Addormentarsi - Aforismi, frasi e proverbi sul Coricarsi

Raccolta di aforismi, frasi e proverbi sull'addormentarsi, il coricarsi e l'andare a dormire. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul sonno, il dormire, Morfeo, l'insonnia e lo svegliarsi. Inoltre, nella sezione "Frasi Utili" puoi trovare una selezione di frasi per augurare la buonanotte. [I link sono in fondo alla pagina].
Il coniuge che russa più forte si addormenta sempre per primo. (Paul Dickson)
Addormentarsi / Coricarsi
© Aforismario

La donna è in primo luogo, al tempo dell'infanzia, la madre, la madre che è una veste, una gonna tra le cui pieghe ci siamo rifugiati da bambini, per cercarvi un angolo caldo dove addormentarci.
Alain-Fournier, Il corpo della donna, 1907

Una volta vi raccontavano le favole prima di addormentarvi, oggi la pubblicità ve le racconta per tutta la giornata
Danilo Arlenghi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se siamo senza volontà, sull'orlo del baratro, in bilico tra la vita e il non aver più voglia di nulla, il mondo che ci circonda non desta interesse e non desideriamo altro che venga la sera per addormentarci e dimenticare tutto.
Romano Battaglia, Com'è dolce sapere che esisti, 2006

Siamo sempre insicuri: prima di addormentarci la sera pensiamo al domani e quando inizia il nuovo giorno ci preoccupiamo di quello che verrà. Corriamo col pensiero verso il futuro, come se qualcuno fosse al crocevia ad attenderci, in realtà è un affanno inutile perché non sappiamo niente del domani, di ciò che accadrà.
Romano Battaglia, Com'è dolce sapere che esisti, 2006

A proposito del sonno, avventura sinistra di tutte le sere, si può dire che gli uomini s’addormentano ogni giorno con un’audacia che sarebbe inintelligibile, se noi non sapessimo che è il risultato dell’ignoranza del pericolo.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

La disgrazia che si perpetua produce sull'anima l’effetto della vecchiaia sul corpo: non ci si può più muovere; ci si corica.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887-1908)

Nel fondo della sventura, siate elastici: mai addormentati ma sul punto di scivolare nel sonno.
Saul Bellow, Le avventure di Augie March, 1953

Mescolarsi con un corpo caro, una sera di pioggia, al buio; scambiarsi il piacere all'unisono; addormentarsi insieme, svegliarsi insieme ridendo, col sole a chiazze sopra le lenzuola... Sembra facile, ma novantanove volte su cento una cosa o l’altra va storta.
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

C’è un’età in cui qualche mese di vita in più basta a sviluppare talune facoltà sino allora sepolte in un cuore mezzo chiuso: ci si corica bambini e ci si sveglia uomini.
François-René de Chateaubriand, Pensieri, riflessioni e massime, XIX sec.

Niente mette la coscienza in pace quanto l'addormentarsi con la visione chiara di un nostro difetto, che fino a quel momento non osavamo confessarci, e che anzi ignoravamo.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Un professore di un paese dell'Est mi racconta che sua madre, una contadina, fu molto stupita nell'apprendere che lui soffriva di insonnia. Quando il sonno non giungeva a lei bastava immaginare un vasto campo di grano ondulato dal vento, e subito si addormentava. Con l'immagine di una città non si otterrebbe certo il medesimo risultato. è inspiegabile, è miracoloso il fatto stesso che un cittadino riesca a chiudere occhio.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Ci si addormenta sempre con una contentezza che non si può descrivere, si scivola nel sonno e si è felici di sprofondarvisi. Se ci si risveglia malvolentieri, è perché non si abbandona senza pena l'incoscienza, vero e unico paradiso. Quanto dire che l'uomo non è appagato se non quando cessa di essere uomo.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Se si avesse una percezione infallibile di ciò che si è, si conserverebbe tanto coraggio quanto basta per coricarsi, ma non certo per alzarsi.
Emil Cioran, Squartamento, 1979

Quando osservo il mio scivolare nel sonno ho l’impressione di sprofondare in un abisso provvidenziale, di cadervi per l’eternità, senza poterne mai evadere. D'altronde non mi sfiora alcun desiderio d’evasione. Ciò che mi auguro in quegli attimi è di percepirli il più nettamente possibile, di non perderne nulla e di goderne fino all'ultimo prima dell’incoscienza, prima della beatitudine.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

Quando ci si risveglia di soprassalto, se ci si vuole riaddormentare bisogna escludere qualsiasi velleità di pensiero, qualsiasi abbozzo d’idea. È l’idea formulata, l’idea chiara, infatti, il peggior nemico del sonno.
Emil Cioran, Confessioni e anatemi, 1987

I sogni della notte mi fanno desiderare di essere sveglio, quelli del giorno di non dovermi addormentare mai.
Carmine Colella, Aforismi, 2013

Ogni notte chiudi gli occhi e non sai se per addormentarti dal mondo o svegliarti nei sogni.
Carmine Colella, Aforismi, 2013

Da piccolo avevo un sacco di brufoli. Un giorno, in biblioteca, mi sono addormentato. Al mio risveglio un cieco mi stava leggendo la faccia.
Rodney Dangerfield (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La città aspetta la notte per essere trasgressiva, ma poi si addormenta davanti alla televisione
Ilma Derini (pseudonimo di Ildo Cigarini e Mauro Degola), Ciliegie sotto spirito, 2011

Il coniuge che russa più forte si addormenta sempre per primo.
Paul Dickson (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Io... io dormirò tranquillo... perché so che il mio peggior nemico... veglia su di me.
Clint Eastwood, in Sergio Leone, Il buono,il brutto, il cattivo, 1966

Cercava la verità nella fica: e tutto quello che otteneva era di addormentarcisi sopra − dopo.
Ennio Flaiano, Appunti, 1950/72 (postumo in Diario degli errori)

Quanto sarebbero buoni gli uomini, se ogni sera prima di addormentarsi rievocassero gli avvenimenti della giornata e riflettessero a ciò che v'è stato di buono e di cattivo nella loro condotta! Involontariamente cercheresti allora ogni giorno di correggerti, ed è probabile che dopo qualche tempo avresti ottenuto un risultato.
Anna Frank, Diario, 1942/44 (postumo 1947)

Quando vogliamo addormentarci [...]: chiudiamo gli occhi – le nostre porte sensoriali più importanti – e ci sforziamo di allontanare ogni stimolo dagli altri sensi, oppure ogni variazione degli stimoli che agiscono su di essi. Poi ci addormentiamo, anche se il nostro sforzo non riesce mai completamente. Non possiamo tenere gli stimoli assolutamente lontani dagli organi di senso, e neppure sopprimere integralmente l’eccitabilità di questi ultimi. Stimoli più intensi riescono sempre a svegliarci, e ciò dimostra che anche nel sonno la psiche permane in contatto continuo col mondo extracorporeo.
Sigmund Freud, L'interpretazione dei sogni, 1900

Perché la vita psichica non si addormenta? Probabilmente perché qualcosa non lascia in pace la psiche. Su di essa agiscono stimoli ai quali bisogna reagire. Il sogno è quindi il modo con il quale la psiche reagisce agli stimoli che agiscono durante lo stato di sonno.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

Checché se ne dica, niente è più scomodo che addormentarsi fra le braccia d'una donna.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

È talmente noioso che, appena apre bocca, s'addormenta.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La casa è il vostro corpo più grande. Vive nel sole e si addormenta nella quiete della notte; e non è senza sogni.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

La faccia dell'uomo addormentato manifesta molte cose che la faccia dell'uomo desto nasconde.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Ognuno di noi, da che viene al mondo, è come uno che si corica in un letto duro e disagiato: dove subito posto, sentendosi stare incomodamente, comincia a rivolgersi sull’uno e sull’altro fianco, e mutar luogo e giacitura a ogni poco; e dura così tutta la notte, sempre sperando di poter prendere alla fine un poco di sonno, e alcune volte credendo essere in punto di addormentarsi; finché venuta l’ora, senza essersi mai riposato, si leva.
Giacomo Leopardi, Detti memorabili di Filippo Ottonieri, Operette morali, 1827/34

L'addormentarsi non è un punto, ma uno spazio progressivo più o meno breve, un appoco appoco più o meno rapido; e lo stesso si dovrà dir della morte. Di più è certo che i momenti i quali precedono immediatamente il sonno, e il punto o lo spazio dell'addormentarsi definitivamente (sebbene impercettibile), è dilettevole.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Non addormentarti mai, senza prima chiederti che cosa hai imparato di nuovo nella giornata appena trascorsa.
Pietro Lombardo (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Si è soliti dire che le fiabe sono fatte per addormentare. Io invece dico che le fiabe sono fatte per strappare la gente dal sonno.
Nachman di Breslavia (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È bello andare a dormire, perché ci si sveglierà. È il mezzo più rapido di fare il mattino.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Io vivere vorrei addormentato / entro il dolce rumore della vita.
Sandro Penna, Poesie, 1939

È tanto calmo che, quando va a dormire, sono le pecore che contano lui.
Don "Pinky" Pincus (Ricky Jay), Il colpo, 2001

Preoccuparsi soprattutto di due momenti della giornata: di quando ci si addormenta e di quando ci si risveglia. Perché in entrambi occorre sottoporre a un esame gli atti già compiuti e quelli ancora da compiere, dando conto a sé stessi delle azioni compiute e prevedendo quelle future.
Pitagora, in Porfirio, Vita di Pitagora, III sec.

Per avere i sogni leggeri addormèntati con gli occhi pieni di luna.
Jules Renard, Diario, 1887/1910 (postumo, 1925/27)

Stanotte ho avuto gli incubi e stamattina mi sono svegliato con la nausea. Ah sì, prima di addormentarmi, avevo letto tutto il giornale...
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Ogni giorno è una piccola vita, ogni risveglio e ogni levata una piccola nascita, ogni fresco mattino una piccola gioventù, e ogni andare a letto e addormentarsi una piccola morte.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Si dica ciò che si vuole! Il momento più felice di chi è felice è quando si addormenta, come il momento più infelice di chi è infelice è quando si risveglia.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Il bambino si addormenta per non ascoltare le barbosa ninna nanna che gli cantano.
Ramón Gómez de la Serna, Greguerías, 1917/60

Prima di addormentarti, ricorda alla mente questo insegnamento: «O Mente, hai fatto tutto, hai avuto tutto, hai dato tutto, hai pensato tutto. Non preoccuparti di nulla. Non devi dare più nulla. Riposati. Medita: il mondo è irreale, e tutto passa e trapassa». Dopo questo avrai un sonno calmo e tranquillo, e la mente libera dalle cure.
Swami Sivananda, La salute e la felicità, 1950

Chi legge soltanto per distrarsi, per passare il tempo o, peggio ancora, per addormentarsi, non sa cosa significhi per noi – leggere.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

L'amore non è qualche parolina mormorata a fior di labbra prima di addormentarsi. L'amore si nutre con gesti concreti, di dimostrazioni, di devozione nelle cose che facciamo giorno per giorno.
Nicholas Sparks, Come la prima volta, 2003

Noi pezzenti mettiamo al mondo troppi figli... è vero, ma la colpa non è tutta nostra, è anche della miseria. Quelli che hanno le possibilità, la sera escono, vanno al cinema, al night; al mattino si coricano stanchi e si addormentano subito. Noi povera gente, soprattutto d'inverno, quando si fa buio presto e fa tanto freddo, la sera alle nove andiamo a nanna. E sapete come succede: da cosa nasce cosa.
Totò (Antonio De Curtis), in Il coraggio, 1955

Per farmi addormentare mio padre mi lanciava in aria. Purtroppo non era mai lì quando tornavo giù.
Robin Williams (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La musica deve servire ad addormentare i bambini, non a lodare Iddio.
Huldrych Zwingli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I pastori non sanno mai quante pecore hanno. Quando si mettono a contarle, si addormentano.
Anonimo

E che cosa contano le pecore?
Anonimo

Se non riuscite a dormire, non lamentatevi dei nostri letti ma esaminate la vostra coscienza.
Anonimo [cartello nelle camere dell'Hotel Royal di Miami, Usa]

Proverbi su Andare a Dormire
  • Al tramonto va a letto anche il sole.
  • Acquista buona fama e mettiti a letto.
  • Bisogna andare a letto con le galline e alzarsi col gallo.
  • Chi ha fretta s’addormenta prima d’entrare a letto.
  • Chi ha nemici non s'addormenti.
  • Chi non ha lumi vada a letto al buio.
  • Chi s’addormenta non sa se si sveglia.
  • Chi si corica coi cani si leva con le pulci.
  • Chi va a dormire a pancia vuota, passa la notte senza riposo.
  • Chi va a letto a pancia piena tutta la notte si dimena.
  • Chi va a letto coi cenci, coi cenci si leva.
  • Chi va a letto con la fame sogna pagnotte.
  • Chi va a letto con le galline si leva coi galli.
  • Chi va a letto senza cena tutta la notte si dimena.
  • Chi a letto con la sete se ne va si alza la mattina in sanità .
  • Chi vuol viver sano e lesto ceni poco e a letto presto.
  • Chi va a letto stanco non sente le pulci.
  • L’albero cresce anche quando si va a letto.
  • Meglio andare a letto con una magra cena che alzarsi con grassi debiti.
  • Meglio andare a letto senza mangiare che senza lume.
  • Meglio un moccolo che andare a letto al buio.
  • Non è ancora andato a letto chi ha da avere la mala notte.
  • Non tutti quelli che vanno a letto vanno per dormire.
  • Presto a letto e presto alzato sarai sano e fortunato.
  • Prima d’andare a letto guarda il fuoco e poi il paletto.
  • Quando è notte anche i matti vanno a letto.
  • Se vuoi vivere sano coricati con gli agnelli e alzati con le allodole.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Sonno - DormireInsonnia - MorfeoFrasi per augurare la Buonanotte

Nessun commento: