2016-06-13

Credere (o non credere) in Dio - Le frasi più significative

Raccolta dei migliori aforismi e delle frasi più significative sul credere (o non credere) in Dio. Su Aforismario trovi altre raccolte di citazioni correlate a questa sui credenti e i non credenti, sulla fede e sull'incredulità.
Credo quia absurdum. Credo perché assurdo (attrib. a Tertulliano)
1. Credere in Dio
© Aforismario

Credo quia absurdum.
[Credo perché è assurdo].
Anonimo (attribuita a Tertulliano, III sec. - vedi "Citazioni errate" su Aforismario) [1]

Io credo in Dio. Il problema è che credo a tutti.
Alfredo Accatino, Gli aforismi che non hanno cambiato il mondo, 1993

Il credere in Dio in somma non nocque a nessun popolo mai; giovò anzi a molti; agli individui di robusto animo non toglie nulla; ai deboli è sollievo ed appoggio.
Vittorio Alfieri, Del principe e delle lettere, 1786

Se si crede negli esseri umani, si crede in Dio: è il primo passo e il più difficile.
James Barlow, Torno presto, 1956

Una delle condizioni per vivere meglio è il credere nel soprannaturale. La convinzione che la nostra vita abbia un senso, la consapevolezza di essere sulla strada giusta.
Romano Battaglia, Sabbia, 2007

Credere in Dio è l'ultimo lusso che sfugge ancora a una tassa.
Germaine Beaumont, Si je devais, 2005 (postumo)

Credere in una parte dello spirito è credere in tutte le altre parti. Ciò, e per la natura stessa della fede, che vuol credere, e per la solidarietà delle cose spirituali. Così chi dice: "non credo in nulla, ma credo nella poesia" ... Ma aver fede nella poesia vuol dire aver fede nell'efficacia di essa sull'animo umano, e per ciò bisogna aver fede nell'uomo e nelle sue capacità. Ma implica anche aver fede nella cultura, da cui fiorisce la poesia; e con la cultura, in tutto il sapere, e in tutta la civiltà donde questo procede. E credere al beneficio della civiltà implica aver fede nei destini dell'uomo, che attraverso quella si trasforma e si affina; e poiché i destini ultimi dell'uomo trascendono ogni esperienza personale e storica, è aver fede in quel supremo termine a cui tutto confluisce: - Dio.
Ugo Bernasconi, Parole alla buona gente, ca. 1933 (postumo 1987)

La cecità nella fede comporta il rischio di credere in un dio che non c'è.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Credere in Dio, come negarlo, è presunzione.
ibidem

Non si può credere in Dio per precauzione.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Credere in Dio è come accusare qualcuno senza prove.
ibidem

Nessuno è più pericoloso di chi crede (o vuol far credere) che i propri pensieri siano i pensieri di Dio.
Pino Caruso, Ho dei pensieri che non condivido, 2009

Il solo credere in Dio crea Dio.
Pino Caruso, Appartengo a una generazione che deve ancora nascere, 2014

Dio si insedia nei vuoti dell’anima. Sbircia i deserti interiori, perché a somiglianza della malattia egli predilige occupare i punti di minor resistenza. Una creatura armoniosa non può credere in Lui. Sono stati i poveri e gli infermi a «lanciarlo», a uso e consumo di chi si tormenta e dispera.
Emil Cioran, Lacrime e santi, 1937/86

Se credessi in Dio, la mia vanità non avrebbe limiti: me ne andrei nudo per le strade...
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Si può credere in Dio se ci si mantiene a un livello molto alto e molto astratto. Ma appena ci si riporta agli accidenti quotidiani che dopo tutto compongono la vita, non vi si trova niente che conduca a Dio, e neppure a un dio.
Emil Cioran, Quaderni, 1957/72 (postumo 1997)

Il cattolicesimo insegna quel che un uomo vorrebbe credere e non osa.
Nicolás Gómez Dávila, In margine a un testo implicito, 1977/92

Più che ragioni per credere, ci sono ragioni per dubitare del dubbio.
ibidem

Sono affetto dal Dubbio Positivo. Ho sostituito il verbo "credere" con il verbo "sperare".
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005

Chi crede non vuole pensare, ma spostare montagne, diventare beato, avere molto: Dio, immortalità, felicità eterna. Forse è per questo che non vuole pensare? Forse non ne è affatto capace? In ogni caso non deve. Spesso non ne ha bisogno, perché altri se ne incaricano per lui.
Karlheinz Deschner, Sopra di noi... niente, 1997

È molto importante non confondere la cicuta col prezzemolo, ma credere o non credere in Dio non lo è per nulla.
Denis Diderot, Lettera a Voltaire, 1749

Io credo nel Dio di Spinoza che si rivela nella ordinaria armonia di ciò che esiste, non in un Dio che si preoccupa del fato e delle azioni degli essere umani.
Albert Einstein, da un telegramma a un giornale ebraico, 1929

Non credo in un Dio personale e non ho mai nascosto questa mia convinzione, anzi l'ho espressa chiaramente. Se c'è in me qualcosa che si può definire sentimento religioso, è proprio quella sconfinata ammirazione per la struttura del mondo nei limiti in cui la scienza ce la può rivelare.
Albert Einstein, lettera a un ammiratore, 1954

Era un bambino presuntuoso e saccente. Quando la maestra di prima elementare gli chiese: «Ma tu credi in Dio?», lui rispose: «Be’, credere è una parola grossa. Diciamo che lo stimo».
Walter Fontana [2]

Dobbiamo credere perché i nostri antenati remoti hanno creduto. Ma questi nostri avi erano di gran lunga più ignoranti di noi, hanno creduto cose che oggi ci sarebbe impossibile accettare.
Sigmund Freud, L'avvenire di un'illusione, 1927

La scienza non è un'illusione. Ma sarebbe illusione credere di poter trovare altrove quello che essa non può darci.
Sigmund Freud, L'avvenire di un'illusione, 1927

"Lei crede in Dio?" Rispondiamo a questa domanda come se, dalla nostra risposta, dipendesse la sua esistenza.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Credere di credere in Dio è un modo di non pensare a Dio.
ibidem

Se riuscissimo a immaginarlo, credere in Dio ci sarebbe assai più facile.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

Anche se Dio è gioia infinita, l'uomo crede in Lui più quando soffre che quando gode.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Anche chi finge di credere in Dio vorrebbe crederci.
ibidem

La differenza tra chi crede in Dio e chi lo nega è che il primo può sperare, il secondo lo vorrebbe.


Dio sa che anche chi lo nega crede in Lui.
ibidem

Non basta credere in Dio. Bisogna comportarsi in modo che Dio creda in noi.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Più che credere, io so. Se tre indizi sono una prova, io ho raccolto tanti di quegli indizi per cui la mia fede è sapienza e conoscenza.
Fausto Gianfranceschi, Aforismi del dissenso, 2012

Le mie idee religiose si limitano a questa assurda convinzione che Dio abbia creato l’uomo e viceversa.
André Glucksmann [2]

Dio è onnipotente, onnisciente e onnibenevolo... c’è scritto sull'etichetta. Se hai una mente capace di credere simultaneamente a tutti e tre i divini attributi, ho un magnifico affare da proporti. Niente assegni, prego. Contanti e in banconote di piccolo taglio.
Robert Anson Heinlein, Lazarus Long l'Immortale, 1973

Io credo nel Dio che ha creato gli uomini, non nel Dio che gli uomini hanno creato.
Alphonse Karr (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Credo nel sole, anche quando non splende; credo nell'amore, anche quando non lo sento, credo in Dio, anche quando tace. 
Zvi Kolitz, Yossl Rakover si rivolge a Dio, 1946

Per riuscire a credere che Uno ha fatto tutto questo, bisogna certo aver pensato di più che non per sapere che non l'ha fatto − voi idioti del libero spirito!
Karl Kraus, Di notte, 1918

Volete credere alla religione? Non leggete i libri che la provano. Volete rispettarla? Non guardate a coloro che la predicano.
Laurent Angliviel de La Beaumelle, I miei pensieri, 1751

Si dubita di Dio in piena salute, come si dubita se l’intrattenimento con una persona libera sia peccato. Quando ci si ammala e l’idropisia è maturata, si abbandona la concubina e si crede in Dio.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

"Non credere!" - ti sussurra il diavolo. "Credi!" - ti suggerisce l'angelo. O talvolta all'inverso.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

Si può avere una profonda venerazione per Dio senza credere nella sua esistenza.
Stanisław Jerzy Lec, Pensieri spettinati, 1957

A volte il Diavolo mi induce nella tentazione di credere in Dio.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Gli uni credono di credere, gli altri credono di non credere.
Stanisław Jerzy Lec, Nuovi pensieri spettinati, 1964

Il nostro mondo diverrà un giorno tanto raffinato che sarà ridicolo credere in Dio come oggi è ridicolo credere agli spettri.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

Chi crede in Dio è abitato da una sottile ma insopprimibile nostalgia. Nostalgia per le promesse che la vita contiene e che essa da sé non realizzerà mai.
Vito Mancuso, Io e Dio, 2011

Sono libero di credere o non credere in Dio, ma devo salire sul tram dalla parte destra, portiera di fondo. 
Giorgio Manganelli, Il rumore sottile della prosa, 1994 (postumo)

La gente confonde il credere in Dio con la fede in Dio. Credere è convinzione che Dio esiste. Avere fede è abbandonarsi completamente alla volontà di Dio qualunque cosa accada. Credere è facile. Avere fede è la sfida di ogni cristiano.
Vincenzo Marchese (Aforismi inediti su Aforismario)

C'è da meravigliarsi e diffidare da coloro che affermano di non avere difficoltà a credere. Forse (com'è stato detto) è perché non hanno ben capito di che cosa si tratta.
Vittorio Messori, Ipotesi su Gesù, 1976

Credi e piegati; o altrimenti ripudia e sta a testa alta.
Multatuli, Idee, 1862/77

Potrei credere soltanto a un dio che sapesse danzare.
Friedrich Nietzsche, Così parlò Zarathustra, 1883/85

Credere nella propria fortuna è un modo di credere in Dio.
Ugo Ojetti, Sessanta, 1937

Se oggi i popoli civili più non credono che il sole, ogni sera, si tuffi nell'oceano, hanno altre credenze che non più di questa si accostano alla verità.
Vilfredo Pareto, Trasformazioni della democrazia, 1921 [3]

La religione consiste nel credere che tutto quello che ci accade è straordinariamente importante. Non potrà mai sparire dal mondo, proprio per questa ragione.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Non era forse Dio una suprema finzione creata da questo sentimento oscuro e profondo per tranquillarsi? Tutto, tutto quanto era un apparato di finzioni che non si doveva squarciare, a cui bisognava credere, non per ipocrisia, ma per necessità, se non si voleva morire o impazzire.
Luigi Pirandello, Suo marito, 1911

Ci vuole più fede a credere nell'uomo che in Dio.
Guido Rojetti, L'amore è un terno (che ti lascia) secco, 2014

La "volontà di credere" nasce da debolezze e sofferenze umane abbondantemente comprensibili, che nessuno può né deve condannare con insipida arroganza; ma l'incredulità nasce da uno sforzo per approdare a una veridicità senza inganni e a una fraternità umana priva di rattoppi trascendenti che, nell'insieme, mi sembrano anche più degni di rispetto.
Fernando Savater, La vita eterna, 2007

Dubitare e credere sono la stessa cosa. Solo l'indifferenza è atea.
Eric-Emmanuel Schmitt, Il Vangelo secondo Pilato, 1995

Se Dio avesse voluto che credessimo in lui, sarebbe esistito.
Linda Smith (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

È difficile stabilire se sia più ingenuo un dio che crede nell'umanità o l’umanità che crede in un dio.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Si è cominciato col credere in dio e si è finito col farlo esistere.
ibidem

Punti di vista: credere che un gatto nero che ci attraversi la strada porti sfortuna è superstizione; credere che una donna “sempre vergine” abbia concepito il “figlio di dio” per opera dello “spirito santo” è fede.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Che sia nel cristianesimo o nel socialismo, in Buddha o in Maometto, in una bandiera o in un libro, non cambia molto: gli umani hanno un tale bisogno di credere, che, in mancanza d’altro, sarebbero pronti ad abbracciare persino l’ateismo se questo gli fosse prospettato, in tutto e per tutto, come una fede.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

«Credere per comprendere» – secondo la celebre concezione agostiniana – significa tapparsi gli occhi con la speranza di vederci piú chiaro; «comprendere per credere» significa, invece, disperdere al vento ciò che si è giunti a conoscere tenendo gli occhi ben aperti.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Credere in un dio ti dispensa dall'essere coraggioso nel rischiare di credere in qualcos'altro, la religione ti rende la vita più facile, e il posto più sicuro.
Oliviero Toscani, Non sono obiettivo, 2001

Il dibattito religioso non è più tra religioni, ma tra quelli che credono che credere abbia un qualche valore, e gli altri.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Come pretendere che un moderno (di una certa cultura) abbia la minima fermezza nel credere all'anima, a Dio, ecc.? anche se crede?
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Il capolavoro delle religioni fu di indurre la gente a dire che credeva, − a credere che credeva, cose che non è possibile pensare. Di porre la parola credere davanti a proposizioni alle quali non può corrispondere alcuna idea.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

Credere agli dèi, è credere agli uomini che insegnano i nomi e gli attributi degli dèi e affermano la loro esistenza.
Paul Valéry, Quaderni, 1894/1945 (postumi, 1957/61)

O si crede o si pensa, non c'è altra via. Quelli che credono fanno bene ad andare in chiesa, ma quelli che pensano non possono accontentarsi di prediche e di verità preconfezionate.
Anacleto Verrecchia, Diario del Gran Paradiso, 1997

È bastato che credessero i nostri padri. Essi hanno esaurito la facoltà delle fede della specie. Il loro lascito per noi è lo scetticismo di cui avevano paura.
Oscar Wilde, Il critico come artista, 1889

Credere in un Dio vuol dire comprendere la questione del senso della vita. Credere in un Dio vuol dire vedere che i fatti del mondo non sono poi tutto. Credere in Dio vuol dire vedere che la vita ha un senso.
Ludwig Wittgenstein, Quaderni, 1914/16

Credere è un atto autenticamente umano. Non è contrario né alla libertà né all'intelligenza dell'uomo far credito a Dio e aderire alle verità da lui rivelate.
AA. VV., Catechismo della Chiesa Cattolica, 1992

A chi crede, Dio provvede.
Proverbio

Non si crede al santo finché non ha fatto il miracolo.
Proverbio

Credo nel sole, anche quando non splende; credo nell'amore, anche quando non lo sento,
credo in Dio, anche quando tace. (Zvi Kolitz)
2. Non credere in Dio
© Aforismario

Come posso credere in Dio quando proprio la settimana scorsa la mia lingua è rimasta presa nel carrello di una macchina per scrivere elettrica.
Woody Allen, Citarsi addosso, 1975

Ormai in dio non crede più nessuno, neppure i credenti.
Vannuccio Barbaro, Scartafacci (postumo, 2012)

Se Dio esiste, non c'è bisogno di crederci. Se ci si crede, vuole dire che l'evidenza del suo esistere è morta.
Jean Baudrillard, Il delitto perfetto, 1995

Non c'è sciocchezza a cui l'uomo moderno non sia capace di credere, pur di evitare di credere in Cristo.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Da quando abbiamo smesso di credere nell'aldilà, dove ogni rinuncia sarà ricompensata dal soddisfacimento, il Carpe diem è diventato un ammonimento serio.
Sigmund Freud, Il motto di spirito, 1905

Basta un mal di denti per non farci credere nella bontà del Creatore.
Fernando Pessoa, Il libro dell'inquietudine, 1982 (postumo)

Il male di non credere è credere un po'.
Antonio Porchia, Voci, 1943

È molto più difficile non credere che credere in Dio, i veri atei sono quasi introvabili.
Jules Renard, Mots d'écrit, 1908

Meno si crede in Dio, più si capisce che altri ci credano.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Poca gente è degna di non credere a niente.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Per essere odiati da un bigotto basta credere a una religione diversa dalla sua; ma soltanto non credendo a niente si può stare certi di esserne sinceramente disprezzati.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

C'è chi crede nella religione e chi invece religiosamente crede nel non crederci.
Oliviero Toscani, Non sono obiettivo, 2001

Coloro che credono di non credere in Dio, in realtà poi credono inconsciamente in Lui, perché il Dio di cui negano l'esistenza non è Dio, ma qualcos'altro.
Anonimo (variazione di una citazione di Jacques Maritain) [3]
O si crede o si pensa, non c'è altra via. (Anacleto Verrecchia)
Immagine: Incredulità di san Tommaso (part.), Caravaggio, ca. 1600
Note
  1. Frase tratta probabilmente da un passo del De carne Christi di Tertulliano, e usata per indicare polemicamente l’atteggiamento fideistico dovrebbe caratterizzare, il credo cristiano.
  2. Battuta tratta da Gino e Michele, Anche le formiche nel loro piccolo s'incazzano. Opera omnia, Baldini e Castoldi, 1995.
  3. La citazione corretta di Jacques Maritain è la seguente: "Ci sono degli pseudo-atei, che credono di non credere in Dio, e che, in realtà, credono inconsciamente in lui, perché il Dio di cui negano l'esistenza non è Dio, ma qualcos'altro".
  4. L'affermazione di Vilfredo Pareto si trova spesso citata erroneamente così: "Se oggi i popoli civili più non credono che il sole, ogni sera, si tuffi nell'oceano, non è certo merito della religione".
  5. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Credenti e Non credenti - Fede - Incredulità

Nessun commento: