2016-06-20

Filosofia e Filosofi - 200 Aforismi, frasi e citazioni

Raccolta di aforismi filosofici, frasi celebri e qualche battuta ironica sulla filosofia, dal greco φιλοσοφία, composto di φιλεῖν (phileîn), "amare", e σοφία (sophía), "sapienza", dunque "amore per la sapienza". Le varie riflessioni filosofiche riportate di seguito sono suddivise in diversi paragrafi, ognuno dei quali esamina un aspetto in particolare; oltre a quello della filosofia in generale e della sua definizione, si possono leggere molte citazioni sui filosofi e il filosofare. Per la quantità di citazioni riportate, questa raccolta rappresenta uno spaccato assai significativo di ciò che scrittori, artisti, scienziati e, ovviamente, filosofi di tutto il mondo, hanno detto e scritto sulla filosofia dall'antichità a oggi. Su Aforismario trovi anche una raccolta di citazioni correlata a questa dedicata alla metafisica e al confronto tra scienza e filosofia e scienza e arte..
Filosofia. Risposte incomprensibili a problemi insolubili. (Henry Adams)
1. Filosofia
© Aforismario

La filosofia può vivere solo a costo di illudersi. Essa deve illudersi di poter conquistare l'essere, ma può essere se stessa solo a patto di non conquistarlo mai.
Nicola Abbagnano, introduzione a Jeanne Hersch, L'illusione della filosofia, 1936

Filosofia. Risposte incomprensibili a problemi insolubili.
Henry Adams, L'educazione di Henry Adams, 1907 (postumo, 1918)

La filosofia è riflessione al quadrato.
Theodor Adorno (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Filosofia non è altro che amistanza [1] a sapienza, o vero a sapere.
Dante Alighieri, Convivio, 1304/07

Feci un corso di filosofia esistenziale all'università di New York. All'esame mi diedero dieci quesiti e non seppi rispondere neanche a uno... e consegnai in bianco. Presi centodieci.
Woody Allen, Stardust Memories, 1980

In filosofia non tutto è arbitrario, ma niente è certo.
Dario Antiseri, Cristiano perché relativista, relativista perché cristiano, 2003

La filosofia è scienza della verità.
Aristotele, Metafisica, IV sec. a.e.c.

La durata della vita umana non è che un punto, la sostanza è un flusso, la sensazione oscura, il composto dell'intero corpo è marcescibile, l'anima è un inquieto vagare, la sorte indecifrabile, la fama senza giudizio. Riassumendo: ogni fatto del corpo è un fiume, ogni fatto dell'anima sogno e inanità, la vita è guerra e soggiorno in terra straniera, la fama postuma è oblio. E dunque, cosa c'è che possa guidarci? Una sola e unica cosa: la filosofia.
Marco Aurelio, Pensieri, ca. 166-179

Un poco di filosofia inclina la mente dell'uomo all'ateismo, ma la profondità in filosofia lo avvicina alla religione.
Francis Bacon, Saggi, 1597/1625

Che cosa è un libro di filosofia? Troppe volte è l'abito di lusso che copre la povertà del cuore.
Ambrogio Bazzero, Lacrime e sorrisi, 1873

Filosofia e birra sono la stessa cosa, consumate, modificano tutte le percezioni che avevamo del mondo.
Dominique-Joël Beaupré (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Filosofia. Strada con molte diramazioni, che conduce dal nulla a nessun posto.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

La vera filosofia si vede nella condotta, non nei discorsi.
C. J. B. Bonnin, Pensieri, 1824

La filosofia è un lusso per i deboli, il distacco un vizio degli oziosi.
Louis Bromfield, La grande pioggia, 1937

Alla filosofia donano impedimento le ricchezze, e la Povertade porge camino sicuro ed ispedito.
Giordano Bruno, Spaccio de la bestia trionfante, 1584

Gira, rigira, da Talete in poi la filosofia pesta l'acqua nel mortaio. 
Gesualdo Bufalino, Il malpensante, 1987

Vi è solamente un problema filosofico veramente serio: quello del suicidio. Giudicare se la vita valga o non valga la pena di essere vissuta, è rispondere al quesito fondamentale della filosofia.
Albert Camus, Il mito di Sisifo, 1942

La filosofia è la forma contemporanea della mancanza di pudore.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

C'è sempre una filosofia per la mancanza di coraggio.
ibidem

Ciò che è interessante nelle filosofie è la loro assurdità. Presentano varie possibilità del mondo. Non occorre sceglierne una e accettarla, ma devono esserci. È un povero gioco quello che si accontenta di smascherarle tutte come assurde. Proprio l'assurdo è la cosa più importante: anzi, si potrebbe dire, quello che hanno di più vivo e vitale.
Elias Canetti, La rapidità dello spirito, 1994

La filosofia non è un tempio, ma un cantiere.
Georges Canguilhem, XX sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La filosofia è una scienza molto importante nella vita: essa ci permette di accettare con un sorriso tutte le disgrazie che capitano agli altri.
Giancarlo Cazzaniga (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

La filosofia, al pari della medicina, rifila molte droghe, pochissimi rimedi buoni e quasi nessun specifico.
Nicolas de Chamfort, Massime e pensieri, 1795 (postumo)

La filosofia è un antidoto alla tristezza.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

La filosofia si insegna solo nell'agorà, in un giardino, o a casa propria. La cattedra è la tomba del filosofo, la morte di ogni pensiero vivo; la cattedra è lo spirito in gramaglie.
Emil Cioran, L'inconveniente di essere nati, 1973

La filosofia ha questo di utile, che serve a consolarci della sua inutilità.
Jean Louis Auguste Commerson, Pensieri di un imballatore, 1851 

La filosofia [...] è ricerca della felicità attraverso la saggezza.
Marcel Conche, Montaigne o la coscienza felice, 1964

Tutta questa filosofia, è anche peggio dei romanzi... pensatori, filosofi, dicono tutti esattamente le stesse cose... Soltanto io ho ragione, gli altri sono tutti imbecilli! In un secolo ti dicono che il destino dell'uomo è prestabilito, il secolo dopo ti dicono che ha libertà di scelta. È soltanto questione di moda la filosofia, è come le gonne corte quest'anno, le gonne lunghe l'anno prossimo.
Cyril Cusack (il Capitano dei pompieri), in Fahrenheit 451, 1966

È vero che stupidità e bassezza continuano a esistere; ma non è un buon pretesto per affrettarsi a decretare lo scacco della filosofia, giacché, se non fosse per quel po’ di filosofia che in ogni epoca ha impedito loro di spingersi sin dove volevano e di diventare stupide e basse al massimo grado, esse avrebbero oggi proporzioni ancora maggiori.
Gilles Deleuze, Nietzsche e la filosofia, 1962

La filosofia serve a rattristare: una filosofia che non rattristi, che non riesca a contrariare nessuno, che non sia in grado di arrecare alcun danno alla stupidità e di smascherare lo scandalo, non è filosofia.
Gilles Deleuze, Nietzsche e la filosofia, 1962

Tutta la Filosofia è come un albero, le cui radici sono la Metafisica, il tronco la Fisica e i rami che ne scaturiscono tutte le altre scienze, che si riducono a tre principali: la Medicina, la Meccanica e la Morale: intendo la più alta e perfetta Morale che, in quanto presuppone un’intera conoscenza delle altre scienze, costituisce l’ultimo grado della Saggezza.
René Descartes (Cartesio), Princìpi di filosofia, 1644

La filosofia è una critica dei pregiudizi.
John Dewey, Esperienza e natura, 1925

Aspirare alla saggezza, anche questo è lìlosofia.
Diogene di Sinope (il Cinico), in Diogene Laerzio, Vite dei filosofi, III sec.

Dicono che la filosofia è la medicina dell'anima. Ammettiamolo. Ma insieme, ammettendone anche le sue conseguenze, diremo che la filosofia come la medicina è per i malati e non per i sani. Come la medicina poi è un veleno e ogni veleno, se in breve quantità, giova, in grande uccide. 
Carlo Dossi, Note azzurre, 1870/1907 (postumo 1912/64)

In fondo la domanda base della filosofia (come quella della psicoanalisi) è la stessa del romanzo poliziesco: di chi è la colpa?
Umberto Eco, Il nome della rosa, 1980

La filosofia è sempre una forma di alto dilettantismo, in cui qualcuno, per tanto che abbia letto, parla sempre di cose su cui non si è preparato abbastanza.
Umberto Eco, in AA. VV., Che cosa fanno oggi i filosofi?, 1982

La filosofia è come una madre che ha dato vita e ha assegnato una dote a tutte le altre scienze. Quindi non si dovrebbe disprezzarla per la sua nudità e povertà, ma si dovrebbe piuttosto sperare che una parte del suo ideale da Don Chisciotte continui a vivere nei figli in modo che essi non cadano nel filisteismo.
Albert Einstein, lettera a Bruno Winawer, 1932

In filosofia quel che più importa non è raggiungere la meta, sono le cose che s'incontrano per strada.
Havelock Ellis, La danza della vita, 1923

Nelle altre occupazioni si raggiunge sì e no il frutto quando le abbiamo portate a termine; nella filosofia invece la gioia si accompagna allo stesso atto del conoscere; il godimento infatti non viene dopo l’apprendere, ma l’apprendere e il piacere procedono di pari passo.
Epicuro, Sentenze vaticane, IV-III sec. a.e.c.

Se vuoi avere la vera libertà, devi farti servo della filosofia.
Epicuro, cit. in Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65 [4]

Sì, insegno filosofia ma faccio leggere anche De Filippo, Čechov, Dick e altri che con la materia non c’entrano nulla. Tra cui pure Hegel.
Ermanno Ferretti, Per chi suona la campanella, 2011

La filosofia non è un singola cosa buona destinata ad arricchire l'esistenza umana: è una pozione di streghe, i cui ingredienti sono spesso mortali. Non pochi degli attacchi portati alla vita, alla libertà e alla felicità hanno avuto un fortissimo sostegno filosofico.
Paul Feyerabend, Conquista dell'abbondanza, 1999

C'è una disposizione naturale dell'uomo alla filosofia. Può essere assecondata oppure no. Certo oggi non viene assecondata. Ma finché resta l'uomo, e l'umanità dell'uomo, resta anche la filosofia. Ogni bambino, al più tardi a sei anni, si chiede che cos'è la morte. È questa la forza enigmatica della filosofia.
Hans Georg Gadamer, intervista di Donatella Di Cesare, Istituto Italiano per gli Studi Filosofici di Napoli, 2000

La buona filosofia comincia col dubitare e non finisce mai con l'ostinarsi.
Ferdinando Galiani, Dialoghi sul commercio dei grani, 1770

La filosofia è scritta in questo grandissimo libro che continuamente ci sta aperto innanzi a gli occhi (io dico l'universo), ma non si può intendere se prima non s'impara a intender la lingua, e conoscer i caratteri, ne' quali è scritto. Egli è scritto in lingua matematica, e i caratteri son triangoli, cerchi, ed altre figure geometriche, senza i quali mezzi è impossibile a intenderne umanamente parola; senza questi è un aggirarsi vanamente per un oscuro labirinto.
Galileo Galilei, Il Saggiatore, 1623

Infinita è la turba degli sciocchi, cioè di quelli che non sanno nulla; assai son quelli che sanno pochissimo di filosofia; pochi son quelli che ne sanno qualche piccola cosetta; pochissimi quelli che ne sanno qualche particella; un solo Dio è quello che la sa tutta. 
Galileo Galilei, Il Saggiatore, 1623

La filosofia non è un “sapere”, ma un “atteggiamento”. L’atteggiamento di chi non smette di fare domande e di porre in questione tutte le risposte che sembrano definitive.
Umberto Galimberti, Il segreto della domanda, 2008

La filosofia aiuta a vivere insegnando a morire.
Roberto Gervaso, Il grillo parlante, 1983

La filosofia è la ricerca d'una sapienza che ha per fine la dimostrazione della nostra piccolezza.
ibidem

La filosofia non c'impedisce di commettere errori, ma ce li spiega.
ibidem

La filosofia, più che farci capire la vita, ci fa capire quanto poco essa valga.
Roberto Gervaso, La volpe e l'uva, 1989

Quanti trascurano la filosofia per dedicarsi alle altre discipline, sono simili ai Proci, i quali mentre desideravano Penelope, se la intendevano con le sue ancelle.
Gorgia, Frammenti, V sec. a.e.c.

Soltanto nella filosofia la ragione è del tutto presso sé stessa.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Enciclopedia delle scienze filosofiche, 1817/30

La filosofia è il proprio tempo appreso col pensiero.
Georg Wilhelm Friedrich Hegel, Lineamenti di filosofia del diritto, 1821

L’ozio è la madre della filosofia
Thomas Hobbes, Leviatano, 1651

L'uomo che ha gustato una volta i frutti della filosofia, che ha imparato a conoscere i suoi sistemi, e che allora, immancabilmente, li ha ammirati come i beni più alti della cultura, non può più rinunciare alla filosofia e al filosofare. 
Edmund Husserl, La crisi delle scienze europee e la fenomenologia trascendentale, 1936

L'arte di trovare cattive ragioni a ciò che si crede in virtù di altre cattive ragioni; questo è la filosofia.
Aldous Huxley, Il mondo nuovo, 1932

La filosofia è questo: fare cose non particolarmente utili .
Vladimir Jankélévitch, Pensare la morte?, 1994 (postumo)

Filosofia significa: "essere sulla via di". Le domande che essa pone sono più essenziali delle sue risposte, e ogni risposta si trasforma in una nuova domanda.
Karl Jaspers, Introduzione alla filosofia, 1950

La vera filosofia ci insegna a non essere troppo filosofi.
Joseph Joubert, Pensieri, 1838 (postumo) 

Gli assiomi della filosofia non sono assiomi finché non li abbiamo provati sulla nostra pelle: leggiamo belle cose, ma non possiamo sentirle fino in fondo finché non abbiamo ripercorso gli stessi passi dell'autore.
John Keats, lettera a John Hamilton Reynolds, 1818

Conoscere la storia della filosofia significa sapere che i più grandi pensatori della Storia, i profeti delle tribù e delle nazioni, sono stati ottimisti. La crescita della filosofia è la storia della vita spirituale dell'uomo.
Helen Keller, Ottimismo, 1903

La filosofia è la balia asciutta della vita, veglia sui nostri passi, ma non ci può allattare.
Søren Kierkegaard, Diario, 1834/55 

Ben lungi dallo spaventarsi o sia pure dall'arrossire dell’appellativo di filosofo, tutti a questo mondo dovrebbero avere una forte infarinatura di filosofia. Tutti potrebbero trarne beneficio: è utile praticarla a ogni età, per ogni sesso, in ogni condizione; ci consola dell’altrui felicità, delle indegne preferenze, della cattiva sorte, del declino delle nostre forze o della nostra bellezza; ci arma contro la povertà, la vecchiaia, la malattia e la morte, contro gli sciocchi e i malvagi dileggiatori; ci fa vivere senza donne, o ci fa sopportare quella con cui viviamo.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

La filosofia trionfa facilmente sui mali passati e sui mali futuri. Ma i mali presenti trionfano su di lei.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678 

La religione si trova presso la culla di tutti i popoli, come la filosofia si è sempre trovata vicina alla loro tomba.
Félicité Robert de Lamennais, Saggio sull'indifferenza in materia di religione, 1817/23

Spesse volte le più stupende opere filosofiche sono anche imputate di oscurità, non per colpa degli scrittori, ma per la profondità o la novità dei sentimenti da un lato, e dall'altro l'oscurità dell'intelletto di chi non li potrebbe comprendere in nessun modo. 
Giacomo Leopardi, Il Parini ovvero della Gloria, in Operette morali, 1827/34

Perciò solo è utile la sommità della filosofia, perché ci libera e disinganna dalla filosofia.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Di tutti i tipi di orgoglio, il peggiore è l'orgoglio filosofico.
Charles-Joseph de Ligne, Scritti militari, letterari e sentimentali, 1795-1811

Se c'è un insegnamento che è possibile trarre dai 2500 anni di storia della filosofia occidentale è che l'esercizio rigoroso della ragione filosofica ha condotto a differenti e contrastanti risultati. La ragione filosofica non riesce a essere la stessa per tutti perché all'origine non c'è lei, la ragione, ma la vita, un mare che ci sovrasta e da cui ciascuno trae l'immagine che meglio gli corrisponde facendone il punto fermo su cui strutturare la comprensione del reale.
Vito Mancuso, Io e Dio, 2011 

La filosofia non è il rispecchiamento di una verità preliminare, ma, come, l'arte, la realizzazione di una verità.
Maurice Merleau-Ponty, La fenomenologia della percezione, 1945

La vera filosofia consiste nel rimparare a vedere il mondo.
ibidem

Vana cosa è la filosofia se esce dalla vita – è l'ultima illusione, e l'ultimo gioco del vecchio rimbambito – è l'ultimo ottimismo che arresta la vita nel suo glorioso svolgimento verso l'universale. 
Carlo Michelstaedter, Taccuini e appunti, 1905/10 (postumo)

Poiché la filosofia è quella che ci insegna a vivere, e poiché, come tutte le altre età, anche la fanciullezza trova in essa di che imparare, perché non le viene insegnata?
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

Chiunque cerca qualcosa, arriva a questo punto: o dice che l’ha trovata, o che non si può trovare, o che ne è ancora in cerca. Tutta la filosofia è divisa in questi tre generi.
ibidem

La filosofia: ha tanti aspetti e varietà, e ha detto tante cose, che vi si trovano tutti i nostri sogni e vaneggiamenti.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

La filosofia non è che una poesia sofisticata.
ibidem

La filosofia non mi sembra mai aver tanto buon gioco come quando combatte la nostra presunzione e vanità: quando riconosce in buona fede la sua incertezza, la sua debolezza e la sua ignoranza.
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95

La novità nella nostra attuale posizione verso la filosofia è una convinzione che finora non fu propria di nessuna epoca : che cioè non possediamo la verità. Tutti gli uomini del passato «avevano la verità» : persino gli scettici.
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

L'ozio è l'inizio di ogni filosofia. Di conseguenza - la filosofia è un vizio?
Friedrich Nietzsche, Frammenti postumi, 1869/89

La filosofia è come la Russia, piena di paludi e spesso invasa dai tedeschi. 
Roger Nimier, Le Hussard bleu, 1950

La filosofia è propriamente nostalgia, il desiderio di trovarsi dappertutto come a casa propria.
Novalis, Frammenti, 1795/1800

La filosofia è anzitutto un’arte di pensare la vita e vivere il proprio pensiero, una verità pratica per guidare la propria barca esistenziale.
Michel Onfray, Il crepuscolo di un idolo, 2010

Cos'altro altro è la natura se non la filosofia visibile, cos'altro è la filosofia se non la natura invisibile?
Paracelso, Paragranum, 1529

Burlarsi della filosofia è veramente filosofare.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

La filosofia dev'essere non più che un condimento all'arte della vita. Dedicarsi soltanto alla filosofia non è meno strano del mangiare sempre e solo rafano.
Boris Pasternak, Il dottor Živago, 1957

Ciascuno ha la filosofia delle proprie attitudini.
Cesare Pavese, Il mestiere di vivere, 1935/50 (postumo 1952)

Povera e nuda vai filosofia, / dice la turba al vil guadagno intesa.
Francesco Petrarca, Canzoniere, XIV sec.

Libri, in ispecie, di filosofia. Pesano tanto: eppure, chi se ne ciba e se li mette in corpo, vive tra le nuvole.
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal, 1904

La filosofia è come la religione: conforta sempre anche quando è disperata, perché nasce dal bisogno di superare un tormento, e anche quando non lo superi, il porselo davanti, questo tormento, è già un sollievo per il fatto che, almeno per un poco, non ce lo sentiamo più dentro.
Luigi Pirandello, I vecchi e i giovani, 1913

La filosofia è la sola medicina per le sofferenze e i danni dell’anima.
Plutarco, I-II sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario) [2]

La filosofia è considerata come qualcosa di strano e di assurdo, che si occupa di quei misteri di cui si occupa la religione, ma non in modo tale da poter essere rivelata ai bambini o alla gente comune; essa è considerata troppo profonda per questo: la si considera la religione e la teologia degli intellettuali, degli uomini colti e sapienti.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

[La filosofia] sa tutto su tutto. Ha una risposta pronta per ogni domanda. E, del resto, chi può avere la certezza che la risposta non sia vera?
ibidem

I problemi filosofici genuini sono sempre radicati in urgenti problemi esterni alla filosofia, e scompaiono se tali radici deperiscono. Nei loro sforzi volti a risolvere detti problemi, i filosofi sono soggetti a inseguire quello che pare un metodo, o una tecnica filosofica, ovvero una chiave infallibile per il successo della filosofia. Ma metodi o tecniche siffatti non esistono; in filosofia i metodi sono privi di importanza; qualsiasi metodo è legittimo se conduce a risultati suscettibili di una discussione razionale. Quel che conta non sono i metodi o le tecniche, ma una certa sensibilità ai problemi, e un'ardente passione per essi; o, come dicevano i Greci, la dote naturale di provare meraviglia.
Karl Popper, Congetture e confutazioni, 1963

Ogni filosofia, e in particolare ogni "scuola" filosofica, è soggetta a una degenerazione tale che i suoi problemi diventano praticamente indistinguibili da pseudo-problemi, e il suo gergo, in conseguenza, non può più essere distinto in pratica dal chiacchierio privo di significato.
Karl Popper, Congetture e confutazioni, 1963

La storia della filosofia è un continuo passaggio del testimone, dove il testimone che ci si passa è il problema, non le soluzioni. In questo senso la filosofia è la scienza che pone i problemi giusti, non che ci dà le soluzioni giuste.
Giovanni Reale, Storia della filosofia antica, 1987

Con Talete il pensiero umano passa dal mito al logos. Non si fa più riferimento a rappresentazioni desunte dalla immaginazione, non più a raffigurazioni fantastico-poetiche: si passa a motivazioni di pura ragione. E in questo modo è nata la filosofia.
Giovanni Reale, I presocratici, 2006 (Saggio introduttivo)

Se leggiamo ancora le opere della filosofia antica e moderna non è per il contenuto di verità ma per l'emozione estetica che le loro teorie dischiudono ai nostri interrogativi sull'esistenza: tutta la storia filosofica è storia fantastica, tutti i sistemi sono romanzi.
Mario Andrea Rigoni, Variazioni sull'impossibile, 1993

Un po’ di filosofia allontana dalla religione ma molta riconduce a essa.
Antoine Rivarol, Massime, pensieri e paradossi, 1852 (postumo) [cfr. citazione di Francis Bacon]

La filosofia è così anzitutto un genere di scrittura. Esso è delimitato, come ogni genere letterario, non dalla forma o dal contenuto, ma dalla tradizione, un romanzo familiare che comprende, per esempio, papà Parmenide, il vecchio e onesto zio Kant e il fratello cattivo Derrida.
Richard Rorty, La filosofia come genere di scrittura, 1982

Insegnare a vivere senza la certezza e tuttavia senza essere paralizzati dall'esitazione è forse la funzione principale cui la filosofia può ancora assolvere nel nostro tempo.
Bertrand Russell, Storia della filosofia occidentale, 1945 (introduzione)

La filosofia è stata definita come un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare con chiarezza; io la definirei piuttosto come un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare erroneamente.
Bertrand Russell, Saggi impopolari, 1950

A che serve la filosofia se non è capace di rendere conto di un uomo? 
Jean-Paul Sartre, L'Idiota della famiglia, 1971/72

Se c'è qualcosa di cui la filosofia è mortalmente nemica, in quanto esercizio intellettuale, questa è la religione, l'irrazionalità, la superstizione, le chiese come istituzioni monopolizzatrici di verità indiscutibili, l'obbedienza intellettuale assoluta, l'obbedienza intellettuale all'Assoluto.
Fernando Savater, Dizionario filosofico, 1999

Sarebbe assai più salutare per la filosofia il cessare di essere un mestiere, e il non comparire più, rappresentata da professori, nella vita civile. Essa è una pianta che, come il rododendro e la stella alpina, prospera soltanto all'aria di montagna, e degenera se fatta crescere artificialmente.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

La filosofia è un'alta strada alpina, a essa conduce solo un ripido sentiero su pietre appuntite e rovi pungenti; è un sentiero solitario e diventa sempre più deserto quanto più si sale, e chi lo percorre non deve conoscere spavento, ma deve lasciarsi tutto alle spalle e di buon animo aprirsi da sé la via nella fredda neve. Spesso costui si trova, all'improvviso, sopra l'abisso e vede di sotto la valle verdeggiante; laggiù lo attrae con forza la vertigine; ma deve star fermo, dovesse anche aderire alle rocce col sangue dei piedi. Ben presto vede il mondo sotto di sé, i suoi deserti di sabbia e paludi, scomparire; i dislivelli d'altitudine si pareggiano, le dissonanze non arrivano fino a lassù, la sua rotondità si fa manifesta. Lui è sempre nella pura, fresca aria alpina e vede già il sole, quando sotto ancora è notte fonda.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

La filosofia non è un'arte che cerca il favore popolare e non è fatta per essere ostentata; non consiste nelle parole, ma nei fatti. 
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

La filosofia dà questo vantaggio: l’animo si mantiene sereno anche al cospetto della morte, e qualunque sia la condizione del corpo, è forte, lieto e non si lascia fiaccare, anche se si fiaccano le forze fisiche.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

La filosofia forma e plasma l’animo, dà ordine alla vita, dirige le azioni, mostra le cose che si debbono e quelle che non si debbono fare, siede al timone e regola la rotta attraverso i pericoli di un mare in tempesta. Senza di essa nessuno può vivere sereno e sicuro.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Servire la filosofia è libertà.
ibidem

La filosofia insegna ad agire, non a parlare, ed esige che si viva secondo le sue leggi, perché la vita non sia in contrasto con le parole, né con sé stessa, e tutte le nostre azioni si uniformino a un unico principio.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

Rifugiamoci nella filosofia
ibidem

Sia che il destino ci incateni con la sua legge inesorabile, sia che un dio, signore dell’universo, abbia predisposto tutte le cose, sia che il caso spinga e agiti confusamente gli umani eventi, nella filosofia noi dobbiamo cercare la nostra difesa.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

"Filo-sofia" significa, alla lettera, "cura per ciò che è luminoso (saphés)"; e la verità è per essenza ciò che si mantiene nella luce.
Emanuele Severino, L'intima mano, 2010

Ci son più cose in cielo e in terra che non sogni la tua filosofia.
William Shakespeare, Amleto, ca. 1602

La storia della filosofia è piena di soluzioni brillanti a problemi inesistenti.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La storia della filosofia, in fondo, non è che la storia dei limiti del pensiero umano.
ibidem

Tutta la sua filosofia stava nel non averne alcuna.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Dopo secoli di filosofia e di elucubrazioni religiose, un bel culo, in fin dei conti, rimane ancora la risposta piú convincente all'eterna domanda sul senso della vita.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Che la storia della filosofia occidentale sia nient’altro che l’aggiunta di qualche postilla al pensiero di
Platone – come affermato da alcune eminenti personalità – è un’idea alquanto bizzarra alla quale molti hanno creduto e credono tuttora. Ma, seppure nella sua paradossalità tale affermazione avesse un qualche fondamento, ciò non andrebbe tanto a onore di Platone, quanto a demerito dei filosofi che gli sono succeduti.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Non c’è forse oggetto al mondo che contenga, nella forma piú variegata, un maggior numero di corbellerie, errori e astrusità di un manuale di storia della filosofia. Se, poi, si considera che un testo del genere riassume il meglio, l’essenza del pensiero umano, le conclusioni che se ne possono trarre sono davvero sconfortanti.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

La filosofia sembra che si occupi solo della verità, ma forse dice solo fantasie, e la letteratura sembra che si occupi solo di fantasie, ma forse dice la verità.
Antonio Tabucchi, Sostiene Pereira, 1994

Lo spirito filosofico consiste nel preferire alle menzogne che fanno vivere le verità che fanno morire.
Gustave Thibon, L'ignorance étoilée, 1974

La filosofia è l'arte di passare dal dubbio alla verità dubbia.
Bertrand Vac, I miei pensieri più profondi, 1967

La filosofia, la sola filosofia, questa sorella della religione, ha disarmato le mani che la superstizione aveva così a lungo macchiate di sangue; e lo spirito umano, destatosi dalla sua ebbrezza, è rimasto stupito degli eccessi cui l'aveva tratto il fanatismo.
Voltaire, Trattato sulla tolleranza, 1763

La superstizione mette il mondo intero in fiamme; la filosofia le spegne.
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Quando colui che ascolta non capisce colui che parla e colui che parla non sa cosa stia dicendo, questa è filosofia.
Voltaire (attribuzione incerta - fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

Il metodo proprio della filosofia consiste nel concepire in modo chiaro i problemi insolubili nella loro insolubilità, quindi contemplarli senz'altro, fissamente, instancabilmente, per anni, senza nessuna speranza, nell'attesa (en upomoné; in patientia). Se ci atteniamo a questo criterio, ci sono pochi filosofi. Pochi è già dire tanto.
Simone Weil, Quaderni, 1940-/42 (postumo 1951/56)

La filosofia è una cosa troppo importante per essere lasciata ai filosofi.
John Wheeler, in P. C. W. Davies e Julian R. Brown, The Ghost in the Atom, 1986

Tutta la storia della filosofia occidentale non è che una serie di note a margine su Platone.
Alfred North Whitehead, Processo e realtà, 1929

Non tormentarti l’anima con morta filosofia, / non abbiamo forse bocche per baciare, cuori da amare e occhi per vedere?
Oscar Wilde, Panthea, Poesie, 1881

È l'amore, e non la filosofia tedesca, la vera spiegazione di questo mondo, e Dio solo sa qual è la spiegazione dell'altro mondo.
Oscar Wilde, Un marito ideale, 1895

Scopo della filosofia è la chiarificazione logica dei pensieri. La filosofia è non una dottrina, ma un'attività. Un'opera filosofica consta essenzialmente d'illustrazioni. Risultato della filosofia non sono "proposizioni filosofiche", ma il chiarirsi di proposizioni. La filosofia deve chiarire e delimitare nettamente i pensieri che altrimenti, direi, sarebbero torbidi e indistinti. 
Ludwig Wittgenstein, Tractatus logico-philosophicus, 1921

Tutta la filosofia è «critica del linguaggio».
ibidem

Anche se il risultato della filosofia è semplice, non può esserlo il metodo per arrivarci. La complessità della filosofia non è quella della sua materia, ma del nostro intelletto annodato.
Ludwig Wittgenstein, Osservazioni filosofiche, 1964 (postumo)

In filosofia non si traggono conseguenze. «Le cose devono certamente stare così!” non è una proposizione della filosofia. La filosofia si limita a stabilire ciò che chiunque le concede.
Ludwig Wittgenstein, Ricerche filosofiche, 1953 (postumo)

In filosofia ci si deve calare nell'antico caos e sentircisi a proprio agio.
Ludwig Wittgenstein, Pensieri diversi, 1914/51 (postumo, 1977)

Nella corsa della filosofia vince chi sa correre più lentamente. Oppure: chi raggiunge il traguardo per ultimo.
Ludwig Wittgenstein, Pensieri diversi, 1914/51 (postumo, 1977)

Tutto ciò che la filosofia può fare è distruggere idoli. E questo significa non crearne di nuovi.
Ludwig Wittgenstein, Filosofia, 1989 (postumo)

La filosofia è quella disciplina con la quale o senza la quale tutto rimane tale e quale.
Anonimo

La filosofia è la palingenesi obliterante dell'io subcosciente che si infutura nell'archetipo dell'antropomorfismo universale.
Anonimo
Burlarsi della filosofia è veramente filosofare. (Blaise Pascal)
2. Filosofare
© Aforismario

Primum vivere, deinde philosophari
(Prima vivere, poi filosofare). 
Anonimo, attribuito a Thomas Hobbes

Filosofare significa per l'uomo, in primo luogo, affrontare ad occhi aperti il proprio destino e porsi chiaramente i problemi che risultano dal proprio rapporto con se stesso, con gli altri uomini e col mondo.
Nicola Abbagnano, Introduzione all'esistenzialismo, 1942

Gli uomini hanno cominciato a filosofare, ora come in origine, a causa della meraviglia: mentre da principio restavano meravigliati di fronte alle difficoltà più semplici, in seguito, progredendo a poco a poco, giunsero a porsi problemi sempre maggiori.
Aristotele, Metafisica, IV sec. a.e.c.

Se si deve filosofare, si deve filosofare e se non si deve filosofare, si deve filosofare; in ogni caso dunque si deve filosofare. Se infatti la filosofia esiste, siamo certamente tenuti a filosofare, dal momento che essa esiste; se invece non esiste, anche in questo caso siamo tenuti a cercare come mai la filosofia non esiste, e cercando facciamo filosofia, dal momento che la ricerca è la causa e l'origine della filosofia.
Aristotele, Protrettico, IV sec. a.e.c.

Se gli uomini hanno filosofato per liberarsi dall'ignoranza, è evidente che ricercarono il conoscere solo al fine di sapere e non per conseguire qualche utilità pratica. E il modo stesso in cui si sono svolti i fatti lo dimostra: quando c’era già pressoché tutto ciò che necessitava alla vita ed anche all'agiatezza e al benessere, allora si incominciò a ricercare questa forma di conoscenza.
Aristotele, Metafisica, IV sec. a.e.c.

Primum vivere, o primum philosophari? Io risponderei volentieri che vivere e filosofare sono la medesima cosa.  
Lucien Arréat, Riflessioni e massime, 1911

Accade nella vita di filosofare male, di filosofare troppo, di filosofare fuor di luogo.
Riccardo Bacchelli, Cinquantadue pensieri, 1928

Filosofare non è altro che prepararsi alla morte.
Marco Tullio Cicerone, Tusculanae disputationes, ca. 45 a.e.c. [cfr. citazione di Platone]

Fare filosofia vuol dire misurare la vita con il metro della morte.
Luciano De Crescenzo, I pensieri di Bellavista, 2005 

Per filosofare seriamente, per ricercare la verità di tutte le cose conoscibili: in primo luogo si devono abbandonare tutti i pregiudizi, ossia ci si deve guardare con cura dal non nutrire fiducia in alcuna opinione ricevuta da noi una volta, se non accertiamo prima che sia vera, dopo averla sottoposta a nuovo esame.
René Descartes (Cartesio), Princìpi di filosofia, 1644

Non aspetti il giovane a filosofare, né il vecchio di filosofare si stanchi: nessuno è troppo giovane o troppo vecchio per la salute dell'anima. Chi dice che non è ancora giunta l'età di filosofare o che è già trascorsa, è come se dicesse che non è ancora o non è più l'età per essere felici.
Epicuro, Lettera a Meneceo, IV-III a.e.c.

Bisogna insieme ridere e attendere alla filosofia, alle occupazioni a noi proprie e all'esercizio di tutte le nostre facoltà, senza mai smettere di proclamare le massime della retta filosofia.
Epicuro, Sentenze vaticane, IV-III sec. a.e.c.

Bisogna non fare finta di filosofare, ma filosofare sul serio; perché non abbiamo bisogno dell'apparenza di salute, ma di vera salute.
ibidem

Qual è il primo compito di chi si da a filosofare? Gettare via la presunzione, perché è impossibile ci si metta a imparare ciò che si presume di sapere.
Epitteto, in Arriano (a cura di), Diatribe, ca. 108

Filosofare, oggi, è essere fraintesi.  
Umberto Galimberti, Il tramonto dell'Occidente nella lettura di Heidegger e Jaspers, 2005

Si può far finta di filosofare, ma non si può far finta di vivere. 
Ferruccio Masini, Aforismi di Marburgo, 1983

Filosofare è imparare a morire
Michel de Montaigne, Saggi, 1580/95 [cfr. citazioni di Platone e Cicerone]

Burlarsi della filosofia è veramente filosofare.
Blaise Pascal, Pensieri, 1670 (postumo)

Coloro i quali filosofano si esercitano a morire e la morte è per loro cosa assai meno paurosa che per chiunque altro degli uomini.
Platone, Fedone, IV sec. a.e.c.

Filosofare è prepararsi a morire senza rammarico.
ibidem

Un filosofo dovrebbe innanzitutto filosofare: dovrebbe, cioè, cercare di risolvere problemi filosofici, piuttosto che parlare della filosofia.
Karl Popper, Congetture e confutazioni, 1963

Ogni speculazione, forse ogni filosofare è soltanto un pensare in spirali; è vero che arriviamo più in alto, ma non esattamente più avanti. E restiamo sempre lontani nella stessa misura dal centro del mondo.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

I primi due requisiti del filosofare sono questi: prima di tutto che si abbia il coraggio di non serbare nel proprio cuore alcuna domanda e, in secondo luogo, che si porti a chiara coscienza tutto ciò che si capisce da sé per concepirlo come problema.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Per filosofare davvero, lo spirito deve essere veramente ozioso: non deve perseguire degli scopi e dunque non deve essere guidato dalla volontà, bensì dedicarsi integralmente all'ammaestramento che gli danno il mondo intuibile e la sua stessa coscienza. - I professori di filosofia, invece, pensano al loro utile e vantaggio personale, a ciò che serve in questo senso: qui risiede la loro serietà. Per questo non vedono affatto tante cose che invece sono chiare; anzi non giungono mai alla meditazione, sia pure soltanto sui problemi della filosofia.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Star bene non è altro che filosofare, e, senza di esso, l’animo è ammalato. Senza questo filosofare, anche il corpo, sebbene abbia un grande vigore, è in buona salute come può esserlo quello di un pazzo o di un delirante.
Lucio Anneo Seneca, Lettere a Lucilio, 62/65

È proprio del filosofo questo che tu provi, di esser pieno di meraviglia, né altro cominciamento ha il filosofare che questo.
Socrate, in Platone, Teeteto, IV sec. a.e.c.

Sostenere l’inutilità della filosofia può essere, a volte, il primo passo verso il filosofare.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

Anticamente si è cominciato a filosofare a causa del timore e dello stupore dinanzi al mondo esterno e dell’inerente bisogno di conoscerlo (la “meraviglia” aristotelica). In seguito, filosofare è diventato soprattutto un modo per cercare di attenuare, mediante il ragionamento, lo sgomento suscitato dalla semplice constatazione di esistere. Oggi, non si filosofa quasi piú, si chiacchiera, si tergiversa; nel migliore dei casi si discute di epistemologia; il piú delle volte, si ripercorrono in lungo e in largo – senza con ciò riuscire a trovare una nuova via – i sentieri già mille volte battuti dai filosofi del passato.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Primum facere, deinde philosophari.
(Prima fare, poi filosofare)
Detto latino
Che cosa è che fa il filosofo? Il coraggio
di non tenersi nessuna questione sul cuore. (Arthur Schopenhauer)
3. Filosofi
© Aforismario

Ogni vero filosofo è un maestro o compagno di ricerca, la cui voce ci giunge affievolita attraverso il tempo, ma può avere per noi, per i problemi che ora ci occupano, un'importanza decisiva.
Nicola Abbagnano, Storia della filosofia, 1946/63 (prefazione)

I filosofi non sono meno fastidiosi, e niente meno da temere dei gelosi; con quel loro volere guardare le cose tanto per sottile, gli uni cercano di distruggere la virtù, e gli altri la bellezza.
Francesco Algarotti, Pensieri diversi, 1765 (postumo)

Esoterico. Dicesi di ciò che tende a essere estremamente astruso e occulto. Gli antichi filosofi si dividevano in due categorie: gli exoterici che potevano essere in parte compresi, sia pure solo dai filosofi stessi, e gli esoterici che non potevano essere compresi da nessuno. Sono questi ultimi quelli che hanno più profondamente influenzato il pensiero moderno e trovato la più larga accoglienza ai giorni nostri.
Ambrose Bierce, Dizionario del diavolo, 1911

Diffidate di un filosofo che sa di sapere.
Norberto Bobbio, Che cosa fanno oggi i filosofi?, 1980

Le filosofie valgono ciò che valgono i filosofi. Più l'uomo è grande, più è vera la filosofia.
Albert Camus, Taccuini, 1935/59 (postumo 1962/89)

Il numero esiguo di pensieri fondamentali fa il filosofo, e l'ostinazione e la molestia con cui egli li ripete.
Elias Canetti, La provincia dell'uomo, 1973

Se il colon è intasato, l'uomo cessa di essere cogitans. I filosofi non considerano, per pruderie, questa, più ovvia che crudele, condizione.
Guido Ceronetti, Insetti senza frontiere, 2009
  
Nulla di tanto assurdo può essere detto che non sia sostenuto da qualche filosofo.
Marco Tullio Cicerone, De divinatione,  45/44 a.e.c.

Come si può essere filosofi? Come avere la sfacciataggine di affrontare il tempo, la bellezza, Dio e tutto il resto? Lo spirito si gonfia e saltella senza vergogna. Metafisica, poesia - impertinenze di un pidocchio...
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

In altri tempi, il filosofo che non scriveva ma pensava non incorreva nel disprezzo; da quando ci si prosterna davanti all'efficacia, per la massa l’opera è diventata l’assoluto; coloro che non producono opere sono considerati dei «falliti». Ma questi «falliti» sarebbero stati i saggi di quei tempi: essi riscatteranno il nostro proprio per il fatto di non avervi lasciato traccia.
Emil Cioran, Sillogismi dell'amarezza, 1952

Quello che resta di un filosofo è il suo temperamento, ciò che fa sì che egli si dimentichi, che si abbandoni alle sue contraddizioni e ai suoi capricci, ad alcune reazioni non compatibili con le linee fondamentali del suo sistema.
Emil Cioran, Il funesto demiurgo, 1969

È peggiore un cattivo filosofo che un idiota. Questi non ragionando lascia sussistere gli errori che ci sono; quegli mal ragionando ne accresce il novero.
Michele Colombo, Trattatelli, 1820/24

I termini che il filosofo inventa per esprimersi, e che alla fine la gente adopera come logore metafore, attraversano una zona intermedia in cui sono usati con enfasi pedante dai semieducati per simulare pensieri che non hanno.
Nicolás Gómez Dávila, Tra poche parole, 1977/92

Non sarebbe possibile immaginare nulla di così strano e poco credibile, che non sia stato affermato da qualche filosofo.
René Descartes (Cartesio), Discorso sul metodo, 1637

I filosofi dicono un sacco di cose su cosa sia assolutamente necessario per la scienza, ed è sempre (per quello che si può vedere) piuttosto ingenuo, e probabilmente sbagliato.
Richard Feynman, Sei pezzi facili, 1994

Quando un filosofo vi dà una risposta, non siete più in grado di capire nemmeno la domanda che avevate posto.
André Gide, in Charles Du Bos, Dialogo con André Gide, 1929

Non è filosofo chi pensa la propria filosofia e non la vive. 
Arturo Graf, Ecce Homo, 1908

Non fa meraviglia che i filosofi siano capiti tanto di rado, dal momento che neppure tra loro si capiscono.
Claude-Adrien Helvétius, Dell'uomo, 1772 (postumo)

Non i filosofi, ma coloro che si dedicano agli intagli in legno e alle collezioni di francobolli costituiscono l'ossatura della società.
Aldous Huxley, Il mondo nuovo, 1932
Nulla di tanto assurdo può essere detto
che non sia sostenuto da qualche filosofo. (Cicerone)
Per essere un buon filosofo, tutto ciò che è necessario è odiare il modo di ragionare degli altri. 
William James, Lettere, 1920 (postumo)

La parola greca filosofo (philosophos) è costruita in contrapposizione a sophos. Essa sta a significare colui che ama la conoscenza (la sapienza), diversamente da colui che, possedendo quest'ultima, si è chiamato sapiente. Questo significato del termine «filosofo» sussiste ancor oggi: la ricerca della verità, e non il possesso della verità, costituisce l'essenza della filosofia.
Karl Jaspers, Introduzione alla filosofia, 1950

La coerenza è l'obbligo principale di un filosofo, tuttavia è quello a cui ci si attiene più di rado.
Immanuel Kant, Critica della ragion pratica, 1788

Non c'è da attendersi che i re filosofeggino o che i filosofi diventino re, e neppure è da desiderarlo, perché il possesso della forza corrompe il libero giudizio della ragione. Ma che un re o un popolo sovrano non lascino ridurre al silenzio la classe dei filosofi, ma la lascino pubblicamente parlare, è indispensabile agli uni e agli altri per avere luce sui loro affari.
Immanuel Kant, Per la pace perpetua, 1795 

Ciò che i filosofi dicono della realtà, è cosi deludente come la scritta che si legge da un antiquario: qui si stira – e se si ritorna col proprio vestito per farlo stirare, si resta buggerati. Era una scritta in vendita!
Søren Kierkegaard, Aut-Aut, 1843

Un filosofo moderno che non ha mai sospettato una sola volta di essere un ciarlatano, deve avere una mente così poco profonda che probabilmente non vale la pena che la sua opera sia letta.
Leszek Kołakowski, Orrore metafisico, 1988

È cosa buona essere filosofi, non è tanto utile passare per tali. Non è lecito tacciare qualcuno di filosofo; equivarrà sempre a recargli un’ingiuria fino a che non piacerà agli uomini decidere altrimenti, restituendo a un così bel nome il suo proprio e onorabile significato, accordandogli così tutta la stima che gli è dovuta.
Jean de La Bruyère, I caratteri, 1688

Non c'è miglior prova che i filosofi non sono persuasi come sostengono che la morte non sia un male, del tormento che si danno per stabilire l'immortalità del loro nome con la perdita della vita.
François de La Rochefoucauld, Massime, 1678

Parecchi filosofi hanno acquistato l'abito di guardare come dall'alto il mondo, e le cose altrui, ma pochissimi quello di guardare effettivamente e perpetuamente dall'alto le cose proprie.
Giacomo Leopardi, Zibaldone, 1817/32 (postumo 1898/1900)

Nessun maggior segno d'essere poco filosofo e poco savio, che volere savia e filosofica tutta la vita.
Giacomo Leopardi, Pensieri, 1845 (postumo)

I filosofi (i cosiddetti re del mondo) in realtà sono soltanto i lustrascarpe della posterità.
Georg Lichtenberg, Aforismi, 1766/99 (postumo 1902/08)

I filosofi è cosa strana, non capiscono nulla di arte, mentre gli artisti capiscono assai di filosofia: segno è che l'arte è anche filosofia, ma la filosofia non è arte. 
Leo Longanesi, I giusti pensieri del modesto signor di Bonafede, 1926

Se i filosofi si misurassero in base alla barba, il primo posto spetterebbe alle capre.
Luciano di Samosata, II sec. (fonte sconosciuta - segnalala ad Aforismario)

I filosofi si sono limitati a interpretare in modi diversi il mondo; si tratta ora di trasformarlo.
Karl Marx e Friedrich Engels, Manifesto del Partito Comunista, 1848

Il primo dovere del filosofo consiste nel pronunciarsi chiaramente sui limiti delle proprie conoscenze e riconoscere che vi sono dei campi in cui la sua incompetenza è assoluta.
Gabriel Marcel, Gli uomini contro l'umano, 1951

Il filosofo non riposa – non vive quoquo modo secondo i dettami del rito questa vita, nella speranza d'un'altra eterna in Dio, ma vuole la sua propria vita libera – la vita della conoscenza. 
Carlo Michelstaedter, Taccuini e appunti, 1905/10 (postumo)

Una volta si era filosofi a buon mercato: così poche erano le verità note, e si ragionava su cose tanto vaghe e generali. Tutto ruotava attorno a tre o quattro quesiti: quale fosse il sommo bene; quale fosse il principio delle cose: il fuoco, l’acqua, i numeri; se l’anima fosse immortale; se gli dèi governassero l’universo. Chi si fosse impegnato in qualcuna di siffatte questioni, veniva subito considerato un filosofo, per poca barba che avesse...
Charles-Louis de Montesquieu, I miei pensieri, 1716/55 (postumo 1899/01)

Il filosofo è l'artista del pensiero.
Alessandro Morandotti, Minime, 1979/80

Nel nostro secolo i preti vogliono esser filosofi, e i filosofi esser preti: malafede da tutte le parti, confusione d'idee e di termini, ruine della religione e della filosofia.
Giovanni Battista Niccolini, in Atto Vannucci, Ricordi della vita e delle opera di G. B. Niccolini, 1866

Un filosofo: è un uomo che sperimenta, vede, ode, sospetta, spera, sogna costantemente cose straordinarie; che viene colpito dai suoi propri pensieri come dall'esterno, come da sopra e da sotto, allo stesso modo che dalla sua specie di avvenimenti e fulmini; che è forse egli stesso un temporale, il quale si aggira gravido di nuovi lampi; un uomo fatale, intorno al quale c’è sempre qualcosa che brontola e rumoreggia e si spacca e suscita inquietudine. Un filosofo: ah, un essere che spesso fugge via da sé, ha spesso paura di se stesso, ma è troppo curioso per non «ritornare» sempre «a se stesso»...
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

C'è un punto, in ogni filosofia, in cui la «convinzione» del filosofo entra in scena: ovvero, per dirla con le parole di un antico mistero: adventavit asinus / pulcher et fortissimus. [3]
ibidem

I veri filosofi sono coloro che comandano e legiferano: essi affermano «così deve essere!», essi determinano in primo luogo il «dove» e l'«a che scopo» degli uomini e cosi facendo dispongono del lavoro preparatorio di tutti gli operai della filosofia, di tutti i soggiogatori del passato - essi protendono verso l'avvenire la loro mano creatrice e tutto quanto è ed è stato diventa per essi mezzo, strumento, martello. Il loro «conoscere» è creare, il loro creare è una legislazione, la loro volontà di verità è - volontà di potenza. - Esistono oggi tali filosofi? Sono già esistiti tali filosofi? Non devono forse esistere tali filosofi?...
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Il pensiero cosciente di un filosofo è per lo più segretamente diretto dai suoi istinti e costretto in determinati binari. Anche dietro ogni logica e la sua apparente sovranità di movimento stanno apprezzamenti di valore, o per esprimermi più chiaramente, esigenze fisiologiche di una determinata specie di vita.
ibidem

Tutti questi eccezionali fautori dell'uomo, ai quali si dà il nome di filosofi e che raramente si sentirono amici della verità, ma piuttosto sgradevoli giullari e pericolosi punti interrogativi - hanno trovato il loro compito, il loro duro, non voluto, inevitabile compito, e infine la grandezza del loro compito, nel costituire essi stessi la cattiva coscienza del loro tempo.
Friedrich Nietzsche, Al di là del bene e del male, 1886

Si riconosce un filosofo dal rifuggire tre cose abbaglianti e chiassose: la gloria, i principi e le donne: e con ciò non è detto che non siano queste a venire da lui.
Friedrich Nietzsche, Genealogia della morale, 1887

Per vivere soli si deve essere una bestia o un dio − dice Aristotele. Manca il terzo caso: si deve essere l'una e l'altra cosa − filosofo.
Friedrich Nietzsche, Il crepuscolo degli idoli, 1888

Si possono concepire i filosofi come persone che compiono sforzi estremi per sperimentare fino a che altezza l'uomo possa elevarsi.
Friedrich Nietzsche, La volontà di potenza, 1901/06 (postumo)

Il filosofo vive di problemi come l'uomo di cibi. Un problema insolubile è un cibo indigesto. 
Novalis, Frammenti, 1795/1800

Le scuole dei filosofi sono come le comete: una testa brillante seguita da una coda di detriti.
Piergiorgio Odifreddi, al TEDxPordenone, 2010

Mediante la pratica io provo esser false in più punti le teorie di molti filosofi, anche i più antichi e rinomati. In meno di due ore ciascuno potrà rendersene conto purché si prenda la pena di venire nel mio laboratorio.
Bernard Palissy, Discours admirable, 1580

Per ogni filosofo, Dio è della sua opinione.
Fernando Pessoa, La divina irrealtà delle cose, 2003 (postumo)

La meraviglia è propria della natura del filosofo; e la filosofia non si origina altro che dallo stupore.
Platone, Teeteto, ca. 369 a.e.c.

La barba non fa il filosofo.
Plutarco, Questioni conviviali, I-II sec. 

Alcuni filosofi hanno fatto una virtù del parlar con se stessi, forse perché si erano convinti che non ci fosse nessuno con cui parlare. Ho paura che l'abitudine di filosofare su questo livello un po' troppo elevato sia un sintomo del declino della discussione razionale. Non c'è dubbio che Iddio parli quasi esclusivamente con se stesso, perché non trova nessuno con cui valga la pena di parlare. Ma i filosofi dovrebbero sapere che non sono più simili a Dio di quanto non lo siano gli altri uomini.
Karl Popper, Logica della scoperta scientifica, 1934

Da Platone in poi la megalomania è stata la malattia sul lavoro più diffusa tra i filosofi.
Karl Popper, La società aperta e i suoi nemici, 1945

Ho scoperto che spesso leggere direttamente gli scritti dei filosofi non è così difficile. Pensavo ci volesse un cervello superiore, invece basta il mio che non è un granché.
Vasco Rossi, La versione di Vasco, 2011

Vi sono meno cose in cielo e in terra di quante ne hanno sognate i nostri filosofi.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

Quasi tutte le dimostrazioni dei filosofi tenderebbero a persuaderci che evidentemente non c'è nulla,
ma che in conclusione, per noi, è lo stesso che se vi fosse qualcosa.
ibidem

Filosofo si può solo diventare, non essere. Appena uno crede di esserlo, smette anche di diventarlo.
Friedrich Schlegel, Frammenti, 1797/98 

È proprio della natura del dilettante misurarsi senza la preparazione necessaria, la predisposizione e il vigore con i problemi ultimi della scienza e i più alti compiti dell'arte. In questo senso, il filosofo sembra appunto confondersi con il dilettante. È sempre invischiato nelle questioni estreme e supreme, di per sé irrisolvibili, nell'elaborazione speculativa dell'infinito, dell'eternità e quindi della divinità, e dimentica che, perché questi sforzi possano avere qualche probabilità di successo e qualche significato, bisognerebbe prima aver sistemato e risolto pienamente tutti i problemi di carattere più modesto e limitato, anzitutto quelli delle scienze naturali e della storia. Ma finché l'umanità continuerà a cercare, questo non accadrà mai. E quindi ci mancheranno sempre le premesse di ciò che a buon diritto si dovrebbe chiamare filosofia, e ogni filosofo che non abbia esperienza diretta di infinito e di eternità non è maturo per la sua professione.
Arthur Schnitzler, Il libro dei motti e delle riflessioni, 1927

Coloro che sperano di diventare filosofi studiando la storia della filosofia dovrebbero, piuttosto, ricevere da essa l'idea che filosofi si nasce proprio come avviene per i poeti, anzi assai più di rado.
Arthur Schopenhauer, Parerga e paralipomena, 1851

Che cosa è che fa il filosofo? Il coraggio di non tenersi nessuna questione sul cuore.
Arthur Schopenhauer, Scritti postumi, 1804/60 (postumo 1966/75)

Il filosofo non dimentichi mai che fa arte e non scienza.
ibidem

L'arte dei filosofi è di restituire fedelmente in concetti astratti l'essenza del mondo e della vita, così come ogni altra arte la rispecchia fedelmente nel proprio materiale.
ibidem

È proprio del filosofo questo che tu provi, di esser pieno di meraviglia, né altro cominciamento ha il filosofare che questo.
Socrate, in Platone, Teeteto, IV sec. a.e.c.

Il maggior merito che può essere attribuito a certi filosofi è quello di aver sostituito alcuni vecchi errori con errori più moderni.
Giovanni Soriano, Maldetti, 2007

La noia in letteratura e l’incomprensibilità in filosofia, sembra siano i principali criteri adottati per stabilire il valore di scrittori e filosofi.
ibidem

Un filosofo che si rispetti è capace di dire in venti pagine ciò che altri non riuscirebbero a dire in più di venti righe, e per giunta senza farsi comprendere!
ibidem

Filosofo è chi va in cerca di soluzioni là dove altri non ci vedono neppure dei problemi.
Giovanni Soriano, Finché c'è vita non c'è speranza, 2010

Secondo una concezione elitaria quanto antiquata, vero filosofo è soltanto colui il quale – come una specie di pachiderma dell’intelletto – si mostra capace di organizzare le proprie riflessioni entro sistemi monolitici compiuti e coerenti (alla Platone, alla Kant o alla Hegel, tanto per intenderci); tutti gli altri, quelli che non appartengono a nessuna scuola o che non si rifanno a nessuna corrente di pensiero, e che esprimono le proprie idee in maniera disorganica, aforistica o frammentaria, sarebbero, invece, nient’altro che dilettanti, pensatori alla giornata (o allo sbaraglio), nel migliore dei casi, pensatori “minori”. Ebbene, se le cose stanno cosí, per essere filosofi, oggi, bisogna essere innanzitutto antifilosofi.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Per salvare la filosofia dal definitivo naufragio nel mare dell’inconsistenza, i filosofi dovrebbero, innanzitutto, evitare il tradizionale uso di concetti astrusi e di vuoti paroloni; in secondo luogo, dovrebbero rinunciare alla pretesa di spiegare il mondo circoscrivendolo entro grandi sistemi onnicomprensivi, i quali, come castelli di carte, piú sono grandi piú sono fragili.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Uno storiografo o un professore di filosofia, per quanto dotti e competenti, non possono ancora dirsi “filosofi”. È sempre bene rimarcare tale distinzione anche per rispetto verso i veri filosofi che essi stessi studiano (su tale argomento, com'è noto, Schopenhauer ha scritto pagine memorabili). Anzi, si può dire sia più vicino alla figura ideale del filosofo un semplice montanaro che meditasse – anche ingenuamente, ma con originalità – su sé stesso e il mondo, rispetto a un professore di filosofia (magari con decine di pubblicazioni alle spalle) che, senza un solo pensiero che possa dirsi davvero suo, si occupasse soltanto di ciò che altri hanno pensato.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

In passato «i filosofi hanno interpretato il mondo in modi diversi», altri hanno tentato di mutarlo. Oggi è giunto il momento di lasciarlo andare in malora cosí com'è, senza ricamarci sopra troppe teorie.
ibidem

Platone definiva Diogene un «Socrate impazzito». Francis Bacon considerava Aristotele un «detestabile sofista, entusiasta per le inutili sottigliezze», e Platone uno «sfacciato cavillatore», un «gonfio poeta» e un «delirante teologo». Voltaire considerava la filosofia di Descartes «poco più che un romanzo ingegnoso, e tutt'al più verosimile per gl’ignoranti». Leibniz considerava Vanini «un imbecille» e «un pazzo». Schopenhauer, dal canto suo, giudicava Hegel (e come dargli torto!) un «repellente e insulso ciarlatano», uno «scombiccheratore di assurdità senza pari, uno sciupatore di carta, di tempo e di cervelli», un «sicario della verità». Nietzsche vedeva in Platone «un grande Cagliostro» e in Kant un «fanatico morale». Cioran, di contro, vedeva in Nietzsche un «grandissimo ingenuo», «un agnello che sognava di essere un lupo», e considerava Sartre «un maestro di scuola malato di masochismo», un «opportunista», un «filosofo strisciante», «uno che non ha capito niente». Insomma, tutto si potrà dire dei filosofi, ma non che, almeno tra loro, non si conoscano molto bene.
Giovanni Soriano, Malomondo, 2013

Il grande filosofo è quello il cui discorso, per modo di dire, viene vissuto intimamente di generazione in generazione.
George Steiner, Nessuna passione spenta, 1996

Essere filosofi non significa soltanto avere pensieri acuti, o fondare una scuola, ma amare la saggezza tanto da vivere secondo i suoi dettami: cioè condurre una vita semplice, indipendente, magnanima e fiduciosa.
Henry David Thoreau, Walden o Vita nei boschi, 1854

Al giorno d'oggi vi sono professori di filosofia ma non filosofi.
ibidem

La mediocrità di spirito e la pigrizia fanno più filosofi che la riflessione.
Luc de Clapiers de Vauvenargues, Riflessioni e massime, 1746 

La chiarezza è la buona fede dei filosofi.
ibidem

Per una mente filosofica l'uccellino che pigola nel nido perché ha fame è più eloquente dei libri di un Hegel o di un Heidegger. 
Anacleto Verrecchia, Rapsodia viennese, 2003

I filosofi discutono, la natura agisce
Voltaire, Dizionario filosofico, 1764

Essendo un filosofo, ho un problema per ogni soluzione.
Robert Zend, cit. in Laurence J. Peter, Peter's people, 1979
Vi sono meno cose in cielo e in terra
di quante ne hanno sognate i nostri filosofi. (Jean Rostand)
Proverbi sulla Filosofia
  • Con la filosofia non si convince il gatto a prender topi.
  • Con la filosofia non si cura neppure il mal di denti.
  • La barba non fa il filosofo.
  • Male superno filosofo al governo.
  • Nasce un filosofo, nasce un pazzo.
  • Per il filosofo è sempre bel tempo.
Note
  1. Amistanza: familiarità, dimestichezza (cfr. cit. di dante Alighieri.
  2. Su internet circola la seguente citazione attribuita erroneamente a Plutarco: "La filosofia è la medicina dell'anima, perché solo lei è in grado di far comprendere ciò che è bene e ciò che è male". In realtà si tratta di un passo della premessa di Mario Scaffidi Abbate al libro L’arte di saper ascoltare di Plutarco edita da Newton Compton nel 2006.
  3. Adventavit asinus / pulcher et fortissimus: è arrivato un asino / bello e fortissimo (cfr. cit. di Nietzsche.
  4. L'aforisma di Epicuro si trova in diversi siti attribuito erroneamente a Seneca.
  5. Vedi anche aforismi, frasi e citazioni su: Metafisica

Nessun commento: