2016-05-30

Colpevolezza - Frasi e citazioni sul Colpevole

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sulla colpevolezza e i colpevoli. La maggior parte delle seguenti riflessioni fanno riferimento alla colpevolezza intesa in senso morale, come responsabilità per aver commesso una colpa o un danno. Per citazioni sulla colpevolezza considerata soprattutto in senso giuridico, vedi la raccolta sul confronto tra colpevoli e innocenti [il link è in fondo alla pagina].
Perché fossimo colpevoli di ciò che facciamo,
dovremmo essere colpevoli di ciò che siamo. (Guido Morselli)
Colpevolezza
© Aforismario

Chi è colpevole di qualcosa lo è innanzitutto di fronte a sé stesso; analogamente chi commette un’ingiustizia la compie contro sé stesso, e fa del male a sé medesimo.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Quando ti sembra che uno abbia commesso un errore rifletti: «E che ne so, io, se questo è davvero un errore?». E se quello è effettivamente colpevole, pensa che si è condannato da sé, come uno che si graffi il viso da solo.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

La confessione è la tentazione del colpevole.
Georges Bataille, Il Processo di Gilles de Rais, 1959

Un uomo non può chiamarsi reo prima della sentenza del giudice, né la società può toglierli la pubblica protezione, se non quando sia deciso ch’egli abbia violati i patti coi quali le fu accordata.
Cesare Beccaria, Dei delitti e delle pene, 1763

Colpevole. Trattasi sempre di un'altra persona.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

La fortuna delle detective-stories non ha forse altra origine se non nel fatto che, essendo la Creazione tutta, e le nostre vi te con essa, un mistero a cui manca lo svelamento finale, leggere un giallo dove il colpevole è smascherato ogni volta, ce ne risarcisce e consola.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Questo bisogno di essere buoni, quando ci si sente colpevoli; bisogno violento, cocente, quando si è soli a conoscere la propria colpa, quando nessuno a cui la si sottoponesse saprebbe riconoscerla
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

L'uomo che ha sbagliato ottiene una gran vittoria, se dopo aver perorato la propria causa con se stesso, arriva a convincersi di essere colpevole.
Giacomo Casanova, Storia della mia vita, 1789/98 (postumo 1825)

Sarebbe questo il momento giusto di domandarsi se uccidendo i maggiori colpevoli attuali di assassinio e di strage possiamo impedire al crimine di crescere ancora e proteggere meglio i cittadini indifesi. Perché si sa che gli uomini di sangue si fermano facendogli guerra, piuttosto che prospettandogli il rientro tra i buoni attraverso il collage e la filatelia.
Guido Ceronetti, La carta è stanca, 1976

Prendersela a ogni piè sospinto con sé stesso è dar prova di una grande preoccupazione di verità e di giustizia; è raggiungere il bersaglio, colpire il vero colpevole. Purtroppo è anche intimidirlo e paralizzarlo, e per ciò stesso renderlo incapace di migliorarsi.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

La singolarità è quasi sempre un indizio. Più un crimine è anonimo e banale, più è difficile scoprire il colpevole.
Arthur Conan Doyle, Le avventure di Sherlock Holmes, 1892

Più che il castigo ereditario, ciò che indigna l'uomo moderno nel dogma del peccato originale è la colpevolezza ereditaria.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Talvolta il silenzio del saggio vale più del ragionamento del filosofo: è una lezione per gli impertinenti e una punizione per i colpevoli.
Joseph Antoine Dinouart, L'arte di tacere, 1771

Se il giudice fosse giusto il criminale non sarebbe colpevole.
Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1878/80

Se volete distruggere un uomo colpevole di un piccolo delitto, addossategliene cento grandi.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Puoi giudicare gli altri solo sulla base della conoscenza che hai di te stesso. Ora dimmi: «Chi tra noi è colpevole e chi non lo è?».
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Il vero giusto è colui che si sente sempre a metà colpevole dei misfatti di tutti.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Nessun colpevole può essere assolto dal tribunale della sua coscienza.
Decimo Giunio Giovenale, Satire, II sec.

− Le donne sincere mi spaventano.
− Perché?
− Non lo so, mi danno un complesso di colpevolezza...
Cary Grant e Eva Marie Saint, in Intrigo internazionale, 1959
Ognuno è colpevole di tutto il bene che non ha fatto.
Gli uomini diventano cattivi e colpevoli perché parlano e agiscono senza figurarsi l'effetto delle loro parole e delle loro azioni. Sono sonnambuli, non malvagi.
Franz Kafka, Conversazioni con Gustav Janouch, 1953

La più grande sventura, dopo quella di essere ritenuti colpevoli di un reato, è spesso di essersene dovuti giustificare. Certe sentenze, che sono infirmate dalla voce del popolo, ci scagionano e ci rimandano assolti.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La rapidità nel credere al male senza averlo esaminato a sufficienza è un effetto dell'orgoglio e della pigrizia. Vogliamo trovare dei colpevoli, ma non vogliamo prenderci la briga di esaminare ì delitti.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Il mondo non riesce mai a perdonare chi non e colpevole di nulla.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

La debolezza è spesso colpevole come la malvagità: il lasciar fare il male quando si può impedirlo è farci complice di esso.
Paolo Mantegazza, Il bene e il male, 1861

Il colpevole punito dalla legge e non dall'individuo ch'egli ha offeso, non ha neppure il pretesto di odiarlo; e, vedendo ch'egli ha peccato contro tutta la società che lo circonda, misura la gravezza della colpa, acquistando un’alta idea dell'umana dignità che egli forse con molta leggerezza aveva offeso. Egli vede di aver perduto il diritto di essere amato e rispettato, non può prendersi vendetta d’alcuno; e vedendosi costretto a cedere ad una potenza che s’appoggia sopra la base di tutta la società, e che dispone di mezzi irresistibili, non si vede aperta altra via che quella di umiliarsi e di fare il bene onde non essere punito un’altra volta e riconquistare colla buona condotta la preziosa cambiale del diritto ch'egli aveva perduto.
Paolo Mantegazza, Il bene e il male, 1861

Mentre voi cercate un colpevole, io trovo una soluzione.
Kosta Mariano (Aforismi inediti su Aforismario)

Nella mia vita ci sono molti atti cattivi, o poco buoni. Non ce n’è uno, di cui possa dichiararmi colpevole.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)

Perché fossimo colpevoli di ciò che facciamo, dovremmo essere colpevoli di ciò che siamo.
Guido Morselli, Diario, 1938/73 (postumo 1988)

Se non fai, sei colpevole perché non fai; se fai, sei colpevole perché fai, ma non come dovresti.
Giorgio Nardone, Cambiare occhi toccare il cuore, 2007

Ovunque si verifica un insuccesso, si ricerca la colpa, poiché esso implica un malumore contro il quale, automaticamente, viene applicato l'unico rimedio possibile: un nuovo incentivo del sentimento di potenza - e questo è trovato nella condanna del «colpevole». Questo colpevole non è
una specie di capro espiatorio della colpa altrui: è la vittima dei deboli, degli avviliti, dei depressi, che in qualche modo vogliono dimostrare a se stessi di essere ancora forti.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Col fatto che qualcuno si sente «colpevole», «peccaminoso», non è ancora per nulla dimostrato che a ragione egli si senta tale.
Friedrich Nietzsche, Genealogia della morale, 1887

I colpevoli è meglio sceglierli che cercarli.
Marcel Pagnol, Topaze, 1933

Ogni padre sul quale il figlio alza la mano è colpevole: colpevole di aver fatto un figlio che alza la mano su di lui.
Charles Péguy, Quaderni della quindicina, 1900/14

Anche non perpetrare il bene è un segno di colpevolezza.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La tolleranza è una delle cose fondamentali che bisogna tornare a insegnare ai bambini, perché altrimenti scoppiano le guerre, punto! Viviamo in un mondo che non riesce a liberarsi dai pregiudizi nei confronti del diverso e che ha ancora bisogno di trovare un «colpevole» perché non sa affrontare le «colpe».
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Si è disposti a scusare un colpevole se si pensa che le sue cellule cerebrali furono viziate da qualche virus. Ma se esse lo furono da un cattivo gene? Per conservare i nostri rigori morali, approfittiamo della rozzezza del nostro sapere.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Condannare il colpevole è necessario. Ma è odioso, poiché egli era determinato. Non è possibile alcuna soluzione umana là dove i dati del problema sono inumani.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Colui che ha commesso il crimine è meno colpevole di Colui che avesse creato contemporaneamente il crimine e il rimorso.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Chi commette una piccola colpa cade sotto i rigori della legge, ma i grandi colpevoli hanno l’onore del trionfo.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

La principale e la più grave punizione per chi ha commesso una colpa sta nel sentirsi colpevole; e nessun delitto, anche se la fortuna lo adorna con i suoi doni e lo protegge e lo garantisce, resta impunito, poiché il supplizio del delitto è nel delitto stesso.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Il colpevole, anche se sta nascosto, non ha mai la certezza di poter restare nascosto, poiché la sua coscienza l’accusa e lo svela a sé stesso: il colpevole vive in continua trepidazione.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Sarebbe molto triste per l’umanità, tenendo conto di tanti delitti che sfuggono al giudizio e alle pene stabilite dalla legge, se il colpevole non dovesse scontare le gravi pene imposte dalla natura e se il tormento del carcere non fosse sostituito dal tormento della paura.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Iudex damnatur, cum nocens absolvitur.
[Quando viene assolto un colpevole, è condannato il giudice].
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Bis peccas, cum peccanti obsequium accommodas.
[Sbaglia due volte chi favorisce un colpevole].
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Nocentem qui defendit, sibi crimen parit.
[Chi difende un colpevole accomuna sé stesso al delitto].
ibidem

Socius fit culpae, quisquis nocentem levat.
[Chi difende un colpevole si rende complice della colpa].
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Fatetur facinus, quisquis iudicium fugit.
[Chi fugge il giudizio dimostra essere colpevole].
ibidem

Illo nocens se damnat, quo peccat die.
[Il colpevole si condanna nel momento stesso in cui pecca].
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Non dell'essere colpevoli arrossiscono taluni, ma dell'essere gratuitamente colpevoli.
Niccolò Tommaseo, Pensieri morali, 1845

L'avversità fa molti colpevoli e molti imprudenti.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Ogni uomo è colpevole di tutto il bene che non ha fatto.
Anonimo (attribuito a Voltaire) [1]

Il colpevole che si pente, non è perduto.
Proverbio

Con la morte ogni colpa si estingue.
Detto giuridico

Note
  1. La frase corretta di Voltaire è la seguente: "Un ministro è perdonabile per il male che compie a causa delle tempeste quando il governo dello Stato è nelle sue mani, ma nella calma egli è colpevole di tutto il bene che non fa". (Il secolo di Luigi XIV, 1751).
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Colpa - Colpevoli e Innocenti

Nessun commento: