2016-05-08

Violenza - Frasi e citazioni sui violenti

Raccolta di aforismi e riflessioni sulla violenza e sulle persone violente. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sulla violenza contro le donne e sulla non violenza.
La violenza è una mancanza di vocabolario. (Gilles Vigneault)
1. Violenza
© Aforismario

Ciò che mi spaventa di più non è la violenza dei malvagi, ma l'indifferenza dei buoni.
Anonimo (attribuito a Martin Luther King)

La violenza è insita in noi anche quando non viene compiutamente espressa. Ho ucciso più gente sognando a occhi aperti alla fermata del tram che la politica estera americana dal dopoguerra a oggi.
Alfredo Accatino, L'ilare Ilaria, 1996

La violenza su cui si basa la civiltà significa persecuzione di tutti a opera di tutti.
Theodor Adorno, Minima moralia, 1951

La storia è li a ricordarci che le più nobili conquiste dell’umanità sono sorte dalla violenza o hanno avuto bisogno della violenza.
Francesco Alberoni, Valori, 1993

La violenza non è altro che la più flagrante manifestazione del potere.
Hannah Arendt, Sulla violenza, 1970

Potere, potenza, forza, autorità, violenza non sono altro che parole per indicare i mezzi attraverso i quali l'uomo domina sull'uomo.
Hannah Arendt, Sulla violenza, 1970

In certe circostanze la violenza - agire senza discutere né parlare e senza pensare alle conseguenze - è l'unico modo di rimettere a posto la bilancia della giustizia. [...] In questo senso, la rabbia, e la violenza che a volte - non sempre - l'accompagna, appartengono alle «naturali» emozioni "umane", e curare l'uomo da esse vorrebbe dire soltanto disumanizzarlo o evirarlo.
Hannah Arendt, Sulla violenza, 1970

A voler ignorare sistematicamente la violenza e il potere delle donne, a proclamarle sempre oppresse e quindi innocenti, si dipinge una umanità divisa in due che non corrisponde alla verità. Da un lato le vittime dell'oppressione maschile, dall'altro i carnefici onnipotenti.
Élisabeth Badinter, Fausse Route, 2003

Grazie alla propria attività, l'uomo ha edificato l'universo razionale, ma sussiste pur sempre in lui un fondo di violenza. La stessa natura è violenta e, per ragionevoli che noi si divenga, possiamo sempre esser preda di una violenza che non è quella naturale, ma la violenza d'un essere che ragiona, che ha tentato di obbedire alla ragione, ma ha finito per soccombere a impulsi derivanti dal suo intimo, e che egli non è riuscito, appunto, a ridurre a ragione.
Georges Bataille, L'erotismo, 1957

In questo mondo oppresso dalla violenza, Dio sembra sempre più lontano.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Molte persone vivono in un presente privo di sicurezze e senza grandi speranze. L'incertezza crea degli infelici e i loro disagi sfociano spesso in aggressività, violenza e crisi esistenziali.
Romano Battaglia, Foglie, 2009

La violenza è la prova autentica dell'adesione di ciascuno a se stesso, alle sue passioni, alla sua volontà; rifiutarla radicalmente, significa rifiutarsi ogni verità oggettiva, chiudersi in una astratta soggettività; una collera, una ribellione, che non si ripercuotano sui muscoli, restano immaginarie
Simone de Beauvoir, Il secondo sesso, 1949

La storia non progredisce in base a principi democratici: avanza per mezzo della violenza.
Gottfried Benn, Doppia vita, 1950

In definitiva, così nella storia come nella vita privata, la violenza non chiama che violenza, la frode non chiama che frode. L'uomo, entrato nel movimento del circolo, non ne esce più se non per qualche preveduto e perciò immorale incidente.
Massimo Bontempelli, Il Bianco e il Nero, 1987 (postumo)

La violenza è impotenza mascherata.
Phil Bosmans, La chiave della felicità, 1998

Solo la violenza può servire dove regna la violenza.
Bertolt Brecht, Santa Giovanna dei macelli, 1930

Non c’è speranza duratura nella violenza, soltanto un temporaneo sollievo dalla disperazione.
Kingman Brewster Jr. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La violenza genera violenza.
Anthony Burgess, Arancia Meccanica, 1962

La delimitazione è sempre difficile. Il mondo è uno, la vita è una. Anche la più dolce e la più divina delle attività partecipa in qualche misura alla violenza
Anthony Burgess, Arancia Meccanica, 1962

La violenza tra i giovani è un aspetto del loro desiderio di creare. Non sanno come usare la loro energia in modo creativo, così si comportano diversamente e distruggono ogni cosa.
Anthony Burgess, su Independent, 1990

Le vere personalità sono quelle inventate: non c'è grandezza dove non c'è autoviolenza.
Aldo Busi, Seminario sulla gioventù, 1984/2004

Si fa un gran parlare della violenza in televisione che genera a sua volta violenza nelle strade. Beh!, i programmi comici si sprecano in TV: il che provoca forse un aumento della comicità per le strade?
George Carlin (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il bambino maltrattato deve fare i conti con sentimenti devastanti: è costretto a riconoscere che proprio la persona da lui amata ha comportamenti violenti. Per difendersi da tali vissuti laceranti, il bambino può allora mettere in atto un meccanismo difensivo molto rigido: diventare come l’altro, assumere un modello violento e distruttivo, che però gli consente di esistere.
Aldo Carotenuto, Le lacrime del male, 1996

Storia. Ogni volta che la parola appare, fa capolino la violenza.
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

Come non ritenere l’enormità di violenza umana, dalla criminale pura alla nazionale e sociale, irreprimibile e inarrestabile, dal momento che tutta questa violenza tra uomo e uomo riflette un errore fondamentale del pensiero per cui diventa lecito sempre, accettabile, perfino meritevole e in ogni caso inevitabile forzare, violare, trasmutare la vita in generale per scopi pratici, violentare il mondo e tutto quel che degli spazi orbitali e galattici è tecnicamente raggiungibile e si presta ai nostri
superbi stupri?
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009

Ci si spaventa per le risoluzioni violente; ma sono adeguate agli animi forti, e i caratteri vigorosi si riposano nelle cose estreme.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795/1953 (postumo)

La violenza inerisce all'uomo come essere naturale, configurandosi dunque come mezzo di sussistenza, o meglio mezzo per assicurare la sussistenza; in altre parole, essa è mezzo in vista del soddisfacimento di un fine che la natura ha iscritto nel cuore dell'organismo vivente: la sopravvivenza.
Pierre Clastres, Archeologia della violenza, 1997

La violenza è la ragione di chi ha torto. 
Guido Clericetti, Clericettario, 1993

L’affabilità di certa gente è assai più pericolosa della violenza di individui più rozzi.
Arthur Conan Doyle, Il taccuino di Sherlock Holmes, 1927

I bambini assistono a scene violente, e a modo loro possono forse concludere che «il più forte ha ragione». Tuttavia, è improbabile che comprendano i messaggi più sottili, cioè che certe azioni sono più significative di altre. Un'idea che senz'altro capiscono è che se uno vuole una cosa e ha più potere di un altro, la ottiene. Questo messaggio figura in posizione preminente nei cartoni animati di «azione-avventura» che hanno sostituito gli spettacoli dal vivo di cui un tempo era fatta la televisione per bambini.
John Condry, Ladra di tempo, serva infedele, 1993

Troppa debolezza o troppa violenza nuocciono: bisogna congiungere fermezza alla moderazione.
Confucio, Dialoghi, ca. 479/221 a.e.c. (postumo)

La violenza non è forza ma debolezza, né mai può essere creatrice di cosa alcuna ma soltanto distruttrice.
Benedetto Croce, La storia come pensiero e come azione, 1938

Forse il futuro prossimo porterà catastrofi inimmaginabili. Ma ciò che di sicuro minaccia il mondo non è tanto la violenza di moltitudini fameliche quanto la sazietà di masse annoiate.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

La violenza può talvolta aver eliminato rapidamente gli ostacoli, ma non ha mai dimostrato di sapere creare alcunché.
Albert Einstein, L'Europa è stata un successo?, su The Nation, 1934

Bisogna spegnere la violenza piuttosto che l'incendio.
Eraclito, cit. Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

La violenza è rivoluzionaria, quando è adoperata a liberarsi dall'oppressione violenta di chi ci sfrutta e ci domina; appena essa si organizza a sua volta, sulle rovine del vecchio potere, in violenza di governo, in violenza dittatoriale, diventa controrivoluzionaria.
Luigi Fabbri, Anarchia e comunismo "scientifico", 1922

La sopravvivenza è violenza.
Oriana Fallaci, Lettera a un bambino mai nato, 1975

Non esiste solo la violenza fisica. La violenza che nutrendosi di cinismo va in cerca del morto da santificare, che per trovarlo scaglia pietre o estintori contro il carabiniere terrorizzato. La violenza che nutrendosi di cretineria imbratta le facciate degli antichi palazzi, frantuma le vetrine, saccheggia i Mac Donald, brucia le automobili. Che occupa le case e le banche e le fabbriche, che distrugge i giornali e le sedi degli avversari. Che (non avendo studiato la storia loro non lo sanno) ripete gli sconci cari ai fascisti di Mussolini e ai nazisti di Hitler. Esiste anche la violenza morale, perdio. Ed è la violenza che si manifesta con le demagogie e i ricatti, che si esprime con le minacce e le intimidazioni. La violenza che sfruttando la legge umilia la Legge, la ridicolizza. La violenza che servendosi della democrazia oltraggia la Democrazia, la dileggia. La violenza che approfittandosi della libertà uccide la Libertà. La assassina.
Oriana Fallaci, su Corriere della Sera, 2002

La violenza è sempre il prodotto della notte della politica, di un tutto-è-permesso che addormenta la sensibilità civile e la responsabilità della ragione.
Giuliano Ferrara, cit. su Panorama, 2009

La violenza, sia essa politica o spirituale, svolge un ruolo importante in quasi tutte le forme di anarchismo. La violenza è necessaria per superare gli impedimenti eretti da una società ben organizzata, o dai propri modi di comportamento (percezione, pensiero ecc.) ed è benefica per l'individuo, in quanto libera le sue energie e gli consente di rendersi conto delle forze di cui dispone.
Paul Feyerabend, Contro il metodo, 1975

Io non sono contro la violenza. Sono contro l’uso insensato della violenza.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

Non sono contro la violenza, mi fa anche un po’ incazzare il pacifismo che c’è in giro ora perché mi
sembra molto ingenuo, come se le cose si potessero risolvere abbracciandosi. Io non ci credo, non si è mai cambiato nulla con una stretta di mano.
Giorgio Gaber, in Guido Harari, Quando parla Gaber, 2011

La violenza è la retorica della nostra epoca.
José Ortega y Gasset, La ribellione delle masse, 1930

C'è sangue nelle favole, violenza nella mitologia e delitto in Shakespeare. Questo è un mondo violento. Ma la violenza storicizzata, limitata, elaborata caso per caso, utilizzata selettivamente e spesso tragicamente simbolica, è stata travolta da una sorta di "violenza allegra" prodotta all'ingrosso dalla catena di montaggio dell'industria dello spettacolo ed immessa nel filone centrale della nostra cultura. La violenza allegra non provoca dolore e non ha conseguenze tragiche. È la soluzione facile e veloce di molti problemi, a cui ricorrono tanto i buoni che i cattivi e che conduce sempre al lieto fine.
George Gerbner, cit. in  Charles S. Clark, Karl Popper e John Condry, Cattiva maestra televisione, 1993

Chi è nell'errore compensa con la violenza ciò che gli manca in verità e forza.
Johann Wolfgang Goethe, Torquato Tasso, 1790

Cosi la violenza, come la debilità dello spirito, hanno spesso un effetto medesimo; la sterilità.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Molti s'affaticano a strappare con la violenza ciò che, senza nessuna fatica, potrebbero ottener per amore.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

La violenza è il problema di cui ritiene d'essere la soluzione.
Friedrich Hacker, Tesi sulla violenza, 1971

La violenza è semplice; le alternative alla violenza sono complesse.
Friedrich Hacker, Tesi sulla violenza, 1971

Quando la ragione tace e tocca alla violenza la decisione suprema, la miglior difesa consiste nell'assalto.
Adolf Hitler, La mia battaglia, 1925/26

Violenza alla natura è un forte ingrediente della nostra civiltà da cento anni a questa parte.
Hugo von Hofmannsthal, Il libro degli amici, 1922

La violenza può avere un effetto sulle nature servili ma non sugli spiriti indipendenti.
Ben Jonson, Ognuno nel suo umore, 1598

Non la violenza, solo la debolezza mi mette paura.
Karl Kraus, Di notte, 1918

Le violenze che subiamo dagli altri spesso ci addolorano meno di quelle che subiamo da noi stessi.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Anche un manganello può indicare la strada.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Lo Stato è la violenza sociale organizzata.
Lenin, Stato e Rivoluzione, 1917

L'altra sera ho acceso la TV: sesso e violenza, sesso e violenza. E quelle erano solo le previsioni del tempo!
Daniele Luttazzi, Non qui, Barbara, nessuno ci sta guardando, 1989

La violenza è la levatrice di ogni vecchia società, gravida di una nuova società.
Karl Marx, Il capitale, 1867/94

La paura genera violenza.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

La violenza è una tendenza per provare la propria esistenza.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Non sempre la violenza è sinonimo di malvagità. Ciò che è malvagio è l'infatuazione per la violenza.
Jim Morrison, in Francesco Guadalupi, Light my fire, 2008

A volte la violenza è l'unico modo per essere sicuri che la moderazione sia ascoltata.
William O'Brien, cit. in Hannah Arendt, Sulla violenza, 1970

L'uso della violenza è giustificato solo sotto una tirannide che renda impossibile le riforme senza violenza e dovrebbe avere soltanto un obiettivo: quello di realizzare uno stato di cose che renda possibile le riforme senza violenza.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

In che cosa consiste fondamentalmente un modo civilizzato di comportarsi? Consiste nel ridurre la violenza. È questa la funzione principale della civilizzazione ed è questo lo scopo dei nostri tentativi di migliorare il livello di civiltà delle nostre società. 
Karl Popper, Cattiva maestra televisione, 1994

La violenza non è in noi: la violenza è nel divenire. Quando qualcosa si muove, siamo già in presenza di una catastrofe.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

La violenza è spesso una manifestazione d'impotenza.
Jacques Salomé (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La violenza anche se orribile e deplorevole è accettabile, basta che nessuno dica parolacce.
Sheila, in South Park - il film, 1999

Molte volte la vita è simile a una grande violenza. Tutte le ombre, anche le più lontane, stanno sopra a noi; e la nostra anima diviene silenziosa per le orme del meriggio che cominciano a scintillare. E tutte le cose vengono incontro a noi, come una marea.
Federigo Tozzi, Barche capovolte, 1911/1981 (postumo)

La violenza è un metodo di lotta inferiore, brutale, illusorio soprattutto, figlio di debolezza, fonte di debolezza, malgrado, anzi in ragione dei suoi effimeri trionfi.
Filippo Turati, Discorso parlamentare, 1921

Sai perché le persone amano la violenza? Perché dà una sensazione di piacere. Gli uomini trovano la violenza profondamente soddisfacente. Ma togli questa soddisfazione ed il gesto diventa... vuoto.
Alan Turing (Benedict Cumberbatch), in The Imitation Game, 2014

La violenza è una mancanza di vocabolario.
Gilles Vigneault, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La violenza è impotenza mascherata. (Phil Bosmans)
2. Violenti
© Aforismario

In verità l'uomo non ha cuore, da sempre la sua carità non è che un esercizio, per non essere violento egli deve farsi violenza
Albert Caraco, Breviario del Caos, 1982 (postumo)

Il violento, il dogmatico, l'intransigente − sono anche persone stupide: basta fargli credere che hanno ragione...
Antonio Castronuovo, Se mi guardo fuori, 2008

Fedele alle proprie apparenze, il violento non si scoraggia, ricomincia e si ostina, giacché non può esimersi dal soffrire. Si accanisce affinché gli altri si perdano? È la via traversa che imbocca per ritrovare la strada della propria perdizione. Dietro la sua aria sicura, dietro le sue fanfaronate, si nasconde un appassionato dell'infelicità. È quindi fra i violenti che si incontrano i nemici di sé. E noi tutti siamo dei violenti, degli arrabbiati che, avendo smarrito la chiave della quiete, ormai hanno accesso soltanto ai segreti dell'inquietudine.
Emil Cioran, La tentazione di esistere, 1956

I violenti sono in generale dei malaticci, degli "sfiniti". Vivono in perpetua combustione, a spese del loro corpo, esattamente come gli asceti, i quali, esercitandosi invece alla quiete, alla pace, vi si consumano ed esauriscono come fanno i pazzi.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

È proprio vero che la violenza ricade sul violento, e il cacciatore finisce nella trappola che ha preparato per la sua preda.
Arthur Conan Doyle, Le avventure di Sherlock Holmes, 1892

Fra tutti gli educatori, ottimi i forti, pessimi i violenti.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

I violenti non muoiono di morte naturale.
Lao Tzu, Tao Te Ching, ca. V sec. a.e.c.

Bibbia
Fonte di vita è la bocca del giusto, la bocca degli empi nasconde violenza. L'odio suscita litigi, l'amore ricopre ogni colpa.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c. 

Il violento deve essere punito, se lo risparmi, lo diventerà ancora di più.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c. 

Non invidiare l'uomo violento e non imitare affatto la sua condotta, perché il Signore ha in abominio il malvagio, mentre la sua amicizia è per i giusti.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

Il Signore scruta giusti ed empi, egli odia chi ama la violenza. Farà piovere sugli empi brace, fuoco e zolfo, vento bruciante toccherà loro in sorte.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c. 

L'empio produce ingiustizia, concepisce malizia, partorisce menzogna. Egli scava un pozzo profondo e cade nella fossa che ha fatto; la sua malizia ricade sul suo capo, la sua violenza gli piomba sulla testa.
Salmi, Antico Testamento, III sec. a.e.c.

Un eunuco che vuol deflorare una ragazza, così chi vuol rendere giustizia con la violenza.
Siracide, Antico Testamento, II sec. a.e.c.

Proverbi sulla Violenza
  • La violenza è figlia dell’ira.
  • " " ha vita breve.
  • " " non ascolta la ragione.
  • " " non ha legge.
  • " " non dura.
  • Spesso si vince con la pazienza quel che non si può vincere con la violenza.
Note
Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Violenza contro le donneNonviolenza

Nessun commento: