantica è la peggior ambientazione possibile per uno scrittore romantico.
Oscar Wilde, lettera a Robert Ross, 1895/97

Se una notte di giugno potesse parlare, probabilmente si vanterebbe di aver inventato il romanticismo.
Bernard Williams, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Note

  1. Pursuit of happiness: dall'inglese: ricerca della felicità. (cfr. cit. di Nicolás Gómez Dávila).
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Sentimento - Amore Platonico

Nessun commento: