2016-05-23

Assurdo - Le migliori citazioni sull'Assurdità

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sull'assurdo e l'assurdità. Il termine "assurdo" (dal latino absurdus, "stonato", da surdus, "sordo") designa ciò che è contrario all'evidenza e al buon senso, e che, pertanto, può apparire strano o incredibile; si definisce un'assurdità ciò che è in aperta contraddizione con un’affermazione, una supposizione o con sé stesso. La raccolta è suddivisa in due paragrafi: nel primo, l'assurdo è considerato come sostantivo per indicare l’irrazionalità della condizione umana e l'angoscia esistenziale che ne consegue; nel secondo paragrafo, l'assurdità è considerata come aggettivo per indicare ciò che è contrario alla ragione.
Riguardo alla presenza dell'assurdo nella nostra vita, ha affermato Giuliano Toraldo di Francia: "Ci si può domandare se l'assurdo abbia ancora una qualche funzione essenziale o illuminante in ben altre e più "severe" speculazioni, quali quelle della scienza, della filosofia, dell'ordinamento sociale, o addirittura della tecnica. Ma certo che ce l'ha! Si tratta niente meno che della perenne sorgente delle nostre ideazioni. Non esitiamo ad affermare che "un pizzico di assurdo" c'è sempre...". [Ex absurdo © Feltrinelli, 1997].
La vita è piena d’infinite assurdità, le quali sfacciatamente
non han neppure bisogno di parer verosimili; perché sono vere. (Luigi Pirandello)
1. Assurdo
© Aforismario

Siamo in errore quando crediamo di essere nel vero e viceversa. La via dell'assurdo è la sola praticabile.
Thomas Bernhard, Il freddo. Una segregazione, 1981

La mente, messa davanti a ogni specie di ostacolo, può trovare una scappatoia ideale nell'assurdo. L'indulgenza verso l'assurdo riapre all'uomo il regno misterioso abitato dai bambini.
André Breton (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Uno dei trucchi dell'assurdo è di vestirsi da verosimile... Non c'è ora della nostra giornata in cui non ci sfilino davanti siffatte maschere di carnevale.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Il mondo, in sé, non è ragionevole: è tutto ciò che si può dire. Ma ciò che è assurdo, è il confronto di questo irrazionale con il desiderio violento di chiarezza, il cui richiamo risuona nel piú profondo dell'uomo.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

L'Assurdo non è nell'uomo [...], e neppure nel mondo, ma nella loro comune presenza.
ibidem

Dal momento in cui viene riconosciuto, l'assurdo diventa la più straziante di tutte le passioni.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

L'assurdo dipende tanto dall'uomo quanto dal mondo, ed è, per il momento, il loro solo legame. Esso li suggella l'uno all'altro come soltanto l'odio può vincolare gli esseri.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

L'assurdo è peccato senza Dio.
ibidem

L'assurdo nasce dal confronto tra la domanda dell'uomo e l'irragionevole silenzio del mondo.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

Vivere è far vivere l'assurdo.
ibidem

L'assurdo è la ragione lucida, che accetta i propri limiti.
[L'absurde, c'est la raison lucide qui constate ses limites].
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

L'assurdità regna in questo mondo, e l'amore ci salva.
[L'Absurdité règne en ce monde, et l'amour en sauve].
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Sventurati senza scampo, sentiamo di esserci cacciati, volenti o nolenti, nel labirinto dell'assurdo, da cui non usciremo che morti.
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

Al culmine della disperazione, solo la passione dell'assurdo può rischiarare di una luce demoniaca il caos.
Emil Cioran, Al culmine della disperazione, 1934

Quello che ci distingue dai nostri predecessori è la disinvoltura davanti al Mistero. L’abbiamo persino sbattezzato: così è nato l’Assurdo...
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quanto più una persona è intelligente, tanto meno diffida dell'assurdo.
Joseph Conrad, Sotto gli occhi dell'occidente, 1911

Chiamiamo filosofia la logica del discorso che ha per tema l'assurdo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Dio è la condizione trascendentale dell'assurdità dell'universo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

L'intelligenza si inventa coerenze per dormire sonni tranquilli. Fin quando non irrompe l'assurdo.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Assurdità e bellezza hanno stretti rapporti l'una con l'altra. 
Edward Morgan Forster, Il viaggio più lungo, 1907

Il mondo è assurdo, [...] e tutta la grandezza dell'uomo consiste nel riconoscere questa assurdità.
[Le monde est absurde, [...] et toute la grandeur de l’homme consiste à reconnaître cette absurdité].
Louis Guilloux, Il sangue nero, 1935

Il privilegio dell'assurdità: a cui nessuna creatura vivente è soggetta all'infuori dell'uomo.
Thomas Hobbes, Leviatano, 1651
L'assurdità di una cosa non è una ragione contro la sua esistenza,
ne è piuttosto una condizione. (Friedrich Nietzsche)
Che farei io senza l'assurdo e il fugace?
[¿Que haría yo sin lo absurdo y lo fugaz?].
Frida Kahlo, Diario, 1944-54 (postumo 1995)

Pare un assurdo, eppure è esattamente vero, che, tutto il reale essendo un nulla, non v'è altro di reale né altro di sostanza al mondo che le illusioni.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La morte è la prova irrefutabile dell'assurdità della vita.
André Malraux, La via dei re, 1930

Diamoci in pasto all'Ignoto, non già per disperazione, ma soltanto per colmare i profondi pozzi dell’Assurdo! 
Filippo Tommaso Marinetti, Manifesto del Futurismo, 1909

L’ovvio era così sovraffollato che ho preferito traslocare nell’assurdo.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Come può l’uomo trovar piacere nell'assurdo? Nella misura, infatti, in cui nel mondo si ride, ciò avviene; anzi si può dire che quasi ovunque ci sia felicità, c’è il piacere dell’assurdo. Il rovesciare l’esperienza nel suo contrario, ciò che ha scopo in ciò che ne è privo, il necessario nell'arbitrario, e però in modo che questo fatto non faccia alcun male e venga presentato solo per petulanza, allieta, perché ci libera momentaneamente dalla costrizione del necessario, dell’opportuno e di ciò che è conforme all'esperienza, cose tutte in cui noi vediamo di solito i nostri inesorabili padroni; noi scherziamo e ridiamo allora, quando ciò che aspettiamo (che di solito fa paura e causa tensione) si scarica senza nuocere. È la gioia dello schiavo nei Saturnali.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano, 1878

Qualche volta bisogna inchinarsi davanti all'assurdo...
Jean Luc Picard (Patrick Stewart), in Star Trek: The Next Generation, 1987/94

La vita, per tutte le sfacciate assurdità, piccole e grandi, di cui beatamente è piena, ha l'inestimabile privilegio di poter fare a meno di quella stupidissima verosimiglianza a cui l'arte crede suo dovere obbedire.
Luigi Pirandello, Avvertenza sugli scrupoli della fantasia, in Il fu Mattia Pascal, 1904

Le assurdità della vita non hanno bisogno di parer verosimili, perché sono vere. All'opposto di quelle dell’arte che, per parer vere, hanno bisogno d’esser verosimili. E allora, verosimili, non sono più assurdità.
Luigi Pirandello, Avvertenza sugli scrupoli della fantasia, in Il fu Mattia Pascal, 1904

La vita è piena d’infinite assurdità, le quali sfacciatamente non han neppure bisogno di parer verosimili; perché sono vere.
Luigi Pirandello, Sei personaggi in cerca d’autore, 1921

Abbatto i miei assurdi, perché sono assurdi e resto con loro... abbattuti.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Dal fatto che nulla è intelligibile, non consegue il diritto di congetturare l'assurdo.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1939

La sensatezza ha significato, anzi ha la possibilità di esistere, solo accettando l'insensatezza. Proviamo a immaginare un mondo in cui non ci siano né senso né nonsenso: esso ci apparirebbe pur sempre più assurdo che sensato. Il dato negativo corrisponde alla nostra capacità di comprensione più del dato positivo. Allo stesso modo la vita acquista rilevanza solo attraverso la morte. Una cosa senza l'altra non ha alcun senso, e la morte eterna è un concetto altrettanto assurdo della vita eterna. L'espressione spesso usata di «voluttà di annientamento» è sentimentale e non ha niente a che fare con una più alta verità.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Per quanto il mondo possa sembrarti assurdo, non dimenticare mai che offri un bel contributo a questa assurdità con il tuo agire o con il tuo astenerti.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

L'assurdo fa molto facilmente fortuna nel mondo.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Si è colta in pieno la tragicità della vita quando, gioendo, si è sentita, anche solo per un attimo, l’assurdità della gioia stessa.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Come definire, in un mondo dominato dall'assurdo, tutti quegli stralunati che vivono soltanto per il sesso e per lo spasso? Come definire quei bambinoni che vivono solo per accumulare denaro, “disonestamente se è possibile, altrimenti anche onestamente”? Come definire quei “dormienti” che vagano per il mondo adattandosi a qualunque posizione venga loro proposta o imposta dall'alto? O quei simpatici sonnambuli che camminano lungo i cornicioni dell’esistenza senza che possa sfiorarli l’orrore del vuoto? Come definire tutti costoro se non marionette ragionevolmente insensate?
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Soltanto chi prova l'assurdo è capace di conquistare l'impossibile.
[Sólo el que ensaya lo absurdo es capaz de conquistar lo imposible].
Miguel de Unamuno, Vita di Don Chisciotte e Sancho, 1905

Soltanto coloro che tentano l'assurdo raggiungeranno l'impossibile.
Anonimo (attribuito erroneamente a Maurits Escher e Albert Einstein - cfr. citazione di Miguel de Unamuno).

L'assurdità regna in questo mondo, e l'amore ci salva. (Albert Camus)
2. Assurdità
© Aforismario

Un'assurdità plausibile è sempre migliore di una possibilità che non convince.
Aristotele (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Assurdità. Argomentazione di un avversario. Affermazione o principio manifestamente contrario alla propria opinione.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Le abitudini più assurde e le formalità più ridicole sono in Francia e altrove giustificate con un «Si fa così». E così rispondono anche gli Ottentotti quando gli Europei chiedono loro perché mangino le cavallette o i parassiti da cui sono infestati. Essi dicono infatti: «Si fa così».
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

In amore tutto è vero e tutto è falso; l'amore è la sola cosa in cui non si può dire niente di assurdo.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

Nulla di tanto assurdo può essere detto che non venga sostenuto da qualche filosofo.
[Sed nescio quo modo nihil tam absurde dici potest quod non dicatur ab aliquo philosophorum].
Marco Tullio Cicerone, De divinatione,  45/44 a.e.c.

Se qualcuno giunge al punto di accettare acriticamente tutte le assurdità che le dottrine religiose gli trasmettono, e perfino di ignorarne le contraddizioni vicendevoli, la sua debolezza intellettuale non deve stupirci oltremodo.
Sigmund Freud, L'avvenire di un'illusione, 1927

Non vi è nulla di così assurdo che l'abitudine non renda accettabile.
Erasmo da Rotterdam, Colloqui, 1522

L'uomo è un animale assurdo, e perciò chi vorrà governarlo con la ragione, lo governerà malissimo.
Ferdinando Galiani, Lettere, XVIII sec.

Ciò che più mi piace nei giovani è la forza che sanno dare alle più assurde utopie.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

La fede solleva le montagne, è vero: delle montagne di assurdità.
André Gide, Diario, 1887/1950

Alle singole assurdità del giorno bisognerebbe contrapporre sempre e solo le grandi masse degli avvenimenti della storia universale.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

L'assurdo, il falso è tollerato da tutti: giacché si insinua di nascosto; il vero, l'aspro no: giacché esclude.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

A chi si è abituato a un'idea sbagliata, ogni errore è benvenuto. Perciò si dice molto giustamente: «Chi vuole ingannare gli uomini, deve prima di ogni altra cosa rendere plausibile l'assurdo».
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

L'assurdo, rappresentato con gusto, suscita ripugnanza e ammirazione.
ibidem

Un gran male nelle scienze, anzi in tutto viene dal fatto che uomini del tutto incapaci di avere idee si azzardino a teorizzare, perché non capiscono che neanche il doppio del loro sapere darebbe diritto a ciò. All'inizio essi si mettono ben all'opera con lodevole intelligenza. Ma l'intelletto umano ha i suoi limiti e, quando li passa, corre il rischio di diventare assurdo. Il campo proprio e il retaggio dell'intelletto è la sfera del fare e operare. Quando è attivo, esso sbaglia di rado. Ma pensare, ragionare e giudicare in senso superiore non è affar suo.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)
Solo chi prova l'assurdo è capace di conquistare l'impossibile. (Miguel de Unamuno)
Se crediamo a delle assurdità, commetteremo delle atrocità.
Jean Meslier, Testamento, 1729 (postumo, 1864)

Le assurdità di ieri sono le verità di oggi e saranno le banalità di domani.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Quando crediamo di avere scoperto il perché di una vicenda assurda, ci sembra meno assurda. (Il che è ancora più assurdo).
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

L'assurdità di una cosa non è una ragione contro la sua esistenza, ne è piuttosto una condizione.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

Un mondo in cui si fa la coda anche per pagare è capace di ogni assurdità.
Marco Oliverio (Aforismi inediti su Aforismario)

La mania dell’assurdo e del paradosso è l’allegria animale dei tristi. Allo stesso modo in cui l’uomo comune dice stupidaggini per vitalità, e per istinto dà un colpetto con la mano sulle spalle degli altri, gli incapaci di entusiasmo e di allegria fanno capriole sull'intelligenza e, a loro modo, compiono i gesti della vita.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Tutto è assurdo e il sogno è quello che tuttavia lo è di meno.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Un caso della vita può essere assurdo; un’opera d’arte, se è opera d’arte, no.
Luigi Pirandello, Sei personaggi in cerca d’autore, 1921

La costanza di un'abitudine è di solito proporzionale alla sua assurdità.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

Chi vuol diventare filosofo deve imparare a non spaventarsi delle assurdità.
Bertrand Russell, I problemi della filosofia, 1912

Il fatto che un'opinione sia ampiamente condivisa, non è affatto una prova che non sia completamente assurda. Anzi, considerata la stupidità della maggioranza degli uomini, è più probabile che un'opinione diffusa sia cretina anziché sensata.
Bertrand Russell (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non vi è né spirito né materia, sì invece molte assurdità e pensieri chimerici a questo mondo.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Di fronte a ogni assurdità, che venga detta in pubblico o in società, oppure compaia nella letteratura e venga bene accolta - o quanto meno non sia confutata - non si deve disperare e credere che non vi sia ormai più nulla da fare, ma occorre consolarsi, sapendo che la cosa sarà in seguito gradualmente ruminata, chiarita, pensata, elaborata, discussa e per lo più infine giudicata rettamente, tanto che, dopo un certo periodo di tempo, conforme alla sua difficoltà, alla fine quasi tutti comprendono ciò che l'intelligenza eminente ha subito visto. Frattanto si deve avere pazienza.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Non si contesti l'opinione di nessun uomo, e si pensi che se si volesse dissuaderlo da tutte le assurdità in cui crede, si potrebbe raggiungere l'età di Matusalemme, senza arrivare alla conclusione.
ibidem

Quando le assurdità di una conversazione, di cui noi facciamo parte, cominciano a metterci in collera, dobbiamo pensare che si tratti di una scena di commedia tra due pazzi. "Probatum est". Chi è venuto al mondo per ammaestrarlo seriamente e nelle cose più importanti, può dirsi fortunato di cavarsela con la pelle salva. 
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Un'assurdità è una qualunque proposta avanzata dai nostri avversari, contraria al nostro modo di fare o al di sopra della nostra comprensione.
Horace Smith, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Se a un certo punto della nostra vita ci capitasse di sognare senza più svegliarci, ci sembrerebbe di vivere una vita assurda, strana, del tutto contraddittoria, a volte triste, a volte gioiosa, altre volte agitata o insignificante – insomma: una vita vera.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

L’uomo di fede chiama “misteri” o “miracoli” le assurdità in cui crede.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La vita − sì la vita stessa − rappresenta per ciascuno di noi l'avventura più "assurda" che ci potesse capitare. Eppure quelli che lo avvertono meglio − e qui sta il paradosso − sono proprio coloro che si dedicano con più impegno a indagare razionalmente la condizione della nostra esistenza e a tentare di dare una sistemazione sensata, logica, sicura, a ciò che ne sappiamo e ne pensiamo.
Giuliano Toraldo di Francia, Ex absurdo, 1997

Credo perché è assurdo.
Anonimo (attribuito a Tertulliano - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Se in un primo momento l'idea non è assurda, allora non c'è nessuna speranza che si realizzi.
Anonimo (attribuito ad Albert Einstein).

Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Paradosso - Frasi paradossali

Nessun commento: