Pregi e Difetti - Frasi e battute divertenti

Raccolta di aforismi, frasi e citazioni su pregi difetti, sia fisici sia spirituali. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui difetti, i vizi e la virtù, la perfezione e l'imperfezione.
Amare non significa trovare la perfezione, ma perdonare orribili difetti.
(Rosamunde Pilcher)
1. Pregi e Difetti
© Aforismario

L'amore è cieco perché noi non vediamo più i difetti della persona amata. Ma, nello stesso tempo, vede più degli altri, perché nota le qualità e le bellezze che gli altri non colgono.
Francesco Alberoni, L'erotismo, 1986

Gli uomini chiamano difetti delle donne le qualità che essi non hanno.
Émile Augier (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La sua vistosa bellezza è un difetto fisico. Lieve.
Dino Basili, Mele a spicchi, 1980

Ha udito troppo fine, palato troppo sensibile, occhio troppo vigile, sensi troppo in allarme, sonno troppo leggero, intelligenza troppo acuta. L'eccesso trasforma tutte le qualità in difetti. La sua vita è infelice.
Francesco Burdin, Un milione di giorni, 2001

Non chiedete a nessuno di dirvi un suo difetto: vi dirà un suo pregio, fingendolo un difetto.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Non sono perfetto: mi mancano alcuni difetti.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

In amore basta piacersi per le proprie attrattive e per le proprie bellezze; ma nel matrimonio, per essere felici, bisogna amarsi o per lo meno adattarsi ai rispettivi difetti.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Pochi i vizi che impediscono a un uomo di avere tanti amici quanto il possesso di troppe straordinarie qualità.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

Alle nostre qualità siamo rassegnati, mentre i nostri difetti ci perseguitano e tormentano.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Conoscere la virtù senza coltivarla, accumulare conoscenze senza approfondirle, sentir parlare del Giusto senza praticarlo, vedere i propri difetti senza correggerli: ecco ciò che mi preoccupa.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Se incontri un uomo di valore, cerca di rassomigliargli. Se incontri un uomo mediocre, cerca i suoi difetti in te stesso.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

Un bel viso ci fa credere a tutti i pregi e a tutte le virtù, lasciandoci meravigliati di vederle sparire con lui e qualche volta prima di lui.
Aristide Gabelli, Pensieri, 1886

Ci sono difetti che confessiamo per vanità, e virtù che per vanità preferiamo tacere.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

I difetti altrui ci fanno più piacere delle nostre virtù.
ibidem

I difetti che più perdoniamo agli altri sono quelli che noi stessi abbiamo; le virtù che più invidiamo, quelle che più ci mancano.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non dubitiamo che dipendano da noi più le nostre virtù che i nostri difetti.
ibidem

Quando amiamo una donna, adoriamo anche i suoi difetti. Quando non l'amiamo più, detestiamo anche le sue virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La miglior qualità di certa gente è il buon uso che sa fare dei propri difetti.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non ama chi non vede i difetti della persona amata come virtù.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Considerati storicamente, il nostro bene appare in una luce moderata e i nostri difetti si scusano.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Ci sono uomini che stanno a pensare ai difetti dei loro amici; ma da ciò non si ricava nulla. lo ho sempre fatto attenzione ai meriti dei miei avversari, traendone sempre vantaggio.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Per natura non abbiamo un difetto che non possa diventare un punto di forza, e nessun punto di forza non possa diventare un difetto.
Johann Wolfgang Goethe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se avete grossi difetti non fa niente. Si attenueranno con il crescere del vostro amore, oppure resteranno sino alla fine della vita, per rendervi umili ed indulgenti verso gli altri.
Magdeleine Hutin, Il padrone dell'impossibile, 1994 (postumo)

Si è solleciti nel riconoscere i propri minimi pregi, e lenti nel sondare i propri difetti: non si ignora di aver belle sopracciglia, unghie ben fatte; a stento si sa di essere guerci; non si sa assolutamente di mancare d’intelligenza.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Ci sono persone cui si addicono i difetti, e altre che appaiono sgraziate con tutte le loro buone qualità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Nelle nostre relazioni sociali piacciamo più per i nostri difetti che per le nostre buone qualità.
ibidem

Ci sono delle cattive qualità che producono grandi talenti.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Ci sono buone qualità che degenerano in difetti quando sono congenite, altre che non sono mai perfette se non sono acquisite.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Ci sono persone meritevoli ma antipatiche, altre che piacciono malgrado i loro difetti.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Certi difetti, messi bene a frutto, brillano più della stessa virtù.
ibidem

Spesso nei rapporti umani siamo apprezzati più per i nostri difetti che per le nostre buone qualità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Ci sono persone così leggere e così frivole da esser lontane dall'avere tanto veri difetti quanto solide qualità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Lo stesso orgoglio che ci fa biasimare i difetti da cui ci crediamo esenti, ci porta a disprezzare le buone qualità che non abbiamo.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

In via generale non abbiamo il coraggio di dire che non abbiamo difetti e che i nostri nemici non abbiano buone qualità; ma nei casi particolari non siamo troppo lontani dal crederlo.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Quando un giornalista chiede a una bella donna quali siano i suoi difetti è assolutamente certo che lei risponderà elencando pregi. Tipo: «Sono molto sensibile» oppure: «Ho il difetto di essere troppo generosa». Ma senti un po', orgoglio dei manicomi... quelli sono pregi, non difetti! Perché non racconti che sei scorbutica come una cocorita, ignorante come una capra e con un cervello elastico quanto un cicles masticato da ore?
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

Possiamo parlare francamente dei nostri difetti soltanto a coloro che riconoscono le nostre qualità.
André Maurois, La conversazione, 1964

Abbiate pure cento belle qualità, la gente vi guarderà sempre dal lato più brutto.
Molière, Il misantropo, 1666

Le virtù annoiano, le qualità lasciano indifferenti, i vizi rendono interessanti.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

In base alla regola che solo il male è contagioso, è probabile che, per analogia, si ereditino i difetti e non le qualità dei genitori.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La maniera più magnanima per ricordare una persona scomparsa consiste non già nel magnificare improbabili qualità, bensì nel sorvolare sugli immancabili difetti.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

È molto meno raro trovare uomini senza virtù che uomini senza difetti.
Axel Oxenstierna, Riflessioni e massime, 1645

Amare non significa trovare la perfezione, ma perdonare orribili difetti. Penso che sia tutto una questione di compromesso.
Rosamunde Pilcher, Settembre, 1990

Ogni anno, un difetto in più. Ecco il nostro solo progresso.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Niente difetti, mi fanno però difetto tutte le qualità.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Non so se è possibile correggersi dei propri difetti, ma so che si può essere presi dal disgusto delle proprie qualità quando le si ritrova negli altri.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

I nostri difetti dovrebbero darci una qualità: l'indulgenza verso i difetti altrui.
Antoine Rivarol, Massime, pensieri e paradossi, 1852 (postumo)

Chi dissimula i suoi difetti ci fa antipatia; il simpatico sa mostrarceli con ironia. Le “perfezioni” altrui c’infastidiscono.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Nelle persone ogni qualità ha il contrappeso di qualche difetto.
Lalla Romano, Minima Mortalia, 1987

Nelle donne, la bellezza fa perdonare molti difetti; negli uomini raddoppia le cattive qualità.
Madeleine de Scudéry (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Era bella e intelligente: possedeva, cioè, quel genere di qualità che, congiunte, tengono a distanza gli uomini quanto un imperdonabile difetto.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Taluni credono difetti i pregi ch'egli hanno, e s'ingegnano d'espiarli aggravando i difetti lor veri, e convertendoli in vizio.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Abbiamo gran torto di pensare che un qualunque difetto possa escludere ogni virtù, o di considerare la mescolanza del bene col male come una mostruosità o come un enigma. È per difetto d'intendimento che non sappiamo conciliare tra loro le cose.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Non siamo più grati ai nostri amici della stima che hanno delle nostre buone qualità, appena osano accorgersi dei nostri difetti.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Vi sono persone che senza i loro difetti mai avrebbero fatto conoscere le loro buone qualità.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Si può amare con tutto il cuore coloro in cui pure si riconoscono grandi difetti. Sarebbe impertinenza credere che solo la perfezione abbia il diritto di eccitare il nostro amore. Le nostre debolezze spesso ci stringono gli uni agli altri non meno di quel che potrebbe la virtù.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Chi non è capace di aver difetti, non è capace di avere umanamente grandi virtù.
Alessandro Verri, Discorsi, XVIII sec.

Fatti amare per i tuoi difetti, che i pregi sanno amarli tutti.
Anonimo

2. Pregi
© Aforismario

Non è facile sopportare i pregi degli altri.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

La perla, se è gettata nel fango, non diventa di minor pregio, né, se viene unta con olio di balsamo, diventa di maggior pregio, ma ha sempre valore agli occhi del suo proprietario. 
Gesù di Nazaret, in Vangelo secondo Filippo, II sec. 

Anche l'uomo più modesto può essere completo, se si muove entro i limiti delle sue capacità e abilità. Ma anche i più bei pregi vengono offuscati, annullati e distrutti quando manca quell'indispensabile equilibrio.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Scorgere presto in gioventù i pregi della vecchiaia e mantenere in vecchiaia i pregi della gioventù, sia l'una che l'altra cosa sono una vera fortuna.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Forse l'uomo non ottiene facilmente nessun maggior vantaggio di quando riesce a capire i pregi dei propri avversari: ciò gli dà una decisa superiorità su di loro.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

L'uomo è così inclinato alla lode, che anche in quelle cose dov'egli non ha mai né cercato né curato di esser lodevole, e ch'egli stima di nessun pregio, ancora in queste l'esser lodato lo compiace. Anzi spesso lo indurrà a cercar di rialzare presso se stesso il pregio e l'opinione di quella tal cosa minima nella quale è stato lodato; e a persuadersi che essa, o l'essere lodevole in essa, non sia del tutto minimo nell'opinione altrui.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Aveva moltissimi pregi. Tranne quelli che si attribuiva.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Tutti i pregi della posizione, della nascita, anche se questa è regale, della ricchezza, eccetera, sono di fronte agli autentici pregi personali, cioè alla grande mente o al grande cuore, nello stesso rapporto intercorrente tra i re del teatro e quelli reali.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Un temperamento calmo e sereno, sostenuto da una perfetta salute e da un organismo fortunato, da un'intelligenza chiara, vivace, penetrante e precisa, una volontà moderata e mansueta, e di conseguenza una buona coscienza, tutti questi sono pregi insostituibili da qualsiasi posizione e da qualsiasi ricchezza.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

È assai sbagliato confrontare fra loro uomini grandi della stessa specie, per esempio, grandi poeti, grandi musicisti, filosofi, artisti, perché è quasi inevitabile che nel far ciò, almeno per un momento, si sia ingiusti. Proprio questo confronto fa sì che l'occhio colga i pregi peculiari dell'uno e trovi subito che mancano all'altro; motivo per cui quest'ultimo viene sminuito. Se poi si parte dai pregi peculiari e di tutt'altro genere che distinguono l'altro, inutilmente li si cercherà nel primo, sicché ora anche questi subisce una diminuzione parimenti immeritata.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: DifettiVizi e Virtù - Perfezione - Imperfezione - Qualità

Nessun commento: