2016-04-19

Malinconia - Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta degli aforismi più struggenti e delle frasi più suggestive sulla malinconia e sulle persone malinconiche. La "malinconia" (dal greco melancholía, composto di mélas (nero) e cholé (bile), dunque "bile nera"), costituiva uno dei quattro umori (umor nero) dalle cui combinazioni, secondo l'antica medicina greca, dipendevano la salute o la malattia. Seguendo quest'accezione, il termine malinconia (o melanconia) è stato usato in psicopatologia come sinonimo di depressione. Secondo un'altra accezione, specie per influsso romantico, la malinconia può essere definita come uno stato d'animo caratterizzato da mestizia vaga e rassegnata, da una sorta di tristezza piena di dolcezza e abbandono.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate alla nostalgia, alla tristezza e alla depressione.
Se in terra c'è un inferno, si trova certamente nel cuore di un uomo melanconico.
Robert Burton - foto: Malinconia, Domenico Fetti, ca. 1618
Malinconia
© Aforismario

Tristezza e malinconia sono gli interpreti più eloquenti dell'amore.
Honoré de Balzac, La moglie di trent'anni, 1834

La malinconia è l'autunno del dolore.
Anne Barratin, De vous à moi, 1892

Il ricordo ha bisogno della malinconia per avere tutto il suo profumo.
Anne Barratin, Pensieri, 1920 (postumo)

È uno strano destino quello della malinconia. Prende anche se hai tutto. Il viso non mostra segni di sofferenza: è meglio una febbre che costringe a rimanere a letto malati. Se sei triste e stai soffrendo, dentro, nessuno capisce, nessuno ti crede; tutti pensano che sia un posa, uno strano modo di mettersi in mostra.
Romano Battaglia, Il fiume della vita, 1999

La malinconia è come un vento che spira dalla parte del freddo. Devi aspettare che passi, che si allontani da te. Non imitare i grandi alberi che, quasi per orgoglio, non vogliono piegarsi al vento e prima o poi crollano. Comportati come le canne che vedi al limite del campo. Si agitano, si abbassano, ma poi tornano come prima. La malinconia è come un vento fra le canne.
Romano Battaglia, Incanto, 2008

Tutti sanno che un clown dev'essere malinconico per essere un buon clown, ma che per lui la malinconia sia una faccenda seria da morire, fin lì non arrivano.
Heinrich Böll, Opinioni di un clown, 1963

Se in terra c'è un inferno, si trova certamente nel cuore di un uomo melanconico.
Robert Burton, Anatomia della malinconia, 1621

Io sono stato non poco tormentato da questa malattia; devo dire la mia Signora Malinconia, la mia Egeria o il mio malus genius?
Robert Burton, Anatomia della malinconia, 1621

La melanconia è la tristezza diventata leggera.
Italo Calvino, La leggerezza, Lezioni americane, 1988 (postumo)

Malinconia: tristezza che diventa leggera.
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

La malinconia non è fatta né per le bestie né per gli uomini: ma se questi vi si abbandonano disperatamente, diventano bestie.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

C'è una malinconia che è propria della grandezza d'animo.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Il moto è la migliore cura della malinconia.
Bruce Chatwin, Anatomia dell'irrequietezza, 1996

Con quale sollievo colui che trepida per la sua malinconia, che teme di guarirne, constata che i suoi timori sono malfondati, che essa è incurabile!
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

In un mondo senza malinconia gli usignoli si metterebbero a ruttare.
ibidem

Grazie alla malinconia − questo alpinismo dei pigri − scaliamo dal nostro letto tutte le cime e sogniamo al di sopra di tutti i precipizi.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Se la fede, la politica o la bestialità intaccano la disperazione, niente agisce sulla malinconia: essa potrebbe scomparire soltanto col nostro sangue.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

«Non lasciarti mai invadere dalla melanconia, essa impedisce ogni bene», è detto nel sermone di Tauler sul « buon impiego della giornata». Che pessimo uso avrò fatto, di ogni mio giorno!
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Quando giungiamo agli estremi della malinconia, tutto ciò che la alimenta, che le offre un sovrappiù di materia, la innalza a un livello in cui non possiamo più seguirla, e la rende troppo grande, troppo smisurata: c'è da stupirsi se arriviamo al punto di non considerarla più nostra?
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La malinconia è una sorta di noia raffinata, la sensazione di non appartenere al mondo.
Emil Cioran, Un apolide metafisico, 1995

La felicità non è un rimedio alla malinconia, anzi l'aggrava, perché questa si nutre con la stessa avidità dei nostri piaceri e dei nostri dolori. Tutto le sta bene, a nostre spese.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

La malinconia è il languido desiderio di insolubile.
ibidem

La malinconia è un sentimento umano fondamentale, compagna di strada nell'essere in solitudine.
Paolo Crepet, Perché siamo infelici, 2010

La malinconia di chi si rassegna alla necessità è diversa dalla tranquillità di coloro che si rassegnano alla rassegnazione.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Nelle mie ore di malinconia - di sera - passeggio solo per le vie affollate. E penso con invidia alle molte coppie che incontro, fors'anche esse infelici, ma almeno infelici in compagnia, ché la infelicità sopportata con una amata persona diventa felicità.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Il chiaro di luna della malinconia feconda i pensieri.
ibidem

Tutti possono essere tristi; ma la malinconia resta l'appannaggio delle anime superiori.
Fagus (Georges-Eugène Faillet), Aforismi, 1908

La malinconia non è altro che un ricordo inconsapevole.
Gustave Flaubert, Pensieri, 1915 (postumo)

Metti un periodo buio lì senza amore / in cerca di una notte fatta per bere / e fai di tutta la tua vita un bicchiere / e aspetti, un'alba che ti porti a dormire. / Ed è malinconia, / ti segue per la via, / ti lascia dopo un'ora, / ma tu sai che torna ancora.
Riccardo Fogli, Malinconia, 1981

Metti che il mondo per un mese o un istante / di te si scordi quasi completamente, / le sere che a casa, solo da cane / mangi qualcosa tanto per non morire. / Ed è malinconia / di tutti, un po' anche mia / è l'unica che aspetta quando il tempo va di fretta.
Riccardo Fogli, Malinconia, 1981

Tutti i cambiamenti, anche i più desiderati, hanno la loro malinconia.
Anatole France, Il delitto di Sylvestre Bonnard, 1881

La malinconia è fatta di sogni che devono restare tali.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La malinconia è fatta di sogni che devono restare tali.
ibidem

Malinconia è crogiolarsi nella propria tristezza.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La malinconia è fatta di ricordi; la tristezza, di rimpianti; l'angoscia, di rimorsi.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La malinconia ci fa ritrovare i nostri sentimenti; l'infelicità, i nostri valori.
ibidem

Si dice che i vecchi sono stanchi e aspettano quel momento. Io credo che non si è stanchi mai di vivere, forse la stanchezza proviene solo da una sterminata malinconia.
Luca Goldoni, Dipende, 1980

Il lato diabolico della malinconia è quello non solo di far ammalare le sue vittime, ma anche di renderle presuntuose e miopi, addirittura quasi superbe. Si crede di essere come Atlante che da solo deve reggere sulle proprie spalle tutti i dolori e gli enigmi del mondo, come se mille altri non sopportassero gli stessi dolori e non vagassero nello stesso labirinto.
Hermann Hesse (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La malinconia è la felicità di essere triste.
Victor Hugo, I lavoratori del mare, 1866

La malinconia non è che la sventura della gente felice.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

La mia malinconia è l'amante più fedele che abbia mai conosciuto.
Søren Kierkegaard, Aut-Aut, 1843

Oltre i numerosi amici, coi quali del resto sono in rapporti piuttosto molto esteriori, io ho ancora un confidente intimo, uno solo: la mia malinconia.
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 (postumo 1909/49)

Non c'è nulla che avvicini le persone più in fretta di una triste e malinconica comprensione.
Milan Kundera, Lo scherzo, 1967

I giovani assai comunemente credono rendersi amabili, fingendosi malinconici. E forse, quando è finta, la malinconia per breve spazio può piacere, massime alle donne. Ma vera, è fuggita da tutto il genere umano; e al lungo andare non piace e non è fortunata nel commercio degli uomini se non l’allegria: perché finalmente, contro a quello che si pensano i giovani, il mondo, e non ha il torto, ama non di piangere, ma di ridere.
Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

I migliori momenti dell’amore sono quelli di una quieta e dolce malinconia dove tu piangi e non sai di che, e quasi ti rassegni riposatamente a una sventura e non sai quale.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La malinconia, il sentimentale moderno ec. perciò appunto sono così dolci, perchè immergono l’anima in un abisso di pensieri indeterminati de’ quali non sa vedere il fondo né i contorni.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Quelle rare volte ch’io ho incontrato qualche piccola fortuna, o motivo di allegrezza, in luogo di mostrarla al di fuori, io mi dava naturalmente alla malinconia, quanto all'esterno, sebbene l’interno fosse contento. Ma quel contento placido e riposto, io temeva di turbarlo, alterarlo, guastarlo, e perderlo col dargli vento. E dava il mio contento in custodia alla malinconia.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La malinconia nasce quando non si può volere, cioè tendere a una meta, perché non si sa e non si vuol sapere ciò che si vuole.
Claudio Magris, Itaca e oltre, 1982.

Immagino che vi sia determinazione, consenso e compiacimento a crogiolarsi nella malinconia.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

C’è qualche ombra di squisitezza e delicatezza che ci ride e che ci lusinga nel grembo stesso della malinconia. Non vi sono forse dei temperamenti che ne fanno il proprio alimento?
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/88

La malinconia è la versione romantica della tristezza.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Esiste anche una serenità malinconica (tutt'altro che disprezzabile).
ibidem

La malinconia procede verso un futuro più lontano di quello sempre intravisto dalla speranza.
Roberto Morpurgo, Pregiudizi della libertà, 2006

Scrupoli e malinconia, fuori di casa mia
Filippo Neri (attribuito - cfr. Proverbi)

Credo che la melanconia sia un problema musicale: una dissonanza, un ritmo alterato. Mentre fuori tutto accade con un vertiginoso ritmo da cascata, dentro c’è una lentezza esausta da goccia d’acqua che cade di tanto in tanto. Ecco perché quel fuori contemplato dal dentro melanconico risulta assurdo e irreale e costituisce “la farsa che tutti dobbiamo rappresentare”. Ma per un istante – grazie a una musica selvaggia, o a qualche droga, o all'atto sessuale nella sua massima violenza – il ritmo lentissimo del melanconico non solo riesce ad accordarsi con quello del mondo esterno, ma lo supera con un eccesso indicibilmente gioioso; e l’io vibra animato da energie deliranti.
Alejandra Pizarnik, La contessa sanguinaria, 1971

Un velo spasmodico di malinconia sarà sempre inseparabile dalla perfezione della bellezza.
Edgar Allan Poe, L'appuntamento, 1834

Ogni genere di bellezza, nel suo supremo conseguimento, invariabilmente muove alle lacrime l'anima sensibile. La malinconia è perciò, di tutti i toni poetici, il più legittimo.
Edgar Allan Poe, Filosofia della composizione, 1846

Il ragno invisibile della malinconia stende sempre la sua ragnatela grigia sui luoghi in cui fummo felici e da cui la felicità è fuggita.
Bolesław Prus, La bambola, 1890

Il livello più oscuro e insondabile della natura umana è la malinconia, ecco ciò che unisce l’uomo alla natura, poiché anche in essa il livello più profondo è malinconico.
Friedrich Schelling, XVIII-XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il tanto spesso notato umor cupo degli spiriti altamente dotati ha il suo simbolo nel Monte Bianco, la cui cima è per lo più coperta di nuvole. Ma quando a volte, specialmente di prima mattina, il velo di nuvole si lacera e la montagna, arrossata dal sole, guarda dalla sua altezza vertiginosa al di sopra delle nubi, allora è una vista che tocca tutti nel profondo del cuore. Così anche il genio, per lo più malinconico, mostra talvolta la particolare serenità già sopra descritta e a lui solo possibile, che scaturisce dalla perfetta oggettività dello spirito e che si posa sulla sua alta fronte come un raggio di luce: in tristitia hilaris, in hilaritate tristis.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

In complesso la malinconia che va unita al genio si fonda su ciò, che la volontà di vivere, quanto più si trova illuminata da un intelletto chiaro, tanto più distintamente percepisce la miseria del suo stato.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

È un errore degli stoici quando essi dicono che solo il saggio è felice. Piuttosto, solo il saggio sa che sulla terra non si può essere affatto felici, che la vita è solo un morire sempre ritardato, un'illusione, ecc. Ma con questa conoscenza della natura della vita il saggio non potrà mai né molto rallegrarsi né molto affliggersi per gli eventi della vita e perverrà così all'autentica indifferenza stoica. Per questo il vero saggio avrà sempre, invece, una silenziosa e mite malinconia, che è inseparabile dalla scomparsa delle illusioni abituali riguardo alla vita.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Da dove viene all'uomo la più duratura fra le gioie del suo cuore, la voluttà della malinconia, l’incanto pieno di segreti che lo abbevera dei suoi dolori e fa sì che egli continui, cosciente della propria rovina, ad amarsi?
Étienne Pivert de Senancour, Obermann, 1804

Meglio lasciarsi annegare nel mare nero della malinconia che annaspare tra le onde di una falsa felicità.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Consolazione per malinconici: le persone serene non conoscono la grande felicità.
ibidem

Di lui si diceva fosse un tipo malincronico.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Un desiderio di desideri: la malinconia.
Lev Tolstoj, Anna Karenina, 1887

La malinconia che segue la felicità, è come l'ombra che accompagna il sole e ne mette in evidenza il fascino.
Jean-Napoléon Vernier, Favole, pensieri e poesie, 1865

Tutti gli uomini che furono eccezionali in filosofia, in politica, in poesia o nelle arti erano [...] manifestamente malinconici.
Anonimo, Problema XXX (attribuito ad Aristotele e Teofrasto)
La melanconia è la tristezza diventata leggera. (Italo Calvino)
Bibbia
Scaccia la malinconia dal tuo cuore, allontana dal tuo corpo il dolore, perché la giovinezza e i capelli neri sono un soffio.
Ecclesiaste, Antico Testamento, sec. IV-III a.e.c.

Distrai la tua anima, consola il tuo cuore, tieni lontana la malinconia. La malinconia ha rovinato molti, da essa non si ricava nulla di buono.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Proverbi sulla Malinconia
  • Caccia via malinconia: quel che ha da esser convien che sia.
  • Malinconia è quasi malattia.
  • Malinconia non paga debiti.
  • Né di tempo, né di signoria non ti dar malinconia.
  • Scrupoli e malinconia lontan da casa mia.
  • Vale più un’ora d’allegria che cento di malinconia.
Note
  1. Citazione tratta da: Georges Minois, Storia del mal di vivere. Dalla malinconia alla depressione. Traduzione di Manuela Carbone © 2005 Edizioni Dedalo.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Nostalgia - Tristezza

Nessun commento: