2016-05-20

Notte - Frasi e proverbi sulle Nottate

Raccolta di aforismi, proverbi e frasi celebri sulla notte e sulle ore notturne. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa dedicata all'alternarsi del giorno e della notte. Inoltre, nella sezione "Frasi per ogni occasione", trovi una raccolta di frasi originali per augurare la buonanotte a qualcuno.
A volte, di notte, accendo una luce per non vedere. (Antonio Porchia)
Notte
© Aforismario

La Notte è la madre del mondo. Tutto quello che è fuoriesce da essa e i suoi fianchi contengono i germi di tutto ciò che sarà.
Henri-Frédéric Amiel, Grani di miglio, 1854

Ora notturna, c’è poesia nel tuo silenzio e malinconia nella tua grazia solitaria; tu m’intenerisci il cuore e lo consoli; tu ci parli di tutto quello che non esiste più e di tutto quello che deve morire, ma ci dici: «Coraggio!» e ci prometti il riposo.
Henri-Frédéric Amiel, Grani di miglio, 1854

Una notte d'amore è un libro letto in meno.
Honoré de Balzac (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Di notte ogni cosa assume forme più lievi, più sfumate, quasi magiche. Tutto si addolcisce e si attenua, anche le rughe del viso e quelle dell'anima.
Romano Battaglia, Ho incontrato la vita in un filo d'erba, 1996

La notte ci piace perché, come il ricordo, sopprime i particolari oziosi.
Jorge Luis Borges, Altre inquisizioni, 1952

A volte la notte me ne sto sveglio nel letto e mi chiedo: "Dove ho sbagliato?". Poi una voce mi dice: "Ti ci vorrà più di una notte per questo".
Charlie Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000 

Non è una cosa furba starsene a letto di notte a porsi delle domande alle quali non si sa rispondere.
ibidem

Fra tutti i suoni che possono accarezzare o ferire l'udito, dal sussurro al boato, provocati da cause naturali o animali, melodia d'arpa o squittio di topo, uno ne conosco che da solo contiene ogni estasi e spavento: un colpo che una mano d'ignoto batta di notte, d'improvviso, alla nostra porta.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Bestemmiato a lungo stanotte, con le mani giunte, nel buio.
ibidem

Riessere giovani una notte di mezzo inverno... per cinque minuti, un minuto... Il tempo di prendere a braccetto il vento e arrampicarsi fino a una cara finestra... E qui baciare pioggia e labbra insieme, confondere un perdifiato con un batticuore, esalare le sillabe d’un nome breve entro un odore di gelsomino... Per cinque minuti, un minuto...
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

L’essere più spregevole, se lo penso mentre rincasa solo alle tre di notte e si guarda il viso disfatto nello specchio dell’ascensore, come lo sento fratello e socio in miseria, innocenza, desolazione, pietà!
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Era una notte buia e tempestosa...
Edward Bulwer-Lytton, Paul Clifford, 1830

Gli uccelli diurni stanno imparando a cantare di notte, quando il frastuono umano si attenua.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Possiamo comprare la luce, non il buio notturno.
ibidem

Accecata e offesa la notte da fari e lampioni.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Il suo cuore è la lampada nella notte.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Se non ci fosse la notte, non vorrei vivere sulla Terra.
Elias Canetti, Un regno di matite, 1996

La cultura, in Tv, è come la pornografia: trova spazio solo di notte, quasi a voler certezza che tutti dormano. Sennonché, per la pornografia, molti rimangono svegli.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

La vita è questo, una scheggia di luce che finisce nella notte. 
Louis-Ferdinand Céline, Viaggio al termine della notte, 1932

Dormire in due rende la notte meno opaca.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Quando ripenso alle mie notti, a tante solitudini e a tanti supplizi in quelle solitudini, desidero di andar via, di abbandonare i sentieri battuti. Ma dove andare? Vi sono fuori di noi abissi non meno profondi di quelli dell’anima.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

«A che è dovuta la sua aria di sufficienza?». «Sono riuscito a sopravvivere a molte notti durante le quali mi chiedevo: mi ucciderò all'alba?».
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Dopo certe notti si dovrebbe cambiare nome, dato che non si è più nemmeno gli stessi.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Vi sono notti in cui l'avvenire si abolisce, e di tutti i suoi momenti sussiste soltanto quello che sceglieremo per non più essere.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

Le notti in cui abbiamo dormito è come se non fossero mai esistite. Restano nella memoria solo quelle in cui non abbiamo chiuso occhio: notte vuol dire notte insonne.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

A vent'anni, quelle notti in cui rimanevo per ore con la fronte incollata al vetro, guardando nel buio…
ibidem

Il tempo puro, il tempo decantato, svuotato di eventi, di esseri e di cose, si manifesta solo in certi momenti della notte, quando lo senti procedere con l'unico scopo di trascinarti verso una catastrofe esemplare.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Sveglio per ore e ore. Nel silenzio della notte è come se gli uomini non esistessero. Ci si crede – e in effetti si è – soli sulla terra.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

S'ha da aspettà... Ha da passa' 'a nuttata.
[Bisogna aspettare... La notte deve trascorrere].
Eduardo De Filippo, Napoli milionaria, 1945

Buonanotte buonanotte amore mio / buonanotte tra il telefono e il cielo / ti ringrazio per avermi stupito / per avermi giurato che è vero / il granturco nei campi è maturo / ed ho tanto bisogno di te / la coperta è gelata e l'estate è finita / buonanotte questa notte è per te.
Francesco De Gregori, Buonanotte fiorellino, 1975

Buonanotte buonanotte fiorellino / buonanotte tra le stelle e la stanza / per sognarti devo averti vicino / e vicino non è ancora abbastanza.
Francesco De Gregori, Buonanotte fiorellino, 1975

Fu la sterminata immensità della notte a spalancare i pensieri dei nostri antenati. Accorgersi che esiste l'infinito è già un inizio d'intesa tra la minima taglia della creatura umana e l'universo.
Erri De Luca, Sulla traccia di Nives, 2005

Vengono fuori gli animali più strani, la notte: puttane, sfruttatori, mendicanti, drogati, spacciatori di droga, ladri, scippatori. Un giorno o l'altro verrà un altro diluvio universale e ripulirà le strade una volta per sempre.
Robert De Niro, in Martin Scorsese, Taxi driver, 1976

Ciò che vediamo la notte, è lo sfortunato residuo di quanto abbiamo negletto durante la veglia. Il sogno è sovente la rivincita delle cose disprezzate o il rimprovero degli esseri abbandonati.
Anatole France, Il giglio rosso, 1894

La notte cala con tutti i suoi luoghi comuni.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La notte porta consiglio. A condizione che si dorma.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Di notte, anche il paesaggio riposa.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Noi siamo gemelli, o Notte; giacché tu riveli l’immenso spazio e io la mia anima.
Kahlil Gibran, Il folle, 1918

Datemi il silenzio e sfiderò la notte.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Io sopporto con fatica le notti di plenilunio che d'estate o d'inverno denudano tutte le cose. Esse scacciano il sonno e conducono sempre con sé pensieri lucidi e freddi. Siano maledette!
Maksim Gorkij, Racconto di un amore non corrisposto, 1922/24.

Camminare all'aperto, di notte, sotto il cielo silente, lungo un corso d'acqua che scorre quieto, è sempre una cosa piena di mistero, e sommuove gli abissi dell'animo.
Hermann Hesse, Bella è la gioventù, 1916

La notte rimuove l'abituale sensazione di una vita comunitaria; quando non brilla luce, né si ode più voce umana, chi ancora veglia prova un senso di solitudine, e si vede isolato e affidato a sé stesso.
Hermann Hesse, Bella è la gioventù, 1916

Il silenzio è per le orecchie ciò che la notte è per gli occhi. 
Edmond Jabès, L'odio della musica, 1996 

Amo la notte, / perché di notte tutti i colori sono uguali / e io sono nel buio uguale agli altri.
Elissa Kondo, La notte, 2014 [attribuito erroneamente a Bob Marley - vedi "Citazioni errate" su Aforismario].

Non urlare per chiedere aiuto di notte. Potresti svegliare i vicini.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Ci sono notti troppo buie per poterle vedere.
ibidem

Ci sono individui che non hanno bisogno della notte; essi stessi irradiano l'oscurità.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Sapreste immaginare una donna che per mille e una notte lasci che l'amante le racconti le favole?
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Certe notti la macchina è calda e dove ti porta lo decide lei. / Certe notti la strada non conta e quello che conta è sentire che vai. / Certe notti la radio che passa Neil Young sembra avere capito chi sei. / Certe notti somigliano a un vizio che tu non vuoi smettere, smettere mai.
Luciano Ligabue, Certe notti, 1995

Non si può restare soli, certe notti qui, che chi s'accontenta gode, così, così. / Certe notti sei sveglio o non sarai sveglio mai.
Luciano Ligabue, Certe notti, 1995

La notte estiva è un gioiello che la natura si appunta sul petto.
Fausto Melotti, Linee, 1975/78

Ci sono notti che non accadono mai.
Alda Merini, Aforismi e magie, 1999

I colori maturano la notte.
ibidem

Cosa ha a che fare la notte con il sonno? 
John Milton, Como, 1634

Avere qualcuno a cui poter dire "A domani" tutte le notti non è una cosa da poco. È mettersi a letto e sapere che anche se ci si sente soli, non si è mai soli.
Marilyn Monroe (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Nelle solitudini notturne la mente riesce a spingere i pensieri a compiere ricognizioni nelle zone più remote dell'ignoto.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Appena sopraggiunge la notte, il nostro sentimento delle cose prossime cambia. C'è il vento, che si aggira per vie proibite, sussurrando, come cercando qualcosa, irritato di non trovarlo. C'è la luce della lampada dal cupo bagliore rossastro, che guarda stanca e che lotta riluttante contro la notte, schiava impaziente dell'uomo desto. C'è il respiro del dormiente, il suo orrido ritmo, per il quale una cura sempre ritornante sembra suonare la melodia, - noi non la udiamo, ma quando il petto del dormiente si solleva, ci sentiamo stringere il cuore, e quando il respiro si abbassa e quasi si spegne in una quiete mortale, noi ci diciamo «riposa un poco, povero spirito tormentato!» - noi auguriamo a ogni vivente, perché vive così penosamente, un'eterna quiete; la notte persuade alla morte. - Se gli uomini facessero a meno del sole e conducessero con luce lunare e lume a olio la lotta contro la notte, quale filosofia mai li avvolgerebbe con il suo velo? Già troppo infatti si nota dalla natura intellettuale e spirituale dell'uomo, come essa sia in complesso offuscata dalla metà di oscurità e privazione di sole, onde la vita viene ricoperta.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

L'udito, l'organo del timore, soltanto nella notte e nella penombra di cupe selve e caverne ha potuto svilupparsi cosi largamente come si è sviluppato, secondo il tipo di vita dell'età della paura, cioè della più lunga età umana che sia mai esistita: nella chiarità diurna l'udito è meno necessario. Di qui il carattere della musica, come di un'arte della notte e della penombra.
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Il pensiero del suicidio è un energico mezzo di conforto: con esso si arriva a capo di molte cattive notti.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Di notte si ascolta molto meglio il mondo, perché il sapore del mondo se n'esce forte, acre, profondo. Di notte le cose parlano. Di notte gli uomini ascoltano e le cose parlano. La notte è il tempo dell'impercettibile. Ci sono colori nella notte. Ci sono tutti i colori del buio. Ci sono incontri nella notte. Ombre che diventano giganti, così grandi che ci sembra di non avere le braccia abbastanza lunghe per poterle abbracciare.
Mario Pollo, I giovani e la notte, 1997

A volte, di notte, accendo una luce per non vedere.
Antonio Porchia, Voci, 1943

La notte è un mondo che la stessa notte illumina.
ibidem

Può esserci un deserto dove c'è luce; dove c'è notte, no.
Antonio Porchia, Voci, 1943

Tre fiammiferi accesi uno a uno nella notte / Il primo per vedere il tuo viso per intero / Il secondo per vedere i tuoi occhi / L'ultimo per vedere la tua bocca / E la completa oscurità per ricordare tutto questo / Mentre ti stringo fra le braccia
Jacques Prévert, Paris at night, Paroles, 1946

Non innamorarti della notte così follemente da non riuscire più a trovare la strada.
Anne Rice, Intervista col Vampiro, 1976

È di notte che è bello credere alla luce.
Edmond Rostand, Chantecler, 1910

La notte rivela l'uomo.
Antoine de Saint Exupéry, Volo di notte, 1931

Notte amata. Di notte, la ragione dorme e le cose semplicemente sono. Quelle che contano davvero riprendono la loro forma, sopravvivono alle devastazioni fatte di giorno dal ragionamento analitico. L'uomo rimette insieme i suoi pezzi e torna a essere un albero tranquillo.
Antoine de Saint-Exupéry, Pilota di guerra, 1942

Se l'amore è cieco, tanto meglio si accorda con la notte. 
William Shakespeare, Romeo e Giulietta, ca. 1596

Quando ti sta per succedere qualcosa di brutto, non dovrebbe esserci una notte prima.
Snoopy, in Charles M. Schulz, Peanuts, 1950/2000 

Quando la notte ti acchiappa veramente, venirne fuori è come combattere coi leoni, coi ragni giganti.
Paolo Sorrentino, Hanno tutti ragione, 2010

Nessuno può sapere, se non dopo una notte di patimenti, quanto dolce e prezioso al cuore e agli occhi possa essere il mattino. 
Bram Stoker, Dracula, 1897

La notte è calda, la notte è lunga, la notte è magnifica per ascoltare storie.
Antonio Tabucchi, Requiem, 1992

Ascoltate i pensieri, i presentimenti della notte, perchè, in quella pace come sommesso rumore lontano, si fa la coscienza sentire.
Niccolò Tommaseo, Dizionarietto morale, 1867

Come può essere presente la notte. Fatta solo di se stessa, è assoluta, ogni spazio è suo, si impone di sola presenza, della stessa presenza del fantasma che sai che è lì di fronte a te ma è dappertutto, anche alle tue spalle, e se ti rifugi in un piccolo luogo di luce di esso sei prigioniero perché intorno, come un mare che circonda il tuo piccolo faro, c'è l'invalicabile presenza della notte.
Antonio Tabucchi, Il tempo invecchia in fretta, 2009

Non attendere passivamente l'arrivo della notte. Combatti contro l'agonia della luce!
Dylan Thomas, Poesia, su Botteghe Oscure, 1951

Quando noi chiamiamo le riflessioni, esse ci sfuggono; quando vogliamo scacciarle, ci si affollano e ci tengono, nostro malgrado, con gli occhi aperti tutta la notte.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746

Chissà perché la notte, come la gomma, è di un'infinita elasticità e morbidezza, mentre il mattino è così spietatamente affilato.
Banana Yoshimoto, Sonno profondo, 1989

Blu scuro, è il colore della notte dove si concentrano e si bloccano i nostri occhi, le orecchie, le parole, tutto quanto.
ibidem

Di notte un ateo crede quasi in un Dio. 
Edward Young, Pensieri notturni, 1742/45

Non esiste notte tanto lunga, da impedire al sole di risorgere.
Anonimo
S'ha da aspettà... Ha da passa' 'a nuttata. (Eduardo De Filippo)
Proverbi sulla Notte
  • A gran notte gran lanterna.
  • Anche un topo fa paura a un ladro di notte.
  • Cani, lupi e botte vanno fuori di notte.
  • Chi gira di notte scommette con la morte.
  • Chi sta fuori di notte perde la buona strada.
  • Chi va a letto a pancia piena tutta la notte si dimena.
  • Chi va a dormire a pancia vuota, passa la notte senza posa.
  • Chi va di notte busca le botte.
  • Chi va di notte sfida la morte.
  • Di notte ognuno vede quello che vuole.
  • Di notte tutte le vacche sono nere.
  • Di notte tutti i gatti sono bigi.
  • Di notte si ritirano i galantuomini ed escono i birbanti.
  • Dopo il fulmine la notte è più scura.
  • Guai e peli crescono anche di notte.
  • I buoni pensieri vengono di notte.
  • L’innamorato e il geloso sanno quanto è lunga la notte.
  • La notte assottiglia il pensiero.
  • La " " è fatta per amare.
  • La " " è madre dei pensieri e la mattina del lavoro.
  • La " " è fatta per dormire.
  • La " " è fatta per gli allocchi.
  • La " "  è fatta per i lupi.
  • La " " è il mantello dei ladri.
  • La " " è la madre dei pensieri e la mattina è la madre dei mestieri.
  • La " " è lumaca per gli ammalati e lepre per gli amanti.
  • La " " è madre dei consigli.
  • La " " per pensare e la mattina per fare.
  • La " " porta consiglio.
  • La " " è fatta per sognare.
  • La ruota della fortuna gira anche di notte.
  • Lavoro fatto di notte non vale tre pere cotte.
  • Non è buona sera se non è buona notte.
  • Non viene dì che non venga notte.
  • Ogni cuffia è buona per la notte.
  • Più vino bevi e più fantasmi girano di notte.
  • Settembre, la notte al dì contende.
Proverbi Africani
  • Anche di notte il latte è bianco.
  • Il ladro gioisce al sopraggiungere della notte.
  • Non fa mai notte dove ci si ama.
  • Non si teme la notte, bensì i malviventi.
L'uomo è una barca, la vita è la sua scia e quando scende la notte non rimane traccia.
Proverbio cinese

E se stanotte tu mi fossi accanto stanotte che ti voglio e non sai quanto. (Claudio Baglioni)
Notti
Claudio Baglioni - Strada facendo © CBS, 1981

Notti di nessuno / notti sfrigolanti di lampioni / notti raggomitolate sui termosifoni / notti di telefonate a letto / notti di TV private / occhi naufraghi di gatti sul tetto / notti per star su... / Notti in macchina a parlare / il vetro basso per fumare / notti di canzoni vecchie ancora buone da cantare / notti buie come un forno / notti insonni prima di un gran giorno / notti dure di illusioni / lunghe e scure di caffè... / Notti di treni frettolosi / che attraversano stazioni / e scuotono valigie e cuori / notti di case illuminate / di parole grosse e di rumori / notti uscite da una festa / notti con i bigodini in testa / notti e nuvole più grandi del cielo / e il gelo di un autogrill... / E se stanotte tu mi fossi accanto / stanotte che ti voglio e non sai quanto / e se potessi fare in modo che Roma / non fosse lontana per te / tu che sei stata e sarai / tra le persone più mie / tu che mi stai nei quattro angoli del cuore / ridammi in queste mani senza amore / l'amore delle mani tue... / Notti assonnate di lancette
che sbucciano i minuti / e pioggia dietro i vetri e cordicelle / notti di alberi fioriti / di nuovi nidi e nuove stelle / notti di un antifurto disperato / notti volanti di polizia / notti di un amore disgraziato / notti senza compagnia... / Notti di strade spalancate di vento / notti e già ne avrò contate cento / notti e quante notti amare / ad aspettare te...

Note
  1. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Giorno e Notte - Frasi di Buonanotte

Nessun commento: