2016-01-14

Gianni Monduzzi - Aforismi e frasi umoristiche

Selezione dei migliori aforismi e delle frasi più divertenti di Gianni Monduzzi (Bologna, 21 luglio 1946), editore, scrittore, giornalista e aforista italiano. Dopo la laurea in medicina e la specializzazione in psichiatria, Gianni Monduzzi intraprende la carriera di editore ("Un mezzo piuttosto contorto per trasformare la carta in carta-moneta"), fondando nel 1968 la Monduzzi Editore. Negli anni '80 inizia a pubblicare con la Mondadori diversi libri umoristici: Il manuale della Playgirl (1985), Il morbo di Monduz (1988), Manuale per difendersi dalla mamma (1992), Della donna non si butta via niente (1994). Nel 1997 Monduzzi pubblica anche un libro di aforismi: Orgasmo e pregiudizio, in cui ammette col tono ironico che lo contraddistingue: "Gli aforismi mi vengono meglio della vita".
Gianni Monduzzi (1946) editore, scrittore, giornalista e aforista italiano
Il manuale della Playgirl
© Mondadori 1985 - Selezione Aforismario

In una coppia, chi è più innamorato perde il controllo della situazione e corre i rischi peggiori, ma è anche giusto: è lui quello che si diverte maggiormente.

L'adulterio è l'unico reato per cui non è previsto il carcere, ma, semmai, la libertà.

La gelosia non è altro che una forma di allergia, dove il "polline" è costituito dal rivale in amore.

«Le buone maniere sono espressione di animo elevato e nobiltà di cuore». Ma soprattutto sono un buon investimento, nonché un dovere civico.

Le «corna» non danno tanto fastidio in quanto tali, ma per quella provocatoria allegrezza che pervade il tuo uomo, quand'è in odor di adulterio. Se poi è innamorato, allora è davvero contento: questo è veramente insopportabile.

Quando il galateo sarà patrimonio comune, finalmente il «popolo» non esisterà più.

Quando le cose vanno bene, ci sentiamo intelligenti: è solo quando vanno male, che ci riteniamo sfortunati.

Quando un difetto non si può togliere, va ostentato come un pregio raro.

Un'équipe di psicoanalisti americani, dopo lunghi studi, è giunta a una sconvolgente conclusione: l'amore è una forma di esaurimento nervoso.

Il morbo di Monduz
L'eterna lotta del bene col meglio
© Mondadori 1988 - Selezione Aforismario

A scrivere c’è un grosso vantaggio: il foglio di carta oppone una resistenza modesta all’azione: ti guarda e annuisce. Ben diversa è la realtà. Lei ha sempre qualche obiezione, qualche imprevisto cavillo.

Quando una donna ti dice di sì, è la vita che ti offre il semaforo verde.

Manuale per difendersi dalla mamma
© Mondadori 1991 - Selezione Aforismario

La mamma è il primo «centro servizi» a nostra disposizione. Col tempo, il cordone ombelicale viene sostituito da altre forme di collegamento vitale: servizio di lavanderia, stireria, ristorazione, alberghiero.

Si suppone che il telefono in macchina occorra a un manager superimpegnato in telefonate d’affari. Lasciamolo credere. Meglio tener segreto che serve soprattutto per le chiamate di mamma.

Della donna non si butta via niente
Con 21 ricette per cucinarla
© Mondadori 1994 - Selezione Aforismario

Il matrimonio è un vero ménage a tre: la moglie, il marito e la mamma del marito. Un prete coscienzioso dovrebbe specificarlo, nella formula di rito: «Vuoi tu prendere questo giovane come tuo legittimo sposo... ...e questa arzilla signora come tua ineluttabile suocera?» Così la fanciulla non potrebbe poi dire che non è stata avvisata.

Il matrimonio trasforma i piccoli piaceri privati della vita in altrettanti diritti-doveri. Qualcuno sostiene che è la più raffinata delle perversioni sessuali. Ha torto. Diciamo che è soltanto un compromesso tra rassegnazione e impulso omicida.

Il sogno inconfessato sarebbe di cambiare un’amante diversa a ogni città. In concreto, durante i week-end, ci si contenta di cambiare soltanto città. Ma basta osservare come certe coppie si guardano in giro, avvilite, per comprendere che vivono un compromesso.

La donna sarebbe naturalmente portata alla lussuria se non ci fossero precettori e guastafeste a inzolfarle con morali inopportune. L’arte del seduttore sta appunto nel trovare una falla nei bastioni della verecondia. O perlomeno nel cercare un cavallo di Troia.

Quando vai in discoteca con una donna ti trovi bersagliato da un incrocio di sguardi femminili da drizzare le orecchie. Poi ci torni da solo e nessuna ti bada più.

Se non puoi permetterti i lussi concediti almeno gli sprechi.

Fa più strada un cretino ben motivato di un genio svogliato. (Gianni Monduzzi)
Orgasmo e pregiudizio
Sesso, soldi, mogli e tanti altri imbrogli
© Mondadori 1997 - Selezione Aforismario

Aiutare il prossimo è il penultimo stadio della scalogna. L’ultimo, essere aiutati.

Ama il tuo prossimo indistintamente. Amare tutti è un modo divino per non amare nessuno.

Ama soprattutto te stesso. Ad amare il prossimo ci pensa lui.

Anni d’amore, «d’amore eterno». E poi cinque minuti per mandarsi all'inferno.

Basta un’ora di ottimismo per incasinarti mesi di vita.

Chi non si fida degli altri conosce se stesso.

Ciò che rende così attraente l’anima gemella sono i tuoi sogni riflessi nei suoi occhi.

Evita di fare troppo bene le cose, sennò poi ti si chiederà di rifarle.

Fa più strada un cretino ben motivato di un genio svogliato.

Fedeltà è quando non ti scoprono.

Generosità è piangere di nascosto e regalare un sorriso.

Il bene è il minore dei mali.

Il cinismo è l’ultima spiaggia dei romantici, mentre il romanticismo è l’arma segreta dei marpioni.

Il denaro è come l’acqua di Lourdes: sarà pieno di microbi, ma pare davvero che faccia miracoli!

Il giorno più brutto della vita? Quando scopri che non esiste la Befana. Il giorno più bello? Quando scopri che esistono i negozi di giocattoli.

Il guaio dei vent'anni è che ci si innamora. E dei cinquanta, che non ci si innamora più.

Il lavoro è un diritto dell’uomo: se l’uomo è povero, il lavoro è addirittura un dovere.

In amore è saggio diversificare il rischio. Piuttosto che una donna stupenda, è meglio averne due carine. Ma bisogna stoppare in tempo il ragionamento, prima di trovarsi con quattro scorfani.

L’alcool è un buon disinfettante per le anime ferite.

L’amore per una sola donna è una fissazione. L’amore vero è quello universale. Dunque, meglio distribuirlo su quante più donne possibile.

L’ansia è un crampo dell’anima.

L’intensità dell’amore è proporzionale alla sensibilità di chi ama e all'insensibilità dell’amato.

L’ovvio era così sovraffollato che ho preferito traslocare nell'assurdo.

La civiltà è un modo organizzato per dare sembianze intelligenti a una gran massa di imbecilli.

La domenica il Papa benedice la famiglia dai Palazzi Vaticani, dove vive beato, da scapolo.

La fortuna che hai in mano la riconosci dalla vivacità degli squali che ti pinneggiano intorno.

La prima cosa che fa un Dio è sbarazzarsi della concorrenza.

La riconoscenza nasce dalla convinzione di avere ancora bisogno, in futuro, della stessa persona.

Le cose buone costano poco. Quelle che davvero contano non costano nulla.

Le donne brutte esistono solo nella realtà.

Le saponette profumano di frutta. In compenso, la frutta sa di sapone.

Negli affari, in principio bisogna fare le cose giuste. Poi è sufficiente non commettere errori.

Non confondere chi ti tratta bene con chi ti vuole bene.

Non è vero che i belli sono poco intelligenti: sono i brutti, invece, che per compensare le deficienze estetiche hanno sviluppato il cervello esageratamente.

Per tutta la vita l’uomo lotta contro la sua intelligenza. E per lo più soccombe.

Quando l’amore non è più un problema, non è più nemmeno amore.

Un’amica è semplicemente una donna che la dà a qualcun altro.

Generosità è piangere di nascosto e regalare un sorriso. (Gianni Monduzzi)
Foto: Robin Williams, in Patch Adams 1998
Salire al cielo fermando le donne in ascensore
© Marsilio 2004

La gente fa bene alla salute. Stando in mezzo agli altri ti confronti, ti metti in discussione, eviti di parlare solo con te stesso fissando assiduamente il tuo ombelico.

Ogni donna è adattabile a molti principi azzurri diversi. Ognuno troverà in lei la principessa che merita.

Quando una donna ti dice sì è come se l’universo intero ti schiudesse le sue porte, senti un applauso che sale dalla terra. La vita che ti accoglie, con un’ovazione, nel mondo senza tempo: una vittoria fugace sull'eternità.

Strana giostra è questa vita: quello che un tempo ti irritava, un bel giorno non puoi farne senza.

Falliti e contenti
Manifesto dell'orgoglio FLOP
[FLOP: Falliti Leali e Onesti Perdenti]
© Gianni Monduzzi 2013 - Selezione Aforismario

A noi FLOP la morte è congeniale: rappresenta il coronamento naturale di una vita di fallimenti. In lei franano miseramente le nostre ambizioni terrene; ma noi alle frane ci siamo abituati.

Ah, le gioie della lesina! Bustine di zucchero trafugate nei bar, una per volta, mica di più (sarebbe un furto)! Stessa cosa per le piccole saponette degli alberghi. Ogni giorno nascondiamo quella usata per farcene mettere una nuova dalla donna delle pulizie. Alla fine della vacanza ne portiamo a casa quante bastano per il resto dell’anno.

Ci piacciono i bestseller, perché sono libri per la gente, e noi siamo gente: niente di più e niente di meno.

La nostra forza sta nella testardaggine di chi, umile ma ostinato, continua a sognare un’umanità migliore.

Cercando Dio
A modo mio
© Guaraldi 2014

Fintanto che ci sarà un bambino in lacrime per la fame, un vecchio che sprofonda nella solitudine, una madre che piange il figlio perduto, un disgraziato torturato in un carcere, un malato che soffre in ospedale, finché ci sarà un solo uomo, animale, pianta avvinghiata nel dolore, io non potrò dirmi davvero felice.

Le religioni non sono nulla di più che itinerari per avvicinarsi al Trascendente. Vanno quindi interpretate come metodi diversi per raggiungere lo stesso obiettivo. Certo, un po’ di tifo per la propria fede non guasta, basta fermarsi in tempo, prima di avviarsi alle Crociate!

Nei libri di misticismo è tutto perfetto. È nella realtà che è tutto un disastro.

Noi umani viviamo come fossimo dentro sogni separati, paralleli, che talvolta si incrociano e sono condivisi: così nascono stati, associazioni, imprese, famiglie...

Libro di Gianni Monduzzi consigliato
Orgasmo e pregiudizio
Sesso, soldi, mogli e tanti altri imbrogli
Editore: Mondadori

Da bambino, quando per Natale gli regalavano il panettone, per prima cosa Monduzzi piluccava l'uvetta. Gli aforismi che ha raccolto in questo libro sono l'uvetta del suo panettone fìlosofìco, e illustrano la sua personale visione della vita. "I peggiori briganti sono attratti dalla politica, i più sconvolti sono portati per l’arte, i malati di mente passano il tempo a scrivere libri. Che idea del mondo si può fare un ragazzo? Dedico questa raccolta di idee alle donne, agli amici, ai sogni, e a tutti gli altri grattacapi che me le hanno ispirate". Gli aforismi sono suddivisi per argomento dalla A di "amicizia" alla Z di "Zoo".

Nessun commento: