2016-05-18

Viso e Volto - Frasi fisiognomiche sulla Faccia

Raccolta di aforismi, frasi celebri e proverbi sul viso (con i sinonimi di volto e di faccia), indubbiamente la parte più espressiva di ogni individuo, tanto da essere stato definito "l'anima del corpo". Ma proprio per questa sua espressività, nei rapporti interpersonali i muscoli facciali sono spesso "controllati" razionalmente per evitare di rivelare le proprie emozioni. Non a caso si dice che tutti portiamo una maschera: è una sorta di protezione della propria intimità. A questo proposito, vedi anche la raccolta di citazioni strettamente correlata a questa, dedicata alla maschera.
Nella sezione "Anatomia" del sito Aforismario, trovi altre raccolte di frasi dedicate a tutte le altre componenti del volto (occhi, naso, bocca, ecc.), Un'altra pagina in qualche modo collegata a questa, è quella dedicata alla "faccia tosta", modo di dire usato per indicare sfrontatezza.
Un bel viso è una tacita raccomandazione.
(Publilio Siro - foto: Sophia Loren e Marcello Mastroianni)
1. Viso
© Aforismario

Un viso è come la copertina di un libro: può suscitare la voglia di sfogliarlo (oppure di riporlo subito nello scaffale). Ma solo cominciando a leggerlo ci si rende conto se vale la pena di continuare oppure no.
Piero Angela, Ti amerò per sempre, 2005

La piacevolezza dei modi può valorizzare un bel viso, ma non può mai rendere diverso un viso insignificante.
Jane Austen, Persuasione, 1818 (postumo)

Quando sorridiamo ci sentiamo meglio perché questo atteggiamento rigenera l'anima. È il modo per migliorare il nostro aspetto, il sole che scaccia l'inverno dal nostro viso, il segno più evidente della saggezza.
Romano Battaglia, Silenzio, 2005

Chi non ha luce in viso, non diventerà mai una stella.
William Blake, Proverbi infernali, in Il matrimonio del Cielo e dell'Inferno, 1790/93

C'è un bagliore di gusto maligno nello sguardo con cui misuriamo i guasti del tempo nel viso di chi non volle direi di sì.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Ricordo male le donne belle: un viso che abbaglia impedisce l'osservazione tranquilla.
ibidem

Ogni uomo si cangia nel viso con gli anni, ma solo l'ultimo dei suoi ritratti, su un cuscino, gli rassomiglia.
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

L’essere più spregevole, se lo penso mentre rincasa solo alle tre di notte e si guarda il viso disfatto nello specchio dell’ascensore, come lo sento fratello e socio in miseria, innocenza, desolazione, pietà!
Gesualdo Bufalino, Bluff di parole, 1994

Non è il bel viso quello che si ama, è il viso che abbiamo distrutto.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Viso. "Specchio dell'anima". Se è così, c'è gente che ha l'anima davvero brutta.
Gustave Flaubert, Dizionario dei luoghi comuni, 1911 (postumo)

Il viso è la sola parte del corpo ad essere esposta tutta nuda al primo venuto.
Gisèle Freund (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Un bel viso ci fa credere a tutti i pregi e a tutte le virtù, lasciandoci meravigliati di vederle sparire con lui e qualche volta prima di lui.
Aristide Gabelli, Pensieri, 1886

Conoscevo una ragazza che aveva un corpo stupendo ma un viso orripilante. Lavorava come indossatrice di passamontagna.
Gialappa’s Band [1]

Il puritano è chi, uscendo dal bagno dopo aver tatto il bidet, dice d'essersi lavato il viso.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Se esistono specchi per il viso, non ve ne sono per l'animo: faccia allora da specchio la saggia meditazione su sé stessi.
Baltasar Gracián y Morales, Oracolo manuale e arte della prudenza, 1647

I tratti del viso di lei conducevano una vita sregolata.
Karl Kraus, Detti e contraddetti, 1909

Un bel viso è il più bello di tutti gli spettacoli.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Vuoi nascondere il viso? Esci nudo.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

La bellezza di una donna non è in una forma del viso, la vera bellezza di una donna è il riflesso della sua anima.
Sam Levenson, Da un'era all'altra, 1973

La donna è mobile qual piuma al vento, muta d'accento – e di pensiero. Sempre un amabile, leggiadro viso in pianto o in riso, – è menzognero.
Francesco Maria Piave e Giuseppe Verdi, Rigoletto, 1851

«Quale segreto deve avere la natura», diceva deliziosamente Fontenelle, «per variare in tante maniere una cosa tanto semplice come un viso?» Questo segreto oggi lo conosciamo, è la legge di distribuzione dei cromosomi e, per la sua semplicità tutta matematica, avrebbe incantato, non ne dubitiamo, l'autore della Pluralità dei mondi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Il viso di un essere umano, di regola, dice cose più interessanti di quelle che dice la sua bocca: poiché il viso t il compendio di tutto ciò che la bocca possa mai dire.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La bocca esprime soltanto pensieri dell'uomo, il viso, invece, esprime un pensiero della natura. Perciò ogni individuo merita di essere osservato con attenzione; anche se non ognuno merita che si parli con lui.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Il viso di un individuo rivela proprio ciò che esso è; e se ci inganna la colpa non è sua, ma nostra.
ibidem

Vi sono certi individui. sul viso dei quali è impressa una tale ingenua volgarità e una tale bassezza del modo di pensare, nonché una tale limitatezza bestiale dell'intelletto, che ci stupisce come mai simili individui abbiano il coraggio di uscire con un simile viso e non preferiscano portare una maschera.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Un bel viso è una tacita raccomandazione.
Publilio Siro, Sentenze, I sec. a.e.c.

Proverbi sul Viso
  • A san Donato fagli sempre buon viso.
  • Allegria fa bel viso.
  • Bisogna fare buon viso a cattivo gioco.
  • Chi fa l’oste deve far buon viso a tutti.
  • Guancia rossa fa bel viso.
  • Il viso è lo specchio dell’anima.
  • Un bel viso è la migliore raccomandazione.
  • Una mano lava l’altra e tutt’e due lavano il viso.
  • Viso bello animo fello.
  • Viso bello poco cervello.
Modi di dire
Far buon viso a cattiva sorte o Fare buon viso a cattivo gioco.
Adattarsi a situazioni spiacevoli che non si ha possibilità di evitare o modificare.

Il volto è l'anima del corpo. (Ludwig Wittgenstein - foto: Anna Magnani)
2. Volto
© Aforismario

Imparerai a tue spese che lungo il tuo cammino incontrerai ogni giorno milioni di maschere e pochissimi volti.
Anonimo (attribuito a Luigi Pirandello - vedi "Citazioni errate" su Aforismario)

La verità ha sempre mille volti, come ogni volto ha sempre mille verità.
Anonimo (attribuito a Silvio Berlusconi)

Fisiognomica. Arte di determinare il carattere di un'altra persona esaminando le somiglianze e le differenze fra il suo volto e il nostro, che naturalmente rappresenta il modello di ogni eccellenza.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Non dal volto si conosce l'uomo, ma dalla maschera.
Karen Blixen, Sette storie gotiche, 1934

I volti ingannano raramente. Si ha l'anima del proprio volto e il volto della propria anima.
Paul Brulat, Pensieri, 1919

Ci sono tanti che hanno sempre la stessa maschera, e quando gliela si vuole strappare ci si accorge che è il loro volto.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

I volti, sono del corpo? A volte ne dubito. Sembrano avere vita indipendente, incontrarsi senza il peso del resto. Vengono direttamente dal demoniaco e dall'angelico, dal profondo e dall'alto; il resto è solo terrestre.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979

Il nostro volto è un libro in cui molti possono leggere, ma di cui solo Dio conosce il titolo.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Sul volto dell’altruista, orecchie, naso, mento servono da anse mobili al vaso dell’espressione. Sulla faccia indurita dell’egoista, queste appendici facciali sono allora niente più che il rigido treppiede di un vaso vuoto.
Malcolm de Chazal, Senso plastico, 1948

Come il volto è l'immagine dell'anima, gli occhi ne sono gli interpreti.
Marco Tullio Cicerone, De oratore, 55 a.e.c.

Noi ci trinceriamo dietro il nostro volto; il pazzo con il suo si tradisce. Egli si offre, si denuncia agli altri. Persa la maschera, rende pubblica la sua angoscia, la impone al primo venuto, propala i suoi enigmi. Tanta indiscrezione irrita. È normale che lo si leghi e lo si isoli.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Ci sono due modi per guardare il volto di una persona. Uno è guardare gli occhi come parte del volto. L'altro è guardare gli occhi e basta, come se fossero il volto.
Alessandro D'Avenia, Bianca come il latte, rossa come il sangue, 2010

Chi si abbandona ai suoi istinti non svilisce solo la propria anima, ma anche il proprio volto.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Ogni falsità è una maschera, e per quanto la maschera sia ben fatta, si arriva sempre, con un po' di attenzione, a distinguerla dal volto. 
Alexandre Dumas (padre), I tre moschettieri, 1844

La faccia della persona matura è un atto di verità, mentre la maschera dietro cui si nasconde un volto trattato con la chirurgia è una falsificazione che lascia trasparire l'insicurezza di chi non ha il coraggio di esporsi alla vista con la propria faccia. 
Umberto Galimberti, su L'espresso, 2007

L'età di una donna è scritta sul suo volto. Ma solo le altre donne la sanno leggere.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Uno sguardo che rivela tensione interiore aggiunge bellezza al volto, pur essendo indizio di tragedia e di dolore; ma il volto che, in silenzio, non annuncia misteri nascosti non è bello, nonostante la simmetria dei lineamenti. La coppa non alletta le nostre labbra se non si vede il colore del vino attraverso il cristallo trasparente.
Kahlil Gibran, Le ali spezzate, 1912

Ho visto un volto con almeno mille espressioni, e un volto con una sola espressione quasi che fosse contenuto in uno stampo. Ho visto un volto attraverso il cui splendore potevo scorgere la bruttezza sottostante, e un volto il cui splendore dovevo sollevare come un velo per veder quanta bellezza contenesse. Ho visto un volto vecchio, eppure non solcato da nulla, e un volto liscio su cui erano incise tutte le cose. Conosco i volti, perché guardo attraverso la tela che il mio occhio tesse, e osservo la realtà che è al di sotto.
Kahlil Gibran, Il folle, 1918

Una donna può velarsi il volto con un sorriso.
Kahlil Gibran, Sabbia e spuma, 1926

Allo stesso modo che per abitudine si guarda un orologio scarico come se camminasse ancora, così anche si fissa in volto una bella donna come se fosse ancora innamorata.
Johann Wolfgang Goethe, Massime e riflessioni, 1833 (postumo)

C'è una bruttezza del volto non da altro prodotta che dalla ignobiltà dell'animo.
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Il volto dell'uomo è troppo spesso una maschera; ma non mai una maschera che assicuri l'incognito.
ibidem

Il volto di una donna bellissima può avere dei difetti che non fanno che rendere più profondo il suo fascino.
Henry James, L'americano, 1877

Un volto senza tratti caratteristici è come un libro di cui non si può citar nulla.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo)

La persona è propriamente nel volto; solo la specie è nel resto.
ibidem

Il volto è il teatro dell’uomo. Lì è il più nudo e il più mascherato.
Roger Judrin, Parole abitate, 1985

I difetti della mente, invecchiando, aumentano come quelli del volto.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Come un volto differisce da un altro, così i cuori degli uomini differiscono fra di loro.
Libro dei Proverbi, Antico Testamento, V sec. a.e.c.

Un cuore lieto rende ilare il volto,
ibidem

Il futuro dell'arte è nel volto di una donna.
Amedeo Modigliani, XX sec. (attribuito)

Sapere invecchiare significa saper trovare un accordo decente tra il tuo volto di vecchio e il tuo cuore e cervello di giovane.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Due volti somiglianti, nessuno dei quali preso in se stesso fa ridere, fanno ridere insieme proprio a causa della somiglianza.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Un volto sempre sereno possiede una misteriosa e potente attrattiva: i cuori tristi vi si scaldano come al sole.
Joseph Roux, Pensieri, 1866

Il volto umano non mente mai: è l'unica cartina che segna tutti i territori in cui abbiamo vissuto.
Luis Sepúlveda, Diario di un killer sentimentale, 1996

Un volto è un abisso, e se lo si guarda fissamente, si hanno le vertigini.
Armando González Torres, Ciò che illumina il mondo, 2006

Il volto di un uomo è la sua autobiografia. Il volto di una donna è la sua opera di fantasia.
Oscar Wilde, cit. in Montgomery Hyde, Oscar Wilde, 1948

Il volto è l'anima del corpo.
Ludwig Wittgenstein, Pensieri diversi, 1934/37

Ognuno ha la faccia che ha, ma qualche volta si esagera. (Totò)
3. Faccia
© Aforismario

A vent'anni, ognuno ha la faccia che gli ha dato Dio, a quaranta la faccia che gli ha dato la vita, e a sessanta la faccia che si merita.
Anonimo

Basta guardare qualcuno in faccia un po' di più, per avere la sensazione alla fine di guardarti in uno specchio.
Paul Auster, Mr Vertigo, 1994

Sul piano etico il culo è più onesto della faccia, non inganna, non è maschera ipocrita.
Tinto Brass, Intervista a La Stampa, 2007

La faccia è la prima cosa che si butta via quando la fortuna ti abbandona, il resto della decadenza segue in tempi più lunghi.
Charles Bukowski, Taccuino di un vecchio sporcaccione, 1969

Io dico alle donne che la faccia è la mia esperienza e le mani sono la mia anima. Qualunque cosa, pur di tirare giù quelle mutandine.
Charles Bukowski, su Rolling Stone magazine, 1976

Dopo una certa età ognuno è responsabile della sua faccia.
Albert Camus, La caduta, 1956

La natura ti dà la faccia che hai a vent'anni; è compito tuo meritarti quella che avrai a cinquant'anni.
Coco Chanel (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Non posso vedere un quadro moderno senza rallegrarmi per la scomparsa della faccia.
Emil Cioran, Quaderni, 1957-1972, (postumo, 1997)

«Dignità dell'uomo», «grandezza dell'uomo», «diritti dell'uomo» eccetera: emorragia verbale che la semplice visione mattutina della nostra faccia allo specchio, mentre ci radiamo, dovrebbe fermare.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

La mia ragazza è brutta. Una volta che stava giocando si è tagliata un dito, allora l’ho portata dal medico condotto e gli ho gridato: «Presto che la mia ragazza ha avuto un incidente!», e lui, come ha aperto la porta e l’ha vista in faccia, ha detto: «Chissà la macchina...»
Giorgio Faletti [1]

Non mi ricordo mai una faccia, in compenso però dimentico i nomi.
Leopold Fechtner [1]

La faccia della persona matura è un atto di verità, mentre la maschera dietro cui si nasconde un volto trattato con la chirurgia è una falsificazione che lascia trasparire l'insicurezza di chi non ha il coraggio di esporsi alla vista con la propria faccia.
Umberto Galimberti, su L'espresso, 2007

Chissà perché in ascensore non ci si guarda mai in faccia!
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Nella vita, per vincere, bisogna talvolta aver la faccia del perdente.
ibidem

La morte non guarda in faccia nessuno, anche perché nessuno riesce a guardare in faccia lei.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Nessuno può a lungo avere una faccia per sé stesso e un'altra per la folla senza rischiare di non sapere più quale sia quella vera.
Nathaniel Hawthorne, La lettera scarlatta, 1850

C'è gente che crede ragionevole tutto quello che vien fatto con la faccia seria.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

La più divertente superficie della terra è per noi quella della faccia umana.
ibidem

Non c'è nessuno così legato alla propria faccia da non nutrire la speranza di presentarne un altro al mondo.
Antonio Machado, Juan de Mairena, 1936

Non dimentico mai una faccia, ma nel vostro caso farò un’eccezione.
Groucho Marx

Come sarebbero meno detestati gli uomini se non fossero tutti provvisti di faccia.
Henri Michaux, Face aux verrous, 1954

Purtroppo non ho la faccia di uno «che non deve chiedere mai». In compenso la mia faccia ha imparato a chiedere come si deve.
Gianni Monduzzi, Orgasmo e pregiudizio, 1997

La vecchiaia ci segna più rughe nello spirito che sulla faccia.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Il mondo è pieno di persone simili al Giano del mito, che veniva rappresentato con due facce.
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716-55 (postumo 1899-01)

C'è da dubitare che un gran viaggiatore abbia trovato in qualche parte del mondo zone più brutte che nella faccia umana.
Friedrich Nietzsche, Umano, troppo umano, 1878

A cinquant'anni ognuno ha la faccia che si merita.
George Orwell, Taccuini, 1950

L'abitudine di veder sempre una faccia di donna ha per effetto di farla trovar bella.
Alfredo Panzini, Piccole storie del mondo grande, 1901

L’uomo non deve potersi guardare in faccia. È la cosa più terribile. La Natura gli ha fatto dono di non poterla vedere, così come di non poter fissare i propri occhi. Soltanto nell'acqua dei fiumi e dei laghi poteva scrutare il suo volto. E la postura che doveva assumere era peraltro simbolica. Doveva piegarsi, abbassarsi, per commettere l’ignominia di vedersi. Chi ha inventato lo specchio ha avvelenato l’anima dell’uomo.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Qualsiasi essere amato – anzi, in una certa misura qualsiasi essere – è per noi simile a Giano: se ci abbandona, ci presenta la faccia che ci attira; se lo sappiamo a nostra perpetua disposizione, la faccia che ci annoia.
Marcel Proust, Alla ricerca del tempo perduto, 1913/27

In amore, il modo migliore per cancellare una faccia dalla tavoletta della memoria è quello di disegnarvene un'altra di sopra.
Helen Rowland, Reflections of a Bachelor Girl, 1909

Le rughe in faccia! Sono le cicatrici del riso, delle lacrime, delle domande, degli stupori e delle certezze.
Simone Signoret, La nostalgia non è più quella di un tempo, 1976

C’è gente che – nonostante tutto – è sempre contenta: è quella cui manca il coraggio di guardare in faccia la propria miseria.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

L’illusione è il modo con il quale la vita ama prendersi gioco di noi, prima allettandoci, poi facendoci sbattere la faccia contro la realtà come una mosca contro il vetro di una finestra.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Maledetta longevità! Lo sproporzionato allungamento della vita umana ci costringe, piú del dovuto, alla sgradita presenza di persone insopportabili che non vogliono decidersi a crepare e di cui ci tocca subire la faccia ovunque; a volte, anche allo specchio.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La satira è una sorta di specchio, e chi ci guarda dentro generalmente vi scopre qualunque faccia tranne che la propria.
Jonathan Swift, La battaglia dei libri, 1697

La mia faccia non mi è nuova, ce l'ho da quando sono nato.
Totò (Antonio De Curtis), Fermo con le mani, 1937

Ognuno ha la faccia che ha, ma qualche volta si esagera.
Totò (Antonio De Curtis), I tartassati, 1959

Quando ricevi il primo pugno in faccia e ti rendi conto di non essere di vetro, non ti senti vivo finché non ti spingi oltre il tuo limite.
Elijah Wood, in Hooligans, 2005

A cinquant'anni ognuno ha la faccia che si merita.  (George Orwell)
Proverbi sulla Faccia
  • Chi sputa in cielo gli ritorna in faccia.
  • Faccia bella, mezza dote.
  • Meglio far la faccia rossa e mangiare che tener la testa alta e non saper che cacare.
4. Fisiognomica
© Aforismario

Sono dell'opinione che la fisiognomica non possa andare con sicurezza oltre l'enunciazione di alcune regole affatto generali, come per esempio queste: sulla fronte e negli occhi si può leggere il carattere intellettuale, nella bocca e nella metà inferiore del volto il carattere etico, le manifestazioni della volontà; - fronte e occhio si chiariscono a vicenda, ciascuna delle due cose, vista senza l'altra, è comprensibile solo a metà: - il genio non è mai senza una fronte alta, spaziosa, ben curvata; ma questa va spesso senza quello; - da un aspetto intelligente si può concludere all'intelligenza tanto più sicuramente, quanto più brutto è il viso, e da un aspetto stupido alla stupidaggine tanto più sicuramente, quanto più bello è il viso; perché la bellezza, come adeguatezza al tipo dell'umanità, porta già in sé e per sé anche l'espressione della chiarezza intellettuale, mentre la bruttezza opera al contrario.
Arthur Schopenhauer, Il mondo come volontà e rappresentazione, 1819

Nella vita comune, ognuno osserva con attenzione la fisionomia di ogni individuo che gli si presenta, cercando di riconoscere anticipatamente e in segreto, il suo essere morale e intellettuale dai tratti del viso. Tutto questo non avverrebbe, se, come asseriscono certe persone stolte, l'aspetto dell'uomo non avesse significato, poiché, come affermano, l'anima sarebbe una cosa e il corpo un'altra cosa, e starebbe all'anima, come l'abito sta al corpo stesso.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Ogni volto umano è un geroglifico che si lascia decifrare, e il cui alfabeto ognuno porta in sé già pronto.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Tutti quanti partono tacitamente dal principio fondamentale, che ognuno sia come ci sembra a giudicarlo dal suo aspetto esterno: questo principio t effettivamente giusto; però la difficoltà sta nel saperlo adoperare, questa capacità è in parte innata, in parte dev'essere conquistata, mediante l'esperienza: ma nessuno riesce a portare questo sapere alla perfezione; perfino il più abile in questo campo commette ancora errori. Tuttavia, il viso non mentisce − checché ne dica Figaro − invece siamo noi che vi leggiamo ciò che non vi è.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Note
  1. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  2. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Faccia tosta - NasoRughe

Nessun commento: