2016-03-28

Sedere (o Culo) - Frasi e battute sul Fondoschiena e l'Ano

Raccolta di aforismi, proverbi e battute divertenti sul sedere e sull'ano. Il termine "sedere" deriva dall'uso sostantivato dell’infinito del verbo sedere, essendo la parte del corpo umano sulla quale si sta seduti. Il termine, che indica la parte posteriore più carnosa del corpo umano, possiede diversi sinonimi, come: fondoschiena, didietro, deretano, posteriore, "lato b", glutei, natiche, chiappe, ecc., tuttavia il termine più comune, anche se un po' più volgare, è quello di "culo". È questo il termine usato, tra l'altro, in molte espressioni figurate, per esempio: "Che culo!" per dire "Che fortuna!"; oppure: "Avere una faccia da culo", cioè essere sfrontato e senza ritegno; "Leccare il culo", cioè essere servile nei confronti di qualcuno per accattivarsene i favori; "Prendere per il culo", cioè prendere in giro, ecc.
Come osserva Desmond Morris: "Acquisimmo [le natiche] quando facemmo il passo davvero gigantesco per l'umanità di alzarci sulle gambe posteriori. I possenti muscoli glutei si svilupparono allora vistosamente permettendo al nostro corpo di adottare in permanenza la stazione eretta, e proprio questi muscoli ci danno quel paio di emisferi in fondo alla schiena che noi, con tanta ingratitudine, troviamo cosi ridicoli. È facile vedere quale sia la causa della nostra prevenzione. Fra le natiche si nasconde l'ano, per il quale passa, un giorno dopo l'altro, tutta la nostra materia solida di rifiuto e qualche occasionai e fuga di gas. Inoltre, quando ci pieghiamo in avanti, diventano visibili i genitali, incorniciati anch'essi dalle due curve delle natiche. È quindi impossibile sfuggire alle associazioni con l'escrezione e col sesso. Ne segue che l'esibizione delle natiche è interpretata o come un'ingiuria grossolana - un atto simbolico di defecazione sul nemico - o come una volgare oscenità: una presentazione spudorata degli organi sessuali. [...] Nella loro sessualità, le natiche femminili vanno però oltre le richieste della semplice meccanica. Sono proporzionalmente più grosse di quelle del maschio, non per essere più muscolose ma per la presenza di una quantità molto maggiore di tessuto grasso. Questo grasso in più è stato descritto come una riserva di cibo di emergenza - un po' come le gobbe dei cammelli -, ma la sua associazione al sesso lo rende comunque automaticamente un segnale sessuale femminile. [Il nostro corpo © Mondadori 1986].
In questa raccolta si segnalano le osservazioni di Tinto Brass, noto estimatore del sedere femminile. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa che puoi trovare sfogliando la sezione "Corpo umano" del menu a destra.
Il culo è lo specchio dell'anima. (Tinto Brass)
1. Sedere / Culo
© Aforismario

Alla moda del nudo sono contrario: un buon sedere è un buon sedere, ma per chi crea vestiti il nudo è autodistruzione.
Giorgio Armani (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quella ragazza aveva un culo così bello che meritava di stare davanti.
César Baldaccini [1]

Non esiste solo l’amore materiale, esiste anche l’Amore Spirituale ma, in questo secondo caso, bisogna che lei abbia un bellissimo sedere.
Romano Bertola, Le caramelle del diavolo, 1991

Il culo non mente mai!
Tinto Brass, in Così fan tutte, 1992

Il culo è l'anticoncezionale per eccellenza. Il culo è laico.
Tinto Brass [1]

Non basta un bel culo per far carriera se non c’è una mano che lo spinge avanti.
Tinto Brass, Intervista a Film.it, 2001

I bei culi sono ipnotici. 
Tinto Brass, Intervista a La Stampa, 2007 

Nei culi c'è il destino delle persone.  
ibidem

Sul piano etico il culo è più onesto della faccia, non inganna, non è maschera ipocrita.
ibidem

Tesi: il culo è lo specchio dell'anima; antitesi: ognuno è il culo che ha; sintesi: mostrami il culo e ti dirò chi sei.
Tinto Brass, Intervista a La Stampa, 2007

Il culo è lo specchio dell'anima.
Tinto Brass, Elogio del culo, 2006

Come si guarda una faccia, così si dovrebbe guardare un culo: non c'è niente di male.
Tinto Brass (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È sempre meglio passare ai posteriori che ai posteri.
Tinto Brass

Meglio filmare un culo che certe facce: dal culo si può leggere il carattere di una persona.
Tinto Brass

Più di una bestiolina sarebbe fin troppo felice se riuscisse a leccare il culo a una tigre. Lì, sotto la coda, starebbe relativamente al sicuro; ma è difficile arrivarci.
Bertolt Brecht, Schweyk nella seconda guerra mondiale, 1943/47

Mia cugina fa la cubista in discoteca al Giambellino. Le hanno messo così tante mani sul culo che la scientifica la usa come banca dati per le impronte digitali.
Alessandro Brunello [2]

Io vado fiera del mio sedere. È difficile, per una donna di razza bianca, una simile perfezione. E poi trovo che il sedere sia importantissimo nella sensualità contemporanea. È sexy e moderno. E pratico. A differenza del gran seno, che è antico, scomodo.
Carla Bruni, Sette, 1993

Aveva un culo così basso che quando camminava sulla sabbia, non lasciava impronte.
Raffaele Bruno [2]

Il culo è la faccia dell'anima del sesso.
Charles Bukowski, Taccuino di un vecchio sporcaccione, 1969

Mentre fino a pochi decenni fa il culo era la figa del futuro, adesso la figa è il culo del presente.
Aldo Busi, Manuale del perfetto Gentilomo, 1992 

La prima volta che vidi la mia futura moglie, le dissi: “Mamma mia, che culo che hai!” “Ti piace?” mi chiese. “Un sacco!” risposi io. “Se vieni a casa, mio padre te lo fa uguale.”
Pino Campagna [2]

Il grosso equivoco è che quando ci innamoriamo di un culo lì per lì non lo sappiamo che poi sposeremo l'intera donna.
Dario Cassini, Tranne mia madre e mia sorella, 2003

Alcuni deretani sono più espressivi dei visi.
Riccardo Cataldi, Massime & minime, 2005

Problemi di eccesso di popolazione. «Se tutti usassero foglie d'albero per pulirsi il culo, gli alberi che rimangono resterebbero in poco tempo privi di foglie». «Si farà ricorso, come nei tempi preistorici, alle dita». «Sì, ma le dita, per mancanza d'acqua, non potrebbero più essere lavate. Dopo troppo uso, bisognerà tagliarle». «Le nazioni più potenti imporranno a quelle più deboli di non pulirsi affatto, pena lo sterminio col Raggio della Morte».
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Se cercando una mano nel buio trovi invece un culo, pensa alla ricchezza e al mistero del buio.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Avete un problema fisico? E risolvetevelo! Non ce l'avete? Createvelo, che tanto, anche se siete magre, i vostri fidanzati i culi delle altre in spiaggia li guardano lo stesso.
Geppi Cucciari, a Zelig Circus, 2005

Un uomo appena conosce una donna le guarda il culo. Noi pure, ma non per libidine: per vedere se ne ha più di noi.
Geppi Cucciari, Meglio donna che male accompagnata, 2006

Se hai culo, la sfiga è lì che te lo guarda.
Paco D’Alcatraz [1]

Compensazioni. Lui era povero di spirito ma ricco di famiglia. Lei aveva un quoziente basso ma un culo alto
Ilma Derini, Ciliegie sotto spirito, 2011

C'era tale aristocratico cui rincresceva d'aver il sedere a due pezzi perchè così l'avevano i fornai.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Tiene un culo sì bello, che non gli manca se non la parola.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Quando vivi cercando di rompere il culo al mondo, è inevitabile che prima o poi il mondo rompa il culo a te.
Giorgio Faletti, Niente di vero tranne gli occhi, 2004

In amore ci vuole fortuna, e comunque anche un bel culo non guasta.
Fabio Fazio [1]

Disumano per l'esattezza e la perfezione delle sue proporzioni, il culo è anche molto umano. Mentre la perfezione è, per ciò stesso, inespressiva, il culo è la parte più eloquente del corpo.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Sa come diceva quella prostituta? La fic* non la vuole più nessuno, i pompi** li fanno anche le mogli, gli dai il culo sembra che gli dai la merda!
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1969 (postumo)

Se sapesse che idee mi frullano per il culo.
Ennio Flaiano [1]

Non occupate sedie con il culo, occupatele con il cervello.
Carla Fracci [1]

La sua faccia è il primo culo con le orecchie che abbia visto in vita mia. 
Nicola Galvan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ciò che di certi socialisti mi tranquillizza è il loro grande sedere borghese.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Meglio una donna bassa con il sedere alto che una alta con il sedere basso.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Di tutti i panorami di questo mondo è insuperabile, e sempre lo sarà, il posteriore femminile.
John B. Keane (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ogni donna è seduta sulla sua fortuna e non lo sa.
Nell Kimball, XIX-XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il corpo di gran parte delle donne è un capolavoro che va a pezzi sotto la vita.
Alexander King (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La natura ha dato all'essere umano due estremità: una su cui sedere e una con cui pensare. Fin da allora il suo successo o il suo fallimento sono dipesi da quella che ha usato di più.
George Ross Kirkpatrick (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dicono che l'incremento della sporgenza dei glutei in una donna che indossa tacchi alti è di circa il venticinque per cento. Secondo me si può fare di più. Con un bei paio di tacchi a gradino ti viene un fondoschiena da permesso edilizio.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

L'importante è non risultare ridicole. E il rischio è in agguato. Il jeans attillato, per esempio. Superati i trentacinque, diciamolo, nella donna il culo prende il sopravvento. Diventa un organo preponderante nella mirabile orchestra del corpo umano. E fasciare la chiappa di jeans aderente, che non sfina ma esalta, è un'immagine che non vorremmo vedere. Hai un bell'accompagnare lo sfacelo col tacco alto. Culacchiona eri e culacchiona rimani.
Luciana Littizzetto, Rivergination, 2006

Sedere basso: Errata còccige.
Marcello Marchesi, Santa publicitas, 1970

Ricordate sempre una cosa, ci sono solo 30 centimetri tra una pacca sulla spalla e un calcio nel sedere.
Hattie McDaniel, XIX-XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Credi di volare e sono calci nel sedere.
Fausto Melotti, Linee, 1975/1978

Culo. Due parentesi rosa per dire «ano».
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Ho afferrato il senso dell’eternità sotto un culo stellato.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Quand'ero ragazzino la moda era per i fianchi larghi: tutte le donne erano prosperose. Ora va di moda il sedere stretto: tutte ce l’hanno stretto. Che i fianchi femminili siano regolabili?
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Anche sul trono più alto del mondo, si sta seduti sul proprio culo.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Le natiche sono state, del tutto ingiustamente, la regione del corpo umano più soggetta a scherzi. Esse fanno ridere e sono uno fra gli argomenti prediletti di battute sconce. Il didietro, il deretano, il culo, le chiappe, il fondoschiena, il sedere: comunque le si chiami, le natiche sono considerate ridicole o oscene. Persino quando le si apprezza come zona erotica, è più probabile che vengano pizzicate o colpite con pacche che accarezzate.
Desmond Morris, Il nostro corpo, 1985

L'uovo ha una forma perfetta, benché sia fatto col culo.
Bruno Munari, Verbale scritto, 1992

Come esci dall'utero te lo mettono nel sedere: è la prassi. Non so se sia giusto ma poco conta. Sarebbe utile saperlo in anticipo, l'adattamento sarebbe meno traumatico durante l'allattamento.
Andrea G. Pinketts, Fuggevole Turchese, 2001

Tutte si possono rifare il seno, ma col fondoschiena ci devi nascere.
Pamela Prati, XXI sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nella vita è tutta una questione di culo: o ce l'hai o te lo fanno!
Francesca Reggiani (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se in una frase c'è la parola culo, il pubblico, foss'anche una frase sublime, sentirà solo questa parola.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925-27)

Sono entrata in quella fase della vita nella quale quando ti alzi da una sedia, il tuo culo rimane seduto.
Alessandra Sarno [2]

La patria, l'onore, la libertà, non sono niente: l'universo ruota attorno a un paio di natiche, questo è tutto...
[La patrie, l'honneur, la liberté, il n'y a rien: l'univers tourne autour d'une paire de fesses, c'est tout...].
Jean-Paul Sartre, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ad alcune persone i fianchi si ingrossano con gli anni a causa del naturale e progressivo spostarsi dell'intelligenza dalla testa al culo.
Gualtiero Schiaffino, Verba volant, 1990

Il sesso femminile, di statura bassa, di spalle strette, di fianchi larghi e di gambe corte, poteva essere stato chiamato il bel sesso soltanto dall'intelletto maschile obnubilato dall'istinto sessuale.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Il culo è pura forma. Il culo è musica. Il culo è potere. Non per caso, la formula che indica la fortuna è legata al culo e alla sua dimensione. Si dice di chi vince, di chi ha successo, di chi ha buona sorte: "ha avuto culo"; "ha un gran culo". E, ovviamente, il culo è il più universale obiettivo erotico. Lo documentano tutti i film di Tinto Brass. La ragione è semplice: il culo è maschile e femminile, in natura è il doppio dei singoli organi sessuali, ha il pubblico più vasto di amatori.
Vittorio Sgarbi, su Blitzquotidiano, 2014

Contrariamente a quanto afferma Nietzsche, non credo che lo stare seduti influenzi negativamente il flusso dei propri pensieri, sempre che, ovviamente, non si dia il caso di uno che sia solito riflettere con il sedere…
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Dopo secoli di filosofia e di elucubrazioni religiose, un bel culo, in fin dei conti, rimane ancora la risposta piú convincente all'eterna domanda sul senso della vita.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La stupidità è come il culo: di solito, si nota solo quella degli altri.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Dacché mondo è mondo di fronte a un bel di dietro non si guarda in faccia nessuno.
Mirco Stefanon, su Dr.Zap

Un bel culo non ti segue per tutta la vita. Dopo i trenta è meglio che la butti sull'intelligenza, se ce l'hai.
John Travolta, in Be Cool, 2005

Il tacco mette il culo là dove deve stare: su un piedistallo.
Veronica Webb (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un fondoschiena veramente ben fatto è l'unico legame tra Arte e Natura. 
Oscar Wilde (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È meglio il seno? È meglio il sedere? Perché discutere: in fondo le chiappe sono tette senza capezzoli.
Zuzzurro e Gaspare [1]

Non date mai via il culo a chi non lo sa apprezzare.
Anonimo

Quando prendi calci in culo, vuol dire che stai davanti a tutti.
Anonimo

Una famosa attrice infastidiva continuamente il grande regista Alfred Hitchcock sull'angolazione dalla quale riprenderla con la cinepresa. Ogni giorno insisteva perché la si inquadrasse dal suo lato migliore, finché Hitchcock sbottò: "Mia cara, è impossibile riprendere il tuo lato migliore perché ci stai sempre seduta sopra!".
Aneddoto

Dopo secoli di filosofia e di elucubrazioni religiose, un bel culo, in fin dei conti,
rimane ancora la risposta piú convincente all'eterna domanda sul senso della vita.
Giovanni Soriano - foto: "Chi mi ama mi segua" - Pubblicità jeans "Jesus"
Oliviero Toscani ed Emanuele Pirella, 1973
2. Ano / Retto
© Aforismario

Che cosa c'è che non va nel buco del culo, piccola? Tu ce l'hai il buco del culo e anch'io ce l'ho il buco del culo! Quando vai a comprare una bistecca di manzo, quel manzo aveva il buco del culo! Il mondo è pieno di buchi di culo! In un certo senso anche gli alberi hanno il buco del culo solo che non si vede, è coperto dalle foglie. Il tuo buco del culo, il mio buco del culo, al mondo ci sono miliardi di buchi di culo. Il presidente ha il buco del culo, il ragazzo del lavaggio macchine ha il buco del culo, il giudice e l'assassino hanno il buco del culo... Perfino Spilla Viola ha il buco del culo! Charles Bukowski, Post Office, 1971

Lo stomaco è come il buco del culo: rischia di diventare la parte trainante del cervello.
Aldo Busi, Sodomie in corpo 11, 1988

Celso, nel sesto libro, consiglia per le ragadi anali riposo e semicupi caldi. Poi con un paio di uova sode, ma di piccione, tolto il guscio, mentre si sta nel bagno caldo, si strofini dolcemente, ora con l'uno ora con l'altro, la parte malata. Dolcezza, per il nostro sventurato culo! Anus quoque multa taediique piena mala recipit...
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

I temi mitologici trovano spiegazione mediante l'interpretazione di sogni. Così, ad esempio, nella leggenda del Labirinto può essere ravvisata la rappresentazione di una nascita anale: i corridoi aggrovigliati sono l'intestino, il filo di Arianna il cordone ombelicale.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

Una triade di qualità che assai spesso ricorrono congiunte: amore dell'ordine, parsimonia e ostinazione; e dall'analisi di individui di questo tipo abbiamo dedotto che si foggiano tali qualità perché il loro erotismo anale è stato assorbito e utilizzato in modo diverso. Parliamo perciò di un "carattere anale", ove fiorisce questa singolare combinazione.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

Nell'anatomia esoterica dei borghesi l'ano è, dopo la bocca, la parte più importante del loro amatissimo corpo. I due orifizi corrispondenti sono l'uniche porte per le quali il borghese comunica col mondo esterno. Se l'ano non espelle il superfluo, la bocca non può esser nuovamente riempita e per conseguenza non può esser compiuta l'essenziale missione dell'uomo su questa terra.
Domenico Giuliotti e Giovanni Papini, Dizionario dell'omo salvatico, 1923

La Chiesa condanna l'uso del preservativo. Il condom a quanto pare è contro gli insegnamenti di Cristo. Anche se Cristo non ne ha mai parlato, se non per lamentarsi del fatto che si rompono facilmente durante il sesso anale. 
Daniele Luttazzi, su Micromega, 2006

Se dell'omosessualità ciò che inorridisce soprattutto l'homo normalis, poliziotto del sistema eterocapitalistico, è il prenderlo in culo, ciò dimostra che uno tra i nostri piaceri più deliziosi, il coito anale, ha in sé una notevole dirompenza rivoluzionaria.
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977 

Le scuse sono come i buchi del culo, tutti quanti ne hanno una.
Red O'Neill (John C. McGinley), in Platoon, 1986

Un dito in gola e uno nel retto fanno un buon diagnostico.
William Osler, Aequanimitas, 1904

Le sue idee sono come il buco del culo: ognuno ci ha il suo e gli fa schifo quello degli altri.
Giorgio Pasotti, in L'aria salata, 2006

Il seme di finocchio apre anche gli spiragli dell'ano.
Regole Sanitarie Salernitane, IX-X sec.

Proverbi sul Culo
  • A chi è troppo buono glielo mettono in culo.
  • A chi impresta il culo glielo riportano rotto.
  • A chi mi parla dietro gli rispondo col culo.
  • A culo avaro calzoni stretti.
  • Al tempo e al culo non si comanda.
  • Batti culino quando è tenerino; quando è più duro non si batte più culo.
  • Bocca grande e culo tondo del tegame non trova il fondo.
  • Chi ben s’inchina offre il culo.
  • Chi ha gran culo ha grandi brache.
  • Chi ha il cul dentro l’ortica molte volte gli formica.
  • Chi ha pepe in culo non sta mai fermo.
  • Chi ha sfortuna gli piove sul culo anche se è seduto.
  • Chi mette il culo alla finestra non si lamenti delle sassate.
  • Chi mi parla dietro parla col culo.
  • Chi parla dietro, parla al didietro.
  • Chi presta il culo non sa poi come sedersi.
  • Chi risparmia sulle brache alla fine mostra il culo.
  • Chi troppo s’abbassa porge il culo.
  • Chi troppo s’inchina si guardi il culo.
  • Chi vende il culo non trova sedia adatta.
  • Cocchieri, servitor, gente di corte se hanno il culo sano è una gran sorte.
  • Col culo degli altri ci si siede bene anche sui carboni ardenti.
  • Contro il culo e la corrente non c’è forza competente.
  • Culo basso presto sposa.
  • Culo che caca non c’è oro che lo paga.
  • Culo che siede molto pensa.
  • Culo e bocca non si tappano a nessuno.
  • Donna senza culo, alpino senza mulo.
  • È meglio mettere il culo al fuoco che stare a sentir la gente.
  • Finché ho culo, ho seggiola.
  • Guardati da volpe, lupo e tasso e dalle donne col culo basso.
  • Ha un culo che gli manca soltanto la parola.
  • Il culo e il tempo fanno sempre a modo loro.
  • Il culo è sempre il primo a sedersi.
  • Il culo non ha denti.
  • Il culo non ha padroni.
  • Il culo pigro si separa malvolentieri dal letto caldo.
  • La vita è una tempesta, ma prenderlo nel culo è un lampo.
  • Le brache degli altri rompono il culo.
  • Mal si netta il culo coi cenci sporchi.
  • Né per scherzo, né per burla intorno al culo non voglio nulla.
  • Non bisogna fare lo stronzo più grosso del culo.
  • Non c’è altro, disse quello che mostrava il culo.
  • Prima che il forte si chini il debole gli ha già offerto il culo.
  • Quando il culo canta il dottore si spaventa.
  • Quando il culo tuona la salute è buona.
  • Quando non puoi cacare t’accorgi a cosa serve il culo.
  • Quando ti hanno tagliato la testa puoi regalare anche il culo.
  • Quando uno ha da prenderlo in culo anche il vento gli alza la camicia.
  • Quello che passa per la gola passa anche per il culo.
  • Tromba di culo è sanità di corpo.
  • Tutto passa dal culo, meno il mattarello.
  • Un mestiere solo lo fa il culo.
Chi nasce puveriello e sfortunato ci piovono cazz* in culo pure se sta assettato!
Proverbio napoletano

Proverbi africani
  • La bocca contrae debiti, ma è il sedere che paga.
  • La scimmia che non vede il proprio sedere prende in giro le altre scimmie.
  • Quando il gatto è sazio dice che il sedere del topo puzza.
Quando la merda varrà oro, il culo dei poveri non apparterrà più a loro.
Detto portoghese (attribuito a Henri Miller - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  2. Battuta tratta da Gino e Michele con Paolo Borraccetti, Le cicale 2010, Kowalski, 2009
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Seno - VaginaCellulite

Nessun commento: