2016-05-02

Barca e Navigazione - Frasi e proverbi nautici

Raccolta di aforismi, proverbi e battute divertenti sulle imbarcazioni (barca, nave, canoa, zattera, ecc.), la navigazione, i marinai e il porto. Come si noterà, in varie citazioni il termine "navigare" è usato in senso figurato per indicare l'avanzamento verso un obiettivo. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul mare e sul naufragio.
Venti e onde sono sempre dalla parte dei navigatori più abili. (Edward Gibbon - foto Aforismario)
1. Barca
© Aforismario

Oh Signore, il Tuo mare è così grande e la mia barca così piccola!
Anonimo, XIX sec.

Guida tu stesso la tua canoa, non contare sull'aiuto degli altri.
Robert Baden-Powell, La strada verso il successo, 1922

Il tempo che ci è concesso di vivere è troppo breve per essere sprecato come una cosa da poco, i valori in cui crediamo devono trovare il loro giusto cammino. Occorre il coraggio di prendere una decisione e puntare la barca verso il destino.
Romano Battaglia, Com’è dolce sapere che esisti, 2006

A volte ci sembra di essere su una barca che naviga senza sapere verso quale porto si dirige.
Romano Battaglia, Incanto, 2008

La vita è come una barca adagiata sulla riva del fiume. Quando l'acqua cresce per le piogge e il fiume si ingrossa, bisogna cogliere il momento propizio per far uscire la barca dalle secche e lasciarla navigare verso il mare. Se perde l'onda nel momento crescente la barca rimarrà nelle secche e perderà il viaggio verso il futuro.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

Capisco l'auto giocattolo, la barchetta, l'aeroplano giocattolo. Mi sbalordisce invece che ci sia gente che si diverte con auto, barche, aerei veri...
Piergiorgio Bellocchio, Dalla parte del torto, 1989

Fin che la barca va, lasciala andare, / fin che la barca va, tu non remare, / fin che la barca va, stai a guardare, / quando l'amore viene il campanello suonerà.
Orietta Berti, Fin che la barca va, 1970

Continuiamo a remare, barche contro corrente, risospinti senza posa nel passato.
Francis Scott Fitzgerald, Il grande Gatsby, 1925

All'uomo, nella sua fragile barchetta, è dato il remo in mano proprio perché segua non il capriccio delle onde ma la volontà della sua intelligenza.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

Getta la cianfrusaglia a fiume, amico! Fa' che la barca della tua vita sia leggera, carica solo del necessario. una casa accogliente e piaceri semplici, un amico o due, degni di questo nome, qualcuno che ti ami e qualcuno che tu ami, un gatto, un cane e un paio di pipe, abbastanza da mangiare, abbastanza per vestire, e un pochino più del sufficiente di roba da bere; perché la sete è una cosa pericolosa. Vedrai che troverai più facile vogare nella tua barca ed essa non correrà tanto pericolo di rovesciarsi, e se poi si rovescia poco male; poche merci e buone, resistono all'acqua.
Jerome K. Jerome, Tre uomini in barca (per non parlare del cane), 1899

La comune vogata, tanto per spingere avanti la barca, non è arte difficile da imparare; ma perché un uomo si senta sicuro di sé quando sfila davanti alle ragazze ci vuol molta pratica.
ibidem

Anche le ragazze non stanno per niente male, in barca, se sono vestite in modo grazioso. A mio parere, non c'è nulla che doni quanto un abito di buon gusto per andare in barca. Ma non sarebbe male che le gentili signore capissero che un "abito per andare in barca" dovrebbe essere una tenuta da poter portare in barca, e non solo sotto una campana di vetro. Se in barca avete delle persone che pensano continuamente ai loro vestiti, molto più che al viaggio, vi rovinano completamente la gita.
Jerome K. Jerome, Tre uomini in barca (per non parlare del cane), 1899

Còmprati la barca. Così capisci perché Cristoforo Colombo appena sbarcato si buttò in ginocchio a baciare la terra.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

Quasi tutte le situazioni e maniere di vivere hanno un momento beato. Questo, i buoni artisti lo sanno pescare. Ne ha uno simile perfino la vita sulla spiaggia, che è cosi noiosa, sporca, malsana, in vicinanza della plebaglia più chiassosa e avida; - questo beato momento Chopin lo ha fatto risonare nella «Barcarola» in modo tale, che persino agli dèi potrebbe venir voglia di giacere per lunghe sere estive in una barca.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna, dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro la nostalgia per il mare vasto e infinito.
Antoine de Saint-Exupéry, Cittadella, 1948 (postumo)

Se t'imbatti in gravi difficoltà o in situazioni incresciose, non è sufficiente dire a te stesso che non ne sei turbato. Imbattendoti in situazioni incresciose, devi spingerti ancora più avanti con audacia e rallegrartene, quasi dovessi superare una barriera. Come dice il motto: «Quando l'acqua sale, la barca si alza».
Yamamoto Tsunetomo, Hagakure, 1709/16 (postumo 1906)

Se vuoi costruire una barca, non radunare uomini per tagliare legna,
dividere i compiti e impartire ordini, ma insegna loro
la nostalgia per il mare vasto e infinito. (Antoine de Saint-Exupéry)
2. Barca a vela
© Aforismario

Senza il vento per gonfiare le vele, la nostra barca è soltanto nelle mani di Dio.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Esistono barche a vela che sembrano avere un'autentica riluttanza a stringere il vento tanto che per costringerle a farlo abbisognano di una energica azione del timone; altre, al contrario, si dimostrano sin troppo pronte a tuffare la prora nella direzione del vento e richiedono una continua e attenta sorveglianza del timoniere. Ben poche sono le barche perfettamente equilibrate, immuni, cioè, dall'una o dall'altra tendenza; a dispetto dei loro progettisti ogni barca porta con sé sin dalla nascita la sua caratteristica.
Mario Bigon e Guido Regazzoni, La vela facile, 1978

Lo spinnaker, affascinante vela multicolore, gioia e dolore dei velisti è vela che non perdona nemmeno il più piccolo errore. Lo spinnaker, o meglio lo " spi", è una vela di prua a pallone efficace nelle andature larghe o portanti. La barca che ne è sprovvista non può nemmeno sperare di compete re con quella che lo ha issato.
Mario Bigon e Guido Regazzoni, La vela facile, 1978

1. Il vento varia inversamente al numero e all'esperienza delle persone a bordo. 2. Per forte che sia il vento quando lasci la banchina, nel punto più lontano dal porto troverai sempre bonaccia.
Arthur Bloch, Leggi di Deal sulla vela, La legge di Murphy II, 1980

Solo a vela si vede la bravità intrinseca del mariner.
Lino Carpinteri, Mariano Faraguna e Furio Bordon, Povero nostro Franz, 1976

Ci dev'essere uno strano godimento a sentirsi inutili, perché sono tutti più allegri, più ottimisti e tutti via a sciare, e vela, windsurf, equitazione, golf… bello! Secondo me per essere bravi in quegli sport lì non è che bisogna essere proprio imbecilli, però aiuta!
Giorgio Gaber, Gli inutili, 1991

Il cuore sta al cervello come la vela al motore.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Senza destare l'attenzione una buona barca bada a se stessa. Nel vento si tiene in equilibrio senza tentennare; tra i flutti si tiene a galla senza affondare.
Ray Grigg, Il Tao della barca, 1990

Non so perché i patiti della vela passano la vita sognando di essere in mare, e poi cercano di arrivare in porto il più presto possibile.
David Hays e Daniel Hays, Il mio vecchio e il mare, 1996

La vela è una religione... ha i suoi riti. Se fa bello, fa bello. Se c'è vento, c'è vento. E se non c'è vento, si aspetta, si sorveglia. Hai fame, mangi. Hai sete, bevi. Ti prende sonno, dormi. È una scuola di pazienza.
Bernard Moitessier (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non aspettare che il vento gonfi la vela della tua fortuna. Soffiaci dentro te.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Finché è possibile e soffiano i venti favorevoli, che la barca proceda.
Publio Ovidio Nasone, Fasti, I sec.

Lamento di navigatore a vela: ho il mal di goletta.
Gino Patroni (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

3. Zattera
© Aforismario

Quando le certezze vengono meno, ci si può salvare solo su quella zattera in cui la solidarietà con l'altro dà senso al sacrificio nostro.
Eugenio Borgna, su Avvenire, 2011

La dottrina è come una zattera che vi serva ad attraversare un fiume. Quando siete giunti sulla sponda opposta, lasciatela andare.
Buddha (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il mio letto è una zattera che corre verso il divino.
Alda Merini, Aforismi e magie, 1999

4. Nave
© Aforismario

Ahi serva Italia, di dolore ostello, / nave sanza nocchiere in gran tempesta, / non donna di provincie, ma bordello!
Dante Alighieri, Purgatorio, Divina Commedia, 1304/21

Se le navi vanno generalmente meglio degli Stati, ciò accade per la sola ragione che in esse ognuno accetta la parte che gli compete, mentre negli Stati meno se ne sa, generalmente, più s'ha la smania di comandare.
Massimo d'Azeglio, I miei ricordi, 1867 (postumo)

Amicizia. Una nave abbastanza grande per portare due persone quando si naviga in buone acque, ma riservata a una sola quando le acque si fanno difficili.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

I viaggi sono quelli per mare con le navi, non coi treni. L’orizzonte dev'essere vuoto e deve staccare il cielo dall'acqua. Ci dev'essere niente intorno e sopra deve pesare l’immenso, allora è viaggio.
Erri De Luca, Il giorno prima della felicità, 2009

Evita ciò che eccede la misura e ricordati di accontentarti del poco: più sicura è la nave trasportata da una corrente moderata.
Distici di Catone, II-III sec.

La nave è ormai in mano al cuoco di bordo e ciò che trasmette il megafono del comandante non è la rotta ma ciò che mangeremo domani.
Mino Martinazzoli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

In questo mondo, viviamo tutti a bordo di una nave salpata da un porto che non conosciamo, diretta a un porto che ignoriamo; dobbiamo avere per gli altri una amabilità da viaggio.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

L'amicizia platonica è una nave che parte per Nessunluogo e quasi sempre finisce per naufragare nel porto dell'Amore.
Helen Rowland, Riflessioni di una ragazza single, 1909

Ognuno ha sempre bisogno di una certa quantità di preoccupazioni, sofferenze o necessità, come la nave, per procedere fermamente e in linea retta, ha bisogno della zavorra.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Evviva le navi! Con il loro ansimare, scuotere, sospirare; con il loro gioire delle carezze delle onde, con il loro godere nell'amplesso del mare, le navi sono a misura d'uomo. Teniamole in vita come una prova d'amore. Usiamole per far felici gli ultimi romantici. Usiamole per salvare i depressi! Facciamo viaggiare sulle navi chi non sopporta più il peso della vita, chi non vede ragione per tirare
avanti, chi si sente soffocare, e risparmieremo quintali di pasticche
Tiziano Terzani, Un indovino mi disse, 1995

Proverbi sulla Barca
  • A barca disperata Dio trova il porto.
  • A barca grande, vela grande.
  • A barca rotta ogni vento è contrario.
  • A grande vento piccola vela.
  • Barca con due timoni barca da coglioni.
  • "  " e carro durano quanto un bosco.
  • "  " lustra non fa guadagno.
  • "  " nuova non ha dato il costo.
  • "  " rotta il mar l’aspetta.
  • "  " rotta, marinaio scapolo.
  • "  " senza timone non arriva mai.
  • "  " senza timone non tocca riva.
  • "  " senza timone non trova il porto.
  • "  " senza timone va presto a fondo.
  • "  " sul torrente, viaggio di demente.
  • Ben faremo, ben diremo, ma non va la barca senza remo.
  • Bisogna volgere la vela secondo il vento.
  • Chi va in barca perdita cavalca.
  • Dove va la barca può andare il battello.
  • È meglio essere padrone di una barca che capitano di un bastimento.
  • Finché la barca va lasciala andare.
  • Innanzi nel carro e dietro nella barca.
  • La donna e la barca si teme sempre che si capovolgano.
  • Mal va la barca senza timone.
  • Mal va la barca senza timone.
  • Non bisogna entrare in barca senza remi.
  • Non c’e` barca che non balla, non c’e` uomo che non falla.
  • Quelli che sono nella stessa barca non possono che remare.
  • Senza la vela non ci s’allontana dal porto.
  • Senza pilota barca non cammina. (cit. in Giovanni Verga, I Malavoglia, 1881)
  • Senza remo non va la barca.
  • Vecchio capitano, vecchia vela.
  • Vento va e barca mena.
Navigare è necessario, vivere non è necessario. (Pompeo)
5. Navigazione
© Aforismario

Tu parti dal ruscello della fanciullezza per un viaggio avventuroso; di là passi nel fiume dell'adolescenza; poi sbocchi nell'oceano della virilità per arrivare al porto che vuoi raggiungere. Incontrerai sulla tua rotta difficoltà e pericoli, banchi e tempeste. Ma senza avventura, la vita sarebbe terribilmente monotona. Se saprai manovrare con cura, navigando con lealtà e gioiosa persistenza, non c'è ragione perché il tuo viaggio non debba essere un completo successo; poco importa quanto piccolo fosse il ruscello dal quale un giorno partisti. 
Robert Baden-Powell, La strada verso il successo, 1922

Dobbiamo imparare a determinare la rotta guardando le stelle e non lasciarci ingannare dalle luci incerte di navi lontane che passano.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Continua a navigare anche se si rompe l’albero maestro. Le onde e il vento ti riporteranno a casa.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

La vita è come il mare. Dobbiamo alzare le vele talvolta a favore del vento, altre volte controvento, ma dobbiamo sempre continuare a navigare per non andare alla deriva.
ibidem

Non bisogna lasciarsi affondare per un colpo di vento o un’onda più grande. Nei momenti di pericolo si ha bisogno di una voce più forte della propria che restituisca il coraggio per continuare la navigazione. L’importanza e la sicurezza del viaggio non stanno nel sapere dove siamo, ma dove sta
andando la nostra barca.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Durante una crociera, la moglie di un uomo è stata travolta da un’ondata. Uno dei membri dell’equipaggio è andato dall’uomo e gli ha detto «Signore: sua moglie è caduta in mare!» e l’uomo «Oh, grazie a Dio. Ho pensato di essere diventato sordo!»
Milton Berle [1]

Questo popolo di santi, di poeti, di navigatori, di nipoti, di cognati...
Ennio Flaiano, Diario notturno, 1956

Chi vuol navigare finché non sia passato ogni pericolo non deve mai prendere il mare.
Thomas Fuller, XVII sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Siamo un popolo di eroi senza coraggio, di santi senza fede, di poeti senza vena, di navigatori senza bussola.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Venti e onde sono sempre dalla parte dei navigatori più abili.
Edward Gibbon, Storia della decadenza e caduta dell'Impero Romano, 1776/89

La vostra ragione e la vostra passione sono il timone e la vela della vostra anima che va per il mare. Se le nostre vele o il nostro timone si rompono, non potete che essere sballottati e andare alla deriva o anche stare fermi in mezzo al mare.
Kahlil Gibran, Il profeta, 1923

Non si possono scoprire nuove terre senza accettare di perdere di vista la costa per un periodo molto lungo.
André Gide, I falsari, 1925

La vita umana è una navigazione fortunosa ed incerta, durante la quale conviene far getto di moltissime cose per aver grazia di salvarne alcune poche.
Arturo Graf, Ecce homo, 1908

Nella fortunosa e buia navigazione della vita, più che i venti contrari, temi gli scogli nascosti.
ibidem

La cosa più affascinante al mondo non è tanto dove ci troviamo, ma in che direzione ci stiamo muovendo: per raggiungere il porto del paradiso dobbiamo navigare a volte con il vento e a volte contro il vento, ma dobbiamo navigare e non restare fermi ancorati.
Oliver Wendell Holmes Jr. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Gli uomini avvezzi al timore della tempesta, alla speranza della calma, a tutti i grandi moti occasionati da lunghe e perigliose navigazioni non assaporano più il riposo e la terra, reclamando incessantemente il mare e i suoi scogli, il temporale e i suoi spaventi.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Quando non può più lottare contro il vento e il mare per seguire la sua rotta, il veliero ha due possibilità: l'andatura di cappa (il fiocco a collo e la barra sottovento) che lo fa andare alla deriva, e la fuga davanti alla tempesta con il mare in poppa e un minimo di tela. La fuga è spesso, quando si è lontani dalla costa, il solo modo di salvare barca ed equipaggio. E in più permette di scoprire rive sconosciute che spuntano all'orizzonte delle acque tornate calme. Rive sconosciute che saranno per sempre ignorate da coloro che hanno l'illusoria fortuna di poter seguire la rotta dei carghi e delle petroliere, la rotta senza imprevisti imposta dalle compagnie di navigazione.
Henri Laborit, Elogio della fuga, 1976 (prefazione)

Taluni non abbandonano mai il timone, può sempre servire su un'altra barca.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Quelli che s'innamoran di pratica sanza scienzia son come 'l nocchier ch'entra in navilio senza timone o bussola, che mai ha certezza dove si vada. 
Leonardo da Vinci, Codice G, 1492-1516

America: il risultato di un errore di navigazione.
Leonard Louis Levinson, Dizionario della mano sinistra, 1963

Se la navigazione è comune anche a moltissimi selvaggi e barbari che da tempo immemorabile fino agli ultimi secoli o fino agli ultimi anni, non ebbero relazione alcuna coi popoli civili, o niuna per ancora ne hanno; io dico che la navigazione fu scoperta una volta sola, e che di questa scoperta tutti i popoli che navigano ne profittarono, e che da essa derivano non meno le canoe fatte di un sol tronco scavato, e mosse con un ramo d’albero per remo, che i bastimenti i più artifiziati e le barche a vapore. E certo quei popoli non sarebbero, cioè non abiterebbero in quei paesi, e non sarebbero disgiunti dagli altri popoli, se prima di divenir tali, essi non avessero conosciuta la navigazione, col cui mezzo si allontanarono dagli altri. Dunque s’ei la conobbero prima di separarsi dalla nazione ond’essi derivano, questa nazione la conosceva. Dunque se questa la conosceva, anche quella ond’essa venne. Dunque così di mano in mano si giungerà fino a quella nazione, onde tutte provennero, cioè al genere umano ancora indiviso, e formante per anche una sola nazione. Così discorrasi di tutte quell’altre scoperte ec. ch’essendo maravigliosissime e parendo quasi impossibili, pur si trovano esser comuni a tutti o quasi tutti i popoli, ancorché incolti, remotissimi, disgiuntissimi ec.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Popolo di navigatori, che sbarca il lunario.
Leo Longanesi, La sua signora, 1957

Se Cristoforo Colombo fu così felice di vedere degli alberi dopo tanto navigare, figuratevi il suo cane.
Boris Makaresko (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il Mondo è un mare, e la galera è Vita, / Tempo è il nocchiero, la Speranza il nord, / Fortuna il vento, le tempeste Invidia, / l’Uomo il forzato che, per porto, ha Morte.
Pierre Matthieu, Le tavolette della vita e della morte, 1610

Ogni volta che m’accorgo di atteggiare le labbra al torvo, ogni volta che nell'anima mi scende come un novembre umido e piovigginoso, ogni volta che mi accorgo di fermarmi involontariamente dinanzi alle agenzie di pompe funebri e di andar dietro a tutti i funerali che incontro, e specialmente ogni volta che il malumore si fa tanto forte in me che mi occorre un robusto principio morale per impedirmi di scendere risoluto in istrada e gettare metodicamente per terra il cappello alla gente, allora decido che è tempo di mettermi in mare al più presto.
Herman Melville, Moby Dick, 1851

Una buona cura per il mal di mare è stare seduti sotto un albero.
Spike Milligan (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nessun vento è favorevole per chi non sa in che direzione navigare.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Non occorre saper navigare per essere navigati.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Abbiamo lasciato la terra e ci siamo imbarcati sulla nave! Abbiamo tagliato i ponti alle nostre spalle - e non è tutto: abbiamo tagliato la terra dietro di noi. Ebbene, navicella! Guardati innanzi! Ai tuoi fianchi c'è l'oceano: è vero, non sempre muggisce, talvolta la sua distesa è come seta e oro e trasognamento della bontà. Ma verranno momenti in cui saprai che è infinito e che non c'è niente di più spaventevole dell'infinito. Oh, quel misero uccello che si è sentito libero e urta ora nelle pareti di questa gabbia! Guai se ti coglie la nostalgia della terra, come se là ci fosse stata più libertà - e non esiste più « terra» alcuna!
Friedrich Nietzsche, La gaia scienza, 1882

Ci si deve liberare della speranza che il mare possa mai riposare. Dobbiamo imparare a navigare in venti forti. 
Aristotele Onassis (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Navigare è necessario, vivere non è necessario.
Gneo Pompeo Magno, in Plutarco, Vite parallele, I-II sec.

Un pilota abile naviga pure se la velatura è a brandelli e, se ha perso le sartie, segue ugualmente la rotta con quel che resta della nave.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, ca. 62/65

Non c’è nessuna tempesta che renda peggiore la perizia del pilota o il lavoro che deriva da questa perizia. Il pilota non t’ha promesso l’esito felice, ma la sua opera utile e la conoscenza delle regole della navigazione; cose che appariranno meglio, quanto più egli sarà ostacolato da circostanze avverse. Chi poté dire: «O Nettuno non sommergerai questa nave se non sulla sua giusta rotta» fece tutto quello che poteva nell'arte sua.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, ca. 62/65

L'amore trionfa su tutto, eccetto che sulla povertà e sul mal di mare.
Mae West (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Proverbi sul Navigare
  • Bisogna navigare secondo il vento.
  • Chi disse navigare, disse disagio.
  • Chi è in mare naviga, chi è in terra radica.
  • Chi mal naviga, male arriva.
  • Chi non naviga, non sa cosa sia timor di Dio.
  • Chi non sa osare, vada in mare a navigare.
  • Com'è il tempo, così si naviga.
  • Contro vento è un cattivo navigare.
  • Navigare è necessario.
  • Ognun sa navigare col bel tempo.
6. Marinaio
© Aforismario

Amo l'amore dei marinai / che baciano e se ne vanno. / Lasciano una promessa. / Mai più ritornano. / In ogni porto una donna attende: / i marinai baciano e se ne vanno. / Una notte si coricano con la morte / nel letto del mare.
Pablo Neruda, Farewell, Crepuscolario, 1923

Proverbi sui Marinai
  • Barca rotta, marinaio scapolo.
  • Il buon marinaio si conosce col cattivo tempo.
  • Il mare calmo non fa il bravo marinaio
  • L'arte del marinar è morire in mar.
  • L'intendersi del tempo fa il pilota.
  • Marinaio genovese, mercante fiorentino.
Una nave nel porto è al sicuro,
ma non è per questo che le navi sono state costruite. (John Augustus Shedd)
7. Porto
© Aforismario

Porto. Luogo dove le navi trovano riparo dalle tempeste e si espongono alla furia dei dazi doganali.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Faro. Alta costruzione sulla costa del mare nella quale il governo lascia una lampada sempre accesa e mantiene l’amico di un uomo politico.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Pace non cerco, guerra non sopporto / tranquillo e solo vo pel mondo in sogno / pieno di canti soffocati. Agogno / la nebbia ed il silenzio in un gran porto.
Dino Campana, Poesia facile, in Quaderno, ca. 1912

La poesia dei porti è stata inventata dai sedentari. I porti sono luoghi immondi, fatti per riempirsi e svuotarsi. Nei porti, di buono ci sono le navi, che non ne fanno parte.
Paul Morand, Il viaggio, 1927

Veggio al mio navigar turbati i vènti; / veggio fortuna in porto, e stanco omai / il mio nocchier, e rotte arbore e sarte, / e i lumi bei che mirar soglio, spenti.
Francesco Petrarca, La vita fugge, e non s’arresta un'ora, in Canzoniere, 1336-1374

La fortuna guida dentro il porto anche navi senza guida.
William Shakespeare, Cimbelino, 1623

Una nave nel porto è al sicuro, ma non è per questo che le navi sono state costruite.
[A ship in harbor is safe, but that is not what ships are built for].
John Augustus Shedd, Salt from My Attic, 1928 (attribuita a Benazir Bhutto - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: MareNaufragio

Nessun commento: