2016-03-11

Orgoglio e Fierezza - Frasi sul sentirsi Orgogliosi

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sull'orgoglio e la fierezza. Il significato della parola "orgoglio" ha una doppia valenza: da una parte, con sfumatura negativa, indica un'eccessiva stima di sé stessi, un sentimento esagerato dei propri meriti o della propria posizione sociale, per cui ci si considera superiori agli altri; in senso positivo, designa un comprensibile sentimento della propria dignità e la consapevolezza del proprio valore e dei propri meriti. Secondo questa seconda accezione, il termine orgoglio è sinonimo di fierezza.
A volte si confonde l'orgoglio con la vanità, ma tra le due cose esiste una certa differenza, che lasciamo spiegare a Schopenhauer: "La differenza tra orgoglio e vanità consiste nel fatto che l'orgoglio è la già salda convinzione di un proprio valore preminente, sotto qualsiasi punto di vista, e che la vanità invece è il desiderio di suscitare in altri una tale convinzione, desiderio accompagnato per lo più dalla tacita speranza di potere in conseguenza di ciò fare anche propria tale convinzione. Per questo l'orgoglio è un'alta valutazione di sé che parte dall'interno, che è cioè diretta, mentre la vanità è l'aspirazione ad acquistare dall'esterno, cioè indirettamente, tale valutazione". (Parerga e paralipomena, 1851).
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate alla vanità, alla superbia e all'umiltà.
Siete riusciti nella vita? − Non saprete mai che cos'è l'orgoglio. (Emil Cioran)
1. Orgoglio
© Aforismario

Scusarsi non significa sempre che tu hai sbagliato e l'altro ha ragione. Significa semplicemente che tieni più a quella relazione del tuo orgoglio.
Anonimo (attribuita a Fabio Volo - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Vanità e orgoglio sono cose diverse, benché tali parole siano spesso scambiate per sinonimi. Si può essere orgogliosi senza essere vanitosi. L'orgoglio infatti si rifà piuttosto all'opinione che abbiamo di noi stessi, la vanità a quella che vorremmo che gli altri avessero di noi.
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

La vanità è una debolezza, siamo d'accordo. Ma l'orgoglio... là dove c'è una vera superiorità di intelletto, l'orgoglio sarà sempre al suo posto.
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

Se c'è una cosa ingannevole, è l'apparenza dell'umiltà. Spesso non è che indifferenza per l'opinione altrui, quando non si tratta di una forma indiretta di orgoglio.
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

È mia convinzione [...] che l'orgoglio sia un difetto assai comune. Non solo: tutto ciò che ho letto finora mi insegna che è particolarmente congeniale alla natura umana, e che sono ben pochi coloro che non indulgono a un senso di autocompiacimento sulla base di questa o quest'altra qualità, vera o immaginaria che sia.
Jane Austen, Orgoglio e pregiudizio, 1813

L'orgoglio non ha niente di proprio; altro non è che il nome dato all'anima che divora sé stessa. Quando questa sconcertante perversione dell'amore ha dato il suo frutto, essa porta ormai un altro nome, più ricco di senso, sostanziale: odio.
Georges Bernanos, L'impostura, 1927

La fiammata dell'orgoglio fa cenere di tutto.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Nulla che assomigli tanto a modestia quanto un estremo orgoglio.
ibidem

Bisognerebbe essere assai inoltrati nello studio della morale per distinguere tutti i caratteri che differenziano l'orgoglio e la vanità. L’orgoglio è altero, calmo, fiero, tranquillo, irremovibile; la vanità è vile, incerta, irrequieta, vacillante. L’uno ingrandisce l’uomo, l’altra lo gonfia. L’uno è la fonte di mille virtù, l’altra di quasi tutti i vizi e di tutte le insidie.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

L'orgoglio è la virtù dell'infelice.
François-René de Chateaubriand, Saggio storico, politico e morale sulle rivoluzioni antiche e moderne, 1797 

Eccessiva virtù conduce allo snobismo morale – la peggior forma d’orgoglio.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Siete riusciti nella vita? − Non saprete mai che cos'è l'orgoglio.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

L'orgoglio ci divide anche più dell'interesse.
Auguste Comte, Sistema di politica positiva, 1851

Il problema delle persone orgogliose è che non dicono quello che provano per paura di soffrire. Si tengono tutto dentro e soffrono lo stesso, ovviamente. Le persone orgogliose, vanno prese di sorpresa e abbracciate.
Robert Daniels (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Difendi il tuo orgoglio, affinché la tua umiltà dimori in stanze pulite.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'orgoglio di fronte al mondo ci salva dall'orgoglio di fronte a Dio.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il senso dell'orgoglio personale si è perso. All'idea di grandezza individuale si è sostituita l'idea del potere della specie. Tale conversione al collettivo preserva per anni l'orgoglio da esperienze umilianti. L'orgoglio individuale, infatti, si rende subito conto della propria pochezza, mentre l'orgoglio della specie può, in pieno disastro, confidare in future istanze che lo riscattino. L'umanità è l'estremo rifugio dello stupido.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

L'orgoglio sincero è preferibile alla maschera della modestia.
Marie du Deffand, Lettera a Horace Walpole, 1768

Troppi successi, troppi riflettori puntati addosso a volte possono creare tensione, alimentando la vanità fino a trasformare l'orgoglio in presunzione.
Alice Di Stefano, Publisher, 2013

Dei Sette Vizi Capitali, l'Orgoglio è il peggiore. Rabbia, Avarizia, Invidia, Lussuria, Accidia, Gola – riguardano il rapporto degli uomini tra di loro e con il resto del mondo. L'Orgoglio, invece, è assoluto. È la rappresentazione della relazione soggettiva che una persona intrattiene con sé stessa. Quindi, tra tutti, è il più mortale. L'Orgoglio non ha bisogno di un oggetto di cui essere orgogliosi. È narcisismo portato all'estremo. 
Philip Kindred Dick, Deus Irae, 1976

Maggiore orgoglio abbiamo noi, e meno lo perdoniamo negli altri.
Joseph Sanial-Dubay (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non v'è nulla di meglio del successo per guarire dall'orgoglio.
Alexandre Dumas (padre), Il corricolo, 1843

L'orgoglio ha quasi sempre una compagna ancora peggiore: l'invidia.
Alexandre Dumas (padre), Le Roi des quilles, 1859

L'orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità invece è un pappagallo che salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce.
Gustave Flaubert, Epistolario, 1830/80 (postumo)

L'orgoglio che si pasce di vanità finisce nel disprezzo.
Benjamin Franklin, Almanacco del povero Riccardo, 1732/58

Nella nostra cultura c'è poco orgoglio e molta superbia.
Umberto Galimberti, I vizi capitali e i nuovi vizi, 2003

Le capacità di un individuo sono limitate e il momento in cui si illude di potere intraprendere qualsiasi compito, Dio è pronto ad umiliare il suo orgoglio.
Mohandas Gandhi, su Young India, 1931

Di tutte le forme d'orgoglio l'umiltà è la più calcolatrice.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

C'è più ipocrisia nell'umiltà che superbia nell'orgoglio.
ibidem

L'amore può far a meno dell' orgoglio; l'amicizia, mai.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La generosità consiste nel dare più di quanto tu possa, mentre l’orgoglio consiste nel prender meno di quanto ti sia necessario.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

L'orgoglio è la più sconsolata delle passioni, siccome quella che non sa pascersi altro che di sé medesima, e fu bene dagli antichi simboleggiata per l'avvoltoio rodente il core a Prometeo.
Giuseppe Giusti, Epistolario, 1859 (postumo)

L’uomo davvero orgoglioso non conosce né superiori né inferiori. I primi non li ammette, dei secondi non si preoccupa.
William Hazlitt, Caratteristiche, 1823

Una certa dose d'orgoglio è un utile ingrediente del genio.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

I cattolici hanno ragione: l'orgoglio uccide!
Gregory House (Hugh Laurie), in Dr. House - Medical Division, 2004/12

L'orgoglio, il migliore tra i nostri soldati, muore ma non si arrende.
Arsène Houssaye, Il libro di mezzanotte, 1887

La natura si vergogna del nostro orgoglio. Quando l’uomo si erge più alto, il filo d’erba si china più in basso.
Victor Hugo, Oceano, XIX sec. (postumo 1989)

L'orgoglio è del cervello, non del cuore.
Erica Jong, Fanny, 1980

L'orgoglio deriva da un risultato raggiunto che non ha niente a che vedere con l'approvazione degli altri. È un'approvazione duramente conquistata che concediamo a noi stessi. Ci stimola a distanziarci dal gregge. Oggi tuttavia questa parola è stata così svilita da essere utilizzata soltanto per descrivere persone la cui sola distinzione consiste nel far parte del gregge.
Pat Jordan, cit. in Selezione dal Reader's Digest, 1977

Ciò che contraddistingue l’orgoglioso dall'ambizioso è l’opinione che ha dell’opinione che si ha di lui.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

Ci sono donne talmente orgogliose che non si sentono attratte da un uomo neppure per disprezzo.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Da quello stesso fondo di orgoglio da cui ci si erge fieramente al disopra dei propri inferiori, ci si arrampica vilmente al cospetto di propri superiori. La peculiarità di questo vizio, il quale non è basato sul merito personale né sulla virtù, ma sulle ricchezze, gli incarichi, il prestigio e vane scienze, consiste nell'indurci ugualmente a disprezzare coloro che possiedono meno di noi questa sorta di beni, e a stimare eccessivamente coloro che ne hanno in misura superiore alla nostra.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

L'orgoglio trova sempre un compenso e non perde nulla neppure quando rinuncia alla vanità.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Se non avessimo orgoglio, non ci lamenteremmo di quello degli altri.
ibidem

L'orgoglio è uguale in tutti gli uomini, e non c'è differenza se non nei mezzi e nel modo di mostrarlo.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

L'orgoglio che ci ispira tanta invidia spesso ci serve anche a mitigarla.
ibidem

Lo stesso orgoglio che ci fa biasimare i difetti da cui ci crediamo esenti, ci porta a disprezzare le buone qualità che non abbiamo.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

L'orgoglio non vuol essere in debito, e l'amor proprio non vuol pagare.
ibidem

Sembra che la natura, che ha disposto tanto saggiamente gli organi del nostro corpo per renderci felici, ci abbia dotato dell'orgoglio per risparmiarci il dolore di conoscere le nostre imperfezioni.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Ciò che facciamo per orgoglio è spesso superiore a che che completiamo per dovere.
Gustave Le Bon, Aforismi dei tempi presenti, 1913

Nell'orgoglio ci sono paura e insicurezza, perché si mira ad essere molto considerati e, una volta raggiunta tale condizione, automaticamente si viene presi dalla paura di perderla. Inoltre, la protezione della propria condizione sembra essere l'esigenza più importante da soddisfare, e ciò crea ansia.
Bruce Lee, Pensieri che colpiscono, 2000 (postumo)

Suscitare nei propri confronti un sentimento di amore, di dedizione e di paura non è forse il primo segno e il più grande trionfo del potere? Essere per qualcuno causa di sofferenze e di gioie, pur non avendone alcun positivo diritto, non è forse l'alimento più dolce del nostro orgoglio? E che cos'è mai la felicità? Orgoglio soddisfatto.
Michail Lermontov, Un eroe del nostro tempo, 1840

Di tutte le vesti che io ho vedute indossare dall'orgoglio, quella dell'umiltà mi rivolta di più.
Henry Mackenzie, The Man of Feeling, 1771

Non c'è nulla che sia senza importanza per un uomo quando egli abbia messo in gioco il suo orgoglio, e il piacere è una parola che gli permette di saziarlo più in fretta e più spesso.
André Malraux, La condizione umana, 1933

L'orgoglio che tacitamente ci fa supporre la nostra superiorità nell'abbassamento degli altri, ci consola de' nostri difetti col pensiero che gli altri ne abbiano de' simili o de' peggiori.
Alessandro Manzoni, Osservazioni sulla morale cattolica, 1819

L'orgoglio è sempre stato la fonte primaria dei tormenti che travagliano il cuore dell'uomo.
Jean-Baptiste Massillon, Massime e pensieri, 1742

Ci sono persone che non si spogliano mai del loro orgoglio. Se debbono passare in rassegna le loro colpe, la passano a cavallo.
Paul Masson, I pensieri di uno Yoghi, 1896

Si può essere umili per orgoglio.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Beato chi ha tanto orgoglio da non parlar mai bene di sé; che teme color che l'ascoltano e non compromette i suoi meriti con l'orgoglio degli altri.
Charles-Louis de Montesquieu, Lettere persiane, 1721

L’orgoglio è uno specchio sempre favorevole: diminuisce i nostri difetti e accresce le nostre virtù; è un altro senso dell’anima, che le procura a ogni istante nuove soddisfazioni.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

La sola superiorità dell'orgoglio sulla vanità sta nel fatto che la vanità si aspetta tutto mentre l'orgoglio non si aspetta niente.
Henry de Montherlant, Servizio inutile, 1935

L'orgoglio è il pudore delle donne, la costanza del soldato, del martire sulla croce.
Alfred de Musset, La coppa e le labbra, 1831

Un contegno orgoglioso, bisognerebbe permetterselo solo là dove si può essere del tutto sicuri di non essere fraintesi e considerati arroganti, come per esempio davanti all'amico o alla moglie.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Non v'ha orgoglio che superi l'orgoglio degli umili.
Ippolito Nievo, Le confessioni di un italiano, 1867 (postumo)

L’orgoglioso preferisce non contare nulla, che contare meno di quanto vorrebbe.
Alessandra Paganardi, Breviario, 2012

La vanità è la fiducia nell'effetto del nostro valore, l'orgoglio la fiducia nel nostro valore.
Fernando Pessoa, La divina irrealtà delle cose, 2003 (postumo)

L’orgoglio è la certezza emotiva della propria grandezza. La vanità è la certezza emotiva del fatto che gli altri in noi vedono, o ci attribuiscono, tale grandezza. I due sentimenti non sono necessariamente uniti, ma per natura non sono neanche opposti. Sono diversi ma coniugabili.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

L'orgoglio, l'immancabile vizio degli stolti.
Alexander Pope, Saggio sulla critica, 1711

Io sono un orologio il cui pendolo oscilla senza stancarsi dall'orgoglio all'umiltà.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Esiste la falsa modestia, ma non il falso orgoglio.
ibidem

Se non ci fosse l'orgoglio, la vita sarebbe una cosa pietosa.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

L'uomo umile ha tutto da guadagnare e l'orgoglioso tutto da perdere, perché la modestia trova sempre la generosità e l'orgoglio l'invidia.
Antoine Rivarol, Massime e pensieri, 1808 (postumo, 1941) 

L’orgoglio non ci rende fieri, ma infelici.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Corri e fottitene dell'orgoglio / ne ha rovinati più lui che il petrolio / ci fosse anche solo una probabilità / giocala...giocala...giocala / giocala... giocala... giocala!
Vasco Rossi, Giocala, 1983

Il più grande ostacolo dell'orgoglio è la vanità, la quale ambisce all'applauso del prossimo, per potervi fondare la propria alta opinione di sé, mentre il presupposto dell'orgoglio sta per l'appunto nel possedere già saldamente quest'ultima.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La vanità rende loquaci, l'orgoglio invece silenziosi.
ibidem

Per quanto l'orgoglio sia biasimato e diffamato continuamente, io suppongo che ciò provenga soprattutto da coloro che non hanno nulla di cui essere orgogliosi.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Unire la cortesia con l'orgoglio costituisce un capolavoro.
ibidem

La specie di orgoglio più a buon mercato è l'orgoglio nazionale. Esso tradisce infatti in chi lo professa la mancanza di qualità individuali, di cui possa essere orgoglioso, poiché! in caso contrario egli non si rivolgerebbe a ciò che ha in comune con tanti milioni di individui.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

L'orgoglio non conosce limiti ai suoi desideri. Nulla è troppo elevato per lui; ogni ostacolo lo sdegna, la superiorità stessa di Dio l'offende: egli lo giudica, lo nega, e lo detronizzerebbe se potesse.
Louis-Philippe de Ségur, Galleria morale e politica, 1816

L'orgoglio è una qualità di chi è impotente. È dal punto di vista di Dio che Lucifero pecca di orgoglio. Ma la vittoria di Dio su Lucifero è un'illusione di Dio.
Emanuele Severino, La follia dell'angelo, 1997

L'orgoglio umano sa inventare i più gravi nomi per nascondere la propria ignoranza.
Percy Bysshe Shelley, Regina Mab, 1813

Nessuno è veramente solo in questo mondo: ognuno ha il proprio dio, il proprio dolore o il proprio orgoglio a fargli compagnia.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La migliore prevenzione contro la vanità è l'orgoglio.
Edmond Thiaudière, La preda del Nulla, 1886-1928

Nei modi bruschi, è più ignoranza che orgoglio. L'orgoglio è urbanamente sdegnoso, ferisce a freddo.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

L'orgoglio fa tacere, la vanità fa parlare.
ibidem

La parola non mi degno, indica più sovente impotenza che orgoglio.
ibidem

L'orgoglio chiude l'uomo in sé; l'adulazione, e anche la stolta ammirazione altrui, lo chiudono a chiavistello.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

L'orgoglio più feroce nasce soprattutto in occasione di un'impotenza
Paul Valéry, Moralités, 1932

Piacere a sé stessi è orgoglio; agli altri, vanità.
Paul Valéry, Mélange, 1939

C'è della gente che è molto orgogliosa di essere umile.
Mario Vassalle, Diario di un fisiologo del cuore, 1992

L'orgoglio che viene dalla fiducia cieca nelle nostre forze è presunzione; quello che s'attacca alle piccole cose è vanità; quello che si basa sulla nascita è alterigia; quello che è coraggioso, fierezza.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

L’orgoglio è il consolatore dei deboli.
ibidem

Ogni orgoglio affettato è puerile; se si fonda su meriti supposti, è ridicolo; se su demeriti, è basso: il carattere dei buon orgoglio è di essere sempre al suo posto.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

L’orgoglio è anche sensibilità e non c’è niente di peggio che essere sensibili e dover vivere in mezzo a gente che sensibile non lo è per niente. Si generano dei contrasti che fanno sanguinare i fianchi.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

Gli infinitamente piccoli hanno un orgoglio infinitamente grande.
Voltaire, Micromega, 1752

La tolleranza è necessaria così in politica come in religione: solo l'orgoglio ci fa essere intolleranti.
Voltaire, Idee repubblicane, 1762

L'orgoglio dei piccoli consiste nel parlare sempre di sé, quello dei grandi nel non parlarne mai.
Voltaire, Questioni sull'Enciclopedia, 1770/74

È l'orgoglio che ti blocca il cervello e te lo mette nel culo. Mettiglielo tu nel culo. L'orgoglio fa solo male. Non aiuta, mai! Supera certe cagate.
Marsellus Wallace (Ving Rhames), in Quentin Tarantino, Pulp Fiction, 1994

L'orgoglio dei piccoli consiste nel parlare sempre di sé,
quello dei grandi nel non parlarne mai. (Voltaire)
Proverbi sull'Orgoglio
  • All'orgoglio non mancò mai cordoglio.
  • Dove abita l’orgoglio sta di casa l’ignoranza.
  • L'orgoglio accresce il numero dei nostri nemici, e mette in fuga i nostri amici.
  • " " che pranza di vanità, cena di disprezzo.
  • " " crede che il suo uovo abbia due tuorli.
  • " " è il compagno della bellezza.
  • " " è un'accetta che può atterrare l'albero della nostra felicità.
  • " " è fratello della superbia.
  • " " è il vizio del diavolo.
  • " " è la dote degli stolti.
  • " " è una pianta lussureggiante nel giardino della ricchezza.
  • " " fa colazione con l'abbondanza, pranza con la povertà e cena con la vergogna.
  • " " fece gli angeli ribelli.
  • " " mendica più della povertà.
  • " " sta in via dell'Umiltà.
  • " " unito a molte virtù le uccide tutte.
  • " " va avanti a testa alta e la vergogna segue a testa bassa.
  • " " va adoperato come il pepe.
  • L'orgoglio prende spesso a prestito il mantello dell'umiltà.
  • L'orgoglioso è anche villano.
  • L’orgoglioso fa la ruota come il pavone.
  • La carità e l'orgoglio hanno fini diversi, ma ambedue nutrono il povero.
  • Orgoglio e gentilezza non si trovano mai insieme.
  • Orgogliosa è quella paglia che si crede una trave.
  • Pazzia e orgoglio crescono sul medesimo ceppo.
  • Se l'orgoglio fosse un'arte, vi sarebbero molti maestri.
  • Testa orgogliosa, facilmente cozza.
  • Troppa modestia è orgoglio mascherato.
Per un cuore fiero non può esservi via di mezzo. (Albert Camus)
2. Fierezza
© Aforismario

Non si confonda la vanità, che è bisogno e ricerca della stima altrui, con la fierezza, semplice manifestazione della propria autostima.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Come ci rende fieri l'essere vittime di una grave ingiustizia! Da oggi in avanti ci sentiamo in credito.
Francesco Burdin, Frammenti di un mondo in bilico, 1991

Un uomo da solo è un uomo agguerrito, pieno di risorse impensate, di fierezza inaudita, di ferrea coordinazione dentro-fuori del principio di realtà, perché sente e sa di essere il re detronizzato da una masnada di fittavoli isterici che scambiano il tinello in cui fanno consorteria per la sala del trono e del consiglio, primo e ultimo. 
Aldo Busi, Manuale del perfetto Single, 2002 

Per un cuore fiero non può esservi via di mezzo.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

Gli onori di cui più andiamo fieri sono spesso quelli che meno abbiamo meritato.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Alcuni sono fieri di ciò che sanno e boriosi verso ciò che non sanno.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Il più delle volte, un'aria di dolcezza o di fierezza non significa che una donna sia fiera o dolce: è un modo particolare d'essere bella, ecco tutto.
Alphonse Karr (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un uomo d’ingegno, fiero per natura, non perde nulla della propria fierezza e tenacia trovandosi a essere povero: se qualche cosa, al contrario, deve ammorbidirne il temperamento, renderlo più dolce e socievole, questo qualcosa è un po’ di prosperità.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

L'orgoglio, stanco dei suoi artifici e delle sue varie metamorfosi, dopo aver recitato da solo tutti i personaggi della commedia umana, mostra il suo vero volto e si rivela con la fierezza; dimodoché la fierezza, per essere esatti, è lo scoppio e la dichiarazione dell'orgoglio.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Una nobile fierezza si addice alle persone che hanno grandi talenti. 
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55  (postumo 1899-01)

Ci sono pavoni che nascondono la loro coda davanti a tutti; e questo lo chiamano fierezza.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Morire con fierezza, se non è più possibile vivere con fierezza.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Parecchi uomini hanno affrontato il patibolo con fierezza; la stessa fierezza ci dovrebbe insegnare a riflettere senza tremare al destino dell'uomo nell'universo. 
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1957

La fierezza d’animo, senza alterigia, è un pregio compatibile con la modestia. Solo la fierezza urta nel contegno e nelle maniere; essa non piace nemmeno nei re.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Superbia

Nessun commento: