2016-04-08

Piedi e Caviglie - Frasi feticistiche per amanti del Piede

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più belle sui piedi e sulle caviglie. Un paragrafo è dedicato al feticismo per i piedi, cioè all'adorazione morbosa ed erotica per i piedi femminili. Riguardo alla scarsa considerazione che in genere abbiamo per i nostri piedi, ha scritto Desmond Morris: "È stato detto che l'uomo ha una posizione a sé nel regno animale perché egli solo sta in piedi. In altri termini, il primo grande passo per l'umanità fu il primo passo bipede compiuto dai nostri remoti progenitori. Quando cominciammo a camminare sulle gambe posteriori, liberammo le zampe anteriori, che divennero le nostre mani, capaci di prendere e di manipolare. E con queste mani costruimmo utensili e conquistammo il mondo. Noi abbiamo quindi un grande debito verso i nostri piedi, e dovremmo riverirli come una delle parti più importanti del nostro corpo. Purtroppo non è cosi, e anzi ne abusiamo orribilmente, condannandoli a passare due terzi della loro vita dentro stretti involucri di cuoio, costringendoli a camminare su superfici dure e faticose, e ignorando del tutto la loro salute e il loro benessere finché, trovandosi in condizioni molto difficili, emettono segnali di dolore che non possiamo più ignorare. La ragione per cui li guardiamo dall'alto al basso, metaforicamente, sta nel fatto che li guardiamo dall'alto al basso letteralmente. Essi sono troppo lontani dai nostri organi di senso specializzati. Se potessimo esaminarli cosi da vicino come le mani, ne avremmo più cura; ma sono troppo lontani e per lo più è ben difficile che una qualche ragione ci faccia pensare a loro". [Il nostro corpo © Mondadori 1986].
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulle gambe, sulle scarpe a sull'andare a piedi.
È nei piedi la nostra coscienza. (Alberto Savinio)
1. Piedi
© Aforismario

Quando d’estate annaffiano le strade, molte persone vedendo l’asfalto bagnato tornano in casa per prendere l’ombrello. Sono quelli che non guardano mai il cielo e tengono sempre i piedi per terra.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Mentre la gente ha un’idea di che cosa rivelino le mani o il volto, spesso ignora se i suoi piedi si stanno muovendo o quali messaggi stanno lanciando. Si possono fingere sorrisi o sguardi, ma i piedi sono eloquenti proprio perché incontrollati. Il loro linguaggio segreto svela la nostra personalità, lo stato emotivo e psicologico, il giudizio sulle persone con cui stiamo parlando. I piedi sono affascinanti canali di comunicazione non verbale. Se una donna muove i piedi mentre ride, è segno che le piaci. Se invece li incrocia, o incrocia le gambe o le ripiega sotto il corpo, non è un buon segno».
Geoff Beattle (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Dopo aver lavato una dozzina di paia di piedi, la crocifissione dev'essere stata uno scherzetto.
Alan Bennet (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È meglio andare scalzi che tenere i piedi in due scarpe.
Aldo Busi, Manuale del perfetto Papà, 2001

Quando il diluvio ci minaccia, non bisogna temere di bagnarsi i piedi.
Anton Čechov, Il duello, 1891

In ogni istante della nostra vita abbiamo un piede nella favola e l'altro nell'abisso.
Paulo Coelho, Undici minuti, 2003

Mia figlia non è una cima: ogni mattina appena sveglia, mi viene a dire, «Papà, ho mal di testa!» e io le rispondo sempre, «Tesoro, quando ti alzi dal letto, prima i piedi!»
Billy Crystal [1]

Soltanto la giraffa può permettersi il lusso di avere i piedi in terra e la testa fra le nuvole!
Liomax D'Arrigo, Liomax. Pensierini... targati 2014

Più si diventa vecchi, e più è difficile tagliarsi le unghie dei piedi.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Ballare è la poesia dei piedi.
John Dryden (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'uomo civilizzato ha costruito carrozze e vetture, ma ha perduto l'uso dei suoi piedi.
Ralph Waldo Emerson, Fiducia in sé stessi, Saggi, 1841/44

Colui che crede in se stesso vive coi piedi fortemente poggiati sulle nuvole.
Ennio Flaiano, Taccuino del marziano, 1974 (postumo)

Mi fanno male i piedi: dove lo trovo a quest'ora un pediatra?
Nino Frassica (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Quando mangi lo fai in fretta e furia, ma quando passeggi ti prendi tutta la calma necessaria. Perché, dunque, non mangi con i piedi e cammini sulle palme delle mani?
Kahlil Gibran, Massime spirituali, 1962 (postumo)

Chi vuol salire, guardi in alto, e si guardi anche ai piedi.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Strisciare ai piedi della folla, è più nobile esercizio dello strisciare ai piedi di un solo?
ibidem

Chi, per tema d'inciampare, si guarda sempre ai piedi, non inciamperà forse mai, ma non vedrà, né ciò che gli sta sul capo, né ciò che gli sta dintorno.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Ah, stenderei il mio cuore come un tappeto sotto i tuoi passi, / ma temo per i tuoi piedi le spine di cui tu lo trafiggi.
Hafez, Divan, XIV sec.

Piedi, che li voglio se ho ali per volare?
Frida Kahlo, Diario, 1944-54 (postumo 1995)

Piuttosto perdonare un brutto piede che delle brutte calze.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

− Stiamo volando a 35.000 piedi.
− Sentivo la puzza!
La Carovana (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I nostri piedi sono fatti per muoversi, da essi non spuntano radici.
David Le Breton, Il mondo a piedi, 2000

Da quando si è messo in piedi sugli arti posteriori, l'uomo non sa più riacquistare l'equilibrio.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

I poeti sono come i bambini: quando siedono a una scrivania, non toccano terra coi piedi.
ibidem

Quando salti di gioia, attento che nessuno ti porti via il terreno da sotto i piedi.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Le figlie dei contadini vanno a piedi nudi, le dame a petto nudo.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Volete sapere il segreto per conquistare una donna? Niente fiori né opere di bene. SCARPE. Occupatevi dei suoi piedi e lei si occuperà del vostro cuore.
Luciana Littizzetto, Sola come un gambo di sedano, 2001

– Lei mi ha pestato i piedi tutta la sera.
– Sì, ma lei, Signora, mi ha pestato il cuore.
Mino Maccari, Fogli da un taccuino, 1948

Posa il piede con attenzione sulla crosta del mondo, è così sottile!
Edna St. Vincent Millay, Huntsman, What Quarry?, 1939

Ha i piedi talmente maleodoranti che per provare le scarpe deve andare in paesi che non riconoscono la convenzione di Ginevra.
Egidio Morretti [1]

Estremità: nome che danno ai piedi coloro che non se li lavano.
Pitigrilli [1]

Le certezze si raggiungono solo con i piedi.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Ho visto gente mettersi i preservativi alle dita dei piedi per paura di prendersi l’Adidas!
Paolo Rossi [1]

Il cielo lasciatelo ai passeri... noi restiamo con i piedi per terra.
Vasco Rossi, Fronte del palco, 1990

I nostri primi maestri di filosofia sono i nostri piedi, le nostre mani, i nostri occhi.
Jean-Jacques Rousseau, Emilio o Dell'educazione, 1762

Si inoltrò nella giungla, dove la mano dell'uomo non aveva mai messo piede
Emilio Salgari [1] (attribuzione incerta - vedi "Citazioni errate" su Aforismario).

È nei piedi la nostra coscienza.
Alberto Savinio, Inno al piede, 1949

Quel che dà più fastidio alle statue di marmo è che hanno sempre i piedi freddi.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

I piedi dovrebbero rimanere svegli nel caso ci sia da andare in qualche posto!
Snoopy, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950-2000

Non c’è giornata che non cominci col piede sbagliato: quello che si poggia a terra per uscire dal letto.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Stare al mondo significa stare con i piedi perennemente immersi in un pantano. È inutile, dunque, fare troppo gli schizzinosi: bisogna imparare a camminare nella melma.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Le scarpe le voglio larghe di dentro e strette di fuori. Sapete, ho i piedi che mi hanno fatto una cattiva riuscita.
Totò (Antonio De Curtis), in Il turco napoletano, 1953

Ti sei rotto il piede destro e io ti ho sfasciato il sinistro? Scusami, ma sono mancino.
Totò (Antonio De Curtis), in La cambiale, 1959

Avete il piede destro al posto del sinistro: invertito!
Totò (Antonio De Curtis), in Il monaco di Monza, 1963

Se le ho pestato un piede non è colpa mia, è lei che ha il piede longilineo.
Totò (Antonio De Curtis), in Il latitante, 1967

Tieni i piedi a terra, il cuore intensamente fisso alle stelle; e la mente tra i due.
Mario Vassalle, Foglie d'Autunno, 2006

Se mi si addormenta un piede di giorno, vuol dire che starà su tutta la notte?
Steven Wright (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il piede umano è un capolavoro d'ingegneria e un'opera d'arte.
Anonimo (attribuito a Leonardo da Vinci e a Michelangelo)

Il piede ha 28 ossa, 27 articolazioni, 100 legamenti, 23 muscoli e un sistema nervoso e capillare ramificatissimo. Ci vuole una scarpa che sia degna!
Anonima

Proverbi sui Piedi
  • Asciutto il piede, calda la testa e nel resto vivi da bestia.
  • Caldi piedi, stomaco e testa e tieni il resto come una bestia.
  • Chi ha amore nel petto ha gli sproni nei fianchi e le ali ai piedi.
  • Chi si fa pestare i piedi finisce sotto i tavoli.
  • Chi va senza la testa si trova senza i piedi.
  • Due piedi non stanno bene in una calza.
  • Il ragno che ha più piedi va più piano.
  • La paura mette le ali ai piedi.
  • Meglio avere due piedi che cento scarpe.
  • Meglio cader da piedi che da cavallo.
  • Nessuno zoppica col piede altrui.
  • Non si può mettere due piedi in una scarpa.
  • Non si può tenere un piede in due staffe.
  • Piedi asciutti e testa calda.
  • Testa calda e piedi asciutti vivi fino a stancar tutti.
  • Zotici e villani discutono con i piedi.
Ero dispiaciuto perché non avevo scarpe, fino a quando incontrai un uomo che non aveva i piedi.
Proverbio yiddish

2. Feticismo dei Piedi
© Aforismario

La fissazione all'oggetto un tempo intensamente desiderato, il pene della donna, lascia tracce indelebili nella vita psichica del bambino che abbia compiuto con particolare profondità quella parte dell’esplorazione sessuale infantile. Nei feticisti, pare che la venerazione del piede e della scarpa femminile consideri il piede unicamente un simbolo sostitutivo del membro della donna, una volta venerato e da allora rimpianto.
Sigmund Freud, Un ricordo d’infanzia di Leonardo da Vinci, 1910

Il piede o la scarpa, o una parte di essi, devono la predilezione feticista ad essi rivolta al fatto che il maschietto, nella sua curiosità, ha cercato di spiare, dalle gambe in su, il genitale femminile.
Sigmund Freud, Feticismo, 1927

Ero in estasi per la bellezza della linea dei piedi nudi di Ofumi. Le gambe snelle e tornite come legno levigato con cura, si assottigliavano progressivamente fino alla caviglia da dove aveva inizio, con una leggera curva, il tenero collo del piede. All'estremità si stendevano ben allineate le cinque dita, che partendo dal mignolo si allungavano gradualmente verso la punta dell’alluce: ciò mi pareva molto più bello delle fattezze del suo viso. Lineamenti come i suoi si trovano anche in altre donne, ma non avevo mai visto, fino ad allora, piedi così regolari e splendidi.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919 [2]

I piedi, anche solo quando calpestavano con noncuranza il terreno o si allungavano sui tatami in maniera scomposta, facevano bellissima mostra di sé, quasi una meraviglia architettonica.
ibidem

Quando [i piedi] hanno il collo piatto in modo sgradevole e le dita divaricate che lasciano intravedere le fessure, provocano la stessa spiacevole sensazione di un brutto viso. Al contrario, il collo del suo piede era ben in carne e le cinque dita ben accostate come la lettera inglese “m” e allineate in ordine come una fila di denti. Erano tutte così ben disposte che mi chiedevo se fossero fatte di pasta di “skinko” preparata a forma di piede con le dita segnate da colpetti di forbici.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919

Il piede sinistro e quello destro di Ofumi: potrebbero mai esistere due sorelle così simili e così perfette? Non competevano forse in bellezza, mentre assumevano la posa voluta?
ibidem

Le unghie degli animali e delle persone comuni crescono spontaneamente, ma non si poteva dire altrettanto delle unghie dei piedi di Ofumi. Piuttosto, davano l’idea d’esser state “incastonate” perché parevano dei gioielli posti, fin dalla nascita, sulla punta delle sue dita. Separando le dita dal piede e riunendole in un filo di perle, si sarebbe senza dubbio ottenuta una splendida collana da regina.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919

Forse è ridicolo adoperare la parola “espressione” per i piedi, ma sono convinto che anch'essi, come il viso, la possiedano. Anzi, sono convinto di capire se una donna è licenziosa e se una persona è crudele solo guardandone i piedi.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919

Immaginavo la felicità che avrei provato se avessi potuto trasformarmi nei suoi bei talloni, più che vivere come uomo. Oppure, sarei stato felicissimo anche solo di diventare il tatami che lei calpestava. Se qualcuno mi avesse chiesto di dire cosa avevo di più prezioso al mondo, se la mia vita o i talloni di Ofumi, avrei certamente risposto che per essi sarei stato felice di morire.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919

Il mio sentimento verso i piedi dell’altro sesso - bastava che li vedessi ed ero colto immediatamente da un irresistibile sentimento di ammirazione, da uno strano processo psicologico per cui ero sul punto di adorarli come fossero divinità - era nascosto nei recessi del mio animo dal tempo dell’infanzia ma, resomi conto che si trattava di una sensazione detestabile e anormale anche per una mente infantile, mi comportai il più possibile in modo che non si venisse a sapere.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919

Ci sono molte persone al mondo che vengono definite “foot-fetishist” (chi ha un atteggiamento feticista nei confronti dei piedi del sesso opposto). Da allora, di nascosto, ho cercato di incontrare almeno uno dei miei simili.
Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, 1919 [2]

3. Caviglie
© Aforismario

Promesso sposo. Persona con un anello alla caviglia, pronto per la palla al piede.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

L'essere che, sotto il letto, aspetta di afferrarmi la caviglia non è reale. Lo so. E so anche che se sto bene attento a tenere i piedi sotto le coperte, non riuscirà mai ad afferrarmi la caviglia.
Stephen King, A volte ritornano, 1978

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  2. Jun'ichirō Tanizaki, I piedi di Fumiko, Traduzione di Luisa Campagnol © Marsilio Editori, 1919
  3. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Gambe - Mani - Dita e Unghie

Nessun commento: