2016-02-17

Uguaglianza e Diversità - 220 Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di frasi e aforismi sull'uguaglianza e la disuguaglianza tra le persone. La raccolta è suddivisa in diversi paragrafi in cui eguaglianza e diversità sono prima messe a confronto tra loro e poi considerate separatamente. Per frasi che riguardano l'uguaglianza e le differenze tra i sessi, vedi la raccolta di citazioni su uomini e donne. Ciò che emerge dalle citazioni riportate di seguito, è che la pretesa uguaglianza tra tutti gli individui è una chimera, e che pertanto bisogna che tutti abbiano parità di diritti, senza distinzione di razza, religione, sesso, ecc, ma nello stesso tempo senza rinnegare la diversità di ognuno, che va considerata una ricchezza. Come osserva Giuseppe Pontiggia: "Quando Einstein, alla domanda del passaporto, risponde "razza umana", non ignora le differenze, le omette in un orizzonte più ampio, che le include e le supera. È questo il paesaggio che si deve aprire: sia a chi fa della differenza una discriminazione, sia a chi, per evitare una discriminazione, nega la differenza". Pertanto, la cosa migliore, come dice Paul Valéry, sarebbe quella di arricchirci delle nostre reciproche differenze.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul conformismo e l'anticonformismo, sull'omologazione e l'uniformità.
Voi ridete di me perché sono diverso, io rido di voi perché siete tutti uguali.
1. Uguaglianza e Disuguaglianza
© Aforismario

Una società emancipata non sarebbe lo Stato unitario, ma la realizzazione dell'universale nella conciliazione delle differenze. Una politica a cui questo stesse veramente a cuore, non dovrebbe propagare – neppure come idea – l'astratta eguaglianza degli uomini. Dovrebbe, invece, richiamare l'attenzione sulla cattiva eguaglianza di oggi [...] e concepire uno stato di cose migliore come quello in cui si potrà essere diversi senza paura.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

Il diritto pubblico fondato sull'uguaglianza andrà in pezzi a causa delle sue conseguenze. Perché non riconosce la disuguaglianza di valore, di merito, di esperienza, cioè la fatica individuale: culminerà nel trionfo della feccia e dell’appiattimento. L’adorazione delle apparenze si paga.
Henri-Frédéric Amiel, Diario intimo, 1839/81 (postumo, 1976/94)

Viaggiando ci s'accorge che le differenze si perdono: ogni città va somigliando a tutte le città, i luoghi si scambiano forma ordine distanze, un pulviscolo informe invade i continenti.
Italo Calvino, Le città invisibili, 1972

È un fatto che la principessa, figlia del re, giocando con una delle sue governanti le osservò una mano, e dopo aver contato le dita: “Come! - disse la bimba, sorpresa - anche voi avete cinque dita come me?”. E le ricontò per sincerarsene.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

La bellezza non risiede nell'uguaglianza, bensì nella diversità.
Paulo Coelho, Il manoscritto ritrovato ad Accra, 2012

Gli uomini sono tutti uguali; solo gli stipendi sono diversi.
Brana Crnčević (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche tra egualitari fanatici il più breve incontro ristabilisce le disuguaglianze umane.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Dicesi problema sociale la necessità di trovare un equilibrio tra l'evidente uguaglianza degli uomini e la loro evidente disuguaglianza.
ibidem

Miei fratelli? Sì. - Miei uguali? No. Perché ci sono fratelli maggiori e minori.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Invece di cercare di spiegare il fatto della disuguaglianza, gli antropologi dovrebbero spiegare la nozione di uguaglianza.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La volgarità tipica di questo secolo è la pretesa di essere diversi dai nostri simili, essendo identici.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Nelle società in cui tutti si credono uguali, l'inevitabile superiorità di pochi fa sì che gli altri si sentano dei falliti. Al contrario, nelle società in cui la disuguaglianza è norma, ciascuno si colloca nella propria differenza senza sentire il bisogno, né concepire la possibilità, di paragonarsi. Solo una struttura gerarchica è compassionevole con i mediocri e gli umili.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Dovunque sono uomini sono diversità di opinioni, disparità di sentimenti, differenza di umori, tali tante variazioni temporanee o permanenti, che il consenso perfetto è impossibile, non dico fra tutti o fra molti, ma fra pochi, fra due. Frenare le opposte tendenze, ridurre tutti a un animo è vana speranza.
Federico De Roberto, L'imperio, 1929 (postumo e incompiuto)

Davanti a Dio siamo tutti ugualmente saggi − e altrettanto sciocchi
Albert Einstein (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non credo nell'uniformità assoluta. Che tutti gli uomini nascano uguali e liberi non è una legge di natura in senso letterale. Per esempio, non tutti gli uomini nascono con uguale intelletto, ma la dottrina dell'uguaglianza si dimostrerà valida se coloro che hanno un intelletto superiore non lo useranno per farsi largo a spese degli altri, ma per servire i meno favoriti.
Mohandas Gandhi, su Harijan, 1946

Bisogna somigliarsi un po' per comprendersi, ma bisogna essere un po' differenti per amarsi.
Paul Géraldy, L'uomo e l'amore, 1951

Le donne sono tutte uguali. È l'uomo che le vede con occhi diversi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Tutte le donne sono diverse, ma tutte le mogli sono uguali.
Roberto Gervaso, L'amore è eterno finché dura, 2004

Il desiderio di uguaglianza è voglia di piallare le differenze. Dopo ci si può finalmente riposare, l'invidia si acquieta.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Se io sono unico e irripetibile, l'egualitarismo è una menzogna. lo sono disuguale.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Tutti, oggi, fanno e dicono in sostanza le medesime cose; la loro discordia è apparente. Sotto la diversità della maschera c'è l'uniformità del cadavere.
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

Uguaglianza immaginaria: il primo mezzo per mostrare la disuguaglianza.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

È bello quando due esseri uguali si uniscono, ma che un uomo grande innalzi innanzi a sé chi è inferiore a lui, è divino.
Friedrich Hölderlin, Iperione, 1797

La disuguaglianza è troppo naturale perché l’equità non sia eroica.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Amo la notte, / perché di notte tutti i colori sono uguali / e io sono nel buio uguale agli altri.
Elissa Kondo, La notte, 2014 [attribuito erroneamente a Bob Marley - vedi "Citazioni errate" su Aforismario].

Dichiarandoci anarchici proclamiamo innanzitutto di rinunciare a trattare gli altri come non vorremmo essere trattati noi da loro; di non tollerare più la disuguaglianza che permetterebbe ad alcuni di esercitare la propria forza, astuzia o abilità in maniera odiosa. Ma l'uguaglianza in tutto – sinonimo di equità – è la stessa anarchia.
Pëtr Kropotkin, La morale anarchica, 1890

L'orgoglio è uguale in tutti gli uomini, e non c'è differenza se non nei mezzi e nel modo di mostrarlo.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Anche nell'interiore quasi tutti gli uomini oggidì sono uguali nei principi nei costumi nel vizio nell'egoismo ec. Sono tutti uguali e tutti separati, laddove anticamente erano tutti diversi e tutti uniti, e perciò atti alle grandi cose, alle quali noi siamo inettissimi trovandoci tutti soli. E la stessa nostra uguaglianza è (cosa curiosa) il motivo della nostra disunione, che nasce dall'universale egoismo.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

L'uguaglianza che noi esigiamo è il grado più sopportabile della disuguaglianza.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Sembrano strani, gli uomini, sembrano tutti diversi e anche pazzi, e orgogliosi nelle distanze, ma non credere che sia così [...]. Gli esseri umani sono tutti uguali, sono la stessa vita raccontata in mille modi diversi.
Marco Lodoli, Italia, 2010

Nasciamo uguali, ma l'uguaglianza cessa dopo cinque minuti: dipende dalla ruvidezza del panno in cui siamo avvolti, dal colore della stanza in cui ci mettono, dalla qualità del latte che beviamo e dalla gentilezza della donna che ci prende in braccio.
Joseph Mankiewicz (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutti nella vita hanno una uguale quantità di ghiaccio. I ricchi d'estate, i poveri d'inverno.
Bat Masterson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'uguaglianza può regnare solo livellando le libertà, per loro natura diseguali.
Charles Maurras, L'Étang de Berre, 1915

Non c'è nulla che sia più ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali. 
Lorenzo Milani, Lettera a una professoressa, 1967

Quel che infastidisce nell'altrimenti sacrosanto concetto di uguaglianza, è che pretenderebbe di negare ogni differenza tra me e voi.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

In un mondo di gente tutta uguale, il talento è la nostra diversità.
Raffaele Morelli, Aforismi, 2004

Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri.
[All animals are equal but some animals are more equal than others].
George Orwell, La fattoria degli animali, 1945

Ognuno in Italia sente l'ansia, degradante, di essere uguale agli altri nel consumare, nell'essere felice, nell'essere libero: perché questo è l'ordine che egli ha inconsciamente ricevuto, e a cui «deve» obbedire, a patto di sentirsi diverso. Mai la diversità è stata una colpa così spaventosa come in questo periodo di tolleranza. L'uguaglianza non è stata infatti conquistata, ma è una «falsa» uguaglianza ricevuta in regalo.
Pier Paolo Pasolini, Scritti corsari, 1975

Quando Einstein, alla domanda del passaporto, risponde "razza umana", non ignora le differenze, le omette in un orizzonte più ampio, che le include e le supera. È questo il paesaggio che si deve aprire: sia a chi fa della differenza una discriminazione, sia a chi, per evitare una discriminazione, nega la differenza.
Giuseppe Pontiggia, Nati due volte, 2000

Riconoscere la diversità non è razzismo. È un dovere che abbiamo tutti. Il razzismo però deduce dalla diversità degli altri uomini la diversità dei diritti. Noi invece pensiamo che i diritti siano gli stessi per tutti gli uomini. 
Giuseppe Pontiggia, Nati due volte, 2000

Nella natura c'è solo un'uguaglianza di diritto, mai di fatto.
Guillaume-Thomas François Raynal, Storia filosofica e politica delle due Indie, 1770

L’estensione empatica è l’unica disposizione umana che crea una vera eguaglianza fra le persone. Se si empatizza con l’altro, le distinzioni cominciano a dissolversi: il semplice atto di identificarsi nella battaglia di qualcuno come se fosse la propria è la più alta espressione del senso di eguaglianza.
Jeremy Rifkin, La civiltà dell'empatia, 2010

Differenze di abitudini e linguaggi non contano se i nostri intenti sono identici e i nostri cuori aperti.” J. K. Rowling, XXI sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Mi sembra talvolta che, nel sistema di equità dell’inesorabile natura, quasi ogni uomo quaggiù, nonostante l’apparente disuguaglianza delle sorti, ottenga in fondo la propria parte più o meno equivalente di felicità e d’infelicità, e anche che, se occorre dirlo, ogni anima giunga, con l’avanzare dell’età, a tutto il vizio di cui è capace.
Charles Augustin de Sainte-Beuve, I miei veleni, 1926 (postumo)

Colui che differisce da me, lungi dal danneggiarmi, mi arricchisce. La nostra unità, al di sopra di noi, ha sede nell'Uomo.
Antoine de Saint-Exupéry, Pilota di guerra, 1942

Mentre la natura ha stabilito tra gli uomini la più grande diversità morale e intellettuale, la società li pone tutti sullo stesso piano, senza considerare affatto tale diversità, sostituendo piuttosto a questa le differenze e i gradi artificiosi della classe sociale e della posizione, spesso diametralmente opposti alla gerarchia della natura. In questo ordinamento della società stanno assai bene quelli posti in basso dalla natura, e ci perdono invece i pochi che sono stati da quella messi in alto; ne viene che costoro si sottraggono normalmente alla società, e che d'altra parte in ogni comunità, non appena questa sia numerosa, ciò che è volgare viene ad avere la prevalenza. Ciò che fa prendere in uggia la società ai grandi spiriti, è l'uguaglianza dei diritti, e quindi anche delle pretese, pur essendo diseguali le capacità - e di conseguenza le prestazioni (sociali) - degli altri.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Bisogna essere nell'intimo completamente diversi dagli altri, ma simili al resto della gente nell'aspetto esteriore. 
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Tutti ugualmente diventiamo polvere: disuguali alla nascita, siamo uguagliati dalla morte.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

La piaga del genere umano è la paura e il rifiuto della diversità: il monoteismo, la monarchia, la monogamia e, nella nostra epoca, la monomedicina. La convinzione che ci sia un solo modo giusto di vivere, un solo modo giusto per regolare le questioni religiose, politiche, sessuali e mediche è la causa principale della più grande minaccia per l’uomo.
Thomas Szasz, La lingua Indomita, 1990

Le famiglie felici si somigliano tutte; le famiglie infelici sono infelici ciascuna a modo suo.
Lev Tolstoj, Anna Karenina, 1887

Ci sono due affermazioni sugli esseri umani entrambe vere: che tutti gli esseri umani sono uguali e che tutti sono differenti. Su queste due constatazioni si fonda tutta quanta la saggezza umana.
Mark Van Doren, cit. su Journal of Health, Physical Education, Recreation, 1968

È falso che l’uguaglianza sia una legge naturale: la natura non ha fatto nulla d’uguale; sua legge sovrana è la subordinazione e la dipendenza.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

I comunisti sostengono che siamo tutti uguali, il che ricorda un po’ il credo quia absurdum di Tertulliano o di Agostino che sia. È vero esattamente il contrario. Nessuno è uguale a un altro, altrimenti la vita sarebbe impossibile o intollerabile. La natura è di gran lunga più saggia di questi falsi apostoli dell’uguaglianza.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Le persone hanno una cosa in comune: sono tutte differenti.
Robert Zend, Beyond labels, 1982

Gli uomini nascono e rimangono liberi e uguali nei diritti. Le distinzioni sociali non possono essere fondate che sull’utilità comune.
Dichiarazione dei Diritti dell'Uomo e del Cittadino (art. 1), 1789

Autori sconosciuti
  • Ricorda sempre che sei unico, esattamente come tutti gli altri.
  • Voi ridete di me perché sono diverso, io rido di voi perché siete tutti uguali.
Ognuno è impastato con la stessa pasta ma non è cotto nello stesso forno.
Proverbio yiddish
Tutti gli animali sono uguali, ma alcuni sono più uguali degli altri. (George Orwell)
2. Uguaglianza
© Aforismario

L'argomento corrente della tolleranza, per cui tutti gli uomini, tutte le razze sarebbero uguali, è un boomerang, in quanto si presta alla facile confutazione dei sensi.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

Gli inferiori si ribellano per poter essere uguali e gli uguali per poter essere superiori. È questo lo stato d'animo da cui nascono le rivoluzioni.
Aristotele, Politica, IV sec. a.e.c.

L'uguaglianza, questa chimera dei plebei, esiste veramente soltanto fra i nobili.
Jules-Amédée Barbey d'Aurevilly, Le diaboliche, 1874

Io non sono veramente libero se non quando tutti gli esseri umani che mi circondano, uomini e donne, sono ugualmente liberi.
Michail Bakunin, Dio e lo Stato, 1871/82

L'uguaglianza sarà forse un diritto, ma nessuna potenza umana saprà convertirlo in un fatto.
Honoré de Balzac, Storia dei tredici, 1835

L’uguaglianza esiste solo in teoria.
Honoré de Balzac, Massime e pensieri di Napoleone, 1838

Egalitarista. Il genere di riformatore politico e sociale interessato a fare scendere gli altri al proprio livello più che a sollevarsi a quello degli altri.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Eguale. Non peggiore di qualcos'altro.
ibidem

Eguaglianza. In campo politico è quella condizione immaginaria in cui vengono contati i crani invece dei cervelli, il merito è determinato dalla sorte e i castighi dalle promozioni. 
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Non è che ognuno nasca libero e uguale, come dice la Costituzione, ma ognuno vien fatto uguale. Ogni essere umano a immagine e somiglianza di ogni altro.
Ray Bradbury, Fahrenheit 451, 1953

Nonostante le apparenze, l'umanità si ristampa sempre uguale.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Ciò che ci auguriamo nelle nostre sventure è che gli altri siano infelici come noi: non di più, soltanto come noi. Perché non dobbiamo lasciarci trarre in inganno: la sola uguaglianza di cui ci importi, e anche la sola di cui siamo capaci, è l'uguaglianza nell'inferno.
Emil Cioran, La caduta nel tempo, 1964

La straordinaria astuzia dei comunisti era quella di voler regnare sul mondo imperniando la loro propaganda sull'idea di eguaglianza. Un'idea geniale, ammaliante. È impossibile dominare il mondo continuando a proclamare che tutti gli altri uomini ci sono inferiori.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

Per difendere la libertà basta un soldato; l'uguaglianza, per imporsi, ha bisogno di un reggimento di polizia.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Quand'anche fossimo davvero uguali, non si vede perché l'uguaglianza debba essere un ideale.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Gli uomini sono meno uguali di quello che dicono e più di quello che pensano.
ibidem

Il democratico che cerca uguaglianza passa la rasiera sull'umanità per tagliare quello che sporge: la testa. Decapitare è il rito centrale della messa democratica.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'ugualitarismo non è omaggio ai diritti di chi ci segue, ma intolleranza verso i diritti di chi ci precede.
ibidem

Non commettere l'ingiustizia di trattare i tuoi superiori come uguali.
ibidem

Più gli uomini si sentono uguali, più facilmente tollerano di essere trattati come pezzi intercambiabili, sostituibili e superflui. L'uguaglianza è la condizione psicologica preliminare delle carneficine fredde e scientifiche.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'uguaglianza consiste nel ritenerci uguali a coloro che stanno al di sopra di noi, e superiori a coloro che stanno al di sotto.
Adrien Decourcelle (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'idea della perfetta eguaglianza ripugna all'umana natura. Se, come dicono i preti, c'è, dopo questa, un'altra piccola di vita, dove si viva in una eguaglianza perfetta... oh che noia! si fosse pur tutti dotati del genio più alto.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Vivere in un qualsiasi angolo del mondo oggi ed essere contro l'uguaglianza per ragioni di razza e colore è come vivere in Alaska ed essere contro la neve.
William Faulkner, Paura: il travaglio del profondo Sud: Mississippi, XX sec.

Uguaglianza oggi significa uniformità, anziché unità.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Se i possessi di ciascuno sono funzionali e personali, il fatto che questi o quegli abbia di più di altri non costituisce un problema sociale perché, dal momento che il possesso non è essenziale, non si manifestano invidie. D'altro canto, coloro che pretendono un'uguaglianza tale per cui la parte che tocca a ciascuno deve essere esattamente uguale a quella spettante a ogni altro, rivelano che in loro, l'orientamento all'avere non è diminuito affatto, ma semplicemente che è negato dalla loro preoccupazione per l'esatta uguaglianza. Dietro questa, traspare il movente effettivo, e cioè l'invidia.
Erich Fromm, Avere o essere?, 1976

Non prendertela con chi ti sembra egoista, cattivo o stupido. Tu non sei diverso. E neppure io.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960/68

Il momento in cui saremo riusciti a ripristinare una vera ed effettiva uguaglianza tra uomo e uomo, saremo in grado di istituire l'uguaglianza tra l'uomo e tutto il creato. Quando quel giorno verrà, avremo pace sulla terra e amicizia tra gli uomini.
Mohandas Gandhi, su Harijan, 1936

L'uguaglianza non esiste perché, in fondo, l'uomo non vuol esser uguale a nessuno.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

L'uomo è troppo egoista per amare l'uguaglianza.
ibidem

L'uomo predica l'uguaglianza ma non si sente uguale a nessun altro uomo. E Dio, facendoci diversi, ne ha tenuto conto.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

A parlare d'uguaglianza sono soprattutto i dittatori.
ibidem

Se la giustizia fosse uguale per tutti, tutti saremmo uguali.
ibidem

Solo quando gli uomini partoriranno si potrà parlare di vera uguaglianza fra i sessi.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Chi ama la libertà non può amare l'uguaglianza, perché l'uomo libero non vuole sentirsi uguale a nessuno.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Chi proclama che tutti sono uguali, non si sente uguale a nessuno.
ibidem

Dio sarebbe uguale con tutti se tutti fossero uguali con lui.
ibidem

Il grande nemico dell'uguaglianza è l'egualitarismo.
ibidem

L'uomo, in fondo, non vuol essere uguale neppure a se stesso.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La vera giustizia presuppone la vera uguaglianza, che è un'utopia.
ibidem

Nessuno crede all'uguaglianza, ma nessuno ha il coraggio di ammetterlo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Se Dio avesse fatto gli uomini tutti uguali, li avrebbe resi certamente più infelici.
ibidem

Se tutti gli uomini fossero uguali, vorrei essere una scimmia.
ibidem

Tutti gli uomini sono uguali. Ma alcuni sono peggiori.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Nella società sono tutti uguali. Nessuna società può fondarsi altrimenti che sull'idea dell'uguaglianza, nient'affatto però sul concetto di libertà. L'uguaglianza io voglio trovarla nella società; la libertà, cioè la libertà morale, alla quale potermi sottomettere, la porto con me.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

I legislatori o rivoluzionari che promettono insieme uguaglianza e libertà sono o esaltati o ciarlatani.
ibidem

La società, della quale io entro a far parte, deve dirmi: «Tu devi essere uguale a tutti noialtri». Ma può solo aggiungere: «Ci auguriamo che tu possa anche essere libero», cioè: ci auguriamo che tu rinunci con convinzione, per libera e ragionevole volontà, ai tuoi privilegi.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Il significato della parola uguaglianza è diventato omologazione.
Sabina Guzzanti, Il diario di Sabna Guzz, 2003

Io sono un duro, però sono giusto: qui non si fanno distinzioni razziali, qui si rispetta gentaglia come negri, ebrei, italiani o messicani! Qui vige l'eguaglianza: non conta un cazzo nessuno!
Sergente Hartman (R. Lee Ermey), in Stanley Kubrick, Full Metal Jacket, 1987

Non ho alcun rispetto per la passione dell’uguaglianza, che a mio parere è la semplice idealizzazione dell'invidia.
Oliver Wendell Holmes (junior), Lettere a Harold J. Laski, 1916-1935, 1953 (postumo)

Umanità significa identità: tutti gli uomini sono fatti della stessa argilla; nessuna differenza, almeno quaggiù, nella predestinazione; la medesima ombra prima, la medesima carne durante, la medesima cenere dopo. Ma l'ignoranza mescolata all'impasto umano lo rende nero incurabile penetrando nell'interno dell'uomo vi diventa il male.
Victor Hugo, I miserabili, 1862

Noi riteniamo che sono per sé stesse evidenti queste verità: che tutti gli uomini sono creati eguali; che essi sono dal Creatore dotati di certi inalienabili diritti, che tra questi diritti sono la Vita, la Libertà, e il perseguimento della Felicità.
Thomas Jefferson, Dichiarazione d'indipendenza degli Stati Uniti d'America, 1776

Il segno di eguaglianza sembra un paio di binari. Ho sempre la sensazione che prima o poi porterà a una catastrofe.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Tutti gli uomini sono uguali. Dopo un'adeguata dissezione.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

La perfetta uguaglianza è la base necessaria della libertà.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Tutti gli uomini nascono uguali.
Abraham Lincoln, discorso, Gettysburg, 1863

Le anime degli imperatori e dei ciabattini sono fatte su uno stesso stampo.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Noi non siamo né al di sopra né al di sotto del resto: tutto quello che è sotto il cielo, dice il saggio,61 è sottoposto a una stessa legge e a una stessa sorte,
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Giustizia Uguaglianza Libertà? Troppa grazia. Ne basterebbe una, ma non accadrà mai.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'uguaglianza si realizza soprattutto nell'ignoranza.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La brama di uguaglianza può manifestarsi o come desiderio di abbassare tutti gli altri a sé (sminuendo, segregando, dando lo sgambetto), o come desiderio di innalzarsi con tutti (riconoscendo, aiutando, godendo del successo altrui).
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

La via dell'uguaglianza. Alcune ore di salita in montagna fanno di un briccone e di un santo due creature quasi uguali. La stanchezza è la via più breve verso l'uguaglianza e la fratellanza - e la libertà viene infine aggiunta dal sonno.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Vera comunicazione ha luogo soltanto fra persone di uguali sentimenti, di uguale pensiero. 
Novalis, Frammenti, 1795/1800

La nostra cultura ci ha resi tutti uguali. Nessuno è più veramente bianco, nero o ricco. Tutti vogliamo lo stesso. Individualmente non siamo niente. 
Chuck Palahniuk, Fight Club, 1996

La libertà è più importante dell'uguaglianza; il tentativo di attuare l'uguaglianza è di pregiudizio alla libertà; e se va perduta la libertà, tra non liberi non c'è nemmeno uguaglianza.
Karl Popper, La ricerca non ha fine, 1974

Nella nostra infinita ignoranza siamo tutti uguali.
Karl Popper, Alla ricerca di un mondo migliore, 1984

L'eguaglianza è l'utopia dell'invidia.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Nel desiderio dell'uguaglianza sociale c'è anche l'impazienza di essere finalmente liberati dalla fastidiosa pietà.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Se si cerca in che cosa consiste precisamente il più grande di tutti i beni, quello che deve essere l’obiettivo di ogni sistema di legislazione, si troverà che si riduce a questi due oggetti principali: la libertà e l’uguaglianza. La libertà, poiché ogni dipendenza particolare è altrettanta forza tolta al corpo dello Stato; l’uguaglianza, poiché senza di essa la libertà non può sussistere.
Jean-Jacques Rousseau, Il contratto sociale, 1762

Relativamente all'uguaglianza non bisogna intendere con questo termine che le condizioni di potere e di ricchezza debbano essere assolutamente le stesse, ma, per quanto concerne il potere, che questo non arrivi ad alcuna forma di violenza e non si eserciti mai se non in virtù del grado e delle leggi, e, per quanto concerne la ricchezza, che nessun cittadino sia così ricco da poterne comprare un altro e nessuno così povero da essere costretto a vendersi.
Jean-Jacques Rousseau, Il contratto sociale, 1762

Preferiamo di gran lunga quelli che vogliono imitarci a quelli che cercano d’eguagliarci. L’imitazione, infatti, è un segno di stima, mentre il desiderio d’eguagliare gli altri è un segno d’invidia.
Madeleine de Souvré de Sablé, Massime, 1678 (postumo)

Una volta imposta l’uguaglianza, si dovrà ristabilire una divisione di classe attraverso una rivoluzione dei depredati.
Jude Stéfan, Gnomiche, 1985

L’«uguaglianza». Mozart al servizio militare.
Jude Stéfan, Gnomiche, 1985

Ma chi te cride d'essere... nu ddio? / Ccà dinto, 'o vvuo capi, ca simmo eguale?... / ...Muorto si' tu e muorto so' pur'io; / ognuno comme a 'na'ato è tale e qquale".
Totò (Antonio de Curtis), 'A livella, 1953/64

Liberté, Égalité, Fraternité.
[Libertà, uguaglianza, fraternità].
Motto ufficiale della Repubblica Francese, XIX sec.

Proverbi sull'uguaglianza
  • A luce spenta tutti i buchi sono uguali.
  • Ammogliati con una uguale e nessun di te dirà male.
  • Beni uguali, sangue uguale e anni uguali fanno i migliori matrimoni.
  • Chi vuole l’eguaglianza vada al cimitero.
  • Da qui a cent’anni saremo tutti uguali.
  • Gli uomini sono tutti uguali.
  • I gobbi vogliono la fossa uguale a quella dei dritti.
  • Il calendario dei pazzi è uguale tutti gli anni.
  • Il gioco rende gli uomini uguali.
  • In taverna siamo tutti uguali.
  • Le donne sono tutte uguali.
  • Liberté, égalité, fraternité: spogliatevi voi e vestite me.
  • Sotto i lenzuoli c’è uguaglianza.
  • Spento il lume siamo tutti uguali.
Non prendertela con chi ti sembra egoista, cattivo o stupido.
Tu non sei diverso. E neppure io. (Joan Fuster)
3. Disuguaglianza
© Aforismario

Fra gli esseri umani vi sono enormi differenze. Alcuni diventano miliardari, altri muoiono di fame. Alcuni costruiscono grattacieli, altri capanne di fango. Ma queste spaventose disuguaglianze dipendono solo in parte da differenze nelle doti naturali. Queste, per svilupparsi, hanno bisogno di un ambiente adatto.
Francesco Alberoni, Abbiate coraggio, 1998

Non biasimiamo il capitalismo perché produce disuguaglianze, ma perché favorisce l'ascesa di tipi umani inferiori.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

In una società in cui l'inuguaglianza è assunta come un dato naturale e intrasformabile si sarà indotti ad accettare più facilmente la supremazia dell'altro e per ciò stesso sarà più facile tollerare il proprio limite", mentre nelle società dove la disuguaglianza è ritenuta innaturale, se non addirittura il prodotto dell'iniquità sociale, l'invidia può rivestire i panni della virtù e trasformarsi in istanza di giustizia, per cui diventa legittimo chiedere a chi ha successo le credenziali della sua fortuna. E non è detto che chi ha successo riesca sempre a esibirle; in questo caso sarà portato ad accusare chi gliele chiede di essere mosso dall'invidia.
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

Il solo rimedio contro le disuguaglianze che pur nascono, è la natura, cioè parimente le illusioni naturali, le quali fanno sì che queste disuguaglianze non derivino se non dalla virtù e dal merito, e che la virtù e l’eroismo comune della nazione, le tolleri, anzi le veda di buon occhio, e senza invidia, e con piacere, come effetto del merito, e non si sforzi di arrivare a quella superiorità, se non per lo stesso mezzo della virtù e del merito.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Nello stato naturale dell’uomo, i vantaggi naturali dell’uno individuo sull'altro sarebbero stati pochi, rari, e piccoli, e i sociali non vi sarebbero stati affatto. La disuguaglianza tra gli uomini che la società rende naturalmente somma e di mille generi, sarebbe stata quasi nulla, e limitata a ben poche cose. Infatti fra gli altri animali, fra cui la società è scarsa, la disuguaglianza fra gli individui è rara e sempre scarsissima; così i vantaggi degli uni sugli altri.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Gli uomini "non" sono eguali: così parla la giustizia.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

La disuguaglianza dei diritti è la condizione prima perché vi siano in genere dei diritti. – Un diritto è un privilegio.
Friedrich Nietzsche, L'anticristo, 1888

Nel porre fine a una disuguaglianza, spesso se ne crea una nuova.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Nell'incredibile moltitudine che potrebbe venir fuori da una sola coppia umana, che disuguaglianze e varietà! Vi si trovano grandi e piccoli, biondi e bruni, belli e brutti, deboli e forti. Tutto vi figura: il peggiore e l'eccellente, la tara e il genio, la mostruosità in alto e quella in basso. Dall'unione di due individui, tutto può nascere. Punto di congiunzione da cui non si deve sperare tutto e temere tutto. La coppia più banale è gravida di tutta l'umanità.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Quando l'uomo sarà riuscito ad attenuare, oppure a sopprimere le inuguaglianze artificiali del rango e della fortuna, si troverà a faccia a faccia con il terribile problema dell'inuguaglianza naturale.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L’ineguaglianza, quasi inesistente nello stato di natura, ricava la sua forza e il suo incremento dallo sviluppo delle nostre facoltà e dai progressi dello spirito umano e diviene infine stabile e legittima con l’istituzione della proprietà e delle leggi.
Jean-Jacques Rousseau, Origine della disuguaglianza tra gli uomini, 1755

L’ineguaglianza morale, autorizzata dal solo diritto positivo, è contraria al diritto naturale ogni volta che non corrisponde nella stessa proporzione all'ineguaglianza fisica.
Jean-Jacques Rousseau, Origine della disuguaglianza tra gli uomini, 1755

Vigoria d'animo e sagacia, han messo assieme le prime ricchezze. L'ineguaglianza delle condizioni è nata dalla ineguaglianza degli ingegni e degli animi.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Proverbi sulla Disuguaglianza
  • Asino e mulattiero non hanno ugual pensiero.
  • I piatti disuguali fanno i fratelli loschi.
  • La mano è mamma e le dita non sono uguali.
  • Le ore del sano non sono uguali a quelle dell’ammalato.
  • Non tutte le miglia sono uguali.
  • Nozze tra disuguali poche gioie e molti mali.
  • Ogni disuguaglianza amor agguaglia.
  • Tutti siamo figli di Adamo e Eva, ma chi veste di canapa e chi di seta. 
La nostra ricchezza è fatta dalla nostra diversità:
l’altro ci è prezioso nella misura in cui ci è diverso. (Albert Jacquard)
4. Diversità
© Aforismario

Ognuno di noi, attraverso i riti del corteggiamento e dell'accoppiamento (con tutto quello che ciò comporta: investimenti, stratagemmi, emozioni, magari anche poesie e musiche), diventa strumento inconsapevole di quell'esigenza fondamentale della natura che è la produzione di diversità. 
Piero Angela, La macchina per pensare, 1983

È tempo per i genitori d'insegnare ai giovani che nella diversità c’è bellezza e c’è forza.
Maya Angelou, Wouldn't Take Nothing For My Journey Now, 1993

Penso che la cosa più eccitante, creativa e fiduciosa nell'azione umana sia precisamente il disaccordo, lo scontro tra diverse opinioni, tra diverse visioni del giusto, dell'ingiusto, e così via. Nell'idea dell'armonia e del consenso universale, c'è un odore davvero spiacevole di tendenze totalitarie, rendere tutti uniformi, rendere tutti uguali.
Zygmunt Bauman, a RaiNews24, 2003

Frequentare persone diverse da noi non allarga i nostri orizzonti; serve solo a confermarci nell'idea di essere unici.
Elizabeth Bowen, La casa di Parigi, 1935

Non siamo mai tanto diversi dagli altri quanto crediamo o dovremmo.
Ivy Compton-Burnett, Madre e figlio, 1955

La democrazia ripugna agli uni perché nega l'autonomia dei valori, agli altri perché viola la concreta diversità delle persone.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Nella civiltà occidentale contemporanea, l'unione col gruppo è la maniera più frequente per superare l’isolamento. È un’unione in cui l'individuo si annulla in una vasta comunità, e il suo scopo è quello di far parte del gregge. Se io sono uguale agli altri, sia nelle idee che nei costumi, non posso avere la sensazione di essere diverso. Sono salvo: salvo dal terrore della solitudine. Il sistema dittatoriale si vale di minacce e di terrore per ottenere questa uniformità; i paesi democratici, di suggestione e propaganda.
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Lo stupido gira a testa alta, ha «preso coscienza» anche lui, s'è intrufolato tra le schiere di quanti si ribellano a secolari emarginazioni sessuali, etniche, classiste, nazionali, religiose (a volte si ha l'impressione che abbia preso la testa del corteo) e anche lui non prova più il minimo senso di colpa per la sua «diversità».
Carlo Fruttero e Franco Lucentini, La prevalenza del cretino, 1985

Nel mangiare, dormire e nell'espletare altre funzioni fisiche, l'uomo non è diverso dalla bestia. Ciò che lo distingue da essa è il suo sforzo incessante di sollevarsene al di sopra sul piano morale.
Mohandas Gandhi, Harijan, 1933/1948

Dio ha fatto gli uomini diversi fra loro perché potessero meglio conoscersi.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il rispetto è l’apprezzamento della diversità dell’altra persona, dei modi in cui lui o lei sono unici.
Annie Gottlieb, cit. in Jack Mayhall e Carole Mayhall, Opposites Attack: Turning Your Differences Into Opportunities, 1990

È necessario cogliere negli altri solo quello che di positivo sanno darci e non combattere ciò che è diverso, che è “altro” da noi.
Nilde Iotti, su Corriere della Sera, 1987

La nostra ricchezza è fatta dalla nostra diversità: l’altro ci è prezioso nella misura in cui ci è diverso.
Albert Jacquard, Elogio della differenza, 1978

Non c’è alcuna qualità così universale come la diversità e la varietà.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

Sono lieto di vedere che siamo diversi. Insieme possiamo diventare più grandi della somma di entrambi.
Leonard Nimoy (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Abituarsi alla diversità dei normali è più difficile che abituarsi alla diversità dei diversi. 
Giuseppe Pontiggia, Prima persona, 2002

Capita a tutti di sentirsi diversi in un modo o nell'altro, ma andiamo tutti nello stesso posto, solo che per arrivarci prendiamo strade diverse...
Queenie (Taraji P. Henson), in Il curioso caso di Benjamin Button, 2008

Tutta la diversità umana è il prodotto della varietà quasi infinita delle combinazioni di geni. Noi tutti siamo formati della stessa polvere cromosomica, nessuno di noi ne possiede un solo granello che possa rivendicare come suo. È il nostro insieme che ci appartiene e ci fa nostri: noi siamo un mosaico originale di elementi banali. 
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

L'adolescente prova un'ansia profonda di normalità e cerca di annullare le sue diversità nel gruppo, suo rifugio naturale.
Danilo Solfaroli Camillocci, La tana del coniglio, 1999

La maggior parte della gente non capisce come altri possano soffiarsi il naso in un modo diverso dal loro. 
Ivan Turgenev, Padri e figli, 1862

Un tulipano non si preoccupa d'impressionare nessuno. Non lotta per essere diverso da una rosa. Non ne ha bisogno. È diverso. E nel giardino c’è spazio per ogni fiore.
Marianne Williamson, A Return to Love, 1992

Proverbi sulla Diversità
  • Non si può fare d’ogni erba un fascio.
  • I gusti sono diversi: l’asino porta il basto e il cervo le corna.
  • Ogni bellezza è diversa dall’altra.
  • Si nasce tutti in un modo e si muore in modi diversi.
Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze. (Paul Valéry)
5. Differenze
© Aforismario

Essere differenti è normale.
Anonimo

Le differenze fra le persone, quanto più sono profonde, tanto più tardi emergono.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Saggezza è saper stare con la differenza senza voler eliminare la differenza.
Gregory Bateson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza.
Arthur Bloch, Prima legge del dibattito, La legge di Murphy, 1977

Gradiva le differenze: forse per questo viaggiò tanto.
Jorge Luis Borges, Il manoscritto di Brodie, 1970

La scotomizzazione della differenza ci espone al rischio dell'indifferenza.
Bruno Callieri, Ciò che non so dire a parole, 1998

Non dobbiamo semplicemente sopportare le differenze tra gli individui e i gruppi, ma anzi accoglierle come le benvenute, considerandole un arricchimento della nostra esistenza.
Albert Einstein, Pensieri degli anni difficili, 1950

Ciò che impedisce alle persone di vivere insieme è la loro stupidità, non le loro differenze.
Anna Gavalda, Insieme, e basta, 2004

Quando perdiamo il diritto di essere differenti, perdiamo il privilegio di essere liberi.
Charles Evans Hughes, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Più si è intelligenti, più si scopre che ci sono uomini originali. La gente comune non trova differenze tra gli uomini.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

La differenza tra un intellettuale e un operaio? L’operaio si lava le mani prima di pisciare e l’intellettuale dopo.
Jacques Prévert (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Arricchiamoci delle nostre reciproche differenze.
[Enrichissons-nous de nos différences mutuelles].
Paul Valéry, cit. su Annales de l'Université de Paris, 1956

Note
  1. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Noi e gli Altri - Conformismo e AnticonformismoOmologazione e Uniformità - Razzismo e Razzisti

Nessun commento: