2016-05-14

Omosessualità - 120 Frasi sui Gay

Raccolta di aforismi, riflessioni e frasi umoristiche (un pizzico d'ironia non guasta mai) sull'omosessualità e i gay. Un paragrafo di citazioni fa riferimento, in particolare, al matrimonio gay. In questa raccolta si segnala, tra le varie cose, il brano tratto dalla poesia di Alfred Douglas Due amori (1892), che contiene il celebre verso che definisce l'omosessualità come: "l'Amore che non osa pronunciare il suo nome". Oggi, a più di un secolo di distanza, in molte parti del mondo questa definizione è ancora valida. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sul lesbismo, sulla bisessualità e la transessualità, e frasi contro l'omofobia.
Io sono l’Amore che non osa pronunciare il proprio nome.
I am the love that dare not speak its name. (Alfred Douglas, Two Loves, 1892)
1. Omosessualità
© Aforismario

La fenomenologia dell'innamoramento omosessuale è in tutto identica a quella dell'innamoramento eterosessuale. Le categorie dello stato nascente, infatti, sono le stesse. Leggendo uno scritto d'amore, perciò, non si può sapere se è omosessuale o eterosessuale, perché identica è la natura dell'innamoramento.
Francesco Alberoni, Innamoramento e amore, 1979

Solo nel 1992 l’Organizzazione Mondiale della Sanità cancella l’omosessualità dal novero delle "malattie". Di conseguenza viviamo in una epoca in cui l’omosessualità è una caratteristica della personalità: si è trasformata da "malattia psichiatrica", quale era, a "comportamento", ossia una caratteristica della personalità e un comportamento accettabile. Il mutamento che ho appena descritto non è dovuto a studi scientifici, ma è un portato della cultura.
Vittorino Andreoli, L'io e gli altri, Rai, 2000

L'omosessualità è stata spesso considerata in passato (ma ancora oggi) una perversione, una malattia, un atto contro natura, mentre in realtà corrisponde a una vocazione naturale, insita nella biologia stessa di chi appartiene a questa minoranza. Una minoranza, per la verità, molto cospicua.
Piero Angela, Ti amerò per sempre, 2005

Anche per gli omosessuali l'amore comporta esattamente gli stessi sentimenti e le stesse emozioni degli eterosessuali: innamoramento romantico, eccitazione, passione, crisi profonda in caso di tradimento o di abbandono ecc. La grande differenza è che tutti questi amori non sono destinati alla riproduzione. E qui c'è un mistero. Se la storia dell'evoluzione è tutta orientata a selezionare gli individui che hanno maggiori capacità di riprodursi, come mai l'omosessualità permane e riappare, di generazione in generazione? Va detto, tra l'altro, che l'omosessualità è presente non solo nella specie umana, ma anche nel mondo animale. Non c'è una risposta, per ora, a questa domanda.
Piero Angela, Ti amerò per sempre, 2005

Se l'omosessualità fosse la normalità, Dio avrebbe creato Adamo e Bruce.
Anita Bryant [3]

L’omosessualità è un dono del cielo se la si vive senza abbagli e se si investe la sua passionalità nella propria solitudine.
Aldo Busi, Sodomie in corpo 11, 1988

L'omosessualità è la sublimazione empirica del nulla fine a se stesso, l'eterosessualità la sublimazione astratta del nulla a procedere.
Aldo Busi, Sodomie in corpo 11, 1988

Non ho mai capito come si possa andare a letto con una donna. È così noioso, noioso, noioso!
Truman Capote (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non possiamo comprendere l’omosessualità se la scindiamo dall'amore.
Aldo Carotenuto, Eros e Pathos, 1987

L'amore omosessuale non si differenzia nelle sue espressioni da quello eterosessuale: sono identici il trasporto, la dolcezza, la passione.
Aldo Carotenuto, Amare tradire, 1991

La scelta omosessuale, proprio come quella eterosessuale, è motivata anzitutto dal fondamentale bisogno di un rapporto, dalla necessità di condividere l'esistenza con un altro essere umano che sappia capirci e amarci semplicemente per ciò che siamo.
Aldo Carotenuto, Il gioco delle passioni, 2002

Ci sono 486 specie animali che contemplano l'omosessualità. Quindi questa non è una caratteristica puramente umana. Non è una devianza, ma fa parte della natura. L'omosessualità è un'attitudine umana. Quindi ci troviamo di fronte a una grande sfida, fuori e dentro la chiesa.
Benvenuto Italo Castellani (arcivescovo), intervista, 2014

Se tutti i fiori fossero uguali, i prati perderebbero la loro bellezza.
ibidem

Né per viziosità né per piega naturale né per imitazione di costumi antichi l’omosessualità è tanto cresciuta oggi in Occidente, ma per aborrimento del troppo-di-tragico, per smarrimento di fronte alla
durezza del mondo che nelle relazioni normali mostra il proprio incrudire - e anche, forse, per preludio, incamminamento a un’epoca monacale, raccapricciata di procreare, di futuri, piuttosto violenti monaci sodomiti, sulla terra desertificata dalla Tecnica.
Guido Ceronetti, Pensieri del tè, 1987

Una variante al rapporto sessuale ortodosso riguarda il sesso del partner. Quando i due partner sono di sesso diverso il rapporto è detto eterosessuale e tutti sono tranquilli, quando invece sono dello stesso sesso si parla di OMOSESSUALITÀ e tutti gridano allo scandalo. La tendenza all'omosessualità si può manifestare fin dall'infanzia. Ad esempio, se ad avere propensioni omosessuali è un maschietto, può capitare che esso usi di nascosto il rossetto della mamma. Se la madre se ne accorge subito si comincia a preoccupare. Se invece il pargolo usa il rasoio del papà per radersi la testa, ha tendenza naziskin. Non si capisce perché il primo caso venga considerato più grave del secondo.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Nel giardino del mio sogno / due giovani scorsi che camminavano su un piano brillante / di luce dorata. Uno pareva gioioso / e bello e fiorente, e una dolce canzone / moveva dalle sue labbra; cantò di graziose fanciulle / e l’amore gioioso di avvenenti ragazzi e ragazze, / luminosi i suoi occhi, e fra gli steli danzanti / dell’erba dorata i suoi piedi per gioia avanzavano in tremito; / e in mano reggeva un liuto d’avorio / con auree corde come chiome di donna, / e cantava con melodiosa voce di flauto / e attorno al suo collo tre ghirlande di rose. / Ma accanto il suo compagno veniva; / triste e dolce, e gli ampi suoi occhi / erano strani d’un chiarore mirabile, sbarrati / in contemplazione e molti sospiri mandava / che mi commossero, e le sue gote erano bianche ed esangui / come pallidi gigli, e rosse le labbra / come papaveri, e le mani  / continuamente serrava, e il capo / era intrecciato di margherite pallide come labbra di morte. / Un panno purpureo indossava trapunto d’oro / segnato da un grande serpente il cui respiro / era fiamma di fuoco: quando lo vidi, / scoppiai in lacrime e gridai: “Dolce giovane, / dimmi perché, triste e ansante, tu vaghi / per questi reami di sogno, ti prego il vero di dirmi, / qual è il tuo nome? Rispose: “Amore è il mio nome.” / Poi, subito, il primo a me si rivolse  / e gridò: “Mente: il suo nome è Vergogna. / Ma io sono Amore, ed ero solito stare / da solo in questo giardino, sin quando egli venne, / inatteso, la notte; io sono Amore verace e riempio / i cuori a fanciulli e fanciulle di reciproco ardore.” / Poi fra sospiri l’altro mi disse: “Fa’ ciò che vuoi, / io sono l’Amore che non osa pronunciare il proprio nome.”
Alfred Douglas, Due amori, 1892

Ciò che l'omosessualità ama come suo amante, sua patria, sua creazione, sua terra, non è il suo amante, è l'omosessualità.
Marguerite Duras, La vita materiale, 1987

L'omosessualità non dovrebbe esser punibile se non per proteggere i bambini.
Albert Einstein, Lettera alla Lega mondiale per l'educazione sessuale, Berlino, 1929

La natura è omosessuale, la cultura organizza la sopravvivenza dell'umanità.
Dominique Fernandez, Il ratto di Ganimede, 1989

In Italia l'omosessualità è accettata solo su un palco, nella realtà i gay vengono bastonati in piazza.
Fabri Fibra, intervista su Corriere della Sera, 2010

Un surplus di appeal veniva all'omosessualità dall'interdetto sociale, quando era “il vizio che non osa dire il suo nome” e viveva nell'ebbrezza della clandestinità e delle catacombe, col brivido d'esser scoperto. Alla trasgressione dell'ordine naturale si aggiungeva quella dell'ordine sociale. Con la liberazione omosessuale, il movimento Gay, il Fuori, questa pacchia è finita.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

L'omosessualità per la classe povera non è un vizio ma un modo per accedere alle classi superiori.
Ennio Flaiano, Frasario essenziale per passare inosservati in società, 1969 (postumo, 1986)

Oggi il movimento omosessuale ha bisogno più di un'arte di vivere che di una scienza o di una conoscenza scientifica (o pseudoscientifica) della sessualità. La sessualità fa parte dei nostri comportamenti. Fa parte della libertà di cui godiamo in questo mondo. La sessualità è qualcosa che creiamo noi stessi – è una nostra creazione, assai più che la scoperta di un aspetto segreto del nostro desiderio.
Michel Foucault, Archivio Foucault. Interventi, colloqui, interviste, 1978/85

Il modo popolare di vedere circa l'istinto sessuale è meravigliosamente rappresentato nella poetica leggenda che racconta della divisione degli esseri umani originari in due metà l'uomo e la donna e come queste tendessero sempre a riunirsi nell'amore. Ecco perché ci desta grande stupore venire a sapere che ci sono degli uomini il cui oggetto sessuale è un uomo, non una donna, e delle donne il cui oggetto sessuale è ancora un'altra donna, e non un uomo.
Sigmund Freud, Tre saggi sulla teoria sessuale, 1905

È assolutamente inammissibile distinguere una speciale pulsione omosessuale; ciò che fa di un individuo un omosessuale non è una particolarità della vita pulsionale, bensì della scelta oggettuale.
Sigmund Freud, Caso clinico del piccolo Hans, 1908

La scelta oggettuale dell’individuo sessualmente maturo viene ristretta al sesso opposto, e la maggior parte dei soddisfacimenti extragenitali sono bollati come perversioni. La pretesa, evidente in queste proibizioni, di una vita sessuale di ugual genere per tutti ignora le differenze nella costituzione sessuale innata e acquisita degli esseri umani e priva un considerevole numero di persone del godimento sessuale, diventando così fonte di grave ingiustizia.
Sigmund Freud, Il disagio della civiltà, 1929

L'uomo (e la donna) trova l'unione in se stesso solo nella fusione della propria polarità maschile e femminile. Su queste polarità si basa tutta la capacità Creativa. La polarità maschile-femminile è anche alla base della creazione interpersonale. Biologicamente l'esprime il fatto che l'unione dello sperma con l'ovulo è la base per la nascita di un bambino. Ma nel regno puramente psichico, nell'amore tra uomo e donna, ognuno dei due rinasce. (La deviazione omosessuale è il risultato del mancato raggiungimento di questo incontro. L’omosessuale soffre del dolore della propria separazione non Superata; un fallimento, tuttavia, che divide con la media degli eterosessuali che non possono amare.)
Erich Fromm, L'arte di amare, 1956

Nell'antichità l'omosessualità non era un problema, perché l'attenzione non era rivolta all'atto sessuale, ma all'amore tra persone (charízesthai erastaîs) che poteva trascendere il sesso, perché capace di includere dimensioni culturali, spirituali ed estetiche.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

La gente crede ancora che gli etero facciano l'amore e i gay solo sesso. Mi piacerebbe spiegargli che si sbagliano.
Boy George (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'omosessualità è un esagerato omaggio al proprio sesso.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Per alcuni, l'omosessualità non è un vizio né un peccato, ma solo un'occasione perduta.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

L'omosessualità è semplicemente qualcosa che sta in tutti noi da sempre.
Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, 2004

I diritti sono importanti; alla lunga essere trasgressivi non è molto divertente, se si rimane dei paria; e spesso non è neanche molto utile. Perciò va bene "riscoprire" gli anni settanta, purché questo non serva a far spallucce sulle battaglie in corso.
Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, 2004

L'omosessualità logora chi non ce l'ha.
Franco Grillini, slogan alla manifestazione di Padova, 2002

Non ha senso chiedersi se l’omosessualità costituisca un’inclinazione abnorme, una perversione. Non si tratta di questo; bisogna piuttosto chiedersi come mai sia così difficile guardare obiettivamente a questo fenomeno dell’amore per gli appartenenti al proprio sesso, giudicarlo e parlarne spassionatamente; e poi bisogna chiedersi come avvenga che, nonostante la sua predisposizione omosessuale, l’essere umano sia anche in grado di provare attrazione per il sesso opposto.
Georg Groddeck, Il libro dell'Es, 1923

Tutti noi, per almeno quindici o sedici anni, e la maggior parte di noi per tutta la vita, siamo vissuti e viviamo con la sensazione più o meno cosciente di essere degli omosessuali, di esserci comportati come omosessuali un certo numero di volte, e di continuare a farlo. Succede a tutti come è successo a me: a un certo momento della vita si fa uno sforzo sovrumano per soffocare in sé questa omosessualità, pubblicamente tanto disprezzata; ma non si riesce neppure a rimuoverla, e per praticare questo continuo, quotidiano autoinganno, si aderisce alla pubblica esecrazione dell’omosessualità, alleviando così un poco il proprio conflitto interiore.
Georg Groddeck, Il libro dell'Es, 1923

L’aspetto più triste dell’omosessualità non è il fatto che sia «sbagliata» o «peccaminosa» o che non possa dare progenie... ma che è più difficile raggiungere, per suo mezzo, l’unione spirituale. Non è impossibile... ma le probabilità contrarie sono assai di più. Ma - soprattutto - molti non raggiungono la comunione spirituale neppure con l’aiuto dell’unione maschio-femmina. Sono condannati a vagare soli attraverso la vita.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Non c'è niente di male ad andare a letto con qualcuno del tuo stesso sesso. La gente dovrebbe essere molto libera nella propria sessualità. Dovrebbe tracciare un confine davanti alle capre.
Elton John (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

L'omosessualità è la nuova Legione Straniera.
Florence King [3]

Ciascuno, a modo suo, trova ciò che deve amare, e lo ama, la finestra diventa uno specchio; qualunque sia la cosa che amiamo, è quello che noi siamo.
David Leavitt, La lingua perduta delle gru, 1986

Il vantato amor platonico (sì sublimemente espresso nel Fedro) non è che pederastia. Tutti i sentimenti nobili che l'amore inspirava ai greci, tutto il sentimentale loro in amore, sia nel fatto sia negli scritti, non appartiene ad altro che alla pederastia.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

La Chiesa teme le unioni omosessuali. Ma se è un tema così importante, com'è che Gesù non ne parla? Gesù non dice una parola su questo, ma tante sulla tolleranza, accettazione, il non giudicare, il frequentare i reietti e gli ultimi.
Daniele Luttazzi, La guerra civile fredda, 2007

Il Vangelo dice: - Non guardare la pagliuzza nell'occhio del tuo vicino, ma la trave che è nel tuo occhio. - Al che i gruppi gay hanno replicato: - Se la trave te la metti nell'occhio, lo stai facendo nel modo sbagliato.
Daniele Luttazzi, La guerra civile fredda, 2007

Tre uomini entrano in un bar: un prete, un pedofilo e un omosessuale. E questo è solo il primo uomo.
Daniele Luttazzi, La guerra civile fredda, 2007

Non esiste probabilmente eterosessuale sensibile a questo mondo che non sia preoccupato della sua omosessualità latente.
Norman Mailer, Pubblicità per me stesso, 1959

Mi è sempre sembrata un po' inutile la disapprovazione dell'omosessualità. È come disapprovare la pioggia.
Francis Maude (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Ancor oggi, i più ritengono che la questione omosessuale concerna esclusivamente una minoranza, un numero limitato di froci e di lesbiche: non si vogliono rendere conto che, invece, fintanto che l'omosessualità resterà repressa, quello omosessuale sarà un problema riguardante tutti, dal momento che il desiderio gay è presente in ogni essere umano, è congenito, anche se attualmente, nella maggior parte dei casi, viene rimosso o quasi-rimosso.
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Il divieto antiomosessuale deve la sua forza, e il suo carattere di costrizione, proprio al rapporto con la sua controparte inconscia, il desiderio latente e non eliminato di omosessualità, ossia quella necessità profonda che manca di riconoscimento cosciente
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Il desiderio gay è presente in ogni essere umano, è congenito, anche se attualmente, nella maggior parte dei casi, viene rimosso o quasi-rimosso.
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Se dell'omosessualità ciò che inorridisce soprattutto l'homo normalis, poliziotto del sistema eterocapitalistico, è il prenderlo in cu**, ciò dimostra che uno tra i nostri piaceri più deliziosi, il coito anale, ha in sé una notevole dirompenza rivoluzionaria.
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Sogno un mondo in cui l'omosessualità non sia equiparata a immoralità, indecenza, oscenità, corruzione, vergognosa offesa alla morale comune o addirittura a pedofilia. Questa è una orrenda china che non ci porterà niente di buono.
Mina, su Vanity Fair, 2011

Se l’omosessualità ottenesse anche solo in teoria una parvenza di approvazione, se le si permettesse di uscire anche solo parzialmente dal quadro della patologia, si arriverebbe presto all'abolizione della coppia eterosessuale e della famiglia, che sono le basi della società occidentale nella quale viviamo.
André Morali-Daninos, Sociologia delle relazioni sessuali, 1963

Naturale-innaturale − non vuoi dir nulla! I Greci hanno elevato l'amore omosessuale al più alto grado di idealità, infatti essi approvarono come buona la pederastia.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

I nostri cittadini non devono essere peggiori degli uccelli e di molti altri animali, i quali, generati in grandi frotte, sino all'età della procreazione, non ancora accoppiati, vivono casti e puri, e quando giungono all'età giusta, il maschio si accoppia con la femmina che più gli è gradita, e la femmina con il maschio, e vivono tutto il resto del tempo nella santità e nel rispetto della giustizia, mantenendo stabili i primi accordi del loro amore: bisogna che i nostri cittadini siano appunto migliori delle bestie.
Platone, Leggi, IV sec. a.e.c.

Ora che le ragazze possono fare le avances, i maschi non di rado cercan compagni nel loro sesso. Almeno fintantoché questa scelta conserverà il thrill del mistero e del pericolo, che però sta scomparendo. Poi non resterà che ricorrere agli animali, e si regredirà allo stadio dei pastori delle zone sottosviluppate. Ma, in ogni caso, non si parli più della dignità dell'uomo.
Mario Praz, su Il Giornale Nuovo, 1978

Non sempre la misoginia è indizio di spirito critico e di intelligenza. Talvolta è solo frutto di omosessualità.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

Non c'erano anormali quando l'omosessualità era la norma.
ibidem

L'omosessualità o sodomia è considerata dalla Chiesa un peccato contro natura condannato da Dio nella Bibbia, ma papi, cardinali e sacerdoti l'hanno praticata e la praticano.
Claudio Rendina, I peccati del Vaticano, 2009

L'omosessualità è la soluzione più realistica al problema della sovrappopolazione mondiale.
Irving Rosenthal, Sheeper, 1967

L'omosessualità è sempre esistita ed esisterà sempre, consiste di amore e di vizio, di eros e di moda, di piacere e di colpa, di profondità e di futilità, tanto quanto le altre pulsioni dell'animo e del corpo. Si può diffidarne, si può criticarla, ma solo una violenta e impaurita torsione dello sguardo sulle persone, sulla vita, sull'eros, può arrivare addirittura a scacciare l'amore omosessuale dalla "natura umana".
Michele Serra, su la Repubblica, 2007

Non ricordo se la mia prima esperienza fu omosessuale o eterosessuale: sono sempre stato troppo educato per fare domande.
Gore Vidal, Intervista a David Frost, 1971

La vita sarebbe stata senz'altro migliore in un mondo dove il sesso venisse considerato come qualcosa di naturale e non spaventoso, e gli uomini potessero amare gli uomini naturalmente, secondo la loro inclinazione, proprio con la stessa naturalezza con cui amano le donne.
Gore Vidal, La statua di sale, 1948/65

2. Omosessuali / Gay
© Aforismario

Negli ambienti gay io sono molto considerato. Per me è un motivo di orgoglio. Se piaci ai gay vuol dire che in te c'è molta mascolinità.
Claudio Amendola, intervista su Sette, 2004

Era un gay così brutto che era costretto a uscire con le ragazze!
Milton Berle [1]

Gli uomini si dividono in tre categorie: gli sposati, gli omosessuali e gli omosessuali sposati.
Arthur Bloch, Legge di Trudeau, La legge di Murphy sull'Amore, 1993

L'eterogay è una nuova razza di maschi generatasi a causa di eccessiva esposizione a moda, cucina esotica, musical e antiquariato.
Carrie Bradshaw, in Sex and the City, 1998-2004

Nessun governo ha il diritto di dire ai suoi cittadini quando o chi amare. Le uniche persone "strane" sono quelle che non amano nessuno.
Rita Mae Brown, discorso, 1982

Tutti hanno paura d'essere culi, questa storia m'ha un po' stufato. Forse sarebbe meglio se diventassimo tutti culi e se ci mettessimo buoni.
Charles Bukowski (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Essere omosessuali e dipendere poi da sessi del tuo stesso sesso mi sembra una contraddizione, come essere nati in un monastero e approfittarne per correre a farsi monaci.
Aldo Busi, Sodomie in corpo 11, 1988

È ora che le donne e i gay si rendano conto che i primi uomini o sono loro o altri non c'è n'è al mondo.
Aldo Busi, Manuale del perfetto Papà, 2001

Si suol dire che noi omosessuali ci riconosciamo fra di noi a colpo d'occhio: questo mi sembra un grande limite per la nostra espressività pubblica, visto che sarebbe già circoscritta nel perimetro semiotico di chi ci riconosce per omosessuale e per omosessuale si fa riconoscere.
Aldo Busi, Grazie del pensiero, 1995

L'omosessuale maschile è detto anche "gay", ovvero gaio, forse perché ottimista, visto che in Cina gli fanno l'elettroshock e da noi nella migliore delle ipotesi lo sfottono.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Per alcuni genitori l'interrogativo più angosciante è: sarebbe peggio un figlio omosessuale o un figlio negro? Sarebbe bello che un giorno il loro ragazzo sposasse un negro.
Giobbe Covatta, Sesso? Fai da te!, 1996

Il problema che devono affrontare gli omosessuali è che si propongono di conquistare l'amore di un "vero" uomo. Se ci riescono falliscono. Un uomo che va con altri uomini non è quello che definirebbero un vero uomo.
Quentin Crisp, The Naked Civil Servant, 1968

Gli uomini disponibili diminuiscono, i gay aumentano, e di conseguenza la concorrenza si fa sleale. Alla fine voi gay per le donne siete più pericolosi dei cinesi per l’economia.
Geppi Cucciari, Meglio donna che male accompagnata, 2006

Soltanto le checche sanno come si fa a sembrare una donna sexy.
Marlene Dietrich (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Tutti gli uomini sono omosessuali in potenza, devono solo saperlo, imbattersi nell'incidente o nell'evidenza che glielo rivelerà.
Marguerite Duras, La vita materiale, 1987

Essere gay non è soltanto preferire le persone del proprio sesso. È (e dovrebbe continuare a essere) tenersi al margine della massa dei propri simili, pensare e agire in modo diverso, apportare nel consenso sociale un fermento di discordia e di rivolta.
Dominique Fernandez, su Le Monde, 2009

In ogni maschio si nasconde potenzialmente un finocch**. Scop*** è il dovere, starsene con gli amici il piacere.
Massimo Fini, Dizionario erotico, 2000

Coloro che si autodefiniscono omosessuali sono solo gli invertiti consci e manifesti, il cui numero scompare accanto a quello degli omosessuali latenti.
Sigmund Freud, Introduzione alla psicoanalisi, 1915/32

Essere gay è bellissimo. Non è una colpa, non è un atteggiamento che uno sceglie, è normale tanto quanto non esserlo
Carlo Giuseppe Gabardini, su la Repubblica, 2013

Per l'omosessuale, fra Adamo ed Eva uno è di troppo.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Credo che il riconoscersi omosessuali o eterosessuali non derivi in linea retta da un orientamento sessuale originario, ma nasca lungo un percorso a zig-zag, per un gioco di spinte tra le quali il desiderio gay o etero a volte svolge addirittura un ruolo accessorio.
Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, 2004

Gli etero non saranno mai realmente liberi finché non lo saranno i gay; e questo vale, ovviamente, per ogni altro schieramento sui due versanti di un muro di discriminazione.
Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, 2004

Paradossalmente, il gay vive in un mondo etero che lo considera "dei suoi": o almeno lo fa finché la differenza non diventa evidente, e anche dopo continua a cercare di dimenticarsene.
Tommaso Giartosio, Perché non possiamo non dirci, 2004

Io ritengo che tutti siano omosessuali, e lo credo così fermamente che non riesco a comprendere come altri la possano pensare in modo diverso. L’essere umano ama in primo luogo se stesso, si ama con tutte le varietà della passione; la sua natura lo spinge a procurarsi ogni immaginabile forma di godimento, e quindi, poiché egli stesso è maschio o femmina, è a priori soggetto alla passione per le persone del proprio sesso.
Georg Groddeck, Il libro dell'Es, 1923

Se mia figlia fosse gay, non mi preoccuperei del fatto che possa avere una vita difficile. Ma mi preoccuperei delle persone che si aspettano che lei abbia una vita difficile - contribuendo a perpetuare discriminazioni che altrimenti potrebbero svanire più rapidamente.
Sally Kohn, su Washington Post, 2015

Voglio che mia figlia sappia che essere gay è altrettanto auspicabile che essere eterosessuali. Il problema non è l'idea che l'omosessualità sia una scelta, ma l'idea che l'eterosessualità dovrebbe essere obbligatoria.
Sally Kohn, su Washington Post, 2015

La Bibbia contiene sei ammonimenti agli omosessuali e 362 ammonimenti agli eterosessuali. Ciò non significa che Dio non ama gli eterosessuali. È solo che hanno bisogno di più controllo.
Lynn Lavner, Butch Fatale, 1992

Di maschi liberi in circolazione ce ne sono pochissimi. O sono accasati o sono gay. E detto tra noi i maschi gay sono in aumento vertiginoso. Non mi spiego come mai, visto che non possono riprodursi. Già ci sono sette donne per ogni uomo, se questo poi è pure finocchio, benedetto il cielo, le cose si fanno problematiche.
Luciana Littizzetto, Col cavolo, 2004

Fatevene una ragione. I gay esistono. Sono una realtà, che lo vogliate o no. E si moltiplicano a vista d’occhio. Una volta si moltiplicavano i pani e i pesci, adesso si moltiplicano i Village People.
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

C’è crisi delle vocazioni tra i preti, ma non tra i gay. La notizia, ormai, non è che un prete sia gay, ma che un gay si faccia prete.
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

Non ho niente contro il Giubileo, ritengo solo inopportuno celebrarlo nello stesso anno del Gay Pride.
Daniele Luttazzi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non sono contro gli omosessuali. Anzi, è bene che si moltiplichino, perché aumenta la richiesta di veri maschi.
Diego Armando Maradona, cit. in Marco Pastonesi e Giorgio Terruzzi, Palla lunga e pedalare, Dalai Editore, 1992

Solo un cretino può dire di non amare il tabacco e i ragazzi.
Christopher Marlowe (attribuito)

Meglio dire frocio. Il gay dovrebbe essere felice per definizione. Non sempre ha buoni motivi per essere allegro.
Leopoldo Mastelloni, intervista su Il Fatto Quotidiano, 2015

Oggi in TV sono tutti froci. Anche quelli che figliano e posano con le loro mogliettine per il settimanale patinato.
Leopoldo Mastelloni, intervista su Il Fatto Quotidiano, 2015

A coloro che si domandano se si nasce o si diventa omosessuali, bisogna rispondere che si nasce dotati di una disponibilità erotica amplissima, rivolta prima di tutto verso se stessi e la madre e poi via via rivolta verso «tutti» gli altri, indipendentemente dal loro sesso, e verso il mondo, e che si diventa, a causa dell’educastrazione, eterosessuali o omosessuali (rimuovendo gli impulsi omoerotici nel primo caso, rimuovendo quelli eterosessuali nel secondo).
Mario Mieli, Elementi di critica omosessuale, 1977

Omosessuale. Persona alle cui spalle avviene sempre qualcosa.
Indro Montanelli (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È imbarazzante vedere come il Catechismo della Chiesa Cattolica, nella sezione riservata ai principali peccati contro la castità, affianchi con distinzioni appena percepibili pratiche così differenti come, fra le altre, gli atti omosessuali e lo stupro. Dunque un omosessuale che ha relazioni affettive e sane dovrà bruciare all'inferno come uno stupratore che scarica i propri ormoni sulla prima innocente che passa per strada?
Melissa P., In nome dell'amore, 2006

"Tutto ruota attorno al sesso"; sembra che gli uomini pensino al sesso ogni ventotto secondi. Gli etero, ovvio. I gay ci pensano ogni nove secondi.
Michael Novotny (Hal Sparks), in Queer as Folk, 2000/05

La maggior parte dei miei amici maschi sono gay e a me sembra del tutto naturale. Dico, a chi non piacerebbe un cazz*?
Valerie Perrine (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Preferirei essere negro piuttosto che gay, perché se sei negro non lo devi dire a tua madre!
Charles Pierce [3]

Quanti derivano dal taglio di un maschio, vanno alla ricerca del maschio, e finché sono fanciulli, poiché sono piccole parti del maschio amano il maschio e godono di giacere e di starsene abbracciati con un maschio, e sono questi i migliori tra i fanciulli e i giovinetti, perché per natura sono i più coraggiosi. Alcuni invece sostengono che questi sono senza vergogna, ma si ingannano: essi fanno questo infatti, non per mancanza di pudore, ma per il loro ardimento e coraggio e per la loro mascolinità bramano quel che è simile ad essi.
Platone, Simposio, IV sec. a.e.c.

Mio figlio è gay. Avrei dovuto intuirlo. Quand’era bambino, mio marito gli ha regalato il gioco “Il Piccolo Falegname” e lui ci ha costruito la casa della Barbie…
Viviana Porro [2]

Gli omosessuali sarebbero i migliori mariti del mondo, se non recitassero la commedia di essere donnaioli.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

Le ballerine sono coraggiosissime! Quante donne conoscete in grado di gettarsi tra le braccia di un omosessuale sperando che lui le afferri?
Rita Rudner [1]

L’adozione da parte di coppie omosessuali mi lascia perplesso; molto perplesso [...]. Un bambino ha bisogno di mamma e papà, figure diverse e complementari. Può accadere che debba crescere solo con una o solo con l’altro. Ma svantaggiarlo da subito mi sembra ingiusto.
Beppe Severgnini, su Corriere della Sera, 2011

Non chiamatelo gay se è un signore di mondo e al passo con i tempi. Lui di sé dice di essere una checca o un frocio esattamente come i suoi simili francesi vogliono essere chiamati pédé o tante, soprattutto dopo l’uscita di un famoso libro di sociologia sui gay francesi che disconoscono e disprezzano quella parola politically correct considerandola uno sciocco eufemismo.
Lina Sotis, Il nuovo bon ton, 2005

Il gay contemporaneo non si sente nemmeno un omosessuale ma un uomo che ha delle pulsioni sessuali per un altro uomo. Esattamente come la lesbica contemporanea.
Lina Sotis, Il nuovo bon ton, 2005

I gay non saranno mai patriottici né potranno mai difendere il proprio Paese. Infatti l’esercito ha paura di quello che succederebbe se ci fossero dei gay arruolati. “Soldato, spara a quell’uomo!” “Non posso, è adorabile…”
Jon Stewart [2]

Lo sapete perché non vogliono i gay nell'esercito americano? Personalmente, credo che abbiano paura di migliaia di ragazzi con degli M-16 tra le mani. Chi oserebbe chiamarli «finocchi»?
Jon Stewart (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È troppo semplicistico ritenere che un bambino, per crescere in modo equilibrato, abbia bisogno della presenza di un padre e di una madre di sesso diverso. Nessuna ricerca scientifica dimostra che essere figli di omosessuali è pericoloso per l'acquisizione della propria identità di genere. La verità è che la società ha bisogno di tempo per adattarsi ai cambiamenti: basti pensare a quello che è successo 30 anni fa ai figli dei separati, che si sentivano a disagio e cercavano di nascondere la loro realtà. Adesso, invece, essere figli di separati è quasi normale.
Umberto Veronesi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La donna è quel che si è trovato di meglio per sostituire l'uomo quando si ha la scarogna di non essere pederasti.
Boris Vian, Poesie e canzoni, 1966

− Noi gay abbiamo una marcia in più, dovete riconoscerlo.
− E siete anche indistruttibili, né l'AIDS, le violenze, i cattolici integralisti o quei repubblicani del cazzo potranno mai farvi fuori.
Vic e Debbie, in Queer as Folk, 2000/05

Non esistono gli omosessuali; esistono atti omosessuali.
Gore Vidal, su The Nation, 1981

Abbiamo avuto dei ladri gay in casa, l’altra sera. Sono entrati e hanno cambiato la disposizione dei mobili.
Robin Williams [2]

Per un gay che si dichiara, ce ne sono dieci che non lo fanno, e cento che non l'hanno mai confessato a se stessi.
Marguerite Yourcenar, Il giro della prigione, 1991 (postumo)

Il gay o la gay che si mette in mostra è quasi sempre un personaggio collocato alla punta estrema del gruppo, ed è sulla base di questa presenza vistosa che il pubblico, divertito o irritato, giudica la stragrande maggioranza che resta nell'ombra.
Marguerite Yourcenar, Il giro della prigione, 1991 (postumo)

Il movimento gay mi ha sempre fatto schifo. L’omosessuale non è uno che sculetta e si trucca. È la Grecia, è Roma. È una virilità creativa.
Franco Zeffirelli, intervista su Il Giornale, 2009

3. Matrimoni Omosessuali
© Aforismario

Oggigiorno a Los Angeles si sposano solo i gay. Gli eterosessuali non si prendono nemmeno il disturbo.
Craig Chester (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Lesbiche, gay, bisessuali e transgender americani sono nostri colleghi, insegnanti soldati, amici, i nostri cari e sono cittadini a tutti gli effetti, uguali a noi e meritano i diritti di cittadinanza. Questo include il matrimonio.
Hillary Clinton, cit. su Corriere della Sera, 2013

Per troppo tempo la scuola ha avuto paura di intervenire, mentre in verità esistono metodi delicati per spiegare ai bambini, già alle elementari, che alcuni di loro hanno due mamme e altri due papà
Elton John, cit. su la Repubblica, 2011

Il matrimonio è come un cerchio tracciato intorno alla coppia che chiunque, per legge, è tenuto a rispettare: il governo, la polizia, i vicini di casa, i parenti. Serve a difendere l'amore e l'intimità. Un "privilegio" che è negato alle coppie omosessuali.
Elizabeth Gilbert, intervista di Enrica Brocardo, Vanity Fair, 2010

Vi ricordate il Family Day? Che emozione vedere quella piazza piena di politici separati e divorziati a sfilare per la famiglia. Tutti così accaniti. Ma perché? Vuoi sposarti e farti una famiglia classica? Liberissimo. Sono felice se tu sei felice. Ma perché non lasci la stessa libertà agli altri? Come puoi pensare che la tua famiglia venga minacciata dalle unioni di fatto? È come dire che se in un condominio viene ad abitare una coppia gay, il capofamiglia del piano di sopra per contagio si mette la minigonna. L’amore non è mica un virus contagioso.
Luciana Littizzetto, La Jolanda furiosa, 2008

Quanti secoli dovranno passare perché anche in Italia sia accettato il matrimonio gay? Se non piace la parola matrimonio, usiamone un’altra, patti di unione, unione delle patte, omo-omo, nozze di legno, basta non farla troppo lunga.
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

Nei matrimoni tra omosessuali maschi, tra l’altro, io vedo finalmente, senza se e senza ma, un grande passo in avanti per l’umanità: perché uno dei due dovrà raccogliere da terra i calzini dell’altro, ti pare? Uno dei due, mentre l’altro guarda la tivù, dovrà far partire la lavatrice o mettere su il bollito…
Luciana Littizzetto, I dolori del giovane Walter, 2010

Com'è che le persone religiose ce l'hanno così tanto contro il matrimonio fra gay? Se è un tema così importante, com'è che Gesù non dice una parola in proposito? Gesù non dice una parola su questo, ma tante sulla tolleranza, l'accettazione, il non giudicare, il frequentare i reietti e gli ultimi. Il papa lo ha ricordato: - Non guardare la pagliuzza nell'occhio del tuo vicino, ma la trave nel tuo occhio. - Al che i gruppi gay hanno replicato: - Se la trave te la metti nell'occhio, lo stai facendo in modo sbagliato.
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Due persone dello stesso sesso che vogliono potersi sposare è la cosa più borghese che si possa immaginare. Gay e lesbiche che chiedono di poter far parte di questa istituzione molto stabilizzante, il matrimonio. Le rivoluzioni in genere vogliono distruggere il matrimonio. Questi vogliono farne parte.
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Gli omosessuali sono ormai rimasti gli unici a volersi sposare!
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Ovvio che la Chiesa sia contraria ai matrimoni gay. Nulla deve turbare la santità delle vocazioni pedofile.
Daniele Luttazzi, Bollito misto con mostarda, 2005

Abbiamo visto le mille pressioni vaticane per ostacolare prima i Pacs, poi i Dico, poi i Cus. Diritti civili che ci sono in tutta Europa, tranne che in Italia, dove la Chiesa ostacola i Pacs perché "minacciano la santità del matrimonio". Ah ah ah! Come se si potesse considerare sacro tutto quello che si fa davanti a un sacerdote.
Daniele Luttazzi, La guerra civile fredda, 2007

Gli omosessuali, non potendo sposarsi, si adottano tra di loro.
Marcello Marchesi, Il malloppo, 1971

La ridicola partita dei matrimoni gay. Avete scelto la trasgressione e poi volete fare peggio dei coniugi di Abbiategrasso. Ma che caz** state a dì?
Leopoldo Mastelloni, intervista su Il Fatto Quotidiano, 2015

I gay hanno diritto di essere infelici come tutte le altre coppie.
Chris Rock [3]

Il matrimonio si chiama così perché il punto centrale è la madre. Infatti quello omosessuale non può esistere, dovrebbe chiamarsi culimonio
Vittorio Sgarbi, su Facebook, 2015

Sarebbe ora che ogni Stato del mondo si decidesse, una buona volta, a concedere il diritto di sposarsi anche alle coppie omosessuali. Se non altro, come punizione.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Libro consigliato da Aforismario
Vita e cultura gay 
Storia universale dell'omosessualità dall'antichità a oggi 
Curatore R. Aldrich 
Editore Cicero, 2007

Per migliaia di anni in tutto il mondo, uomini e donne hanno desiderato l’intimità fisica ed emotiva con persone dello stesso sesso. La loro storia, per secoli cancellata, ignorata o riscritta, è diventata di recente il centro di una straordinaria fioritura di ricerche, che ha aperto strade completamente nuove e scardinato vecchi pregiudizi. Dall'antica Grecia e da Roma, e attraverso le culture non occidentali, i saggi – basati su ricerche d’archivio, memorie, testimonianze, opere d’arte e letterarie – arrivano all'oggi e alle attuali rivendicazioni dei diritti delle comunità gay, rivelando l’incredibile varietà di rapporti fra persone dello stesso sesso lungo la storia dell’umanità e ovunque nel mondo. Dalla poesia omoerotica persiana ai racconti di donne travestite nell'Italia del XVIII secolo, dai divertimenti folli della Berlino fra le due guerre all'idea di un “terzo genere” in Asia e tra i nativi del Nord America. L’eredità lasciata da questi uomini e queste donne ha influito e continua a influire sul modo di intendere la sessualità e sul modo in cui molti vivono la propria vita.

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995
  2. Battuta tratta da Gino e Michele con Paolo Borraccetti, Le cicale 2010, Kowalski, 2009
  3. Fonte della citazione sconosciuta; se la conosci, segnalala ad Aforismario.
  4. **Alcuni termini un po' volgari sono stati censurati per adeguarsi alle linee guida di Google che ospita questo blog.
  5. Vedi anche aforismi e citazioni su: Lesbismo e LesbicheBisessualità e TransessualitàFrasi contro l'Omofobia

Nessun commento: