2016-05-13

Peccato e Peccatori - Frasi e citazioni peccaminose

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più interessanti sul peccato, i peccatori. In termini generali, il peccato designa la trasgressione di una norma alla quale si attribuisce un’origine divina, per cui il concetto di peccato si colloca sempre in ambito religioso. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa sul peccato originale commesso, secondo la leggenda biblica, da Adamo ed Eva e sul bene e il male.
Il peccato non nacque il giorno in cui Eva colse una mela:
quel giorno nacque una splendida virtù chiamata disubbidienza. (Oriana Fallaci)
1. Peccato
© Aforismario

Ama, ama follemente, ama più che puoi, e se ti dicono che è peccato, ama il tuo peccato e sarai innocente.
Anonimo (attribuito a William Shakespeare - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

Non c'è nessun bagno tiepido a 27 gradi e nessun buon sapone anidro che non sia in grado di mondare tutti i peccati delle donne.
Peter Altenberg, Semmering 1919, 1913

La forza della Chiesa si regge sui peccati del mondo.
Romano Battaglia, L’uomo che vendeva il cielo, 2011

Che cosa noiosa dev'essere peccare quando si è atei. Realizzare il peccaminoso senza che poi nessuno te ne chieda conto.
Mario Benedetti, Grazie per il fuoco, 1965

Il peccato contro la speranza: il più mortale di tutti, e forse quello accolto meglio, il più carezzato.
Georges Bernanos, Diario di un curato di campagna, 1936

Ci sono lodi che valgon più di qualunque biasimo a farci rimordere del peccato commesso.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

Cristiano. Seguace degli insegnamenti di Cristo finché questi non contraddicano i peccati cui indulge più volentieri.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Il peccato: inventato dagli uomini per meritare la pena di vivere, per non essere castigati senza perché.
Gesualdo Bufalino, Diceria dell'untore, 1981

I nostri peccati sono fabbricati in cielo per creare il nostro inferno, di cui evidentemente abbiamo bisogno.
Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972

Il piacere è peccato, e qualche volta il peccato è un piacere.
George Gordon Byron, Don Giovanni, 1819/24 (incompiuto)

Se c'è un peccato contro la vita, è forse non tanto disperarne, quanto sperare in un'altra vita, e sottrarsi all'implacabile grandezza di questa.
Albert Camus, Nozze, 1932

L'assurdo è peccato senza Dio.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

Anche i più micidiali errori non avvelenano la vita come i peccati.
Gilbert Keith Chesterton, L'innocenza di Padre Brown, 1911

Ecco quello che si deve dire contro il peccato: non è che si diventi sempre più sfrenati, ma sempre più meschini.
Gilbert Keith Chesterton, L'innocenza di Padre Brown, 1911

Dio ha fatto l'uomo e il peccato l'ha contraffatto.
Paul Claudel, Posizioni e proposizioni I, 1928

Il prezzo del peccato […] prima o poi si paga sempre.
Arthur Conan Doyle, Il taccuino di Sherlock Holmes, 1927

L'antichità che negava il dolore, la modernità che nega il peccato si impigliano in identici sofismi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Non conosco peccato che, per un'anima nobile, non sia il suo castigo.
ibidem

Sebbene il peccato collabori alla costruzione di ogni società, la società moderna è la figlia prediletta
dei peccati capitali.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il cristiano moderno non chiede che Dio lo perdoni, ma che ammetta che il peccato non esiste.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

I cattolici hanno perso finanche la simpatica capacità di peccare senza argomentare che il peccato
non esiste.
ibidem

Diceva Lorenzo Valla (1407-1457): "I sette peccati capitali non esistono. L'unico peccato possibile è quello di fare del male a qualcuno". Attenzione, però, che tra i qualcuno bisogna mettere anche se stessi. Suicidarsi, per esempio, è peccato perché si fa del male a se stessi. Resta comunque il problema della misura: la Gola è peccato quando si esagera, lo stesso dicasi della Lussuria, dell'Invidia, della Superbia, dell'Ira, dell'Avarizia e dell'Accidia. Per quanto riguarda, infine, il sottoscritto, non credo di aver mai fatto del male a qualcuno. Non vedo quindi come mi si possa negare il Paradiso.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Una nuova divisione teologica dei peccati (ne hanno immaginate tante i dottori e sagristi della Chiesa!) sarebbe quella di peccati piacevoli e peccati spiacevoli. Per es. la gola, l'adulterio, la fornicazione apparterrebbero alla prima classe; l'invidia, l'ira... alla seconda. E ne verrebbe che tanto gli uni che gli altri meriterebbero scuse: i piacevoli perché è nella natura umana di mirare al piacere, sfuggendo il dolore: gli spiacevoli, perché recherebbero in sé, col dolore che producono, l'espiazione e quindi il perdono. Dio non avrebbe più nulla a vedere nei nostri peccati e potrebbe riposare tranquillo.
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

Non esiste e non può esistere peccato su questa terra che il Signore non perdoni a chi si pente sinceramente. E l'uomo non può commettere un peccato tanto grande da esaurire lo sconfinato amore di Dio. Potrebbe mai esistere un peccato tale che superi l'amore divino?
Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1880

Dio ti ama quanto tu non riesci neanche a immaginare, ti ama malgrado il tuo peccato e ti ama nel tuo peccato.
Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1880

Cristo è morto per i nostri peccati. Abbiamo il coraggio di rendere inutile il suo martirio non commettendone?
Jules Feiffer, Piccoli omicidi, 1967

L'esperienza mi ha insegnato esservi molte donne che simulano la virtù per rendere più prezioso il peccato.
Ferdinando Fontana, Fra cantanti, 1895

Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto per il sesso.
Anatole France, Il giardino di Epicuro, 1895

Chi cade in peccato è un uomo; chi se ne duole è un santo; chi se ne vanta è un diavolo.
Thomas Fuller, The Holy and the Prophane State, 1642

Tutto è peccato, ammesso che esso esista. È peccato soprattutto la teologia, perché usa il nome di Dio invano.
Joan Fuster, Giudizi finali, 1960-68

Non conosco peccato più grande di quello di opprimere gli innocenti in nome di Dio.
Mohandas Gandhi, Antiche come le montagne, 1958 (postumo)

Ci sono peccati che si confessano con la stessa voluttà con cui si commettono.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Certe prediche mi fanno venir voglia di commettere i peccati che condannano.
ibidem

I nostri errori possono anche esser involontari; i nostri peccati, mai.
ibidem

I peccati si confessano solo quando si è sicuri che ci vengono perdonati.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

I più bei peccati li ho commessi con donne che mi avevano appena confessato i loro.
ibidem

La paura dell'inferno non ci trattiene dal peccato, ma c'induce al pentimento.
ibidem

Non c'è peccato che, in certi momenti, non vorremmo ricommettere.
ibidem

Salvo, poi, pentirsi, i peccati vanno commessi con gioia.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Non esercitata, la virtù può diventare un peccato. Come il peccato una virtù.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

A farci amare la vita che Dio ci ha dato sono soprattutto i peccati che i suoi rappresentanti in terra condannano.
ibidem

A pentirsi c'è sempre tempo. A peccare, no.
ibidem

Checché dicano le religioni, i peccati commessi sulla terra l'uomo li sconta sulla terra.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Chi non pecca mai non merita di peccare.
ibidem

Ci sono peccati che confessiamo pubblicamente per il piacere di ricommetterli, complice chi ci ascolta.
ibidem

Ci sono peccati dai quali ci asteniamo solo per timore di non commetterli abbastanza bene.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Ci sono peccati di cui è un vero peccato pentirsi
ibidem

Ciò che più mi piace in una donna è la sua disponibilità a peccare.
ibidem

È facile pentirsi dei propri peccati quando non si ha più voglia di commetterli.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Il peccato è l'uomo; il pentimento, Dio.
ibidem

Il piacere che ci dà il peccato ci consola delle sofferenze che ci procura la virtù.
ibidem

L'errore parte dal cervello, il peccato dal cuore.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Niente fa tanto progredire l'uomo quanto l'espiazione dei suoi peccati.
ibidem

Non mi pentirò mai abbastanza dei peccati non commessi.
ibidem

Spesso il peccato altro non è che un piacere dichiarato illecito dal pregiudizio.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Chi di voi è senza peccato, scagli per primo la pietra.
Gesù di Nazaret, Vangelo secondo Giovanni, I sec.

Chiunque commette il peccato è schiavo del peccato.
ibidem

Se tutti noi ci confessassimo a vicenda i nostri peccati, rideremmo sicuramente per la nostra totale mancanza di originalità.
Kahlil Gibran (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il «mondo del peccato» nella nostra vita pubblica si identifica in una grigia, desolante litania di fondi neri, aste truccate, tasse evase, favori illeciti, interessi privati in atti d'ufficio, radiospie, servizi segreti: sempre soldi o potere, che malinconia.
Luca Goldoni, Dipende, 1980

Ciò che per gli uomini è un peccato, per il diavolo è un motivo di risa.
Maksim Gorkij, Aneddoto, 1922/24

Il peccato sta solo nel far male agli altri senza necessità. Tutti gli altri "peccati" sono sciocchezze inventate.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Il peccato possiede molti utensili, ma la menzogna è il manico che si adatta a tutti.
Oliver Wendell Holmes (senior), L'autocrate della prima colazione, 1858

Se non sai portare il tuo peccato, non è colpa del tuo peccato; se rinneghi il tuo peccato, non il tuo peccato è indegno di te, ma tu di lui.
Marcel Jouhandeau, Algebra dei valori morali, 1935

Le pene servono a spaventare coloro che non vogliono commettere peccati.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Una testa perversa può risarcire la donna di tutti i peccati che dieci corpi sani non hanno commesso su di lei.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Non c'è vero amore per il peccatore senza odio per il suo peccato.
René Laurentin, Lourdes. 1996

Peccato, diceva un italiano, che non sia un peccato bere l'acqua. Come sembrerebbe buona!
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Anche i grandi uomini peccano, e spesso peccano tanto sovente che si sarebbe tentati di crederli piccoli uomini.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Il peccato è un pregiudizio dal quale l'uomo libero dovrebbe sbarazzarsi.
William Somerset Maugham, Schiavo d'amore, 1915

L'opinione comune ritiene giustamente che il peccato consista nell'essere scoperti, ma la coscienza è il traditore che sta all'interno del fortilizio.
William Somerset Maugham, Schiavo d'amore, 1915

In vecchiaia ci si pente soprattutto dei peccati non commessi.
William Somerset Maugham (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non c'è peccato più vergognoso che ingannare chi crede in te.
Melania Gaia Mazzucco, La lunga attesa dell'angelo, Rizzoli, 2008

Il peccato non si rifiuta mai.
Alda Merini, La vita facile, 1992

Chi ha un handicap giustifica sempre i suoi peccati.
Alda Merini, Se gli angeli sono inquieti, 1993

Gusto il peccato come fosse il principio del benessere.
Alda Merini, Aforismi e magie, 1999

Quando sorge il sole mi pento amaramente di non aver peccato.
ibidem

Se non sono bastati per essere felici tutti i peccati commessi a danno nostro e del prossimo, che altro ci resta da provare?
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Come è noto si nasce già carichi di peccati. Ne consegue che, man mano che se ne commettono, vanno computati in detrazione.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

I peccati, per quanto scontati e sepolti, hanno la resurrezione facile.
ibidem

Peccato. Vocabolo dal significato polivalente. Indica al tempo stesso la colpa che non si dovrebbe commettere, il rammarico relativo al divieto, il rimorso di non aver saputo resistere alla tentazione o il rimpianto di aver resistito.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Certo, nei peccati possiamo perderci, possiamo esserne travolti, ma sono l'unica voce dell'inconscio che ci porta via dal pericolo più tremendo che possa toccare a un essere umano: quello della normalità, o peggio dell'aridità.
Raffaele Morelli, Le piccole cose che cambiano la vita, 2008

Solo il cristianesimo ha dipinto il diavolo sulla parete del mondo; solo il cristianesimo ha portato il peccato nel mondo.
Friedrich Nietzsche, Umano troppo umano II, 1879/80

Un santo era capitato in mezzo ai credenti, e non poteva più sopportare il loro continuo odio per il peccato. Cosi alla fine disse: «Dio ha creato tutte le cose ad eccezione del peccato: c'è da stupirsi se
non ha dell'affetto per esso? Ma l'uomo invece ha creato il peccato - e dovrebbe respingere questo suo unico figlio soltanto perché dispiace a Dio, il nonno del peccato? È tutto questo umano? A chi deve rendersi onore, onor si renda ! Ma cuore e dovere dovrebbero in primo luogo parlare a favore del figlio - e solo in un secondo tempo in onore del nonno!».
Friedrich Nietzsche, Aurora, 1881

Verso il proprio dio si è quanto mai disonesti: egli non "deve" peccare!
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Per l'uomo veramente religioso niente è peccato.
Novalis, Frammenti, 1795/1800

Se vuoi assaporare la tua virtù, pecca qualche volta.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Si può entrare nel regno di Dio anche dal nero portale del peccato.
Giovanni Papini, Il diavolo, 1953

Il peccato non è un'azione piuttosto che un'altra, ma tutta un'esistenza mal congegnata.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

L'origine di tutti i peccati è il senso d'inferiorità − detto altresì ambizione.
ibidem

Tanto più il piacere è peccato, quanto più peccare è un piacere.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

Se è vero che Cristo è morto per i nostri peccati, va detto che noi abbiamo fatto di tutto per non rendere vano il suo sacrificio.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La dinamica peccato-perdono è la quintessenza del cattolicesimo reale. Nel corso dei secoli, si è tradotta in un codice di comportamento semplice quanto efficace: posso fare quello che voglio, sempre. Il monumentale menefreghismo degli italiani, che infrangono sistematicamente ogni tipo di legge, regolamento, direttiva o prescrizione, non è che l'applicazione concreta, efficace e pienamente soddisfatta della secolare predicazione cattolica sul peccato e sul perdono.
Fabrizio Rondolino, L'Italia non esiste, Mondadori, 2011

Si dedica tanta attenzione ai peccati aggressivi, come la violenza, la crudeltà e l'avarizia, con tutte le loro tragiche conseguenze, che scarsa attenzione rimane per i peccati passivi, come l'apatia e la pigrizia, che alla lunga possono avere effetti ancor più rovinosi.
Eleanor Roosevelt (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Più lontano scappi dai tuoi peccati, più sarai esausto quando ti raggiungeranno. E ti raggiungono. Sempre.
Dalton Russell (Clive Owen), in Inside Man, 2006

La metà almeno dei peccati dell'umanità sono causati dalla paura della noia.
Bertrand Russell, La conquista della felicità, 1930

Nessuno ha compiuto tanti peccati in vita da meritare di morire due volte.
José Saramago, Il Vangelo secondo Gesù Cristo, 1991

Il peggior peccato contro i nostri simili non è l'odio ma l'indifferenza: questa è l'essenza dell'inumanità.
George Bernard Shaw, Il discepolo del diavolo, 1897

Alcuni si innalzano con il peccato, altri precipitano con la virtù.
William Shakespeare, Misura per misura, 1603

È meglio commettere un peccato con fervore che una buona azione senza entusiasmo.
Isaac Bashevis Singer, La distruzione di Kreshev, 1944

Si dice che dio abbia mandato il proprio figlio sulla terra per redimere l’umanità dal peccato; ma che tutti gli umani siano peccatori, o, quantomeno, che tutti gli umani si ritengano tali, beh! questo e solo un pregiudizio di dio, ed anche un assai funesto pregiudizio...
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

L’unico vero peccato a questo mondo è credere che il peccato esista.
ibidem

Si dice che il dio dei cristiani, con tutta l’infinita misericordia che lo contraddistingue, a un certo punto della sua – forse noiosissima – eternità, abbia deciso di inviare il proprio figlio unigenito a morire ammazzato sulla terra per redimere dal peccato quell'umanità che doveva crocifiggerlo e che dio stesso aveva creato. Questo sí che si chiama – amore paterno.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Per arrivare a trovare una correlazione diretta tra la condanna a morte di un uomo – fosse pure l’inviato di un dio –, e una presunta salvezza dell’umanità dal peccato, bisogna avere una mente fine e contorta come quella di un teologo; per accettare una simile illazione senza farsi troppe domande è sufficiente, invece, una mente grezza come quella riscontrabile tra creduloni e “poveri in spirito”. Ciò è una gran fortuna per tutte quelle Chiese che su questa, come su altre simili amenità,
hanno fondato la propria esistenza.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non esiste né peccato, né virtù. Esiste solo quello che si fa e che è parte della realtà, e tutto ciò che si può dire con sicurezza è che la gente fa delle cose che sono simpatiche, altre che non sono simpatiche.
John Steinbeck, Furore, 1939

Per la salvezza del peccatore è indispensabile che il peccato venga cancellato. E ciò non può verificarsi senza il sacramento della penitenza, in cui opera la virtù della passione di Cristo mediante l‘assoluzione del sacerdote unita agli atti del penitente, il quale coopera con la grazia nella distruzione del peccato
Tommaso d'Aquino, Somma teologica, 1265/74 (incompiuto)

Il peccato più grande è fare del male a chi ti vuol bene.
Totò e Marcellino, 1958

Peccare di silenzio, quando bisognerebbe protestare, fa di un uomo un codardo.
Ella Wheeler Wilcox, Protest, 1914

Ciò che è definito Peccato è un elemento essenziale del progresso. Senza di esso il mondo ristagnerebbe, o invecchierebbe, o diventerebbe privo di colore.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Non c'è nessun peccato, tranne la stupidità.
ibidem

Chi vede il peccato dappertutto è malato nell'anima.
Carlos Ruiz Zafón, L'ombra del vento, 2001

Far peccare un altro, è peggio che ucciderlo; perché uccidere una persona è solo allontanarla da questo mondo, ma farla peccare è escluderla anche dal Mondo Avvenire.
Talmud, I-V sec.

Bibbia
  • Se non agisci bene, il peccato è accovacciato alla tua porta; verso di te è il suo istinto, ma tu dominalo. [Genesi, Antico Testamento, VI-V sec a.e.c.]
  • L'empio è preda delle sue iniquità, è catturato con le funi del suo peccato. Egli morirà per mancanza di disciplina, si perderà per la sua grande stoltezza. [Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.]
  • La giustizia custodisce chi ha una condotta integra, il peccato manda in rovina l'empio. [ibidem]
  • Beato l'uomo a cui è rimessa la colpa, e perdonato il peccato. Beato l'uomo a cui Dio non imputa alcun male e nel cui spirito non è inganno. [Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.]
  • L'uomo insensato non intende e lo stolto non capisce: se i peccatori germogliano come l'erba e fioriscono tutti i malfattori, li attende una rovina eterna. [Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.]
  • Non dire: "Ho peccato, e che cosa mi è successo?", perché il Signore è paziente. Non esser troppo sicuro del perdono tanto da aggiungere peccato a peccato. Non dire: "La sua misericordia è grande; mi perdonerà i molti peccati", perché presso di lui ci sono misericordia e ira, il suo sdegno si riverserà sui peccatori. [Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.]
  • Non ti impigliare due volte nel peccato, perché neppure di uno resterai impunito. [ibidem]
  • Come alla vista del serpente fuggi il peccato: se ti avvicini, ti morderà. Denti di leone sono i suoi denti, capaci di distruggere vite umane. Ogni trasgressione è come spada a doppio taglio: non c'è rimedio per la sua ferita. [Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.]
Proverbi sul Peccato
  • Anni e peccati sono sempre più di quelli che si dice.
  • Chi difende il suo peccato pecca due volte.
  • Chi ha fatto il peccato faccia la penitenza.
  • Chi pecca di nascosto più facilmente si perdona.
  • Dietro il peccato corre il pentimento.
  • Dove c’è gusto c’è peccato.
  • Gran peccato non può esser celato.
  • I peccati son come le salcicce: uno attaccato all'altro.
  • Il peccato arriva dolce e parte amaro.
  • Il peccato viene ridendo e se ne va piangendo.
  • La fine del peccato è l’inizio del pentimento.
  • La strada del peccato comincia con la salita, ma poi è tutta in discesa.
  • Non c’è peccato che non si pianga.
  • Non c’è peccato che sia più grande del perdono.
  • Non tutti i peccati si lavano con l’acqua santa.
  • Ogni peccato ha la sua scusa.
  • Peccati e debiti chi li fa li paga.
  • Peccati e debiti son sempre più di quelli che si crede.
  • Peccato celato mezzo perdonato.
  • Peccato confessato è mezzo perdonato.
  • Peccato occulto si può dir non fatto.
  • Se son peccati quelli della fregna il Paradiso è magazzino di legna.
  • Verso il peccato si corre, verso la virtù si zoppica.
Ci sono solo due tipi di uomini, i giusti che si credono peccatori, e i peccatori che si credono giusti.
Blaise Pascal - foto: Cacciata dal Paradiso terrestre (part.),
Michelangelo Buonarroti, ca. 1510, Cappella Sistina, Musei Vaticani.
2. Peccatori
© Aforismario

Amare il peccatore e odiare il peccato.
Agostino d'Ippona, Esposizioni sui Salmi, V sec.

Canonizzare. Prendere un peccatore morto e tirarne fuori un santo.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Scontentezza del diavolo quando pensa agli uomini: che mosca bianca, un peccatore assoluto; che
rogna dover trovare un’anima che meriti veramente, trionfalmente, la dannazione!
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Sarebbe un errore intendere l'amore religioso come accettazione del male; perché anzi esso è lotta instancabile con il male dovunque si trovi. Soltantoché ci sono due modi di lottare: uno che mira a distruggere il peccato e il peccatore, e l'altro che vuol togliere il peccato, ma non perdendo l'unità e l'amore col peccatore. Per il primo esiste la condanna a morte e l'inferno (che chiude il peccatore nel suo peccato); il secondo, invece, sviluppa un'azione di noncollaborazione col peccato, di solidarietà tra le vittime del peccato stesso (che in senso largo, è anche ciò che si fa contro la libertà e contro la giustizia, contro la pace e il benessere degli altri, contro il possesso da parte di tutti dei mezzi di vita e di sviluppo); e, insieme, distingue dal peccato le persone, che commettono il peccato, che sono possibilità di altro, di bene, di unità con tutti: è fondamentalmente religioso riconoscere che la destinazione di tutti senza eccezione è ritrovarci, malgrado tutto e oltre tutto, sempre più uniti.
Aldo Capitini, Aggiunta religiosa all'opposizione, Parenti, Firenze, 1958

I peccatori di talento sono più vicini ad emendarsi che gli stolti.
Miguel de Cervantes, Don Chisciotte della Mancia, 1605/15

Chi si rifiuta di assolvere il peccatore finisce con l'assolvere il peccato.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

A furia di sentirci ripetere che il giusto va in giro travestito da peccatore, ci siamo abituati a dimenticare che a volte si veste da giusto.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La Chiesa un tempo assolveva i peccatori, oggi ha deciso di assolvere i peccati.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Non sempre siamo peccatori, al contrario, sappiamo anche essere santi. E chi mai potrebbe vivere, se fosse diversamente?
Fëdor Dostoevskij, Quaderni e taccuini, 1860/81

Poiché in cielo si fa più festa per un peccatore pentito che per cento giusti senza peccato, cerchiamo dunque di dare gioia al cielo, che ci verrà resa maggiorata. Spargiamo sulla nostra strada l'elemosina del nostro perdono per quelli che i piaceri terreni hanno perduto e che forse saranno salvati solo da una speranza divina.
Alexandre Dumas (figlio), La signora delle camelie, 1848

Il peccatore è colui che, essendo fuori dalle regole, subisce l’emarginazione, viene scartato dagli altri, non ha diritto di parola, subisce l’umiliazione, e non ha più voce. Ecco che Gesù fa giustizia: ai farisei dirà che sono «sepolcri imbiancati» e che, in ogni caso, sono «i malati ad aver bisogno del medico, non i sani».
Andrea Gallo, Come un cane in chiesa, 2012

«Odia il peccato ma non il peccatore»: è questo un precetto che, sebbene di facile comprensione, raramente viene praticato ed è per questo che il veleno dell'odio si propaga nel mondo.
Mahatma Gandhi, Autobiografia, 1931

Agli occhi di Dio un peccatore è uguale a un santo. Entrambi avranno la stessa giustizia, ed entrambi avranno la stessa opportunità di andare avanti o di tornare indietro. Entrambi sono suoi figli, sua creazione. Un santo che si consideri superiore a un peccatore perde la sua santità e diventa peggiore del peccatore che, a differenza del santo superbo, non sa quello che fa.
Mahatma Gandhi, Autobiografia, 1931

Non sono i sani che hanno bisogno del medico, ma i malati. Andate dunque e imparate che cosa significhi: Misericordia io voglio e non sacrificio. Infatti non sono venuto a chiamare i giusti, ma i peccatori.
Gesù di Nazaret, Vangelo secondo Matteo, I sec.

Ci sarà più gioia in cielo per un peccatore convertito, che per novantanove giusti che non hanno bisogno di conversione.
Gesù di Nazaret, Vangelo secondo Luca, I sec.

Ama i peccatori e disprezza le loro opere.
Isacco di Ninive, Discorsi ascetici, I sec.

Intendo per innocente non uno incapace di peccare, ma di peccare senza rimorso.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Ci sono solo due tipi di uomini, i giusti che si credono peccatori, e i peccatori che si credono giusti.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

A me non han fatto mai meraviglia certi peccatori moribondi, che reclamano Dio prima di chiuder gli occhi alla luce. Lo spirito moderno è profondamente malato, e invoca Dio come un moribondo pentito. Mi fa bensì meraviglia che si chiami Dio quel che in fondo è buio pesto.
Luigi Pirandello, Arte e coscienza d'oggi, 1893

La nostra concezione di Dio deriva dall'antico dispotismo orientale, ed è una concezione indegna di uomini liberi. Non ha rispetto di sé stesso chi si disprezza e si definisce miserabile peccatore
Bertrand Russell, Perché non sono cristiano, 1927

C'è a questo mondo una sola cosa peggiore del peccato: negare di essere peccatori.
Fulton J. Sheen, Le ultime sette parole, 1933

Sicuro di un perdono dall'alto – umano o divino che sia –, il cattolico, piuttosto che esimersi dal commettere i peccati cui ama di piú indulgere, preferisce autoproclamarsi “peccatore”, e ciò, a volte, persino con malcelato compiacimento. Forse unico caso tra i fedeli delle varie confessioni religiose, il cattolico è un peccatore con la coscienza tranquilla.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

In una bella mattina di primavera, tutti i peccati umani sono perdonati. Un tal giorno è tregua per il vizio. Mentre questo sole si offre per cauterizzare le ferite del peccato, il peccatore più vile può ritornare innocente.
Henry David Thoreau, Walden, 1854

La sola differenza tra un santo e un peccatore è che ogni santo ha un passato e ogni peccatore un futuro.
Oscar Wilde, Una donna senza importanza, 1893

Bibbia
  • Come siccità e calore assorbono le acque nevose, così la morte rapisce il peccatore. Il seno che l'ha portato lo dimentica, i vermi ne fanno la loro delizia, non se ne conserva la memoria ed è troncata come un albero l'iniquità. [Giobbe, Antico Testamento, ca. VI-IV sec. a.e.c.]
  • Beato l'uomo che non segue il consiglio degli empi, non indugia nella via dei peccatori e non siede in compagnia degli stolti. Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.]
  • Non invidiare la gloria del peccatore, perché non sai quale sarà la sua fine. [Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.]
  • La via dei peccatori è appianata e senza pietre; ma al suo termine c'è il baratro degli inferi. [ibidem]
  • Chi avrà pietà di un incantatore morso da un serpente e di quanti si avvicinano alle belve? Così capita a chi si associa a un peccatore e s'imbratta dei suoi misfatti. [Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.]
Proverbi sui Peccatori
  • Grande peccatore, grande penitente
  • Il Signore lascia la corda lunga al peccatore.
  • Il Signore ascolta il giusto e il peccatore.
  • Senza peccatori non vi sarebbero santi.
  • Si dice il peccato, ma non il peccatore.
  • Si maledice la colpa e s’ammonisce il peccatore.
  • Siamo tutti peccatori.
  • Son più i peccatori dei Santi.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Peccato originale - Bene e Male

Nessun commento: