2016-04-28

Anticlericalismo - Frasi contro i Preti e il Clero

Raccolta di aforismi contro i preti e frasi anticlericali. L'anticlericalismo è l'avversione verso i rappresentanti del clero e la ferma opposizione nei confronti dell’ingerenza del potere ecclesiastico nella vita politica e sociale di un Paese. Tale atteggiamento non è necessariamente dettato da ateismo o irreligiosità, ma dall'esigenza che la laicità dello Stato sia sempre rispettata.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate al rapporto tra Stato e Chiesa, all'ateismo e al clero.
Nel mondo intero sarà possibile la fratellanza umana
ove sia liberato dai preti. (Giuseppe Garibaldi)
Anticlericalismo
© Aforismario

Con le budella dell'ultimo prete / stringeremo il collo all'ultimo re. 
Anonimo (attribuito a Denis Diderot e altri - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Quando arrivarono i missionari, gli africani avevano la terra e i missionari la Bibbia. Essi ci dissero di pregare a occhi chiusi. Quando li aprimmo, loro avevano la terra e noi la Bibbia.
Anonimo (fonte sconosciuta - attribuito a Jomo Kenyatta, Desmond Tutu e altri)

Che grande parte di vanità deve spronare la religiosità dei missionari. C’è qualcosa di melodrammatico nello sbarcare su qualche isola delle Figi, nel battezzare, pervertire e infine assassinare il fiducioso selvaggio, per prendergli la terra in nome dell’Altissimo.
Richard Birnie, Essays: Social, Moral And Political, 1879

I Papi hanno commesso troppe imbecillità per crederli infallibili.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

I preti ripetono continuamente che il loro regno non è di questo mondo, e si impadroniscono di tutto ciò che è a tiro. Il Papa è il capo di questa religione celeste ma si occupa soltanto di questa terra.
Napoleone Bonaparte, Aforismi e pensieri politici, morali e filosofici, XIX sec.

La religione e il clero sono state e forse resteranno, ancora per lungo tempo, tra i più importanti nemici del progresso e della libertà.
Khristo Botev, La bandiera, 1875

Tutti gli spirituali sono sorpassati, non vi è nessuna differenza tra maghi e preti, ci si rende altrettanto spregevoli a consultare gli uni quanto a rispettare gli altri.
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

Diffida del bue davanti, della mula dietro, del monaco da tutte le parti.
Miguel de Cervantes, Novelle esemplari, 1613

Don Ginepro, il prete di quand'ero bambino, che per evitare che ci toccassimo, ci toccava lui. Bontà divina.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Il prete in molti casi è un uomo molto presuntuoso, / nonostante l’apparenza di un sorriso zuccheroso, / crede di essere il depositario di una verità assoluta, / ad ogni tua obiezione, lui rigira la frittata!
Simone Cristicchi, Prete, 2005

Questa e non altra deve essere la vera religione, dal momento che tutti i papi che ho conosciuto erano dei perfetti imbecilli, i cardinali altrettanto, e dunque si vede proprio che chi governa veramente la Chiesa Cattolica e la fa stare in piedi, nonostante tante nullità, è Dio in persona.
Cristina di Svezia (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Di tutti i flagelli da cui è afflitto il genere umano la tirannia ecclesiastica è il peggiore.
Daniel Defoe, Il vero inglese, 1701

Se il prete non è un attore per natura, lo diviene ex professo. Ama la mise en scène, il ruolo e il travestimento, il camouflage: il suo carisma.
Karlheinz Deschner, Sopra di noi... niente, 1997

Il prete è l’assassino dell’anima poiché in tutti i tempi egli ha fomentato l’ignoranza, e perseguito la scienza.
Giuseppe Garibaldi, Proclama agli elettori, 1867

Nel mondo intero sarà possibile la fratellanza umana ove sia liberato dai preti.
ibidem

Il prete che insegna Dio è un mentitore, poiché nulla egli sa di Dio.
ibidem

Il fenomeno della insaziabile tendenza pretina al solo godimento dei beni materiali è cosa a tutti nota, mentre pur tutti sanno egualmente che per il resto del mondo, cioè per chi non è prete, essi predicano e millantano i beni spirituali d’una vita avvenire colla gloria del paradiso!
Giuseppe Garibaldi, Proclama agli elettori, 1867

È stato il prete che ha avuto il merito di educare gli italiani all'umiliazione ed al servilismo. Mentre lui si faceva baciare la pantofola dagli imperatori, chiedeva agli altri esercitassero l’umiltà cristiana.
Giuseppe Garibaldi, Clelia o Il governo dei preti, 1870

Dacché nella famiglia umana, vi furono uomini che svestirono le forme umane per farsi impostori, cioè preti, dacché vi furono preti nel mondo, vi furono torture. Volendo costoro mantenere tutti gli uomini nell'ignoranza, quando emergeva alcuno che avesse ricevuto da Dio tanta intelligenza da capire le loro menzogne, quell'intelligente era da questi demoni torturato.
Giuseppe Garibaldi, Clelia o Il governo dei preti, 1870

Il prete degrada Dio.
ibidem

Dacché la società umana ebbe impostori, sorsero preti, se già i primi non furono essi. Certo però i maggiori, i più astuti, i più fortunati impostori del genere umano furono sempre i preti.
Giuseppe Garibaldi, Clelia o Il governo dei preti, 1870

Il prete dura benché i ciechi soltanto non s’accorgono che egli è il primo a farsi beffe delle favole che spaccia.
ibidem

Dio, padre dell’umanità intiera, vuol tutti gli uomini fratelli e felici. I preti dividono gli uomini in cento sette diverse, che reciprocamente si maledicono.
Giuseppe Garibaldi, Clelia o Il governo dei preti, 1870

Se sorgesse una società del demonio, che combattesse despoti e preti, mi arruolerei nelle sue file.
Giuseppe Garibaldi, Memorie, 1872

Preti alla vanga!
Giuseppe Garibaldi (Slogan anticlericale coniato da lui stesso)

Non voglio accettare in nessun tempo il ministero odioso, disprezzevole e scellerato di un prete, che considero atroce nemico del genere umano e dell’Italia in particolare. 
Giuseppe Garibaldi, in articulo mortis, 1882

Solo in uno stato di pazzia o di ben crassa ignoranza, io credo possa un individuo raccomandarsi a un discendente di Torquemada.
Giuseppe Garibaldi, in articulo mortis, 1882

Tre cose desidero vedere innanzi alla mia morte, ma dubito, ancora che io vivessi molto, non ne vedere alcuna: uno vivere di republica bene ordinata nella città nostra, Italia liberata da tutti e’ barbari e liberato el mondo dalla tirannide di questi scelerati preti.
Francesco Guicciardini, Ricordi, 1512/30

La persecuzione di chi la pensa diversamente è soprattutto monopolio del clero.
Heinrich Heine, Impressioni di viaggio, 1826/31

Ogni prete o sciamano deve essere considerato colpevole fino a quando non viene dimostrata la sua innocenza. 
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

È difficile capire come un uomo che ha ricevuto da lassù il mandato di diffondere la lieta novella a tutta l’umanità possa essere seriamente interessato a fare una colletta per pagarsi lo stipendio: induce a sospettare che uno sciamano sia al livello morale di tutti gli altri truffatori.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Il potere dei preti dipende dalla superstizione e dalla credulità del popolo. Essi non hanno alcun interesse per la sua formazione superiore; più ignorante è, più docilmente li seguirà.
Claude-Adrien Helvétius (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nella religione, il primo scopo dei preti è quello di reprimere la curiosità degli uomini, impedire l'analisi di tutte quelle dottrine la cui assurdità è troppo evidente perché possa rimanere nascosta.
Claude-Adrien Helvétius (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I sacerdoti hanno un problema: i bambini non tengono la bocca chiusa.
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005 

La primavera ride e scoppia sotto le leggi, i divieti, i confessionali, i senati, vince e vincerà sempre; ma quanto sarebbero più splendidi i suoi frutti se un giorno si sentisse finalmente una voce riempire l'azzurro: il Papato è fuori, fuori d'Italia con l'ultimo dei Preti e l'ultimo dei Carabinieri!
Filippo Tommaso Marinetti, Democrazia futurista, 1919 

Bisogna sostituire all'attuale anticlericalismo retorico e quietista un anticlericalismo d'azione, violento e reciso per sgombrare l'Italia e Roma dal suo medioevo teocratico che potrà scegliere una terra adatta dove morire lentamente.
Filippo Tommaso Marinetti, Contro il Papato e la mentalità cattolica, serbatoi di ogni passatismo, 1919

Persino se si ha per l'onestà la più modesta pretesa, si deve oggi sapere che un teologo, un prete, un papa non soltanto errano, ma mentono in ogni frase che sia da essi proferita - ed essi non sono più liberi di mentire per «innocenza », per «ignoranza ». Anche il prete sa, come lo sanno tutti, che non esiste più alcun «Dio», alcun «peccatore», alcun «redentore», - che «libera volontà» e «ordinamento etico del mondo» sono menzogne - la serietà, il profondo autosuperamento dello spirito non permettono più a nessuno di non saper nulla al riguardo.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Fintantoché il prete sarà ancora ritenuto una specie superiore di uomo, questo negatore, calunniatore, avvelenatore per professione della vita, non ci sarà risposta alla domanda: che cos'è verità?
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Il prete conosce soltanto un unico grande pericolo: questo è la scienza − la sana nozione di causa ed effetto.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Viziosa è ogni specie di contronatura. La più viziosa specie d'uomo è il prete: egli insegna la contronatura. Contro il prete non si hanno ragioni, si ha il carcere.
ibidem

Chi mangia allo stesso tavolo con un prete sia messo al bando: con ciò egli si scomunica dalla retta società. Il prete è il nostro Ciandala – sia proscritto, affamato, cacciato in ogni specie di deserto.
Friedrich Nietzsche, L'Anticristo, 1888

Non solo in Matteo ma anche in Marco, Pietro si ribella all'idea che Gesù possa essere ucciso, e questi gli si rivolta contro inveendo: «Lungi da me, Satana! Tu mi sei di scandalo, perché non pensi secondo Dio, ma secondo gli uomini!» Un’altra bella investitura questa, non c’è che dire, in cui il primo papa viene paragonato al Diavolo direttamente dal Principale...
Piergiorgio Odifreddi, Perché non possiamo essere cristiani, 2007

Non accetto la parola di uno scapolo impostore che abita sulle rive del Tevere.
Ian Paisley (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se Cristo fosse morto impiccato avremmo la soddisfazione di vedere una forca sopra gli altari e al collo degli ecclesiastici.
Giovanni Papini, Schegge, 1913

Uno spartano domandò a un sacerdote che voleva confessarlo: "A chi devo confessare i miei peccati, a Dio o agli uomini?". "A Dio", rispose il prete. "Allora, ritirati, uomo".
Plutarco, Detti dei Lacedemoni, I-II-sec.

Abbandoniamo i preti e torniamo a Dio. Costruiamo la moralità su fondamenta sacre ed eterne; ispiriamo nell'uomo quel rispetto religioso per l'uomo, quel profondo senso del dovere, che è l'unica garanzia della felicità sociale; nutriamo in lui questo sentimento attraverso tutte le nostre istituzioni e facciamo sì che l'istruzione pubblica sia diretta verso questo fine.
Maximilien de Robespierre, XVIII sec.  (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il vero sacerdote dell'Essere supremo è la natura; il suo tempio, l'universo; il suo culto, la virtù; la sua festa, la gioia di molta gente, riunita sotto i suoi occhi per stringere i dolci vincoli della fratellanza universale e offrirgli l'omaggio di cuori sensibili e puri.
Maximilien de Robespierre, XVIII sec.  (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Soltanto in Italia il governo paga di tasca propria, cioè con i soldi dei cittadini, l'indottrinamento confessionale nella scuola pubblica. Soltanto in Italia l'opinione di un vescovo è considerata oggetto di discussione pubblica, materia di dibattito politico, espressione di un punto di vista collettivo e addirittura generale. 
Fabrizio Rondolino, L'Italia non esiste, 2011

Un clero celibe è un’idea particolarmente buona, perché tende a sopprimere ogni inclinazione ereditaria verso il fanatismo.
Carl Sagan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Questo è il lato più atroce dell'insegnamento morale quale è impartito dai papi e dal clero: che esso sviluppa i lati vili della natura umana, avvezzandola a non sentire le proprie responsabilità, ma a mettere le decisioni finali nelle mani di un sacerdozio, che non dà il consiglio dell'amico, ma dà l'assoluzione o la condanna del giudice.
Gaetano Salvemini, Lettera a Francesco Luigi Ferrari, 1930

Il clericale domanda la libertà per sé in nome del principio liberale, salvo a sopprimerla negli altri, non appena gli sia possibile, in nome del principio clericale.
Gaetano Salvemini, su Il Mondo, 1951

Il prete è un castrato mentale.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Laddove si dà ancora ascolto alla parola del prete, il meno che si possa dire è che ci si meritano le prediche di un prete.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Capisco che si creda in un dio e che ci si organizzi in una chiesa, ma che si vada in giro conciati a quel modo…
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Che un santone, un sacerdote o una qualsiasi specie di prete deliri – come spesso accade a questi tipi umani – non c’è da meravigliarsi: la follia, in fondo, fa parte dell’umanità. Ma quando si vedono masse sterminate dare credito a questi deliri e conferire autorevolezza a coloro che ne sono affetti, ci si rende drammaticamente conto di trovarsi rinchiusi in un enorme manicomio dal quale è praticamente impossibile evadere, perché i suoi confini coincidono con i confini della terra stessa.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

L’imbarazzante ipocrisia del clero cattolico è ben nota a chiunque ne abbia osservata, con un minimo di obiettività, la condotta. Tuttavia, il vero scandalo non sta nel fatto che un papa predichi stili di vita piú sobri, umiltà, attenzione agli ultimi della terra, ecc., standosene comodamente seduto su un trono dorato all'interno di una reggia tra le piú sfarzose al mondo; o nel fatto che un cardinale viaggi con autista in auto di lusso; e neppure nel fatto che un semplice prete aderisca in maniera acritica e incondizionata a una Chiesa che si è macchiata – e continua a macchiarsi – delle peggiori infamie di cui gli umani sono capaci. No, il vero scandalo – Vangelo alla mano – non sta in questi come in altri comportamenti simili, ma nel fatto che i diretti interessati – con gregge al seguito – in tutto ciò non trovino nulla di scandaloso.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Papi, cardinali, vescovi, arcivescovi: tutta gente casta e chiesa.
ibidem

Non v’è demagogo che possa eguagliare il politico o il prete – questi arruffapopoli per eccellenza – in quella degradante specialità oratoria che è l’intorto delle masse. E una società che fa affidamento soprattutto su queste due figure è una società perduta.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Secondo un’elementare legge della psicologia umana, non è possibile reprimere troppo a lungo una pulsione senza che questa, per una via o per un’altra, a un certo punto non reclami i propri diritti. Ciò si osserva in modo evidente presso gli appartenenti al clero cattolico, i quali, obbligati al celibato e severamente indirizzati alla castità, nel migliore dei casi, si abbandonano a un irrefrenabile e frustrante onanismo, nel peggiore, diventano facile preda di gravi perversioni sessuali. Molti, poi, con l’età inacidiscono, trasformandosi in viscidi e astiosi moralisti. Grazie al cielo (questo è proprio il caso di dirlo) non tutti fanno questa fine, perché anche ai preti, come alle care sorelle, non mancano occasioni d’incontri intimi – eterosessuali o omosessuali – grazie ai quali, in segreto e in barba alle rigide norme ecclesiastiche, possono trovare salvezza, attenendosi, cosí, a quello che è il primo vero comandamento del buon sacerdote: dare alla natura quel che è della natura e a dio quel che è di dio.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Come vuoi che, su cose invisibili, si creda a uomini che vediamo così male, o così ingenuamente istruiti su quelle visibili?
Paul Valéry, Quaderni, 1894-1945 (postumi 1957-61) 

La religione rientra in un accordo privato fra chi la pratica e la creatura extraterrestre da lui deputata a governare il suo destino. È inammissibile che essa s'imponga sotto le parvenze di un'istituzione ecclesiastica o statale, di fronte alla quale ci si deve inchinare. 
Raoul Vaneigem, Niente è sacro, tutto si può dire, 2003

La falsità del prete si rivela soprattutto nella voce impostata. 
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003 

Bisogna avere una religione, ma non credere ai preti; così come bisogna avere delle regole di vita, ma non credere ai medici.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Se si smettesse di versare denaro ai preti si potrebbe distruggere l'intera organizzazione in un paio d'anni. Questo è il rimedio più sicuro.
Joseph Wheless, Forgery in Christianity, 1930

Proverbi Anticlericali
  • Preti, frati e passeri dove li trovi ammazzali.
  • Preti, monaci e cani tieni un bastone nelle mani.
  • Preti e frati di carità son privi: sotterrano i morti e fregano i vivi.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Laicismo e Laicità dello Stato - Preti e Sacerdoti - Ateismo

Nessun commento: