2016-05-09

Gentiluomini e Galantuomini - Frasi sui Gentleman

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sui gentiluomini e i galantuomini. In senso stretto, il gentiluomo è un uomo di nobile origine, ma qui il termine è inteso in senso generico, per indicare chi, anche se di nascita non nobile, rivela modi signorili e rettitudine di costumi, quello che in inglese è chiamato gentleman. Il galantuomo è un uomo di retti principi e di comportamento leale e onesto nei rapporti con gli altri.
Un gentiluomo è un lupo paziente. (Henrietta Tiarks)
1. Gentiluomo
© Aforismario

Un gentiluomo è colui che non colpirebbe mai una donna senza togliersi il cappello.
Fred Allen (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tre diversi stadi del sublime. L’arte di non farsi notare: il gentiluomo. Il dono di non fare nulla: l’artista. L’accortezza di non esistere: il santo.
Amedeo Ansaldi, Manuale di scetticismo, 2014

Con un gentiluomo sono sempre più di un gentiluomo; con un mascalzone, cerco di essere più di un mascalzone.
Otto von Bismarck, XIX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Per un domestico, aver studiato all'università può andar bene; ma questo tipo di istruzione è un po' troppo pedante per un gentiluomo.
William Congreve, Amore per amore, 1695

Non deve l'uomo nobile correre per via, né troppo affrettarsi; che ciò conviene al palafreniere, e non al gentiluomo.
Giovanni Della Casa, Galateo overo de' costumi, 1558 (postumo)

Gentiluomo per una donna è chi la lusinga senz'aver l'aria di desiderarla.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Tutti gli uomini buoni sono anarchici. Tutti i colti, gli uomini gentili; tutti i gentlemen, tutti gli uomini giusti sono anarchici. Gesù era un anarchico.
Elbert Hubbard, La parte migliore, 1901

Una bella donna che abbia le qualità di un gentiluomo è quanto c’è al mondo di più delizioso da frequentare: in lei si trova tutto il merito di ambedue i sessi.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Un gentiluomo si ripaga con le sue stesse mani dello zelo con cui si applica al proprio compito, con il piacere che prova nell'eseguirlo, disinteressandosi degli elogi, della stima e della riconoscenza che talvolta gli mancano.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Vi è una specie di cortesia che è necessaria nei rapporti tra gentiluomini; essa li dispone ad accogliere i motteggi, impedisce loro di offendersi e di offendere gli altri con modi di dire troppo franchi e troppo duri, che spesso ci sfuggono a nostra insaputa quando sosteniamo la nostra opinione con calore.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Un gentiluomo si può innamorare come un pazzo, ma non come uno sciocco.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

I rapporti tra gentiluomini non possono sussistere senza una certa dose di confidenza; essa dev'essere reciproca; ciascuno deve avere un'aria di sicurezza e di discrezione che non dia mai modo di temere che si possa dire alcunché per imprudenza.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

In principio erano i mezzomini, cioè mezze bestie che però, con l'andar del tempo, diventarono, almeno in parte, grandi uomini, cioè eroi. Nei tempi moderni sono spariti via via i gentiluomini, i valentuomini, i galantuomini, e finalmente son quasi scomparsi perfino gli uomini. Ora son rimasti sulla scena i sottomini che stanno fantasticando intorno ai superuomini.
Giovanni Papini, La spia del mondo, 1955

Quando l'indiscrezione è a fin di bene, un gentiluomo non deve ritrarsene.
Luigi Pirandello, Suo marito, 1911

Il gentiluomo stabilisce le regole del rapporto con le donne per dare loro la soddisfazione di poterle cambiare.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Un gentiluomo è un lupo paziente.
[A gentleman is a patient wolf].
Henrietta Tiarks, cit. su Look, 1957

Gentiluomo è colui che tiene aperta la porta dell'albergo affinché sua moglie possa portar dentro i bagagli.
Peter Ustinov (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il gentleman, o gentiluomo, è l’uomo d’onore ch'è trattenuto dalle convenienze sociali in quei limiti di buona condotta e di decoro che la religione non potrebbe mantenere: invero, ci sono cose che un prete potrebbe fare, ma che un gentiluomo non potrebbe fare mai.
Alfred de Vigny, Diario di un poeta, 1867 (postumo)

Nessun gentiluomo ha mai del denaro.
Oscar Wilde, L'importanza di essere Onesto, 1895

Gentiluomo: uno che vuole proteggere una donna da tutti gli altri eccetto che da sé stesso.
Anonimo

Proverbi sui Gentiluomini
  • Al gentiluomo la spada, al contadino l'aratro.
  • E un povero gentiluomo quello che non può dormir per la fame.
  • Gentiluomini sono quelli che fanno le cose bene.
  • Gentiluomo povero da pochi è salutato.
  • Il gentiluomo chiede solo il miele, ma la gentildonna vuol anche la cera.
  • La parola di un gentiluomo è il migliore di tutti i pegni.
  • L'educazione comincia il gentiluomo, la conversazione lo compie.
  • Ogni onest'uomo è gentiluomo.
  • Ogni uomo onesto ha stoffa di gentiluomo.
  • Parola di gentiluomo non ha bisogno di giuramento.
  • Più calvo è il gentiluomo, più grande la sua albagia.
  • Quand'anche vada a corte, il cane non è però un gentiluomo.
Si stia pure coi nobili ed i gentiluomini senza comunque dire sempre sì.
Proverbio cinese

È molto più facile essere un eroe che un galantuomo.
Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini, si dev'esser sempre. (Luigi Pirandello)
2. Galantuomo
© Aforismario

Massime con le donne, - non tanto è raro esser stati galantuomini quanto non pentirsene.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Troppo facilmente si dà del birbante, a cui la sorte è contraria, come del galantuomo a cui la sorte sorrise.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

L'occasione fa l'uomo ladro non meno che galantuomo.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Il tempo sarà anche galantuomo, ma l'età non è certo una gentildonna.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Non si è mai galantuomini per tutti.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Un galantuomo oh quanto è diverso da un uomo galante!
Giambattista Giovio, Pensieri vari, 1780

Un galantuomo non passa mai di moda.
Santy Giuliano (Aforismi inediti su Aforismario)

Il primo dovere del galantuomo sarà di non fare il male; il secondo, di non lasciarsi sopraffare e maltrattare. Che serve che uno sia galantuomo, se il primo furfante a cui s'abbatte se lo può mettere sotto i piedi?
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Il galantuomo è nel mezzo tra l’uomo capace e l’uomo dabbene, benché a distanza ineguale da questi due estremi. La distanza che corre tra il galantuomo e l’uomo capace s’accorcia di giorno in giorno ed è sul punto di scomparire. L’uomo capace è colui che cela le sue passioni, che conosce i propri interessi, che a questi sacrifica molte cose, che ha saputo acquisire beni o custodirne. Galantuomo è colui che non rapina sulle vie maestre e non uccide nessuno, i cui vizi, insomma, non sono scandalosi. È risaputo che un galantuomo è un uomo retto; ma è strano pensare che non tutti i galantuomini siano retti. Il galantuomo non è un santo né un devoto, e si è limitato ad avere un po’ di virtù.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Il nostro merito ci attira la stima dei galantuomini, la nostra buona stella quella del pubblico.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Il vero galantuomo è quello che non si picca di nulla.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Non mi piace chiamare galantuomo chi non ruba perché è ricco, o perché teme di finire impiccato, e io dichiaro degni di esser così chiamati tutti coloro che non fanno tutto il bene che possono, che si amano a scapito degli altri, che non sono capaci d’entusiasmo, né d’ammirazione, né di compassione, né d’amicizia. Limitarsi a non nuocere significa usurpare la vita: i morti fanno lo stesso senza pretendere nulla in cambio.
Charles-Joseph de Ligne, Scritti militari, letterari e sentimentali, 1795-1811

L'ignoranza delle persone colte non ha possibili termini di confronto che nella disonestà dei galantuomini, nella immoralità dei giusti, nell'imbecillità degli uomini di genio e nella debolezza dei potenti.
Giovanni Papini, La felicità dell'infelice, 1956

Quando l’indiscrezione è a fin di bene, un gentiluomo non deve ritrarsene.
Luigi Pirandello, Suo marito, 1911

È molto più facile essere un eroe che un galantuomo. Eroi si può essere una volta tanto; galantuomini, si dev'essere sempre.
Luigi Pirandello, Il piacere dell'onestà, 1917

Ci sono molti galantuomini che darebbero fuoco a una casa se non avessero altro modo per cuocersi la cena.
Voltaire, Quaderni (postumo, 1952)

All'epoca nostra i mascalzoni hanno l'apparenza così onesta che i galantuomini, per distinguersi, debbono assumere l'aspetto di canaglie.
Anonimo

Proverbi sui Galantuomini
  • Bastano due righe per impiccare un galantuomo.
  • Dei galantuomini si fa bello il sole.
  • Dio ti scampi da rabbia canina e da bugia di galantuomo.
  • Dopo morti tutti diventan galantuomini.
  • Galantuomo non fu ricco.
  • Galantuomo si nasce, non si diventa.
  • I galantuomini sono rari come le mosche bianche.
  • Il galantuomo è vestito come il disonesto.
  • Il galantuomo non sta sotto il cappello.
  • In una casa vuota tutti sono galantuomini.
  • Ogni paese al galantuomo è patria.
  • Prima ladro e poi galantuomo.
  • Tra galantuomini basta la parola.
  • Tra galantuomini la parola è un istrumento.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Uomini - Playboy - Gentilezza

Nessun commento: