2016-03-10

Modestia, Immodestia e Falsa modestia - Frasi e citazioni

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più pungenti sulla modestia, la falsa modestia e l'immodestia. Il termine "modestia" deriva dal latino modestus, a sua volta da modus, cioè "misura, limite", ed è l'atteggiamento di chi non ama mettere in mostra i propri meriti, ma cerca di nasconderli o sminuirli agli occhi altrui, sia perché cosciente dei propri limiti, sia perché rifugge, per naturale timidezza o ritrosia, dalla lode [Treccani]. La modestia (quand'è sincera) consiste non soltanto nel non mostrare vanto per i propri meriti, ma anche non provarlo interiormente. Forse è per questo che qualcuno ha detto che la modestia è sempre falsa. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa dedicata all'umiltà.
La modestia è l'arte di farsi dire dagli altri
tutto il bene che pensiamo di noi stessi. (Philippe Bouvard)
1. Modestia
© Aforismario

La virtù e la modestia non appartengono a chi se ne vanta.
Anonimo

Chi è degno di piccole cose e di piccole cose si stima degno è modesto, e non magnanimo: la magnanimità, infatti, implica grandezza.
Aristotele, Etica Nicomachea, IV sec. a.e.c.

La modestia − bada − spesso un sotterfugio dell'anima per scansare responsabilità.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Nulla che assomigli tanto a modestia quanto un estremo orgoglio.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Vera modestia lascia agli altri di assegnarci il merito e il grado che ci spetta. Non ci espone al rischio di rifiutar statue che nessuno pensava di innalzarci.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

La vera modestia è un albero folto che nasconde sotto il suo stesso fogliame i frutti che produce.*
Simon de Bignicourt, Pensieri e riflessioni filosofiche, 1755

La vera modestia è quella che conosce il prezzo dei suoi sacrifici.*
ibidem

La modestia è l'arte di farsi dire dagli altri tutto il bene che pensiamo di noi stessi.*
Philippe Bouvard, Massime al minimo, 1984

Gratta la modestia del grande uomo, e verrà fuori la vanità della sciantosa.
Libero Bovio, Don Liberato si spassa, 1937

Esiste anche la vanità della modestia.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

La modestia è un pregiudizio verso se stessi.
ibidem

Niente rende modesti, neppure la vista di un cadavere.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Peccato che non si possano fare progressi nella modestia! Io mi ci sono dedicato con non poco zelo ma non ci sono riuscito se non in momenti di grande prostrazione. Passata la prostrazione, i miei sforzi si rivelavano vani. Bisogna che la modestia sia una condizione assai poco naturale perché la si
raggiunga soltanto in virtù dello sfinimento.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Non sono fra coloro che considerano la modestia una virtù. Per un uomo dotato di logica, tutte le cose andrebbero viste esattamente come sono, e sottovalutare sé stessi significa allontanarsi dalla verità almeno quanto sopravvalutare le proprie doti. 
Arthur Conan Doyle, Le memorie di Sherlock Holmes, 1894

La semplicità è compagna della verità come la modestia è del sapere.
Francesco De Sanctis, Saggi critici, 1866

L'orgoglio sincero è preferibile alla maschera della modestia.*
Marie du Deffand, Lettera a Horace Walpole, 1768

La modestia è per il merito ciò che il pudore è per la bellezza.*
Adrien Destailleur, Osservazioni morali, critiche e politiche, 1830

La modestia è il solo splendore che si possa aggiungere alla gloria.*
Charles Pinot Duclos, Considerazioni sui costumi di questo secolo, 1751

La modestia dà rilievo a tutte le doti e fa spiccare le virtù che accompagna.*
Charles Pinot Duclos, Pensieri, massime e aneddoti, 1810

La modestia è spesso nient'altro che una sorta di più raffinato orgoglio.*
Maria Edgeworth, Popular Tales, 1804

A differenza dell'umiltà, la quale (troppo chinandosi a terra e prosternandovisi) abbassa la dignità personale e nulla produce nel mondo, la modestia, che non è punto nemica dell'ambizione ed è anzi consueto indizio del valore, vuol sempre nel suo stesso ascendere essergli compagna.
Pietro Ellero, Aforismi morali, 1915

La modestia si addice al merito come il velo alla bellezza.*
Cécile Fée, Pensieri, 1832

Nessuno sa essere tanto modesto da non considerarsi migliore di quanto effettivamente sia.
Franz Fischer, Aforismi, 1979

Nelle donne, la modestia ha grandi vantaggi: aumenta la bellezza e fa da velo alla bruttezza.*
Bernard le Bovier de Fontenelle, Massime e pensieri, XVIII sec.

Che è mai la modestia? un sentimento convenzionale, l'ipocrisia applicata all'auto-giudizio.
Carlo Maria Franzero, Il fanciullo meraviglioso, 1920

Dobbiamo agire esattamente come l'albero del mango, che si piega quando porta frutti. La sua grandezza sta nella sua maestosa modestia.
Mohandas Gandhi, su Young India, 1921

È così modesto che fa dire agli altri tutto il bene che pensa di se stesso.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

C'è modestia solo senza ambizione.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non c'è modestia senza vanità.
ibidem

Parliamo bene di noi sperando che chi ci ascolta rincari la dose, facendoci apparire più modesti di quel che siamo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La modestia? Il sentimento più raro in quest'era di deplorevoli sbruffoni.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Il coraggio e la modestia sono le due virtù più inequivocabili; giacché sono fatte in modo tale che l'ipocrisia non può imitarle. Hanno anche in comune la proprietà di esprimersi entrambe con lo stesso colore.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Solo i poveracci sono modesti.
Johann Wolfgang Goethe, Rechenschaft, XVIII sec.

Essere modesto è spesso più facile a chi abbia fatto qualcosa che a chi non abbia fatto mai nulla.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

La vera modestia nulla ha da spartire con l'umiltà e la pusillanimità.
ibidem

Ogniqualvolta aprite la bocca in presenza di una persona che possiede abbondanza di cognizioni, le mostrate l'esatta riserva delle vostre conoscenze, o la loro mancanza! La vera saggezza è caratterizzata dalla modestia e dal silenzio.
Napoleon Hill, Pensa e arricchisci te stesso, 1938

La modestia sincera è un suicidio: si è sempre creduti sulla parola.
César François Adolphe d'Houdetot, Dieci spine per un fiore, 1853

La modestia non è che una sorta di pudore dell'orgoglio. 
Marcel Jouhandeau,  Sulla grandezza, 1952

Gli artisti hanno il diritto di essere modesti e il dovere di essere vanitosi.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Certuni, appagati di sé, in una qualche azione o in qualche opera che è riuscita loro abbastanza bene, e avendo sentito dire che la modestia si addice ai grandi uomini, osano essere modesti, contraffanno gli esseri semplici e naturali: simili a quegli individui di statura mediocre che si abbassano alle porte temendo di sbattere la testa.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La modestia è per il merito quello che sono le ombre per le figure di un quadro: gli dà forza e rilievo.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Pressoché nessuno si accorge da sé del merito di un altro. Gli uomini sono troppo occupati di se stessi per concedersi lo svago di cogliere o distinguere gli altri; perciò accade che con un grande merito e una modestia più grande si possa rimanere a lungo ignorati.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Un uomo dabbene, con tutta la sua modestia, non potrebbe impedire che si dica di lui ciò che un uomo disonesto giunge a dire di se stesso.
ibidem

Non è modestia, o è confusa con una cosa del tutto differente, se la si scambia per un sentimento interiore che avvilisce l’uomo ai suoi stessi occhi, e che è una virtù soprannaturale, chiamata umiltà. Per sua natura, l’uomo ha un’opinione altera e superba di se stesso; e una siffatta opinione l’ha unicamente di se stesso; la modestia tende solo a far sì che nessuno abbia a soffrirne; è una virtù esteriore che regola lo sguardo dell’individuo, l’andatura, le parole, il tono di voce, facendolo agire
esteriormente con gli altri come se non fosse vero che per lui essi non contano nulla.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Per un uomo di un certo rango, è ipocrisia pura non prendere prima di tutto il posto che gli è dovuto e che tutti gli cedono: non gli costa nulla esser modesto, mescolarsi alla moltitudine che gli farà ala, occupare uno degli ultimi posti in un’assemblea perché tutti lo notino e si affrettino a toglierlo di lì. La modestia è di più amara pratica per gli uomini di condizione comune: se si buttano nella folla, ne vengono schiacciati; se scelgono un posto scomodo, vi possono rimanere.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Gli artisti sono più modesti delle persone normali, si accontenterebbero dell'immortalità delle proprie opere.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Chi vuole innalzarsi, quantunque per virtù vera, dia bando alla modestia. Ancora in questa parte il mondo è simile alle donne: con verecondia e con riserbo da lui non si ottiene nulla.
Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

La modestia, e lo stimarsi da non molto, e il credere intimamente e sinceramente di non aver conseguito tutto quel merito che si potrebbe e dovrebbe conseguire, questi dico sono segni e distintivi dell'uomo grande, o certo sono qualità inseparabili da lui.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Quasi tutti gli uomini grandi sono modesti: perché si paragonano continuamente, non cogli altri, ma con quell'idea del perfetto che hanno dinanzi allo spirito, infinitamente più chiara e maggiore di quella che ha il volgo; e considerano quanto sieno lontani dal conseguirla.
Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

Tutti i grandi sono modesti.
Gotthold E. Lessing, Lettere sulla letteratura contemporanea, 1759/65

Essere modesti non è di tutti; e la modestia è fatuità o stupidità quando non si ha un merito davvero eccezionale.
Charles-Joseph de Ligne, Scritti militari, letterari e sentimentali, 1795-1811

La modestia è una delle più amabili doti dell'uomo superiore: si osserva comunemente che essa cresce a misura della superiorità: e questa si spiega benissimo con le idee della religione. La superiorità non è altro che un grande avanzamento nella cognizione e nell'amore del vero: la prima rende l'uomo umile, e il secondo lo rende modesto.
Alessandro Manzoni, Osservazioni sulla morale cattolica, 1819

Non siate modesti, non siete abbastanza grandi per esserlo.
[Don't be so humble. You're not that great].
Golda Meir, cit. in Melvin Helitzer, Comedy Writing Secrets, 1987* [3]

Arrivati a sessant'anni, se ci si abitua all'idea di diventare sempre un poco più piccoli, si ritrova la modestia.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

La modestia si addice allo scienziato, ma non alle idee che sono in lui e che egli ha il dovere di difendere. 
Jacques Monod, Il caso e la necessità, 1970

Dire di sé meno di quel che si è, è stoltezza, non modestia.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

L'umiltà è l'ipocrisia dei modesti.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Una modestia cosciente di sé diventa vanità.
ibidem

L'eccesso di modestia e umiltà sono atti di superbia.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La modestia si basa sulla consapevolezza del proprio fascino. 
Wilhelm Mühs, Nuovi aforismi del cinico, 1994

Esiste una vera modestia (vale a dire il riconoscimento che noi non siamo opera nostra); e assai bene essa si attaglia al grande spirito, perché proprio egli può comprendere il pensiero della piena irresponsabilità (anche per il bene che egli crea).
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Io ignoro la modestia. È troppo modesta per essere presa in considerazione. 
Andrea G. Pinketts, Fuggevole Turchese, 2001

La modestia è il più bell'ornamento del corpo e della mente.*
Alexander Pope, Massime e riflessioni morali, 1739

Per un occhio che guardi un po' in fondo alle cose, la modestia non è che una forma, anche più visibile, della vanità.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Sii modesto! È il genere di orgoglio che dispiace di meno.
ibidem

Una cosa più spiacevole dell'arrivismo è l'esibizione della modestia.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

L'uomo umile ha tutto da guadagnare e l'orgoglioso tutto da perdere, perché la modestia trova sempre la generosità e l'orgoglio l'invidia.
Antoine Rivarol, Massime e pensieri, 1808 (postumo, 1941)

Dobbiamo sorvegliare la nostra modestia davanti a coloro che non ne possono capire i retroscena,
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Le grandi modestie non disarmano che davanti ai grandi onori.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Quanto stancano i modesti! Non basta che si senta il racconto dei loro successi, è stato necessario anche strapparglieli.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

La gente modesta crede di essere messa in ombra da coloro che abitualmente frequenta. È quindi particolarmente propensa all'invidia, e, attraverso l'invidia, all'infelicità e al malanimo.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

Un'inutile modestia è molto simile all'invidia.
ibidem

La modestia è considerata una virtù, ma io, per parte mia, dubito che, nelle sue espressioni estreme, essa meriti d'essere considerata tale.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

La modestia è la virtù dei tiepidi.
Jean-Paul Sartre, Il Diavolo e il buon Dio, 1951

Guardati dalle persone modeste: non immagini con quale commosso orgoglio coltivano le loro debolezze. 
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Per riconoscere e far valere volontariamente e liberamente il valore altrui, bisogna possederne di proprio. Su ciò si fonda la necessità della modestia nonostante ogni merito, come pure l'esaltazione sproporzionatamente grande di questa virtù, che sola, di tutte le sue sorelle, viene ogni volta aggiunta, da chiunque ardisca elogiare un uomo che si sia distinto in un qualsiasi modo, al suo elogio, per conciliare e placare la collera dei mediocri.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Chi ha meriti egli stesso, riconosce anche i meriti altrui - s'intende quelli genuini e reali. Ma colui a cui manchi ogni pregio e merito desidera che non ce ne siano affatto: vederli negli altri è come venir disteso sull'eculeo; [1] la pallida, verde, gialla invidia gli rode il cuore: vorrebbe annientare e sradicare tutti coloro che sono personalmente privilegiati; e se invece li deve purtroppo lasciar vivere, ciò può essere solo alla condizione che essi nascondano i loro pregi, li neghino del tutto, anzi li abiurino. Questa è dunque la radice dei così frequenti panegirici in onore della modestia.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Nelle persone di capacità limitate la modestia è semplice onestà, ma in chi possiede un grande talento è ipocrisia.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La virtù della modestia è stata inventata anche come arma di protezione contro l'invidia.
ibidem

Sono sempre i pezzenti a dar peso alla modestia e si rallegrano di cuore della modestia di un uomo di merito.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La modestia è la vile riuscita di chi si annulla ma solo un pochino e proprio così si mette in risalto.
Manlio Sgalambro, Del pensare breve, 1991

È mai possibile che la modestia seduca i nostri sensi più che la leggerezza della donna?
William Shakespeare, Misura per misura, 1603

Grazia su grazia è una donna pudica, non si può valutare il peso di un'anima modesta.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Nella tua attività sii modesto, sarai amato dall'uomo gradito a Dio. Quanto più sei grande, tanto più umìliati; così troverai grazia davanti al Signore;
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

La sincera modestia è un'ipocrisia da grandi. Bisogna sentirsi ricchi, per confessare la propria miseria.
Ardengo Soffici, Giornale di bordo, 1915

La modestia in alcuni è, per l’appunto, modestia, cioè mediocrità; in altri timidezza; in altri ancora proprio il suo contrario: immodestia.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Si lasci la modestia ai mediocri.
ibidem

Rivela di possedere ben poca modestia colui che non tollera l’immodestia altrui.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Se si è mediocri non basterà certo riconoscersi come tali per diventare migliori, dovrebbe bastare, però, a renderci più modesti.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

“Io sono colui che sono”; difficile essere modesti quando si è dio.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Troppo modesto per esserlo.
ibidem

Anche il successo di un genio è fatto dell’ammirazione di migliaia d’imbecilli. Ciò dovrebbe indurre a una maggior modestia tutti quelli che l’hanno raggiunto.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Che una massa sterminata di gente miserabile e insignificante si ritenga il frutto di una creazione divina, e arrivi a credere che persino ogni singolo capello della propria testa (vuota) sia contato dal suo dio, fa desumere che la principale caratteristica del non credente non sia – come si è soliti pensare – l’intelligenza, la cultura, il coraggio, l’onestà intellettuale o chissà che altro, ma la modestia, la pura e semplice modestia.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Modestia soverchia pare orgoglio: e talvolta è.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

Talvolta è offendere gli umani lodarli in modo tale da limitare il loro merito; poca gente è abbastanza modesta da sopportare facilmente di essere stimata.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Al giorno d’oggi c’è tanta gente vanitosa che frequenta la società fingendo d’esser buona, che io credo sia segno di un temperamento dolce e modesto quello di fingere d’essere cattivo.
Oscar Wilde, Il ventaglio di lady Windermere, 1892

Modesti sono coloro che hanno una tranquilla fiducia in sé stessi. 
Marguerite Yourcenar, Archivi del nord, 1977

Non siate modesti, non siete abbastanza grandi per esserlo. (Golda Meir)
Proverbi sulla Modestia
  • Donna modesta, famiglia onesta.
  • Fra' Modesto non fu mai priore.
  • La modestia non s’impresta.
  • La " " non s’acquista.
  • La  " " non s’impresta.
  • La " " orna ogni bellezza.
  • La " " è madre d’ogni virtù.
  • La modestia non fu mai un difetto.
  • Padre Modesto lo misero a sonare le campane e c’invecchiò.
  • Più grande, più modesto.
  • Troppa modestia è orgoglio nascosto.
Sii modesto! È il genere di orgoglio che dispiace di meno. (Jules Renard)
2. Falsa Modestia
© Aforismario

La falsa modestia è un torto che intendiamo infliggere agli altri, prima che a noi stessi.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

La modestia è sempre falsa, altrimenti non è tale.
Alan Bennett, Il testamento (o il caz**) di Kafka, 2009

Perfino la finta modestia serve a qualcosa: aiuta gli altri a conservare la loro fiducia in sé.
Elias Canetti, Il cuore segreto dell'orologio, 1987

La falsa modestia è la più decente fra tutte le menzogne.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

In una gran parte degli uomini la modestia è un raffinamento d'ipocrisia. Tocca il loro amor proprio alquanto in sul vivo con una censura onesta e civile bensì, ma un po'rigorosa; e vedrai quel che sono. Dove il vero modesto si starà saldo, e te ne ringrazierà, costoro sbufferanno; ed alzando la maschera, scopriranno la boria che c'era sotto
Michele Colombo, Trattatelli, 1820/24

La modestia è una buona cosa, e una falsa modestia − perché la modestia è sempre falsa − è sempre ancora meglio di niente.
Theodor Fontane, Frau Jenny Treibel, 1892

La modestia deriva o dal non conoscere il proprio valore o dal fingere di ignorarlo, vale a dire è o ignoranza, o ipocrisia. Nondimeno, siccome lusinga molto l'amor proprio degli altri, passa per una gran virtù.
Aristide Gabelli, Pensieri, 1886

Ci si finge modesti per farsi ancor più adulare.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La falsa modestia è peggio di qualunque arroganza.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Più che una virtù, la modestia è una posa e un calcolo.
ibidem

La finta modestia è imprudenza addobbata.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Sono certi falsi modesti, i quali non si nascondono se non per farsi cercare.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

C’è una falsa modestia che è vanità, un falso prestigio che è superficialità, una falsa grandezza che è piccineria, una falsa virtù che è ipocrisia, una falsa saggezza che è ritrosia.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La falsa modestia è l’estremo raffinamento della vanità; essa consente all'uomo vano di non apparire affatto tale, e di farsi valere al contrario per la virtù opposta al vizio costitutivo del suo carattere: è una menzogna.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688 [2]

La modestia, che in apparenza rifiuta le lodi, in realtà è soltanto un desiderio di averne di più sottili.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

La modestia è la forma più insulsa dell'orgoglio.
Giovanni Papini, Schegge, 1913

Falsa modestia? Ma la modestia è sempre falsa!
Pitigrilli (Dino Segre), Dizionario antiballistico, 1953

Esiste la falsa modestia, ma non il falso orgoglio.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

La falsa modestia è la più dignitosa di tutte le menzogne.
Antoine Rivarol, Massime e pensieri, 1808 (postumo, 1941)

Che cos'è la modestia, se non finta umiltà, con la quale, in un mondo turgido di bassa invidia, si vuol mendicare per i propri vantaggi e meriti il perdono di quelli che non ne hanno? Poiché colui il quale né vantaggi né meriti s'attribuisce, perché effettivamente non ne possiede, non è modesto, ma appena onesto.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Apprezzatemi adesso, eviterete la fila. (Ashleigh Brilliant)
3. Immodestia
© Aforismario

Immodesto. Lo si dice di chi abbia un'alta stima dei propri meriti e scarsa considerazione per i meriti altrui.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Apprezzatemi adesso, eviterete la fila.
Ashleigh Brilliant, Appreciate me now, and avoid the rush, 1981

Non c'è nulla di più immodesto di una modestia senza ritegno.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Dal merito si esige modestia; ma coloro che con immodestia sminuiscono il merito vengono ascoltati con piacere.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

La modestia va bene in una buona società chiusa. Già in una società più larga l'immodestia sta sempre in vantaggio, ma ci vuole durezza, anzi grossolanità in un'assemblea di popolo, dove anche la plebe vuole parlare e dove a questa bisogna dar sulla voce o se no tacere e andarsene a casa.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Ho anche un'altra qualità: sono privo di modestia!
Filippo Tommaso Marinetti, Scatole d'amore in conserva, 1927

L’immodestia del grande non viene odiata in quanto egli senta la propria forza, bensì in quanto egli voglia sperimentare la propria forza ferendo gli altri, trattandoli dispoticamente e stando a vedere fino a che punto essi tollerano. Di solito ciò dimostra addirittura la mancanza di un sicuro senso di forza e induce in tal modo gli uomini a dubitare della grandezza. In tal senso, dal punto di vista dell’accortezza, l’immodestia è nettamente da sconsigliare.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Credere nella propria immortalità, ancor prima che un’illusione, è un chiaro segno d’immodestia.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

L’immodestia è la maschera dello sciocco.
Proverbio

Note
  1. Eculeo: Strumento di tortura a forma di cavalletto, su cui il condannato veniva a forza tirato e contorto.
  2. La massima di La Bruyère si trova su internet tagliata in questo modo: "La modestia è una forma raffinata di vanità. È una menzogna".
  3. Una traduzione ancora più fedele alla frase di Golda Meir è: "Non essere così modesto. Non sei così grande per esserlo". Pare che la frase sia stata rivolta da Meir a un collega dopo una presentazione.
  4. *Le citazioni con asterisco sono state tradotte in italiano da Aforismario.
  5. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Umiltà

Nessun commento: