2016-05-18

Stereotipi e Luoghi comuni - Frasi stereotipate

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sugli stereotipi e i luoghi comuni. Lo stereotipo (che corrisponde al termine francese cliché) è una concezione precostituita e semplicistica attribuita in maniera meccanica e generalizzata a persone, avvenimenti o situazioni, senza valutare di volta in volta il singolo caso. In modo simile, il luogo comune è un'opinione largamente diffusa e condivisa alla quale si crede senza verifiche che ne possano fondare la veridicità. In appendice a questa raccolta di citazioni, è riportato un elenco dei luoghi comuni più diffusi, e alcuni esempi "ironici" di stereotipi maschilisti nei confronti delle donne.
Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa dedicate al pregiudizio e al senso comune.
Il luogo comune è un posto affollato come un mercato,
dove le idee si trovano scontate. (Giovanni Soriano)
1. Luogo comune
© Aforismario

Creare un luogo comune è genio. Devo creare un luogo comune.
Charles Baudelaire, Razzi, 1855/62 (postumo 1887/1908) 

Niente di più bello che il luogo comune.
ibidem

Applauso. L'eco di un luogo comune. 
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Luogo comune. Pietra angolare e gloria imperitura della letteratura popolare. Concetto che sonnecchia avvolto in parole che fumigano. La saggezza di un milione di babbei espressa dagli epigrammi di uno sciocco. Fossile di sentimentalismo conservato in una roccia artificiale. Morale sprovvista di favola. Tutto ciò che è perituro in una verità ormai morta e sepolta. Una tazzina di caffè con uno schizzo di latte e moralità.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Certo, il guaio di ogni aforisma, di ogni affermazione, è che può facilmente diventare una mezza verità, una fregnaccia, una bugia o un appassito luogo comune.
Charles Bukowski, Storie di ordinaria follia, 1972  

Il luogo comune ti risparmia quel minimo di riflessione che richiedeva il proverbio.
Pasquale Cacchio, Frantumi, 2010

Smontare un luogo comune richiede un'attenzione e uno spirito d'osservazione non comuni.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Un luogo comune è un falso che ha avuto successo.
ibidem

Per smontare un luogo comune, se ne monta un altro.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Stufa di scivolare per i comodi declivi delle opinioni coraggiose, l'intelligenza finisce per addentrarsi negli impervi territori dei luoghi comuni.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Il luogo comune tradizionale scandalizza l'uomo moderno. Il libro più sovversivo nel nostro tempo sarebbe una raccolta di vecchi proverbi.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Convinti di avere appuntamento con un'idea in un palazzo, ci svegliamo immancabilmente in un postribolo in compagnia di un luogo comune.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Quando un luogo comune ci colpisce crediamo di avere un'idea nostra.
ibidem

Maturare è trasformare un numero sempre maggiore di luoghi comuni in autentica esperienza spirituale.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Lo stupido non rifiuta i luoghi comuni perché sciocchi, ma perché comuni.
ibidem

Nella vita quotidiana l'uomo comune ha di solito personalità. Ma la smania di esprimerla lo trasforma in prototipo dei luoghi comuni alla moda.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Nello specialista coabitano le idee più raffinate su frammenti dell'universo con i più triti luoghi comuni sull'universo stesso.
ibidem

Un iter scolastico senza sapere umanistico è sterile perché l'uomo non si educa attraverso l'apprendimento di tecniche, ma imbevendosi di vecchi luoghi comuni.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Noi ci sforziamo di acquistare sicurezza e di diventare insensibili alla fondamentale drammaticità del nostro destino, versando su di esso l'abitudine, l'uso, il luogo comune, tutti i cloroformi.
José Ortega y Gasset, La ribellione delle masse, 1930

Il conformismo è l'ossequio della massa ai luoghi comuni.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

I luoghi comuni sono i più affollati.
ibidem

Date un luogo comune a un fanatico e ne farà un dogma.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

I luoghi comuni sono per gli uomini comuni.
ibidem

Ogni pensatore che vorrà diventare oratore, ogni uomo di spirito e di cuore che vorrà diventare ed essere eloquente, muovere le masse, dominare le assemblee, agitare gli imperi con la sua parola, non avrà da far altro che passare dalla ragione delle idee al dominio dei luoghi comuni.
Victor Hugo, Oceano, 1989 (postumo)

Il luogo comune è uno stereotipo comodo nella conversazione per astenersi dal sentire.
Max Jacob, Consigli a un giovane poeta, 1922

Tutti i luoghi comuni sono di eterno interesse. Sono luoghi comuni e universali solo in quanto piacciono sempre e ovunque alla natura. È la stoffa uniforme che lo spirito umano ha bisogno di
adoperare quando vuole piacere.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

Il sangue è necessario in tutte le circostanze. I popoli barbari ne hanno bisogno per arrivare finalmente al possesso del luogo comune; noi ne abbiamo bisogno per lavare il luogo comune.
Karl Kraus, Die Fackel, 1899-1936

Con maligna passione, Flaubert collezionava le formule stereotipate che sentiva pronunciare intorno a sé da quelli che volevano apparire intelligenti e aggiornati. Ne ricavò un famoso Dizionario dei luoghi comuni. Serviamoci di questo titolo e diciamo: la bêtise moderna non significa ignoranza, bensì il non-pensiero dei luoghi comuni.
Milan Kundera, L'arte del romanzo, 1986

I proverbi sono il luogo comune del comune buon senso popolare.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

− Gli italiani sono il popolo più meraviglioso del mondo!
− Ma è un luogo comune...
− Ah sì? E che ce posso fa'?
Alberto Sordi (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il luogo comune è un posto affollato come un mercato, dove le idee si trovano scontate.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

È meglio sparare la più grossa cazzata del millennio piuttosto che tribolare nel luogo comune. Tutto ciò che è luogo comune non va detto.
Paolo Sorrentino, Hanno tutti ragione, 2010

"Vivi e lascia vivere" è il luogo comune più invocato quando si tratta di difendere le proprie posizioni e il più ignorato quando si tratta di quelle altrui.
Sandra Tagliavento (Aforismi inediti su Aforismario)

I luoghi comuni sono spesso comuni verità.
Cesarina Vighy, Scendo. Buon proseguimento, 2010

Nella conversazione come nelle scienze tutto è diventato luogo comune.
Voltaire, Quaderni, XVIII sec. (postumo, 1952)

Nella vita moderna niente è più efficace di un luogo comune: affratella il mondo intero.
Oscar Wilde, Un marito ideale, 1895

La riflessione profonda, se espressa, cade facilmente nel luogo comune. 
Marguerite Yourcenar, Archivi del nord, 1977

Luoghi comuni
  • Con la calma si fa tutto.
  • È il pensiero quello che conta.
  • Gli anni passano per tutti.
  • Gli uomini sono tutti stronzi.
  • I giovani d'oggi vogliono tutto subito.
  • I soldi non fanno la felicità.
  • Il cane è il miglior amico dell’uomo.
  • Il vino fa buon sangue.
  • L'età non conta.
  • L’importante è essere giovani dentro.
  • L’importante è essere belli dentro.
  • L'importante è partecipare.
  • La politica è tutta un "magna magna".
  • La vita è bella perché è varia.
  • Le bionde sono stupide.
  • Le donne sono tutte troie.
  • Le donne sono tutte uguali.
  • Muoiono sempre i migliori.
  • Nessuno è perfetto.
  • Non c’è più religione.
  • Non c’è più rispetto per gli anziani.
  • Non ci si può più fidare di nessuno.
  • Non ci sono più i valori di una volta.
  • Non ci sono più le mezze stagioni.
  • Non è bello ciò che è bello, è bello ciò che piace.
  • Ognuno è padrone del proprio destino.
  • Ognuno ha ciò che si merita.
  • Piove, governo ladro!
  • Quando c'è la salute c'è tutto.
  • Si stava meglio quando si stava peggio.
  • Sono sempre i migliori ad andarsene per primi.
  • Tutto il mondo è paese.
Ogni violenza è l'illustrazione di un patetico stereotipo.
(Barbara Kruger © It's a small world but not if you have to clean it)
2. Stereotipo
© Aforismario

Nella fabbricazione di modelli induttori e di reazioni stereotipe, niente è tanto importante quanto nascondere con successo il fatto che si tratta di prodotti fabbricati.
Günther Anders, L’uomo è antiquato, 1956

Non esiste nulla di più stereotipo che la sedicente novità quotidiana.
ibidem

Il segreto di un'educazione efficace è convincere ogni allievo a imparare da sé, invece di istruirlo cercando di inculcargli una conoscenza stereotipata. 
Robert Baden-Powell, su The Scouter, 1912

Per quanto persuasivo e insidioso possa essere lo stereotipo intellettuale, il suo ambito di applicazione finisce bruscamente dove comincia la sfera del rapporto personale.
Zygmunt Bauman, Modernità e Olocausto, 1989

La facilità con la quale siamo in grado di etichettare e giudicare la gente (in modo azzeccato o meno) risulta paradossalmente rassicurante, perché ci rende consapevoli di poter essere a nostra volta oggetto di rapide classificazioni. L'attribuzione a uno stereotipo non va vista come un'offesa, ma piuttosto come la possibilità di vedere dall'esterno i propri problemi, ridimensionandoli.
Derren Brown, Confessioni di un mentalista, 2011

Il paradosso non si addice ai funerali, e neppure ai matrimoni o alle nascite. Gli eventi sinistri - o grotteschi - esigono il luogo comune, giacché il terribile, come il doloroso, consente solo lo stereotipo.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

Non accettiamo il nostro corpo, il nostro stato di salute, la nostra età, la nostra occupazione, la qualità dei nostri amori, perché ci regoliamo sugli altri, quando non sugli stereotipi che la pubblicità ci offre ogni giorno.
Umberto Galimberti, I miti del nostro tempo, 2009

Gli stereotipi spesso sono molto solidi e a volte si rivelano insensibili alle disconferme né più né meno del sistema di credenze di un fondamentalista religioso di fronte a incontrovertibili prove scientifiche.
Howard Gardner, Sapere per comprendere, 1999

Anche studenti che possono vantare diversi anni di istruzione formale continuano a conservare una varietà di idee sbagliate su una lunga serie di temi - dall'evoluzione, all'opera, all'Olocausto. La persistenza degli stereotipi infantili è dovuta a molti fattori: la solidità insospettata delle prime rappresentazioni, il fatto che gli educatori non si sono resi conto della loro forza e quindi le hanno ignorate; la tendenza da parte di molti adulti a confondere l'accumulazione di informazioni fattuali con la correzione delle robuste rappresentazioni mentali preesistenti.
Howard Gardner, Sapere per comprendere, 1999

Copioni e stereotipi rispecchiano un certo punto di vista in un dato momento. Ma se gli studenti impareranno a riflettere su una situazione o su un evento da una molteplicità di punti di vista, saranno meno esposti al pericolo di farsi un'idea semplicistica e unidimensionale.
Howard Gardner, Sapere per comprendere, 1999

Nonostante tutti i progressi delle tecniche riproduttive, delle regole e delle specialità, nonostante tutto questo agitato affaccendarsi il pane che l'industria culturale ammannisce agli uomini non cessa di essere la pietra della stereotipia.
Max Horkheimer e Theodor Adorno, Dialettica dell'illuminismo, 1947

− Sto preparando la mia tesi.
− Su cosa?
− Sull'impegno politico nella cultura del ventesimo secolo.
− Le piace l’ala liberale della sinistra ebraica newyorkese, il potere del non potere negro, i festival sociali estivi e il femminismo in difesa dei diversi e in generale l’impegno orientato verso il disimpegno… mi fermi prima che possa sembrarle un imbecille assoluto!
− No, è stato magnifico, adoro essere ridotta così a uno stereotipo culturale.
Carol Kane e Woody Allen, in Io e Annie, 1977

Ogni violenza è l'illustrazione di un patetico stereotipo.
[All violence is the illustration of a pathetic stereotype].
Barbara Kruger, Remote Control, 1994

L'ossessione dello stereotipo - diventare modello.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

C'è il mito e c'è lo stereotipo. In mezzo, un confine quasi invisibile. 
Antonio Scurati, cit. su Corriere della Sera, 2006

Stereotipi di genere
Stereotipi linguistici e di genere
Esempio ironico – ma non per questo meno vero – di come anche nel linguaggio comune sia ancora presente un certo pregiudizio nei confronti delle donne libere e indipendenti, che, secondo un'ottica maschilista, sono sempre e comunque donne "leggere". Le frasi seguenti, di autori anonimi, sono state tratte da diversi siti web.
  • Un cortigiano: un uomo che vive a corte; una cortigiana: una mignotta.
  • Un professionista: un uomo molto pratico del suo mestiere; una professionista: una mignotta.
  • Un intrattenitore: un uomo dalla conversazione divertente; un'intrattenitrice: una mignotta.
  • Un uomo pubblico: un uomo famoso, in vista; una donna pubblica: una mignotta.
  • Un massaggiatore: un fisioterapista; una massaggiatrice: una mignotta.
  • Un uomo di strada: un uomo duro; una donna di strada: una mignotta.
  • Un uomo con un passato: un uomo ricco di esperienza; una donna con un passato: una mignotta.
  • Un uomo facile: un uomo col quale è facile vivere; una donna facile: una mignotta.
  • Un uomo molto disponibile: un uomo gentile; una donna molto disponibile: una mignotta.
  • Un passeggiatore: un uomo che cammina; una passeggiatrice: una mignotta.
  • Uno squillo: il suono del telefono; una squillo: una mignotta.
  • Un uomo di mondo: un gran signore; una donna di mondo: una mignotta.
  • Un mercenario: un soldato di ventura; una mercenaria: una mignotta.
  • Un uomo da poco: un miserabile da compatire; una donna da poco: una mignotta. 
  • Un amichetto: un piccolo compagno di giochi; un'amichetta: una mignotta.
  • Un gatto morto: un felino deceduto; una gatta morta: una mignotta.
  • Un maiale: un animale della fattoria; una maiala: una mignotta. 
  • Un toro: un uomo molto vigoroso; una vacca: una mignotta.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Pregiudizi e Preconcetti

Nessun commento: