2016-04-27

Mare - 120 Bellissime frasi e citazioni marine

Raccolta degli aforismi più profondi, delle frasi più belle e dei proverbi più diffusi sul mare e sull'Oceano, cioè l'enorme massa d'acqua salata che circonda i continenti e le isole, e che ricopre circa il 70% della superficie terrestre. In particolare, sono detti oceani i vasti spazi marini delimitati dai continenti (per esempio: Oceano Atlantico, Pacifico, Indiano); mentre gli spazi di minore estensione costituiscono i mari e i golfi (per esempio: Mar Mediterraneo, Mar Baltico, Golfo del Bengala, ecc.). Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate alle onde e alla spiaggia.
Il mare non è mai stato amico dell'uomo.
Tutt'al più è stato complice della sua irrequietezza. (Joseph Conrad)
1. Mare
© Aforismario

Il mare è un amico dalle mille facce, mai monotono, mai ripetitivo, mai uguale.
Susanna Agnelli, Addio, addio mio ultimo amore, 1985

Inutile cercare tra gli uomini: di bello e profondo c'è solo il mare.
Mirko Badiale (Aforismi inediti su Aforismario)

C’è il mare, d’accordo, ma il mare è poi sempre quello, sempre uguale, mare fino all'orizzonte, se va bene ci passa una nave, non è che sia poi la fine del mondo.
Alessandro Baricco, Oceano mare, 1993

Il mare incanta, il mare uccide, commuove, spaventa, fa anche ridere, alle volte, sparisce, ogni tanto, si traveste da lago, oppure costruisce tempeste, divora navi, regala ricchezze, non dà risposte, è saggio, è dolce, è potente, è imprevedibile. Ma soprattutto: il mare chiama.
Alessandro Baricco, Oceano mare, 1993

Il mare è senza strade, il mare è senza spiegazioni. 
ibidem

Il mare [...] non fa altro, in fondo, che questo: chiamare. Non smette mai, ti entra dentro, ce l’hai addosso, è te che vuole. Puoi anche far finta di niente, ma non serve. Continuerà a chiamarti. Questo mare che vedi e tutti gli altri che non vedrai, ma che ci saranno, sempre, in agguato, pazienti, un passo oltre la tua vita. Instancabilmente, li sentirai chiamare. Succede in questo purgatorio di sabbia. Succederebbe in qualsiasi paradiso, e in qualsiasi inferno. Senza spiegare nulla, senza dirti dove, ci sarà sempre un mare, che ti chiamerà.
Alessandro Baricco, Oceano mare, 1993

Se lo guardi non te ne accorgi: di quanto rumore faccia. Ma nel buio... Tutto quell'infinito diventa solo fragore, muro di suono, urlo assillante e cieco. Non lo spegni, il mare, quando brucia nella notte.
Alessandro Baricco, Oceano mare, 1993

Dove inizia la fine del mare? O addirittura: cosa diciamo quando diciamo: mare? Diciamo l’immenso mostro capace di divorarsi qualsiasi cosa, o quell'onda che ci schiuma intorno ai piedi? L’acqua che puoi tenere nel cavo della mano o l’abisso che nessuno può vedere? Diciamo tutto in una parola sola o in un sola parola tutto nascondiamo?
Alessandro Baricco, Oceano mare, 1993

Il mare è insieme padre e figlio, desiderio di ritornare in lui. Il mare è l'origine della vita, la gioia, la completezza. Il mare ha lunghe braccia protettive che ti possono ricevere sempre. Il mare è un fratello che dà molto senza ricevere niente.
Romano Battaglia, Storia di Settembre, 1991

Il mare spesso parla con parole lontane, dice cose che nessuno sa. Soltanto quelli che conoscono l'amore possono apprendere la lezione dalle onde, che hanno il movimento del cuore.
Romano Battaglia, Una rosa dal mare, 1994

A distanza di migliaia di secoli il mare è ancora lì a testimoniare una verità il cui significato spesso ci sfugge. Nessuna conoscenza, nessuna sensazione, nessuna esperienza è superiore a quella del mare.
Romano Battaglia, Fra le braccia del vento, 2012

Il mare è come la nostra anima. Ci insegna continuamente qualcosa con il suo agitarsi o con i suoi momenti di calma assoluta. La sua è l’eterna voce dell’infinito e il tempo, i millenni, non hanno cambiato nulla della sua vita di mare: le stesse onde, le stesse maree, le stesse tempeste. Tutto come all'alba della creazione, quando la luna illuminava un mondo semideserto.
Romano Battaglia, Fra le braccia del vento, 2012

Uomo libero, tu amerai sempre il mare! / È il tuo specchio il mare! Contempli la tua anima / nell'infinito svolgersi della sua onda / e non è meno amaro l’abisso del tuo spirito.
Charles Baudelaire, L’uomo e il mare, I fiori del male, 1857/61

Perché lo spettacolo del mare è così infinitamente e così eternamente gradevole? Perché il mare offre contemporaneamente l’idea dell’immensità e del movimento. Sei o sette leghe rappresentano per l’uomo la ragione dell’infinito. Ecco un infinito diminutivo. Che importa, se è sufficiente a suggerire l’idea dell’infinito totale? Dodici o quattordici leghe di liquido in movimento bastano per dare la più alta idea di bellezza che sia offerta all'uomo sul suo abitacolo transitorio.
Charles Baudelaire, Il mio cuore messo a nudo, 1859/66 (postumo 1887/1908)

Conosco una cura per tutto: l'acqua salata [...] in un modo o in un altro. Il sudore, le lacrime o il mare.
Karen Blixen (Isak Dinesen), Sette storie gotiche, 1934

Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare.
[El mar es un antiguo lenguaje que ya no alcanzo a descifrar].
Jorge Luis Borges, Luna di fronte, 1925

Soltanto la musica è all'altezza del mare.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Mare, mare, mare / ma sai che ognuno ci ha il suo mare dentro al cuore sì / e che ogni tanto gli fa sentire l'onda / mare, mare, mare / ma sai che ognuno ci ha i suoi sogni da inseguire sì / per stare a galla e non affondare.
Luca Carboni, Mare mare, 1992

Al mare si sta fermi; movenze del gabbiano che affronta il vento. Vita sospesa.
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

Il mare. Oh, quando uno è nato in riva al mare come me, come fa senza il mare? Quelli che son nati in riva al mare ci manca un lato. Hanno il didietro, i due difianchi e il davanti niente. Ti manca il davanti. E hai la testa aperta. Il mare.
Paolo Cevoli, La Penultima Cena, 2011

Il ricordo del mare durante le notti insonni ci offrono, più dell’organo o della disperazione, l’immagine dell’immensità.
Emil Cioran, Il crepuscolo dei pensieri, 1940

Il Mediterraneo è il mare più calmo, il più onesto e il meno mistico. S’interpone – con la sua assenza di onde – tra l’uomo e l’Assoluto.
Emil Cioran, Il crepuscolo dei pensieri, 1940

Di fronte al mare, rimuginavo onte antiche e recenti. Il ridicolo di occuparsi di sé quando si ha sotto gli occhi il più vasto degli spettacoli, non mi sfuggì. Perciò ho cambiato in fretta tema.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

La vera pace di Dio comincia in qualunque punto a mille miglia dalla terra più vicina
Joseph Conrad, Il negro del «Narciso», 1897

Il mare non è mai stato amico dell'uomo. Tutt'al più è stato complice della sua irrequietezza.
[The sea has never been friendly to man. At most it has been the accomplice of human restlessness].
Joseph Conrad, Lo specchio del mare, 1906

Dopo l'istante magico in cui i miei occhi si sono aperti nel mare, non mi è stato più possibile vedere, pensare, vivere come prima.
Jacques-Yves Cousteau (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

«Cosa ne pensi del mare inquinato pieno di chiazze di catrame?» «Ma il mare è così perché non l’hanno ancora finito. Quando l’avranno asfaltato tutto si potrà andare a Cagliari direttamente in macchina.»
Bruno D’Alfonso [1]

Ciò che conta di fronte alla libertà del mare non è avere una nave, ma un posto dove andare, un porto, un sogno, che valga tutta quell'acqua da attraversare.
Alessandro D'Avenia, Bianca come il latte, rossa come il sangue, 2010

Sul mare non è come a scuola, non ci stanno professori. Ci sta il mare e ci stai tu. E il mare non insegna, il mare fa, con la maniera sua.
Erri De Luca, I pesci non chiudono gli occhi, 2011

Io amo come il mare ama la riva: dolcemente e furiosamente!
Federico De Roberto, Documenti umani, 1888

Tutti ar mare tutti ar mare / a mostra' le chiappe chiare / co' li pesci in mezzo all'onne / noi s'annamo a diverti'.
Gabriella Ferri, Tutti ar mare, 1973

Mare. Non ha fondo. Immagine dell'infinito. Fa venire grandi pensieri. In riva al mare bisogna sempre avere un cannocchiale. Quando lo si guarda, dire sempre: "Quanta acqua!". 
Gustave Flaubert, Dizionario dei luoghi comuni, 1913 (postumo)

I mari sono la prova tangibile che Dio ha pianto della sua creazione.
Paul Fort (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Anche noi, come l'acqua che scorre, siamo viandanti in cerca di un mare.
Juan Baladàn Gadea, Di solitudine e amore, 1998.

Spesso alzo la testa e guardo mio fratello, l'Oceano, con amicizia: esso raggiunge l'infinito, ma so che anche lui cozza dappertutto contro i propri limiti; ed ecco il perché, senza dubbio, di questo tumulto, di questo fracasso. 
Romain Gary, La promessa dell'alba, 1960

Dio disse: "Le acque che sono sotto il cielo, si raccolgano in un solo luogo e appaia l'asciutto". E così avvenne. Dio chiamò l'asciutto terra e la massa delle acque mare. E Dio vide che era cosa buona.
Genesi, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.

Una volta parlai del mare a un ruscello, e il ruscello pensò che io fossi un immaginoso fanfarone; E una volta parlai al mare di un ruscello, e il mare pensò che io fossi soltanto uno sprezzante diffamatore.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Dev'esserci qualcosa di stranamente sacro nel sale. Lo ritroviamo nelle nostre lacrime e nel mare.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Ho scoperto il segreto del mare meditando su una goccia di rugiada.
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

I pescatori sanno che il mare è pericoloso e le tempeste terribili, ma non hanno mai considerato quei pericoli ragioni sufficienti per rimanere a terra.
Vincent van Gogh (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il mare suscita soltanto tristezza: a guardarlo vien voglia di piangere. Il cuore è preso dallo sgomento dinanzi alla sterminata distesa di acque e non c'è dove posare lo sguardo, affaticato dall'uniformità di quello spettacolo senza fine.
Ivan Gončarov, Oblomov, 1859

Il più bello dei mari / è quello che non navigammo.
Nazim Hikmet, Lettere dal carcere a Munevvér, 1942

Ed ecco ce ne andiamo come siamo venuti / arrivederci fratello mare / mi porto un po' della tua ghiaia / un po' del tuo sale azzurro / un po' della tua infinità / e un pochino della tua luce / e della tua infelicità. 
Nazim Hikmet, Arrivederci fratello mare, Varna, 1951

C'è uno spettacolo più grandioso del mare, ed è il cielo, c'è uno spettacolo più grandioso del cielo, ed è l'interno di un'anima. 
Victor Hugo, I miserabili, 1862
Hai presente quando la sabbia scotta, ma tu te ne freghi perché tanto sai
che stai correndo verso il mare? Ecco, bisognerebbe vivere così.
Quando non si ha niente, avere il mare – il Mediterraneo – è molto. Come un tozzo di pane per chi ha fame.
Jean-Claude Izzo, Chourmo, 1996

Di fronte al mare la felicità è un'idea semplice. 
Jean-Claude Izzo, Chourmo, 1996

Quando gli uomini giungono a essere soddisfatti della vita di mare, non sono adatti a vivere in terra ferma.
Samuel Johnson, in James Boswell, Vita di Samuel Johnson, 1791 (postumo)

Gli uomini avvezzi al timore della tempesta, alla speranza della calma, a tutti i grandi moti occasionati da lunghe e perigliose navigazioni non assaporano più il riposo e la terra, reclamando incessantemente il mare e i suoi scogli, il temporale e i suoi spaventi.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Anche se percorri la terra tutta intera, non imparerai mai tante cose quante ne imparerai dal mare. Non troverai mai pace se non sul mare, che da parte sua non ha mai pace. 
Pär Lagerkvist, Pellegrino sul mare, 1962

Non v'è nulla di così disperatamente monotono come il mare, e non mi meraviglio più della crudeltà dei pirati.
James Russell Lowell, Viaggi nell'angolo del caminetto, 1864

Dalla terra con occhi sognanti guardiamo il mare e quando siamo in mare guardiamo la terra come in sogno.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Non si commetta al mar chi teme il vento.
Pietro Metastasio, Siroe, 1726

Il mare: una tale quantità d'acqua rasenta il ridicolo.
Henry Monnier (attribuito al suo personaggio Monsieur Prudhomme, 1830/60)

Ah, io non chiederei d'essere un gabbiano, né un delfino; mi accontenterei d'essere uno scòrfano, ch'è il pesce più brutto del mare, pur di ritrovarmi laggiù, a scherzare in quell'acqua.
Elsa Morante, L'isola di Arturo, 1957

Sii come il mare che rifrangendosi sugli scogli / torna a ricomporsi e a riprovarci ancora / ad abbattere quella infrangibile barriera / mai stanco di cimentarsi.
Jim Morrison (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dio è come il mare: sorregge chi gli si abbandona.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)

Ci si deve liberare della speranza che il mare possa mai riposare. Dobbiamo imparare a navigare in venti forti. 
Aristotele Onassis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Secondo alcune leggende, il mare è la dimora di tutto ciò che abbiamo perduto, di quello che non abbiamo avuto, dei desideri infranti, dei dolori, delle lacrime che abbiamo versato.
Osho, Discorsi, 1953/90

Il mare è un nemico che gli uomini si sforzano di amare.
Giovanni Papini, La spia del mondo, 1955 

Il minimo movimento interessa tutta la natura: il mare intero cambia per una pietra.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Quale mondo giaccia di là di questo mare non so, ma ogni mare ha l'altra riva, e arriverò.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Vivere in un ambiente è bello quando l'anima è altrove. In città quando si sogna la campagna, in campagna quando si sogna la città. Dappertutto quando si sogna il mare.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Il mare è fatto così. Puoi essere il miglior marinaio del mondo, ma arriva lui e ti liquida. L'unica consolazione è comportarti al meglio.
Arturo Pérez-Reverte, La carta sferica, 2000

Degna di fiducia è la terra, infido il mare.
Pittaco, Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Il mare unisce i paesi che separa.
Alexander Pope, La foresta di Windsor, 1713

A noi che siamo gente di pianura / navigatori esperti di città / il mare ci fa sempre un po' paura / per quell'idea di troppa libertà / eppure abbiamo il sale nei capelli / del mare abbiamo le profondità.
Raf, Giancarlo Bigazzi e Umberto Tozzi, Gente di mare, 1987

Mi piace molto il mare, guarda come è violento... A me piacciono molto le situazioni al limite, non amo la calma piatta, la tranquillità... il mare è in sintonia col mio carattere.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Il mare d'inverno / è un concetto che il pensiero non considera / è poco moderno, / è qualcosa che nessuno mai desidera.
Enrico Ruggeri (Luigi Schiavone, Loredana Berté), Il mare d'inverno, 1983

Mare mare, qui non viene mai nessuno a trascinarmi via. / Mare mare, qui non viene mai nessuno a farci compagnia / Mare mare, non ti posso guardare così perché / questo vento agita anche me.
Enrico Ruggeri (Luigi Schiavone, Loredana Berté), Il mare d'inverno, 1983

Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito.
Antoine de Saint-Exupéry, Cittadella, 1948 (postumo)

Il marinaio è felice in mezzo al mare perché sa che al di là dell’orizzonte c’è la città.
Luigi Snozzi, in Pierre-Alain Croset, Luigi Snozzi, Progetti e architetture 1957-1984, 1984

Lo spettacolo del mare fa sempre una profonda impressione. Esso è l'immagine di quell'infinito che attira senza posa il pensiero, e nel quale senza posa il pensiero va a perdersi.
Madame de Staël, Corinna o l'Italia, 1807

Il mare è un elemento capitale per la conoscenza dei popoli. Modella i costumi, così come plasma le proprie coste. Tutti i popoli marinari hanno avuto nell'anima capriccio, se non follia.
André Suarès, Tre uomini: Pascal, Ibsen, Dostoïevski, 1913

L’altro giorno al mare ho fatto un tuffo e sott'acqua ho trovato un marocchino che voleva lavarmi il vetro della maschera.
Teo Teocoli [1]

Ho spiegato a mio nipote cos'è il compromesso: «Se, per le vacanze, tua mamma vuole andare al mare, e tuo papà invece in montagna, il compromesso è che si va al mare, ma il babbo può portarsi gli sci.»
Dino Verde [1]

Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare.
Giovanni Verga, I Malavoglia, 1881

Il mare è tutto. Copre i sette decimi del globo terrestre. Il suo respiro è puro e sano. È l'immenso deserto dove l'uomo non è mai solo, poiché sente fremere la vita accanto a sé. Il mare non è altro che il veicolo di un'esistenza soprannaturale e prodigiosa; non è che movimento e amore, è l'infinito vivente.
Jules Verne, Ventimila leghe sotto i mari, 1870

Per me il mare è un perenne miracolo, / i pesci vi guazzano - gli scogli, - il moto delle onde - i vascelli con uomini a bordo, / si danno mai miracoli più strani?
Walt Whitman, Foglie d'erba, 1855/92

Due voci possenti ha il mondo: la voce del mare e la voce della montagna.
[Two voices are there one is of the sea, / one of the mountains each a mighty voice].
William Wordsworth, Scene descrittive, 1793

Le spugne crescono nel mare. Mi chiedo quanto più profondo sarebbe il mare se questo non accadesse.
Steven Wright [1]

Nelle città senza mare, chissà a cosa si rivolge la gente per ritrovare il proprio equilibrio? Forse alla luna.
Banana Yoshimoto, Tsugumi, 1989

Il mare ha questa capacità; restituisce tutto dopo un po' di tempo, specialmente i ricordi.
Carlos Ruiz Zafón, Le luci di settembre, 1995

Hai presente quando la sabbia scotta, ma tu te ne freghi perché tanto sai che stai correndo verso il mare? Ecco, bisognerebbe vivere così.
Anonimo

Il mare non ha paese nemmeno lui, ed è di tutti quelli che lo sanno ascoltare. (Giovanni Verga)
Proverbi sul Mare
  • Acqua di mare, pene amare.
  • Basta un sorso per sapere com'è tutto il mare.
  • Chi cerca il mare segua un torrente.
  • Chi è in mare non ha padroni.
  • Chi è stato una volta in mare non può dirsi navigante.
  • Chi non sa la strada del mare prenda lungo il fiume.
  • Chi promette in mare deve mantenere in porto.
  • Chi teme acqua e vento non si metta in mare.
  • Dopo tanto andare ogni acqua torna al mare.
  • Dove puoi andar per terra non andar per mare.
  • Il mare è amaro e il marinaro muore in mare.
  • Il " " inghiotte savi e pazzi.
  • Il " " insegna a pregare.
  • Il " " insegna il timor di Dio.
  • Il " " non rifiuta acqua.
  • Il " " torna dove fu il mare.
  • Loda il mare e tieniti alla terra.
  • Mare bianco scirocco in campo; mare crespo vento fresco.
  • Mare, femmina e fuoco non son cose da poco.
  • Nel mare si pigliano i pesci grandi.
  • Non maledica il mare chi tornar volle a navigare.
  • Non tutta l’acqua arriva al mare.
  • Non tutto quel che è in mare è pesce.
  • Ogni acqua va al mare.
  • Quando il mare è calmo ognuno è marinaio.
  • Quando il mare riluce neve conduce.
  • Quando il mare si lagna la terra si bagna.
  • Quel che si promette in mare in terra non si mantiene.
  • Tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare.
  • Tutti i ruscelli scendono al mare.
Il mare è un antico idioma che non riesco a decifrare. (Jorge Luis Borges)
2. Oceano
© Aforismario

L'oceano non è solo una massa d'acqua in perenne movimento, ma qualcosa di vivo, un genitore pieno di buon senso e di infinita bellezza.
Sergio Bambarén, Il delfino, 1995

Oceano. La massa d'acqua che occupa circa i due terzi del mondo destinato all'uomo, il quale peraltro non ha branchie.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Ogni oceano esige il suo bottino di uomini e di navi, ma nessuno li divora con l'appetito insaziabile del Pacifico. Fu nel Pacifico che avvenne l'ammutinamento del Bounty, e i ribelli lo bruciarono dopo l'arrivo all'isola di Pitcairn. L'Essex, l'unica nave di cui si sa che fu affondata da una balena (e l'episodio ispirò Moby Dick di Melville), giace sul fondo del Pacifico, e così pure l'Hai Maru, che venne fatta a pezzi quando sotto il suo scafo eruttò un vulcano sottomarino.
Clive Cussler, Vortice, 1983

Il tuo cuore è come l'oceano, misterioso e oscuro.
[Your heart is like the ocean, mysterious and dark].
Bob Dylan, One more cup of coffee, 1976

Spesso alzo la testa e guardo mio fratello, l'Oceano, con amicizia: esso raggiunge l'infinito, ma so che anche lui cozza dappertutto contro i propri limiti; ed ecco il perché, senza dubbio, di questo tumulto, di questo fracasso. 
Romain Gary, La promessa dell'alba, 1960

Siamo legati all'oceano. E quando torniamo al mare, sia per navigarci che per guardarlo, torniamo da dove siamo venuti.
John Fitzgerald Kennedy, discorso all'America's Cup, 1962

Tanto vale bersi l'oceano con un cucchiaino piuttosto che discutere con un innamorato.
Stephen King, La chiamata dei tre, 1987

L'universo, quale che possa essere, è tutto d'un pezzo, come un oceano: il menomo movimento vi estende il proprio effetto a qualsiasi distanza.
Gottfried Wilhelm von Leibniz, Saggi di teodicea, 1710

Nel grande oceano della natura gli individui son gocce che il vento spazza dall'onda e fa correre lucide e leggere sulla superficie per un solo istante.
Paolo Mantegazza, Elementi d'igiene, 1867

Profondo di significato è quel racconto di Narciso che, non potendo stringere l’immagine tormentosa e soave che vedeva nella fonte, vi si tuffo e annegò. Ma quella stessa immagine noi la vediamo in tutti i fiumi e negli oceani. Essa è l’immagine dell’inafferrabile fantasma della vita; e questo è la chiave di tutto.
Herman Melville, Moby Dick, 1851

Tu sei più bella che mai / come un'onda sull'oceano / se potessi chiederei mille secoli di te / di noi.
Nek, Abbracciami, 2002

Non so come io appaia al mondo, ma per quel che mi riguarda, mi sembra d'essere stato soltanto come un fanciullo sulla spiaggia che si diverte nel trovare qua e là una pietra più liscia delle altre o una conchiglia più graziosa, mentre il grande oceano della verità giace del tutto inesplorato davanti a me.  
Isaac Newton, Principi matematici della filosofia naturale, 1687

Ciò che sappiamo è una goccia, ciò che ignoriamo è un oceano.
Isaac Newton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se oggi i popoli civili più non credono che il sole, ogni sera, si tuffi nell'oceano, hanno altre credenze che non più di questa si accostano alla verità.
Vilfredo Pareto, Trasformazioni della democrazia, 1921  

Sono l'Oceano Pacifico e sono il più grande di tutti. Mi chiamano così da tanto tempo, ma non è vero che sono sempre calmo. A volte mi secco e allora do una spazzolato a tutto e a tutti. Oggi ad esempio mi sono appena calmato dall'ultima arrabbiatura. Ieri devo aver spolverato via tre o quattro isole e altrettanti gusci di noce che gli uomini chiamano navi... 
Hugo Pratt, Corto Maltese, 1967/88

Siamo isole nell'oceano della solitudine / e arcipelaghi le città dove l'amore naufraga / giù dai marciapiedi un cuore rotola / lo accarezza solo la musica.
Scialpi, Cigarettes and Coffee, 1984 

Sulla riva del mare, l'uomo contempla l'oceano infinito delle acque, ma non può scorgerne la fine e non ne vede che una parte.
Simeone, Capitoli teologici gnostici e pratici, X-XI sec.

Non puoi attraversare l'oceano stando in piedi a osservare l'acqua. 
Rabindranath Tagore (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Onde e ScogliBarca e Navigazione - Spiaggia e Riva del Mare - Nuotare

1 commento:

Liliana Laurenti ha detto...

Il mare lo sa come si fa a dimenticare

(Michele Gentile)