2016-02-05

Prepotenza - Frasi su Sopraffazione e Sopruso

Raccolta di frasi e aforismi sulla prepotenza e i prepotenti, la sopraffazione, il sopruso e il "calpestare", inteso in senso figurato come sinonimo dei termini precedenti. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate al bullismo e all'abuso di potere.
Non si vive al mondo che di prepotenza. Se tu non vuoi o sai adoperarla,
gli altri l'adopereranno su di te. Siate dunque prepotenti. (Giacomo Leopardi)
1. Prepotenza
© Aforismario

La bontà è invincibile, se è autentica, priva di ipocrisia e di ostentazione. Che male infatti potrà mai farti chi ti offende, fosse anche l’uomo più prepotente, se, nonostante tutto, continui a mostrarti benevolo verso di lui e magari lo ammonisci con dolcezza e lo correggi pacatamente nel momento stesso in cui ti aggredisce? “No, fratello mio, non è per questo che siamo nati, il male lo fai a te stesso, non a me”. Digli così. E dimostragli, con diplomazia e allargando il discorso, che questa è la verità.
Marco Aurelio, Pensieri, 166/79

Non immaginare le cose come le giudica il prepotente o come egli vuole che tu le giudichi, ma sappile vedere come effettivamente sono.
Marco Aurelio, Pensieri, 166/79

Il prepotente meno sopportabile è quello che pretende anche l'applauso. 
Dino Basili, Tagliar corto, 1987

Con la prepotenza bisogna andar cauti: meglio di tutto è aggirarla. Non serve la provocazione diretta, sarebbe un conflitto inutile, quasi il più sterile che si possa immaginare.
Elias Canetti, La tortura delle mosche, 1992

Non c'è nemico peggiore di colui al quale hai impedito di farti una prepotenza.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Un Paese che non legge (e non va a teatro) è in balia degli eventi e dei prepotenti.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Un lungo mozzicone schiacciato nel lavabo di una toilette è come il film del ritratto morale di un uomo. Eccolo: volgare, prepotente, stupido, ingeneroso, tutto per sé nel coito, pieno di denaro truffato o arraffato, indifferente alle sciagure degli altri, distruttore di animali e di piante, cacciatore, lettore di giornali sportivi, avido, pesante in tutto, rumoroso, vociante, ignobilmente pratico, mangiatore di carni rosse, salatore, bevitore di caffè, vestito di abiti costosi, profumato, rispettoso della potenza, adoratore delle macchine. Andato lì per pisciare, ha lasciato la sua fotografia; il nome non importa.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Una vacca, una capretta e una pecora, rassegnata a ogni offesa, si misero con un leone in società nei boschi. Dopo aver questi catturato un cervo ben nutrito, fatte le porzioni, il leone si espresse in questo modo: «Io voglio la prima, perché mi chiamo re, mi attribuirete la seconda, in quanto socio; poi, mi viene la terza, perché valgo di più; se la passerà male chi toccherà la quarta». Così la sola prepotenza portò via tutta la preda.
Fedro, Favole, I sec.

L'astuzia sta all'intelligenza come la prepotenza alla forza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Nella tolleranza c'è forza; nell'intolleranza, prepotenza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Poiché la gioventù sarà sempre prepotente e la vecchiaia remissiva, il vero uomo maturo sarà sempre stretto tra le due e dovrà cercare di cavarsela nei modi più strani.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La propria impotenza è pericolosa quanto l'altrui prepotenza.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Non si vive al mondo che di prepotenza. Se tu non vuoi o sai adoperarla, gli altri l'adopereranno su di te. Siate dunque prepotenti. Così dico dell'impostura.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Il genere umano e, dal solo individuo in fuori, qualunque minima porzione di esso, si divide in due parti: gli uni usano prepotenza, gli altri la soffrono.
Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

La prepotenza è la colla del gregge.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Se il mondo è pieno di prepotenti la colpa è di chi non lo è.
Alessandro Morandotti, Minime III, 1980

Le donne sono forti con qualche momento di debolezza, che gli uomini non sopportano. Gli uomini sono deboli con qualche momento di prepotenza.
Anna Maria Mori, Femminile irregolare, 2002

Provo una grande invidia per tutti coloro che sanno prender gusto e interessarsi alla vita, e li ammiro. Tra chi si rassegna a far la parte dello schiavo e chi si assume, sia pure con la prepotenza, quella del padrone, la mia simpatia è per quest’ultimo.
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal, 1904

L'uomo è per natura un animale egocentrico e prepotente. Siamo riusciti a colonizzare ogni angolo del nostro piccolo pianeta. Ciò nonostante, non siamo noi l'apice dell'evoluzione. Quello è un onore che spetta agli scarafaggi, non a noi.
Sendhil Ramamurthy, in Heroes, 2007

La Cultura come unico rimedio per poter sconfiggere la prepotenza nell'uomo ed eliminare la brutalità in natura.
Emilio Rega, Ad libitum, 1999

Un requisito essenziale per vivere tranquilli è non fare male a nessuno: sono i prepotenti che hanno una vita inquieta e piena di preoccupazioni: quanto più male fanno, tanto più si accresce la loro paura, e non hanno mai un momento di pace.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Porgere l’altra guancia, quando non è viltà, è prepotenza fatta a sé stessi.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La società vuole sì che ognuno possa godere del suo diritto, ma con questo intende tuttavia solo il diritto sancito dalla società, il diritto della società, non il suo diritto reale, come singolo. Ma io mi do o mi prendo il diritto che voglio nella pienezza della mia propria potenza e contro ogni prepotenza io sono il delinquente più incallito. Padrone e creatore del mio diritto - io non riconosco altra fonte del diritto che - me stesso.
Max Stirner, L'unico e la sua proprietà, 1844

L'umanità io l'ho divisa in due categorie di persone: uomini e caporali. La categoria degli uomini è la maggioranza, quella dei caporali per fortuna è la minoranza. Gli uomini sono quegli esseri costretti a lavorare tutta la vita come bestie, senza vedere mai un raggio di sole, senza la minima soddisfazione, sempre nell'ombra grigia di un'esistenza grama. I caporali sono appunto coloro che sfruttano, che tiranneggiano, che maltrattano, che umiliano. Questi esseri invasati dalla loro bramosia di guadagno li troviamo sempre a galla, sempre al posto di comando, spesso senza avere l'autorità, l'abilità o l'intelligenza, ma con la sola bravura delle loro facce toste, della loro prepotenza, pronti a vessare il povero uomo qualunque.
Totò (Antonio De Curtis), in Siamo uomini o caporali?, 1955

La lista delle persone tendenzialmente portate a distribuire piccole e grandi infelicità con i propri comportamenti potrebbe continuare all'infinito e ognuno di noi ha la sua personale esperienza da aggiungere al catalogo. Non lasciate che vadano impunite per la loro strada. Talvolta uno sguardo, una parola tagliente, un invito anche cortese ma fermo a desistere dalla carognata può bastare. Costoro devono capire che la loro stupida prepotenza fatta di meschino potere è stata giudicata. Non temete di passare per un cattivo carattere, non esponetevi fino alla rissa; basta un tocco di severità o di ironia. Permettetevelo, e vi sentirete meglio.
Maria Venturini, Dizionario delle felicità, 1998

Chi fa il bullo e il prepotente, prima o dopo se ne pente.
Proverbio
Se farai un asino di te stesso, ci sarà sempre qualcuno pronto a cavalcarti. (Bruce Lee)
2. Sopraffazione
© Aforismario

Il primo dovere del galantuomo sarà di non fare il male; il secondo, di non lasciarsi sopraffare e maltrattare. Che serve che uno sia galantuomo, se il primo furfante a cui s'abbatte se lo può mettere sotto i piedi?
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Se farai un asino di te stesso, ci sarà sempre qualcuno pronto a cavalcarti.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

La politica è il regno della sopraffazione.
Gianfranco Miglio, su La Stampa, 1993

Chi sopraffà con la forza, ha sopraffatto il suo nemico soltanto a metà.
John Milton, Paradiso perduto, 1667

L'amore nasce da un inconscio desiderio di sopraffazione.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'unione fa la sopraffazione.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Così come la sopraffazione della razza bianca sulla nera è diventata, sia pur lentamente, un atteggiamento moralmente condannabile dalla coscienza civile, anche per gli animali, secondo questa nuova corrente di pensiero, non è lontano il giorno in cui la sopraffazione della specie umana sulle altre specie apparirà come un'inaccettabile forma di ingiustizia.
Umberto Veronesi e Mario Pappagallo, Una carezza per guarire, 2005

3. Sopruso
© Aforismario

Imparare la bellezza del verbo subire e tenerselo come stella polare. Non servono ribellioni perché tutto è incessante subire e patire violenza. Comprendere l'inevitabilità del subire non è rassegnazione: è attivo conoscere. Di sopruso in sopruso, di violenza in violenza subite, si arriva alla fine della corsa, della strada maestra, della notte. Si può subire disprezzando, respingendo, uccidendo mentalmente chi ci obbliga a subire, naufraghi nella bellezza malinconica e pura dell'accettare.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Dove c'è amore, non c'è sopruso.
Albert Einstein, conversazione con Saxe Commins, 1953, cit. in Alice Calaprice, Pensieri di un uomo curioso, 1996

L’unica vera gabbia è quella che ogni giorno ci costruiamo intorno accettando i soprusi.
Menotti Lerro, Aforismi e pensieri, 2013

L'appetito dei perfidi si soddisfa con i soprusi.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

In politica, per giustificare un sopruso, si evocano i morti in nome delle generazioni future.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Chi si lascia salire uno sulle spalle, lo troverà in breve seduto sulla testa.
Proverbio

Ricchezza e sopruso son fratelli.
Proverbio

Tu sei un fiore, non lasciare che ti calpestino più. (Melissa Panarello)
4. Calpestare
© Aforismario

Essere una stronza non significa perdere la femminilità. E non significa neppure tentare smaccatamente di portare i pantaloni. Significa solo non permettere a nessuno di calpestarti.
Sherry Argov, Falli soffrire. Gli uomini preferiscono le stronze, 2002

Il verme, se calpestato, si arronciglia. È la sua saggezza. Riduce in tal modo la probabilità di venire calpestato di nuovo. Nel linguaggio della morale: umiltà.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Tu sei un fiore, non lasciare che ti calpestino più.
Melissa Panarello, 100 colpi di spazzola prima di andare a dormire, 2003

Ragazze, questa è una lamentela molto comune negli uomini. Siete troppo gentili. Se vi comportate come uno zerbino, vi calpesteranno e vi molleranno. Fidatevi di me. Io stesso ho mollato uomini che si comportavano così. L'atteggiamento da zerbino è irritante.
Gerry Stergiopoulos, Trattali male, 2008

Aver sempre ragione, farsi sempre strada, calpestare tutto, non aver mai dubbi: non sono queste le grandi qualità con cui la stoltezza governa il mondo?
William Makepeace Thackeray, La fiera della vanità, 1848

Chi striscia davanti ai grandi, merita di essere calpestato.
Proverbio

Note

Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Bullismo

Nessun commento: